loader

Principale

Complicazioni

Diabetico Glidiab: composizione e recensioni dei medici

Il farmaco Glidiab è un farmaco ipoglicemico, che appartiene ai derivati ​​della sulfonilurea di seconda generazione. È raccomandato per la terapia del secondo tipo di malattia da zucchero in combinazione con una dieta sana e attività fisica.

La medicazione farmacologica aiuta a ridurre i livelli di zucchero nel sangue ea stabilizzarli a livello target. Inoltre, l'uso del farmaco fornisce un aumento dell'efficacia della nutrizione alimentare, in una situazione in cui il diabetico è sovrappeso o obeso.

Puoi acquistare medicine presso il chiosco della farmacia o della farmacia. Il prezzo del farmaco varia da 130 a 200 rubli e dipende dal volume del principio attivo in compresse. Glidiab 80 e 30 mg sono in vendita.

È necessario considerare quali sono le controindicazioni e gli effetti collaterali del farmaco e come prenderlo? Quali sono le recensioni su Glidiab e cosa dicono i diabetici?

Il principio del farmaco

Il farmaco per il trattamento della malattia "dolce" del secondo tipo è disponibile in forma di compresse, il principale ingrediente attivo del farmaco è il gliclazide. La composizione delle compresse comprende componenti aggiuntivi - cellulosa microcristallina, stearato di magnesio e altre sostanze.

L'abbreviazione "MV", disponibile nel nome del farmaco, viene decodificata come una versione modificata. Le recensioni dei medici sostengono che questa sfumatura ti consente di prendere lo strumento una volta al giorno.

La sostanza principale durante l'assorbimento aiuta a stimolare l'attività della glicogeno sintetasi muscolare e la produzione dell'insulina ormonale nel corpo. Inoltre, il componente principale causa l'azione di secrezione insulinica dello zucchero, con conseguente aumento della sensibilità ad esso a livello cellulare.

È anche importante che le compresse di Glidiab riducano l'intervallo tra l'uso del cibo e l'inizio della produzione attiva di insulina. L'annotazione allo strumento suggerisce che l'uso del farmaco abbassa il picco dello stato iperglicemico, mentre vi è un recupero del picco iniziale della produzione di ormoni.

Tutti questi fattori hanno un impatto diretto sul metabolismo dei carboidrati e della microcircolazione. L'uso del farmaco Glidiab riduce la probabilità di alterazioni aterosclerotiche nei vasi sanguigni.

A causa delle peculiarità della forma di dosaggio, una singola dose al giorno garantisce un'efficace concentrazione terapeutica della sostanza attiva nel plasma per 24 ore.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Sulle istruzioni dell'applicazione Glidiab MB si afferma che il farmaco ha un chiaro elenco di controindicazioni che determinano l'inammissibilità dell'uso del farmaco in determinate situazioni.

Non è possibile assumere pillole per il trattamento della malattia da zucchero del primo tipo, con coma diabetico o iperosmolare, se storia di paresi dello stomaco, ostruzione intestinale, nonché condizioni che sono accompagnate dallo sviluppo di ipoglicemia.

Inoltre, Glidiab MB è controindicato nei seguenti casi: intolleranza al farmaco nel suo insieme o alle sue componenti, lesioni estese, chirurgia, compromissione funzionale del fegato e dei reni, periodo di gravidanza e periodo di allattamento al seno.

Il farmaco Glidiab può innescare le seguenti reazioni avverse:

  • Violazioni nel sistema cardiovascolare e circolatorio: leucopenia, anemia.
  • Condizione ipoglicemizzante (eccessiva diminuzione della glicemia), aumento dell'appetito, debolezza, letargia, apatia, sudorazione intensa, cefalea e vertigini.
  • Sindrome depressiva, irritabilità e aggressività gratuite, inibizione delle reazioni.
  • Tremore degli arti, stato convulsivo, dolori muscolari e articolari, disturbi della percezione visiva, battito del polso rapido.
  • Interruzione del tratto digestivo e gastrointestinale.
  • Reazione allergica con manifestazioni cutanee - arrossamento della pelle, rash, orticaria, bruciore.

Il dosaggio di Glidiab MB deve essere raccomandato dal medico curante, tenendo conto di tutte le caratteristiche del quadro clinico, dell'età del paziente, delle comorbilità, della durata della malattia e di altre sfumature.

Il sovradosaggio non esclude lo sviluppo di uno stato ipoglicemico grave, che può portare al coma diabetico.

Istruzioni per l'uso compresse

Abstract droga Glidiab MB indica che il farmaco è raccomandato per il trattamento del diabete in combinazione con una dieta a basso contenuto di carboidrati e attività fisica ottimale.

Di norma, un farmaco viene sempre utilizzato come unico mezzo per abbassare la glicemia. Solo in casi eccezionali può essere raccomandato nella complessa terapia della malattia. Ad esempio, in combinazione con farmaci del gruppo biguanide.

Il dosaggio del farmaco è prescritto sulla base degli indicatori di contenuto zuccherino a stomaco vuoto, nonché due ore dopo un pasto.

Su Glídiab, le istruzioni per l'uso forniscono le seguenti informazioni:

  1. Si consiglia l'assunzione di compresse una volta al giorno, il momento ottimale è la mattina prima dei pasti.
  2. In media, il dosaggio giornaliero è di 80 mg, anche per i pazienti della fascia di età avanzata (oltre i 65 anni).
  3. Con una mancanza di effetto terapeutico, è possibile aumentare gradualmente il dosaggio con un intervallo di 14 giorni.
  4. Il dosaggio massimo giornaliero non è superiore a 320 mg.

Se il paziente presenta una compromissione della funzionalità epatica e renale, non è necessario un aggiustamento della dose del farmaco Glidiab MB.

Il prezzo del medicinale, dove il volume della sostanza è 80 mg (60 compresse per confezione) è 134 rubli. Il prezzo di 60 compresse in un dosaggio di 30 mg - 130 rubli. Glidiab MB leggermente più costoso, il prezzo per 60 pezzi. 80 mg è 185 rubli.

Analoghi del farmaco

In alcune situazioni, Glidiab non è adatto a prescrivere a causa della presenza di controindicazioni, un'alta probabilità di complicanze dal sistema nervoso centrale e dal sistema cardiovascolare.

In questo caso, si raccomandano farmaci simili. Gli analoghi di Glidiab sono i seguenti: Formetina, Amaril, Diabrex, Maninil, Glurenorm e altri farmaci per il trattamento del diabete.

La sostituzione del farmaco con uno o l'altro farmaco deve essere effettuata esclusivamente dal medico curante, nient'altro.

