loader

Principale

Complicazioni

Glucosio in sangue intero, siero o plasma.

Il glucosio in diversi laboratori può essere determinato su sangue intero, siero o plasma (quest'ultimo è preferibile). Quando si interpretano i risultati, è utile tenere a mente i seguenti dati: il glucosio entra liberamente negli eritrociti, ma la sua concentrazione nel plasma sanguigno è circa 11-14% superiore rispetto al sangue intero a causa del diverso contenuto di acqua in essi. Pertanto, il contenuto di glucosio nel plasma del sangue venoso assunto a stomaco vuoto può essere superiore a quello di un campione di sangue intero prelevato con le dita allo stesso tempo.

1. Nel sangue intero, la concentrazione di glucosio è inferiore rispetto al plasma La ragione di questa discrepanza è il contenuto più basso di acqua nel sangue intero (per unità di volume). La fase non acquosa di sangue intero (16%) è rappresentata principalmente da proteine, così come complessi plasmatici di proteine ​​lipidiche (4%) ed elementi uniformi (12%). Nel plasma sanguigno, la quantità di terreno non acquoso è solo del 7%. Pertanto, la concentrazione di acqua nel sangue intero è, in media, 84%; in plasma - il 93%. Ovviamente, la glicemia è solo nella forma di una soluzione acquosa, poiché è distribuita solo nell'ambiente acquatico. Pertanto, i valori della concentrazione di glucosio quando si calcola il volume di sangue intero e il volume di plasma (nello stesso paziente) differiranno di 1,11 volte (93/84 = 1,11). Queste differenze sono state prese in considerazione dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) negli standard glicemici presentati.

La concentrazione di glucosio nel sangue arterioso è superiore a quella del sangue venoso, in quanto vi è un utilizzo costante del glucosio da parte dei tessuti.

2. Il contenuto di glucosio nel plasma eparinizzato è inferiore del 5% rispetto al contenuto di glucosio nel siero.

3. Il sangue venoso intero contiene meno glucosio del sangue capillare da un dito, a causa dell'utilizzo del glucosio nei tessuti. Questa differenza è insignificante quando si preleva sangue a stomaco vuoto (una differenza di circa 0,1 mmol / l), ma aumenta notevolmente dopo un pasto (una differenza di circa il 15%) o quando viene eseguito il test di tolleranza al glucosio (una differenza del 20-25%) - l'effetto del rilascio di insulina.

4. Una grande differenza nel contenuto di glucosio nel sangue venoso e capillare nei pazienti in stato di shock indica un basso livello di perfusione.

Si osserva un falso abbassamento del livello di glucosio nel sangue, nel siero o nel plasma se il campione viene conservato per più di due ore prima del test senza l'aggiunta di un inibitore della glicolisi (specialmente durante leucocitosi alta, dato che i globuli rossi e bianchi continuano a consumare glucosio).

Inoltre, è necessario aggiungere fluoruro di potassio o iodoacetato (inibitori della glicolisi) alle provette per la raccolta del sangue, altrimenti la perdita di glucosio nel campione di prova è inevitabile. Inoltre, quando si usano anticoagulanti liquidi, ad esempio, una soluzione al 3,8% di citrato di sodio, che viene solitamente utilizzata in un rapporto citrato-sanguigno di 1: 9, si deve prendere in considerazione la diluizione del campione con un anticoagulante. Cioè, nell'esempio sopra, il risultato deve essere diviso per 0.9. Con l'aggiunta di tutti i suddetti fattori, la perdita può essere fino al 30-40% del livello effettivo di glucosio nel sangue. Pertanto, un paziente con un reale 9 mmol / l a stomaco vuoto (diabete) mostrerà un risultato di 5,4 mmol / l, e sarà assegnato a persone completamente sane.

6. Recentemente, i glucometri sono diventati molto diffusi e spesso è emersa la questione della rilevanza dei risultati delle analisi ottenute con un glucometro sui risultati dei metodi di laboratorio standard. C'è solo una risposta: confronta tali risultati sugli stessi campioni e inserisci, se necessario, un fattore di correzione. E non dimenticare di ripetere periodicamente questa procedura.

7. Domande frequenti sulle norme di età per un'ampia varietà di analiti. La domanda è complessa, poiché la risposta ad essa dipende in gran parte dalla geografia (stile di vita, priorità nutrizionali, ecc.) E dalla composizione nazionale (genetica). Ma su alcune cose che vorrei dire. Se si determina il livello di glucosio in un paziente di età compresa tra 55 e 60 anni e oltre, il limite superiore della norma non è di 5,5 mmol / l, ma 6,5-6,6 mmol / l. Un equivoco simile è molto diffuso per quanto riguarda i livelli di colesterolo. Il limite superiore della norma dopo 50 anni in uomini e donne è nella regione di 7,2 mmol / l (280 mg / 100 ml) e non 6,5 mmol / l (250 mg / 100 ml). Per la soluzione finale di questo problema per te è meglio utilizzare le raccomandazioni del Ministero della Salute della Federazione Russa e le tue osservazioni a lungo termine.

