loader

Pericolo e conseguenze del diabete

Il diabete di tipo 1 insulino-dipendente è una malattia cronica causata da una quantità insufficiente di insulina sintetizzata da parte delle cellule pancreatiche. Il diabete mellito di tipo 2 è caratterizzato da processi metabolici alterati, mentre il tessuto muscolare diventa immune al glucosio, di conseguenza, questa sostanza si accumula nel sangue. Indipendentemente dal tipo di malattia, il diabete è a rischio di gravi complicanze che si sviluppano quando le raccomandazioni terapeutiche non vengono seguite.

Cos'è una malattia pericolosa?

Qual è il diabete pericoloso conosce ogni paziente. Livelli elevati di zucchero nel sangue portano all'interruzione di tutti i processi metabolici nel corpo. Costantemente alta concentrazione di glucosio porta a compromissione della microcircolazione del sangue, che diventa il prerequisito principale per lo sviluppo di complicanze.

Flusso sanguigno indebolito influenza rapidamente il benessere del paziente. Prima di tutto, è caratterizzato dalla condizione degli arti inferiori. I pazienti hanno notato affaticamento durante la deambulazione, gonfiore alle gambe, dolore e disagio.

L'alterata circolazione sanguigna porta ad una diminuzione della funzione protettiva della pelle e, di conseguenza, qualsiasi danno all'epidermide guarisce per un tempo molto lungo. Questo è pieno del rischio di ferite non cicatrizzate (lesioni della pelle trofiche). Il diradamento delle pareti dei vasi sanguigni può causare una serie di complicazioni, fino a cancrena. La forma trascurata della malattia può essere fatale.

Flusso sanguigno indebolito comporta:

  • piede diabetico;
  • neuropatia;
  • lesione dei vasi della retina;
  • danno cerebrale.

Tutte queste condizioni sono molto pericolose e senza trattamento possono portare alla disabilità del paziente.

Le conseguenze del diabete possono essere suddivise in due grandi gruppi: si tratta di cambiamenti patologici nel corpo e complicazioni acute causate da un prolungato aumento della glicemia. Per lo sviluppo di cambiamenti patologici hanno bisogno di molto tempo, tali complicazioni compaiono con una violazione sistematica del trattamento prescritto. I primi sintomi possono comparire alcuni decenni dopo la scoperta del diabete.

Le conseguenze acute si sviluppano con un brusco cambiamento nel livello di zucchero.

Complicazioni precoci

Tutti sanno quanto sia pericoloso il diabete è lo sviluppo del coma diabetico. Coma si riferisce alle complicazioni precoci o acute della malattia e si verifica sullo sfondo di un improvviso cambiamento nel livello di zucchero a valori critici. Cadendo in un coma si verifica come quando la concentrazione di zucchero a un livello pericoloso, e con una forte diminuzione.

Con una mancanza di insulina iniettata ad alto rischio di chetoacidosi. Questa condizione è caratterizzata dall'accumulo di prodotti metabolici. Le complicanze si sviluppano rapidamente e possono portare al coma.

Tutte queste condizioni richiedono l'immediata ospedalizzazione del paziente.

Cambiamenti patologici nel diabete

Il diabete "colpisce" in tutti i sistemi del corpo. La malattia può provocare violazioni del sistema urinario e del sistema nervoso. Con il diabete, il sistema circolatorio del corpo soffre, possibilmente influenzando la retina e la perdita della vista.

Il rischio di sviluppare conseguenze pericolose aumenta molte volte se il paziente non ascolta le raccomandazioni del medico.

In circa sette casi su dieci di complicanze del diabete, si sviluppa la nefropatia. Questa condizione patologica è caratterizzata da un malfunzionamento dei reni sullo sfondo di una violazione del metabolismo dei carboidrati e delle proteine ​​nel corpo. La nefropatia si sviluppa gradualmente. La malattia non è accompagnata da alcun sintomo acuto. La patologia sospetta può essere i seguenti sintomi:

  • stanchezza;
  • minzione frequente;
  • mal di schiena sordo;
  • mal di testa;
  • gonfiore.

Il dolore nella nefropatia è episodico, quindi si manifesta, quindi scompare. L'edema nelle patologie renali si diffonde da cima a fondo e le borse caratteristiche sotto gli occhi appaiono per prime. I disturbi metabolici possono avere un effetto negativo sui reni per decenni, senza sintomi, e il paziente non è consapevole dello sviluppo di complicanze. La nefropatia viene spesso diagnosticata quando si trova la proteina nelle urine del paziente.

In secondo luogo, l'incidenza delle complicazioni è l'angiopatia. Questa malattia è caratterizzata da fragilità capillare e distruzione graduale delle pareti vascolari. La malattia colpisce l'intero sistema circolatorio umano. Una caratteristica di questa patologia è il dolore alle gambe, che è accompagnato dalla formazione di ulcere trofiche. Nel tempo, il paziente sviluppa cancrena. L'assottigliamento dei vasi sanguigni si verifica a causa di alti livelli di glucosio, quando il paziente non segue una dieta a basso contenuto di carboidrati e non assume farmaci ipoglicemizzanti.

Questa complicanza può "colpire" attraverso i vasi degli occhi e dei reni, determinando lo sviluppo di patologie della retina e dell'insufficienza renale, che possono eventualmente trasformarsi in nefropatia.

La polineuropatia del diabete è una lesione del sistema nervoso periferico. La malattia è caratterizzata da compromissione della sensibilità, dolore, intorpidimento degli arti. Il pericolo di questa malattia è la ridotta suscettibilità al dolore, che può causare gravi complicanze nei pazienti con diabete. Molto spesso, la neuropatia colpisce gli arti inferiori. Non suscettibilità al dolore comporta lesioni accidentali e danni alla pelle, che nel diabete è irto di sviluppo di ulcere a causa della compromissione della rigenerazione della pelle.

L'encefalopatia nel diabete porta a compromissione dell'attività cerebrale e disturbi della coscienza. La malattia è accompagnata da mal di testa agonizzante.

Le complicanze croniche associate al lavoro dei reni, del sistema circolatorio e del sistema nervoso si sviluppano in media 15-20 anni dopo l'inizio del diabete. Il risarcimento del diabete consente di ritardare lo sviluppo di questi effetti.

Pertanto, nei pazienti più anziani, i pazienti vengono osservati in un numero di patologie croniche che devono essere trattate. Prima di tutto, la pelle soffre. La violazione del flusso sanguigno è accompagnata da una diminuzione del tasso di rigenerazione. Questo porta allo sviluppo di ulcere trofiche con il minimo danno all'epidermide. Se questa patologia non viene trattata, progredisce e diventa la causa del piede diabetico e della cancrena. Sospettando la comparsa di un'ulcera trofica e confrontandola con una foto, il paziente dovrebbe consultare immediatamente un medico se un tale problema è apparso per la prima volta.

La funzionalità renale compromessa si verifica a causa dell'accumulo di prodotti metabolici. Senza un trattamento tempestivo, il disturbo porta rapidamente all'insufficienza renale.

Sullo sfondo dello zucchero costantemente elevato, si verifica un restringimento del lume tra le pareti dei vasi. Questo è irto del rischio di coaguli di sangue, lo sviluppo di infarto e ictus.

Come potete vedere, tutte le complicanze croniche sono strettamente correlate e si sviluppano con zuccheri costantemente elevati. Per prevenire lo sviluppo di complicazioni acute del diabete nelle donne e negli uomini, può essere d'aiuto il risarcimento per la malattia, che si ottiene aderendo a una dieta a basso contenuto di carboidrati, assumendo farmaci che abbassano lo zucchero e controllando il peso del paziente.

Complicazioni nelle donne

La glicemia costantemente elevata è un terreno fertile favorevole per i funghi di lievito. Le complicazioni del diabete di tipo 2 nelle donne si manifestano con frequenti infezioni fungine degli organi genitali, difficili da trattare con i farmaci.

Nel diabete, il glucosio entra nelle urine, quindi le infezioni fungine colpiscono la vescica. Tali malattie sono accompagnate da prurito e dolore durante la minzione. Il trattamento delle infezioni fungine è complicato dal fatto che lo zucchero costantemente elevato provoca il rapido sviluppo della microflora patogena, con la conseguenza che qualsiasi misura terapeutica porta solo un sollievo temporaneo.

Nella forma insulino-dipendente del diabete non compensato, una serie di complicanze si verifica quando il bambino nasce. Inoltre, se una donna non ha ottenuto un compenso sostenibile della malattia prima del concepimento, vi sono alti rischi di ipoglicemia nel feto. Spesso, le madri con diabete insufficientemente compensato della forma insulino-dipendente danno alla luce bambini obesi.

