loader

Principale

Trattamento

Diabete insipido, che cos'è? Sintomi e trattamento

Il diabete insipido è una malattia rara associata ad un ridotto assorbimento di liquidi da parte dei reni. Questa malattia è anche chiamata diabete, dal momento che il suo sviluppo porta al fatto che l'urina cessa di concentrarsi e diluita, in grandi quantità, lascia il corpo.

Una malattia simile si verifica negli animali, più spesso nei cani e negli esseri umani, ea qualsiasi età. Naturalmente, un guasto così grave dei reni influisce negativamente sulla funzionalità dell'intero organismo. Come si manifesta la malattia e come si cura?

Cos'è?

Il diabete insipido è una malattia rara (circa 3 ogni 100.000) associata a disfunzione dell'ipotalamo o ghiandola pituitaria, che è caratterizzata da poliuria (escrezione di 6-15 litri di urina al giorno) e polidipsia (sete).

Si trova in entrambi i sessi, sia tra adulti e bambini. Molto spesso le persone in giovane età si ammalano - da 18 a 25 anni. Ci sono casi della malattia di bambini del primo anno di vita (A. D. Arbuzov, 1959, Sharapov V. S. 1992).

Cause del diabete insipido

Il diabete insipido è una patologia causata da insufficienza di vasopressina, sua carenza assoluta o relativa. La vasopressina (un ormone antidiuretico) è secreta nell'ipotalamo e, tra le altre funzioni, è responsabile della normalizzazione del processo di minzione. Di conseguenza, è comune distinguere tre tipi di questa malattia con le cause di origine: genetica, acquisita, idiopatica.

Nella maggior parte dei pazienti con questa malattia rara, la causa è ancora sconosciuta. Tale diabete è chiamato idiopatico, fino al 70% dei pazienti ne soffre. La genetica è un fattore ereditario. In questo caso, il diabete insipido a volte si manifesta in diversi membri della famiglia e in diverse generazioni di seguito.

La medicina spiega questo da gravi cambiamenti nel genotipo, contribuendo alla comparsa di interruzioni nel funzionamento dell'ormone antidiuretico. La predisposizione ereditaria di questa malattia è spiegata da un difetto congenito nella struttura dell'intermedio e del mesencefalo.

Considerando le cause del diabete insipido dovrebbero prendere in considerazione i meccanismi del suo sviluppo:

1) diabete insipido centrale - si verifica quando insufficiente secrezione di vasopressina nell'ipotalamo o in violazione del suo scarico nel sangue dalla ghiandola pituitaria, presumibilmente le sue cause sono:

  • Patologia dell'ipotalamo, poiché è responsabile della regolazione dell'escrezione urinaria e della sintesi dell'ormone antidiuretico, la violazione del suo lavoro porta a questa malattia. Cause e fattori scatenanti per la comparsa di disfunzione ipotalamica possono essere malattie infettive acute o croniche: angina, influenza, malattie veneree, tubercolosi.
  • Interventi chirurgici sul cervello e patologie infiammatorie del cervello.
  • Commozione cerebrale, lesione cerebrale traumatica.
  • Malattie autoimmuni
  • Lesioni cistiche, degenerative, infiammatorie dei reni, che violano la percezione della vasopressina.
  • Processi tumori dell'ipotalamo e dell'ipofisi.
  • Inoltre, la presenza di ipertensione è uno dei fattori che aggravano durante il diabete mellito.
  • Lesioni vascolari del sistema ipotalamo-ipofisario, che portano a problemi di circolazione cerebrale nei vasi che alimentano l'ipotalamo e la ghiandola pituitaria.

2) Diabete renale insipido - mentre la vasopressina viene prodotta in quantità normale, ma il tessuto renale non risponde correttamente. Le ragioni possono essere le seguenti:

  • danno ai canali urinari del nefrone o del midollo del rene;
  • fattore ereditario - patologia congenita;
  • anemia falciforme;
  • aumento di potassio o una goccia di calcio nel sangue;
  • insufficienza renale cronica;
  • amiloidosi (deposito di amiloide nei tessuti) o policistico (formazione di più cisti) dei reni;
  • assumere farmaci che possono avere effetti tossici sul tessuto renale ("Demeklotsilin", "Amphotericin B", "Lithium");
  • a volte patologia si verifica in età avanzata o sullo sfondo dell'indebolimento di un'altra patologia.

A volte lo stress può causare aumento della sete (polidipsia psicogena). O diabete insipido sullo sfondo della gravidanza, che si sviluppa nel 3 ° trimestre a causa della distruzione della vasopressina da parte degli enzimi prodotti dalla placenta. Sia l'uno che l'altro tipo di violazione vengono eliminati indipendentemente dopo l'eliminazione della causa principale.

classificazione

È consuetudine individuare 2 forme cliniche di questa malattia:

  1. Diabete insipido nefrogenico (periferico). Questa forma della malattia è una conseguenza della riduzione o completa mancanza di sensibilità dei tubuli renali distali agli effetti biologici della vasopressina. Di norma, ciò si osserva nel caso di malattia renale cronica (in caso di pielonefrite o sullo sfondo della malattia del rene policistico), una diminuzione prolungata del contenuto di potassio nel sangue e un aumento dei livelli di calcio, e in caso di insufficiente assunzione di proteine, fame di proteine, sindrome di Sjogren e alcuni difetti congeniti. In alcuni casi, la malattia è di natura familiare.
  2. Diabete insipido neurogeno (centrale). Si sviluppa come conseguenza di cambiamenti patologici nel sistema nervoso, in particolare nell'ipotalamo o nel lobo posteriore della ghiandola pituitaria. Di norma, la causa della malattia in questo caso sono operazioni per la rimozione completa o parziale della ghiandola pituitaria, patologia infiltrativa di quest'area (emocromatosi, sarcoidosi), traumi o alterazioni della natura infiammatoria. In alcuni casi, il diabete insipido neurogenico è idiopatico, essendo determinato simultaneamente da diversi membri della stessa famiglia.

Sintomi del diabete insipido

I primi segni di diabete insipido sono grave sete atroce (polidipsia) e frequente abbondanza di minzione (poliuria), che disturbano i pazienti anche di notte. Da 3 a 15 litri di urina possono essere rilasciati al giorno, e talvolta la sua quantità raggiunge fino a 20 litri al giorno. Pertanto, il paziente è tormentato dalla sete intensa.

  • I sintomi del diabete insipido negli uomini sono ridotti desiderio sessuale e potenza.
  • Sintomi di diabete insipido nelle donne: irregolarità mestruali fino ad amenorrea, infertilità associata a questo e se si verifica una gravidanza, un aumento del rischio di aborto spontaneo.
  • I sintomi del diabete nei bambini sono pronunciati. Nei neonati e nei bambini piccoli, la condizione per questa malattia è solitamente grave. C'è un aumento della temperatura corporea, c'è un vomito inspiegabile, si sviluppano disturbi del sistema nervoso. Nei bambini più grandi fino all'adolescenza, un sintomo del diabete insipido è l'enuresi notturna o enuresi.

In futuro, poiché la progressione si unisce ai seguenti sintomi:

  • A causa del consumo di una grande quantità di liquido, lo stomaco è allungato, e talvolta scende anche;
  • Ci sono segni di disidratazione (mancanza di acqua nel corpo): pelle secca e mucose (secchezza delle fauci), peso corporeo ridotto;
  • A causa dell'escrezione di urina in grandi volumi la vescica è allungata;
  • A causa della mancanza di acqua nel corpo, la produzione di enzimi digestivi nello stomaco e nell'intestino è disturbata. Pertanto, l'appetito del paziente diminuisce, si sviluppa la gastrite o la colite, c'è una tendenza alla stitichezza;
  • La pressione sanguigna scende spesso e aumenta la frequenza cardiaca;
  • Poiché non c'è abbastanza acqua nel corpo, la sudorazione è ridotta;
  • Il paziente si stanca rapidamente;
  • A volte c'è nausea e vomito inspiegabili;
  • Può aumentare la temperatura corporea.
  • Occasionalmente, si verifica l'enuresi (enuresi).