Considerare gli analoghi in modo più dettagliato:

  • La formetina è un farmaco raccomandato per il trattamento del diabete di tipo 2 quando la terapia dietetica non è stata pienamente efficace. È spesso raccomandato in combinazione con farmaci derivati ​​dalle sulfaniluree.
  • Le compresse di manilina hanno il principale principio attivo glibenclamide, derivano dalla sulfonilurea. Il farmaco contribuisce alla produzione attiva di insulina, fornisce la secrezione di glucosio insulina.
  • Glibenclamide è prescritto per il secondo tipo di diabete, quando non è possibile ottenere un risarcimento per patologia attraverso la dieta e lo sport. Il dosaggio è prescritto in base alle prestazioni dello zucchero, può variare da 2,5 a 15 mg. Frequenza di utilizzo più volte al giorno.
  • L'amaryl, un agente ipoglicemico, è prescritto per il trattamento del secondo tipo di disturbo come singolo farmaco o in combinazione con insulina o metformina. Di regola, il trattamento con questo farmaco viene effettuato per un lungo periodo di tempo.

Il farmaco Glidiab e i suoi analoghi sono altamente efficaci nel trattamento della malattia "dolce". Tuttavia, insieme alla proprietà positiva, hanno controindicazioni ed effetti collaterali. Pertanto, l'appuntamento dovrebbe essere fatto solo da un medico.

L'assunzione di pillole aiuta il corpo a ridurre i livelli di glucosio e stabilizzarli al livello richiesto. Ma, al fine di migliorare l'efficacia dell'uso di droghe, il paziente deve attenersi a una dieta e praticare sport per aumentare la sensibilità dei tessuti molli al glucosio.

Cosa ne pensi di questo? Quale farmaco è prescritto dal medico e cosa puoi dire di lui dal punto di vista della tua esperienza?

Glidiab

Descrizione al 30.10.2015

  • Nome latino: Glidiab
  • Codice ATC: A10BB09
  • Ingrediente attivo: Gliclazide (Gliclazide)
  • Produttore: JSC Akrihin (Russia)

struttura

1 compressa contiene 80 mg di gliclazide. Opzionale: zucchero del latte, idrosilicato di magnesio, cellulosa microcristallina, idrossipropilmetilcellulosa, fecola di patate, amido di sodio glicolato, magnesio stearato.

1 compressa MB (versione modificata) contiene 30 mg di gliclazide. Opzionale: idrossipropilmetilcellulosa, aerosil, cellulosa microcristallina, magnesio stearato.

Modulo di rilascio

Il farmaco Glidiab è prodotto sotto forma di compresse da 80 mg n. 60 e compresse MV da 30 mg n. 30 o n. 60 nella confezione secondaria.

Azione farmacologica

Abbassare lo zucchero (ipoglicemico).

Farmacodinamica e farmacocinetica

Il gliclazide è un farmaco ipoglicemico orale appartenente ai derivati ​​della sulfonilurea di seconda generazione. L'azione del farmaco è finalizzata all'attivazione delle cellule beta nel pancreas, producendo insulina, aumentando la suscettibilità dei tessuti periferici ad esso, migliorando gli effetti insulino-secernenti del glucosio e stimolando l'attività della glicogeno sintetasi intracellulare nel tessuto muscolare. Il farmaco riduce il periodo di tempo dal momento dell'assunzione di cibo all'inizio della produzione di insulina, riduce il livello di glucosio postprandiale e ripristina anche il primo (primo) picco della secrezione di insulina (a differenza di altri farmaci sulfonilurea, che sono principalmente attivi nella seconda fase).

Oltre alla regolazione del metabolismo dei carboidrati, il gliclazide migliora la microcircolazione, riducendo l'aggregazione e l'adesione piastrinica, normalizzando la permeabilità vascolare, ripristinando il processo fisiologico della fibrinolisi parietale.

La terapia con Glidiab riduce la sensibilità dei vasi agli effetti dell'adrenalina, previene la formazione di aterosclerosi e microtrombosi. Inibisce la progressione della retinopatia diabetica non-proliferativa (di fondo). Con il trattamento a lungo termine, vi è una significativa diminuzione della proteinuria, che si sviluppa sullo sfondo della nefropatia diabetica.

L'assunzione del farmaco, a causa del suo effetto sullo stadio iniziale della secrezione di insulina, non è accompagnata dall'aumento di peso e favorisce persino la sua riduzione nei pazienti obesi, se seguono la terapia dietetica appropriata.

La somministrazione orale di gliclazide porta al suo assorbimento quasi completo nel tratto gastrointestinale. TCmax nel siero è di 4 ore (per compresse MV - 6-12 ore). Il legame con le proteine ​​plasmatiche è compreso tra il 90 e il 95%. I cambiamenti metabolici si verificano nel fegato con il rilascio di prodotti metabolici inattivi. T1 / 2 è 8-11 ore (per compresse MV - 16 ore). L'escrezione sotto forma di metabolites è effettuata principalmente dai reni (il circa 70%), così come l'intestino (il 12%). Circa l'1% di gliclazide viene escreto immodificato nelle urine.

Indicazioni per l'uso

L'uso di Glidiab è indicato per il trattamento del diabete mellito di tipo 2 (NIDDM, diabete mellito non insulino-dipendente) con terapia dietetica parallela ed esercizio di moderata difficoltà, se non sono stati efficaci in passato.

Controindicazioni

Assunzione assolutamente controindicata Glidiaba con:

  • chetoacidosi diabetica;
  • l'allattamento al seno;
  • diabete di tipo 1;
  • precoma / coma diabetico;
  • gravi patologie epatiche / renali;
  • coma iperosmolare;
  • leucopenia;
  • condizioni dolorose, con la necessità di usare insulina, tra cui lesioni, interventi chirurgici, estese ustioni;
  • paresi dello stomaco;
  • la gravidanza;
  • ostruzione intestinale;
  • patologie che coinvolgono disturbi alimentari e la formazione di ipoglicemia (comprese le malattie infettive);
  • ipersensibilità personale a gliclazide o altri componenti del farmaco;
  • durante l'infanzia.

Cautela (selezionando attentamente le dosi e conducendo esami regolari) dovrebbe essere prescritto Glidiab quando:

  • patologie della ghiandola tiroidea, che si verificano con disturbi della sua funzione;
  • l'alcolismo;
  • sindrome febbrile.

