loader

Principale

Complicazioni

Diabete nelle donne in gravidanza e conseguenze per il bambino

In alcuni casi, il diabete mellito gestazionale (GDM) si verifica nelle donne in gravidanza. Questa forma della malattia può comparire esclusivamente durante la gravidanza e scomparire un po 'di tempo dopo la nascita. Ma se non si esegue un trattamento tempestivo, la malattia può svilupparsi nel diabete di tipo 2, che ha conseguenze complesse.

Quando si verifica una gravidanza, ogni donna dovrebbe essere registrata, dove, sotto la supervisione di specialisti, ci sarà il controllo sul futuro benessere della madre e lo sviluppo del feto.

Ogni donna incinta dovrebbe monitorare regolarmente lo zucchero, passando test di urina e sangue. I casi isolati di aumento dei livelli di glucosio nelle analisi non dovrebbero portare al panico, dal momento che tali salti sono considerati un normale processo fisiologico. Ma, se durante il test, lo zucchero alto è visto in due o più casi, allora questo indica già la presenza di diabete gestazionale durante la gravidanza. È interessante notare che viene rilevato un livello elevato quando si passa il materiale a stomaco vuoto (un aumento del livello di zucchero nel sangue dopo aver mangiato è la norma).

Le cause della patologia

Il gruppo di rischio comprende donne, a cui possono essere applicati i seguenti parametri:

  • sovrappeso o obesità;
  • se il parto precedente procedeva con preeclampsia;
  • fattore ereditario (geneticamente trasmesso);
  • patologie ovariche (policistiche);
  • gravidanza dopo i 30 anni.

Secondo le statistiche, le complicazioni nel portare un bambino si verificano nel 10% delle donne. La causa del diabete gestazionale può essere chiamata, come nel caso del diabete del secondo tipo, la perdita di sensibilità delle cellule all'insulina. Allo stesso tempo, c'è un alto livello di glucosio nel sangue a causa dell'elevata concentrazione di ormoni della gravidanza.

La resistenza all'insulina appare più spesso a 28-38 settimane di gestazione ed è accompagnata dall'aumento di peso. Si ritiene che la diminuzione dell'attività fisica in questo momento influenzi anche l'aspetto di GDM.

sintomi

La sintomatologia in GSD non è molto diversa dai sintomi del diabete di tipo 2:

  • una costante sensazione di sete, mentre bere non porta sollievo;
  • minzione frequente che causa disagio;
  • ci può essere una diminuzione dell'appetito o una sensazione di fame costante;
  • appaiono picchi di pressione sanguigna;
  • la vista soffre, appaiono gli occhi sfocati.

diagnostica

Se è presente almeno uno dei suddetti sintomi, è necessaria una visita obbligatoria al ginecologo e test per i livelli di zucchero. Questa analisi è chiamata test di tolleranza al glucosio (GTT). Il test aiuta a determinare la digeribilità del glucosio da parte delle cellule del corpo di una donna incinta e le possibili violazioni di questo processo.

Per il test, il sangue venoso viene prelevato dal paziente (a stomaco vuoto). Se il risultato mostra un alto contenuto di zucchero, viene fatta una diagnosi di diabete gestazionale. A tassi bassi, si tiene GTT. Per questo, il glucosio nella quantità di 75 g viene diluito in un bicchiere (250 ml) di acqua leggermente riscaldata e dato a una donna da bere. Un'ora dopo, viene eseguito un prelievo di sangue ripetuto da una vena. Se gli indicatori sono normali, allora il controllo del test può essere ripetuto dopo 2 ore.

Pericolo di GDM per il feto

Cosa minaccia il diabete istotico per un feto in via di sviluppo? Poiché questa patologia non pone un pericolo diretto per la vita della futura mamma e può essere solo pericolosa per il bambino, il trattamento è diretto alla prevenzione delle complicanze perinatali e alle complicazioni durante il parto.

Le conseguenze per un bambino con diabete durante la gravidanza sono espresse nel suo impatto negativo sulla microcircolazione del sangue nei tessuti di una donna incinta. Tutti i processi complessi causati dalla microcircolazione compromessa alla fine portano a effetti ipossici sul feto.

Inoltre, è impossibile chiamare una grande quantità di glucosio consegnato al bambino innocuo. Dopo tutto, l'insulina prodotta dalla madre non può penetrare nella barriera placentare e il pancreas del bambino non è ancora in grado di produrre la quantità necessaria dell'ormone.

Come risultato dell'influenza del diabete, i processi metabolici nel feto vengono interrotti e inizia a guadagnare massa a causa della crescita del tessuto adiposo. Inoltre, il bambino ha le seguenti modifiche:

  • si nota un aumento della cintura della spalla;
  • l'addome aumenta significativamente;
  • aumenta di dimensioni fegato e cuore;

Tutti questi cambiamenti stanno avendo luogo sullo sfondo del fatto che la testa e gli arti rimangono la stessa (normale) taglia. Tutto ciò può influenzare lo sviluppo della situazione in futuro e causare le seguenti conseguenze:

  • a causa dell'aumento del cingolo scapolare del feto, è difficile che passi attraverso il canale del parto durante il parto;
  • durante il parto possibile lesione al bambino e agli organi della madre;
  • il parto prematuro può iniziare, a causa della grande massa del feto, che non è ancora completamente sviluppata;
  • nei polmoni del bambino nel grembo materno, la produzione di tensioattivo è ridotta, il che non consente loro di restare uniti. Di conseguenza, dopo la nascita, il bambino potrebbe avere problemi respiratori. In questo caso, il bambino viene salvato utilizzando un respiratore e quindi inserito in un'incubatrice speciale (couvez), dove sarà per qualche tempo sotto la stretta supervisione dei medici.

Inoltre, è impossibile non menzionare le conseguenze di quanto sia pericoloso il diabete gestazionale: i bambini nati da una madre con GDM possono avere difetti congeniti di organi, e alcuni possono sviluppare il diabete di secondo grado da adulto.

La placenta, tende anche ad aumentare con GSD, inizia a svolgere le sue funzioni in modo insufficiente, può diventare edematosa. Di conseguenza, il feto non riceve la quantità necessaria di ossigeno, si verifica l'ipossia. Vale a dire, alla fine della gravidanza (il terzo trimestre) c'è il pericolo di morte fetale.

trattamento

Poiché la malattia è causata da un elevato contenuto di zuccheri, è logico presumere che per il trattamento e la prevenzione della patologia, è necessario controllare che questo indicatore rientri nell'intervallo di normalità.

Il principale fattore che influenza il corso del trattamento del diabete durante la gravidanza è il rigoroso rispetto delle regole nutrizionali:

  • I prodotti di panificazione e pasticceria che possono influire sull'aumento del livello di zucchero sono esclusi dalla dieta. Ma abbandonare completamente i carboidrati non ne vale la pena, perché servono come fonte di energia. È solo necessario limitare il loro numero durante il giorno;
  • limitare il consumo di frutta molto dolce con un alto contenuto di carboidrati;
  • eliminare noodles, purè di patate e cereali solubili, oltre a vari semilavorati;
  • rimuovere dalla dieta carne e grassi affumicati (burro, margarina, maionese, strutto);
  • è necessario mangiare cibo proteico, è importante per il corpo di madre e bambino;
  • per cucinare, si consiglia di usare: stufatura, bollitura, cottura a vapore, cottura al forno;
  • Mangia ogni 3 ore, ma in piccole porzioni.

Inoltre, è stato dimostrato un effetto positivo sulla salute della futura madre:

  • esercizio complesso progettato per le donne incinte. Durante l'esercizio, c'è una diminuzione della concentrazione di zucchero nel sangue, miglioramento dei processi metabolici nel corpo e benessere generale della donna incinta;
  • passeggiate regolari a piedi lontano dalle autostrade.