Molte persone conoscono il pericolo del diabete di tipo 2 acquisito, ma non aderiscono alle regole del trattamento. Se le raccomandazioni dell'endocrinologo non vengono seguite, il pancreas si esaurisce con l'età e il secondo tipo di diabete può diventare una forma insulino-dipendente della malattia, quando sono necessarie iniezioni ormonali giornaliere per mantenere il supporto vitale. Ritardare lo sviluppo degli effetti del diabete mellito di tipo 2 e migliorare la qualità della vita, aiuterà la disciplina e l'attenzione alla propria salute. I pazienti devono monitorare attentamente la nutrizione, tenendo conto del carico glicemico del cibo e prontamente assumere i farmaci raccomandati dal medico curante. Il mancato rispetto del regime di trattamento porta a conseguenze pericolose che riducono significativamente l'aspettativa di vita del paziente.

Con il diabete negli esseri umani, il metabolismo è disturbato. La maggior parte di questi disturbi si riferisce al metabolismo dei carboidrati, poiché una produzione insufficiente di insulina rende impossibile la scissione del glucosio. Il benessere di una persona dipende dal suo livello nel sangue. Il diabete può essere insulino-dipendente (è chiamato tipo 1) e insulino-indipendente (2 tipi). Il tipo di malattia è determinato dalla quantità di insulina prodotta dall'organismo: non viene prodotta o prodotta, ma i tessuti non sono sensibili ad essa.

La malattia ha un decorso cronico e non è completamente guarita. È controllato dalla dieta o dai farmaci. Una persona malata deve seguire il regime giornaliero, impegnarsi in attività fisica e monitorare l'igiene del corpo. I diabetici sono obbligati a monitorare regolarmente la glicemia e l'emoglobina glicata. La concentrazione del primo dovrebbe essere pari a 4-6,6 mmol / l, e il secondo non dovrebbe raggiungere il segno dell'8%. Pur mantenendo gli indicatori a questo livello, il verificarsi di complicanze non minaccia la persona. Le complicazioni del diabete sono piuttosto serie e si verificano sempre, se non si presta attenzione alla malattia.

"Slow killer", lui è il diabete mellito: qual è il pericolo della malattia e quali conseguenze può avere?

Endocrinologi esperti affermano che tutti i pazienti con diabete possono essere suddivisi in due categorie.

I primi cadono nel panico e nell'ipocondria, ascoltando costantemente se stessi, cercando nuovi sintomi.

Prendono casualmente i farmaci che il vicino ha consigliato all'ingresso, si rivolgono a medici, erboristi e quasi sciamani. Naturalmente, questo approccio non può portare a nulla di buono. Il secondo ignora completamente il problema, sperando solo in "forse".

Questo è il gruppo più pericoloso di pazienti. Se trascuri il trattamento, le complicazioni non ti faranno aspettare. E, sfortunatamente, la più piccola, la terza categoria. Queste persone valutano adeguatamente la situazione e aiutano il medico, osservando scrupolosamente il suo appuntamento.

Questo articolo si concentra sui pazienti dei primi due gruppi. Bisogna capire che il diabete è lontano da un verdetto: si deve solo trovare un trattamento adeguato. Il secondo non fa male sapere quali complicazioni la malattia è irta di. Le tattiche di struzzo non hanno ancora aiutato nessuno. Allo stesso tempo, l'implementazione di appuntamenti specialistici eviterà complicazioni e migliorerà significativamente la qualità della vita.

Non a caso esiste un termine "persona in buona salute". Dobbiamo sforzarci di compensare la malattia. Se lo zucchero viene mantenuto a un livello normale, le complicazioni non si svilupperanno. Anche se sono presenti, quindi con una malattia compensata, la regressione può essere raggiunta. Quando viene stabilito un risarcimento, lo stato migliora gradualmente.

In che modo l'iperglicemia influisce sul corpo?

Di norma, le cause delle complicanze del diabete sono combinate tra loro, quindi, in un caso particolare, è impossibile nominare un qualsiasi fattore provocante:

  1. elevata concentrazione di glucosio. Se durante il giorno è costantemente aumentato (come opzione, sono possibili leggere fluttuazioni), quindi non è possibile evitare complicazioni. Per un certo periodo, il corpo utilizzerà i meccanismi compensatori naturali, non sono illimitati. Se identifichi lo sviluppo di complicazioni nel tempo, puoi invertirli. Ma il pericolo è che le patologie si sviluppino in persone diverse con una velocità impari. Pertanto, è importante seguire il programma degli esami preventivi. Questo è il vero modo di mantenere la salute e le prestazioni;
  2. gocce rapide e significative di zucchero nel sangue. Il cambiamento massimo in glucosio durante il giorno è 5 mmol / l, in bambini - 7 mmol / l. Anche il tasso di riduzione dello zucchero è importante (il valore massimo è 4 mmol / l). Se lo zucchero diminuisce troppo velocemente, i sintomi di ipoglicemia possono manifestarsi con normali valori glicemici;
  3. caratteristiche individuali. Succede che le complicanze si sviluppano anche con il diabete compensato. Fortunatamente, questo accade raramente. La ragione è la vulnerabilità individuale del corpo, dal tipo di "anello debole". Secondo le statistiche, il 5% delle persone ha complicazioni anche con un aumento breve e moderato degli zuccheri.

Se non puoi influenzare l'ultima causa in alcun modo, allora è del tutto possibile per il primo e il secondo motivo. Particolarmente pericoloso è il livello di glucosio costantemente elevato.

Stanno aspettando i diabetici con "esperienza" di pochi anni. La loro insidiosità e pericolo è che non appaiono in modo acuto, ma gradualmente. Anche con un trattamento adeguato, non vi è alcuna garanzia assoluta che le conseguenze tardive possano essere evitate.

Impatto sul cuore e sui vasi sanguigni

L'angiopatia è una lesione dei vasi sanguigni e si sviluppa molto più velocemente di altre complicanze.

Prima di tutto, la struttura del tessuto vascolare è disturbata, la probabilità di aterosclerosi aumenta, aumenta il rischio di formazione di trombi.

La violazione della pervietà dei vasi sanguigni, i cambiamenti nella struttura delle loro pareti portano al fatto che l'apporto di sangue agli organi e l'apporto di sostanze nutritive si deteriorano gradualmente. A volte aumenta il rischio di malattie cardiache e ictus, che letteralmente perseguitano i diabetici.

Pericoli per il sistema nervoso umano

La minaccia di ictus è già stata detta. Inoltre, c'è spesso un disturbo del sistema nervoso, come la polineuropatia.

Questo termine nasconde una diminuzione della sensibilità delle estremità al dolore e al calore.

La condizione si manifesta con intorpidimento e formicolio sotto forma di "guanti" e "calze". Le sensazioni spiacevoli si intensificarono di notte. Questo fenomeno è unito dalla debolezza degli arti. A volte il paziente è tormentato da un dolore articolare costante.

Cosa minaccia gli organi della visione?

La complicazione più comune della visione è la retinopatia. Questa è una lesione sullo sfondo della retina dell'occhio DM.

Con la progressione della malattia è il suo distacco, emorragia nel fondo. La visione si deteriora gradualmente, anche la cecità completa può verificarsi.

Se l '"esperienza" della malattia del diabete è di circa 20 anni, il rischio di sviluppare retinopatia è quasi al cento per cento. Spesso, sullo sfondo dell'iperglicemia, si sviluppa una cataratta: opacizzazione della lente dell'occhio.

Lo sviluppo di malattie della pelle, delle ossa e delle gambe

Piede diabetico - una delle complicazioni più sgradevoli, frequenti e pericolose del diabete.

Nella zona del piede si formano ulcere che guariscono male, ulcere, fino a zone di tessuto morto. La causa delle ulcere trofiche è una violazione dell'afflusso di sangue alla pelle. Guariscono molto difficile. Ognuna di queste ulcere è un cancello aperto per l'infezione.

Pertanto, i diabetici devono osservare attentamente l'igiene dei loro piedi, evitare le unghie incarnite e scegliere le scarpe giuste. Soprattutto per i diabetici rilasciare calze, senza gomma, comprimendo la gamba.

Effetti terribili sui reni e sul fegato

La compromissione della funzione renale conduce infine allo sviluppo dell'insufficienza renale. La malattia (nefropatia diabetica) si sviluppa gradualmente, senza mostrare alcun sintomo nelle fasi iniziali.

Ci sono tali stadi della nefropatia diabetica:

  • iperfiltrazione - manifestata dall'ipertrofia dei reni, aumentandone le dimensioni;
  • microalbuminuria. Un segno terribile è la comparsa di albumina nelle urine;
  • macroalbuminuria: aumento della quantità di proteine ​​escrete nelle urine, ipertensione;
  • sviluppo di insufficienza renale.

Per quanto riguarda il danno epatico, la sindrome metabolica si manifesta insieme all'iperglicemia, accompagnata da steatoepatite, steatosi e metabolismo dei grassi compromesso. L'essenza di queste condizioni è l'accumulo di grasso nel fegato e, di conseguenza, la degenerazione delle sue cellule.

