loader

Principale

Trattamento

Blood test iri cosa c'è

L'insulina è uno degli ormoni più importanti prodotti nel corpo umano. Prende una parte attiva in tutti i processi metabolici, specialmente nel metabolismo dei carboidrati. L'insulina rilascia glucosio alle cellule del corpo, promuovendone l'assorbimento e la produzione di energia.

Tuttavia, a volte a causa di determinati motivi, la produzione di insulina può essere significativamente ridotta, il che porta allo sviluppo di una malattia cronica così grave come il diabete. Lo studio di insulina immunoreattiva o IRI abbreviato aiuta a determinare la quantità di questo ormone nel sangue umano.

Funzioni dell'insulina

Per capire quanto sia importante l'insulina per il normale funzionamento del corpo, è necessario capire quali funzioni svolge:

  1. Trasporta il glucosio in tutte le cellule del corpo, garantisce il suo normale assorbimento e utilizzo dei prodotti metabolici;
  2. Regola l'accumulo nelle cellule del fegato della sostanza glicogeno, che, se necessario, viene convertito in glucosio e nutre il corpo con energia;
  3. Accelera l'assorbimento di proteine ​​e grassi;
  4. Migliora la permeabilità della membrana cellulare a glucosio e amminoacidi.

Pertanto, quando c'è una carenza di insulina nel corpo umano, il funzionamento di praticamente tutti gli organi e sistemi interni è disturbato. Questo rende il diabete mellito una malattia molto pericolosa caratterizzata da molteplici complicanze.

Scopo della diagnosi

L'esame del sangue per l'insulina immunoreattiva è prescritto dall'endocrinologo per i seguenti scopi:

  1. Rilevazione del diabete e determinazione del suo tipo;
  2. Diagnosi di insulinoma (tumore pancreatico, che influenza la secrezione dell'insulina ormonale);
  3. Definizioni di ipoglicemia artificiale causata da un uso improprio di iniezioni di insulina o di farmaci ipoglicemizzanti.

Il plasma sanguigno viene utilizzato per l'analisi.

Preparazione per la diagnostica

Per ottenere i risultati diagnostici più accurati, il paziente deve prepararsi correttamente alla consegna dell'analisi per l'insulina immunoreattiva. Per fare questo, deve astenersi dal mangiare per almeno 8 ore. In questo caso, i dati più precisi possono essere ottenuti con un rapido di 12 ore.

Per questo motivo, la diagnosi di insulina viene solitamente eseguita al mattino quando l'ultimo pasto del paziente è stato alla cena di ieri. È importante notare che immediatamente prima dell'analisi è impossibile consumare bevande che possono influire sul livello di glucosio nel corpo, ovvero tè, caffè e succo.

Al mattino al paziente è permesso di bere solo un bicchiere di acqua pura, senza additivi estranei. Non è raccomandato l'uso di chewing gum anche se non contiene zucchero. È inoltre necessario rifiutare completamente di prendere qualsiasi farmaco.

Se per qualche motivo è impossibile, allora è necessario informare il medico di tutti i farmaci presi, in modo che possa correggere i dati ottenuti come risultato dell'analisi, e ancora meglio trasferire la diagnosi a un altro giorno.

È anche necessario sottolineare che solo quei pazienti che non hanno precedentemente ricevuto un trattamento con terapia insulinica possono eseguire un test di insulina. Il fatto è che i preparati a base di insulina alterano in modo significativo i risultati dell'analisi, poiché i reagenti reagiscono allo stesso modo sia per l'insulina umana naturale che per le sue tasse artificiali.

Risultati dell'analisi

Normalmente, il contenuto di insulina immunoreattiva nel plasma sanguigno dovrebbe essere compreso tra 6 e 24 mIU / L. A volte l'indicatore di velocità per l'IRI può essere diverso se per testare un paziente sono stati utilizzati metodi diagnostici non standard. Altrettanto importante è il rapporto tra insulina e glucosio, che non dovrebbe essere superiore a 0,3.

Questa analisi consente di fare una diagnosi corretta per quei pazienti i cui indicatori di test di tolleranza al glucosio si trovano al limite della norma. Una tale condizione, di regola, segnala lo sviluppo del diabete mellito o di altre malattie del pancreas in un paziente.

Pertanto, se il contenuto di insulina plasmatica è significativamente inferiore alla norma stabilita, ciò indica una grave violazione della secrezione di questo ormone e la presenza di diabete di tipo 1 nel paziente.