Mentre la sete e la minzione abbondano continuano anche di notte, il paziente ha disturbi mentali ed emotivi:

  • labilità emotiva (a volte anche la psicosi si sviluppa) e irritabilità;
  • insonnia e mal di testa;
  • diminuzione dell'attività mentale.

Questi sono segni di diabete insipido nei casi tipici. Tuttavia, le manifestazioni della malattia possono essere leggermente diverse negli uomini e nelle donne, così come nei bambini.

diagnostica

Nei casi tipici, la diagnosi di diabete insipido non è difficile e si basa su:

  • sete estrema
  • volume giornaliero di urina superiore a 3 litri al giorno
  • iperosmolalità plasmatica (più di 290 mosm / kg, a seconda dell'assunzione di liquidi)
  • sodio alto
  • ipoosmolalità delle urine (100-200 mosm / kg)
  • bassa densità relativa di urina (

Diabete insipido

Il diabete insipido ("diabete") è una malattia che si sviluppa quando il rilascio di ormone antidiuretico (ADH) o una diminuzione della sensibilità del tessuto renale alla sua azione sono insufficienti. Di conseguenza, c'è un aumento significativo della quantità di liquido escreto nelle urine, un'insaziabile sensazione di sete. Se la perdita di liquidi non è completamente compensata, si sviluppa la disidratazione - la disidratazione, una caratteristica distintiva della poliuria concomitante. La diagnosi di diabete insipido si basa sul quadro clinico e sulla determinazione del livello di ADH nel sangue. Per determinare la causa dello sviluppo del diabete insipido, viene effettuato un esame completo del paziente.

Diabete insipido

Il diabete insipido ("diabete") è una malattia che si sviluppa quando il rilascio di ormone antidiuretico (ADH) o una diminuzione della sensibilità del tessuto renale alla sua azione sono insufficienti. La secrezione alterata di ADH da parte dell'ipotalamo (deficit assoluto) o il suo ruolo fisiologico con formazione sufficiente (deficienza relativa) provoca una diminuzione dei processi di riassorbimento (aspirazione inversa) del fluido nei tubuli renali e la sua escrezione con urina a bassa densità relativa. Con il diabete insipido dovuto al rilascio di un grande volume di urina, si sviluppa una sete inestinguibile e una disidratazione totale del corpo.

Il diabete insipido è una endocrinopatia rara, si sviluppa indipendentemente dal sesso e dalla fascia di età dei pazienti, più spesso nelle persone di età compresa tra i 20 ei 40 anni. In ogni quinto caso, il diabete insipido si sviluppa come una complicazione dell'intervento neurochirurgico.

Classificazione del diabete insipido

L'endocrinologia moderna classifica il diabete insipido in base al livello in cui si verifica il disturbo. Esistono forme centrali (neurogeniche, ipotalamo-ipofisarie) e renali (nefrogeniche) di diabete insipido. Nella forma centrale, i disordini si sviluppano a livello di secrezione dell'ormone antidiuretico dall'ipotalamo o al livello del suo rilascio nel sangue. Nella forma renale, vi è una violazione della percezione di ADH da parte delle cellule dei tubuli distali dei nefroni.

Il diabete insipido centrale è diviso in idiopatica (una malattia ereditaria caratterizzata da una diminuzione della sintesi di ADH) e sintomatica (si verifica sullo sfondo di altre patologie). Il diabete insipido sintomatico può svilupparsi durante la vita (acquisita) dopo lesioni cerebrali traumatiche, tumori e processi di infiltrazione cerebrale, meningoencefalite, o viene diagnosticata dalla nascita (congenita) durante la mutazione del gene ADH.

La forma renale del diabete insipido è relativamente rara con inferiorità anatomica del nefrone o una violazione della sensibilità del recettore all'ormone antidiuretico. Questi disturbi possono essere congeniti o si sviluppano a seguito di danni medicinali o metabolici ai nefroni.

Cause del diabete insipido

La forma centrale del diabete insipido, associata alla distruzione ipotalamo-ipofisaria come risultato di tumori primitivi o metastatici, interventi neurochirurgici, vascolari, tubercolosi, malaria, lesioni sifilitiche, ecc., È più spesso rilevata. la comparsa di anticorpi contro le cellule produttrici di ormoni.

La forma renale di diabete insipido può essere causata da malattia renale congenita o acquisita (insufficienza renale, amiloidosi, ipercalcemia) o avvelenamento da litio. Le forme congenite di diabete insipido più spesso si sviluppano con trasmissione autosomica recessiva della sindrome di Wolfram, che nelle sue manifestazioni può essere completa (con presenza di non zucchero e diabete, atrofia dei nervi ottici, sordità) o parziale (combinazione di zucchero e diabete mellito).

Sintomi del diabete insipido

Le manifestazioni tipiche del diabete insipido sono poliuria e polidipsia. La poliuria si manifesta con un aumento del volume di urina giornaliera escreta (di solito fino a 4-10 litri, a volte fino a 20-30 litri). L'urina è incolore, con una piccola quantità di sali e altri elementi e un basso peso specifico (1000-1003) in tutte le parti. La sensazione di sete inestinguibile per il diabete insipido porta alla polidipsia - il consumo di grandi quantità di liquido, a volte uguale a quello perso con l'urina. La gravità del diabete insipido è determinata dal grado di deficienza dell'ormone antidiuretico.

Il diabete idiopatico insipido di solito si sviluppa in modo acuto, improvviso, meno spesso - crescendo gradualmente. La gravidanza può scatenare l'insorgenza della malattia. L'impulso frequente di urinare (pollakiuria) porta a disturbi del sonno, nevrosi, aumento della fatica, squilibrio emotivo. Nei bambini, una manifestazione precoce del diabete insipido è l'enuresi, in seguito il ritardo della crescita e la pubertà si uniscono.

Le manifestazioni tardive del diabete insipido sono l'espansione della pelvi renale, dell'uretere, della vescica. A causa del sovraccarico di acqua, si manifestano sovradistensione e prolasso dello stomaco, si sviluppano discinesia biliare e irritazione cronica dell'intestino.

La pelle nei pazienti con diabete insipido è secca, la secrezione di sudore, saliva e appetito è ridotta. La disidratazione, la perdita di peso, il vomito, il mal di testa, l'abbassamento della pressione arteriosa si uniranno in seguito. Con diabete insipido causato da danni al cervello, si sviluppano disturbi neurologici e sintomi di insufficienza pituitaria (panipopituitarismo). Negli uomini, l'indebolimento della potenza si sviluppa, nelle donne, la disfunzione mestruale.

Complicazioni del diabete insipido

Il diabete insipido è pericoloso per lo sviluppo della disidratazione del corpo, nei casi in cui la perdita di liquido dalle urine non viene adeguatamente reintegrata. La disidratazione si manifesta con grave debolezza generale, tachicardia, vomito, disturbi mentali, coaguli di sangue, ipotensione fino al collasso, disturbi neurologici. Anche con grave disidratazione, la poliuria persiste.