Coma diabetico

Il coma diabetico è caratteristico del diabete di tipo 1 e di tipo 2. Ce ne sono di questi tipi:

  • La chetoacidosi è l'accumulo di corpi chetonici nel sangue - prodotti del metabolismo dei grassi. Si trova in pazienti con diabete di tipo 1. Le cause sono lesioni, imprecisioni nella dieta, chirurgia. La manifestazione della chetoacidosi si manifesta con la perdita di coscienza, una brusca rottura degli organi vitali;
  • coma iperosmolare. Questa complicazione è caratteristica dei pazienti con diabete di tipo 2, più spesso negli anziani. Questa condizione è caratterizzata da un aumento delle concentrazioni ematiche di glucosio e sodio, disidratazione. Manifestazioni: un sentimento di grande sete, aumento della diuresi;
  • ipoglicemia - una forte diminuzione (a volte in numeri estremamente bassi) della concentrazione di glucosio nel sangue. Questa condizione è caratterizzata da: tremore, sudorazione eccessiva, disturbi comportamentali (come con intossicazione da alcol). In assenza di misure efficaci di assistenza, perdita di coscienza, convulsioni, fino a coma ipoglicemico si uniscono. L'ipoglicemia può essere causata da: assunzione di alcol, notevole sforzo fisico, assunzione (e soprattutto sovradosaggio!) Di alcuni farmaci;
  • coma latticidotico - l'accumulo di acido lattico nel sangue. Si verifica nei diabetici anziani che soffrono, oltre al diabete, dell'insufficienza renale, cardiaca ed epatica. Manifestato da una caduta della pressione sanguigna, mancanza di urina, coscienza alterata.

La maggior parte di queste condizioni si sviluppa quasi rapidamente. L'eccezione è il coma iperosmolare, che progredisce gradualmente, fino a diverse settimane. Il pericolo principale è che non è facile identificare queste complicazioni. Ci sono così tante malattie accompagnatorie che è difficile considerare i segnali di pericolo.

Quali complicazioni possono portare alla gravidanza?

Alti livelli di zucchero sono pericolosi per la donna incinta e il feto, quindi sono necessari esami del sangue periodici.

La concentrazione massima ammissibile di glucosio durante la gravidanza è 5,1 mmol / l:

  • 5,1-7,1 mmol / l - diabete gestazionale;
  • più di 7,1 mmol / l - manifestare il diabete, cioè quello che rimarrà dopo la nascita del bambino.

I rischi più comuni per il diabete delle donne incinte sono.

  • infiammazione dei reni;
  • preeclampsia;
  • complicanze del parto.

Il rischio e l'aborto spontaneo aumentano. Secondo le statistiche, questa è la terza parte di tutte le gravidanze sullo sfondo del diabete. La ragione è un invecchiamento precoce della placenta, che porta alla fame di ossigeno del feto.

In che modo il diabete è pericoloso per un bambino?

Le complicanze acute del diabete nei bambini e negli adolescenti sono le stesse degli adulti: iper, ipoglicemico e iperosmolare, chetoacidosi.

Per quanto riguarda le complicazioni croniche, queste includono:

  • sistema nervoso - neuropatia, encefalopatia;
  • rene - nefropatia;
  • occhi - retinopatia.

L'immunità ridotta porta a malattie infettive. Casi frequenti di tubercolosi

Diabete e cancro: esiste una connessione?

I medici moderni ritengono che il rischio di neoplasie maligne nei diabetici sia superiore a quello delle persone inizialmente sane. Secondo le statistiche, le persone con diabete hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro alla prostata, i tumori del pancreas, i reni, l'intestino e la vescica.

Diabete associato all'anemia

Il diabete ha paura di questo rimedio, come il fuoco!

Hai solo bisogno di applicare.

La causa dell'anemia (diminuzione della concentrazione di emoglobina) è una compromissione della funzionalità renale e, di conseguenza, una diminuzione della secrezione dell'ormone eritropoietina.

Globuli rossi in anemia da carenza normale e ferro

Il fallimento di questo ormone porta al deterioramento del midollo osseo rosso, che svolge la funzione ematopoietica. Altre cause di anemia nel diabete sono la significativa perdita di proteine ​​escreta nelle urine e la carenza di ferro.

Insieme al trattamento con complessi vitaminici, l'eritropoietina viene somministrata ai diabetici, il che porta alla normalizzazione del quadro ematico.

Caratteristiche del trattamento del raffreddore nel diabete: pillole ed erbe

I pazienti con diabete sono soggetti a raffreddori a causa della ridotta immunità. Prendendo farmaci dovrebbe essere trattato con molta attenzione.

L'opzione migliore è coordinare l'assunzione di pillole con il medico. Aiuta ad alleviare il raffreddore (naso che cola, tosse, mal di testa), tè al lime o acqua calda con l'aggiunta di zenzero.

Cosa succede se non diagnostichi e tratti la malattia?

Oltre alle complicazioni "rapide" del diabete, ci sono molte malattie associate. Se il trattamento viene trascurato, può portare alla disabilità o addirittura alla morte. Il rischio di complicanze può essere ridotto al minimo se la malattia viene compensata. Cosa significa questo termine?

La scelta del criterio di compensazione dipende da tali fattori:

  • età del paziente;
  • SD "Esperienza";
  • la presenza di complicazioni e comorbidità.

In ogni caso è necessario monitorare lo stato e il livello di zucchero nel sangue. Stranamente, con un leggero eccesso di concentrazione di glucosio, deve essere più grave, poiché aumenta il rischio di ipoglicemia, anche se non nella forma più grave.

Se il diabete è accompagnato da malattie vascolari, allora tali "oscillazioni" sono pericolose.

Ecco i valori "target" di zucchero per diverse categorie di pazienti.

  • nessuna complicanza del diabete; non c'è rischio di ipoglicemia - 6,5-7,5%;
  • ci sono complicazioni e il rischio di una forte diminuzione dello zucchero - 7,0-8,0%.

Di notevole importanza sono le misure preventive:

  • dieta corretta Non stiamo parlando di alcune diete nuove di zecca. E l'alimentazione, concordata con un nutrizionista e endocrinologo, senza fast food e barrette di cioccolato, è a disposizione di tutti;
  • attività fisica. Secondo gli esperti, il suo livello settimanale per un diabetico dovrebbe essere di 150 ore. Questi includono camminate giornaliere per 30 minuti, esercizi igienici mattutini, nuoto, ciclismo, fitness, ecc. Naturalmente, si dovrebbero evitare carichi eccessivi;
  • rifiuto completo di alcol e sigarette;
  • costante autocontrollo di pressione, peso corporeo e, naturalmente, zucchero. Si consiglia di tenere un diario di un diabetico, di registrare in esso non solo le letture della pressione sanguigna, delle pulsazioni e del glucosio, ma anche i cibi consumati. Ciò consentirà al medico di identificare le cause del fallimento del trattamento e correggerlo.

Video correlati

Informazioni sugli effetti del diabete nel video:

Secondo le statistiche, il numero di pazienti con diabete nel mondo ha superato i 300 milioni. Le manifestazioni della malattia in ogni persona sono individuali. Solo la collaborazione con il medico curante, l'implementazione di tutte le prescrizioni eviterà la progressione della malattia e le sue complicanze associate.

  • Stabilizza a lungo i livelli di zucchero
  • Ripristina la produzione di insulina da parte del pancreas

Diabete mellito - sintomi, cause e trattamento

Il diabete mellito è una malattia endocrina causata dalla mancanza dell'insulina ormonale o dalla sua bassa attività biologica. È caratterizzato dalla violazione di tutti i tipi di metabolismo, danni ai vasi sanguigni grandi e piccoli e si manifesta con iperglicemia.

Il primo che diede il nome alla malattia - "diabete" fu un dottor Aretius, che visse a Roma nel II secolo d.C. e. Molto più tardi, nel 1776, il medico Dobson (un inglese di nascita), esaminando l'urina dei pazienti con diabete, scoprì che aveva un sapore dolciastro che parlava della presenza di zucchero in esso. Quindi, il diabete cominciò a essere chiamato "zucchero".

In qualsiasi tipo di diabete, il controllo della glicemia diventa uno dei compiti principali del paziente e del suo medico. Più il livello di zucchero si avvicina ai limiti della norma, meno i sintomi del diabete e meno il rischio di complicanze

Perché il diabete e cos'è?

Il diabete mellito è una malattia metabolica che si verifica a causa di un'insufficiente formazione nel corpo del paziente della propria insulina (malattia di tipo 1) oa causa di una violazione degli effetti di questa insulina sui tessuti (tipo 2). L'insulina è prodotta nel pancreas e quindi i pazienti con diabete mellito sono spesso tra coloro che hanno varie disabilità nel lavoro di questo organo.