Effetti collaterali

L'effetto indesiderato più comune e grave di Glidiab è l'ipoglicemia, che si verifica più spesso in violazione del regime posologico e di una dieta inadeguata. La sintomatologia di questa complicanza è abbastanza diversa e può manifestarsi: mal di testa, fame, stanchezza, improvvisa debolezza, disattenzione, ansia, aggressività, irritabilità, stati depressivi, reazione ritardata, incapacità di concentrazione, deficit visivo, impotenza, afasia, disturbi sensoriali, tremore, vertigini, delirio, perdita di autocontrollo, convulsioni, perdita di coscienza, ipersonnia, respiro superficiale, sudorazione, bradicardi a lei

I secondi effetti più importanti della terapia con Glidiab sono gli effetti avversi osservati nel tratto gastrointestinale, che sono espressi dalla dispepsia (nausea, pesantezza epigastrica e diarrea); compromissione della funzionalità epatica (aumento dell'attività transaminasica del fegato, ittero colestatico); anoressia (nel caso di prendere pillole con il cibo, la gravità dell'anoressia è ridotta).

Possono manifestarsi anche manifestazioni allergiche, principalmente consistenti nella comparsa di orticaria, rash maculo-papulare e prurito.

A volte è stata osservata la formazione di leucopenia, trombocitopenia e anemia.

Glidiab, istruzioni per l'uso

La selezione del regime di dosaggio del farmaco Glidiab viene effettuata singolarmente in base alle manifestazioni cliniche del NIDDM e al livello di glicemia, misurato a stomaco vuoto, nonché dopo 2 ore dopo aver mangiato.

Inizialmente, l'assunzione giornaliera della prima compressa di Glidiab 80 mg o della prima compressa di Glidiab MB 30 mg è raccomandata. La dose giornaliera media è di 160 mg e 60 mg, mentre quella massima è di 320 mg e 120 mg, rispettivamente, per compresse e compresse MV. Compresse Glidiab regolari 80 mg da assumere 30-60 minuti prima dei pasti due volte alle 24 ore (mattina e sera). Le compresse di CF da 30 mg devono essere assunte una volta al mattino a colazione. Dosi crescenti possono essere eseguite con un intervallo di almeno 14 giorni.

I pazienti anziani e i pazienti con patologie renali (con CC 15-80 ml / min) non hanno bisogno di aggiustare le dosi.

overdose

In caso di sovradosaggio con gliclazide, è stato osservato lo sviluppo di ipoglicemia, che talvolta ha raggiunto il coma ipoglicemico.

Nel caso in cui i sintomi del sovradosaggio consentano al paziente di essere cosciente, deve immediatamente bere una soluzione di zucchero o glucosio (destrosio). In caso di incoscienza del paziente, è indicato nella / somministrazione della soluzione di destrosio (40%) o nell'iniezione intramuscolare di glucagone (1-2 mg). In futuro, con una certa normalizzazione della condizione, il paziente dovrebbe mangiare cibi ad alto contenuto di carboidrati, al fine di prevenire il ripetersi dell'ipoglicemia.

interazione

Diminuzione dell'effetto ipoglicemico del glibio Clorpromazina, Furosemide, Asparaginasi, Danazolo, Baclofen, Diazossido, Rifampicina, Morfina, Isoniazide, Glucagone, Fenitoina, Ormoni tiroidei e Estr Ogens (compresi i contraccettivi orali).

Aumentando il livello degli occhiali, è possibile lavorare con farmaci antifungini (fluconazolo, miconazolo), sostanze antifungose ​​(enaflapril, captopril), anestetici e sostanze antifungose ​​(cimetidina)., farmaci anti-tubercolosi (Ethionamide), anticoagulanti indiretti, β-adrenobloboidi, steroidi anabolizzanti, ciclofosfamide, inibitori MAO, cloramfenicolo, teofillina, allopurinolo, solfonammidi prolungati, F Enfluramina, pentossifillina, fluoxetina, guanetidina, reserpina, bloccanti della secrezione tubulare, disopiramide, bromocriptina, piridossina, etanolo, nonché con altri farmaci ipoglicemici (insulina, biguanidi, acarbosio).

La somministrazione congiunta di Glidiab e dei glicosidi cardiaci aumenta il rischio di formazione di extrasistoli ventricolari.

Gli effetti di beta-bloccanti, reserpina, clonidina, guanetidina possono oscurare i sintomi clinici dell'ipoglicemia.

Condizioni di vendita

Glidiab in qualsiasi forma di dosaggio si riferisce ai farmaci da prescrizione.

Condizioni di conservazione

La temperatura massima di conservazione per compresse e compresse MV Glidiaba è di 25 ° C.

Periodo di validità

Per compresse ordinarie - 4 anni.

Per le pillole MB - 2 anni.

Istruzioni speciali

Il trattamento con Glidiab deve essere supportato da una dieta ipocalorica con assunzione minima di carboidrati.

Deviazioni nella dieta, così come lo stress emotivo e fisico richiedono aggiustamenti ai dosaggi di gliclazide.

Durante il corso della terapia, è necessario monitorare il livello di glicemia, controllandolo a stomaco vuoto e dopo aver mangiato.

Quando il diabete scompensato, così come gli interventi chirurgici, è necessario prendere in considerazione la possibile somministrazione di farmaci contenenti insulina.

Il paziente deve essere informato sulla possibilità di formazione di ipoglicemia durante il digiuno, assunzione di FANS e farmaci contenenti etanolo.

I pazienti anziani, i pazienti debilitati o coloro che non ricevono una dieta equilibrata, così come le persone che soffrono di ipocorticismo, sono particolarmente sensibili agli effetti dei farmaci ipoglicemici.

Si deve prestare attenzione quando si eseguono lavori pericolosi o precisi, oltre a guidare un'auto, specialmente durante la selezione del regime posologico, a causa dell'aumentato rischio di ipoglicemia.

analoghi

  • Glemaz;
  • Amaryl;
  • Glayri;
  • Amiks;
  • Glibetik;
  • Diabreks;
  • Glianov;
  • Manin;
  • glibenclamide;
  • Diameprid;
  • glimepiride;
  • Diapirid;
  • Glinova;
  • Meglimid;
  • Glyurenorm;
  • Oltar;
  • Eglim, ecc.

Sinonimi

  • Glidia MV;
  • Diabeton MR;
  • Gliklada;
  • Reklid;
  • Gliclazide MR;
  • Diablisid MR;
  • Glyuktam;
  • Diabinaks;
  • Glyukostabil;
  • Diatika;
  • Glioral;
  • Diabrezid;
  • Oziklid.

Per i bambini

L'esperienza di trattamento dei pazienti in un gruppo di età pediatrica con Glidiab non è sufficiente per la sua somministrazione ai bambini.

Con l'alcol

Nel caso di assunzione di bevande contenenti alcool durante il passaggio della terapia con Glidiab, può verificarsi una reazione simile a disulfiram, manifestata da dolore addominale, nausea / vomito e mal di testa.

Durante la gravidanza e l'allattamento

L'uso nel trattamento del farmaco Glidiab durante l'allattamento e la gravidanza è proibito.