Nel diabete mellito di tipo 2, i livelli di insulina sono generalmente elevati, il che indica una funzionalità del pancreas potenziata e lo sviluppo di resistenza all'insulina tissutale nel paziente.

Nelle persone che soffrono di obesità, i livelli di insulina possono essere il doppio del livello normale. In questo caso, al fine di normalizzare il contenuto di IRI nel plasma sanguigno, è sufficiente perdere quei chili in più e seguire correttamente la dieta.

Condizioni in cui un paziente può essere diagnosticato con un livello elevato di insulina immunoreattiva:

  • insulinoma;
  • Diabete di tipo 2 (non insulino dipendente);
  • Malattie del fegato;
  • acromegalia;
  • La sindrome di Cushing;
  • Distrofia miotonica;
  • Intolleranza congenita a fruttosio e galattosio;
  • Alto grado di obesità.

L'insulina bassa è caratteristica delle seguenti malattie:

  • Diabete di tipo 1 (insulino-dipendente);
  • Ipopituitarismo.

Errori diagnostici

Come ogni altro tipo di diagnosi, l'analisi dell'insulina immunoreattiva non sempre dà risultati corretti. I seguenti fattori possono influenzare l'accuratezza del test:

  1. Esacerbazione della malattia cronica, trasferita ai pazienti poco prima dell'analisi;
  2. Esame a raggi X;
  3. Passaggio di alcune procedure fisiologiche.

Inoltre, le abitudini alimentari del paziente possono avere un grande impatto sui risultati del test. Per diagnosticare il livello di insulina era il più preciso, pochi giorni prima del test il paziente dovrebbe eliminare completamente tutti gli alimenti piccanti e grassi dalla sua dieta.

Una dieta scorretta può provocare un salto di insulina e glucosio, che verrà registrato durante l'analisi. Tuttavia, questo risultato non consentirà una valutazione oggettiva delle condizioni del paziente, poiché è stato causato da un fattore esterno e non è caratteristico di questa persona.

È anche importante notare che è necessario sottoporsi a diagnosi per il mantenimento dell'IRI il più presto possibile, quando compaiono i primi sintomi della disfunzione pancreatica. Ciò consentirà al paziente di fare una diagnosi corretta nelle prime fasi della malattia, che è di fondamentale importanza nel trattamento del diabete.

Va ricordato che senza un trattamento adeguato questa malattia porta a conseguenze molto gravi. L'unico modo per evitare complicazioni è identificare la malattia il prima possibile e iniziare una lotta attiva con essa, e per questo è necessario sapere di cosa si tratta. Il video in questo articolo rivelerà le principali caratteristiche dell'insulina.

Come passare un'analisi di insulina immunoreattiva

Analisi dell'insulina immunoreattiva: normale, tavola livellata

Lo studio dell'insulina immunoreattiva consente di comprendere la qualità della produzione di insulina endocrina in quei pazienti che non ricevono preparati insulinici e non l'hanno fatto prima, perché gli anticorpi che possono distorcere il vero risultato del test vengono prodotti sulla sostanza esogena nel corpo del paziente.

Normale sarà considerato il contenuto di IRI nel sangue di una persona a stomaco vuoto, se è da 6 a 24 mIU / l (questa cifra varierà a seconda del sistema di test utilizzato). Il rapporto tra insulina e zucchero a un livello inferiore a 40 mg / dl (l'insulina viene misurata in μEED / ml e lo zucchero in mg / dL) è inferiore a 0,25. Quando il livello di glucosio è inferiore a 2,22 mmol / l, inferiore a 4,5 (l'insulina è espressa in mIU / l, zucchero in mol / l).

La determinazione dell'ormone è necessaria per la corretta formulazione del diabete mellito in quei pazienti che hanno un test di tolleranza al glucosio borderline. Con il diabete mellito del primo tipo, l'insulina sarà abbassata, mentre con il secondo tipo sarà ad un livello normale o elevato. Un livello elevato di insulina immunoreattiva sarà notato per tali malattie:

  • acromegalia;
  • Sindrome di Itsenko-Cushing;
  • insulinoma.

Norma e eccesso

Un doppio eccesso della norma sarà contrassegnato con diversi gradi di obesità. Quando il rapporto tra insulina e glicemia è inferiore a 0,25, la premessa del sospetto insulinoma sarà.