Data di inserimento: 2016-01-03; Visualizzazioni: 2082; LAVORO DI SCRITTURA DELL'ORDINE

Glucosio sierico: contenuto normale nell'analisi

Nella bocca umana inizia la digestione di glicogeno e amido sotto l'influenza di amilasi salivare. Sotto l'influenza dell'amilasi nell'intestino tenue, si verifica la scissione finale dei polisaccaridi a maltosio.

Il contenuto nel succo intestinale di un gran numero di idrolasi - enzimi che abbattono saccarosio, maltosio e lattosio (disaccaridi) a fruttosio, galattosio e glucosio (monosaccaridi).

Il galattosio e il glucosio vengono rapidamente assorbiti dai microvilli dell'intestino tenue, entrano nel flusso sanguigno e raggiungono il fegato.

Il tasso di glucosio e le anomalie sono rilevati nel plasma, così come nel siero, è uniformemente distribuito tra gli elementi formati e il plasma.

Il glucosio è il principale indicatore del metabolismo dei carboidrati e i prodotti a base di carboidrati sono:

  1. polisaccaridi: amido e cellulosa,
  2. fruttosio e glucosio,
  3. saccarosio e lattosio,
  4. alcuni altri zuccheri.

Norma glucosio:

  • per i bambini prematuri, la norma è di 1,1-3,33 mmol / l,
  • per i neonati di 1 giorno 2,22-3,33 mmol / l,
  • per bambini mensili 2,7-4,44 mmol / l,
  • per bambini di età superiore a 5 anni 3,33-5,55 mmol / l,
  • in età adulta fino a 60,44-6,38 mmol / l,
  • persone da 60 anni - la norma è 4.61-6.1 mmol / l.

L'ipoglicemia negli adulti è prescritta se il contenuto di glucosio non raggiunge 3,3 mmol / l. Lo zucchero elevato (o in alcuni casi anche l'iperglicemia) è impostato se l'analisi ha rivelato che il contenuto di glucosio è superiore a 6,1 mmol / l.

È importante sapere che la violazione del metabolismo dei carboidrati inizia in qualsiasi fase del metabolismo degli zuccheri. Questo può accadere quando gli zuccheri vengono digeriti nel tratto digestivo, assorbiti nell'intestino tenue o nella fase del metabolismo cellulare dei carboidrati negli organi umani.

L'iperglicemia o un aumento della concentrazione di glucosio possono essere causati da:

  1. iperglicemia fisiologica: fumo a stomaco vuoto, stress, esercizio fisico insufficiente, emozioni negative, grande rilascio di adrenalina quando iniettato,
  2. diabete nelle persone di tutte le età
  3. emorragia cerebrale,
  4. gigantismo, acromegalia, tireotossicosi, feocromocitoma e altre patologie endocrine,
  5. malattie del pancreas, ad esempio, pancreatite cronica o acuta, fibrosi cistica, emocromatosi e tumori pancreatici,
  6. malattie dell'apparato digerente, in particolare del fegato e dei reni,
  7. la presenza di anticorpi ai recettori dell'insulina,
  8. caffeina, tiazidici, glucocorticoidi ed estrogeni.

L'ipoglicemia o una diminuzione del livello di glucosio possono verificarsi quando:

  • disturbi del pancreas: adenoma, carcinoma, iperplasia, insulinoma, carenza di glucagone,
  • ipotiroidismo, sindrome adrenogenitale, morbo di Addison, ipopituitarismo,
  • in un bambino prematuro che è nato da una donna con diabete
  • sovradosaggio di insulina e agenti ipoglicemizzanti,
  • gravi malattie del fegato: carcinoma, cirrosi, emocromatosi, epatite,
  • tumori maligni non pancreatici: fibrosarcoma, cancro allo stomaco o della ghiandola surrenale,
  • galattosemia, malattia di Girke,
  • vari disturbi autonomici, gastroenterostomia, postgastroectomia, peristalsi gastrointestinale,
  • digiuno prolungato, sindrome da malassorbimento e altri disturbi alimentari,
  • avvelenamento da salicilati, arsenico, cloroformio, antistaminici o alcool,
  • grave sforzo fisico e febbre,
  • anfetamina, steroidi e propranololo.

In medicina, c'è uno stato intermedio caratteristico, questo non è il vero diabete, ma non la norma. Ciò significa una ridotta tolleranza al glucosio.

In questo caso, il livello normale di glucosio a stomaco vuoto sarà sempre inferiore a 6,1 mmol / l, e dopo due ore dopo l'introduzione del glucosio sarà 7,8 - 11,1 mmol / l. La definizione mostra un'alta probabilità di diabete in futuro. L'aspetto della malattia dipende da molti altri fattori. Ha il suo nome - prediabetes.

C'è il concetto di glicemia a digiuno. L'analisi del livello di zucchero a stomaco vuoto nel sangue e nel siero è di 5,5-6,1 mmol / l, e due ore dopo l'introduzione del glucosio, l'indicatore è la norma, cioè circa 7,8 mmol / l. È anche considerato come fattori di rischio per l'ulteriore formazione di diabete mellito, la cui determinazione potrebbe non avvenire immediatamente.

La condizione di "digiuno" indica l'assenza di consumo di cibo per 8 ore o più.