Recensioni

Le recensioni online su Gledebyb sono poche, ma nella maggior parte dei casi positive. Secondo i pazienti che la assumono, il farmaco risponde bene alle manifestazioni negative del diabete non insulino-dipendente e ha un minimo di effetti collaterali. Naturalmente, quando assume Glidiab deve mantenere una dieta appropriata e seguire le raccomandazioni per l'attività fisica.

Prezzo dove comprare

Prezzo Glidiaba 80 mg numero 60 varia intorno a 120-140 rubli; il costo di Glidiab MB 30 mg № 60 varia nell'intervallo di 150-180 rubli.

Glidiab

Glidiab: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: Glidiab

Codice ATX: A10BB09

Ingrediente attivo: gliclazide (gliclazide)

Produttore: Akrihin, JSC (Russia)

Attualizzazione della descrizione e della foto: 28/04/2018

Prezzi in farmacia: da 106 rubli.

Glidiab è un derivato della sulfonilurea di II generazione, un farmaco ipoglicemico orale.

Rilascia forma e composizione

Forma di dosaggio - compresse: forma cilindrica piatta, bianca o bianca con una sfumatura crema o giallastra, con uno smusso (10 pezzi in confezioni di blister, 6 confezioni in una scatola di cartone).

Ingrediente attivo: gliclazide, in 1 targa - 80 mg.

Componenti aggiuntivi: ipromellosa, fecola di patate, sodio carbossimetilico, talco, lattosio monoidrato, magnesio stearato, cellulosa microcristallina.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

Il principio attivo di Glidiab è il gliclazide, un derivato del sulfonilurea della seconda generazione, un agente ipoglicemico orale.

Il meccanismo d'azione del gliclazide è dovuto alla sua capacità di stimolare la secrezione di insulina da parte delle cellule beta del pancreas, per potenziare l'effetto insulinico-secernente del glucosio e per aumentare la sensibilità dei tessuti periferici all'insulina. Inoltre, il farmaco stimola l'attività degli enzimi intracellulari del glicogeno sintetasi muscolare. Riduce l'aumento postprandiale dei livelli di glucosio. Ripristina il picco iniziale della secrezione di insulina (a differenza di altri derivati ​​sulfonilurea, che agiscono principalmente durante la seconda fase della secrezione). Riduce l'intervallo di tempo dal momento dell'ingestione all'inizio della secrezione di insulina.

Oltre all'effetto sul metabolismo dei carboidrati, il gliclazide migliora la microcircolazione: normalizza la permeabilità vascolare, riduce l'aggregazione piastrinica e l'adesione, ripristina il processo di fibrinolisi parietale fisiologica e previene lo sviluppo di aterosclerosi e microtrombosi. Riduce la sensibilità dei vasi sanguigni all'adrenalina.

Glidiab rallenta lo sviluppo della retinopatia diabetica in fase non proliferativa. Con la nefropatia diabetica in caso di uso a lungo termine del farmaco c'è una significativa riduzione della proteinuria.

Il gliclazide agisce principalmente sul picco iniziale della secrezione di insulina, non provoca iperinsulinemia e pertanto non determina un aumento del peso corporeo. Al contrario, se segui la dieta appropriata contribuisci alla perdita di peso nei pazienti obesi.

farmacocinetica

Dopo l'assunzione di Glidiab all'interno del tratto gastrointestinale è l'assorbimento della sostanza attiva. Il gliclazide è caratterizzato da un alto grado di assorbimento. Dopo una singola dose di 80 mg, la concentrazione massima nel sangue (Cmax) è notato dopo circa 4 ore e ammonta a 2,2-8 μg / ml, con una singola dose di 40 mg Cmax è raggiunto in circa 2-3 ore ed è 2-3 μg / ml.

Il gliclazide è legato all'85-97% alle proteine ​​plasmatiche. Volume di distribuzione - 0,35 l / kg. La concentrazione di equilibrio è raggiunta il secondo giorno.

Il farmaco viene metabolizzato nel fegato, con conseguente 8 metaboliti. Il principale metabolita (2-3% della dose) non ha attività ipoglicemizzante, ma migliora la microcircolazione.

L'emivita può durare da 8 a 20 ore.

Il farmaco viene escreto principalmente dai reni (il 70% sotto forma di metaboliti, meno dell'1% nella forma immodificata) e con le feci (12% sotto forma di metaboliti).

Indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni, Glidiab è un farmaco per il trattamento del diabete mellito non insulino dipendente (tipo 2). È usato in combinazione con la terapia dietetica e uno sforzo fisico moderato, con la loro inefficacia come mezzo principale per combattere la malattia.

Controindicazioni

  • Diabete mellito insulino-dipendente (tipo 1);
  • Chetoacidosi diabetica, precoma e coma;
  • Coma iperosmolare;
  • Grave insufficienza renale / epatica;
  • Condizioni che comportano una violazione dell'assunzione di cibo e lo sviluppo di ipoglicemia (tra cui paresi gastrica, ostruzione intestinale, malattie infettive);
  • leucopenia;
  • Condizioni che richiedono terapia insulinica, inclusi traumi, ustioni estese e chirurgia;
  • Gravidanza e allattamento;
  • Ipersensibilità individuale al farmaco.

Le compresse di Glidiab devono essere utilizzate con cautela nelle malattie della ghiandola tiroidea, accompagnate da una violazione della sua funzione, con alcolismo, sindrome febbrile.

Istruzioni per l'uso Glidiab: metodo e dosaggio

Le compresse di Glidiab devono essere assunte per via orale per 30-60 minuti prima di un pasto, 2 volte al giorno, mattina e sera.

Le dosi sono selezionate individualmente per ciascun paziente, in base alla sua età, nonché alle manifestazioni cliniche della malattia e al livello di glicemia, determinato a stomaco vuoto e 2 ore dopo aver mangiato.

All'inizio della terapia prescritto 80 mg al giorno. La dose giornaliera terapeutica media è di 160 mg, il massimo consentito è di 320 mg.

Effetti collaterali

  • Sistema endocrino: ipoglicemia (con dieta inadeguata e violazione del regime posologico) - irritabilità, ansia, disattenzione, aggressività, incapacità di concentrazione, reazione lenta, grave debolezza, depressione, affaticamento, mal di testa, tremore, afasia, vertigini, senso di impotenza, visione offuscata, perdita di autocontrollo, ipersonnia, disturbi sensoriali, fame, perdita di coscienza, convulsioni, sudorazione, respiro superficiale, delirio, bradicardia;
  • L'apparato digerente: dispepsia (sensazione di pesantezza nell'epigastrio, diarrea, nausea), alterazione della funzionalità epatica (aumento dell'attività delle transaminasi epatiche, ittero colestatico), anoressia (la sua gravità diminuisce durante l'assunzione del farmaco durante i pasti);
  • Sistema ematico: trombocitopenia, anemia, leucopenia;
  • Reazioni allergiche: orticaria, prurito, rash maculopapulare.

overdose

In caso di sovradosaggio di Glidiab si può sviluppare ipoglicemia fino a coma ipoglicemico.