Stabilire il livello di insulina circolante è un indicatore importante per lo studio della fisiopatologia del metabolismo dei grassi e dei carboidrati. Per quanto riguarda il decorso della malattia, i livelli di insulina possono giocare un ruolo fondamentale nella diagnosi dell'ipoglicemia. Questo è particolarmente importante se l'ipoglicemia si sviluppa durante la gravidanza.

Il contenuto rilevabile di insulina è più stabile nel plasma del sangue umano che nel suo siero. Questo può essere spiegato con l'uso di anticoagulanti. È per questo motivo che la determinazione dell'insulina immunoreattiva con il primo metodo è la più preferibile per fare la diagnosi corretta. Questa procedura può essere combinata con un test per la tolleranza al glucosio.

Tempo dopo il caricamento

Nel diabete del primo tipo, la risposta al consumo di glucosio sarà pari a zero e nei diabetici del secondo tipo, che soffrono di vari gradi di obesità, la reazione sarà rallentata. Il livello di insulina nel corpo dopo 2 ore può aumentare al massimo i valori possibili e non tornare alla normalità per un lungo periodo.

Quei pazienti che ricevono insulina mostreranno una risposta ridotta.

Dopo somministrazione endovenosa di zucchero, il rilascio totale dell'ormone sarà leggermente inferiore rispetto alla somministrazione orale. Le isole di Langerhans nel pancreas diventano meno sensibili allo zucchero nel corso dell'età del paziente, ma il livello di produzione massima di ormoni rimane lo stesso.

La quantità di chetoni nel sangue e nelle urine

I corpi chetonici sono prodotti dal fegato a causa della lipolisi e degli aminoacidi chetogenici. Quando la completa insulino-carenza esiste:

  1. pronunciata attivazione della lipolisi;
  2. maggiore ossidazione degli acidi grassi;
  3. il verificarsi di una grande quantità di acetil-CoA (questo eccesso viene utilizzato nella produzione di corpi chetonici).

A causa di un eccesso di corpi chetonici, si verificano ketonemia e chetonuria.

In una persona sana, la quantità di corpi chetonici sarà compresa tra 0,3 e 1,7 mmol / l (in base al metodo utilizzato per determinare questa sostanza).

La causa più comune di chetoacidosi è la decompensazione pronunciata del diabete mellito insulino-dipendente, oltre a un diabete insulino-indipendente prolungato, soggetto all'esaurimento delle cellule beta pancreatiche e allo sviluppo di una completa insulino-insulina.

Chetonemia estremamente alta con un indice di 100 a 170 mmol / l e una reazione nettamente positiva di urina ad acetone sarà la prova che il coma diabetico iperketonemico si sta sviluppando.

Test dell'insulina

Dopo il digiuno, sarà necessario introdurre l'insulina in un volume di 0,1 U / kg di peso corporeo del paziente. Se è prevista una sensibilità eccessiva, la dose viene ridotta a 0,03-0,05 U / kg.

Il sangue venoso viene prelevato dalla vena cubitale a stomaco vuoto agli stessi intervalli di tempo - 120 minuti. Inoltre, è necessario innanzitutto preparare il sistema per l'introduzione più rapida possibile di glucosio nel sangue.

A velocità normale, il glucosio inizierà un calo massimo in 15-20 minuti, raggiungendo il 50-60 percento del livello originale. Dopo 90-120 minuti, lo zucchero nel sangue tornerà al suo valore originale. Un calo meno caratteristico sarà un segnale di ridotta sensibilità all'ormone. Una diminuzione più rapida sarà un sintomo di ipersensibilità.

Base di conoscenza: insulina

Mcad / ml (microunità per millilitro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi per lo studio?

  • Non mangiare entro 12 ore prima dell'analisi.
  • Escludere completamente i farmaci per il giorno prima della donazione di sangue (in accordo con il medico).
  • Non fumare per 3 ore prima dello studio.

