loader

Principale

Diagnostica

Diabete gestazionale durante la gravidanza

Il diabete mellito gestazionale è un tipo di diabete che si manifesta esclusivamente nelle donne durante la gravidanza. Dopo la nascita, dopo un po 'di tempo, di solito passa. Tuttavia, se tale disturbo non viene trattato, può essere attivato, quindi il problema può trasformarsi in una malattia grave - diabete di tipo 2 (che è un sacco di difficoltà e conseguenze spiacevoli).

Ogni donna con l'inizio della gravidanza è registrata nella clinica prenatale nel luogo di residenza. Grazie a questo, durante tutto il periodo del trasporto del bambino, la salute della donna e del suo feto viene monitorata da specialisti e il monitoraggio periodico dei test ematici e delle urine è obbligatorio per il monitoraggio.

Se improvvisamente nelle urine o nel sangue viene rilevato un aumento del livello di glucosio, allora un singolo caso di questo tipo non dovrebbe causare panico o paura, perché per le donne in gravidanza questa è considerata la norma fisiologica. Se i risultati del test hanno mostrato più di due di questi casi, la glicosuria (zucchero nelle urine) o iperglicemia (zucchero nel sangue) non si trovano dopo aver mangiato (che è considerato normale), ma fatti a stomaco vuoto nei test, quindi possiamo già parlare di diabete gestazionale gravidico.

Cause del diabete gestazionale, del suo rischio e dei sintomi

Secondo le statistiche, circa il 10% delle donne soffre di complicazioni durante la gravidanza, e tra queste vi è un certo gruppo di rischio che può causare il diabete gestazionale. Questi includono donne:

  • con predisposizione genetica,
  • sovrappeso o obesi
  • con malattia ovarica (ad esempio, policistico),
  • con la gravidanza e il parto dopo i 30 anni,
  • con generi precedenti, accompagnati da diabete gestazionale.

Ci possono essere diverse ragioni per il verificarsi di GDM, tuttavia, questo è dovuto principalmente a una violazione della lealtà al glucosio (come nel diabete di tipo 2). Ciò è dovuto a un aumento dello stress nelle donne in gravidanza sul pancreas, che non può far fronte alla produzione di insulina e controlla il normale livello di zucchero nel corpo. Il "colpevole" di questa situazione diventa la placenta, che rilascia ormoni che resistono all'insulina, mentre aumenta il livello di glucosio (resistenza all'insulina).

Il "confronto" degli ormoni dell'insulina placenta di solito si verifica a 28-36 settimane di gravidanza e, di norma, ciò è dovuto a una diminuzione dell'attività fisica, che è anche spiegata dall'aumento naturale del peso durante la gestazione.

I sintomi del diabete gestazionale durante la gravidanza sono gli stessi del diabete di tipo 2:

  • aumentata sete,
  • mancanza di appetito o fame costante,
  • il verificarsi di disagio da minzione frequente,
  • possibile aumento della pressione sanguigna
  • violazione della definizione (annebbiamento) della vista.

Se almeno uno dei sintomi sopra è presente, o sei a rischio, assicurati di informare il tuo ginecologo al riguardo in modo che ti possa esaminare al GDM. La diagnosi finale è fatta non solo con uno o più sintomi, ma anche sulla base di test che devono essere presi correttamente, e per questo è necessario utilizzare i prodotti inclusi nel menu giornaliero (non cambiarli prima di fare il test!) E condurre una vita normale.

La norma per le donne in gravidanza sono indicatori:

  • 4-5,19 mmol / litro - a stomaco vuoto,
  • non più di 7 mmol / litro - 2 ore dopo i pasti.

Quando i risultati discutibili (cioè un lieve aumento) la prova viene eseguita con il carico di glucosio (dopo 5 minuti dopo il digiuno paziente test bere un bicchiere d'acqua in cui viene sciolto 75 g di glucosio secco) - per l'esatta determinazione della probabile diagnosi di GDM.

Diabete gestazionale durante la gravidanza - una spiacevole sorpresa

Se molti di noi hanno sentito parlare del solito diabete mellito, pochissime persone hanno familiarità con il diabete gestazionale. Il dabet gestazionale è un aumento del livello di glucosio (zucchero) nel sangue, che è stato rilevato per la prima volta durante la gravidanza.

La malattia non è così comune - solo il 4% di tutte le gravidanze - ma, nel caso, è necessario conoscerla, se non altro perché questa malattia è tutt'altro che innocua.

Diabete gestazionale in gravidanza: conseguenze e rischi

Il diabete durante la gravidanza può influire negativamente sullo sviluppo del feto. Se si verifica nelle prime fasi della gravidanza, aumenta il rischio di aborto e, ancora peggio, la comparsa di malformazioni congenite nel bambino. Molto spesso colpiti sono gli organi più importanti delle briciole: il cuore e il cervello.

Il diabete gestazionale, che ha avuto inizio nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, diventa la causa dell'alimentazione e della crescita eccessiva del feto. Ciò porta all'iperinsulinemia: dopo il parto, quando il bambino non riceve più una tale quantità di glucosio dalla madre, i livelli di zucchero nel sangue diminuiscono fino a livelli molto bassi.

Se questa malattia non viene identificata e non viene trattata, può portare allo sviluppo della fetopatia diabetica - una complicazione nel feto, che si sviluppa a causa di una violazione del metabolismo dei carboidrati nel corpo della madre.

Segni di fetopatia diabetica in un bambino:

  • grandi dimensioni (peso superiore a 4 kg);
  • violazione delle proporzioni del corpo (arti sottili, pancia grande);
  • gonfiore dei tessuti, depositi eccessivi di grasso sottocutaneo;

  • ittero;
  • disturbi respiratori;
  • ipoglicemia dei neonati, aumento della viscosità del sangue e rischio di coaguli di sangue, bassi livelli di calcio e magnesio nel sangue del neonato.
  • Come si manifesta il diabete gestazionale in gravidanza?

    Durante la gravidanza, il corpo femminile non è semplicemente un aumento ormonale, e tutta la tempesta ormonale, e una delle conseguenze di questi cambiamenti è una violazione della tolleranza del corpo al glucosio - qualcuno più forte, qualcuno più debole. Cosa significa? Il livello di zucchero nel sangue è alto (superiore al limite superiore della norma), ma ancora non abbastanza per essere in grado di fare una diagnosi "diabete".

    Nel terzo trimestre di gravidanza, a seguito di nuovi cambiamenti ormonali possono sviluppare il diabete gestazionale. Il meccanismo della sua comparsa è che il pancreas di donne in gravidanza produce 3 volte più insulina rispetto alle altre persone - per compensare l'azione degli ormoni specifici del livello di zucchero contenuto nel sangue.

    Se lei non affronta questa funzione con una crescente concentrazione di ormoni, allora un tale fenomeno si presenta come diabete mellito gestazionale durante la gravidanza.

    Il gruppo di rischio per il diabete gestazionale durante la gravidanza

    Ci sono alcuni fattori di rischio che aumentano la probabilità che una donna sviluppi il diabete gestazionale durante la gravidanza. Tuttavia, la presenza di tutti questi fattori non garantisce che il diabete si verifichi, così come l'assenza di questi fattori avversi non garantisce una protezione al 100% contro questa malattia.

    1. Sovrappeso, osservato in una donna prima della gravidanza (specialmente se il peso ha superato la norma del 20% o più);
    2. Nazionalità. Si scopre che ci sono alcuni gruppi etnici in cui il diabete gestazionale è osservato molto più spesso che in altri. Questi includono negri, ispanici, nativi americani e asiatici;
    3. Alto livello di zucchero in base ai risultati dei test delle urine;
    4. Tolleranza al glucosio compromessa (come abbiamo già detto, il livello di zucchero è al di sopra della norma, ma non tanto da fare una diagnosi di diabete);
    5. Eredità. Il diabete è una delle più gravi malattie ereditarie, il suo rischio aumenta se qualcuno vicino a te nella tua linea era diabetico;
    6. La nascita precedente di un bambino di grandi dimensioni (oltre 4 kg);
    7. La precedente nascita di un bambino nato morto;
    8. Ti è già stato diagnosticato il diabete gestazionale durante una precedente gravidanza;
    9. Polidramnios, cioè troppa acqua amniotica.

    Diagnosi del diabete gestazionale

    Se ti trovi in ​​diversi segni che sono a rischio, informi il medico - potrebbe essere previsto un esame supplementare. Se non si trova nulla di negativo, passerai un'altra analisi insieme a tutte le altre donne. Tutti gli altri sono sottoposti a screening per il diabete gestazionale tra la 24a e la 28a settimana di gravidanza.

    Come accadrà questo? Ti verrà chiesto di fare un'analisi chiamata "test di tolleranza al glucosio orale". Avrai bisogno di bere un liquido dolcificato contenente 50 grammi di zucchero. Dopo 20 minuti ci sarà uno stadio meno piacevole - prendendo il sangue da una vena. Il fatto è che questo zucchero viene rapidamente assorbito, dopo 30-60 minuti, ma le letture individuali differiscono, e questo è ciò che interessa ai medici. In questo modo, scoprono quanto bene il corpo è in grado di metabolizzare una soluzione dolce e assorbire il glucosio.

    Nel caso in cui il modulo nella colonna "risultati dell'analisi" conterrà la figura 140mg / dl (7,7 mmol / l) o superiore, questo è già un livello elevato. Farai un'altra analisi, ma questa volta - dopo diverse ore di digiuno.