Se il paziente è cosciente, prendere una soluzione di zucchero o glucosio (destrosio) all'interno. In caso di perdita di coscienza, una soluzione di destrosio viene somministrata per via endovenosa al 40% e glucagone (1-2 ml) per via intramuscolare. Dopo il ripristino della coscienza per evitare il ri-sviluppo dell'ipoglicemia, al paziente deve essere somministrato cibo ricco di carboidrati facilmente digeribili.

Istruzioni speciali

Una dieta a basso contenuto calorico con basso contenuto di carboidrati è un prerequisito per il successo del trattamento con Glidiab.

Durante la terapia, è necessario monitorare regolarmente il livello di glucosio a digiuno e dopo i pasti.

I pazienti devono essere consapevoli che il digiuno, il consumo di alcol e l'assunzione di farmaci anti-infiammatori non steroidei sono fattori di rischio per l'ipoglicemia. Durante l'assunzione di alcol, inoltre, si può sviluppare una reazione simile al disulfiram, manifestata da dolore addominale, mal di testa, nausea e vomito.

Le persone anziane e indebolite sono particolarmente sensibili all'azione dei farmaci ipoglicemici e ai pazienti che non ricevono una dieta equilibrata e soffrono di insufficienza pituitaria-surrenale.

Se si modifica la dieta, la sovratensione emotiva o fisica, potrebbe essere necessario regolare la dose di Glidiab.

Con il decompensation del diabete e la necessità degli interventi chirurgici, può essere necessario trasferire temporaneamente il paziente all'insulina.

Impatto sulla capacità di guidare veicoli a motore e meccanismi complessi

I pazienti inclini allo sviluppo di ipoglicemia, durante il periodo di selezione della dose, si raccomanda di astenersi dal praticare attività potenzialmente pericolose che richiedono velocità di reazione e maggiore attenzione, inclusa la guida.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Glidiab è vietato l'uso durante la gravidanza.

Se è necessario un trattamento per le donne che allattano, l'allattamento al seno deve essere interrotto.

Usare durante l'infanzia

L'efficacia e la sicurezza del gliclazide assunto durante l'infanzia non sono state stabilite, quindi il farmaco non è prescritto per i pazienti al di sotto dei 18 anni di età.

In caso di funzionalità renale compromessa

Glidiab è controindicato in caso di grave insufficienza renale.

Con disfunzione epatica

Glidiab è controindicato in caso di grave insufficienza epatica.

Utilizzare in età avanzata

Il farmaco deve essere usato con cautela, perché i pazienti anziani sono più sensibili agli effetti dei farmaci ipoglicemici.

Interazione farmacologica

Con l'uso simultaneo dei seguenti farmaci, c'è un aumento dell'effetto ipoglicemico di Glidiab: inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (enalapril, captopril), bloccanti dell'istamina H2-recettori (cimetidina), farmaci anti-infiammatori non steroidei (indometacina, cpcc, apici) monoammina ossidasi, solfonammidi di azione prolungata, farmaci che bloccano la secrezione tubulare, salicilati, pentossifillina, fluoxetina, fenfluramina, cloramfenicolo, ciclofosfamide, teofillina, guanetidina, reserpina, disopiramide, allopurinolo, piridossina, bromocriptina, altri farmaci ipoglicemici (biguanidi, acarbose, insulina), etanolo e agenti contenenti etanolo.

Con l'uso simultaneo di questi farmaci contrassegnati diminuire ipoglicemico Glidiaba azione: barbiturici, steroidi bloccanti, canali del calcio lenti, diuretici tiazidici, simpaticomimetici (clonidina, epinefrina, ritodrina, terbutalina, salbutamolo), inibitori dell'anidrasi carbonica (acetazolamide), ormoni tiroidei, estrogeni e contenente estrogeni orale contraccettivi, fenitoina, triamteren, furosemide, baclofen, isoniazide, diazossido, danazolo, asparaginasi, clortalidone, glucagone, morfina, rifampicina, sali di litio, acido nicotinico in alte dosi, clorpromazina.

Reserpina, clonidina, guanetidina e beta-bloccanti possono mascherare le manifestazioni cliniche dell'ipoglicemia.

Nei pazienti che assumono glicosidi cardiaci, Glidiab aumenta il rischio di extrasistole ventricolare.

Quando il gliclazide interagisce con l'etanolo, può svilupparsi una reazione simile al disulfiram.

analoghi

Gli analoghi di Glidiab sono: Glemaz, Amaril, Glyri, Amiks, Glibtek, Diabrex, Glianov, Mannil, Glibenclamide, Diameprid, Glimepirid, Diapyrid, Glynov, Altar, Eglim, Mlyderab MB, Glınov, Meglimid, Glürenorm, Altare, Eglim, Mlybatim, Glieborm, Gliclazide MB, Diabliside MB, Gluktam, Diabinax, Glucostabil, Diatica, Glyoral, Diabreside, Oziklide.

Termini e condizioni di conservazione

Conservare a temperature fino a 25 ° C in un luogo asciutto e buio, lontano dalla portata dei bambini.

Periodo di validità - 4 anni.

Condizioni di vendita della farmacia

Prescrizione.

Recensioni Glidiab

Recensioni su Glidiab su vari forum tematici e siti sono pochi, ma per lo più positivi. I pazienti osservano che il farmaco è molto efficace, regola bene il livello di glucosio tra i pasti, elimina le manifestazioni negative del diabete insulino-indipendente, non ha praticamente effetti collaterali. Tuttavia, come con l'uso di altri farmaci simili, per ottenere un buon effetto è necessario aderire alla dieta appropriata e seguire le raccomandazioni per l'attività fisica.

Il costo di Glidiab è stimato come conveniente.

Prezzo su Glidiab in farmacia

Il prezzo approssimativo di Glidiab è 109-144 rubli. per confezione da 60 compresse da 80 mg.

Glidiab ® (Glidiab)

Principio attivo:

contenuto

Gruppo farmacologico

Classificazione Nosologica (ICD-10)

Composizione e forma di rilascio

in un blister da 10 pezzi; in un cartone confezione da 6 pacchi.

Descrizione della forma di dosaggio

Le compresse sono bianche o bianche con una tonalità di colore giallastro o cremoso.

caratteristica

Derivati ​​sulfonilurici di II generazione.