Informazioni generali sullo studio

L'insulina è sintetizzata nelle cellule beta del pancreas endocrino. La sua concentrazione nel sangue dipende direttamente dalla concentrazione di glucosio: dopo aver mangiato una grande quantità di glucosio entra nel sangue, il pancreas secerne insulina in risposta a questo, che innesca i meccanismi attraverso i quali il glucosio si muove dal sangue alle cellule di tessuti e organi. L'insulina regola anche i processi biochimici nel fegato: se c'è molto glucosio, il fegato inizia a immagazzinarlo sotto forma di glicogeno (polimero del glucosio) o usato per sintetizzare gli acidi grassi. Quando la sintesi di insulina è compromessa e viene prodotta meno del necessario, il glucosio non può entrare nelle cellule del corpo e l'ipoglicemia si sviluppa. Le cellule iniziano a mancare del substrato principale di cui hanno bisogno per la formazione di energia - nel glucosio. Se tale condizione è cronica, il metabolismo viene disturbato e le patologie dei reni, del sistema cardiovascolare e nervoso iniziano a svilupparsi e la visione ne risente. Una malattia in cui vi è una mancanza di insulina si chiama diabete. È di diversi tipi. In particolare, il primo tipo si sviluppa quando il pancreas non produce abbastanza insulina, il secondo tipo è associato alla perdita di sensibilità delle cellule agli effetti dell'insulina su di essi. Il secondo tipo è più comune. Per il trattamento del diabete mellito nelle fasi iniziali, vengono solitamente utilizzati una dieta e farmaci speciali che aumentano la produzione di insulina da parte del pancreas o stimolano le cellule del corpo a consumare glucosio aumentando la loro sensibilità a questo ormone. Se il pancreas cessa di produrre insulina completamente, è necessaria la sua somministrazione con iniezioni. Un'aumentata concentrazione di insulina nel sangue è chiamata iperinsulinemia. Allo stesso tempo, il contenuto di glucosio nel sangue diminuisce bruscamente, il che può portare al coma ipoglicemico e persino alla morte, poiché il lavoro del cervello dipende direttamente dalla concentrazione di glucosio. Pertanto, è molto importante controllare il livello di zucchero nella somministrazione parenterale di insulina e altri farmaci usati per il trattamento del diabete. Livelli elevati di insulina nel sangue possono anche essere causati da un tumore che lo secerne in grandi quantità - insulinoma. Con esso, la concentrazione di insulina nel sangue può aumentare dozzine di volte in breve tempo. Malattie associate allo sviluppo del diabete mellito: sindrome metabolica, patologia surrenale e ipofisaria, sindrome dell'ovaio policistico.

A cosa serve la ricerca?

  • Per la diagnosi di insulina (tumori pancreatici) e per determinare le cause di ipoglicemia acuta o cronica (insieme al test per glucosio e C-peptide).
  • Monitorare l'insulina endogena sintetizzata dalle cellule beta.
  • Per identificare la resistenza all'insulina.
  • Per scoprire quando i pazienti con diabete di tipo 2 devono iniziare a prendere insulina o farmaci ipoglicemici.

Quando è programmato uno studio?

  • Con bassa glicemia e / o con sintomi di ipoglicemia: sudorazione, palpitazioni cardiache, sensazione di fame regolare, annebbiamento della coscienza, visione offuscata, vertigini, debolezza, attacchi di cuore.
  • Se necessario, scoprire se l'insulinoma è stato rimosso con successo, così come in tempo utile per diagnosticare eventuali ricadute.
  • Durante il monitoraggio dei risultati del trapianto di cellule insulari (determinando la capacità dei trapianti di produrre insulina).

Cosa significano i risultati?

Valori di riferimento: 2,6 - 24,9 MCU / ml.

Cause di alti livelli di insulina:

  • acromegalia,
  • Itsenko - sindrome di Cushing,
  • intolleranza al fruttosio o al glucosio-galattosio,
  • insulinoma,
  • obesità
  • insulino-resistenza, come nella pancreatite cronica (compresa la fibrosi cistica) e nel carcinoma pancreatico.

Cosa può influenzare il risultato?

L'uso di farmaci come corticosteroidi, levodopa, contraccettivi orali aumenta la concentrazione di glucosio.

  • Allo stato attuale, l'insulina ottenuta come risultato della sintesi biochimica viene utilizzata come iniezioni, il che la rende più simile nella sua struttura e proprietà all'insulina endogena (prodotta nell'organismo).
  • Gli anticorpi anti-insulina possono influenzare i risultati dello studio, pertanto, se sono presenti nel sangue, si raccomanda di utilizzare metodi alternativi per determinare la concentrazione di insulina (analisi del peptide C).
  • Siero C-peptide
  • C-peptide nell'urina quotidiana
  • Test di tolleranza al glucosio
  • Glucosio plasmatico
  • Glucosio nelle urine
  • fruttosamina

Chi fa lo studio?