Nei casi gravi della malattia, i preparati insulinici possono essere prescritti da un medico. Altri medicinali che riducono lo zucchero sono proibiti.

I preparati a base di insulina sono divisi in 2 categorie, secondo le raccomandazioni della FDA:

  1. B - categoria. Include i mezzi nella descrizione di cui è scritto che nello studio degli animali non sono stati notati gli effetti dannosi sul feto. L'effetto del farmaco sulla gravidanza non è testato.
  2. C - categoria. Farmaci inclusi, il cui test è stato osservato influenza sullo sviluppo del feto negli animali. Nelle donne in gravidanza, anche i test non sono stati condotti.

Pertanto, tutti i farmaci dovrebbero essere prescritti solo da un medico qualificato, con l'indicazione obbligatoria del nome commerciale del farmaco.

Il ricovero per GSD è rilevante solo se vi è il sospetto di complicanze ostetriche complesse.

GDM non è un motivo per stimolare la consegna pretermine o il taglio cesareo.

Periodo postpartum

Dopo il parto, una donna deve controllare regolarmente lo zucchero, osservare la presenza di sintomi e la loro frequenza (sete, minzione, ecc.) Fino a quando scompaiono completamente. L'assegno è solitamente prescritto dai medici 6 e 12 settimane dopo il parto. A questo punto, il livello di zucchero nel sangue della donna dovrebbe essere normale.

Ma, secondo le statistiche, il 5-10% delle donne che hanno dato alla luce non normalizzano i livelli di zucchero. In questo caso è necessaria l'assistenza medica, che non deve essere trascurata, altrimenti un semplice disturbo ormonale può trasformarsi in una grave malattia incurabile.

Diabete mellito gestazionale: quali sono i sintomi e cosa lo minaccia con donne incinte e bambini?

La gravidanza è un periodo di maggior carico funzionale sulla maggior parte degli organi di una donna incinta. Allo stesso tempo, un certo numero di malattie può essere scompensato o possono apparire nuove condizioni patologiche. Una di queste anomalie in gravidanza è il diabete gestazionale. Di solito non rappresenta una minaccia significativa per la vita della futura madre. Ma in assenza di una terapia adeguata, il diabete gestazionale influenza lo sviluppo fetale del bambino e aumenta il rischio di mortalità infantile precoce.

Cos'è il diabete?

Il diabete mellito è chiamato malattia endocrina con una marcata violazione nel metabolismo dei carboidrati in primo luogo. Il suo principale meccanismo patogenetico è l'insufficienza assoluta o relativa dell'insulina, un ormone prodotto da specifiche cellule pancreatiche.

La base della carenza di insulina può essere:

  • una diminuzione del numero di cellule beta delle isole di Langerhans nel pancreas responsabile della secrezione di insulina;
  • violazione del processo di trasformazione della proinsulina inattiva in un ormone ad azione maturo;
  • sintesi di una molecola insulinica di insulina con una sequenza amminoacidica modificata e attività ridotta;
  • un cambiamento nella sensibilità dei recettori cellulari all'insulina;
  • aumento della produzione di ormoni, la cui azione è contraria agli effetti dell'insulina;
  • la discrepanza tra la quantità di glucosio in entrata e il livello dell'ormone prodotto dal pancreas.

L'effetto dell'insulina sul metabolismo dei carboidrati dovuto alla presenza di specifici recettori della glicoproteina nei tessuti insulino-dipendenti. La loro attivazione e successiva trasformazione strutturale porta ad un aumento del trasporto del glucosio nelle cellule con una diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue e degli spazi intercellulari. Inoltre, sotto l'azione dell'insulina, vengono stimolati sia l'utilizzo del glucosio con rilascio di energia (processo di glicolisi) che il suo accumulo nei tessuti sotto forma di glicogeno. Il deposito principale allo stesso tempo sono il fegato e i muscoli scheletrici. Il rilascio di glucosio dal glicogeno si verifica anche sotto l'azione dell'insulina.

Questo ormone influisce sul metabolismo dei grassi e delle proteine. Ha un effetto anabolico, inibisce il processo di disgregazione del grasso (lipolisi) e stimola la biosintesi di RNA e DNA in tutte le cellule insulino-dipendenti. Pertanto, con una bassa produzione di insulina, un cambiamento nella sua attività o una diminuzione della sensibilità dei tessuti, si verificano disturbi metabolici a più lati. Ma i principali segni del diabete sono i cambiamenti nel metabolismo dei carboidrati. Allo stesso tempo, vi è un aumento del livello basale di glucosio nel sangue e la comparsa di un picco eccessivo della sua concentrazione dopo un pasto e un carico di zucchero.

Il diabete scompensato causa disordini vascolari e trofici in tutti i tessuti. Anche gli organi insulino-indipendenti (reni, cervello, cuore) sono colpiti. L'acidità dei principali segreti biologici cambia, contribuendo allo sviluppo della disbiosi della vagina, della cavità orale e dell'intestino. La funzione barriera della pelle e delle mucose viene ridotta, l'attività dei fattori locali di protezione immunitaria viene soppressa. Di conseguenza, il diabete mellito aumenta significativamente il rischio di malattie infettive e infiammatorie della pelle e del sistema urogenitale, complicanze purulente e disturbi dei processi di rigenerazione.

Tipi di malattia

Esistono diverse varietà di diabete. Si differenziano tra loro per l'eziologia, i meccanismi patogenetici della carenza di insulina e il tipo di flusso.

  • diabete mellito di tipo 1 con carenza assoluta di insulina (condizione insulino-dipendente, incurabile), causata dalla morte delle cellule delle isole di Langerhans;
  • diabete mellito di tipo 2 caratterizzato da insulino-resistenza dei tessuti e ridotta secrezione di insulina;
  • diabete gestazionale, con iperglicemia prima rilevata durante la gravidanza e di solito passa dopo il parto;
  • altre forme di diabete a causa di disturbi endocrini combinati (endocrinopatie) o disfunzione del pancreas in infezioni, intossicazioni, esposizione a farmaci, pancreatite, condizioni autoimmuni o malattie geneticamente determinate.

Nelle donne in gravidanza, si dovrebbe distinguere tra diabete gestazionale e scompenso del diabete mellito (pregestazionale) preesistente.

Caratteristiche del diabete gestazionale

La patogenesi dello sviluppo del diabete nelle donne in gravidanza è composta da diversi componenti. Il ruolo più importante è giocato dallo squilibrio funzionale tra l'effetto ipoglicemico dell'insulina e l'effetto iperglicemico di un gruppo di altri ormoni. A poco a poco l'aumento della resistenza all'insulina nei tessuti aggrava il quadro dell'insufficienza insulare relativa. Un'ipodynamia, l'aumento di peso con un aumento della percentuale di tessuto adiposo e un aumento spesso marcato del contenuto calorico totale del cibo diventano fattori stimolanti.

Lo sfondo per i disturbi endocrini durante la gravidanza sono cambiamenti metabolici fisiologici. Già nelle prime fasi della gestazione, si verifica un cambiamento nel metabolismo. Di conseguenza, al minimo segno di una diminuzione dell'assorbimento di glucosio da parte del feto, la principale via dei carboidrati dello scambio energetico passa rapidamente alla via lipidica di riserva. Questo meccanismo di difesa è chiamato il fenomeno del digiuno a digiuno. Fornisce un trasporto costante di glucosio attraverso la barriera placentare, anche con l'esaurimento del glicogeno e del substrato disponibili per la gluconeogenesi nel fegato della madre.