Azione farmacologica

Stimola l'attività del muscolo glicogeno sintetasi, la secrezione di insulina, potenzia l'effetto insulino-secernente del glucosio, aumenta la sensibilità dei tessuti periferici all'insulina.

farmacodinamica

Riduce il tempo dal momento dell'ingestione all'inizio della secrezione di insulina. Ripristina il picco iniziale della secrezione di insulina, abbassa il picco dell'iperglicemia. Oltre all'azione sul metabolismo dei carboidrati, ha un effetto sulla microcircolazione. Riduce l'adesione e l'aggregazione delle piastrine, normalizza la permeabilità vascolare e previene lo sviluppo di microtrombosi e aterosclerosi, ripristina il processo di fibrinolisi parietale fisiologica; Previene un'aumentata risposta vascolare all'adrenalina nelle microangiopatie. Rallenta lo sviluppo della retinopatia diabetica in fase non proliferativa; con l'uso prolungato riduce la proteinuria nella nefropatia diabetica; promuove la perdita di peso nei pazienti obesi con una dieta appropriata.

farmacocinetica

Ben assorbito dal tratto gastrointestinale, Cmax dopo aver assunto il farmaco per via orale alla dose di 80 mg si ottiene dopo 4 ore. Il legame con le proteine ​​plasmatiche è del 94%. T1/2 - circa 12 ore Metabolizzato nel fegato con formazione di diversi metaboliti. Meno dell'1% viene escreto nell'urina invariata, con feci il 12% sotto forma di metaboliti.

Indicazioni del farmaco Glidiab ®

Diabete mellito di tipo 2 (forma moderata) con le forme iniziali di microangiopatia diabetica. Prevenzione dei disturbi emoreologici (in combinazione con altri farmaci ipoglicemici).

Controindicazioni

Ipersensibilità, diabete di tipo 1, giovanile diabete di tipo 1, diabete di tipo 2 flusso labile, chetoacidosi diabetica e coma precoma, microangiopatia pesante espresso insufficienza renale; malattie infettive, insuloma; chirurgia, gravidanza, allattamento.

Effetti collaterali

Ipoglicemia, coma ipoglicemico (in violazione del regime posologico e dose inadeguata); reazioni allergiche (eruzioni cutanee, prurito), nausea, diarrea, pesantezza nell'epigastrio; paresi, disturbi della sensibilità; alterazione della formazione del sangue (pancitopenia), disfunzione epatica (colestasi), fotosensibilità, mal di testa, stanchezza, debolezza, vertigini.

interazione

aumentare l'effetto degli ACE-inibitori, steroidi anabolizzanti, beta-bloccanti, i fibrati, biguanidi, cloramfenicolo, cimetidina, cumarina, fenfluramina, feniramidol, fluoxetina, salicilati, guanetidina, MAO inibitori, pentossifillina, teofillina, fenilbutazone, phosphamide, tetracicline.

Azione indebolire barbiturici, clorpromazina, i glucocorticoidi, simpaticomimetici, il glucagone, saluretici, rifampicina, ormoni tiroidei, sale di litio, alcool, alte dosi di niacina, contraccettivi orali e gli estrogeni.

Incompatibile con le preparazioni di miconazolo.

Dosaggio e somministrazione

Dentro, 2 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti. La dose giornaliera iniziale è di 80 mg, la dose giornaliera media è 160-320 mg.

La dose dipende dall'età, dalla gravità del diabete, dal livello di glucosio a digiuno e 2 ore dopo aver mangiato.

Precauzioni di sicurezza

Viene usato con cautela nella sindrome febbrile, alcolismo, insufficienza surrenalica, patologie tiroidee, nefropangiopatia diabetica, pielonefrite cronica.

Istruzioni speciali

Il trattamento viene effettuato sullo sfondo di una dieta a basso contenuto calorico con un basso contenuto di carboidrati. È necessario monitorare regolarmente il livello di glucosio nel sangue a stomaco vuoto e dopo un pasto, la curva giornaliera del glucosio nel sangue e nelle urine. Con un sovraccarico fisico ed emotivo, cambiando il regime alimentare, è necessario un aggiustamento della dose.

Durante il trattamento, non è consigliabile impegnarsi in attività che richiedono concentrazione e risposta rapida.

fabbricante

JSC Himfarmkombinat "Akrikhin" ", Russia.

Condizioni di conservazione del farmaco Glidiab ®

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Data di scadenza del farmaco Glidiab ®

Non utilizzare dopo la data di scadenza stampata sulla confezione.

Glidiab

Istruzioni per l'uso:

Prezzi nelle farmacie online:

Glidiab è un farmaco ipoglicemico orale.

Rilascia forma e composizione

Glidiab è disponibile sotto forma di compresse contenenti:

  • 80 mg di gliclazide;
  • Componenti ausiliari: fecola di patate, lattosio monoidrato, talco, magnesio stearato, cellulosa microcristallina, sodio carbossimetilamido, ipromellosa.

Inoltre, il farmaco è disponibile sotto forma di compresse con rilascio modificato di Glidiab MB, contenente:

  • 30 mg di gliclazide;
  • Componenti aggiuntivi: ipromellosa, magnesio stearato, biossido di silicio colloidale, cellulosa microcristallina.

Compresse implementate da 10 pz. in blister, 6 pz. in confezioni di cartone.

Indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni a Glidiab, l'unica indicazione per l'uso del farmaco è il diabete di tipo 2. Assegnare questo farmaco in caso di inefficacia della dieta e moderato sforzo fisico.

Controindicazioni

L'uso di Glidiab, secondo le istruzioni, è controindicato in:

  • Diabete mellito di tipo uno;
  • Grave insufficienza epatica / renale;
  • Chetoacidosi diabetica;
  • Coma iperosmolare;
  • Precoma diabetico e coma;
  • Paresi dello stomaco;
  • Ostruzione intestinale;
  • Chirurgia estensiva, lesioni gravi, ustioni e altre condizioni che richiedono una terapia insulinica obbligatoria;
  • leucopenia;
  • Malattie infettive e condizioni che comportano una violazione dell'assorbimento di cibo e lo sviluppo di ipoglicemia.

Inoltre, il farmaco non deve essere assunto:

  • Durante la gravidanza;
  • Donne che allattano;
  • Quando l'ipersensibilità al gliclazide o qualsiasi componente ausiliario.

È necessaria un'attenta supervisione medica durante il periodo di Glidiab e una selezione della dose individuale per i tossicodipendenti alcolici, i pazienti con sindrome febbrile e le malattie della ghiandola tiroidea.

Dosaggio e somministrazione

Il dosaggio specifico del farmaco è determinato dal medico prendendo in considerazione l'età del paziente, i sintomi clinici della malattia e il livello di glicemia (il livello di zucchero viene controllato a stomaco vuoto e 2 ore dopo aver mangiato).

Di norma, la dose giornaliera iniziale di Glidiab è di 80 mg, il dosaggio medio è di 160 mg, la dose massima ammissibile è di 320 mg. Il farmaco deve essere assunto 30-60 minuti prima di un pasto, due volte al giorno.