Endocrinologo, terapista, gastroenterologo.

Insulina (immunoreattiva, IRI)

L'insulina (insulina immunoreattiva, IRI) è l'ormone principale del pancreas, che aumenta la permeabilità delle membrane cellulari per il glucosio, a seguito del quale il glucosio passa dal sangue alle cellule.

Il pancreas è una ghiandola della secrezione mista. Il ruolo dell'organo intrasecretorio viene svolto dalle isole di Langerhans, che rappresentano meno di 0,01 parte della massa del pancreas. Negli isolotti di Langerhans, ci sono due tipi di cellule endocrine (cellule α- e β), che producono vari ormoni: il primo - il fattore iperglicemico, o l'ormone glucagone, il secondo - l'insulina. L'insulina prende il nome dalla parola "insula" (isola). Questo è l'unico ormone che provoca una diminuzione del livello di glucosio nel sangue (e, a proposito, la prima proteina, la cui struttura è stata decifrata).

Il peso molecolare di questa proteina, costituito da due catene polipeptidiche, è 5700D. L'insulina è formata dal precursore proteico della preinsulina, che sotto l'azione degli enzimi proteolitici viene scomposto nella ghiandola e parzialmente in altri tessuti, ad esempio il grasso, attraverso composti intermedi nei prodotti finali - insulina e C-peptide. L'insulina subisce prontamente la polimerizzazione che coinvolge lo zinco, che porta alla formazione di insulina di zinco (con un peso molecolare fino a 48.000 D). Si concentra nelle microbolle. Quindi le microbolle (granuli) sono dirette attraverso i tubuli alla superficie cellulare, il loro contenuto viene secreto nel plasma.

L'effetto dell'insulina sulla cellula si manifesta principalmente nella sua interazione con le proteine ​​recettoriali fissate sulla superficie esterna della membrana plasmatica. Il complesso risultante "recettore-insulina" interagisce con altri componenti della membrana, a seguito del quale la macrostruttura delle proteine ​​di membrana viene cambiata e aumenta la permeabilità della membrana. Un tale complesso forma insulina con una proteina di trasporto, facilitando così il trasferimento del glucosio nelle cellule.

Con il cambiamento nel livello di secrezione e attività funzionale dell'insulina, essi associano la formazione del diabete mellito, i cui sintomi erano noti più di 2500 anni fa (la parola "diabete" è stata introdotta in tempi antichi).

Indicazioni per la nomina di analisi dell'insulina

  1. Determinazione del tipo di diabete.
  2. Diagnosi differenziale dell'ipoglicemia (diagnosi di insulinoma, sospetto di ipoglicemia artificiale).

Preparazione per lo studio. Il prelievo di sangue viene effettuato nella mattinata rigorosamente a stomaco vuoto.

Materiale per la ricerca Siero di sangue

Metodo di determinazione: elettrochimiluminescenza automatica (analizzatore Eleksys-2010, produttore: F. Hoffman-La Roche Ltd, Svizzera).

Unità di misura: mked / ml.

Valori di riferimento (norma dell'insulina). 2-25 ICU / ml.

Analisi sull'Iran

Viene effettuato un esame immunitario reattivo dell'insulina al fine di scoprire la qualità della produzione ormonale da parte del pancreas. Il nome abbreviato di questa analisi è l'Iran. Questa analisi è effettuata, solo a persone che non prendono e in questo momento non fanno iniezioni di insulina. Tale condizione deve essere osservata, a causa del fatto che l'ingresso artificiale dell'ormone nel sangue provoca la produzione di anticorpi e questo può influenzare i risultati dello studio.

Cos'è questo ormone?

L'insulina è sintetizzata dalla proinsulina e viene prodotta nelle cellule pancreatiche. Il suo rilascio è innescato aumentando il livello di glucosio nel sangue umano. L'ormone prende parte al metabolismo dei carboidrati. Con il suo aiuto, la quantità di zucchero nel corpo è controllata da un metodo di lancio di una reazione che lo rimuove attraverso i reni. Lo scopo principale dell'insulina è di fornire i muscoli e i tessuti grassi con il glucosio. L'ormone controlla la quantità di glicogeno nel fegato e aiuta nel trasporto di aminoacidi attraverso la membrana cellulare. E prende anche una parte attiva nel metabolismo delle molecole proteiche e degli acidi grassi.