    Trattamento del diabete gestazionale

    La vita per i diabetici, francamente, non è lo zucchero - sia letteralmente che figurativamente. Ma questa malattia può essere controllata se sai come e seguendo le istruzioni mediche.

    Quindi, cosa contribuirà a far fronte al diabete gestazionale durante la gravidanza?

    1. Controllare i livelli di zucchero nel sangue. Questo viene fatto 4 volte al giorno - a stomaco vuoto e 2 ore dopo ogni pasto. Potresti aver bisogno anche di assegni supplementari - prima dei pasti;
    2. Test delle urine I corpi chetonici non dovrebbero apparire in esso - indicano che il diabete mellito non è controllato;
    3. Rispetto di una dieta speciale, che vi dirà il medico. Questa domanda sarà discussa di seguito;
    4. Esercizio ragionevole su consiglio del medico;
    5. Controllo del peso;
    6. Terapia insulinica secondo necessità. Attualmente, solo l'insulina può essere utilizzata come farmaco antidiabetico durante la gravidanza;
    7. Controllo della pressione arteriosa.

    Dieta per il diabete gestazionale

    Se hai il diabete gestazionale, dovrai riconsiderare la tua dieta - questa è una delle condizioni per il trattamento di successo di questa malattia. Di solito nel diabete, si raccomanda di ridurre il peso corporeo (questo contribuisce ad aumentare l'insulino-resistenza), ma la gravidanza non è un tempo per perdere peso, perché il feto dovrebbe ricevere tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Ciò significa che è necessario ridurre il contenuto calorico del cibo, senza ridurne il valore nutrizionale.

    1. Mangia piccoli pasti 3 volte al giorno e altri 2-3 volte allo stesso tempo. Non saltare i pasti! La colazione dovrebbe essere al 40-45% di carboidrati, l'ultimo spuntino serale dovrebbe contenere anche carboidrati, circa 15-30 grammi.

    2. Evitare cibi fritti e grassi, così come cibi ricchi di carboidrati facilmente digeribili. Questi includono, per esempio, pasticcini, così come pasticcini e alcuni frutti (banana, cachi, uva, ciliegie, fichi). Tutti questi prodotti sono rapidamente assorbiti e provocano un aumento dei livelli di zucchero nel sangue, hanno pochi nutrienti, ma un sacco di calorie. Inoltre, per livellare il loro alto effetto glicemico, è necessaria troppa insulina, che è un lusso insostenibile nel diabete.

    3. Se si sente male al mattino, tenere sul comodino o cracker secchi e biscotti salati, mangiare un paio di pezzi, prima di uscire dal letto. Se è in trattamento con insulina, e nei malati di mattina - assicurarsi di sapere come trattare con basso livello di zucchero nel sangue.

    4. Non mangiare fast food. Si tratta di un'elaborazione preindustriale per ridurre il tempo della loro preparazione, ma il loro effetto sull'aumento dell'indice glicemico è maggiore di quello degli analoghi naturali. Pertanto, escludere dalla dieta di tagliatelle sublimate, zuppa-pranzo "per 5 minuti" dal sacchetto, porridge istantaneo, purè di patate liofilizzato.

    5. Presta attenzione ai cibi ricchi di fibre: cereali, riso, pasta, verdure, frutta, pane integrale. Questo è vero non solo per le donne con diabete gestazionale - ogni donna incinta dovrebbe mangiare 20-35 grammi di fibre al giorno. Quale fibra è così utile per i diabetici? Stimola le viscere e rallenta l'assorbimento del grasso in eccesso e dello zucchero nel sangue. Anche i cibi ricchi di fibre contengono molte vitamine e minerali essenziali.

    6. Il grasso saturo nella dieta quotidiana non deve essere superiore al 10%. E in generale, mangia meno cibi che contengono grassi "nascosti" e "visibili". Escludere salsicce, wieners, salsicce, pancetta, carne affumicata, maiale, agnello. Molto preferibile alle carni magre: tacchino, manzo, pollo e pesce. Rimuovere tutti i grassi visibili dalla carne: grasso dalla carne e dal pollame - pelle. Cuocere il tutto in un modo delicato: bollire, infornare, cuocere a vapore.

    7. Cuocere non grasso, ma su olio vegetale, ma non dovrebbe essere troppo.

    8. Bere almeno 1,5 litri di liquidi al giorno (8 bicchieri).

    9. Il tuo corpo non ha bisogno di grassi come la margarina, burro, maionese, panna acida, noci, semi, crema di formaggio, salse.

    10. Stanco dei divieti? Ci sono alcuni alimenti che puoi mangiare senza restrizioni - contengono poche calorie e carboidrati. Questi sono cetrioli, pomodori, zucchine, funghi, ravanelli, zucchine, sedano, lattuga, fagiolini, cavoli. Mangiateli nei pasti principali o come snack, preferibilmente sotto forma di insalate o bollite (fate bollire come al solito o al vapore).

    11. Assicurati che il tuo corpo sia dotato di tutto il complesso di vitamine e minerali necessari durante la gravidanza: chiedi al tuo medico se hai bisogno di assumere più vitamine e minerali.

    Se la terapia dietetica non aiuta, e lo zucchero nel sangue rimane ad un livello elevato, o ad un livello normale di zucchero nei corpi chetonici delle urine, viene costantemente rilevato - ti verrà prescritta una terapia insulinica.

    L'insulina viene somministrata solo per iniezione, perché è una proteina, e se si tenta di racchiuderla in pillole, essa collasserà completamente sotto l'influenza dei nostri enzimi digestivi.

    I disinfettanti vengono aggiunti alle preparazioni di insulina, quindi non strofinare la pelle con alcool prima dell'iniezione - l'alcol distrugge l'insulina. Naturalmente, è necessario utilizzare siringhe monouso e seguire le regole dell'igiene personale. Tutte le altre sottigliezze della terapia insulinica diranno al medico curante.

    Esercizio per la gravidanza del diabete gestazionale

    Non hai bisogno di pensare? Al contrario, aiuteranno a mantenere una buona salute, mantenere il tono muscolare, recuperare più velocemente dopo il parto. Inoltre, migliorano l'azione dell'insulina e aiutano a non ingrassare. Tutto ciò contribuisce al mantenimento di livelli ottimali di zucchero nel sangue.

    Partecipa alle solite attività che ti piacciono e porta piacere: camminare, ginnastica, esercizi in acqua. Nessun carico sullo stomaco - sui tuoi esercizi preferiti "alla stampa" finché non devi dimenticarti. Non dovresti impegnarti in quegli sport che sono pieni di infortuni e cadute - equitazione, ciclismo, pattinaggio, sci, ecc. Maggiori informazioni sulla ricarica per le donne in gravidanza →

    Tutti carichi - dal benessere! Se ti senti male, dolore nel basso addome o nella schiena, fermati e prendi un respiro.

    Se si sta seguendo una terapia insulinica, è importante sapere che l'ipoglicemia può verificarsi durante l'esercizio, poiché sia ​​l'attività fisica che l'insulina riducono la quantità di zucchero nel sangue. Controllare i livelli di zucchero nel sangue prima e dopo l'esercizio. Se hai iniziato a praticare un'ora dopo aver mangiato, dopo le lezioni puoi mangiare un panino o una mela. Se sono trascorse più di 2 ore dall'ultimo pasto, è meglio fare uno spuntino prima dell'allenamento. Assicurati di prendere un succo o uno zucchero in caso di ipoglicemia.

    Diabete gestazionale e parto

    La buona notizia è che dopo il parto, il diabete gestazionale di solito scompare - si sviluppa nel diabete mellito solo nel 20-25% dei casi. È vero, il parto stesso può essere complicato a causa di questa diagnosi. Ad esempio, a causa della già menzionata sovralimentazione del feto, il bambino potrebbe nascere molto grande.

    Molti, forse, vorrebbero avere un "guerriero", ma le grandi dimensioni del bambino possono essere un problema durante il travaglio e il parto: nella maggior parte di questi casi viene eseguito un taglio cesareo e, in caso di parto naturale, c'è il rischio di lesioni alle spalle del bambino.

    Con il diabete gestazionale, i bambini nascono con poco zucchero nel sangue, ma questo è riparabile semplicemente nutrendosi. Se non c'è ancora latte e il colostro non è abbastanza per il bambino, il bambino viene nutrito con miscele speciali per alzare il livello di zucchero al livello normale. Inoltre, lo staff medico monitora costantemente questo indicatore, misurando il livello di glucosio abbastanza spesso, prima di nutrirlo e 2 ore dopo.

    Di norma, non saranno necessarie misure speciali per normalizzare i livelli di zucchero nel sangue della madre e del bambino: il bambino, come abbiamo già detto, ritorna normale grazie all'alimentazione e alla madre - con il rilascio della placenta, che è un "fattore fastidioso" perché produce ormoni. La prima volta dopo la nascita, dovrai seguire la dieta e misurare periodicamente il livello di zucchero, ma nel tempo, tutto dovrebbe tornare alla normalità.

    Prevenzione del diabete gestazionale

    Garantire al 100% che non si verificherà mai il diabete gestazionale non è - accade che le donne, dalla maggior parte degli indicatori a rischio, rimangano incinte, non si ammalino, e viceversa, questa malattia accade a donne che, sembrerebbe, non avevano nessun prerequisito.