Sfumature di determinazione del glucosio nel sangue

Il grado di concentrazione di glucosio può essere studiato, con:

  1. patologie delle ghiandole surrenali, ipofisi e tiroide,
  2. guasti e malattie nel fegato,
  3. diabete, indipendentemente dal suo tipo,
  4. identificare la tolleranza al glucosio in coloro che sono predisposti al diabete,
  5. eccesso di peso corporeo
  6. diabete in donne in gravidanza
  7. cambiamenti nella tolleranza al glucosio.

Devi sapere che la definizione richiede di rinunciare al cibo per 8 ore prima dell'analisi. L'analisi è meglio prendere il sangue al mattino. Inoltre esclude qualsiasi sovratensione, sia fisica che mentale.

Il siero o in altre parole il plasma, viene separato dalle cellule entro due ore dall'assunzione di un campione di sangue. Inoltre, è possibile utilizzare un tubo speciale con inibitori della glicolisi. Se queste condizioni non sono soddisfatte, è probabile che si verifichino falsi tassi di sottoreport.

L'analisi della glicemia comporta i seguenti metodi:

  • studio reduttometrico, si basa sulla capacità del glucosio di ridurre il nitrobenzene e i sali di rame,
  • saggio enzimatico, ad esempio il metodo della glucosio ossidasi;
  • metodo di reazione del colore, un metodo speciale espresso nel riscaldamento dei carboidrati.

Il metodo della glucosio ossidasi è un'analisi della quantità di zucchero nelle urine e nel sangue a digiuno. Il metodo si basa sulla reazione di ossidazione del glucosio con l'enzima glucosio ossidasi con formazione di perossido di idrogeno, che perossidasi ossida l'ortotolidina.

La concentrazione di glucosio nel sangue a digiuno viene calcolata con il metodo fotometrico, mentre l'intensità del colore viene confrontata con il grafico di calibrazione.

La pratica clinica può determinare il glucosio:

  1. nel sangue venoso, dove il materiale per l'analisi è sangue da una vena. Vengono utilizzati analizzatori automatici,
  2. nel sangue capillare, che viene preso dal dito. Il metodo più comune per l'analisi richiede un po 'di sangue (la norma non è superiore a 0,1 ml). L'analisi viene eseguita anche a casa con un dispositivo speciale - un glucometro.

Forme nascoste (subcliniche) del metabolismo dei carboidrati

Per identificare le forme nascoste, cioè subcliniche del metabolismo dei carboidrati, viene utilizzato un test di tolleranza al glucosio orale o un test di tolleranza al glucosio per via endovenosa.

Nota: se il livello di zucchero nel plasma del sangue venoso assunto a stomaco vuoto è superiore a 15 mmol / l, la diagnosi di diabete mellito non richiede l'analisi della tolleranza al glucosio.

Lo studio della tolleranza al glucosio intravenosa a stomaco vuoto, consente di eliminare tutto ciò che è associato a una mancanza di digestione, così come l'assorbimento dei carboidrati nell'intestino tenue.

Per tre giorni prima dell'inizio dello studio, al paziente viene prescritta una dieta che contiene circa 150 g al giorno. L'analisi viene eseguita a stomaco vuoto. Il glucosio viene somministrato per via endovenosa alla velocità di 0,5 g / kg di peso corporeo, sotto forma di una soluzione al 25% in uno o due minuti.

Nel plasma del sangue venoso, la concentrazione di glucosio viene determinata 8 volte: 1 volta a stomaco vuoto e i rimanenti 3, 5, 10, 20, 30, 45 e 60 minuti dopo la somministrazione endovenosa di glucosio. Il tasso di insulina del plasma sanguigno può essere determinato in parallelo.

Il coefficiente di assimilazione del sangue riflette la velocità con cui il glucosio scompare dal sangue dopo la sua somministrazione endovenosa. Allo stesso tempo determinare il tempo necessario per ridurre il livello di glucosio di 2 volte.

Una formula speciale calcola questo rapporto: K = 70 / T1 / 2, dove T1 / 2 è il numero di minuti necessari per ridurre la glicemia di 2 volte, 10 minuti dopo la sua infusione.

Se tutto è nel range normale, pochi minuti dopo l'introduzione del glucosio, il suo livello di digiuno nel sangue raggiunge un livello elevato - fino a 13,88 mmol / l. I livelli massimi di insulina sono osservati nei primi cinque minuti.

Il valore iniziale del livello di glucosio arriva a circa 90 minuti dall'inizio dell'analisi. Dopo due ore, il contenuto di glucosio diventa inferiore all'originale e, dopo 3 ore, il livello ritorna al suo valore originale.

Sono disponibili i seguenti fattori di assimilazione del glucosio:

  • nelle persone con diabete, è inferiore a 1,3. La concentrazione di picco di insulina rilevata cinque minuti dopo l'inizio dell'analisi,
  • negli adulti sani che non hanno metabolismo dei carboidrati, il coefficiente è maggiore di 1,3.

Fattori ipoglicemici e iperglicemici

L'ipoglicemia è un processo patologico, che si esprime in un basso contenuto di glucosio nel sangue.

L'iperglicemia è un sintomo clinico che indica un alto contenuto di glucosio nella massa del siero.

Livelli elevati appaiono con diabete mellito o altri disturbi endocrini.