I pazienti con diabete di tipo 1 sono chiamati "insulino-dipendenti" - hanno bisogno di iniezioni regolari di insulina e molto spesso hanno una malattia congenita. Tipicamente, la malattia di tipo 1 si manifesta già nell'infanzia o nell'adolescenza e questo tipo di malattia si verifica nel 10-15% dei casi.

Il diabete di tipo 2 si sviluppa gradualmente ed è considerato "diabete anziano". Questo tipo di bambini non si verifica quasi mai e di solito è caratteristico di persone di oltre 40 anni, che soffrono di sovrappeso. Questo tipo di diabete si verifica nell'80-90% dei casi e viene ereditato in quasi il 90-95% dei casi.

classificazione

Cos'è? Il diabete mellito può essere di due tipi: insulino-dipendente e insulino-indipendente.

  1. Il diabete di tipo 1 si manifesta in presenza di una carenza di insulina, motivo per cui è chiamato insulino-dipendente. Con questo tipo di malattia, il pancreas non funziona correttamente: o non produce affatto insulina, o lo produce in un volume che è insufficiente per elaborare anche la quantità minima di glucosio in entrata. Di conseguenza, si verifica un aumento della glicemia. Di regola, le persone magre di età inferiore ai 30 anni si ammalano di diabete di tipo 1. In questi casi, ai pazienti vengono somministrate dosi aggiuntive di insulina per prevenire la chetoacidosi e mantenere un normale tenore di vita.
  2. Il diabete mellito di tipo 2 colpisce fino all'85% di tutti i pazienti con diabete mellito, principalmente quelli sopra i 50 anni (in particolare le donne). Per i pazienti con diabete di questo tipo, il sovrappeso è caratteristico: oltre il 70% di questi pazienti è obeso. È accompagnato dalla produzione di una quantità sufficiente di insulina, a cui i tessuti perdono gradualmente la sensibilità.

Le cause del diabete di tipo I e II sono fondamentalmente diverse. Nelle persone con diabete di tipo 1, le cellule beta che producono insulina si disgregano a causa dell'infezione virale o dell'aggressività autoimmune, che causa la sua carenza con tutte le drammatiche conseguenze. Nei pazienti con diabete di tipo 2, le cellule beta producono una quantità sufficiente o addirittura maggiore di insulina, ma i tessuti perdono la capacità di percepire il proprio segnale specifico.

cause di

Il diabete è uno dei più comuni disturbi endocrini con un costante aumento della prevalenza (specialmente nei paesi sviluppati). Questo è il risultato di uno stile di vita moderno e un aumento del numero di fattori eziologici esterni, tra cui spicca l'obesità.

Le cause principali del diabete includono:

  1. L'eccesso di cibo (aumento dell'appetito) che porta all'obesità è uno dei principali fattori nello sviluppo del diabete di tipo 2. Se tra le persone con peso corporeo normale, l'incidenza del diabete è del 7,8%, quindi con un eccesso di peso corporeo del 20%, la frequenza del diabete è del 25% e con un eccesso di peso corporeo del 50%, la frequenza è del 60%.
  2. Malattie autoimmuni (un attacco del sistema immunitario del corpo sui tessuti del corpo) - glomerulonefrite, tiroidite autoimmune, epatite, lupus, ecc., Possono anche essere complicate dal diabete.
  3. Fattore ereditario Di regola, il diabete è parecchie volte più comune nei parenti dei pazienti con diabete. Se entrambi i genitori sono malati di diabete, il rischio di diabete per i loro figli è del 100% per tutta la vita, un genitore ha mangiato il 50% e il 25% nel caso del diabete con un fratello o una sorella.
  4. Infezioni virali che distruggono le cellule pancreatiche che producono insulina. Tra le infezioni virali che possono causare lo sviluppo del diabete possono essere elencati: rosolia, parotite virale (parotite), varicella, epatite virale, ecc.

Una persona che ha una predisposizione ereditaria al diabete può non diventare diabetica per tutta la vita se controlla se stesso, conducendo uno stile di vita sano: corretta alimentazione, attività fisica, supervisione medica, ecc. Tipicamente, il diabete di tipo 1 si verifica nei bambini e negli adolescenti.

Come risultato della ricerca, i medici sono giunti alla conclusione che le cause del diabete mellito nel 5% dipendono dalla linea della madre, il 10% dalla parte del padre, e se entrambi i genitori hanno il diabete, quindi la probabilità di trasmettere una predisposizione al diabete aumenta quasi al 70%.

Segni di diabete nelle donne e negli uomini

Esistono numerosi segni di diabete, caratteristici delle malattie di tipo 1 e di tipo 2. Questi includono:

  1. Sentimenti di sete inestinguibile e minzione frequente che portano alla disidratazione;
  2. Anche uno dei segni è la bocca secca;
  3. Stanchezza aumentata;
  4. Sonnolenza sbadigliando;
  5. la debolezza;
  6. Ferite e tagli guariscono molto lentamente;
  7. Nausea, possibilmente vomito;
  8. La respirazione è frequente (possibilmente con l'odore di acetone);
  9. Palpitazioni cardiache;
  10. Prurito genitale e prurito cutaneo;
  11. Perdita di peso;
  12. Minzione frequente;
  13. Danno visivo.

Se hai i segni di diabete sopra, allora è necessario misurare il livello di zucchero nel sangue.

Sintomi del diabete

Nel diabete, la gravità dei sintomi dipende dal grado di diminuzione della secrezione di insulina, dalla durata della malattia e dalle caratteristiche individuali del paziente.

Di regola, i sintomi del diabete di tipo 1 sono acuti, la malattia inizia improvvisamente. Nel diabete di tipo 2, lo stato di salute peggiora gradualmente e nella fase iniziale i sintomi sono scarsi.

  1. Sete eccessiva e minzione frequente sono segni e sintomi classici del diabete. Con la malattia, lo zucchero in eccesso (glucosio) si accumula nel sangue. I tuoi reni sono costretti a lavorare intensamente per filtrare e assorbire lo zucchero in eccesso. Se i reni falliscono, lo zucchero in eccesso viene escreto nelle urine con il liquido dei tessuti. Questo provoca una minzione più frequente, che può portare alla disidratazione. Avrai voglia di bere più liquido per placare la sete, che di nuovo porta a minzione frequente.
  2. L'affaticamento può essere causato da molti fattori. Può anche essere causato da disidratazione, minzione frequente e incapacità del corpo a funzionare correttamente, perché meno zucchero può essere utilizzato per l'energia.
  3. Il terzo sintomo del diabete è la polifagia. Anche questa è sete, non per l'acqua, ma per il cibo. Una persona mangia e allo stesso tempo non prova sazietà, ma riempiendo lo stomaco di cibo, che poi si trasforma rapidamente in una nuova fame.
  4. Perdita di peso intensiva. Questo sintomo è principalmente insito nel diabete di tipo 1 (insulino-dipendente) ed è spesso all'inizio che le ragazze ne sono felici. Tuttavia, la loro gioia passa quando scoprono la vera causa della perdita di peso. Vale la pena notare che la perdita di peso si svolge in un contesto di maggiore appetito e nutrizione abbondante, che non può che allarmare. Abbastanza spesso, la perdita di peso porta all'esaurimento.
  5. I sintomi del diabete possono a volte includere problemi di visione.
  6. Guarigione lenta delle ferite o infezioni frequenti.
  7. Formicolio alle braccia e alle gambe.
  8. Gengive rosse, gonfie e sensibili.

Se ai primi sintomi del diabete non si interviene, nel tempo ci sono complicazioni associate alla malnutrizione dei tessuti - ulcere trofiche, malattie vascolari, cambiamenti di sensibilità, visione ridotta. Una grave complicanza del diabete mellito è il coma diabetico, che si verifica più spesso con diabete insulino-dipendente in assenza di un adeguato trattamento con insulina.

Gradi di gravità

Una rubrica molto importante nella classificazione del diabete è la sua gravità.

  1. Caratterizza il decorso più favorevole della malattia a cui ogni trattamento dovrebbe sforzarsi. Con questo grado di processo, è completamente compensato, il livello di glucosio non supera i 6-7 mmol / l, la glicosuria è assente (escrezione urinaria di glucosio), gli indici di emoglobina glicata e di proteinuria non vanno oltre i valori normali.
  2. Questa fase del processo indica una compensazione parziale. Vi sono segni di complicanze del diabete e danni ai tipici organi bersaglio: occhi, reni, cuore, vasi sanguigni, nervi, arti inferiori. Il livello di glucosio è leggermente aumentato e ammonta a 7-10 mmol / l.
  3. Un tale corso del processo parla della sua progressione costante e dell'impossibilità del controllo della droga. Allo stesso tempo, il livello di glucosio oscilla tra 13-14 mmol / l, la glicosuria persistente (escrezione di glucosio nelle urine), l'alta proteinuria (presenza di proteine ​​nelle urine), evidenti manifestazioni sviluppate di danno degli organi bersaglio appaiono nel diabete. L'acuità visiva diminuisce progressivamente, l'ipertensione grave persiste, la sensibilità diminuisce con la comparsa di dolore acuto e intorpidimento degli arti inferiori.
  4. Questo grado caratterizza l'assoluto scompenso del processo e lo sviluppo di gravi complicanze. Allo stesso tempo, il livello di glicemia sale a numeri critici (15-25 o più mmol / l) ed è difficile da correggere con qualsiasi mezzo. Lo sviluppo di un'insufficienza renale, ulcere diabetiche e cancrena di estremità è caratteristico. Un altro criterio per il diabete di grado 4 è la propensione a sviluppare com diabetici frequenti.