    Se hai già avuto il diabete gestazionale durante una gravidanza precedente, la possibilità che ritorni è molto alta. Tuttavia, è possibile ridurre il rischio di sviluppare il diabete mellito gestazionale durante la gravidanza, mantenendo il proprio peso normale e non guadagnando troppo durante questi 9 mesi. Per mantenere un livello di zucchero nel sangue sicuro aiuterà e l'attività fisica - a condizione che siano regolari e non ti danno fastidio.

    Hai anche il rischio di sviluppare una forma permanente di diabete - diabete di tipo 2. Dovremo stare più attenti dopo il parto. Pertanto, non è opportuno assumere droghe che aumentano la resistenza all'insulina: acido nicotinico, farmaci glucocorticoidi (questi includono, ad esempio, desametasone e prednisone).

    Si noti che alcune pillole anticoncezionali possono aumentare il rischio di diabete - ad esempio, progestinico, ma questo non si applica ai farmaci a basso dosaggio. Nella scelta di un contraccettivo dopo il parto, seguire il consiglio di un medico

    Quando e perché il diabete si sviluppa nelle donne in gravidanza?

    La gravidanza significa un cambiamento radicale nell'equilibrio degli ormoni. E questa caratteristica naturale può portare al fatto che i componenti secreti dalla placenta impediranno al corpo materno di assumere insulina. Una concentrazione anormale di glucosio nel sangue viene rilevata in una donna. Il diabete gestazionale durante la gravidanza si verifica più spesso a metà del termine. Ma la sua precedente presenza è anche possibile.

    Leggi in questo articolo.

    Cause del diabete nelle donne in gravidanza

    Gli esperti non possono nominare l'ovvio colpevole nell'interruzione della risposta dei tessuti al glucosio nelle future mamme. Non c'è dubbio che i cambiamenti ormonali non hanno l'ultima importanza nella comparsa del diabete. Ma sono comuni a tutte le donne incinte e la malattia, fortunatamente, non viene diagnosticata in questa situazione per tutti. Per coloro che hanno sofferto, hanno notato:

    • Propensione ereditaria. Se ci sono casi di diabete nella famiglia, c'è anche una maggiore probabilità di insorgenza in una donna incinta rispetto ad altre.
    • Malattie autoimmuni che, a causa delle loro peculiarità, violano le funzioni del pancreas che produce insulina.
    • Infezioni virali frequenti. Sono anche in grado di sconvolgere la funzione del pancreas.
    • Stile di vita passivo e cibo ipercalorico. Portano a un eccesso di peso e, se esisteva prima del concepimento, la donna è a rischio. Comprende anche coloro il cui peso corporeo è aumentato di 5-10 kg nell'adolescenza in poco tempo e il suo indice è diventato più alto di 25.
    • Età da 35 anni. Coloro che hanno meno di 30 anni al momento della gravidanza sono a rischio di contrarre un diabete gestazionale inferiore.
    • Nascita nel passato, un bambino di oltre 4,5 kg o un bambino morto per motivi inspiegabili.

    Segni per sospettare il diabete gestazionale

    In una fase precoce, il diabete mellito durante la gravidanza quasi non manifesta sintomi. Ecco perché le future mamme hanno bisogno di controllare la concentrazione di zucchero nel sangue. Inizialmente, possono notare che hanno iniziato a bere un po 'più di acqua, hanno perso un po' di peso, anche se non ci sono ragioni visibili per perdere peso. Alcune persone trovano più piacevole per loro sdraiarsi o sedersi che muoversi.

    Con lo sviluppo del malessere, una donna può sentirsi:

    • La necessità di una grande quantità di liquido. Nonostante la sua soddisfazione, bocca asciutta e preoccupata.
    • La necessità di urinare più spesso, il liquido lascia molto più del solito.
    • Stanchezza aumentata La gravidanza richiede molta energia, e ora il desiderio di riposare in una donna si manifesta più rapidamente di prima, con il diabete il senso di sé non corrisponde al carico risultante.
    • Visione alterata Occasionalmente possono apparire occhi sfocati negli occhi.
    • Prurito della pelle, può anche prudere le mucose.
    • Significativo aumento del fabbisogno di cibo e rapido aumento di peso.

    Il primo e l'ultimo segno di diabete durante la gravidanza sono difficili da separare dalla situazione stessa. Dopotutto, nelle donne sane, in attesa di neonati, l'appetito e la sete spesso aumentano.

    Come sbarazzarsi del diabete durante la gravidanza

    Nella prima fase dello sviluppo, il diabete gestazionale viene trattato ottimizzando lo stile di vita e la nutrizione. Il controllo sul contenuto quantitativo di glucosio a stomaco vuoto, così come 2 ore dopo ogni pasto, diventa indispensabile. A volte può essere necessaria una misurazione del livello dello zucchero prima di esso.

    Il principale in questa fase è la dieta e l'attività fisica.

    Nutrizione per il diabete gestazionale

    È impossibile morire di fame una donna incinta, il feto deve avere tutto il necessario e lo zucchero da una mancanza di cibo sta crescendo. La futura madre dovrà aderire ai principi sani del cibo:

    • Le porzioni dovrebbero essere piccole e i pasti dovrebbero essere frequenti. Se ci sono 5 - 6 volte al giorno, è possibile mantenere il peso ottimale.
    • La più grande quantità di carboidrati lenti (40 - 45% del cibo totale) dovrebbe essere a colazione. Questi sono porridge, riso, maccheroni, pane.
    • È importante prestare attenzione alla composizione dei prodotti, differendo fino a tempi migliori frutta zuccherata, cioccolato, dolci. Fast food, noci e semi sono esclusi. Alla ricerca di verdure, cereali, pollame, coniglio. Il grasso deve essere rimosso, dovrebbe essere mangiato non più del 10% della quantità totale di cibo al giorno. Utile non avrà nella composizione di una grande quantità di frutti di zucchero, bacche, così come i verdi.
    • Non puoi mangiare una cottura istantanea. Con lo stesso nome del naturale, contengono più glucosio. Discorso sui cereali liofilizzati, purè di patate, pasta.
    • Il cibo non può essere fritto, basta cucinare o cuocere a vapore. Se stufate, quindi con una piccola quantità di olio vegetale.
    • La nausea mattutina può essere combattuta con un biscotto secco e non zuccherato. Si mangia al mattino senza alzarsi dal letto.
    • Cetrioli, pomodori, zucchine, lattuga, cavoli, fagioli, funghi possono essere consumati in grandi quantità. Sono a basso contenuto di calorie e il loro indice glicemico è basso.
    • I complessi di vitamine e minerali sono accettati solo su raccomandazione di un dottore. Molti contengono glucosio, il cui eccesso è ora dannoso.

    Acqua con questo tipo di cibo è necessario bere fino a 8 bicchieri al giorno.

    medicina

    Se i cambiamenti nell'alimentazione non danno un effetto, cioè il livello di glucosio rimane aumentato, o l'analisi delle urine è cattiva con lo zucchero normale, l'insulina dovrà essere iniettata. La dose in ciascun caso è determinata dal medico, a partire dal peso del paziente e dalla durata della gravidanza.

    L'insulina viene somministrata per via endovenosa, solitamente divisa per 2 volte la dose. Il primo si punge prima di colazione, il secondo prima di cena. La dieta con terapia farmacologica viene mantenuta, così come il regolare monitoraggio della concentrazione di glucosio nel sangue.

    Attività fisica

    L'attività fisica è necessaria indipendentemente dal fatto che il resto del trattamento sia limitato a una dieta o che una donna incinta inietti l'insulina. Lo sport aiuta a spendere l'energia in eccesso, a normalizzare l'equilibrio delle sostanze, ad aumentare l'efficacia dell'ormone privo di diabete gestazionale.

    Il movimento non dovrebbe essere all'esaurimento, è necessario escludere la possibilità di lesioni. Camminare, fare esercizio in palestra (eccetto cullare la stampa), fare il bagno.

    Raccomandiamo di leggere l'articolo sulla compatibilità degli sport e della gravidanza. Da esso imparerai quale attività fisica è accettabile per la madre, quali tipi saranno i più ottimali, e cosa c'è di meglio da fare per una ragazza che non è stata allenata da molto tempo.

    Prevenzione del diabete gestazionale

    Le donne specializzate a rischio spiegheranno il pericolo del diabete gestazionale durante la gravidanza. La patologia della madre crea molte minacce a lei e al feto:

    • Nel primo periodo aumenta la probabilità di aborto spontaneo. Quando il diabete gestazionale crea un conflitto tra il suo corpo e il feto. Cerca di respingere l'embrione.
    • L'ispessimento dei vasi della placenta a causa del diabete gestazionale porta a una ridotta circolazione del sangue in quest'area, riducendo quindi la produzione di ossigeno e sostanze nutritive da parte del feto.
    • Originaria di 16-20 settimane, la malattia può portare a una formazione difettosa del sistema cardiovascolare e del cervello fetale, per stimolare la sua crescita eccessiva.
    • Il parto può iniziare prematuramente. E le grandi dimensioni del feto costringono un taglio cesareo. Se la nascita è naturale, creerà un rischio di lesioni per la madre e il bambino.
    • Un bambino nato può essere minacciato di ittero, disturbi respiratori, ipoglicemia e aumento della coagulazione del sangue. Questi sono segni di fetopatia diabetica che causano altre patologie in un bambino nel periodo postnatale.
    • È più probabile che una donna abbia preeclampsia ed eclampsia. Entrambi i problemi sono pericolosi per l'ipertensione, le convulsioni, che durante il parto possono uccidere sia la madre che il bambino.
    • Successivamente, una donna ha un aumentato rischio di diabete.