Se si verifica una violazione nella sintesi dell'ormone, nel corpo umano si attivano meccanismi che contribuiscono al deterioramento del lavoro di tutti i sistemi e gli organi.

Il tasso e le cause del rigetto dell'insulina immunoreattiva

Gli indicatori sono considerati normali se la quantità di insulina nel sangue varia da 6 a 25 μU / ml, soggetta alla consegna a stomaco vuoto. Livelli elevati possono essere nelle donne in gravidanza - fino a 27 μED / ml. Nell'uomo, la cui età ha più di 60 anni può arrivare fino a 35 mCU / ml. Nei bambini di età inferiore a 12 anni, la quantità di insulina nel plasma sanguigno non deve superare 10 μU / ml. Una diminuzione della quantità dell'ormone si osserva in patologie come il diabete di tipo 1 e di tipo 2, la malattia di Hirata e la sindrome da insulina autoimmune. Con 1 grado di diabete, l'indice raggiunge lo zero. Nei casi in cui l'insulina è elevata, si osservano tali deviazioni:

Quando i livelli ormonali sono troppo alti, una persona sviluppa la sindrome di Itsenko-Cushing.

  • la formazione di tumori nei tessuti molli del pancreas;
  • la fase iniziale del diabete mellito insulino-dipendente;
  • l'obesità;
  • malattia del fegato;
  • acromegalia - una malattia della ghiandola pituitaria;
  • Sindrome di Itsenko-Cushing;
  • distrofia muscolare;
  • la gravidanza;
  • intolleranza al fruttosio e al galattosio.
Torna al sommario

Indicazioni per l'analisi

Il controllo della quantità di insulina nel plasma sanguigno aiuterà a identificare i primi segni di una grave malattia. Se ci sono deviazioni nello stato di salute nel corpo umano, è necessario consultare un medico a fini di esame. I sintomi che dovrebbero avvisare la persona:

Se una persona ha notato che ha iniziato a stancarsi più velocemente, allora è necessario sottoporsi ad un esame.

  • cambiamento nel peso corporeo, nelle condizioni di mantenimento della precedente dieta e attività fisica;
  • debolezza e stanchezza;
  • guarigione lenta di lesioni lievi della pelle;
  • ipertensione;
  • la presenza di proteine ​​nelle urine.
Torna al sommario

formazione

Per condurre correttamente ricerche sulla quantità di insulina, è necessario rispettare alcune regole durante la raccolta del materiale. Il primo di questi è l'astinenza dal mangiare per 12 ore prima di donare il sangue per la ricerca. In secondo luogo, è necessario interrompere l'assunzione di farmaci che contengono corticosteroidi, ormoni tiroidei e contraccettivi ormonali. Se non è possibile annullare la terapia farmacologica, è necessario informare il medico curante o il personale di laboratorio. La terza regola è di non esporre il corpo allo stress fisico per 30 minuti prima di eseguire l'analisi.

Come vengono eseguiti i test?

Per determinare la quantità di insulina è necessario raccogliere alcuni millilitri di sangue venoso, che viene raccolto in una provetta con un anticoagulante, cioè con una sostanza che impedisce la coagulazione del sangue. Quindi il becher viene raffreddato in un bagno di ghiaccio. Dopo ciò, il sangue viene diviso in componenti separati e raffreddato a 40 gradi. Quando il plasma viene separato, viene congelato a 200 grammi. Celsius. Quindi i risultati vengono confrontati su sistemi di test speciali. In alcuni laboratori, per un risultato più accurato, offrono di sottoporsi a uno studio 2 volte con un intervallo di 2 ore. Per fare ciò, dopo 1 prelievo di sangue, bere una soluzione di glucosio e, dopo un intervallo di tempo, ripetere l'analisi.

Altri Articoli Sul Diabete

Quando si misura la glicemia, è importante testare rapidamente, ottenere risultati accurati che siano facili da leggere e prendere anche il sangue dove si ha il minimo disagio e dolore, specialmente quando si tratta di diabete.

Gli integratori alimentari sono una componente frequente e già familiare nella composizione dei moderni prodotti industriali. Dolcificante particolarmente diffuso: viene aggiunto anche nel pane e nei latticini.

Un esame del sangue per lo zucchero è assegnato a un adulto o bambino, se ci sono sintomi sospetti in forma di affaticamento, stanchezza, debolezza, sensazione di sete.