All'inizio della gravidanza, tale aggiustamento metabolico è sufficiente per soddisfare il fabbisogno energetico di un bambino in via di sviluppo. Successivamente, per superare l'insulino-resistenza, l'ipertrofia delle cellule beta delle isole di Lagnergans e un aumento della loro attività funzionale si sviluppa. L'aumento della quantità di insulina prodotta è compensata dall'accelerazione della sua distruzione, dovuta all'aumentato lavoro dei reni e all'attivazione della placenta insulinica. Ma già nel secondo trimestre di gravidanza, la placenta in fase di maturazione inizia a svolgere una funzione endocrina, che può influire sul metabolismo dei carboidrati.

Gli antagonisti dell'insulina sono ormoni steroidei e steroidei sintetizzati dalla placenta (progesterone e lattogeno placentare), estrogeni e cortisolo secreto dalle ghiandole surrenali della madre. Sono considerati potenzialmente diabetogeni, con gli ormoni fetoplacentari che hanno l'effetto maggiore. La loro concentrazione inizia ad aumentare dalle 16-18 settimane di gestazione. E di solito, entro la ventesima settimana, i primi sintomi di laboratorio del diabete gestazionale compaiono in una donna incinta con relativa insufficienza insulare. Il più delle volte, la malattia viene rilevata alle 24-28 settimane e una donna potrebbe non mostrare i tipici disturbi.

A volte, viene diagnosticato solo un cambiamento nella tolleranza al glucosio, che è considerato prediabete. In questo caso, la mancanza di insulina si manifesta solo con un'assunzione eccessiva di carboidrati dal cibo e con altri momenti provocatori.

Secondo dati moderni, il diabete delle donne in gravidanza non è accompagnato dalla morte delle cellule pancreatiche o da un cambiamento nella molecola di insulina. Questo è il motivo per cui i disturbi endocrini insorti in una donna sono reversibili e spesso si fermano in modo indipendente poco dopo il parto.

In che modo il diabete gestazionale è pericoloso per un bambino?

Quando il diabete gestazionale viene rilevato in una donna incinta, ci sono sempre domande sull'effetto sul bambino e sul fatto che il trattamento sia realmente necessario. Dopotutto, molto spesso questa malattia non rappresenta una minaccia immediata per la vita della futura madre e non modifica in modo significativo il suo stato di salute. Ma il trattamento è necessario prima di tutto per prevenire le complicanze perinatali e ostetriche della gravidanza.

Il diabete porta a compromissione della microcircolazione nei tessuti della madre. Uno spasmo di piccoli vasi è accompagnato da un danno all'endotelio in essi, dall'attivazione della perossidazione lipidica, provoca una DIC cronica. Tutto ciò contribuisce all'insufficienza placentare cronica con ipossia fetale.

Anche l'eccessiva assunzione di glucosio nel bambino non è un fenomeno innocuo. Dopo tutto, il suo pancreas non produce la quantità necessaria di ormone e l'insulina materna non penetra la barriera placentare. E in nessun modo è il livello corretto di glucosio che porta a disturbi dyscirculatory e metabolici. Un'iperlipidemia secondaria provoca cambiamenti strutturali e funzionali nelle membrane cellulari, aggravando l'ipossia dei tessuti fetali.

L'iperglicemia provoca l'ipertrofia delle cellule beta pancreatiche o la loro precedente deplezione in un bambino. Di conseguenza, il neonato può sperimentare marcati disturbi del metabolismo dei carboidrati con condizioni critiche per la vita. Se il diabete gestazionale non viene corretto e nel 3 ° trimestre di gravidanza, nel feto si sviluppa macrosomia (grande peso corporeo) con obesità displastica, splenosi ed epatomegalia. In questo caso, il più spesso alla nascita, l'immaturità del sistema respiratorio, cardiovascolare e digestivo è annotata. Tutto questo si riferisce alla fetopatia diabetica.

Le principali complicanze del diabete gestazionale includono:

  • ipossia fetale con ritardo di crescita intrauterino;
  • consegna prematura;
  • morte fetale fetale;
  • alta mortalità infantile tra i bambini nati da donne con diabete gestazionale;
  • macrosomia, che porta ad un complicato decorso del travaglio e aumenta il rischio di lesioni alla nascita in un bambino (frattura della clavicola, paralisi di Erb, paralisi del nervo frenico, lesioni al cranio e alla colonna cervicale) e danni al canale del parto della madre;
  • preeclampsia, pre-eclampsia ed eclampsia in una donna incinta;
  • infezioni ricorrenti del tratto urinario spesso durante la gravidanza;
  • lesioni fungine delle mucose (compresi gli organi genitali).

Alcuni medici si riferiscono alle complicanze del diabete gestazionale come aborto spontaneo nelle fasi iniziali. Ma molto probabilmente la causa dell'aborto è lo scompenso del diabete pregestazionale precedentemente non diagnosticato.

Sintomi e diagnosi

Le donne incinte che soffrono di diabete raramente presentano disturbi che sono caratteristici di questa malattia. I segni tipici sono generalmente moderatamente pronunciati e le donne sono generalmente considerate le loro manifestazioni fisiologiche dei 2 e 3 trimestri. Disuria, sete, prurito, insufficiente aumento di peso possono verificarsi non solo nel diabete gestazionale. Pertanto, i principali nella diagnosi di questa malattia sono test di laboratorio. E l'ecografia ostetrica aiuta a chiarire la gravità dell'insufficienza placentare e ad identificare i segni di patologia dello sviluppo fetale.

Lo screening è la determinazione della glicemia nelle donne in gravidanza a stomaco vuoto. Viene eseguito regolarmente a partire dalla ventesima settimana di gestazione. Al ricevimento delle soglie glicemiche, viene assegnato un test per determinare la tolleranza al glucosio. E nelle donne incinte di un gruppo ad alto rischio per lo sviluppo del diabete gestazionale, tale test viene preferibilmente eseguito alla prima comparsa alla reception e nuovamente per un periodo di 24-28 settimane, anche con un normale livello di glucosio a digiuno.

La glicemia da 7 mmol / l a stomaco vuoto in sangue intero capillare o da 6 mmol / l a stomaco vuoto nel plasma venoso è un indicatore diagnostico diagnostico affidabile nel diabete gestazionale. Anche un sintomo della malattia è la rilevazione di iperglicemia superiore a 11,1 mmol / l con una misurazione casuale durante il giorno.

Condurre un test di tolleranza al glucosio (test di tolleranza al glucosio) richiede un'attenta osservanza delle condizioni. Entro 3 giorni, la donna dovrebbe seguire la sua dieta abituale e l'attività fisica, senza le restrizioni raccomandate per il diabete. La cena alla vigilia del test dovrebbe contenere 30-50 g di carboidrati. L'analisi viene effettuata rigorosamente a stomaco vuoto, dopo un digiuno di 12-14 ore. Durante il test, fumo, assunzione di farmaci, esercizio (comprese le scale), cibo e bevande sono esclusi.

Il primo test è sangue preso a stomaco vuoto. Dopo di ciò, la donna incinta è autorizzata a bere una soluzione di glucosio appena preparato (75 g di sostanza secca per 300 ml di acqua). Per valutare le dinamiche della glicemia e identificare i suoi picchi nascosti, i campioni ripetuti dovrebbero essere assunti ogni 30 minuti. Ma spesso viene misurata solo la glicemia, 2 ore dopo aver preso la soluzione di prova.

Normalmente, 2 ore dopo il carico di zucchero, la glicemia non deve essere superiore a 7,8 mmol / l. Una diminuzione della tolleranza è indicata con indicatori di 7,8-10,9 mmol / l. E il diabete gestazionale viene diagnosticato con un risultato di 11,0 mmol / l.