    Per i motivi sopra elencati, anche la prevenzione della malattia è necessaria in un primo periodo, che comprende:

    • Visite regolari dal ginecologo È importante registrarsi presto, fare tutti i test necessari, specialmente quando si è a rischio.
    • Mantenere il peso corporeo ottimale. Se lei era più normale prima della gravidanza, è meglio perdere peso prima e poi pianificare.
    • Controllo della pressione arteriosa. L'ipertensione può indicare un aumento di zucchero e stimolarlo.
    • Smettere di fumare L'abitudine influenza le funzioni di molti organi, incluso il pancreas.

    Una donna con diabete gestazionale è abbastanza capace di non avere l'unico bambino sano. È necessario identificare la patologia nel tempo e fare sforzi per contenerlo.

    Diventerò madre - FIV, pianificazione, gravidanza, parto e dopo il parto

    categorie

    Diabete mellito gestazionale (GSD): il pericolo di una gravidanza "dolce". Conseguenze per il bambino, dieta, segni

    Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, ci sono oltre 422 milioni di persone con diabete nel mondo. Il loro numero cresce ogni anno. Sempre più spesso, la malattia colpisce i giovani.

    Le complicazioni del diabete portano a gravi patologie vascolari, i reni, la retina e l'immunità sono interessati. Ma questa malattia è controllabile. Con una terapia opportunamente prescritta, le gravi conseguenze sono posticipate nel tempo. Il diabete gravidico, che si è sviluppato durante la gestazione, non fa eccezione. Questa malattia è chiamata diabete gestazionale.

    contenuto

    • La gravidanza può scatenare il diabete?
    • Quali sono i tipi di diabete durante la gravidanza
    • Gruppo di rischio
    • Qual è il diabete gestazionale durante la gravidanza
    • Implicazioni per il bambino
    • Qual è il pericolo per le donne
    • Sintomi e segni di diabete gestazionale in donne in gravidanza
    • Analisi e tempistica
    • trattamento
    • Terapia insulinica: chi viene mostrato e come
    • Dieta: alimenti consentiti e proibiti, i principi di base dell'alimentazione delle donne in gravidanza con GDM
    • Menu di esempio per la settimana
    • Medicina popolare
    • Come partorire: parto naturale o taglio cesareo?
    • Prevenzione del diabete gestazionale nelle donne in gravidanza

    Gravidanza - provocatore?

    L'American Diabetes Association dimostra che il 7% delle donne in gravidanza sviluppa diabete gestazionale. In alcuni di essi, dopo il parto, la glucosemia ritorna alla normalità. Ma nel 60% dopo 10-15 anni, manifestano il diabete di tipo 2 (diabete di tipo 2).

    La gestazione agisce come un provocatore per il disturbo del metabolismo del glucosio. Il meccanismo per lo sviluppo del diabete gestazionale è più vicino al diabete di tipo 2. Una donna incinta sviluppa insulino-resistenza sotto l'influenza dei seguenti fattori:

    • sintesi di ormoni steroidei in placenta: estrogeni, progesterone, lattogeno placentare;
    • un aumento della formazione della corteccia surrenale del cortisolo;
    • violazione del metabolismo dell'insulina e riduzione dei suoi effetti nei tessuti;
    • aumento dell'escrezione di insulina attraverso i reni;
    • attivazione di insulinasi nella placenta (enzima scissione ormonale).

    La condizione sta peggiorando in quelle donne che hanno una resistenza fisiologica (insulino-resistenza) all'insulina, che non è stata manifestata clinicamente. Questi fattori aumentano la necessità di ormoni, le cellule beta pancreatiche lo sintetizzano in una quantità maggiore. A poco a poco, questo porta al loro esaurimento e iperglicemia sostenuta - un aumento dei livelli di glucosio plasmatico.

    Quali tipi di diabete durante la gravidanza sono

    Diversi tipi di diabete possono accompagnare la gravidanza. La classificazione della patologia per tempo di accadimento implica due forme:

    1. diabete che esisteva prima della gravidanza (diabete di tipo 1 e diabete di tipo 2) - pregestational;
    2. diabete gestazionale (GDM) delle donne in gravidanza.

    A seconda del trattamento necessario di HSD è:

    • compensato dalla dieta;
    • compensato dalla terapia dietetica e dall'insulina.

    Il diabete può essere nella fase di compensazione e scompenso. La gravità del diabete pregestazionale dipende dalla necessità di applicare vari trattamenti e dalla gravità delle complicanze.

    L'iperglicemia, che si è sviluppata durante la gravidanza, non è sempre il diabete gestazionale. In alcuni casi, questo può essere una manifestazione del diabete di tipo 2.

    Chi è a rischio di sviluppare il diabete durante la gravidanza?

    Cambiamenti ormonali che possono disturbare il metabolismo dell'insulina e del glucosio si verificano in tutte le donne in gravidanza. Ma la transizione al diabete non capita a tutti. Ciò richiede fattori predisponenti:

    • sovrappeso o obesità;
    • tolleranza ipoglicemica esistente;
    • episodi di zucchero in aumento prima della gravidanza;
    • Diabete di tipo 2 nei genitori di donne in gravidanza;
    • età oltre 35 anni;
    • sindrome dell'ovaio policistico;
    • una storia di aborti spontanei, morti da nascite;
    • nascita nel passato di bambini di peso superiore a 4 kg, oltre a difetti dello sviluppo.
    Video attuale

    Diagnosi del diabete latente in donne in gravidanza

    Ma quale di queste cause influenza lo sviluppo della patologia in misura maggiore non è completamente noto.

    Qual è il diabete gestazionale

    La GSD è considerata la patologia che si è sviluppata dopo 15-16 settimane di trasporto di un bambino. Se l'iperglicemia viene diagnosticata prima, allora c'è un diabete mellito nascosto, che esisteva prima della gravidanza. Ma l'incidenza di picco si nota nel 3 ° trimestre. Un sinonimo per questa condizione è preeclampsia.

    Differisce dal diabete gestazionale durante la gravidanza perché dopo un episodio di iperglicemia, lo zucchero aumenta gradualmente e non tende a stabilizzarsi. Questa forma di malattia è probabile che diventi diabete di tipo 1 o di tipo 2 dopo il parto.

    Per determinare ulteriori tattiche, tutte le donne puerperali con HSD nel periodo postpartum, determinano il livello di glucosio. Se non si normalizza, allora possiamo presumere che il diabete di tipo 1 o di tipo 2 si sia sviluppato.

    Impatto sul feto e conseguenze per il bambino

    Il pericolo per il bambino in via di sviluppo dipende dal grado di compensazione della patologia. Le conseguenze più gravi sono osservate con la forma non compensata. L'effetto sul feto è espresso nel modo seguente:

    1. Malformazioni del feto con livelli elevati di glucosio nelle prime fasi. La loro formazione è dovuta a carenza di energia. Nelle prime fasi del pancreas del bambino non è ancora formato, quindi il corpo genitore deve lavorare per due. La disgregazione del lavoro porta alla fame di energia delle cellule, alla distruzione della loro divisione e alla formazione di difetti. Si può sospettare questa condizione per la presenza di polidramnios. Flusso insufficiente di glucosio nelle cellule si manifesta con ritardo di crescita intrauterino, basso peso del bambino.
    2. Livelli di zucchero incontrollati in donne in gravidanza con diabete mellito gestazionale nel 2 ° e 3 ° trimestre portano alla fetopatia diabetica. Il glucosio penetra nella placenta in quantità illimitate, l'eccesso si deposita sotto forma di grasso. Se c'è un eccesso di insulina da sola, si verifica una crescita accelerata del feto, ma c'è una sproporzione nelle parti del corpo: una grande pancia, una cintura della spalla e piccoli arti. Aumenta anche il cuore e il fegato.
    3. Un'alta concentrazione di insulina interrompe la produzione di tensioattivo - sostanze che sono rivestite con alveoli dei polmoni. Pertanto, dopo la nascita, possono verificarsi disturbi respiratori.
    4. La legatura del cordone ombelicale del neonato viola il flusso di glucosio in eccesso, la concentrazione di glucosio in un bambino diminuisce bruscamente. L'ipoglicemia dopo la nascita porta a disturbi neurologici, compromissione dello sviluppo mentale.

    Inoltre, i bambini nati da madri con diabete gestazionale aumentano il rischio di traumi alla nascita, morte perinatale, malattie cardiovascolari, patologie dell'apparato respiratorio, disturbi del metabolismo del calcio e del magnesio e complicanze neurologiche.

    Perché lo zucchero alto è pericoloso per le donne incinte

    GDM o diabete preesistente aumenta la possibilità di tossicosi tardiva (gestosi), si manifesta in varie forme:

    • idillio di donne incinte;
    • nefropatia 1-3 gradi;
    • pre-eclampsia;
    • eclampsia.

    Le ultime due condizioni richiedono il ricovero in terapia intensiva, rianimazione e parto precoce.

    Disturbi immunitari che accompagnano il diabete, portano a infezioni del sistema genito-urinario - cistiti, pielonefriti e ricorrenti candidosi vulvare-vaginali. Qualsiasi infezione può portare ad infezione del bambino in utero o durante il parto.

    I principali segni del diabete gestazionale durante la gravidanza

    I sintomi del diabete gestazionale non sono pronunciati, la malattia si sviluppa gradualmente. Alcuni segni di una donna vengono presi per normali cambiamenti nello stato durante la gravidanza:

    • affaticamento, debolezza;
    • la sete;
    • minzione frequente;
    • aumento di peso insufficiente con marcato appetito.