Diagnosi di diabete insipido

I casi tipici permettono di sospettare il diabete insipido dalla sete insaziabile e rilasciare più di 3 litri di urina al giorno. Per stimare la quantità giornaliera di urina, Zimnitsky è testato. Nello studio delle urine determina la sua bassa densità relativa (290 mosm / kg), ipercalcemia e ipopotassiemia. Il diabete mellito è escluso dalla definizione di glicemia a digiuno. Quando la forma centrale del diabete insipido nel sangue è determinata dal basso contenuto di ADH.

Risultati indicativi del test con la malnutrizione: astensione dall'assunzione di liquidi per 10-12 ore. Con il diabete mellito si verifica una perdita di peso superiore al 5%, pur mantenendo un peso specifico basso e un'urina ipoosmolare. Le cause del diabete insipido sono state scoperte durante studi a raggi X, neuropsichiatrici e oftalmologici. Le lesioni di massa cerebrale sono escluse dalla risonanza magnetica cerebrale. Per la diagnosi di diabete mellito di diabete renale spendere ecografia e TC dei reni. Consultazione con un nefrologo. A volte è necessaria una biopsia renale per differenziare la patologia renale.

Trattamento del diabete insipido

Il trattamento del diabete insipido sintomatico inizia con l'eliminazione della causa (ad esempio un tumore). In tutte le forme di diabete insipido, la terapia sostitutiva è prescritta dall'analogo sintetico di ADH - desmopressina. Il farmaco viene somministrato per via orale o intranasale (mediante instillazione nel naso). Una preparazione prolungata è anche prescritta dalla soluzione di olio pituitrinico. Nella forma centrale del diabete insipido, clorpropamide, carbamazepina, è prescritto per stimolare la secrezione dell'ormone antidiuretico.

La correzione dell'equilibrio del sale marino viene effettuata mediante infusione di soluzioni saline in grandi volumi. Ridurre significativamente la diuresi con diuretici insipidi sulfamidici del diabete (ipoclorotiazide). La nutrizione per il diabete mellito si basa sulla riduzione delle proteine ​​(per ridurre il carico sui reni) e su un consumo sufficiente di carboidrati e grassi, pasti frequenti e un aumento del numero di piatti di verdure e frutta. Dalle bevande si consiglia di dissetarsi con succhi, bevande alla frutta, composte.

Prognosi per il diabete insipido

Il diabete insipido che si sviluppa nel periodo postoperatorio o durante la gravidanza è più spesso di natura transitoria (transitoria), idiopatica - al contrario, persistente. Con un trattamento appropriato non c'è pericolo per la vita, sebbene il recupero sia raramente risolto.

Il recupero dei pazienti si osserva nei casi di rimozione efficace dei tumori, trattamento specifico del diabete non zuccherino di tubercolosi, malaria, genesi sifilitica. Con la corretta nomina della terapia ormonale sostitutiva viene spesso mantenuta la capacità di lavorare. Il decorso meno favorevole del diabete insipido nefrogenico nei bambini.

Diabete insipido: sintomi, diagnosi e trattamento

Il diabete insipido è una malattia causata da una diminuzione della produzione di vasopressina (un ormone antidiuretico) o da una diminuzione della sensibilità del recettore alla percezione di questo ormone. La malattia è più comune tra le persone di età compresa tra i venti ei trenta anni, tuttavia, è spesso registrata durante l'infanzia. Diabete insipido - la patologia è piuttosto rara, ma c'è una tendenza all'incremento dell'incidenza, principalmente a causa della forma centrale della malattia.

Cause del diabete insipido

La vasopressina viene sintetizzata nell'ipotalamo, quindi entra nella ghiandola pituitaria. Già direttamente dall'ormone pituitario entra nel sangue. La funzione principale della vasopressina è la regolazione del bilancio idrico.

Nei tubuli renali è il riassorbimento - reuptake nel sangue di oligoelementi essenziali, acqua. Riducendo il livello di vasopressina, diminuisce il riassorbimento dell'acqua. Quindi, l'acqua non viene assorbita, ma viene espulsa con le urine in grandi quantità. Quindi, con il diabete insipido, il volume della diuresi giornaliera può arrivare a venti litri!

Esistono diversi tipi di diabete insipido:

  • centrale - a causa di una violazione della sintesi di vasopressina da parte dell'ipotalamo o una violazione della sua secrezione da parte della ghiandola pituitaria.
  • nephrogenic - a causa della resistenza ai recettori della vasopressina situati nei reni.
  • Polidipsia primaria - si verifica quando sete patologica (polidipsia diipsogenica) o desiderio ossessivo di bere (polidipsia psicogena). In questi casi, con un consumo eccessivo di acqua, la produzione di vasopressina è compensatoria ridotta.
  • progestinico - associato all'eccessiva attività di un enzima specifico prodotto dalla placenta - arginina aminopeptidasi, che distrugge la vasopressina.
  • funzionale - osservato nei bambini fino a un anno di vita a causa dell'età imperfezione della funzione di concentrazione dei reni. L'eccessiva attività dell'enzima fosfodiesterasi di quinto tipo porta a un deterioramento della suscettibilità della vasopressina da parte dei recettori renali.
  • iatrogena - causato dall'assunzione di diuretici

Il diabete insipido può essere congenito o acquisito. Il tipo congenito di diabete insipido è associato a disordini genetici. E acquisito può verificarsi sotto l'influenza di molti fattori.

Cause che portano allo sviluppo del diabete insipido centrale:

  1. Lesione cerebrale;
  2. Operazioni eseguite sul cervello;
  3. Tumori e metastasi del cervello;
  4. Danno cerebrale ipossico, ischemico;
  5. Patologia vascolare - malformazione dei vasi sanguigni, aneurisma;
  6. Granuloma cerebrale;
  7. Malattie infettive

Cause che portano allo sviluppo del diabete insipido nefrogenico:

  1. Disturbi metabolici - ipercalcemia, ipopotassiemia;
  2. Insufficienza renale cronica nello stadio poliurico;
  3. Prendendo farmaci nefrotossici;
  4. Malattia del rene policistico;
  5. Amiloidosi dei reni;
  6. pielonefrite;
  7. Sindrome di Sjogren.

Sintomi del diabete insipido

Il primo segno della malattia è la poliuria - un aumento della diuresi. In media, i pazienti hanno un aumento della diuresi di 5-6 litri di urina al giorno. Minzione di urinare anche di notte. Con una quantità limitata di acqua, le condizioni del paziente peggiorano: ci sono mal di testa, aumento della frequenza cardiaca, abbassamento della pressione sanguigna, febbre, vomito, agitazione psicomotoria.

Sullo sfondo di un'eccessiva perdita di liquidi, si verifica la polidipsia compensativa: la sete. Inoltre, è caratteristico che è possibile estinguere la sete solo con l'aiuto di acqua fredda. Inoltre, si osservano pelle secca e mucose, oltre a una diminuzione della saliva e della sudorazione.

Nei neonati, i sintomi clinici differiscono da quelli negli adulti. Ciò è dovuto al fatto che in presenza di sete, il bambino non può segnalare questo, il che significa che il liquido perso non riprende completamente. I bambini hanno i seguenti sintomi:

  • Perdita di peso;
  • Ritardo dello sviluppo;
  • Pallore della pelle;
  • Mancanza di appetito;
  • Niente lacrime e sudore;
  • vomito;
  • Aumento della temperatura corporea.

Presta attenzione: nei bambini in tenera età, sullo sfondo della disidratazione, si sviluppano rapidamente ipernatremia e iperosmolarità del sangue, accompagnate dall'apparizione di convulsioni e dallo sviluppo del coma.