La diagnosi di diabete mellito gestazionale non può essere basata sulla determinazione del glucosio urinario (glucosuria) o sulla misurazione del livello di glucosio da parte dei misuratori di glucosio ematici domestici con strisce reattive. Solo esami del sangue di laboratorio standardizzati possono confermare o escludere questa malattia.

Algoritmo per screening e diagnostica per GSD

Problemi di trattamento

Terapia insulinica

È necessario l'auto monitoraggio del livello di glucosio nel sangue venoso periferico utilizzando glucometri. Una donna incinta analizza da sola a stomaco vuoto e 1-2 ore dopo un pasto, registrando i dati insieme al contenuto calorico del cibo preso in un diario speciale.

Se la dieta ipocalorica con diabete gestazionale non ha portato alla normalizzazione degli indicatori glicemici, il medico prende una decisione sulla nomina della terapia insulinica. Allo stesso tempo, insuline di azione breve e ultracorta sono prescritte nel modo di iniezioni riutilizzabili tenendo conto del contenuto calorico di ogni pasto e il livello di glucosio. Talvolta si utilizzano anche insuline con una durata media di azione. Ad ogni appuntamento, il medico regola il regime di trattamento, tenendo conto dei dati di autocontrollo, della dinamica dello sviluppo del feto e dei segni ecografici della fetopatia diabetica.

Le iniezioni di insulina vengono effettuate con una siringa speciale per via sottocutanea. Molto spesso, una donna non ha bisogno di aiuto esterno, l'endocrinologo o il personale della Diabetes School svolge attività di formazione. Se la dose giornaliera necessaria di insulina supera 100 U, si può decidere di installare una pompa per insulina sottocutanea permanente. L'uso di agenti ipoglicemizzanti orali durante la gravidanza è proibito.

Come terapia adiuvante, i farmaci possono essere utilizzati per migliorare la microcircolazione e per curare l'insufficienza della placenta, l'hofitolo e le vitamine.

Nutrizione per il diabete gestazionale

Durante la gravidanza, la terapia dietetica è la base del trattamento per il diabete e la ridotta tolleranza al glucosio. Questo tiene conto del peso corporeo e dell'attività fisica delle donne. Le raccomandazioni dietetiche comprendono la correzione della dieta, la composizione del cibo e il suo contenuto calorico. Il menu di una donna incinta con diabete mellito gestazionale dovrebbe, inoltre, garantire l'apporto di nutrienti e vitamine essenziali e contribuire alla normalizzazione del tratto gastrointestinale. Tra i 3 pasti principali è necessario organizzare degli spuntini, con il contenuto calorico principale dovrebbe cadere nella prima metà della giornata. Ma l'ultimo spuntino prima di coricarsi dovrebbe includere anche i carboidrati nella quantità di 15-30 g.

Cosa puoi mangiare con il diabete in gravidanza? Si tratta di varietà a basso contenuto di grassi di pollame, carne e pesce, alimenti ricchi di fibre (verdure, legumi e cereali), verdure, latticini a basso contenuto di grassi e prodotti a base di latte fermentato, uova, oli vegetali, noci. Al fine di determinare quali frutti possono essere introdotti nella dieta, è necessario stimare il tasso di aumento del livello di glucosio nel sangue poco dopo che sono stati assunti. Mele, pere, melograni, agrumi, pesche sono generalmente ammessi. È consentito utilizzare ananas fresco in una piccola quantità o succo di ananas senza aggiungere zucchero. Ma le banane e l'uva sono meglio escludere dal menu, contengono carboidrati facilmente digeribili e contribuiscono alla rapida crescita di picco della glicemia.

Consegna e prognosi

Le nascite con diabete mellito gestazionale possono essere naturali o con taglio cesareo. Le tattiche dipendono dal peso atteso del feto, dai parametri della pelvi della madre, dal grado di compensazione per la malattia.

A parti indipendenti, ogni 2 ore controllano il livello di glucosio, e quando sono inclini a condizioni ipoglicemiche e ipoglicemiche - ogni ora. Se una donna durante la gravidanza era in terapia insulinica, il farmaco durante il travaglio viene somministrato usando una pompa per infusione. Se ha avuto abbastanza terapia dietetica, la decisione sull'uso di insulina viene presa in base al livello di glicemia. Per il taglio cesareo è necessario il monitoraggio della glicemia prima dell'intervento chirurgico, prima di rimuovere il bambino, dopo aver rimosso la placenta e successivamente ogni 2 ore.

Con la rilevazione tempestiva del diabete gestazionale e il raggiungimento di un compenso stabile della malattia durante la gravidanza, la prognosi per la madre e il bambino è favorevole. Tuttavia, i neonati sono a rischio di mortalità infantile e richiedono un attento monitoraggio da parte di un neonatologo e un pediatra. Ma per una donna, gli effetti del diabete nelle donne in gravidanza possono diventare evidenti anche diversi anni dopo un parto sicuro sotto forma di diabete di tipo 2 o pre-diabete.

Gestisci il diabete nelle donne in gravidanza: sintomi, menu, effetti

Nelle idee di ogni donna, il periodo di attesa per il bambino sembra essere qualcosa di roseo, arioso e sereno, ma capita che questo idillio sia violato da seri problemi di salute.

Diabete gestazionale in gravidanza, cosa è pericoloso, quali indicatori e segni nelle donne in gravidanza, dieta e menu, le conseguenze per il bambino, l'analisi della glicemia nascosta è l'argomento di questo articolo.

Il materiale sarà utile a qualsiasi donna in età fertile, che ha fattori di rischio ed ereditarietà per la malattia della malattia dolce.

Diabete gestazionale in donne in gravidanza: che cos'è

Il diabete mellito gestazionale o il diabete gestazionale è una malattia con aumento dei livelli di zucchero nel sangue che si è verificata durante la gravidanza in qualsiasi momento. Molte persone confondono il nome e lo chiamano remoto. Prima della gravidanza, la donna era completamente sana e non mostrava segni di malattia. Questa malattia è anche chiamata "diabete di gravidanza".

Tipicamente, questo tipo di diabete si verifica nella seconda metà della gestazione, quando una donna ha un termine decente. Dopo il parto, il diabete gestazionale può scomparire e può manifestarsi in diabete di tipo 1 o di tipo 2 manifest.

Tuttavia, ci sono studi che mostrano una stretta relazione tra il diabete durante la gravidanza e il diabete di tipo 2 in futuro, in un'età più matura. In altre parole, se una donna in giovane età ha sofferto di diabete gestazionale, allora nell'età adulta ha un rischio maggiore di sviluppare il diabete di tipo 2, se ci sono fattori di rischio sotto forma di obesità, cattiva alimentazione e altri.

L'incidenza di questo tipo di diabete è di circa 2,5 - 3,0%. Ciò è facilitato da alcuni fattori di rischio, che elencherò qui di seguito:

  • sovrappeso e obesità
  • età superiore a 30 anni
  • eredità del diabete
  • grande bambino dopo una precedente gravidanza
  • rilevazione del glucosio nelle urine in una passata gravidanza
  • passato diabete gestazionale
  • sindrome dell'ovaio policistico (PCOS)
al contenuto

Diabete gravide: il pericolo e le conseguenze per il bambino

Il diabete è sempre una patologia e non può influenzare il corso della gravidanza e la salute del feto. Ma con una buona compensazione, è possibile sopportare in modo sicuro e dare alla luce un bambino sano. Quello di cui ho bisogno per una buona compensazione sarà discusso di seguito, ma ora elencherò ciò che la futura aspettativa può aspettarsi.