Informazioni sullo stato del metabolismo dei carboidrati possono essere ottenute dopo aver calcolato due indicatori di studi di tolleranza al glucosio:

  • coefficiente iperglicemico è il rapporto tra il livello di glucosio in un'ora, il suo livello a stomaco vuoto,
  • Il coefficiente ipoglicemico è il rapporto tra glucosio 2 ore dopo il carico e il suo livello a stomaco vuoto.

Nelle persone sane, il coefficiente ipoglicemico normale è inferiore a 1,3 e il livello di iperglicemia non supera 1,7.

Se vengono superati i valori normali di almeno uno degli indicatori, significa che la tolleranza al glucosio è ridotta.

Emoglobina glicosilata e il suo livello

Tale emoglobina è indicata come HbA1c. Questa è l'emoglobina, che è entrata in una reazione chimica non enzimatica con i monosaccaridi e, in particolare, con il glucosio, che si trova nel sangue circolante.

A causa di questa reazione, un residuo di monosaccaride è attaccato alla molecola proteica. La quantità di emoglobina glicata che appare dipende direttamente dalla concentrazione di zucchero nel sangue, così come dalla durata dell'interazione della soluzione contenente glucosio e dell'emoglobina.

Questo è il motivo per cui il contenuto di emoglobina glicata determina il livello medio di glucosio nel sangue per un lungo periodo, che è commisurato alla durata della molecola di emoglobina. Sono circa tre o quattro mesi.

Le ragioni per lo scopo dello studio:

  1. screening e diagnosi del diabete,
  2. follow-up a lungo termine della malattia e controllo sul trattamento delle persone con diabete,
  3. analisi della compensazione del diabete,
  4. analisi aggiuntiva del test del glucosio tollerante nella diagnosi di diabete di basso livello o di una condizione che precede la malattia,
  5. diabete latente durante la gravidanza.

La velocità e il livello di emoglobina glicolizzata per reazione con acido tiobarbiturico è da 4,5 a 6, 1 molare percento, come mostrato dall'analisi.

L'interpretazione dei risultati è ostacolata dalla differenza nelle tecnologie di laboratorio e dalle differenze individuali delle persone studiate. La definizione è difficile perché c'è una variazione nei valori dell'emoglobina. Quindi, due persone con lo stesso livello medio di zucchero nel sangue possono raggiungere l'1%.

I valori aumentano quando:

  1. diabete e altre condizioni caratterizzate da ridotta tolleranza al glucosio,
  2. determinare il livello di compensazione: dal 5,5 all'8% - diabete mellito compensato, dall'8 al 10% - malattia ben compensata, dal 10 al 12% - malattia parzialmente compensata. Se la percentuale è superiore a 12, questo è il diabete non compensato.
  3. carenza di ferro,
  4. splenectomia,
  5. falsa elevazione a causa di un'alta concentrazione di emoglobina fetale.

I valori diminuiscono con:

  • sanguinamento,
  • anemia emolitica,
  • trasfusioni di sangue
  • ipoglicemia.

Glicemia: analisi e interpretazione, cause di alto e basso

Tutti noi amiamo i dolci, sappiamo cosa è il glucosio, come sappiamo, e quale ruolo gioca nello sviluppo della malattia ormai comune - il diabete. Le persone che soffrono di questa malattia controllano anche la glicemia con vari dispositivi portatili e persino fanno le loro iniezioni. Tuttavia, non possiamo eliminare lo zucchero, il corpo sente molto il suo declino e senza la ricezione del prodotto energetico si rifiuta di lavorare normalmente, cioè ridurre la glicemia ai valori critici è altrettanto pericoloso che aumentarlo, quindi sarebbe utile studiare il suo ruolo in attività vitale del corpo umano.

Per gli impazienti: lo standard di zucchero nel sangue (intero) negli adulti (di qualsiasi sesso e persino in età avanzata) e nei bambini sopra i 15 anni sono valori compresi tra 3,3 e 5,5 mmol / l (nei neonati, a partire da 2,5 mmol / l) Ma a seconda del tipo di studio e del materiale di partenza, il "range normale" può espandersi a 3,1 - 6,1 mmol / l. Questo sarà discusso di seguito.

Sahara: semplice e complesso

In generale, gli zuccheri complessi sono più utili per il corpo - polisaccaridi contenuti in prodotti naturali e forniti con alimenti sotto forma di proteine, fibre, cellulosa, pectina, inulina e amido. Esse, oltre ai carboidrati, portano con sé altre sostanze utili (minerali e vitamine), si degradano a lungo e non richiedono la consegna immediata di questa quantità di insulina. Tuttavia, quando viene consumato, il corpo non sente un rapido aumento di forza e umore, come nel caso dell'uso di monosaccaridi.

Il glucosio (esoso) è il principale monosaccaride e, allo stesso tempo, un substrato energetico che conferisce ai muscoli forza e capacità di lavoro per il cervello. È uno zucchero semplice contenuto in molti prodotti dolci e amati, come i dolciumi. Il glucosio, una volta entrato nel corpo, inizia a disgregarsi nella cavità orale, carica rapidamente il pancreas, che deve immediatamente produrre insulina in modo che il glucosio penetri nelle cellule. È chiaro perché sia ​​così facile soddisfare la fame con le caramelle, che, tuttavia, tornerà rapidamente - i processi di scissione e assimilazione avvengono in breve tempo, e il corpo vuole cibo più consistente.