La dose iniziale di Glidiab MB è 30 mg (1 etichetta). Con una mancanza di effetto terapeutico una volta ogni due settimane, il dosaggio può essere gradualmente aumentato fino ad una dose giornaliera massima di 120 mg (Tabella 4). Le compresse a rilascio modificato devono essere assunte una volta al giorno - durante la colazione.

Se necessario, Glidiab MB può essere usato in combinazione con altri agenti ipoglicemizzanti - insulina, inibitori dell'alfa-glucosidasi, biguanidi.

Effetti collaterali

Quando si utilizza Glidiab, possono verificarsi i seguenti effetti indesiderati:

  • Dal sistema digestivo: anoressia (la sua gravità può essere ridotta l'assunzione del farmaco con i pasti), dispepsia (gravità della epigastrico, diarrea, nausea), disfunzioni epatiche, tra cui ittero colestatico e transaminasi epatiche elevate;
  • Reazioni allergiche: rash maculopapulare, orticaria, prurito;
  • Dal sistema emopoietico: leucopenia, trombocitopenia, anemia.

Se il regime posologico di Glidiab viene violato e si osserva una dieta inadeguata, può manifestarsi ipoglicemia, una condizione patologica caratterizzata da una diminuzione del livello di glucosio inferiore a 3,5 mmol / l e del sangue periferico inferiore alla norma. Questo stato può essere accompagnata da mal di testa, la fame e la stanchezza, grave debolezza, maggiore sudorazione, irritabilità, ansia, disattenzione, l'aggressività, incapacità di concentrarsi, visione offuscata, reazione lenta, la depressione, sentimenti di impotenza, tremori, disturbi sensoriali, afasia, vertigini, ipersonnia, convulsioni, perdita di coscienza, delirio, respiro superficiale, perdita di autocontrollo, bradicardia.

Un sovradosaggio di Glidiab può anche portare allo sviluppo di ipoglicemia, anche coma ipoglicemico. Nel caso in cui un paziente che ha preso una dose eccessivamente grande del farmaco sia cosciente, deve immediatamente assumere una soluzione di zucchero o destrosio all'interno. Se una persona è incosciente, viene iniettata una soluzione di destrosio al 40% in / in, glucagone in / m Dopo il recupero, è indispensabile fornire al paziente alimenti ricchi di carboidrati facilmente digeribili.

Istruzioni speciali

Il trattamento farmacologico deve integrare la dieta ipocalorica con un basso contenuto di carboidrati.

Durante il periodo di applicazione di Glidiab, il livello di glucosio a digiuno e dopo i pasti deve essere controllato regolarmente.

Durante il periodo di terapia è severamente vietato morire di fame, bere alcolici e assumere farmaci anti-infiammatori non steroidei, perché aumenta il rischio di ipoglicemia. Inoltre, l'etanolo può causare la sindrome simile al disulfiram.

analoghi

Preparazioni contenenti principio attivo simile: Gliklada, gliclazide CF gliclazide-Akos, Glyukostabil, Diabetalong, Diabeton CF Diabefarm, Diabefarm CF Diabinaks, Diatika.

Dallo stesso sottogruppo farmacologica ( "ipoglicemizzanti per sulfoniluree orali") applicare un meccanismo d'azione simile caratterizzato dalle seguenti farmaci: Glemaz, Amaryl, Glemauno, Glibenez ritardare Glibeks, glibenclamide, glimepiride, Glidanil, Glimidstada, Glyurenorm, Glyumedeks, Diamerid, Movogleklen, Maninil, Maniglid, Meglimid, Chlorpropamid.

Termini e condizioni di conservazione

Glidiab è un farmaco da prescrizione.

Le compresse devono essere conservate in un luogo asciutto, inaccessibile alla penetrazione di umidità e all'esposizione alla luce solare, a temperature fino a 25 ºС. In base a queste condizioni, la durata di conservazione di Glidiab è di 4 anni e Glidiab MB è di 2 anni.

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

GLIDIAB

Le compresse sono bianche o bianche con un colore giallastro o crema, piatta-cilindrica, con uno smusso.

Eccipienti: lattosio monoidrato - 23,44 mg, cellulosa microcristallina - 32 mg Amido di patate - 13.43 mg Ipromellosa - 2,33 mg di magnesio stearato - 1,6 mg di talco - 800 microgrammi, sodio carbossimetil - 6.4 mg.

10 pezzi - pacchetti di cellule di contorno (6) - pacchi di cartone.

Farmaco ipoglicemico per uso orale, un derivato della generazione di sulfonilurea II. Stimola la secrezione di insulina dalle cellule beta del pancreas, potenzia l'effetto insulino-secernente del glucosio, aumenta la sensibilità dei tessuti periferici all'insulina. Stimola l'attività degli enzimi intracellulari del glicogeno sintetasi muscolare. Riduce l'intervallo dal momento dell'ingestione all'inizio della secrezione di insulina. Ripristina il picco iniziale della secrezione di insulina (a differenza di altri derivati ​​sulfonilurea, che agiscono principalmente durante la seconda fase della secrezione). Riduce l'aumento postprandiale dei livelli di glucosio.

Oltre effetti sul metabolismo dei carboidrati, migliorare la microcircolazione: diminuisce l'adesione e l'aggregazione piastrinica, normalizza la permeabilità vascolare, impedisce lo sviluppo di aterosclerosi e mikrotromboza, ripristina il processo fisiologico della fibrinolisi membrana. Migliora la microcircolazione. Riduce la sensibilità dei vasi sanguigni all'adrenalina.

Rallenta lo sviluppo della retinopatia diabetica allo stadio non proliferativo.

Con la nefropatia diabetica sullo sfondo di un uso a lungo termine vi è una significativa riduzione della proteinuria.

Non porta ad un aumento del peso corporeo, perché agisce principalmente sul picco iniziale della secrezione di insulina e non causa iperinsulinemia; promuove la perdita di peso nei pazienti obesi con una dieta appropriata.

Quando l'ingestione viene assorbita rapidamente dal tratto gastrointestinale, il grado di assorbimento è alto. Dopo aver preso una singola dose di 80 mg Cmax nel plasma sanguigno è 2,2-8 μg / ml e viene raggiunto in circa 4 ore; alla dose di 40 mg Cmax nel plasma sanguigno è di 2-3 mcg / ml e viene raggiunto in circa 2-3 ore.

Il legame con le proteine ​​plasmatiche è dell'85-97%. Vd - 0,35 l / kg. Css è realizzato in 2 giorni.

Metabolizzato nel fegato per formare 8 metaboliti. La quantità del principale metabolita presente nel sangue è pari al 2-3% della quantità totale del farmaco assunto, non ha un'azione ipoglicemizzante, ma migliora la microcircolazione.