  • alto rischio di morte fetale in utero o nella prima settimana di vita dopo il parto
  • nascita di un bambino con disabilità dello sviluppo
  • alto rischio di varie malattie del nascituro nel primo mese di vita (ad esempio, infezione)
  • la nascita di un grande feto e il rischio di complicanze ad esso associate (lesioni del cranio e degli arti del bambino, rotture della madre durante il parto, ecc.)
  • rischio futuro di diabete in un bambino
  • complicazioni tardive della gravidanza (eclampsia e preeclampsia, ipertensione arteriosa, sindrome edematosa)
  • polidramnios
  • infezione intrauterina
al contenuto

Quali sono i segni del diabete durante la gravidanza

Abbastanza spesso, un aumento del glucosio è asintomatico, e se ci sono segni, di solito è incolpato sulla stessa gravidanza. I sintomi del diabete gestazionale non sono diversi da quelli di qualsiasi altro tipo di diabete. La gravità di queste manifestazioni dipende dal livello di zucchero nel sangue.

I sintomi del diabete durante la gravidanza

  • bocca secca
  • minzione frequente
  • prurito e prurito del perineo
  • mughetto
  • guadagno di peso veloce
  • debolezza generale e sonnolenza

Come potete vedere, le manifestazioni sono spesso manifestazioni della gravidanza stessa, e quindi ogni donna sottoposta regolarmente a esami del sangue e delle urine per la diagnosi precoce dei disordini dei carboidrati.

Livelli di zucchero nel sangue per il diabete gestazionale

Come ho già detto nell'articolo "Cause di un aumento della glicemia in una donna incinta", al fine di effettuare la diagnosi "Diabete gestazionale", è necessaria un'analisi speciale - un test orale tollerante al glucosio. In base ai risultati di questo test, è possibile impostare con precisione la diagnosi e scegliere le tattiche giuste.

Ho anche detto che durante la gravidanza ci può essere non solo il diabete gestazionale, che è direttamente causato dallo stato di gravidanza, ma anche manifestare il diabete mellito, che è causato da altre cause, e la gravidanza ha solo provocato il suo sviluppo.

La differenza tra queste specie è che il decorso gestazionale è più lento e passa dopo il parto, e con il diabete manifesto, l'indice di glicemia è più alto, è una clinica pronunciata e rimane per sempre e non scompare con il parto.

Di seguito viene visualizzata una tabella che mostra gli indicatori diagnostici per il diabete gestazionale. Tutto ciò che supera queste cifre suggerisce un diabete mellito manifest di tipo 1 o 2. Clicca per ingrandirlo.

Quindi, vedi che la diagnosi di diabete gestazionale mellito (GDM) è impostata quando lo zucchero a digiuno è superiore a 5,1 mmol / l, ma inferiore a 7,0 mmol / l.

Dopo il test del glucosio dopo 1 ora, la glicemia non deve superare 10,0 mmol / l, e dopo 2 ore - non più di 8,5 mmol / l.

Quali sono gli indicatori normali per una donna incinta, ho detto nell'articolo "Il tasso di zucchero nel sangue delle donne incinte". Mi raccomando di leggere

Come passare un'analisi (test) per il diabete latente di gravidanza

Il test viene eseguito sulla 24-26 settimana di gestazione. Prima di tutto, devi aspettare 10-12 ore di fame e dormire bene il giorno prima. Non fumare Per la procedura, avrete bisogno di glucosio in polvere 75 grammi e acqua calda 200 ml.

Segui le istruzioni qui sotto:

  1. Primo digiuno di zucchero nel sangue
  2. Dopodiché, sciogliamo la polvere di glucosio nell'acqua portata e beviamo.
  3. Ci sediamo su una sedia o su un divano in un laboratorio di accoglienza, non andiamo da nessuna parte.
  4. Dopo 1 e 2 ore doniamo sangue da una vena.
  5. Dopo il terzo recinto puoi essere libero.
al contenuto

Trattamento e dieta per il diabete gestazionale in donne in gravidanza

In alcuni casi, la nutrizione e la dieta sono già potenti strumenti per il trattamento del diabete gestazionale. Durante la gravidanza, tutti i farmaci compressi sono controindicati, quindi l'unico modo per ridurre la glicemia, oltre alla dieta, è l'iniezioni di insulina.

Ma nella maggior parte dei casi è possibile fare a meno di esso, solo regolando correttamente la nutrizione, facendo un menu razionale, e anche aumentando le attività fisiche possibili nella forma di camminare, per esempio.

Solo a unità l'insulina è nominata e solo in due casi:

  • mancato raggiungimento dei valori obiettivo della glicemia entro 1-2 settimane solo con l'aiuto di una dieta
  • la presenza di segni di sofferenza del feto mediante ultrasuoni

Condurre la gravidanza con il diabete gestazionale non è diverso dal gestire la gravidanza e il parto in donne diabetiche. Non ripeterò qui, puoi facilmente scoprire leggendo l'articolo "È possibile rimanere incinta con il diabete?".

Qual è la dieta e la nutrizione di una donna con diabete?

Se una dieta a basso contenuto di carboidrati normale è un metodo efficace per la normalizzazione della glicemia in una donna non gravida, questo metodo non è adatto per una donna incinta.

Una donna simile non dovrebbe privarsi completamente dei carboidrati, poiché ciò porterà alla formazione di corpi chetonici, che possono influire negativamente sullo sviluppo del feto. Ma ci sono alcune limitazioni. Queste restrizioni sono imposte ai carboidrati con un alto indice glicemico, vale a dire tutti i dolci, pane e farina, patate, cereali, frutta dolce (banana, cachi, uva).

Cosa puoi mangiare con il diabete gestazionale in gravidanza

Sono ammessi tutti i tipi di carne e pesce, qualsiasi verdura, eccetto patate, cereali integrali, frutta e bacche locali stagionali, noci, funghi e verdure. Osservare il seguente rapporto proteine ​​/ grassi / carboidrati. È importante ottenere proteine ​​di alta qualità e grassi sani, sia vegetali che animali in proporzioni uguali.

  • proteine ​​30 - 25%
  • grasso 30%
  • carboidrati 40 - 45%

Vari siti di cottura offrono una varietà di ricette e menu, quindi non comincerò a dipingere ulteriormente. Inoltre, non è sempre possibile soddisfare i gusti di migliaia di lettori del blog.

Quale dovrebbe essere lo zucchero in una donna incinta (normale)

Come fai a sapere cosa stai facendo giusto? Questo ti aiuterà a monitorare frequentemente la glicemia. Assicurati di guardare gli zuccheri nel sangue prima di ogni pasto, così come 1 ora dopo un pasto, dopo 2 ore non puoi guardare. Se necessario, dovrai guardare lo zucchero di notte in 2-3 ore.

  • lo zucchero a digiuno dovrebbe essere inferiore a 5,1 mmol / l
  • 1 ora dopo un pasto non deve superare il livello di 7,0 mmol / l
  • prima di andare a dormire e di notte, lo zucchero dovrebbe essere non più di 5,1 mmol / l
  • il livello di emoglobina glicata non deve essere superiore al 6,0%
al contenuto

Tattiche di condurre le donne dopo il parto

Se una donna ha ricevuto la terapia insulinica, quindi immediatamente dopo il parto, questa insulina viene cancellata. Durante i primi tre giorni, la glicemia viene monitorata per rivelare una violazione del metabolismo dei carboidrati. Se lo zucchero è normale, puoi essere calmo.

Tutte le donne che hanno sperimentato HSD sono monitorate perché sono a maggior rischio di recidiva di GDS o dello sviluppo del diabete di tipo 2 in futuro.