Inoltre, ci sono tre stati di compensazione dei disordini del metabolismo dei carboidrati: compensati, subcompensati e scompensati.

diagnostica

Se i seguenti segni coincidono, viene stabilita la diagnosi "diabete":

  1. La concentrazione di glucosio nel sangue (il digiuno) ha superato il tasso di 6,1 millimoli per litro (mol / l). Dopo aver mangiato due ore dopo, sopra 11,1 mmol / l;
  2. Se la diagnosi è in dubbio, il test di tolleranza al glucosio viene eseguito nella ripetizione standard e mostra un eccesso di 11,1 mmol / l;
  3. Livello di emoglobina glicata in eccesso - superiore al 6,5%;
  4. La presenza di zucchero nelle urine;
  5. La presenza di acetone nelle urine, sebbene l'acetonuria non sia sempre un indicatore del diabete.

Quali indicatori di zucchero sono considerati la norma?

  • 3,3 - 5,5 mmol / l è la norma dello zucchero nel sangue, indipendentemente dalla tua età.
  • 5,5 - 6 mmol / l è prediabete, ridotta tolleranza al glucosio.

Se il livello di zucchero ha mostrato un segno di 5,5 - 6 mmol / l - questo è un segnale dal tuo corpo che una violazione del metabolismo dei carboidrati è iniziata, tutto questo significa che sei entrato nella zona di pericolo. La prima cosa che devi fare è ridurre i livelli di zucchero nel sangue, perdere peso (se sei sovrappeso). Limiti te stesso a 1800 kcal al giorno, includi alimenti per diabetici nella tua dieta, scarti dolci, cucina per una coppia.

Conseguenze e complicanze del diabete

Le complicazioni acute sono condizioni che si sviluppano in pochi giorni o addirittura in ore, in presenza di diabete.

  1. La chetoacidosi diabetica è una condizione grave che si sviluppa a causa dell'accumulo nel sangue di prodotti del metabolismo intermedio dei grassi (corpi chetonici).
  2. Ipoglicemia: una diminuzione del livello di glucosio nel sangue al di sotto del valore normale (solitamente inferiore a 3,3 mmol / l), è dovuta a un sovradosaggio di farmaci ipoglicemizzanti, malattie concomitanti, esercizio insolito o malnutrizione e consumo di alcol forte.
  3. Coma iperosmolare. Si manifesta principalmente in pazienti anziani con diabete di tipo 2 con o senza una storia di diabete ed è sempre associato a grave disidratazione.
  4. Il coma acido lattico nei pazienti con diabete mellito è causato dall'accumulo di acido lattico nel sangue e più spesso si verifica in pazienti di età superiore ai 50 anni sullo sfondo di insufficienza cardiovascolare, epatica e renale, ridotto apporto di ossigeno ai tessuti e, di conseguenza, accumulo di acido lattico nei tessuti.

Le conseguenze tardive sono un gruppo di complicazioni, il cui sviluppo richiede mesi e, nella maggior parte dei casi, anni della malattia.

  1. La retinopatia diabetica è una lesione retinica sotto forma di microaneurismi, punteggiate e emorragie maculate, essudati rigidi, edema, formazione di nuove navi. Termina con emorragie nel fondo, può portare al distacco della retina.
  2. La micro- e macroangiopatia diabetica è una violazione della permeabilità vascolare, un aumento della loro fragilità, una tendenza alla trombosi e lo sviluppo di aterosclerosi (si verifica all'inizio, principalmente i vasi più piccoli sono colpiti).
  3. Polineuropatia diabetica - il più delle volte nella forma di neuropatia periferica bilaterale del tipo "guanti e calze", a partire dalle parti inferiori delle estremità.
  4. Nefropatia diabetica - danno renale, prima sotto forma di microalbuminuria (scarico di albumina dalle urine), quindi proteinuria. Porta allo sviluppo dell'insufficienza renale cronica.
  5. Artropatia diabetica - dolore articolare, "scricchiolio", limitazione della mobilità, riduzione della quantità di liquido sinoviale e aumento della sua viscosità.
  6. L'oftalmopatia diabetica, oltre alla retinopatia, include lo sviluppo precoce della cataratta (opacità del cristallino).
  7. Encefalopatia diabetica - alterazioni della psiche e dell'umore, labilità emotiva o depressione.
  8. Piede diabetico - la sconfitta dei piedi di un paziente con diabete mellito sotto forma di processi purulento-necrotici, ulcere e lesioni osteo-articolari, che si verificano sullo sfondo di cambiamenti nei nervi periferici, vasi, pelle e tessuti molli, ossa e articolazioni. È la principale causa di amputazione nei pazienti con diabete.

Il diabete aumenta anche il rischio di sviluppare disturbi mentali - depressione, disturbi d'ansia e disturbi alimentari.

Come trattare il diabete

Attualmente, il trattamento del diabete nella stragrande maggioranza dei casi è sintomatico e mira a eliminare i sintomi esistenti senza eliminare la causa della malattia, poiché non è stato ancora sviluppato un trattamento efficace del diabete.

I compiti principali del medico nel trattamento del diabete sono:

  1. Compensazione del metabolismo dei carboidrati.
  2. Prevenzione e trattamento delle complicanze.
  3. Normalizzazione del peso corporeo.
  4. Educazione del paziente

A seconda del tipo di diabete, ai pazienti viene prescritta la somministrazione di insulina o l'ingestione di farmaci con un effetto di riduzione dello zucchero. I pazienti devono seguire una dieta, la cui composizione qualitativa e quantitativa dipende anche dal tipo di diabete.

  • Nel diabete mellito di tipo 2 prescrivono una dieta e farmaci che riducono il livello di glucosio nel sangue: glibenclamide, glurenorm, gliclazide, glibutid, metformina. Sono presi per via orale dopo una selezione individuale di un particolare farmaco e il suo dosaggio da un medico.
  • Nel diabete mellito di tipo 1, sono prescritte la terapia insulinica e la dieta. La dose e il tipo di insulina (a breve, media o lunga durata d'azione) sono selezionati individualmente in ospedale, sotto il controllo del contenuto di zucchero nel sangue e nelle urine.

Diabete mellito deve essere trattato senza fallo, altrimenti è irto di conseguenze molto gravi, che sono state elencate sopra. Il diabete precedente viene diagnosticato, maggiore è la possibilità che le conseguenze negative possano essere completamente evitate e vivere una vita normale e piena.

dieta

Una dieta per il diabete è una parte necessaria del trattamento, così come l'uso di farmaci che riducono il glucosio o di insulina. Senza il rispetto della dieta non è possibile compensare il metabolismo dei carboidrati. Va notato che in alcuni casi con diabete di tipo 2, solo una dieta è sufficiente per compensare il metabolismo dei carboidrati, specialmente nelle prime fasi della malattia. Con il diabete di tipo 1, la dieta è di vitale importanza per il paziente, interrompere la dieta può portare al coma ipo-o iperglicemico e in alcuni casi alla morte del paziente.

Il compito della terapia dietetica nel diabete mellito è quello di garantire un'attività fisica uniforme e adeguata del flusso di carboidrati nel corpo del paziente. La dieta dovrebbe essere equilibrata in proteine, grassi e calorie. I carboidrati facilmente digeribili devono essere completamente esclusi dalla dieta, tranne nei casi di ipoglicemia. Con il diabete di tipo 2, è spesso necessario correggere il peso corporeo.

Il concetto base nella dieta del diabete è l'unità del pane. Un'unità di pane è una misura condizionale pari a 10-12 g di carboidrati o 20-25 g di pane. Ci sono tabelle che indicano il numero di unità di pane in vari alimenti. Durante il giorno, il numero di unità di pane consumate dal paziente deve rimanere costante; in media vengono consumate 12-25 unità di pane al giorno, a seconda del peso corporeo e dell'attività fisica. Per un pasto, si sconsiglia di consumare più di 7 unità di pane, è preferibile organizzare l'assunzione di cibo in modo che il numero di unità di pane nelle diverse prese di cibo sia all'incirca lo stesso. Va anche notato che bere alcolici può portare a ipoglicemia a distanza, compreso il coma ipoglicemico.