T1/2 è di circa 8-20 ore

Excreted dai reni - 70% nella forma di metabolites. Meno dell'1% viene escreto nell'urina invariata; con feci - il 12% nella forma di metabolites.

- diabete mellito di tipo 2 (non insulino-dipendente) negli adulti in combinazione con terapia dietetica e moderata attività fisica con quest'ultimo inefficace.

- diabete mellito di tipo 1 (insulino-dipendente);

- pre-diabetico, coma diabetico;

- grave insufficienza epatica;

- insufficienza renale grave;

- condizioni che richiedono terapia insulinica, incl. intervento chirurgico maggiore, ustioni estese, ferite;

- condizioni associate all'assorbimento insufficiente del cibo, allo sviluppo dell'ipoglicemia (comprese le malattie infettive);

- periodo di allattamento (allattamento al seno);

- ipersensibilità al farmaco

Con cautela (la necessità di un più attento monitoraggio e selezione della dose), Glidiab deve essere prescritto per la sindrome febbrile, l'alcolismo e le malattie della tiroide (con violazione della sua funzione).

La dose viene impostata individualmente, in base all'età del paziente, alle manifestazioni cliniche della malattia e al livello di glucosio a digiuno e 2 ore dopo il pasto.

La dose iniziale è di 80 mg / die, la dose media è di 160 mg / die, la dose massima è di 320 mg / die.

Glidiab assumere per via orale 2 volte al giorno (mattina e sera) per 30-60 minuti prima di mangiare.

Dal endocrino: ipoglicemia (in violazione di dosaggio e dieta inadeguata) - mal di testa, stanchezza, la fame, sudorazione, grave debolezza, aggressività, ansia, irritabilità, disattenzione, incapacità di concentrazione e reazione lenta, la depressione, visione offuscata, afasia, tremore, sensazione di impotenza, disturbi sensoriali, vertigini, perdita di autocontrollo, delirio, convulsioni, ipersonnia, perdita di coscienza, respiro superficiale, bradicardia.

Dal sistema digerente: dispepsia (nausea, diarrea, sensazione di pesantezza del dolore epigastrico), anoressia (gravità ridotto di prendere il farmaco con i pasti), alterazioni della funzionalità epatica (ittero colestatico, transaminasi epatici).

Dal sistema emopoietico: anemia, trombocitopenia, leucopenia.

Reazioni allergiche: prurito, orticaria, rash maculo-papulare.

Sintomi: possibile sviluppo dell'ipoglicemia fino allo sviluppo del coma ipoglicemico.

Trattamento: se il paziente è cosciente, il destrosio (glucosio) o la soluzione zuccherina vengono somministrati per via orale. Quando l'incoscienza viene iniettata in / in una soluzione di destrosio al 40%, in / m 1-2 mg di glucagone. Dopo il recupero della coscienza, al paziente deve essere somministrato cibo ricco di carboidrati facilmente assorbibili per evitare il ripetersi dell'ipoglicemia.

Rafforzamento dell'effetto ipoglicemizzante del farmaco Glidiab si osserva con l'uso simultaneo di ACE-inibitori (captopril, enalapril), istamina H bloccanti2-recettori (cime), antimicotici, cloramfenicolo, inibitori delle MAO, sulfonamidi a lunga durata d'azione, fenfluramina, fluoxetina, pentossifillina, guanididina, teofillina, farmaci bloccanti la secrezione tubulare, ezerpinom, bromocriptina, disopiramide, piridossina, allopurinolo, etanolo e preparazioni contenenti etanolo, così come altri farmaci ipoglicemici (acarbose, biguanidi, insulina).

Riducendo ipoglicemico Glidiab azione farmaco osservato mentre l'uso di barbiturici, corticosteroidi, simpaticomimetici (adrenalina, clonidina, ritodrina, salbutamolo, terbutalina), fenitoina, bloccanti dei canali del calcio lenti, inibitori dell'anidrasi carbonica (acetazolamide), un diuretico, clortalidone, furosemide, triamterene con asparaginasi, baclofene, danazolo, diazossido, isoniazide, la morfina, il glucagone, rifampicina, ormoni tiroidei, sali di litio, in dosi più elevate - la nicotina Acido, clorpromazina, estrogeni e contraccettivi orali che li contengono.

Quando si interagisce con l'etanolo, può svilupparsi una reazione simile al disulfiram.

Glidiab aumenta il rischio di extrasistoli ventricolari durante l'assunzione di glicosidi cardiaci.

I beta-bloccanti, la clonidina, la reserpina e la guanetidina possono mascherare le manifestazioni cliniche dell'ipoglicemia.

Il trattamento viene effettuato in combinazione con una dieta a basso contenuto calorico con un basso contenuto di carboidrati.

Durante il trattamento, il livello di glucosio a digiuno e dopo i pasti deve essere monitorato regolarmente.

Nel caso di interventi chirurgici o scompenso del diabete, è necessario considerare la possibilità di usare preparati insulinici.

I pazienti devono essere informati sull'aumentato rischio di ipoglicemia nel caso di assunzione di etanolo, FANS e digiuno. Nel caso di assunzione di etanolo, è anche possibile sviluppare una sindrome simile al disulfiram (dolore addominale, nausea, vomito, mal di testa).

La correzione della dose del farmaco è necessaria durante il sovraccarico fisico o emotivo, il cambiamento di dieta.

Particolarmente sensibile all'azione dei farmaci ipoglicemici degli anziani; pazienti che non ricevono una dieta equilibrata; pazienti debilitati; pazienti che soffrono di insufficienza pituitaria-surrenale.

Influenza sulla capacità di guidare il trasporto motorio e meccanismi di controllo

All'inizio del trattamento, durante la selezione della dose, i pazienti inclini allo sviluppo di ipoglicemia, non è consigliato impegnarsi in attività che richiedono maggiore attenzione e rapidità delle reazioni psicomotorie.

Il farmaco è controindicato per l'uso in gravidanza.

Se necessario, usare durante l'allattamento. L'allattamento al seno deve essere interrotto.

Altri Articoli Sul Diabete

Siofor

Trattamento

Siofor è uno dei più popolari farmaci ipoglicemici. Il principale ingrediente attivo è la sostanza Metformina.È prescritto per regolare efficacemente la quantità di glucosio concentrato nei diabetici insulino-dipendenti.

Gli integratori alimentari sono una componente frequente e già familiare nella composizione dei moderni prodotti industriali. Dolcificante particolarmente diffuso: viene aggiunto anche nel pane e nei latticini.

La sindrome da insulino-resistenza è una patologia che precede lo sviluppo del diabete. Per identificare questa sindrome, viene utilizzato un indice di resistenza all'insulina (HOMA-IR).