Le persone spesso si domandano perché la sabbia bianca e dolce in una zuccheriera sia considerata come il nostro nemico, e il miele, le bacche e i frutti sono amici. La risposta è semplice: molte verdure, frutta e miele contengono zucchero semplice - fruttosio. È anche un monosaccaride, ma, a differenza del glucosio, per entrare nelle cellule e fornire loro energia, il fruttosio non ha bisogno di un conduttore sotto forma di insulina. Entra facilmente nelle cellule del fegato, quindi può essere utilizzato da un diabetico. Va notato che anche con il fruttosio tutto non è così semplice, ma poi dobbiamo scrivere lunghe formule per le trasformazioni biochimiche, mentre lo scopo del nostro articolo è un po 'diverso - analizziamo il test del sangue per lo zucchero.

Qualcosa succede al corpo

Nell'analisi del sangue per lo zucchero, è possibile rilevare un cambiamento negli indicatori in uno (aumento) e nell'altro (diminuzione) lato.

I sintomi di glicemia alta sono difficili da non notare se esistono, ma ci sono forme asintomatiche e il paziente che non è regolarmente interessato allo stato della composizione biochimica del suo sangue non è a conoscenza della malattia. Tuttavia, alcuni segni, le persone soggette a malattie metaboliche (sovrappeso, predisposizione ereditaria, età), devono ancora prestare attenzione:

  • L'apparenza di sete inestinguibile;
  • Aumentare la quantità di urina rilasciata (devi alzarti anche di notte);
  • Debolezza, affaticamento, bassa capacità lavorativa;
  • Intorpidimento delle punte delle dita, prurito della pelle;
  • Forse la perdita di peso senza dieta;
  • Aumento della glicemia se il paziente si è rivolto al laboratorio.

Avendo trovato segni di diabete, non dovresti provare a ridurre rapidamente la glicemia. Entro pochi minuti, un tale compito può essere soddisfatto dall'insulina introdotta, che è calcolata e prescritta dal medico, il paziente deve prima fare il proprio cibo e fornire un'adeguata attività fisica (l'attività fisica prolungata può anche abbassare lo zucchero, mentre a breve termine lo aumenta).

La dieta con zuccheri elevati implica l'esclusione di carboidrati facilmente digeribili (glucosio) e la loro sostituzione con quelli che non richiedono insulina (fruttosio) e / o scissione per un lungo periodo e non contribuiscono ad un aumento della glicemia (polisaccaridi). Tuttavia, in quanto tali, i prodotti che abbassano lo zucchero non esistono, ci sono alimenti che non lo aumentano, ad esempio:

  1. Formaggio di soia (tofu);
  2. frutti di mare;
  3. funghi;
  4. Verdure (lattuga, zucca, zucchine, cavoli), verdure, frutta.

Quindi, è possibile abbassare il livello di glucosio nel sangue mangiando cibi che sono chiamati ridurre lo zucchero. Questo a volte consente a lungo tempo di sopravvivere senza l'uso di droghe, in particolare l'insulina, che modifica in modo significativo la qualità della vita nella direzione del deterioramento (i diabetici sanno cosa significa essere dipendenti da questo farmaco).

Zuccheri sopraelevati: il diabete?

La comparsa di iperglicemia, le persone più spesso associate allo sviluppo del diabete. Nel frattempo, ci sono altri motivi che contribuiscono al miglioramento di questo indicatore biochimico:

  • TBI (trauma cranico - contusioni e commozione cerebrale), processi tumorali nel cervello.
  • Grave patologia epatica
  • Funzione potenziata della ghiandola tiroidea e delle ghiandole surrenali, che sintetizzano gli ormoni che bloccano le capacità insuliniche.
  • Malattie infiammatorie e neoplastiche (tumorali) del pancreas.
  • Burns.
  • Eccessivo amore per i dolci.
  • Lo stress.
  • Accettazione di alcuni farmaci psicotropi, narcotici e ipnotici.
  • Condizioni dopo l'emodialisi.

Per quanto riguarda l'attività fisica, solo una breve attività ("fuori dall'abitudine") sviluppa un'iperglicemia a breve termine. Lavoro costante e fattibile, esercizi ginnici aiutano solo a ridurre lo zucchero alle persone che non vogliono "sedersi" sui risultati della farmacologia moderna.

A volte può andare giù - ipoglicemia

Dopo aver superato un esame del sangue per lo zucchero, una persona è più preoccupata per il suo aumento, tuttavia, ci sono altre opzioni non la norma - l'ipoglicemia.