    L'iperglicemia è spesso un risultato casuale durante un test di screening obbligatorio per glicemia. Questo serve come indicazione per ulteriori approfondimenti.

    Base per la diagnosi, test per il diabete latente

    Il Ministero della salute ha stabilito i termini per l'esame del sangue obbligatorio per lo zucchero:

    In presenza di fattori di rischio, un test tollerante il glucosio viene condotto a 26-28 settimane. Se i sintomi del diabete compaiono durante la gravidanza, il test del glucosio viene eseguito come indicato.

    Un'analisi in cui è stata rilevata l'iperglicemia non è sufficiente per una diagnosi. Il controllo è necessario in pochi giorni. Inoltre, con iperglicemia ripetuta, viene nominato un consulto endocrinologo. Il medico determina la necessità e la tempistica del test di tolleranza al glucosio. Questo di solito non è inferiore a 1 settimana dopo iperglicemia fissa. Per confermare la diagnosi, viene ripetuto anche il test.

    I seguenti risultati dei test indicano l'HSD:

    • indice di glucosio a digiuno superiore a 5,8 mmol / l;
    • un'ora dopo il glucosio è superiore a 10 mmol / l;
    • dopo due ore - superiore a 8 mmol / l.

    Inoltre, secondo la ricerca condotta dalla testimonianza:

    • emoglobina glicosilata;
    • analisi delle urine per lo zucchero;
    • colesterolo e profilo lipidico;
    • analisi del sangue biochimica;
    • coagulazione;
    • ormoni del sangue: progesterone, estrogeno, lattogeno placentare, cortisolo, alfa-fetoproteina;
    • analisi delle urine secondo Nechiporenko, Zimnitsky, test di Reberg.

    Le donne in gravidanza con diabete pregestazionale e gestazionale effettuano l'ecografia del feto dal 2 ° trimestre, doplerometria dei vasi della placenta e del cordone ombelicale, CTG regolare.

    Mantenendo le donne incinte con diabete e trattamento

    Il corso della gravidanza con diabete esistente dipende dal livello di autocontrollo da parte della donna e dalla correzione dell'iperglicemia. Coloro che avevano il diabete prima del concepimento dovrebbero sottoporsi alla "Scuola del Diabete" - classi speciali che insegnano un comportamento nutrizionale corretto, l'autocontrollo dei livelli di glucosio.

    Indipendentemente dal tipo di patologia, le donne in gravidanza hanno bisogno delle seguenti osservazioni:

    • visitare il ginecologo ogni 2 settimane all'inizio della gestazione, ogni settimana - dalla seconda metà;
    • Consultazioni dell'endocrinologo 1 volta in 2 settimane, in caso di scompenso - una volta a settimana;
    • osservazione del terapeuta - ogni trimestre, così come nell'individuazione della patologia extragenitale;
    • un oftalmologo - una volta un termine e dopo il parto;
    • Neurologo - due volte durante la gravidanza.

    Esiste un ricovero ospedaliero obbligatorio per l'esame e la correzione della terapia per le donne in gravidanza con GSD:

    • 1 volta - nel primo trimestre o nella diagnosi di patologia;
    • 2 volte - a 19-20 settimane per la correzione della condizione, determinando la necessità di modificare il regime di trattamento;
    • 3 volte - con diabete di tipo 1 e di tipo 2 - a 35 settimane, GDM - a 36 settimane per prepararsi al parto e scelta del metodo di consegna.

    In un ospedale, la molteplicità degli studi elenca le prove e la molteplicità dello studio è determinata individualmente. Il monitoraggio quotidiano richiede analisi delle urine per zucchero, glicemia, controllo della pressione arteriosa.

    insulina

    La necessità di iniezioni di insulina è determinata individualmente. Non tutti i casi di GSD richiedono un approccio del genere, per alcuni è sufficiente una dieta terapeutica.

    Le indicazioni per iniziare la terapia insulinica sono i seguenti indicatori dei livelli di zucchero nel sangue:

    • glicemia a digiuno sullo sfondo di una dieta superiore a 5,0 mmol / l;
    • un'ora dopo aver mangiato sopra 7,8 mmol / l;
    • 2 ore dopo l'ingestione, la glicemia è superiore a 6,7 ​​mmol / l.

    Attenzione! Alle donne in gravidanza e in allattamento è vietato l'uso di farmaci ipoglicemizzanti diversi dall'insulina! Le insuline a lunga durata d'azione non sono usate.

    La base della terapia consiste in preparazioni di insulina corte e ultracorti. Nel diabete di tipo 1 viene eseguita la terapia basale-bolo. Per il diabete di tipo 2 e GSD è anche possibile utilizzare lo schema tradizionale, ma con alcune regolazioni individuali determinate dall'endocrinologo.

    Nelle donne in gravidanza con scarso controllo dell'ipoglicemia possono essere utilizzate pompe per insulina che semplificano l'introduzione dell'ormone.

    Dieta per il diabete gestazionale durante la gravidanza

    L'alimentazione di una donna incinta con GSD dovrebbe rispettare i seguenti principi:

    • Spesso e poco a poco. È meglio fare 3 pasti principali e 2-3 piccoli spuntini.
    • La quantità di carboidrati complessi è di circa il 40%, le proteine ​​- 30-60%, i grassi fino al 30%.
    • Bere almeno 1,5 litri di liquido.
    • Aumentare la quantità di fibra - è in grado di assorbire il glucosio dall'intestino e rimuoverlo.
    Video attuale

    Dieta per il diabete gestazionale di donne in gravidanza

    I prodotti possono essere suddivisi in tre gruppi condizionali, presentati nella Tabella 1.

    Diabete durante la gravidanza, nelle donne in gravidanza: sintomi, trattamento, segni, dieta

    Questa malattia del pancreas e di tutto il corpo.

    Il pancreas svolge sia funzioni digestive (alfa-cellule) che endocrine. Gli elementi della secrezione interna sono cellule beta del pancreas. Secernono l'insulina ormonale, che colpisce tutti i tipi di metabolismo. È un ormone che promuove l'assorbimento di glucosio da parte degli organi e dei tessuti delle cellule, la biosintesi delle riserve di glucosio nel fegato - glicogeno, grassi e proteine. Con la carenza di insulina, l'intero processo è disturbato - l'assorbimento del glucosio da parte dei tessuti, il contenuto di glucosio nel sangue aumenta, che si chiama iperglicemia. Questo è il sintomo principale del diabete.

    C'è carenza assoluta di insulina quando c'è un difetto nelle cellule beta e producono una quantità insufficiente dell'ormone o non lo producono affatto. C'è anche una relativa carenza di insulina, quando l'insulina viene prodotta in quantità normale, ma i tessuti del corpo sono immuni ad esso.

    La prevalenza del diabete mellito (DM) è pari allo 0,5% del numero totale di nascite. Ma questa cifra cresce ogni anno, a causa del numero crescente di diabete nel resto della popolazione. Circa il 7% di tutte le gravidanze sono complicate dal diabete in gravidanza (oltre 200 mila), viene diagnosticato il diabete gestazionale (gravidanza gestazionale). Prima dell'invenzione dell'insulina artificiale, il parto nelle donne con diabete mellito era raro, la gravidanza si verificava solo nel 5% di tutti i pazienti, minacciava la vita della donna, la mortalità fetale e neonatale raggiungeva il 60%. E le morti di donne incinte e puerperas non erano così rare! Ora, la morte delle donne è ancora alta - 1-2%, ma la mortalità di feti e neonati è stata ridotta a 20. Con la gestione razionale della gravidanza e del parto nelle donne con diabete, quando la causa della morte del feto e del neonato saranno solo gravi malformazioni, la mortalità avrà successo ridurre all'1-2%.

    Il problema della gravidanza e del parto nelle donne con diabete mellito è rilevante in tutto il mondo, dal momento che nel diabete la frequenza di aborto minacciato, preeclampsia, polidramnios e infezioni genitali è 5-10 volte superiore al normale. Nei feti, il sovrappeso è osservato anche con ipossia intrauterina, insufficienza placentare, e quindi aumentano le lesioni alla nascita di neonati e madri. La frequenza dei feti con aumento di peso, ma sofferto di ipossia, ferita durante il parto, raggiunge il 94-100%. Complicazioni nel periodo postpartum - nell'80% dei neonati, circa il 12% dei bambini richiede la rianimazione; le malformazioni si trovano 2-3 volte più spesso rispetto ad altre donne in gravidanza. La mortalità dei feti e dei neonati, anche negli ospedali per maternità specializzati, è 4-5 volte superiore rispetto ai bambini normali.

    Pertanto, è importante compensare il diabete (prima della normalizzazione del glucosio nel sangue) per tre mesi prima del concepimento e mantenere questo compenso durante la gravidanza, durante il parto e nel periodo postpartum. Le donne con diabete che si stanno preparando per la gravidanza devono passare attraverso le cosiddette scuole per il diabete nella loro zona di residenza, avere il loro numero di telefono. In tali scuole, vengono insegnati metodi di autocontrollo, l'uso di dosi razionali di insulina.

    Il rischio di sviluppare il diabete nelle donne in gravidanza dovrebbe essere calcolato per ottimizzare ulteriormente la gestione della gravidanza.