Diagnosi di diabete insipido

Per identificare il diabete mellito condurre il seguente complesso di studi:

  1. Analisi delle urine: viene determinata una bassa densità relativa (1.000-1.005);
  2. L'emocromo è un alto ematocrito, un aumento dei globuli rossi;
  3. Esame del sangue per lo zucchero - glucosio nel range normale;
  4. Esami del sangue biochimici - aumentare il sodio;
  5. Studio delle urine secondo Zemnitsky - urina abbondante, bassa densità relativa (1.000-1.005);
  6. Campione con respiro sibilante;
  7. Test con desmopressinom;
  8. Risonanza magnetica del cervello;
  9. Ultrasuoni dei reni.

Test del pane secco

Al mattino a stomaco vuoto il paziente viene pesato, vengono misurati la pressione sanguigna e le pulsazioni. Nel sangue, i livelli di sodio sono determinati, così come l'osmolarità. E nelle urine si misurano osmolarità e densità. Quindi il paziente interrompe completamente l'assunzione di liquidi per 6-14 ore e il cibo per otto. Ogni una o due ore il paziente viene pesato e tutti gli studi vengono ripetuti.

Lo studio è terminato nelle seguenti situazioni:

  • Con una perdita di oltre il 3-5 percento del peso corporeo;
  • Con grave sensazione generale;
  • Sete insopportabile;
  • Aumento dell'osmolarità del sodio e del sangue sopra il normale;
  • Aumento dell'osmolarità dell'urina oltre 300 mOsm / l.

Un aumento dell'osmolarità e del sodio nel sangue, così come una perdita di peso corporeo del 3-5%, sono evidenze a favore della genesi centrale del diabete insipido.

E con la genesi nefrogenica del diabete insipido, c'è una diminuzione del volume della diuresi, nessun cambiamento nel peso corporeo, il sodio nel sangue è nel range normale.

Test della desmopressina

Viene eseguita una prova con desmopressina per scoprire la causa del diabete insipido. Per questo, una persona prende 0,1 mg di desmopressina. Dopo due e poi quattro ore, l'urina viene presa per determinarne il volume e l'osmolarità.

Se il livello di osmolarità è aumentato di oltre il 50%, allora il paziente ha un diabete insipido centrale. Se l'osmolarità urinaria aumenta di meno del 50%, il paziente ha una forma nefrogena della malattia.

Trattamento del diabete insipido

I pazienti con diabete mellito non possono limitare l'assunzione di liquidi. L'eccezione è fatta solo da quei pazienti che hanno violazioni del centro della sete. In questo caso, viene mostrata un'immissione di fluido fissa.

Il principale farmaco usato nel trattamento del diabete insipido è un analogo della vasopressina - la desmopressina, prodotta sotto forma di compresse, così come le gocce nasali. L'obiettivo della terapia è selezionare la dose minima efficace del farmaco per eliminare la sete e la poliuria.

Nota: Mangiare riduce l'assorbimento del farmaco e la sua efficacia. Pertanto, le compresse di desmopressina devono essere assunte quaranta minuti prima dei pasti o due ore dopo.

Nella forma nefrogenica del diabete insipido, ai pazienti viene prescritta una dieta a basso contenuto di sodio (sale) e diuretici tiazidici (idroclorotiazide, ciclomethiazide). Oltre al trattamento possono essere utilizzati anche farmaci dal gruppo di FANS (indometacina, ibuprofene).

Grigorov Valeria, commentatore medico

2,726 visualizzazioni totali, 2 visualizzazioni oggi

Diabete insipido: cause, sintomi, diagnosi e trattamento. Dieta per il diabete insipido. Metodi tradizionali di trattamento del diabete insipido

Anatomia e fisiologia dei reni

Struttura del rene

La struttura della palla

Struttura della capsula di Shumlyansky-Bowman

Consiste di due fogli (esterno e interno). Tra di loro vi è uno spazio a forma di fessura (cavità), in cui la parte liquida del sangue dal glomerulo penetra insieme ad alcune sostanze disciolte in esso.

Fisiologia renale

  • La filtrazione glomerulare (ultrafiltrazione) avviene nei glomeruli dei corpuscoli renali: attraverso le "finestre" nella loro parete, la parte liquida del sangue (plasma) viene filtrata con certe sostanze disciolte in essa. Quindi entra nel lume della capsula di Shumlyansky-Bowman
  • Il riassorbimento (riassorbimento) avviene nei tubuli urinari del nefrone. Durante questo processo, l'acqua e i nutrienti vengono riassorbiti e non devono essere rimossi dal corpo. Mentre le sostanze da rimuovere, al contrario, si accumulano.
  • La secrezione. Alcune sostanze che devono essere rimosse dal corpo entrano nelle urine nei tubuli renali.

Come si verifica la minzione?

Come viene regolata la funzione renale?

  • regolazione del tono vascolare e della pressione sanguigna
  • aumento del riassorbimento di sodio
  • stimolazione della vasopressina
  • aumento del flusso sanguigno ai reni
Meccanismo di attivazione

In che modo la vasopressina influisce sulla funzione renale?

  • Aiuta a ridurre i capillari del sistema circolatorio, compresi i capillari glomerulari.
  • Supporta la pressione sanguigna.
  • Colpisce la secrezione di ormone adrenocorticotropo (sintetizzato nella ghiandola pituitaria), che regola la produzione di ormoni surrenali.
  • Migliora il rilascio di ormone stimolante la tiroide (sintetizzato nella ghiandola pituitaria), che stimola la produzione di tiroxina dalla ghiandola tiroidea.
  • Migliora la coagulazione del sangue grazie al fatto che provoca aggregazione piastrinica (adesione) e aumenta il rilascio di determinati fattori di coagulazione del sangue.
  • Riduce il volume del liquido intracellulare e intravascolare.
  • Regola l'osmolarità dei fluidi corporei (concentrazione totale delle particelle disciolte in 1 litro): sangue, urina.
  • Stimola il sistema renina-angiotensina.
Con la mancanza di vasopressina si sviluppa una malattia rara - diabete insipido.

Diabete insipido: sintomi, diagnosi e trattamento

Il diabete insipido è una malattia cronica del sistema ipotalamico-ipofisario che si sviluppa a causa di una deficienza nel corpo dell'ormone vasopressina, o dell'ormone antidiuretico (ADH), le cui manifestazioni principali sono l'escrezione di grandi volumi di urina a bassa densità. La prevalenza di questa patologia è di circa 3 casi per 100.000 persone e gli uomini e le donne di età compresa tra 20 e 40 anni sono ugualmente colpiti. Si verifica nei bambini

Nonostante il fatto che la malattia non sia ben nota in ampi ambienti, conoscere i sintomi della malattia è molto importante, perché se si diagnostica in tempo, il trattamento è molto più semplice.

Vasopressina: effetti e principi fondamentali della fisiologia

La vasopressina, o ormone antidiuretico (ADH), viene sintetizzata dalle cellule dell'ipotalamo, da cui viene trasferita attraverso il tratto ipopotropico-ipofisario al lobo posteriore della ghiandola pituitaria (neuroipofisi), ed è direttamente accumulata da lì nel sangue. La sua secrezione aumenta nel caso di un aumento della concentrazione osmotica del plasma sanguigno e se per qualsiasi motivo il volume del liquido extracellulare diventa inferiore al previsto. L'inattivazione dell'ormone antidiuretico si verifica nei reni, nel fegato e nelle ghiandole mammarie.