La causa del basso livello di zucchero nel sangue può essere una condizione patologica o un fattore umano:

  1. Calcolo errato di insulina e sua sovradosaggio.
  2. La fame. Lo stato di ipoglicemia è ben noto a tutti, perché la sensazione di fame non è altro che una diminuzione della glicemia (i carboidrati non vengono ricevuti - i segnali dello stomaco).
  3. Prendendo farmaci destinati al trattamento del diabete, ma non adatti a questo paziente.
  4. Eccessiva produzione di insulina, che non ha nessun posto dove applicare le sue attività (nessun substrato di carboidrati).
  5. Un tumore, chiamato insulinoma, colpisce l'apparato isolotto del pancreas e sta producendo attivamente insulina.
  6. Disturbi metabolici congeniti, ad esempio intolleranza al fruttosio o altri carboidrati.
  7. Danni alle cellule del fegato da sostanze tossiche.
  8. Alcune malattie dei reni, intestino tenue, resezione dello stomaco.
  9. Ipoglicemia nelle donne in gravidanza, a causa dell'influenza degli ormoni della placenta e del pancreas del feto in crescita, che ha iniziato a funzionare in modo indipendente.

Quindi, senza i carboidrati, una persona non durerà troppo a lungo, è un elemento necessario della nostra dieta e dobbiamo fare i conti con essa, tuttavia, solo l'insulina può ridurre lo zucchero, ma molti ormoni la aumentano, quindi è così importante che il corpo mantiene l'equilibrio.

Molti ormoni regolano lo zucchero

Per far fronte al glucosio in entrata, il corpo ha bisogno di ormoni, il principale dei quali è l'insulina prodotta dal pancreas. Oltre all'insulina, il livello di zucchero nel sangue è regolato dagli ormoni contro-insulari, che bloccano l'azione dell'insulina e riducono così la sua produzione. Gli ormoni coinvolti nel mantenimento dell'equilibrio includono:

  • Il glucagone, sintetizzato dalle cellule α delle isole di Langerhans, aiuta ad aumentare la concentrazione di glucosio nel sangue e a consegnarlo ai muscoli.
  • L'ormone dello stress cortisolo, che aumenta la produzione di glucosio da parte delle cellule del fegato, che lo accumulano sotto forma di glucogeno e inibisce la sua rottura nel tessuto muscolare.
  • Adrenalina (ormone della paura) - catecolamina, accelera i processi metabolici nei tessuti, aumenta la glicemia.
  • Somatotropina della crescita di Homon, aumentando significativamente la concentrazione di glucosio nel siero.
  • Tirossina e sua forma convertibile, triiodotironina - ormoni tiroidei.

Ovviamente, l'insulina è l'unico ormone responsabile dell'utilizzo del glucosio nel corpo, al contrario gli ormoni contraindulari ne aumentano la concentrazione.

Risposta immediata - standard di zucchero nel sangue

Quando il cibo carboidrato entra nel corpo, il livello di zucchero nel sangue aumenta già in 10-15 minuti e un'ora dopo aver mangiato, la sua concentrazione può aumentare fino a 10 mmol / l. Questo fenomeno è chiamato "iperglicemia alimentare", che non reca alcun danno al corpo. Con un funzionamento sano del pancreas, dopo un paio d'ore dopo un pasto, è possibile aspettarsi di nuovo un livello di zucchero nel sangue di circa 4,2 - 5, 5 mmol / lo anche una riduzione della concentrazione a breve termine al limite inferiore del normale (3,3 mmol / l). In generale, per quanto riguarda il livello normale di zucchero nel sangue di persone sane, può variare e dipende dal metodo con cui viene eseguita l'analisi:

  1. 3,3 mmol / l - 5,5 mmol / l - nel sangue intero, nel siero (plasma) da 3,5 mmol / l a 6,1 mmol / l - analisi dell'ortotoluidina;
  2. 3.1 - 5.2 mmol / l - studio enzimatico della glucosio ossidasi.

Gli indicatori dei valori normali cambiano con l'età, tuttavia, solo fino a 15 anni, e quindi diventano identici ai parametri "adulti":

  • In un bambino che ha appena informato il mondo del suo aspetto con il primo grido, il livello di glucosio nel sangue coincide completamente con la madre;
  • Nelle prime ore dopo la nascita, lo zucchero nel plasma del bambino diminuisce e il secondo giorno è di circa 2,5 mmol / l;
  • Entro la fine della prima settimana di vita, la concentrazione di zucchero aumenta, ma a livello di una persona adulta si stabilisce solo di 15 anni.

Un aumento della glicemia dopo 50 o 70 anni non può essere considerato come la norma di età, la comparsa di un tale segno a qualsiasi età indica lo sviluppo del diabete mellito insulino-dipendente (tipo 2).

E poi la gravidanza è intervenuta...

Le norme di zucchero nel sangue e sesso non differiscono, anche se alcuni autori ritengono che le donne abbiano una maggiore probabilità di diabete rispetto agli uomini. Forse, per la maggior parte, ciò è dovuto alla nascita di bambini che hanno un peso corporeo elevato, o al diabete gestazionale, che per molti anni può risultare in uno reale.

La ragione fisiologica per lo zucchero basso nelle donne in gravidanza è l'effetto degli ormoni del pancreas del feto, che ha iniziato a sintetizzare la propria insulina e quindi a sopprimere la ghiandola della madre. Inoltre, quando si decifrano i test in donne in gravidanza, si dovrebbe tenere presente che questo stato fisiologico rivela spesso una forma nascosta di diabete, la cui presenza non è stata nemmeno ipotizzata dalla donna. Per chiarire la diagnosi in questi casi, viene assegnato un test di tolleranza al glucosio (TSH) o un test di carico, in cui la dinamica dei cambiamenti di glucosio nel sangue si riflette nella curva dello zucchero (glicemico), che viene decifrata calcolando vari coefficienti.