    Gruppo a basso rischio per diabete mellito:

    • più giovane di 30 anni;
    • peso normale e indice di massa corporea;
    • non ci sono indicazioni sul fattore ereditario del diabete nei parenti;
    • non ci sono stati casi di metabolismo dei carboidrati (anche nel glucosio nelle urine non è stato rilevato);
    • non c'era idropodo, nati morti, non c'erano bambini con malformazioni o questa è la prima gravidanza.

    Per attribuire una donna al gruppo a basso rischio di diabete, è necessaria una combinazione di tutti questi segni.

    Gruppo a rischio medio per il diabete:

    • leggero eccesso di peso;
    • durante il parto esistevano polidramnios o un grande feto, c'era un bambino con un difetto dello sviluppo, vi era un aborto, preeclampsia e parto fetale.

    Le donne ad alto rischio di sviluppare il diabete sono:

    • oltre 35 anni;
    • con grave obesità;
    • con diabete gestazionale nelle nascite precedenti;
    • con ereditarietà gravate dal diabete (era o è con i parenti);
    • con casi di disturbi del metabolismo dei carboidrati.

    Per assegnare una donna ad un gruppo ad alto rischio per lo sviluppo del diabete mellito, 1-2 di questi sintomi sono sufficienti.

    Esistono 3 tipi principali di diabete:

    1. Diabete mellito di tipo I - dipendente dall'insulina (IDDM);
    2. Diabete mellito di tipo II - insulina indipendente (NIDDM);
    3. Diabete gravidico - diabete gestazionale (DG), che si sviluppa dopo 28 settimane di gravidanza e si manifesta come un disturbo transitorio del metabolismo dei carboidrati durante la gravidanza.

    Il diabete di tipo I è una malattia autoimmune in cui gli anticorpi distruggono le cellule B del pancreas. Si manifesta in bambini o adolescenti con una corrispondente carenza assoluta di insulina, una tendenza all'accumulo di prodotti metabolici acidi e alla perossidazione del glucosio in acetone (questo è chiamato chetoacidosi), con rapido danno ai piccoli vasi della retina, con conseguente cecità e tessuto renale. Nel sangue, rilevano anticorpi auto alle cellule beta del pancreas.

    Il rischio di diabete nella prole con la malattia della madre - 2-3%, padre - 6%, entrambi i genitori - 20%. L'aspettativa di vita media di questi pazienti nei quali IDDM si è sviluppata durante l'infanzia non supera i 40-45 anni.

    Il diabete di tipo II si sviluppa dopo 35 anni, il più delle volte sullo sfondo dell'obesità. Il deficit di insulina è relativo, ma i tessuti non reagiscono alla loro insulina e la risposta è debole, motivo per cui il NIDDM è chiamato insulino-resistenza (i tessuti sono resistenti all'insulina) e l'iperinsulinemia è una maggiore quantità di insulina nel sangue. In questo caso, il diabete a insorgenza tardiva con disturbi di contrasto nei vasi sanguigni e il metabolismo dello stato del sistema riproduttivo non è quasi rotto. Ma il rischio di ereditarietà del diabete da parte della prole è molto alto - eredità schiacciante genetica.

    Esistono tre gradi di gravità del diabete:

    • I grado (facile) - glucosio a digiuno 12.7 mmol / l. Chetoacidosi pronunciata, violazione di piccoli vasi nella retina e nei reni. La normalizzazione dei livelli di glucosio può essere raggiunta con dosi di insulina superiori a 60 unità / giorno.

    Quando IDDM è una forma moderata o grave di diabete. E con NIDDM, gravità lieve o moderata del diabete.

    Il diabete in gravidanza (HD) è una malattia transitoria della glicemia, rilevata per la prima volta durante la gravidanza. Nel primo trimestre, HD viene rilevato nel 2%; nel II trimestre - nel 5,6%; nel terzo trimestre, l'HD viene rilevata nel 3% delle donne in gravidanza.

    La principale conseguenza dell'HD è la fetopatia diabetica (feto - feto, patia - malattia), vale a dire. violazioni della formazione del feto, che comprendono aumento del peso corporeo (4-6 kg), con immaturità del tessuto polmonare alla respirazione spontanea - un'alta incidenza di malformazioni, adattamento alterato alla vita extrauterina, nel periodo neonatale ™ - elevata mortalità di feti e neonati.

    Ci sono 2 forme principali di fetopatia formate nel 94-100% dei frutti delle madri diabetiche:

    • ipertrofico: peso corporeo elevato con lunghezza corporea normale, area ampia e placenta densa;
    • ipoplasia - insufficienza feto-placentare e IUGR (ritardo di crescita intrauterino) del feto, la placenta è sottile e più piccola. Più grave ipossia intrauterina e asfissia durante il parto.

    Sintomi e segni di diabete durante la gravidanza

    In una gravidanza normale, si verificano cambiamenti significativi nel contenuto di glucosio nel sangue, e cambiano anche i livelli di secrezione di insulina, che hanno un effetto diverso su diversi fattori metabolici. Il glucosio è una fonte di energia per lo sviluppo del feto. La necessità di glucosio è fornita dal glucosio nel sangue della madre. La glicemia a digiuno diminuisce con l'aumentare dell'età gestazionale. Il motivo è l'aumento dell'assorbimento di glucosio da parte della placenta. Nella prima metà della gravidanza, a causa di una diminuzione della glicemia, aumenta la sensibilità dei tessuti materni all'insulina.

    Nella seconda metà della gravidanza, i livelli ormonali della placenta, che inibiscono l'assorbimento di glucosio da parte dei tessuti della madre, aumentano in modo significativo, il che garantisce un sufficiente livello di apporto di glucosio al feto. Pertanto, nelle donne in gravidanza, il livello di glucosio nel sangue dopo aver mangiato è superiore a quello di non gravida. La glicemia costantemente leggermente elevata nelle donne in gravidanza porta ad un aumento della quantità di insulina secreta. In parallelo, si forma l'insensibilità dei tessuti all'insulina, causata dagli ormoni della placenta, come menzionato sopra. E tale insensibilità dei tessuti materni e delle cellule all'insulina aumenta la sua quantità nel sangue.

    L'aumento della glicemia inibisce la formazione di una riserva di glucosio nel fegato - il glicogeno. Di conseguenza, una parte significativa del glucosio entra nei grassi solubili - i trigliceridi - questo è un facile deposito di grasso, il suo patrimonio per lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso del feto.Alla 10a-12a settimana di gravidanza, compaiono le cellule beta formate in grado di rilasciare insulina nel pancreas del feto. Un aumento del livello di glucosio nel sangue della madre aumenta la sua quantità e nel sangue del feto, che stimola la secrezione di insulina.

    Nel terzo trimestre di gravidanza, sotto l'azione del lattogeno placentare, che prepara le ghiandole mammarie della madre per l'allattamento futuro (produzione di latte), la ripartizione dei grassi aumenta. Gocce di grasso solubile - la base del latte. Pertanto, la quantità di glicerolo e acidi grassi liberi nel sangue della madre aumenta.

    Di conseguenza, il livello dei cosiddetti corpi chetonici - residui di acidi grassi ossidati - aumenta. La formazione di questi corpi chetonici è anche coinvolta nelle cellule del fegato genitore. Questi chetoni sono necessari al feto per formare il fegato e il cervello, come fonte di energia.

    Questa è una descrizione del quadro fisiologico delle variazioni delle quantità di glucosio e insulina in una donna incinta e del feto durante la gravidanza, sebbene possa sembrare una foto del diabete. Pertanto, molti ricercatori considerano la gravidanza un fattore diabetogeno. Nelle donne in gravidanza, il glucosio può anche essere rilevato nelle urine, che è causato da una diminuzione della funzionalità renale e non da una violazione della glicemia.

    Le complicazioni della gravidanza nel diabete mellito iniziano con le prime fasi dello sviluppo dell'embrione. È possibile la trasmissione di mutazioni cromosomiche che successivamente causano il diabete nel feto e nel neonato. La mutazione genetica porta alla morte degli zigoti (il primo stadio di divisione di un uovo fecondato) e avviene l'aborto mestruale sopra menzionato.

    Il diabete in una donna incinta con metabolismo compromesso e assimilazione del glucosio negli organi e nei tessuti del corpo, con gravi disturbi vascolari, specialmente nei piccoli vasi del fegato, reni, retina, non può che influenzare i processi di embriogenesi e formazione dell'embrione. L'effetto teratogeno è possibile (vedi nel capitolo dedicato allo sviluppo dell'embrione e del feto), la posa impropria di singoli organi e sistemi (l'insorgenza di malformazioni fetali). Inoltre, un aumento del livello di glucosio nel sangue di una donna incinta provoca lo stesso aumento nel feto, che non ha ancora la propria insulina. Di conseguenza, anche il metabolismo del feto viene disturbato, compresa la perossidazione lipidica con la formazione di un numero maggiore di corpi chetonici, che penetrano liberamente nel sangue della donna incinta. Chetoni nel sangue della madre possono causare chetoacidosi - acidificazione dei fluidi corporei, che peggiora bruscamente la condizione di una donna incinta, causando shock chetoacidosi che minaccia la vita di una donna incinta. Lo spostamento verso il lato acido o alcalino dei fluidi e dei media del corpo umano è una grave violazione della respirazione cellulare (assorbimento di ossigeno nelle cellule). Pertanto, la morte di una donna può seguire.

    La prima metà della gravidanza nei pazienti con diabete si verifica solo con la minaccia di aborto. Se c'è un alto grado di danno alle navi dell'utero e il contatto con la placenta formante è rotto, si verifica un aborto tardivo, sull'orlo del parto prematuro, a 20-27 settimane nel 15-30% delle donne in gravidanza.