  • dopo 6-12 settimane, viene effettuato un test ripetuto con glucosio, solo nella versione classica (lo zucchero viene osservato solo a stomaco vuoto e 2 ore dopo il carico)
  • raccomandato di aderire alla nutrizione a basso contenuto di carboidrati (ma non chetotico) al fine di ridurre il peso, se del caso
  • aumento dell'attività fisica
  • pianificare le gravidanze successive

Ho tutto. Buoni zuccheri e facile consegna. Clicca sul pulsante social. reti, se l'articolo ti è piaciuto ed è stato utile. Iscriviti a nuovi articoli per non perdere nuovi articoli. Ci vediamo di nuovo!

Con calore e cura, endocrinologo Lebedeva Dilyara Ilgizovna

Qual è il pericoloso diabete gestazionale per il bambino e la madre

Durante la gravidanza, le ragazze spesso sperimentano picchi ormonali, a causa della quale il metabolismo è disturbato e questo causa diabete mellito gestazionale (GDM), che è anche chiamato diabete gestazionale. Ciò accade anche nelle donne molto giovani a cui viene diagnosticata una malattia durante un esame standard nel 2 ° trimestre.

Nelle donne in gravidanza, la forma gestazionale del diabete mellito passa dopo il parto, ma è pericolosa per il bambino a causa delle sue complicanze e prima si individuano i primi segni della malattia, minori saranno le conseguenze per il bambino. Vale la pena notare che il test del sangue a digiuno per questo tipo di diabete è di solito entro il range normale, ma 2 ore dopo un pasto, il suo livello aumenta in modo significativo, come nelle persone in stato di prediabete. Questo fenomeno si verifica a causa della percezione errata del corpo di glucosio e per confermare o smentire le loro preoccupazioni, i medici prescrivono un test di tolleranza al glucosio (GTT).

sintomatologia

Nelle donne in gravidanza, la malattia di solito non si manifesta e viene diagnosticata dopo aver testato il contenuto di zucchero, ma a volte ha alcuni sintomi.

  • Sete intensa;
  • Secchezza permanente in bocca;
  • Minzione frequente;
  • Mancanza di energia;
  • Suscettibilità alle malattie infettive;
  • Diminuzione dell'acuità visiva.

Il diabete mellito gestazionale durante la gravidanza di solito scompare dopo il parto, quindi la madre non sarà in grado di fare molti danni, ma per il bambino la malattia è pericolosa, e per evitare conseguenze, è necessario monitorare i sintomi che si presentano. Inoltre, i medici raccomandano alle donne di non dimenticare il tempo specificato da uno specialista per i test, poiché sono i loro risultati che mostrano la presenza o l'assenza di patologia.

Il diabete gestazionale nelle donne in gravidanza è una seria minaccia per la salute del bambino!

Gruppo di rischio

Indipendentemente dal fatto che ci siano segni di questo tipo di diabete durante la gravidanza o meno, le donne hanno bisogno di capire in che modo li minaccia e sottoporsi a test della glicemia in tempo utile. In questo caso, la malattia può essere evitata, ma per questo è necessario scoprire se la ragazza è a rischio:

  • sovrappeso;
  • Dopo 16-20 anni, la donna cominciò a invadere quei chili in più senza particolari ragioni;
  • La decisione di partorire dopo 30 anni;
  • Predisposizione ereditaria;
  • Durante la prima gravidanza, fu diagnosticata la GSD o il bambino nacque in un parto passato con un peso superiore a 4 kg;
  • Disfunzione ovarica metabolica (policistica).

Cause del diabete gestazionale

Il diabete si verifica a causa della scarsa produzione o percezione dell'ormone del pancreas (insulina). Per questo motivo, il livello di zucchero nel sangue aumenta e i medici chiamano questa condizione iperglicemia. In uno stato normale, l'insulina serve a spostare il glucosio nelle cellule del corpo e così riceve energia, ma se non risponde all'ormone, la concentrazione di zuccheri diventa maggiore e questo è pericoloso per l'uomo. Col passare del tempo, le pareti dei vasi sanguigni cominceranno a collassare, l'intasamento sarà bloccato a causa della violazione della permeabilità.

Il diabete nelle donne in gravidanza si verifica a causa di cambiamenti ormonali nel corpo di una donna, quindi, quando la causa viene eliminata, sarà possibile non preoccuparsi se la malattia passa dopo la nascita o meno.

È importante ricordare che il processo patologico inizia a causa di un aumento della concentrazione di alcuni ormoni, ad esempio, estrogeni e progesterone, a seguito del quale aumenta la resistenza all'insulina.

In generale, questo processo è naturale, dal momento che il feto ha bisogno di più glucosio per crescere, ma non tutti i pancreas sono in grado di sopportare un carico così elevato per 9 mesi. Per questo motivo, questo tipo di diabete compare spesso nelle donne in gravidanza.

Diagnosi di disturbo

Il diabete gestazionale viene diagnosticato più spesso a circa 25-27 settimane di gestazione, poiché è in questo periodo che i medici prescrivono un test di tolleranza al glucosio. Per cominciare, alle ragazze verrà fatto un esame del sangue a stomaco vuoto, dopodiché daranno dello zucchero e dopo 2 ore effettueranno un secondo test. L'ultimo campionamento del materiale verrà eseguito dopo un'altra 1 ora per correggere il risultato del sondaggio. Il diabete gestazionale durante la gravidanza ha i seguenti indicatori:

  • Stomaco vuoto 5,1 mmol / l;
  • 2 ore dopo il test per GTT 10 mmol / l;
  • Benchmark 8.5 mmol / l.

Vale la pena notare che durante questo periodo lo zucchero di solito non è aumentato nelle ragazze a stomaco vuoto, quindi il suo indice fornirà le informazioni di base dopo GTT. Inoltre, è necessario sapere come prepararsi per l'analisi:

  • Non c'è bisogno di prepararsi in modo particolare, stare seduti su diete estenuanti ed esercitare, devi fare tutto come sempre e tre giorni prima della donazione di sangue per mangiare secondo la tua dieta quotidiana;
  • Il prelievo di sangue viene eseguito a stomaco vuoto, ovvero 8 ore prima, qualcosa è vietato. Per quanto riguarda le bevande, puoi bere l'acqua come preferisci;
  • Quando il test di base viene assunto a stomaco vuoto, è necessario bere un bicchiere di glucosio diluito e ripetere la procedura dopo due ore.

Influenza di GSD sul bambino

Il diabete mellito iniziato durante la gravidanza avrà conseguenze per il bambino. A causa della malattia, il feto crescerà più velocemente, quindi durante il parto potrebbero esserci complicazioni associate a un cingolo scapigliato eccessivamente sviluppato del bambino. Questa situazione spesso porta a lesioni ed è particolarmente pericolosa per un bambino. Per questo motivo, i medici causano parto pretermine per evitare complicazioni, ma il feto non è sempre pronto per loro, così il bambino può nascere prematuramente o può essere perso.

Ci sono altre conseguenze di questa patologia, per esempio, un bambino può avere problemi con il sistema respiratorio. Ciò è dovuto al fatto che il diabete gestazionale nella madre può influenzare lo sviluppo di un deficit di surfattante (surfattante) nei polmoni di un bambino. Rallenta la produzione di questa sostanza insulinica, che nel sangue della madre è una quantità eccessiva a causa di elevati livelli di zucchero. Il trattamento di tale sindrome in un bambino viene eseguito principalmente in speciali incubatrici e, se necessario, viene utilizzata la ventilazione polmonare artificiale.