L'ormone antidiuretico colpisce molti organi e processi che si verificano in loro:

  • reni (aumenta l'assorbimento inverso dell'acqua dal lume dei tubuli renali distali nel sangue, di conseguenza la concentrazione di urina aumenta, il suo volume diminuisce, il volume del sangue circolante aumenta, l'osmolarità del sangue diminuisce e si nota iponatriemia);
  • sistema cardiovascolare (aumenta il volume del sangue circolante, in grandi quantità aumenta il tono vascolare, aumenta la resistenza periferica e questo porta ad un aumento della pressione sanguigna, a causa dello spasmo dei piccoli vasi, l'aumento dell'aggregazione piastrinica (aumentando la tendenza ad attaccarsi l'un l'altro) ha effetto emostatico);
  • sistema nervoso centrale (stimola la secrezione di ormone adrenocorticotropo (ACTH), partecipa a meccanismi di memoria e nella regolazione del comportamento aggressivo).

Classificazione del diabete insipido

È consuetudine individuare 2 forme cliniche di questa malattia:

  1. Diabete insipido neurogeno (centrale). Si sviluppa come conseguenza di cambiamenti patologici nel sistema nervoso, in particolare nell'ipotalamo o nel lobo posteriore della ghiandola pituitaria. Di norma, la causa della malattia in questo caso sono operazioni per la rimozione completa o parziale della ghiandola pituitaria, patologia infiltrativa di quest'area (emocromatosi, sarcoidosi), traumi o alterazioni della natura infiammatoria. In alcuni casi, il diabete insipido neurogenico è idiopatico, essendo determinato simultaneamente da diversi membri della stessa famiglia.
  2. Diabete insipido nefrogenico (periferico). Questa forma della malattia è una conseguenza della riduzione o completa mancanza di sensibilità dei tubuli renali distali agli effetti biologici della vasopressina. Di norma, ciò si osserva nel caso di malattia renale cronica (in caso di pielonefrite o sullo sfondo della malattia del rene policistico), una diminuzione prolungata del contenuto di potassio nel sangue e un aumento dei livelli di calcio, e in caso di insufficiente assunzione di proteine, fame di proteine, sindrome di Sjogren e alcuni difetti congeniti. In alcuni casi, la malattia è di natura familiare.

Cause e meccanismi di sviluppo del diabete insipido

I fattori che predispongono allo sviluppo di questa patologia sono:

  • malattie di natura infettiva, soprattutto virale;
  • tumori cerebrali (meningioma, craniofaringioma);
  • metastasi nella regione dell'ipotalamo di tumore non cerebrale (solitamente broncogeno - originario dei tessuti dei bronchi e carcinoma mammario);
  • lesioni craniche;
  • concussione;
  • predisposizione genetica.

Nel caso di sintesi insufficiente di vasopressina, il riassorbimento di acqua nei tubuli renali distali viene disturbato, che porta alla rimozione di grandi volumi di fluido dal corpo, un aumento significativo della pressione osmotica del plasma sanguigno, irritazione del centro sete situato nell'ipotalamo e lo sviluppo di polidipsia.

Manifestazioni cliniche di diabete insipido

La malattia debutta improvvisamente, con la comparsa di sete grave (polidipsia) e frequente minzione abbondante (poliuria): la quantità di urina rilasciata al giorno può raggiungere i 20 litri. Questi due sintomi disturbano i pazienti sia di giorno che di notte, inducendoli a svegliarsi, andare in bagno e poi bere acqua ancora e ancora. L'urina espulsa dal paziente è leggera, trasparente, con un peso specifico basso.

In connessione con la costante mancanza di sonno e una diminuzione del contenuto di liquidi nel corpo dei pazienti, la debolezza generale, la rapida stanchezza, l'instabilità emotiva, l'irritabilità, la pelle secca, la sudorazione ridotta sono disturbati.

Nella fase di sintomi clinici vasti sono annotati:

  • mancanza di appetito;
  • perdita di peso del paziente;
  • segni di stiramento e di omissione dello stomaco (pesantezza nell'epigastrio, nausea, dolore allo stomaco);
  • segni di discinesia biliare (dolore sordo o angosciante nell'ipocondrio destro, nausea, vomito, bruciore di stomaco, eruttazione, sapore amaro in bocca e così via);
  • segni di irritazione dell'intestino (gonfiore, dolore da crampi vagante in tutto l'addome, sedia instabile).

Quando si limita l'assunzione di liquidi, le condizioni del paziente peggiorano significativamente: è preoccupato per il mal di testa intenso, la secchezza delle fauci e il battito cardiaco rapido e intenso. La pressione arteriosa diminuisce, il sangue si ispessisce, il che contribuisce allo sviluppo di complicazioni, l'innalzamento della temperatura corporea, si notano disturbi mentali, cioè si sviluppa la sindrome da disidratazione e disidratazione.

I sintomi del diabete insipido negli uomini sono ridotti desiderio sessuale e potenza.

Sintomi di diabete insipido nelle donne: irregolarità mestruali fino ad amenorrea, infertilità associata a questo e se si verifica una gravidanza, un aumento del rischio di aborto spontaneo.

I sintomi del diabete nei bambini sono pronunciati. Nei neonati e nei bambini piccoli, la condizione per questa malattia è solitamente grave. C'è un aumento della temperatura corporea, c'è un vomito inspiegabile, si sviluppano disturbi del sistema nervoso. Nei bambini più grandi fino all'adolescenza, un sintomo del diabete insipido è l'enuresi notturna o enuresi.

Altri possibili sintomi associati alla malattia di base che ha causato una carenza di vasopressina possono anche essere determinati, come ad esempio:

  • forte mal di testa (per tumori cerebrali);
  • dolori al petto o nell'area delle ghiandole mammarie (rispettivamente per cancro dei bronchi e delle ghiandole mammarie);
  • deficit visivo (se il tumore esercita pressione sull'area responsabile della funzione visiva);
  • febbre (con malattie infiammatorie del cervello) e così via;
  • sintomi di insufficienza ipofisaria - panipopituitarismo (con lesioni organiche della zona pituitaria).

Diagnosi di diabete insipido

Il criterio diagnostico è un'abbondante diuresi giornaliera - da 5 a 20 litri o anche più, con una bassa densità relativa di urina - 1.000-1.005.

In generale, gli esami del sangue mostrano segni di ispessimento (aumento della conta dei globuli rossi - eritrocitosi, alto ematocrito (rapporto tra il volume delle cellule del sangue e il volume del plasma)). L'osmolarità di plasma di sangue è aumentata (più di 285 mmol / l).

Quando si determina il livello di ormone antidiuretico nel plasma sanguigno, si nota la sua diminuzione - inferiore a 0,6 ng / l.

Se, dopo la ricerca, la diagnosi di diabete insipido è ancora dubbia per uno specialista, un test può essere fatto al paziente con astenersi dall'assunzione del liquido. Dovrebbe essere eseguito esclusivamente sotto la supervisione di un medico, poiché, come menzionato sopra, le condizioni del paziente sono significativamente peggiorate quando l'assunzione di liquidi è limitata - il medico deve monitorare questa condizione e fornire al paziente assistenza medica in tempo utile. I criteri per valutare questo campione sono:

  • volume di urina escreta;
  • la sua densità relativa;
  • peso corporeo del paziente;
  • il suo benessere generale;
  • livello di pressione sanguigna;
  • frequenza cardiaca.

Se, durante questo test, la quantità di urina escreta diminuisce, il suo peso specifico aumenta, la pressione sanguigna, il polso e il peso corporeo del paziente rimangono stabili, il paziente si sente soddisfacente, non segna la comparsa di nuovi sintomi spiacevoli per lui, la diagnosi di diabete insipido viene respinta.

Diagnosi differenziale del diabete insipido

Le principali condizioni patologiche da cui si deve distinguere il diabete insipido diabetico diabetico sono:

  • polidipsia psicogena;
  • insufficienza renale cronica;
  • diabete mellito;
  • diabete insipido nefrogenico.