Domani per l'analisi

Per non dover visitare più volte il laboratorio, preoccuparsi e preoccuparsi invano, avendo ricevuto dati falsi, è necessario prepararsi bene per la prima volta alla ricerca soddisfacendo requisiti abbastanza semplici:

  1. Il paziente dovrebbe andare a fare un esame del sangue per lo zucchero a stomaco vuoto, quindi è meglio portare il materiale per la ricerca al mattino dopo una lunga pausa notturna (10-12 ore).
  2. I farmaci somministrati alla vigilia del glucosio interferiranno anche con la risposta giusta.
  3. Non sarà utile usare ascorbinka, così come i prodotti che lo contengono in grandi quantità, proprio come una passione per i vari prodotti dolciari.
  4. Durante l'assunzione di un antibiotico della tetraciclina, il test dello zucchero probabilmente non ha senso, quindi è meglio aspettare fino alla fine del corso e, dopo tre giorni, fare un'analisi.

Domanda di pazienti ansiosi: è meglio donare il sangue da un dito o da una vena? Alcune persone hanno terribilmente paura di pugnalare un dito, anche se i colpi per via endovenosa sono eccellenti. Naturalmente, è improbabile che un rigoroso tecnico di laboratorio terrà conto di tali "capricci", sostenendo che si tratta di analisi diverse, ma a volte riesci comunque a ottenere ciò che desideri. In questo caso, si dovrebbe tenere presente la differenza tra questi test, che consiste nel fatto che il sangue viene sottoposto a centrifugazione dalla vena e il siero viene analizzato, il tasso di zucchero in esso è leggermente superiore (3,5-6,1 mmol / l). Per il sangue capillare, sono (3,3 - 5,5 mmol / l), ma in generale, per ogni metodo c'è un intervallo di valori normali, che di solito sono indicati nel foglio delle risposte in modo che il paziente non si confonda.

Cosa significa la curva dello zucchero?

Viene effettuato un esame del sangue per lo zucchero con un carico al fine di identificare le violazioni nascoste dei processi metabolici nel corpo. L'essenza del test è determinare il livello di zucchero nel sangue dopo aver preso 75 grammi di glucosio sciolto in un bicchiere di acqua tiepida. Così, al mattino a stomaco vuoto, il paziente dona sangue da una vena, dove il livello di glucosio viene preso come base, quindi una "bevanda" estremamente dolce viene bevuta e inizia a donare sangue.

Si ritiene che due ore dopo il carico, il livello di zucchero nel sangue non deve superare 6,7 mmol / l. In alcuni casi, il sangue viene prelevato ogni ora o anche mezz'ora, in modo da non perdere il picco della risalita della curva. Se la concentrazione dopo 2-2,5 ore supera 7,0 mmol / l, indicano una violazione della tolleranza al glucosio, un aumento del livello superiore a 11,0 mmol / l dà motivo di sospettare il diabete mellito. L'interpretazione della curva glicemica viene eseguita calcolando vari coefficienti. Nei pazienti sani, il coefficiente postglicemico di Rafalsky è compreso nell'intervallo tra 0,9 e 1,04.

Quando si esegue un test di carico del glucosio, si osserva un brusco innalzamento della curva dello zucchero e poi la sua lenta discesa alla concentrazione iniziale in varie condizioni:

  • Diabete mellito nascosto, che scorre senza sintomi, che, a parte la gravidanza, si manifesta benissimo sotto l'influenza di un forte stress psico-emotivo, lesioni fisiche, intossicazione di vario genere;
  • Iperfunzione della ghiandola pituitaria (lobo anteriore);
  • Lavoro intensivo della ghiandola tiroidea;
  • Danno al tessuto nervoso del cervello;
  • Disturbi del sistema nervoso autonomo;
  • Processi infettivi-infiammatori nel corpo di qualsiasi localizzazione;
  • Tossicosi di donne in gravidanza;
  • Infiammazione (natura acuta e cronica) del pancreas (pancreatite).

Il test di tolleranza al glucosio ha più avvertenze che un semplice test della glicemia. In breve, cosa non si può fare prima dello studio:

  1. Per 12-14 ore non bere caffè, bevande alcoliche, sigarette da parte.
  2. Alla vigilia di comportarsi con calma, evitare conflitti e situazioni stressanti, sforzi fisici e procedure terapeutiche.
  3. Escludere l'assunzione di alcuni farmaci che possono influenzare il risultato - ormoni, diuretici, psicofarmaci.
  4. Non donare sangue durante le mestruazioni.

In generale, è meglio chiarire i limiti con il medico, poiché potrebbe esserci molto di più.

Altri materiali biologici per la ricerca

Oltre al sangue intero che il paziente vede, plasma e siero ottenuti in laboratorio mediante centrifugazione, il materiale per lo studio può essere il liquido cerebrospinale (CSF) o l'urina. La preparazione per l'analisi è la stessa di un normale esame del sangue per lo zucchero, tuttavia, il paziente viene informato sulle singole sfumature prima dell'esame.