Una condizione importante per il successo della terapia dietetica è che il paziente tenga un diario alimentare, che tutto il cibo consumato durante il giorno venga immesso in esso e che venga calcolato il numero di unità di pane consumate in ciascun pasto e in generale al giorno. Mantenere un diario alimentare di questo tipo consente nella maggior parte dei casi di identificare la causa degli episodi di ipo e iperglicemia, aiuta a educare il paziente, aiuta il medico a selezionare una dose adeguata di farmaci ipoglicemici o di insulina.

Autocontrollo

L'autocontrollo dei livelli di glucosio nel sangue è una delle principali misure che consentono di ottenere un'efficace compensazione a lungo termine del metabolismo dei carboidrati. A causa del fatto che al livello tecnologico attuale è impossibile imitare completamente l'attività secretoria del pancreas, i livelli di glucosio nel sangue oscillano durante il giorno. Questo è influenzato da molti fattori, i principali includono lo stress fisico ed emotivo, il livello di carboidrati consumati, le comorbidità e le condizioni.

Poiché è impossibile mantenere il paziente in ospedale tutto il tempo, il monitoraggio della condizione e la leggera correzione delle dosi di insulina ad azione rapida è responsabilità del paziente. L'autocontrollo della glicemia può essere fatto in due modi. Il primo è approssimativo con l'aiuto di strisce reattive, che determinano il livello di glucosio nelle urine con l'aiuto di una reazione qualitativa.Se c'è glucosio nelle urine, l'urina deve essere controllata per l'acetone. L'acetonuria è un'indicazione per il ricovero in ospedale e l'evidenza di chetoacidosi. Questo metodo di valutazione della glicemia è piuttosto approssimativo e non consente di monitorare completamente lo stato del metabolismo dei carboidrati.

Un metodo più moderno e adeguato per valutare lo stato è l'uso dei glucometri. Glucometro è un dispositivo per misurare il livello di glucosio nei liquidi organici (sangue, liquido cerebrospinale, ecc.). Esistono diverse tecniche di misurazione. Recentemente, i misuratori di glicemia portatili per misurazioni domestiche sono diventati molto diffusi. È sufficiente posizionare una goccia di sangue su una piastra indicatore monouso attaccata all'apparato biosensore di glucosio ossidasi e dopo alcuni secondi è noto il livello di glucosio nel sangue (glicemia).

Va notato che le letture di due misuratori di glucosio ematico da società diverse possono differire e il livello di glicemia indicato dal glucometro, di regola, è di 1-2 unità superiore al valore effettivo. Pertanto, è auspicabile confrontare le letture del contatore con i dati ottenuti durante l'esame in clinica o in ospedale.

Terapia insulinica

Il trattamento con insulina ha lo scopo di compensare al massimo il metabolismo dei carboidrati, prevenire l'ipo e l'iperglicemia e quindi prevenire le complicanze del diabete. Il trattamento con insulina è di vitale importanza per le persone con diabete di tipo 1 e può essere utilizzato in una serie di situazioni per le persone con diabete di tipo 2.

Indicazioni per la prescrizione della terapia insulinica:

  1. Diabete di tipo 1
  2. Chetoacidosi, iperosmolare diabetico, coma iperlipidico.
  3. Gravidanza e parto con diabete.
  4. Decompensazione significativa del diabete di tipo 2.
  5. La mancanza di effetto del trattamento con altri metodi di diabete mellito di tipo 2.
  6. Perdita di peso significativa nel diabete.
  7. Nefropatia diabetica.

Attualmente, ci sono un gran numero di preparati insulinici, che differiscono nella durata dell'azione (ultracorti, corti, medi, estesi), secondo il grado di purificazione (monocomponente, monocomponente), specificità delle specie (umano, maiale, bovino, geneticamente modificato, ecc.)

In assenza di obesità e forte stress emotivo, l'insulina viene somministrata alla dose di 0,5-1 unità per 1 kg di peso corporeo al giorno. L'introduzione di insulina è progettata per imitare la secrezione fisiologica in relazione ai seguenti requisiti:

  1. La dose di insulina dovrebbe essere sufficiente per utilizzare il glucosio che entra nel corpo.
  2. Le insuline iniettate dovrebbero imitare la secrezione basale del pancreas.
  3. Le insuline iniettate dovrebbero mimare i picchi di secrezione insulinica postprandiale.

A questo proposito, c'è la cosiddetta terapia insulinica intensificata. La dose giornaliera di insulina è suddivisa tra insulina estesa e a breve durata d'azione. L'insulina estesa viene generalmente somministrata al mattino e alla sera e riproduce la secrezione basale del pancreas. Le insuline a breve durata d'azione vengono somministrate dopo ogni pasto contenente carboidrati, la dose può variare a seconda delle unità di pane consumate in un dato pasto.

L'insulina viene iniettata per via sottocutanea, usando una siringa per insulina, una penna a siringa o uno speciale erogatore di pompe. Attualmente in Russia, il metodo più comune di somministrazione di insulina con una penna a siringa. Ciò è dovuto alla maggiore praticità, al disagio meno pronunciato e alla facilità di somministrazione rispetto alle siringhe per insulina convenzionali. La penna consente di inserire rapidamente e quasi senza dolore la dose necessaria di insulina.

Droghe che riducono lo zucchero

Le compresse riducenti lo zucchero sono prescritte per il diabete mellito non insulino dipendente oltre alla dieta. Secondo il meccanismo di riduzione della glicemia, si distinguono i seguenti gruppi di farmaci ipoglicemizzanti:

  1. Le biguanidi (metformina, buformina, ecc.) - riducono l'assorbimento del glucosio nell'intestino e contribuiscono alla saturazione dei tessuti periferici. Le biguanidi possono aumentare il livello di acido urico nel sangue e causare lo sviluppo di una condizione grave: l'acidosi lattica nei pazienti di età superiore a 60 anni, così come quelli che soffrono di insufficienza epatica e renale, infezioni croniche. Le biguanidi sono più comunemente prescritte per il diabete mellito non insulino dipendente nei giovani pazienti obesi.
  2. I farmaci sulfonilurea (glicidone, glibenclamide, clorpropamide, carbutamide) - stimolano la produzione di insulina da parte delle cellule β pancreatiche e favoriscono la penetrazione del glucosio nei tessuti. Il dosaggio ottimizzato di farmaci in questo gruppo mantiene un livello di glucosio non> 8 mmol / l. In caso di sovradosaggio, possono svilupparsi ipoglicemia e coma.
  3. Inibitori di alfa-glucosidasi (miglitol, acarbose) - rallentano l'aumento di zucchero nel sangue bloccando gli enzimi coinvolti nell'assorbimento dell'amido. Effetti collaterali - flatulenza e diarrea.
  4. Meglitinidi (nateglinide, repaglinide) - causano una diminuzione dei livelli di zucchero, stimolando il pancreas alla secrezione di insulina. L'azione di questi farmaci dipende dal contenuto di zucchero nel sangue e non causa ipoglicemia.
  5. Tiazolidinedioni: riducono la quantità di zucchero rilasciato dal fegato, aumentano la suscettibilità delle cellule adipose all'insulina. Controindicato nell'insufficienza cardiaca.

Inoltre, un benefico effetto terapeutico nel diabete ha una perdita di peso e un esercizio moderato individuale. A causa degli sforzi muscolari, l'ossidazione del glucosio aumenta e il suo contenuto nel sangue diminuisce.

prospettiva

Attualmente, la prognosi per tutti i tipi di diabete mellito è condizionatamente favorevole, con trattamento adeguato e conformità con la dieta, la capacità di lavorare rimane. La progressione delle complicanze rallenta significativamente o si ferma completamente. Tuttavia, va notato che nella maggior parte dei casi, a causa del trattamento, la causa della malattia non viene eliminata e la terapia è solo sintomatica.

Conseguenze e complicanze del diabete

Quasi tutte le malattie gravi portano a complicazioni. Diabete mellito (DM), essendo una malattia incurabile, difficile e molto pericolosa, in termini di possibili complicazioni assume una posizione di leadership. Se non monitorate la vostra salute, non seguire una dieta speciale e non sottoponetevi a trattamenti in modo tempestivo, le complicazioni appariranno molto, molto rapidamente. E non saranno single, ma si dichiareranno come un "gruppo" di tutti i tipi di problemi. Cosa esattamente? Parliamo nel nostro articolo.

Complicazioni del diabete: i tipi principali

Tutte le complicazioni che possono verificarsi con il diabete sono divise in tre gruppi principali:

Sharp. Il più pericoloso, rappresentando una vera minaccia per la vita del paziente. Le complicanze acute si verificano molto rapidamente e si sviluppano in modo insolitamente rapido. In alcuni casi, il punteggio non è per giorni, ma per ore. Nell'80-90% dei casi, queste condizioni finiscono molto tristemente - fatali. Ecco perché, in caso di complicazioni acute, l'assistenza medica dovrebbe essere fornita immediatamente.