I sintomi più comuni per il diabete insipido e la polidipsia psicogena sono la sete aumentata e la frequente minzione frequente. Tuttavia, la polidipsia psicogena non si sviluppa all'improvviso, ma gradualmente, mentre le condizioni del paziente (sì, questa malattia è insita nelle donne) non cambiano significativamente. Nella polidipsia psicogena, non ci sono segni di ispessimento del sangue, i sintomi di disidratazione non si sviluppano nel caso di un test con restrizione di liquidi: il volume di urina è ridotto e la sua densità diventa maggiore.

L'insufficienza renale cronica può anche essere accompagnata da sete e diuresi abbondante. Tuttavia, questa condizione è anche accompagnata dalla presenza di sindrome urinaria (presenza di proteine ​​nelle urine, leucociti ed eritrociti, non accompagnata da alcun sintomo esterno) e alta pressione diastolica (nelle persone - "inferiore"). Inoltre, nell'insufficienza renale, vi è un aumento dei livelli ematici di urea e creatinina, che rientrano nel range normale per il diabete insipido.

Nel diabete mellito, in contrasto con quello non zuccherino, viene determinato un alto livello di glucosio nel sangue, inoltre, la densità relativa delle urine aumenta e la glucosuria (escrezione di glucosio nelle urine) è nota.

Le manifestazioni cliniche del diabete insipido nefrogenico sono simili alla sua forma centrale: sete grave, frequente minzione abbondante, segni di ispessimento del sangue e disidratazione, basso peso specifico delle urine - tutto questo è inerente ad entrambe le forme della malattia. La differenza nella forma periferica è un livello normale o addirittura elevato di ormone antidiuretico (vasopressina) nel sangue. Inoltre, in questo caso non vi è alcun effetto dei farmaci diuretici, poiché la causa della forma periferica è l'insensibilità dei recettori delle cellule tubulari renali all'ADH.

Trattamento del diabete insipido

Iniziano il trattamento del diabete insipido sintomatico con l'eliminazione della causa che lo ha causato, ad esempio, il trattamento di un processo infettivo o di una lesione cerebrale, la rimozione di un tumore.

Il diabete idiopatico insipido e altre forme di diabete sono trattati con vasopressina con terapia sostitutiva fino a quando la causa non viene eliminata. La vasopressina sintetica - la desmopressina oggi viene prodotta in varie forme di dosaggio - sotto forma di una soluzione (gocce nel naso), compresse, spray. Il più comodo da usare, oltre che efficace e sicuro è la forma compressa del farmaco, chiamata Minirin. Come conseguenza dell'assunzione del farmaco, il volume di urina diminuisce e il peso specifico aumenta, l'osmolarità del plasma sanguigno diminuisce fino a valori normali. La frequenza della minzione e il volume delle urine sono normalizzati, una costante sensazione di sete scompare.

La probabilità di un sovradosaggio di vasopressina quando assume una forma di pillola è minima, perché il suo dosaggio è preciso, a differenza delle gocce nasali, che possono essere accidentalmente cadute più del necessario, il che può causare una diminuzione dei livelli di sodio nel sangue - iponatriemia. Inoltre, la compressa non causa cambiamenti atrofici nella mucosa nasale, che non sono rari quando si usano le forme nasali del farmaco.

Oltre ai preparati di vasopressina, al paziente vengono mostrate infusioni in grandi quantità di soluzioni di acqua e sale per correggere il bilancio idrico-elettrolitico. Anche i farmaci al litio (carbonato di litio) hanno un effetto positivo.

Prognosi per il diabete insipido

Diabete idiopatico insipido, purché un'adeguata terapia sostitutiva non sia pericolosa per il paziente, tuttavia, il recupero in questa forma non è possibile.

Il diabete insipido, che si è formato sullo sfondo di altre malattie, in alcuni casi passa spontaneamente dopo l'eliminazione della causa che lo ha causato.

Quale dottore contattare

Per grave sete, polidipsia e poliuria, è necessario contattare un endocrinologo. Per aiutare a diagnosticare la malattia aiuta un neurologo, un oculista. A volte è necessaria la consultazione del ginecologo, oncologo, nefrologo e altri specialisti.

Diabete insipido - che cosa è, segni, sintomi nelle donne e negli uomini, trattamento, prognosi

Il diabete insipido è una rara malattia endocrina che si manifesta a seguito di insufficienza relativa o assoluta di vasopressina (ormone non giro-pituitario) e si manifesta in minzione debilitante (poliuria) e sete intensa (polidipsia).

Più in dettaglio su cosa è per la malattia, quali sono le cause, i sintomi negli uomini e nelle donne e ciò che è prescritto come trattamento per gli adulti - considera dopo.

Cos'è il diabete insipido?

Il diabete insipido è una malattia cronica del sistema ipotalamico-ipofisario che si sviluppa a causa di una deficienza nel corpo dell'ormone vasopressina, o dell'ormone antidiuretico (ADH), le cui manifestazioni principali sono l'escrezione di grandi volumi di urina a bassa densità.

La malattia può iniziare improvvisamente o svilupparsi gradualmente. I primi segni di diabete insipido sono aumento della sete e minzione frequente.

Nonostante il fatto che ci siano due tipi simili di malattie - diabete mellito e diabete insipido, queste sono due malattie completamente diverse, ma i sintomi si sovrappongono. Sono uniti solo da alcuni segni simili, ma le malattie sono causate da disturbi completamente diversi nel corpo.

Il corpo ha un sistema complesso per bilanciare il volume e la composizione dei fluidi. I reni, rimuovendo il fluido in eccesso dal corpo, formano l'urina, che si accumula nella vescica. Quando l'assunzione di acqua diminuisce o c'è una perdita d'acqua (sudorazione eccessiva, diarrea), i reni producono meno urina per trattenere i fluidi corporei.

L'ipotalamo - il cervello, responsabile della regolazione dell'intero sistema endocrino del corpo, produce l'ormone antidiuretico (ADH), chiamato anche vasopressina.

Nel diabete mellito, tutto ciò che viene filtrato viene espulso dal corpo. Si ottengono litri e persino dozzine di litri al giorno. Naturalmente, questo processo crea una forte sete. Una persona malata è costretta a bere molti liquidi per recuperare in qualche modo la sua deficienza nel corpo.

Il diabete insipido è una endocrinopatia rara, si sviluppa indipendentemente dal sesso e dalla fascia di età dei pazienti, più spesso nelle persone di età compresa tra i 20 ei 40 anni. In ogni quinto caso, il diabete insipido si sviluppa come una complicazione dell'intervento neurochirurgico.

Nei bambini, il diabete insipido è solitamente di forma congenita, sebbene la sua diagnosi possa verificarsi piuttosto tardi, dopo 20 anni. Negli adulti, la forma acquisita della malattia è più spesso diagnosticata.

classificazione

L'endocrinologia moderna classifica il diabete insipido in base al livello in cui si verifica il disturbo. Assegnare le forme centrali (neurogeniche, ipotalamo-ipofisarie) e renali (nefrogeniche).

Diabete insipido neurogeno

Diabete insipido neurogeno (centrale). Si sviluppa come conseguenza di cambiamenti patologici nel sistema nervoso, in particolare nell'ipotalamo o nel lobo posteriore della ghiandola pituitaria. Di norma, la causa della malattia in questo caso sono operazioni per la rimozione completa o parziale della ghiandola pituitaria, patologia infiltrativa di quest'area (emocromatosi, sarcoidosi), traumi o alterazioni della natura infiammatoria.