Inoltre, il diabete gestazionale è responsabile di un sintomo come la fetopatia diabetica, che significa basso livello di zucchero nel sangue (ipoglicemia). Nel momento in cui il medico taglia il cordone ombelicale, il livello di assunzione di glucosio diminuisce bruscamente, ma l'insulina prodotta dal pancreas del bambino ha bisogno di più tempo per raggiungere i livelli normali. Questi bambini hanno bisogno di un approccio speciale, e 2-3 ore dopo la nascita, hanno bisogno di essere nutriti di glucosio, riducendo gradualmente la sua quantità. Se il parto è prematuro o il bambino non vuole mangiarlo, allora questo processo viene eseguito per via endovenosa. Nel corso del tempo, il livello di insulina tornerà alla normalità e tali azioni non saranno necessarie, ma se si ignora tale momento, allora con l'età il bambino inizierà problemi neurologici. Inoltre, a volte viene osservato ritardo mentale.

Dovrebbe essere notato, e la mancanza cronica di magnesio e calcio nel bambino se la madre avesse il diabete gestazionale. È necessario prendersi cura della saturazione del corpo giovane con questi elementi, altrimenti il ​​bambino avrà delle complicazioni in futuro, ad esempio, malattie del fegato, del cuore o delle nevralgie.

Corso di terapia

Il diabete in gravidanza non è un verdetto ei suoi effetti sul feto possono essere ridotti attraverso la dieta e l'esercizio fisico. Per questo motivo, le madri sono incoraggiate ad adeguare la loro dieta secondo queste regole:

  • Almeno 5 pasti dovrebbero essere fatti al giorno e le porzioni dovrebbero essere di piccole dimensioni;
  • È necessario creare un menu per la settimana e selezionare gli alimenti sull'indice glicemico (GI), che ha una scala da 0 a 100. Più è piccolo, più a lungo rimane la sensazione di sazietà e meno aumenta lo zucchero, quindi il suo indicatore non deve superare i 70;
  • Se i medici diagnosticano il diabete gestazionale, allora dovresti cercare di rimuovere il cibo con carboidrati veloci dalla tua dieta, come dolciumi, prodotti a base di farina e patate (a causa dell'amido);
  • È necessario misurare il livello di zucchero in 1-2 ore dopo ogni pasto e il glucometro è l'ideale per questo;
  • Quando componi il tuo menu giornaliero, devi accertarti che il cibo contenga non più del 45% di carboidrati e fino al 30% di grassi. Per quanto riguarda i prodotti ad alta concentrazione proteica, possono essere consumati praticamente senza restrizioni (fino al 60%);
  • Con una tale malattia, sarà utile consumare grandi quantità di fibre grossolane, poiché aiuta a ridurre i livelli di zucchero nel sangue
  • Si consiglia alle donne incinte di mangiare più frutta e verdura per reintegrare la loro scorta di nutrienti. Inoltre, non fa male a bere un complesso vitaminico.

Il diabete gestazionale è una patologia temporanea e il corpo ritorna alla normalità dopo il parto, poiché la concentrazione di ormoni tornerà a livelli accettabili. Se la concentrazione di zucchero non diminuisce anche se segui una dieta rigida e fai attività fisica, i medici raccomandano di iniettare insulina ad azione rapida dopo un pasto. Tale soluzione aiuterà a stabilizzare i livelli di glucosio nel sangue.

Diabete gestazionale

Qual è il diabete gestazionale pericoloso durante la gravidanza?

Malattie croniche o segni di problemi precedentemente sconosciuti possono peggiorare durante la gravidanza. Un tale problema può essere il diabete gestazionale.

Secondo la classificazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, il "diabete gestazionale" è il diabete mellito identificato durante la gravidanza, così come la ridotta tolleranza al glucosio (percezione del glucosio da parte dell'organismo), anch'essa identificata durante questo periodo. La sua causa è la ridotta sensibilità delle cellule alla propria insulina (resistenza all'insulina), che è associata ad un alto contenuto di ormoni della gravidanza nel sangue. Dopo la nascita, i livelli di zucchero nel sangue tornano spesso alla normalità. Tuttavia, la probabilità di sviluppare il diabete del primo e del secondo tipo durante la gravidanza non può essere esclusa. La diagnosi di queste malattie viene effettuata dopo la nascita.

Nell'analizzare i dati ottenuti come risultato di più studi, i medici hanno concluso che oltre il 50% delle donne in gravidanza con diabete gestazionale, più avanti nella vita, sviluppa un vero diabete.

Quali sono i fattori di rischio per lo sviluppo di GDM?

  • Sovrappeso, obesità
  • Diabete mellito con parenti prossimi
  • Età della gravidanza oltre 30 anni
  • Storia ostetrica gravata:
  • Il bambino precedente è nato pesando più di 4000 grammi
  • HSD in una precedente gravidanza
  • Aborto spontaneo (aborti precoci e tardivi)
  • polidramnios
  • nato morto
  • Malformazioni nei bambini precedenti

Qual è il diabete gestazionale pericoloso?

Il diabete gestazionale nella maggior parte delle situazioni cliniche si sviluppa tra le 16 e le 32 settimane di gravidanza. Disturbi del metabolismo dei carboidrati, identificati in precedenza, di regola, parlano di un diabete pregestativo ("pregenerativo") precedentemente inosservato.

Certo, è meglio conoscere le malattie croniche prima della gravidanza, e quindi sarà possibile compensarle il più possibile. È per questo motivo che i medici raccomandano fortemente di pianificare una gravidanza. In termini di preparazione alla gravidanza, una donna si sottoporrà a tutti gli esami più importanti, compresa l'individuazione del diabete. Se vengono rilevate violazioni del metabolismo dei carboidrati, il medico prescriverà un trattamento, fornirà raccomandazioni e la futura gravidanza procederà in modo sicuro, e il bambino nascerà sano.

La condizione principale per la conduzione della gravidanza complicata dal diabete (sia gestazionale che delle altre forme) è di mantenere il livello di glucosio nel sangue entro il range normale (3,5-5,5 mmol / l). Altrimenti, madre e bambino sono in condizioni molto difficili.

Cosa minaccia la mamma? La nascita pretermine e la natimortalità sono possibili. Il rischio di preeclampsia è alto (con diabete mellito si sviluppa più spesso e prima - fino a 30 settimane), idramnione e, di conseguenza, insufficienza placentare e ipotrofia fetale. Forse lo sviluppo di chetoacidosi diabetica (una condizione in cui vi è un forte aumento dei livelli di glucosio e la concentrazione di corpi chetonici nel sangue), infezioni del tratto riproduttivo, che sono registrati 2 volte più spesso e causano infezione del feto e nascita prematura. E 'anche possibile la progressione della microangiopatia con un esito nella menomazione visiva, nella funzione renale, nei disturbi del flusso sanguigno nei vasi della placenta e in altri. Una donna può sviluppare una debolezza del travaglio, che, in combinazione con una pelvi clinicamente stretta e un feto grande, inevitabilmente partorirà con taglio cesareo. Nelle donne con diabete, le complicanze infettive sono più comuni nel periodo postpartum.

Pericoli per il bambino

Le caratteristiche del metabolismo dei carboidrati tra madre e figlio sono tali che il feto riceve glucosio dalla madre, ma non riceve insulina. Pertanto, l'iperglicemia (un eccesso di glucosio), specialmente nel primo trimestre, quando il feto non ha ancora la propria insulina, provoca lo sviluppo di varie malformazioni fetali. Dopo 12 settimane, quando l'insulina viene prodotta nel corpo di un futuro bambino, si sviluppa iperinsulinemia, che minaccia lo sviluppo di asfissia e lesioni durante il parto, disturbi respiratori (sindrome da distress respiratorio) e condizioni ipoglicemizzanti del neonato.

C'è un modo per prevenire queste difficoltà? Sì. La cosa principale - la consapevolezza del problema e la sua regolazione tempestiva.