    Nella seconda metà della gravidanza, la frequenza della preeclampsia è elevata, si sviluppa nel 30-70% delle donne in gravidanza con diabete. Lo sviluppo della preeclampsia è associato a una pronunciata violazione dei vasi sanguigni dei reni - nefropatia. Pertanto, la preeclampsia nel diabete è espressa dall'ipertensione - aumento della pressione sanguigna a causa della ridotta apporto di sangue ai reni e dell'uso del sistema renina-angiotensina dello spasmo vascolare. Di conseguenza, l'ipossia dei reni aumenta ancora di più e si sviluppano circoli di disordini vascolari e ipossici. Il filtraggio dei reni è danneggiato, c'è una seconda caratteristica della preeclampsia diabetica - edema, un aumento del glucosio nelle urine. La tendenza ad accumulare il fluido tissutale può causare polidramnios acuti. Da parte del feto, l'escrezione urinaria aumenta per "diluire" l'alto glucosio nel liquido amniotico. Gonfiore dei tessuti e spasmo vascolare e nella placenta può causare la morte del feto. Il rischio di natimortalità con preeclampsia raggiunge il 18-45%. È causata non solo dall'ipossia, ma può verificarsi a causa di malformazioni, compressione meccanica del liquido amniotico, flusso elevato di acqua e cessazione completa dell'approvvigionamento di ossigeno. Il polidramnios viene diagnosticato nel 20-60% delle donne in gravidanza con diabete. La morte fetale fetale nel diabete si verifica più spesso a 36-38 settimane di gestazione, con la più alta permeabilità della placenta per il glucosio - in particolare, ma anche per i chetoni, i grassi reossidati. Per questo motivo, la consegna dei pazienti diabetici viene spesso prodotta a 35-36 settimane. Un bambino nato, anche se prematuro, è più facile da aiutare normalizzando i livelli di glucosio prima.

    A causa di lesioni vascolari diabetiche in donne in gravidanza con diabete mellito, si forma un ICE cronico. Pertanto, la gestosi spesso combinata ha un decorso grave, fino all'eclampsia. Il rischio di mortalità materna aumenta drammaticamente. Grandi violazioni si osservano anche durante la formazione della placenta: si forma una cosiddetta placenta anulare, sottosviluppata a strisce, con ulteriori lobuli. Possibili violazioni delle caratteristiche fondamentali della circolazione placentare: viene formata solo un'arteria ombelicale invece di due. Nelle arterie uterine di madri con diabete non si riscontrano cambiamenti caratteristici della normale circolazione uteroplacentare. Ciò causa insufficienza della circolazione uteroplacentare, germinazione dei vasi della placenta nel muscolo uterino, il lume dei vasi è stretto e non può assicurare la corretta crescita della circolazione uteroplacentare nel secondo e terzo trimestre di gravidanza. Questa è la causa dell'insufficienza feto-placentare e dell'ipossia cronica del feto.

    Allo stesso tempo, un aumento del livello di zucchero nel sangue del feto provoca un aumento dell'ormone della crescita, pertanto, a livello di insufficienza placentare, a partire dal secondo trimestre, il tessuto osseo aumenta e la massa muscolare cresce, si può formare un grande frutto. La frequenza di nascita di bambini di peso superiore a 4 kg nei pazienti con diabete mellito è tre volte superiore alla frequenza di un feto di grandi dimensioni in altre donne. Il diabete della madre causa l'accumulo di tessuto adiposo con spessore osseo e massa muscolare ancora normali. Gli organi interni del feto (cuore, fegato, rene, pancreas) aumentano in base all'aumento delle dimensioni del feto. C'è una tipica immagine di un fetopatii diabetico ipertrofico. Insieme alla crescita di una grande massa corporea e di organi fetali, ci sono significative insufficienze delle funzioni di questi organi, mancanza di enzimi.

    Ma a volte l'insufficienza della placenta si sovrappone e si verifica un tipo ipoplastico di fetopatia diabetica. In questa forma, aumenta il rischio di morte di un feto immaturo e ipotrofico da produzione insufficiente di tensioattivo, che raddrizza i polmoni durante il primo respiro di un neonato. Ciò causa anche la sindrome dei disturbi respiratori (sindrome da distress respiratorio) nei bambini diabetici neonati, di grandi dimensioni, ma con sistemi ormonali e enzimatici immaturi, i loro organi non sono in grado di funzionare normalmente, quindi più del 12% dei neonati necessita di rianimazione.

    Il quadro clinico del diabete mellito è causato da un aumento della glicemia. Questo spiega secchezza delle fauci, aumento della sete, consumo di oltre due litri di liquidi al giorno, prurito della pelle, soprattutto nei genitali, nell'ano, perché i cristalli di glucosio irritano le mucose e il tessuto sottocutaneo. La violazione dei vasi oculari provoca cambiamenti periodici e transitori della vista, perdita di peso. L'immunità alterata spiega la maggiore tendenza alle lesioni pustolose della pelle di piodermite, foruncolosi e nei genitali alla colpite candidale (infiammazione della vagina).

    Il corso della gravidanza nel primo trimestre, se può essere conservato, procede senza cambiamenti significativi. A volte anche il livello di zucchero nel sangue è normalizzato a causa del miglioramento della tolleranza al glucosio, il suo assorbimento da parte dei tessuti, come accade anche in alcuni casi di ipoglicemia. I medici dovrebbero tenerne conto, poiché è necessaria una riduzione delle dosi di insulina. La diminuzione della quantità di glucosio nella madre è anche spiegata dal maggiore assorbimento di glucosio da parte del feto. Richiede uno stretto controllo del glucosio, chetone, equilibrio acido-base per prevenire lo sviluppo di coma ipoglicemico o chetoacidico.

    Nel secondo trimestre, a causa dell'aumentata produzione di ormoni placentari che contrastano l'insulina, l'aumento di glucosio nel sangue della donna incinta, appaiono tipici disturbi del diabete (secchezza, sete, prurito) e il glucosio compare nelle urine. Di nuovo, la chetoacidosi minaccia. Pertanto, è necessario aumentare la dose di insulina.

    Nel terzo trimestre, con la manifestazione di insufficienza placentare, la quantità di ormoni che neutralizzano l'insulina diminuisce, il livello dello zucchero diminuisce di nuovo, questo è dovuto alla produzione del frutto della sua stessa insulina. Pertanto, la quantità di insulina iniettata deve essere ridotta.

    Nei lavori, c'è una grande labilità (mobilità, cambiamenti) nel contenuto di zucchero. Lo stress del parto (paura e dolore) genera un aumento del glucosio e la possibilità di acidosi. Ma il lavoro svolto sulla nascita di un grande feto, ferita e perdita di sangue può rapidamente portare ad una forte diminuzione del livello di glucosio e coma ipoglicemico.

    Nel periodo postpartum si osserva anche ipoglicemia (basso livello di glucosio), dal 4 ° al 5 ° giorno il livello di zucchero aumenta gradualmente. Le dosi di insulina dovrebbero aumentare o diminuire di conseguenza. Entro 7-10 giorni dalla nascita, il livello di glucosio raggiunge il livello osservato prima della gravidanza.

    Possiamo dire che il diabete e la gravidanza si stanno reciprocamente appesantendo. La gravidanza richiede funzioni elevate e gli organi e i sistemi sono significativamente indeboliti dalla malattia esistente. Pertanto, i disturbi vascolari progrediscono significativamente, i disturbi vascolari retinici sono osservati nel 35% delle donne in gravidanza. La nefropatia diabetica porta alla gestosi: c'è una combinazione di disturbi vascolari nei reni e l'aggiunta di infezioni, nel 6-30% delle donne in gravidanza - pielonefrite e batteriuria.

    Durante il parto, si forma spesso una debolezza del travaglio, a causa dell'eccessivo allungamento dell'utero da parte di grandi frutti. Il lavoro prolungato peggiora il quadro dell'ipossia, può iniziare l'asfissia. A causa del grande feto, le lesioni della madre e del feto stanno aumentando. Nel feto - una frattura della clavicola o delle ossa della spalla, possibile lesione al cranio. E la madre - le rotture della cervice, le pareti vaginali, il perineo, spesso fanno la sua dissezione (la lerineotomia).

    La frequenza delle complicanze postpartum nel diabete mellito è cinque volte superiore a quella dei puerper sani. Il numero di malattie infettive, ferite, respiratorie. A causa di una diminuzione del lattogeno placentare, l'allattamento delle ghiandole mammarie è ridotto.

    Durante la gravidanza e il parto, la gravità delle complicanze dipende dal tipo di diabete.

    Condurre la gravidanza in pazienti con diabete

    Il monitoraggio delle donne incinte affette da diabete viene effettuato in condizioni sia di ambulatori ambulatoriali che di ospedali, dipartimenti di reparti di maternità specializzati. Le donne con una diagnosi consolidata di diabete mellito prima della gravidanza dovrebbero essere esaminate al momento della pianificazione, che specifica il tipo di diabete e il grado di compensazione per esso, la presenza di danno vascolare caratteristico del diabete.

    Si stanno studiando anticorpi contro le cellule beta del pancreas, anticorpi contro l'insulina. Nella "Scuola del Diabete" vengono insegnati i metodi di autocontrollo dell'insulina. In gravidanza, indipendentemente dal tipo di diabete, tutti vengono trasferiti all'introduzione di dosi appropriate di insulina, compensando un aumento del livello di glicemia (livello di zucchero nel sangue elevato). I farmaci che riducono lo zucchero per via orale dovrebbero essere cancellati a causa degli effetti embriotossici e teratogeni di questi farmaci. Dopo un esame dettagliato, la questione dell'ammissibilità del verificarsi della gravidanza, il rischio di portarlo è risolto.