A sua volta, il tipo centrale di diabete insipido è diviso in:

  • idiopatico - un tipo ereditario di malattia che è caratterizzato da una diminuzione della sintesi di ADH;
  • sintomatico - si sviluppa sullo sfondo di altre patologie. Può essere così acquisito (si sviluppa durante la vita), ad esempio, a causa di TBI, lo sviluppo del tumore. O congenito (con mutazioni geniche).

Con un diabete insipido centrale a lungo termine, il paziente sviluppa insensibilità renale a un ormone antidiuretico somministrato artificialmente. Pertanto, prima si inizia il trattamento del diabete non zuccherino di questa forma, più è favorevole la prognosi.

Diabete renale insipido

Cos'è? ND renale o nefrogenico - associato a una ridotta sensibilità del tessuto renale agli effetti della vasopressina. Questo tipo di malattia è molto meno comune. La causa della patologia è l'inferiorità strutturale dei nefroni o la resistenza dei recettori renali alla vasopressina. Il diabete renale può essere congenito e può verificarsi a seguito di un danno alle cellule renali mediante farmaci.

A volte c'è anche un terzo tipo di diabete insipido che colpisce le donne durante la gravidanza. Questo è un evento piuttosto raro. Si verifica a causa della distruzione di ormoni da parte di enzimi della placenta formata. Dopo la nascita del bambino, questo tipo passa.

Il diabete insipido renale acquisito negli adulti si sviluppa come conseguenza dell'insufficienza renale di varie eziologie, terapia a lungo termine con litio, ipercalcemia, ecc.

motivi

Il diabete insipido si sviluppa quando insorge l'insufficienza dell'ormone antidiuretico (ADH), la vasopressina è relativa o assoluta. L'ADH produce l'ipotalamo e svolge varie funzioni, compreso il normale funzionamento del sistema urinario.

Il diabete mellito non è una malattia ereditaria, ma alcune sindromi ereditarie autosomiche recessive (ad esempio, malattia di Wolfram, diabete mellito completo o incompleto) fanno parte di una clinica che indica una mutazione genetica.

I fattori che predispongono allo sviluppo di questa patologia sono:

  • malattie di natura infettiva, soprattutto virale;
  • tumori cerebrali (meningioma, craniofaringioma);
  • metastasi nella regione dell'ipotalamo di tumore non cerebrale (solitamente broncogeno - originario dei tessuti dei bronchi e carcinoma mammario);
  • lesioni craniche;
  • concussione;
  • predisposizione genetica.

Quando la forma idiopatica del diabete insipido nel corpo del paziente per nessuna ragione apparente, gli anticorpi cominciano a essere prodotti, che distruggono le cellule che producono l'ormone antidiuretico.

Il diabete renale insipido (forma renale) si verifica a seguito di intossicazione chimica del corpo, disturbi o precedenti malattie dei reni e del sistema urinario (insufficienza renale, ipercalcinosi, amiloidosi, glomerulonefrite).

Sintomi di diabete insipido negli adulti

La malattia è ugualmente in uomini e donne, a qualsiasi età, il più delle volte all'età di 20-40 anni. La gravità dei sintomi di questa malattia dipende dal grado di carenza di vasopressina. Con una leggera mancanza di ormoni i sintomi clinici possono essere cancellati, non pronunciati. A volte i primi sintomi del diabete insipido appaiono in persone che hanno avuto carenze di acqua potabile - viaggi, escursioni, spedizioni, oltre all'assunzione di corticosteroidi.

I sintomi principali che compaiono quando il diabete insipido includono quanto segue:

  • minzione eccessiva (fino a 3-15 l di urina al giorno);
  • il volume principale di minzione si verifica durante la notte;
  • sete e maggiore assunzione di liquidi;
  • pelle secca, nausea e vomito, crampi;
  • disturbi mentali (insonnia, labilità emotiva, diminuzione dell'attività mentale).

Anche se il paziente è limitato all'uso di liquidi, l'urina sarà comunque espulsa in grandi quantità, il che porterà ad una generale disidratazione del corpo.

Oltre ai segni comuni, ci sono una serie di sintomi individuali che si verificano in pazienti di diverso sesso ed età:

I sintomi principali che indicano una violazione della secrezione di vasopressina e lo sviluppo del diabete insipido:

  • Incontinenza urinaria;
  • Sete intensa;
  • Diminuzione della libido;
  • Instabilità emotiva;
  • Mal di testa;
  • Problemi nell'addormentarsi e nella profondità del sonno;
  • Perdita di peso;
  • Pelle secca e traballante;
  • Diminuzione della funzionalità renale;
  • La disidratazione.
  • scarso appetito
  • perdita di peso;
  • perdita di appetito o la sua assoluta assenza;
  • dolore allo stomaco, sensazione di pesantezza e nausea;
  • instabilità delle feci, irritazione dell'intestino, sensazione di gonfiore, crampi o dolore sordo nell'ipocondrio destro;
  • bruciore di stomaco, eruttazione e vomito;
  • violazioni del ciclo mestruale naturale, in alcuni casi - aborti spontanei e sviluppo dell'infertilità.

I seguenti segni indicano che una donna ha il diabete insipido:

  • densità urinaria inferiore a 1005;
  • bassa concentrazione nella vasopressina circolatoria;
  • diminuzione dei livelli di potassio nel sangue;
  • aumento dei livelli di sodio e calcio nel sangue;
  • aumento della diuresi giornaliera.

Se viene rilevata una forma renale di diabete, è necessaria la consultazione con un urologo. Quando si ingaggiano il processo degli organi genitali e la violazione del flusso del ciclo mestruale, è necessaria la consultazione del ginecologo.

  • diminuzione dell'appetito;
  • leggero aumento di peso o mancanza di esso;
  • aumento del vomito durante i pasti;
  • defecazione difficile;
  • enuresi notturna;
  • articolazioni dolenti.

complicazioni

Il rischio di diabete insipido è il rischio di disidratazione, che si verifica in situazioni in cui la perdita di liquido urinario dal corpo non viene adeguatamente reintegrata. Per le manifestazioni caratteristiche di disidratazione sono:

  • debolezza generale e tachicardia
  • vomito,
  • disturbi della scala mentale.

Ci sono anche coaguli di sangue, disturbi neurologici e ipotensione, che possono raggiungere uno stato di collasso. È interessante notare che anche la grave disidratazione è accompagnata dalla conservazione della poliuria.

diagnostica

Un medico che si occupa di patologie simili è un endocrinologo. Se senti la maggior parte dei sintomi di questa malattia, il primo passo è andare dall'endocrinologo.

Alla prima visita, il medico condurrà un "colloquio". Ti farà sapere quanta acqua una donna beve al giorno, se ci sono problemi con il ciclo mestruale, la minzione, lei ha patologie endocrine, tumori, ecc.

Nei casi tipici, la diagnosi di diabete insipido non è difficile e si basa su:

  • sete estrema
  • volume giornaliero di urina superiore a 3 litri al giorno
  • iperosmolalità plasmatica (più di 290 mosm / kg, a seconda dell'assunzione di liquidi)
  • sodio alto
  • ipoosmolalità delle urine (100-200 mosm / kg)
  • bassa densità relativa di urina ( <1010).

La diagnosi di laboratorio del diabete insipido include quanto segue:

  • Test Zimnitsky - calcolo accurato del liquido bevuto ed escreto giornaliero;
  • esame ecografico dei reni;
  • Esame a raggi X del cranio;
  • tomografia computerizzata del cervello;
  • echoencephalography;
  • urografia escretoria;
  • analisi biochimica dettagliata del sangue: determinazione della quantità di sodio, potassio, creatinina, urea, ioni glucosio.