Innanzitutto, la diagnosi.

Il primo elemento nella diagnosi del diabete gestazionale è valutare il rischio del suo sviluppo. Quando una donna è registrata in una clinica prenatale, viene valutato un numero di indicatori, ad esempio età e peso della donna incinta, storia ostetrica (presenza di diabete gestazionale durante le precedenti gravidanze, nascita di bambini di oltre 4 kg, nati morti, ecc.), Storia familiare parenti) e così via. Questa tabella è compilata:

Prestare attenzione al parametro "Nascita di un bambino di peso superiore a 4 kg". Non è accidentalmente incluso nella valutazione del rischio per il diabete gestazionale. La nascita di un bambino del genere potrebbe indicare lo sviluppo futuro del diabete vero e del diabete gestazionale. Di conseguenza, nel futuro momento del concepimento è necessario pianificare e monitorare costantemente i livelli di zucchero nel sangue.

Dopo aver determinato il rischio di sviluppare il diabete, il medico sceglie una tattica di gestione.

Il secondo passo è prendere il sangue per determinare il livello di zucchero, che deve essere fatto più volte durante la gravidanza. Se almeno una volta il contenuto di glucosio supera 5 mmol / l, viene effettuato un ulteriore esame, vale a dire il test di tolleranza al glucosio.

Quando un test è considerato positivo? Quando si esegue un test con un carico di 50 g di glucosio, la valutazione del livello di glicemia viene fatta a stomaco vuoto e dopo 1 ora. Se il glucosio a digiuno supera i 5,3 mmol / l, e dopo 1 ora il valore è superiore a 7,8 mmol / l, è necessario il test con 100 g di glucosio.

La diagnosi di diabete gestazionale è impostata se il glucosio a digiuno è superiore a 5,3 mmol / l, dopo 1 ora è superiore a 10,0 mmol / l, dopo 2 ore è superiore a 8,6 mmol / l, dopo 3 ore è superiore a 7,8 mmol / l. Importante: aumentare solo uno degli indicatori non fornisce motivi per la diagnosi. In questo caso, il test deve essere ripetuto nuovamente dopo 2 settimane. Pertanto, un aumento di 2 o più indicatori indica il diabete.

Regole di prova:

  1. 3 giorni prima dell'esame, la donna incinta segue la sua dieta abituale e segue la sua normale attività fisica.
  2. Il test viene eseguito al mattino a stomaco vuoto (dopo una notte di digiuno per almeno 8 ore).
  3. Dopo aver prelevato un campione di sangue a stomaco vuoto, il paziente deve bere una soluzione di glucosio costituita da 75 grammi di glucosio secco sciolto in 250-300 ml di acqua entro 5 minuti. Un secondo campione di sangue per determinare il livello di zucchero nel sangue viene assunto 2 ore dopo il carico di glucosio.

Valori glicemici normali:

  1. glicemia a digiuno - 3,3-5,5 mmol / l;
  2. glicemia prima dei pasti (basale) 3,6-6,7 mmol / l;
  3. glicemia 2 ore dopo aver mangiato 5,0-7,8 mmol / l;
  4. glicemia prima di andare a letto 4,5-5,8 mmol / l;
  5. glicemia a 3,00 5,0-5,5 mmol / l.

Se i risultati dello studio sono normali, il test viene ripetuto alla 24-28 settimana di gravidanza, quando i cambiamenti ormonali. In periodi precedenti, la GDM spesso non viene rilevata e la diagnosi dopo 28 settimane non sempre previene lo sviluppo di complicazioni fetali.

Tuttavia, le donne incinte non solo affrontano livelli elevati di zucchero nel sangue. A volte un esame del sangue "mostra" ipoglicemia - basso livello di zucchero nel sangue. Molto spesso l'ipoglicemia si sviluppa durante il digiuno. Durante la gravidanza, l'assorbimento di glucosio da parte delle cellule aumenta, e quindi non possono essere consentite lunghe pause tra i pasti e in nessun caso si può seguire una dieta dimagrante. Inoltre, a volte nei test è possibile rispettare i valori limite, che indicano sempre un rischio maggiore di sviluppare la malattia, quindi è necessario monitorare rigorosamente il conteggio ematico, attenersi alle raccomandazioni di un medico e seguire una dieta prescritta da uno specialista.

Qualche parola sul trattamento del diabete gestazionale

Una donna incinta affetta da diabete mellito deve padroneggiare la tecnica del controllo glicemico indipendente. Nel 70% dei casi, il diabete gestazionale è corretto dalla dieta. Dopotutto, si verifica la produzione di insulina e non c'è bisogno di terapia insulinica.

I principi di base della dietoterapia:

  1. La razione giornaliera deve essere suddivisa tra carboidrati, grassi e proteine ​​-35-40%, 35-40% e 20-25%, rispettivamente.
  2. Il calorico in condizioni di peso in eccesso deve essere di 25 kcal per 1 kg di peso o di 30 - 35 kcal per 1 kg di peso normale. Le donne in sovrappeso sono consigliate su come ridurle o stabilizzarle. Per ridurre l'apporto calorico è necessario con particolare attenzione, senza prendere misure difficili.
  3. I carboidrati facilmente assimilabili, cioè i dolci, sono esclusi dal menu del giorno.
    Una donna sana dovrebbe dare l'allarme se vuole un dolce? "L'amore per i dolci" dovrebbe essere avvisato se ci sono cambiamenti nelle analisi. Ma in ogni caso, dovresti seguire le raccomandazioni sulla nutrizione e non esagerare con dolci o qualcos'altro. Dobbiamo ricordare che per mangiare "qualcosa di dolce" vuoi più spesso dal desiderio di mangiare e basta. Pertanto, il "dolce" può essere sostituito dalla frutta.
  4. Ridurre la quantità di grasso consumata arricchendo la dieta con fibre (frutta e verdura) e proteine ​​a 1,5 g / kg.

Se non è possibile regolare il livello di glucosio nel sangue con una sola dieta, è necessaria la terapia insulinica, che viene calcolata e titolata (corretta) dal medico curante.

Il diabete gestazionale è così chiamato non solo perché si manifesta (si manifesta) durante la gravidanza. Un'altra caratteristica di questo è che i suoi sintomi scompaiono dopo il parto. Tuttavia, se una donna ha sofferto di diabete gestazionale, il rischio di sviluppare veri aumenti 3-6 volte. Pertanto, è importante monitorare la donna e dopo il parto. 6 settimane dopo la nascita, è necessario condurre uno studio sul metabolismo dei carboidrati della madre. Se non vengono rilevate modifiche, il controllo viene assegnato 1 volta in 3 anni e, in caso di ridotta tolleranza al glucosio, l'emissione di raccomandazioni su nutrizione e osservazione una volta all'anno.

In questo caso, tutte le successive gravidanze dovrebbero essere pianificate in modo rigoroso.

Altri Articoli Sul Diabete

One Touch Select è un glucometro che consente alle persone con diabete mellito di determinare facilmente il livello di glucosio nel sangue.Il dispositivo ha un menu in lingua russa, comodo e facile da usare.

Il livello normale di zucchero nel sangue di una donna, soggetto a un'analisi a stomaco vuoto, dovrebbe essere nell'intervallo da 3,3 a 5,5 millimoli per litro di sangue e 2 ore dopo i pasti, questa cifra può aumentare a 7,8 mmol / l.

Il diabete mellito è una malattia che deve essere costantemente monitorata per non causare complicanze nel corpo. A tal fine, i diabetici eseguono regolarmente un esame del sangue per lo zucchero utilizzando uno speciale dispositivo mobile del glucometro.