Esistono diverse opzioni per le complicazioni acute del diabete. Considera in modo più dettagliato il più comune di essi.

  • Chetoacidosi. Una condizione caratterizzata dall'accumulo nel sangue di un gran numero di prodotti dei processi metabolici dei grassi. Questi ultimi rappresentano una vera minaccia per la vita umana. C'è una complicazione sullo sfondo di lesioni, disturbi alimentari ed è caratterizzata da una forte interruzione del lavoro dei principali organi e dei loro sistemi. Una complicazione è caratteristica dei diabetici affetti da diabete di tipo 1.
  • L'ipoglicemia. La rapida caduta dei livelli di glucosio nel sangue. La condizione può svilupparsi sullo sfondo di un'assunzione incontrollata di farmaci ipoglicemizzanti, un'attività fisica eccessiva. Il paziente perde conoscenza, le reazioni alla luce delle pupille vengono disturbate e si verificano le convulsioni. Nel caso più difficile, si sviluppa il coma. L'ipoglicemia è una complicanza che può verificarsi con il diabete di qualsiasi tipo.
  • Coma iperosmolare. Una condizione che si verifica durante la disidratazione prolungata ed è caratterizzata da un forte aumento del livello di zucchero e sodio nel sangue di un diabetico. La complicazione è caratteristica del diabete di tipo 2, non rara nelle persone anziane.
  • Coma acido lattico. Una complicazione che può svilupparsi sullo sfondo di disturbi nei reni e nel sistema cardiovascolare. Il paziente ha un disturbo respiratorio, un calo della pressione sanguigna, annebbiamento della coscienza. Questo tipo di coma si verifica più spesso nei diabetici di età superiore ai 50 anni.

Quasi tutte le complicazioni sopra descritte si sviluppano nel giro di poche ore. Prevedi che il loro attacco è quasi impossibile.

Coma iperosmolare - l'unica complicazione che può dichiararsi lunga (diversi giorni o settimane) prima del suo verificarsi.

Ogni tipo di complicanze rappresenta una potenziale minaccia per la vita del paziente e richiede pertanto un ricovero immediato. Se l'aiuto non viene fornito entro 2-3 ore dopo l'insorgenza della complicanza, la prognosi per la vita e la salute del diabetico sarà molto deludente.

È tardi. Complicazioni che si fanno sentire solo dopo alcuni anni dopo che una persona si è ammalata. Il principale pericolo di tali complicazioni non è il loro corso acuto, ma il lento, graduale deterioramento della salute e del benessere generale del diabetico. Questo tipo di complicanze può verificarsi anche con il giusto trattamento e la conformità con tutte le raccomandazioni e le prescrizioni del medico curante. Le complicazioni tardive più comuni del diabete sono:

  • Angiopathy. È caratterizzato da una violazione dell'elasticità dei vasi sanguigni, le cui pareti diventano molto fragili. Il paziente ha i primi segni di aterosclerosi o trombosi. In confronto ad altre complicanze tardive, l'angiopatia può svilupparsi abbastanza rapidamente - entro 10-12 mesi.
  • Retinopatia. Una complicazione che minaccia un paziente con completa perdita della vista ed è associato a lesioni retiniche. Molto spesso, questo tipo di complicanze tardive si osserva nei diabetici con la malattia del secondo tipo.

Le persone che hanno il diabete per più di 15-20 anni hanno una probabilità del 100% di retinopatia.

  • Polineuropatia. Complicazioni associate alla perdita di sensibilità degli arti inferiori e superiori. Formicolio, intorpidimento e bruciore alle braccia e alle gambe possono essere forieri di questo problema.
  • Piede diabetico Si manifesta con l'apparizione sugli arti inferiori di lunghe ulcere e ascessi non cicatrizzanti. Con il progredire della complicazione, può verificarsi necrosi (morte di alcune aree dei piedi). A causa della possibilità di sviluppare questa complicanza, le persone con diabete, si raccomanda di prestare maggiore attenzione all'igiene degli arti inferiori, la giusta scelta di scarpe di dimensioni.

Cronica. Dopo dieci o più anni di diabete, il corpo umano, anche se vengono osservate tutte le prescrizioni del medico, inizia a superare tutti i tipi di malattie croniche.

Tutti sanno che nel diabete, la composizione del sangue cambia patologicamente. Pertanto, le complicanze e le lesioni croniche possono verificarsi in praticamente tutti gli organi umani. Vasi, reni, pelle e sistema nervoso principalmente colpiti.

  • Pelle. Sullo sfondo del deterioramento dell'erogazione di sangue all'epidermide, la nutrizione delle cellule è disturbata. Questo porta all'apparizione costante sulla pelle di tutti i tipi di ferite e ulcere. Nella maggior parte dei casi, diventano la principale fonte di lesioni infettive nel corpo.
  • Imbarcazioni. Il primo "sentire" su se stessi l'impatto negativo del diabete. Nel corso del tempo, la permeabilità vascolare diminuisce e le loro pareti perdono la capacità di trasmettere sostanze nutritive alle cellule. Di conseguenza, negli organi, nei loro sistemi e tessuti c'è una carenza di sostanze utili.
  • Reni. Un organo vitale che, sotto l'influenza negativa del diabete, cessa di far fronte efficacemente alle sue funzioni. Nel tempo, il paziente sviluppa insufficienza renale. Maggiori informazioni sul danno renale nel diabete - leggi qui.
  • Sistema nervoso Nei diabetici, il sistema nervoso subisce cambiamenti significativi. Le complicazioni si dichiarano non solo dalla perdita di sensibilità degli arti, che è stata menzionata sopra, ma anche dalla costante debolezza e dal tremare delle gambe. Ci sono casi in cui i diabetici lamentano dolore cronico persistente in diverse parti del corpo.

Conseguenze del diabete nelle donne e negli uomini: ci sono delle differenze?

Le donne, a causa dei frequenti cambiamenti ormonali, hanno maggiori probabilità di soffrire di diabete rispetto agli uomini. Tuttavia, i rappresentanti del più forte diabete sessuale sono più difficili. In questo caso, le complicanze si verificano più spesso e progrediscono molto più velocemente.

Sia gli uomini che le donne sono caratterizzati da tutte le complicazioni di cui sopra. Possono verificarsi indipendentemente dal sesso, dall'età e da altre caratteristiche sociali del paziente.

Tuttavia, ci sono altre complicazioni che sono peculiari solo per le donne o gli uomini diabetici.

Complicanze femminili Complicanze caratteristiche delle donne affette da diabete:

  • disturbi mestruali;
  • infezioni fungine frequenti degli organi genitali che sono molto difficili da trattare;
  • lesioni fungine delle gambe e della bocca;
  • minzione frequente;
  • perdita di peso rapida e inspiegabile (in alcuni pazienti).

Complicanze maschili Diabete - una malattia che ha un impatto diretto sulla sfera sessuale degli uomini. Molti uomini hanno una violazione della funzione erettile. I problemi con la potenza sorgono a causa di:

  • problemi psicologici in termini di diagnosi;
  • disordini metabolici;
  • squilibrio ormonale;
  • sovraccarico del sistema nervoso.

I problemi più comuni nell'area genitale che gli uomini diabetici devono affrontare sono: riduzione del desiderio sessuale, assenza di erezione (compresa la mattina), eiaculazione ritardata o troppo rapida, riduzione del volume dell'eiaculato, infertilità.

Se ci sono complicazioni nella sfera sessuale, a un uomo viene prescritto un esame e un trattamento completo, incluso l'assunzione di farmaci speciali che ripristinano la funzione erettile.

Complicazioni del diabete mellito (video)

Diabete mellito e sue possibili complicanze. Modi per prevenire complicazioni. Specialista di raccomandazioni

Qual è il rischio del diabete di tipo 1?

Diabete mellito del primo tipo abbastanza spesso porta allo sviluppo di gravi complicanze. Molto spesso, i pazienti hanno problemi agli occhi e ai reni. Una complicazione terribile, pericolosa per la vita, è insufficienza renale. Inoltre, il diabete del primo tipo causa:

  • Violazioni della circolazione sanguigna nelle gambe. Nei casi più gravi, questa condizione porta all'amputazione di uno o entrambi gli arti.
  • Danno al nervo Si verificano sullo sfondo di costante dolore agli arti, intorpidimento e altri sintomi spiacevoli.
  • Ipertensione. Sullo sfondo di un rapido aumento del livello di zucchero nel sangue, un aumento attivo degli indici di pressione sanguigna è spesso osservato fino a valori caratteristici dei pazienti ipertesi.
  • Malattie cardiovascolari Il più pericoloso di loro sono infarto miocardico e ictus.
  • Impotenza negli uomini. Più dell'80% degli uomini che soffrono di diabete da più di 5-10 anni, indicano la presenza di problemi nell'area genitale.
  • Infertilità nelle donne Anche se si verifica la gravidanza, al paziente viene mostrato un rigoroso monitoraggio medico per evitare lo sviluppo di tutti i tipi di complicanze associate sia nella donna incinta che nel feto.