La diagnosi di diabete insipido è confermata sulla base dei dati di laboratorio:

  • basso livello di osmolarità delle urine;
  • alto livello di osmolarità del plasma sanguigno;
  • bassa densità urinaria relativa;
  • sodio alto nel sangue.

trattamento

Dopo aver confermato la diagnosi e determinato il tipo di diabete mellito, la terapia viene prescritta per eliminare la causa che lo ha causato: rimozione dei tumori, trattamento della malattia di base, eliminazione delle conseguenze delle lesioni cerebrali.

Per compensare la quantità richiesta di ormone antidiuretico per tutti i tipi di malattia, è prescritta la desmopressina (un analogo sintetico dell'ormone). Viene applicato per instillazione nella cavità nasale.

Ora, i preparati di desmopressina sono stati ampiamente utilizzati per compensare il diabete insipido centrale. È prodotto in 2 forme: gocce intranasali - Adiuretin e Minirin.

Raccomandazioni cliniche includono anche l'uso di agenti come "carbamazepina" e "cloropropamid" per stimolare la produzione di ormoni da parte dell'organismo. Poiché l'abbondante escrezione di urina porta alla disidratazione del corpo, le soluzioni saline vengono somministrate al paziente per ripristinare l'equilibrio salino.

Nel trattamento del diabete insipido possono anche essere prescritti farmaci che agiscono sul sistema nervoso (ad esempio, valeriana, Brom). Il diabete nefrogenico comporta la nomina di farmaci anti-infiammatori e diuretici tiazidici.

Un componente importante del trattamento del diabete insipido è la correzione dell'equilibrio del sale marino mediante la somministrazione per infusione di una grande quantità di soluzioni saline. Per ridurre efficacemente la diuresi, si consiglia di assumere diuretici sulfamidici.

Pertanto, il diabete insipido è il risultato di una mancanza di ormone antidiuretico nel corpo umano per vari motivi. Tuttavia, la medicina moderna può compensare questo svantaggio con l'aiuto della terapia sostitutiva con un analogo sintetico dell'ormone.

La terapia competente restituisce una persona malata a una vita piena. Questo non può essere definito un recupero completo nel senso letterale della parola, tuttavia, in questo caso, lo stato di salute il più vicino possibile alla normalità.

Nutrizione e dieta per il diabete insipido

Il compito principale della terapia dietetica è ridurre la minzione e, inoltre, reintegrare il corpo con riserve di vitamine e minerali che "perdono" a causa di frequenti sollecitazioni in bagno.

È necessario dare la preferenza alla preparazione in questi modi:

  • bollire;
  • per una coppia;
  • cuocere a fuoco lento il cibo in una padella con olio d'oliva e acqua;
  • cuocere in forno, preferibilmente nella manica, per la sicurezza di tutte le sostanze utili;
  • nella pentola a cottura lenta, tranne per la modalità "frittura".

Quando una persona ha il diabete insipido, la dieta dovrebbe escludere quelle categorie di prodotti che aumentano la sete, ad esempio, dolci, cibi fritti, spezie e condimenti, alcol.

La dieta si basa sui seguenti principi:

  • ridurre la quantità di proteine ​​consumate, lasciando il tasso di carboidrati e grassi;
  • ridurre la concentrazione di sale, riducendo il suo consumo a 5 g al giorno;
  • il cibo dovrebbe consistere principalmente di verdura e frutta;
  • per dissetarti, usa succhi naturali, bevande alla frutta e bevande alla frutta;
  • mangia solo carne magra;
  • includere nella dieta di pesce e frutti di mare, tuorli d'uovo;
  • prendere olio di pesce e fosforo;
  • mangiare spesso in piccole porzioni.

Menu di esempio per il giorno:

  • la prima colazione - una frittata (al vapore) di 1,5 uova, una vinaigrette (con olio vegetale), tè al limone;
  • seconda colazione - mele cotte, gelatina;
  • pranzo - zuppa di verdure, carne bollita, barbabietole stufate, bevanda al limone;
  • tè pomeridiano - brodo di rosa canina, marmellata;
  • cena - pesce bollito, patate lesse, panna acida, tè al limone.

Bere eccessivo è necessario perché il corpo perde molta acqua durante la disidratazione e deve essere compensato.

Rimedi popolari

Prima di utilizzare i rimedi popolari per il diabete insipido, assicurati di consultare un endocrinologo, perché possibili controindicazioni

  1. Venti grammi di fiori secchi di sambuco vengono versati con un bicchiere di acqua molto calda, e il brodo risultante viene infuso per un'ora. La composizione risultante viene mescolata con un cucchiaio di miele e consumata tre volte al giorno.
  2. Per eliminare in gran parte la sete e ridurre l'escrezione di urina, è necessario trattare la bardana con l'infusione. Per la preparazione degli utensili occorrono 60 grammi di radice di questa pianta, che devono macinare il più possibile, addormentarsi in un thermos da litri e versare acqua bollente a tutto volume. È necessario insistere sulla radice di bardana fino al mattino, dopo di che il rimedio viene preso 3 volte al giorno in mezzo bicchiere.
  3. Infusione di motherwort da diabete insipido. Ingredienti: motherwort (1 parte), radice di valeriana (1 parte), coni di luppolo (1 parte), cinorrodi e menta (1 parte), acqua bollente (250 ml.). Tutti gli ingredienti a base di erbe sono mescolati e schiacciati accuratamente. Prendere 1 cucchiaio di miscela e versare acqua bollente. Insistere ora. Accettato nella quantità di 70 - 80 ml. prima di andare a dormire Benefici: un infuso lenisce il corpo, allevia l'irritabilità, migliora il sonno.
  4. Per ridurre la sete e ripristinare l'equilibrio nel corpo, è possibile utilizzare foglie di noce infuse. Le giovani foglie di questa pianta vengono raccolte, essiccate e frantumate. Dopo di ciò, un cucchiaino di sostanza secca viene preparato con un bicchiere (250 ml) di acqua bollente. Entro quindici minuti, il brodo risultante può essere mangiato come un normale tè.
  5. Per superare la malattia aiuterà e la raccolta di varie erbe: finocchio motherwort, valeriana, finocchio, semi di cumino. Tutti gli ingredienti devono essere presi in quantità uguali, mescolare bene. Dopo di che, un cucchiaio di miscela secca viene versato con un bicchiere di acqua bollente e infuso fino a quando il liquido è completamente raffreddato. È necessario accettare mezzi su metà di vetro prima di andare a letto.

prospettiva

Il diabete insipido che si sviluppa nel periodo postoperatorio o durante la gravidanza è più spesso di natura transitoria (transitoria), idiopatica - al contrario, persistente. Con un trattamento appropriato non c'è pericolo per la vita, sebbene il recupero sia raramente risolto.

Il recupero dei pazienti si osserva nei casi di rimozione efficace dei tumori, trattamento specifico del diabete non zuccherino di tubercolosi, malaria, genesi sifilitica. Con la corretta nomina della terapia ormonale sostitutiva viene spesso mantenuta la capacità di lavorare.

Altri Articoli Sul Diabete

Il diabete mellito è una malattia cronica comune, in cui la nutrizione svolge un ruolo chiave. In questo caso, è obbligatorio controllare la quantità e la qualità dei carboidrati consumati.

Il corso di trattamento di qualsiasi patologia può consistere in fisioterapia, farmaci, chirurgia, oltre a prendere vitamine e immunostimolanti, ma i medici raccomandano spesso di combinare la parte principale della terapia con la medicina tradizionale.

Nella diagnosi del diabete, è importante determinare la quantità elevata di glucosio nel sangue. Allo stesso tempo, il sangue viene prelevato da una vena per l'analisi, e viene anche preso due ore dopo il carico di glucosio.