    La gravidanza è controindicata in:

    • la presenza di disturbi vascolari gravi della retina in rapida progressione o esistenti, che minacciano la cecità o nefropatia, che possono rappresentare una minaccia per la vita, con grave preeclampsia;
    • insulino-resistenza, presenza di anticorpi contro l'insulina. Labile (mutevole) corso del diabete;
    • la presenza di diabete in entrambi i genitori, che aumenta drammaticamente il rischio di malattia fetale;
    • una combinazione di diabete e sensibilizzazione Rh nella futura gestante, peggiorando significativamente la prognosi per il feto;
    • combinazione di diabete mellito e tubercolosi polmonare attiva, in gravidanza che minaccia un grave aggravamento del processo.

    La questione della possibilità di prolungare la gravidanza è decisa dal consiglio dei medici - un ostetrico-ginecologo, un endocrinologo, un terapista e talvolta uno specialista in tubercolosi.

    Un caso dalla pratica. MO incinta, 35 anni, con diabete di tipo II, gestazione di 8 settimane, minacciato aborto spontaneo. Prima della gravidanza esistente, c'erano 3 aborti spontanei nel primo trimestre e un parto morto a 25 settimane di gestazione. La diagnosi ha rivelato gravi disturbi del microcircolo, la minaccia di cecità e nefropatia. Il consiglio dei medici ha raccomandato M.O. Termina la gravidanza a causa delle pesanti previsioni per lei e il feto.

    Ma non solo MO, ma anche molte donne con malattie di organi interni che minacciano il deterioramento della loro condizione o addirittura la morte durante la gravidanza, trascurano il consiglio dei medici e prolungano la gravidanza con l'idea maniacale di avere un bambino anche a costo della propria vita.

    Di conseguenza, M.O. rifiutò di interrompere la gravidanza e cominciò a sopportarlo.

    La gravidanza è riuscita a salvare. Ma il deterioramento delle navi della retina è stato rivelato. Da 22 settimane ha iniziato la preeclampsia combinata con nefropatia, edema e ipertensione. MO fu urgentemente ospedalizzato. Trattamento endovenoso a lungo termine di preeclampsia e insufficienza placentare, l'introduzione di ormoni corticoidi per accelerare la maturazione del surfattante nei polmoni del feto.

    Ciò è stato fatto a causa di un effetto terapeutico insufficiente. C'era un brusco deterioramento nella visione del paziente, era quasi cieca. La destabilizzazione del livello di glucosio nel sangue cominciò, lo stato di gi-glikaemicheskim cominciò a sorgere.

    Pertanto, la consegna prematura è stata intrapresa a 28-29 settimane.

    A causa dell'ipossia cronica del feto, è stato eseguito un taglio cesareo. Una ragazza con un peso di 3000 g, segni di prematurità e immaturità funzionale degli organi (e questo è a 29 settimane) - una forma ipertrofica di fetopatia diabetica - è stata estratta. La madre ha sacrificato la vista per la nascita di sua figlia.

    Trattamento del diabete durante la gravidanza

    La gravità delle complicanze della gravidanza nel diabete rende necessario prevedere ripetuti ricoveri durante lo sviluppo della gravidanza. Lo scopo di questi ricoveri è quello di prevenire possibili complicazioni della gravidanza e del diabete.

    Il primo ricovero è effettuato al primo trattamento della donna incinta nella clinica prenatale. Gli obiettivi di questo ricovero sono determinare l'esatta durata della gravidanza, la consulenza genetica con, se indicato, l'amniocentesi, la cordocentesi, la biopsia corionica. Viene eseguita un'ecografia per rilevare l'embriopatia diabetica. La dose di insulina è aggiustata. Vengono fornite informazioni sul controllo non solo del livello di glicemia, ma anche della glicosuria (l'aspetto del glucosio nelle urine), dell'acetoniuria - l'aspetto dei chetoni nelle urine. Spiega le caratteristiche di una dieta che è necessaria indipendentemente dal tipo di diabete. Eseguito esame approfondito delle infezioni urogenitali e trattamento delle infezioni identificate. L'unico tipo possibile di correzione del sistema immunitario per le donne incinte è la somministrazione di supposte rettali Viferon o Kipferon.

    Il secondo ricovero è per un periodo di 8-12 settimane. In questo momento, è necessaria la correzione delle dosi di insulina a causa dell'inizio della relativa ipoglicemia (diminuzione della glicemia). Ultrasuoni ripetuti, controllano le dimensioni del feto, l'identificazione delle malformazioni, la quantità di liquido amniotico. Esame richiesto da un oftalmologo, identificazione dello stato delle navi retiniche. I sintomi dell'aborto minacciato sono identificati, il trattamento è prescritto se necessario.

    Il terzo ricovero è tra 20-24 settimane. Un altro aggiustamento della dose di insulina.

    Controllo della presenza o dello sviluppo della lesione dei piccoli vasi caratteristici del diabete. Segni identificati dello sviluppo della preeclampsia combinata. Il monitoraggio ecografico è lo stato della placenta, la conformità delle dimensioni del feto al periodo gestazionale, i segni di fetopatia diabetica, la quantità di liquido amniotico. Un ciclo di terapia metabolica (metabolismo - metabolismo) viene condotto per tre settimane per la prevenzione dell'insufficienza placentare e dell'ipossia fetale.

    Il prossimo ricovero è alla 30-32a settimana di gravidanza. Un'altra correzione delle dosi di insulina, la determinazione della presenza o il verificarsi di lesioni dei piccoli vasi. Valutazione dello stato del feto e della placenta mediante ultrasuoni, flusso ematico Doppler nella placenta e nel feto. Anche il battito del cuore fetale è in fase di studio - registrazione CTG. Controllo della coagulazione del sangue, ormoni della placenta. Prevenzione dell'insufficienza della produzione di tensioattivo nei polmoni del feto. I tempi e il metodo di consegna sono determinati.

    Le consegne vengono effettuate il più vicino possibile alla gravidanza a termine, ma viene preso in considerazione il rischio di morte fetale e perdita del feto durante il parto. In violazione della presentazione del feto, diabete grave, alto rischio di perdita del feto durante il parto, un taglio cesareo viene eseguito a 36-37 settimane di gravidanza. Possibile consegna nelle prime fasi della gravidanza. Tutto dipende dalla compensazione del diabete, dalla gravità delle complicanze, dallo stato della donna incinta e dal feto. È necessario prendere in considerazione cambiamenti drammatici nei livelli di glucosio nel sangue durante il parto e il primo periodo postparto.

    Un caso dalla pratica. Paziente ON, 32 anni. Diabete mellito di tipo I, congenito, presenza di anticorpi alle cellule beta del pancreas. Ricevuto per la consegna nel periodo di 34 settimane di gravidanza con grave preeclampsia, ipertensione e polidramnios acuti. La somministrazione per via endovenosa di antiipoxidanti (farmaci per il trattamento dell'ipossia) e dell'eparina micronizzata è stata avviata, prevenendo la DIC.

    Nel compensare la pressione sanguigna e i livelli di glucosio nel sangue, è stata eseguita una cauta amniotomia (apertura della membrana del feto) con un rilascio graduale di liquido.

    Durante il monitoraggio del CTG sono stati rilevati gravi casi di ipossia fetale e una forma ipoplastica di fetopatia diabetica.

    In base alla somma dei gravi rischi diabetici e ostetrici, il piano di consegna è stato cambiato in operativo. Fu prelevato un taglio cesareo: un ragazzo ipocrisia vivo, prematuro, fu asportato, con asfissia, del peso di 1300 g. Successivamente, il bambino ebbe una cardiopatia congenita, fusione di dita. Il periodo post-operatorio al 2 ° giorno è stato complicato da grave ipoglicemia, chetoacidosi, coma ipoglicemico. L'iniezione immediata del 40% di glucosio è iniziata, ma ciò non ha aiutato, si è verificata la morte. All'autopsia, fu trovato un edema cerebrale con il cervelletto che si incuneava nel forame occipitale, la causa della morte. Era nell'automatismo delle azioni mediche. Dopo l'operazione, viene assegnato un tavolo zero: solo acqua, un brodo debole. E le dosi di insulina non sono state aggiustate nel tempo. Gli effetti dell'insulina, della fame e dell'ipoglicemia postoperatoria precoce (paura, perdita di sangue) sono stati ridotti. Il livello di zucchero è sceso a zero. Pertanto, nemmeno l'iniezione endovenosa a getto di 250 ml di glucosio al 40% non ha aiutato.

    Altri Articoli Sul Diabete

    Cibo

    . -, .,.,.

    Nutrizione razionale: quanto zucchero è nelle verdureIl cibo vegetale è parte integrante di una dieta equilibrata. Gli specialisti sulla base di frutta e verdura sviluppano regolarmente metodi di alimentazione terapeutici o dietetici che aiutano le persone a risolvere problemi di salute, sovrappeso e condurre uno stile di vita sano.

    Lantus è uno dei primi analoghi non picco dell'insulina umana. Ottenuto sostituendo l'aminoacido asparagina con glicina nella 21a posizione della catena A e attaccando due amminoacidi di arginina nella catena B all'amminoacido terminale.