Se curate incautamente la vostra salute, per iniziare e non trattare il diabete mellito del primo tipo, allora con un alto grado di probabilità possiamo dire che il paziente è fatale.

Qual è il pericolo del diabete di tipo 2?

Il diabete di tipo 2 è anche irto di serie complicazioni:

  • Problemi ai reni Circa il 35% dei casi di insufficienza renale che si verificano nella fase finale (quando è necessario il trapianto renale o l'emodialisi permanente) sono causati dal diabete di tipo 2. Circa il 20% di tutti i pazienti con diabete del secondo tipo prima o poi sentirà la deludente diagnosi di "insufficienza renale" e attenderà fino alla fine della loro vita per trapianti di organi, o dovrà sottoporsi a emodialisi più volte alla settimana.

Il modo principale per prevenire lo sviluppo di insufficienza renale in questo tipo di malattia è monitorare costantemente i livelli di zucchero nel sangue.

  • Danni al sistema vascolare. I primi a soffrire sono i vasi del cuore e del cervello. Malattie come ictus o infarto sono la causa principale dell'alta mortalità dei diabetici con diabete di tipo 2.

La presenza di diabete di tipo 2 aumenta il rischio di ictus del 300%.

  • Lesioni degli organi della vista. Una complicanza come la retinopatia (danno alla retina) viene diagnosticata in un quarto dei pazienti con diabete di questo tipo. Inoltre, il diabete di tipo 2 è la causa dello sviluppo della cataratta e della cecità nei pazienti di età compresa tra 25 e 75 anni.
  • Danneggiamento dei vasi sanguigni delle gambe. Portano ad un aumentato rischio di amputazione degli arti inferiori nel corso della progressione delle complicanze. A causa di problemi con le navi, la fornitura di tessuti delle gambe con sostanze nutritive essenziali viene disturbata, il che porta alla comparsa di ulcere trofiche e infezioni. Nei pazienti con il secondo tipo di malattia, il rischio di amputazione degli arti inferiori è 20 volte superiore rispetto a quelli sani.
  • Danno al sistema nervoso Manifestato sotto forma di complicazioni come la neuropatia e l'impotenza negli uomini. Il modo più efficace per contrastare questi problemi è lo stesso monitoraggio e normalizzazione dei livelli di glucosio nel sangue.

Il coma diabetico è un tipo serio di complicanze del diabete.

Il coma diabetico è una complicazione acuta che si sviluppa all'improvviso. La particolarità di questa condizione è che con trattamento medico tempestivo e adeguato, può essere completamente reversibile e non portare alla morte del paziente.

Nella pratica medica, il coma diabetico è chiamato iperglicemia. Questa condizione è caratterizzata da un forte aumento dei livelli di zucchero nel sangue sullo sfondo di insufficiente produzione di insulina naturale da parte del pancreas, trattamento improprio e interruzione della somministrazione di farmaci essenziali che riducono gli indici di zucchero. Di norma, le persone con diabete di tipo 2 hanno un rischio maggiore di sviluppare coma diabetico rispetto alle persone con diabete di tipo 1.

Ottieni maggiori informazioni sul coma diabetico qui: http://diabet.biz/oslozhneniya/diabeticheskaja-koma.html.

Le conseguenze del coma diabetico

Se le misure per normalizzare le condizioni del paziente sono iniziate in modo tempestivo, allora l'ulteriore prognosi è favorevole: il trattamento e la riabilitazione passano rapidamente e con successo, la persona si sta riprendendo e può presto tornare a uno stile di vita normale.

Il coma diabetico raramente porta alla morte. Tuttavia, questo scenario è del tutto possibile. La mancanza di un trattamento adeguato può causare la morte del diabete.

Qualsiasi ritardo nell'assistere in una tale situazione è irto di gravi conseguenze. Quindi, forse lo sviluppo di edema cerebrale.

Nei casi più gravi, il paziente potrebbe non riprendersi a lungo e rimanere in stato comatoso per settimane o addirittura mesi. Un tale corso di coma è anche carico di gonfiore del cervello che, in definitiva, può portare a:

  • disturbi del linguaggio;
  • mancanza di coordinamento dei movimenti;
  • problemi nel sistema cardiovascolare;
  • deterioramento della memoria;
  • paralisi parziale (temporanea o prolungata);
  • problemi con altri organi e i loro sistemi.

Al fine di prevenire l'insorgenza di coma diabetico, è importante monitorare la salute e il benessere generale, seguire le semplici linee guida per i diabetici:

  • attenersi ad una dieta personalizzata;
  • monitoraggio regolare dei livelli di zucchero nel sangue a casa (utilizzando un glucometro) o in condizioni di laboratorio;
  • condurre uno stile di vita attivo e impegnarsi in uno sforzo fisico fattibile;
  • ricevimento rigorosamente dosato di tutti i farmaci raccomandati dal medico (compresi quelli che aiutano a ridurre i livelli di zucchero nel sangue);
  • rifiuto dell'autoterapia e uso di droghe non riconosciute dalla medicina ufficiale.

Il rispetto di questi semplici consigli sarà un'eccellente prevenzione del coma diabetico e non consentirà il ri-sviluppo di questa complicanza in futuro.

Vale anche la pena notare che la migliore prevenzione di qualsiasi complicanza del diabete è il regolare passaggio del trattamento in ospedale. Il ricovero di routine è necessario per ogni diabetico almeno una volta all'anno. In alcune situazioni, può essere limitato al trattamento in condizioni di day hospital. La soluzione ideale, tuttavia, è la permanenza ininterrotta del paziente in un istituto medico e il passaggio di tutte le procedure e dei corsi necessari di terapia farmacologica, fisioterapia.

Misure di prevenzione delle complicanze

Nel 99% dei casi, tutte le complicazioni sopra descritte del diabete si verificano in pazienti con la forma avanzata della malattia, nei cosiddetti casi scompensati. Con questa espressione intricata si intende una violazione sistematica della dieta alimentare, la mancanza di un regolare monitoraggio dei livelli di zucchero nel sangue, l'abbandono di uno stile di vita sano e la riluttanza a rinunciare a cattive abitudini.

Il compito principale di ogni diabetico è fare tutto il possibile in modo che la sua malattia sia compensabile, controllata. Ciò non consentirà di evitare completamente varie complicazioni, ma fornirà una reale possibilità per anni di ritardare il momento del loro aspetto, per migliorare la qualità della vita del paziente.

Per prevenire gli effetti del diabete del primo e del secondo tipo, è importante attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • Seguire costantemente le raccomandazioni del medico in merito alla nutrizione, non violare la dieta.
  • Spostarsi il più possibile, stare all'aria aperta più spesso, andare regolarmente a fare sport.
  • Monitorare costantemente il peso. Con l'obesità, fai tutto il possibile per perdere quei chili in più (vedi anche - come perdere peso con il diabete).
  • Monitorare costantemente i livelli di zucchero nel sangue (almeno 3-4 volte a settimana).
  • Non saltare la ricezione dei farmaci raccomandati dal medico, in tempo utile per effettuare la terapia insulinica.
  • Dimenticati di queste cattive abitudini come fumare e bere alcolici (come l'alcol colpisce i diabetici e che tipo di alcol è consentito - lo scoprirai qui).
  • Costantemente osservato dall'endocrinologo.

Le persone con diabete dovrebbero capire che una formidabile diagnosi non è una frase. Questa è una condizione speciale del corpo, che richiede un costante monitoraggio della loro salute, l'adesione a un particolare stile di vita. Nel caso dell'adempimento di tutte le prescrizioni e le raccomandazioni di un medico, trattamento adeguato e monitoraggio costante dei livelli di zucchero nel sangue, i diabetici hanno tutte le possibilità di vivere una vita piena e felice.

Altri Articoli Sul Diabete

Con l'inizio della menopausa, peggiorano le condizioni di salute di molte donne. In questo momento, è necessario monitorare attentamente il proprio benessere, bere vitamine speciali, fare una passeggiata, praticare sport.

Il cibo sano è importante per ogni persona. Se diagnosticato con diabete di tipo 2, la dieta dovrà prestare la massima attenzione. Ora è necessario tenere traccia di ciò che si mangia e quanto.

I diabetici possono sperimentare vari sintomi che indicano la progressione della malattia. Il prurito è uno dei segni più comuni di diabete.La malattia si sviluppa a causa di disordini metabolici che innescano la produzione di tossine che causano problemi della pelle.