Il liquido spinale non può essere preso dal paziente da solo, viene rimosso dalla puntura lombare e questa procedura non è facile. Il paziente è in grado di raccogliere lui stesso l'urina, per questo è necessario un giorno per ricordare il test imminente, poiché l'urina viene raccolta in 24 ore (il suo numero totale è importante). Un valore normale di glucosio nell'urina giornaliera è considerato inferiore a 0,2 g / die (inferiore a 150 mg / l).

Ci si può aspettare un'aumentata concentrazione di zucchero nelle urine nel caso di:

  • Diabete, ovviamente;
  • Glucosuria renale;
  • Danno renale da sostanze tossiche;
  • Glicosuria in donne in gravidanza

L'analisi del liquore o dell'urina per la determinazione dei carboidrati non si riferisce a quelli comuni come, per esempio, il sangue da un dito, quindi, tali studi sono più spesso utilizzati secondo necessità.

In conclusione, vorrei ricordare ai pazienti che il metabolismo dei carboidrati è direttamente correlato alla deposizione delle riserve di grasso e influisce notevolmente sull'aumento del peso corporeo, che, a sua volta, può contribuire allo sviluppo del diabete, se risulta eccessivo. Nel corpo, tutto è complesso e interconnesso, mentre ogni indicatore ha la sua specifica importanza e importanza, compreso lo zucchero nel sangue, quindi non si deve ignorare tale analisi. Può dire molto.

Glucosio nel siero del sangue: concentrazione normale ed elevata

La determinazione della glicemia è uno studio necessario per la diagnosi dei disturbi del metabolismo dei carboidrati. Inizia l'esame di pazienti con sintomi caratteristici del diabete mellito o ad alto rischio di questa malattia.

A causa della maggiore prevalenza del diabete, in particolare delle forme latenti, in cui non esiste un quadro clinico della malattia, tale analisi è raccomandata a tutti dopo i 45 anni di età. Inoltre, l'analisi dello zucchero nel sangue viene eseguita durante la gravidanza, in quanto un cambiamento nei livelli ormonali può causare il diabete gestazionale.

Se il livello di glucosio nel sangue è anomalo dalla norma, l'esame prosegue e i pazienti vengono trasferiti a una dieta a basso contenuto di carboidrati e grassi semplici.
Da cosa dipende la glicemia?

Dai carboidrati, che sono contenuti nel cibo, una persona riceve circa il 63% dell'energia necessaria per la vita. I prodotti contengono carboidrati semplici e complessi. I monosaccaridi semplici sono glucosio, fruttosio, galattosio. Di questi, l'80% è glucosio, e il galattosio (dai prodotti caseari) e il fruttosio (dai frutti dolci) sono anch'essi convertiti in glucosio.

I carboidrati complessi del cibo, come l'amido polisaccaridico, si disgregano sotto l'influenza dell'amilasi nel duodeno e nel glucosio e poi nell'intestino tenue vengono assorbiti nel sangue. Quindi, tutti i carboidrati del cibo alla fine si trasformano in molecole di glucosio e finiscono nei vasi sanguigni.

Se il glucosio non è sufficiente, può essere sintetizzato nel corpo nel fegato, nei reni e l'1% di esso si forma nell'intestino. Per la gluconeogenesi, durante la quale compaiono nuove molecole di glucosio, il corpo utilizza grassi e proteine.

Il fabbisogno di glucosio è vissuto da tutte le cellule, poiché è necessario per l'energia. In diversi momenti della giornata, le cellule necessitano di quantità diverse di glucosio. I muscoli hanno bisogno di energia mentre si muovono, e di notte durante il sonno, la necessità di glucosio è minima. Poiché il pasto non coincide con il consumo di glucosio, viene depositato nella riserva.

Tale capacità di eliminare il glucosio in riserva (come il glicogeno) è caratteristica di tutte le cellule, ma soprattutto i depositi di glicogeno contengono:

  • Cellule epatiche - epatociti.
  • Cellule grasse - adipociti.
  • Le cellule muscolari sono miociti.

Queste cellule possono utilizzare il glucosio dal sangue quando è in eccesso e con l'aiuto di enzimi possono essere convertiti in glicogeno, che, quando il livello di zucchero nel sangue diminuisce, si divide in glucosio. I depositi di glicogeno sono nel fegato e nei muscoli.

Quando il glucosio entra nelle cellule adipose, viene convertito in glicerolo, che fa parte delle riserve di grasso nella composizione dei trigliceridi. Queste molecole possono essere utilizzate come fonte di energia solo quando tutto il glicogeno delle riserve è stato consumato. Cioè, il glicogeno è una riserva a breve termine, e il grasso è un margine di archiviazione a lungo termine.

Come viene mantenuto il livello di glucosio nel sangue?

Le cellule del cervello hanno un costante bisogno di glucosio per funzionare, ma non possono posticiparlo o sintetizzarlo, quindi il lavoro del cervello dipende dalla fornitura di glucosio dal cibo. Affinché il cervello sia in grado di mantenere l'attività del glucosio nel sangue, devono essere utilizzati almeno 3 mmol / l.

Se c'è troppa glucosio nel sangue, allora è come un composto osmoticamente attivo che attrae il fluido dai tessuti. Al fine di abbassare il livello di zucchero del rene espellere con urina. La concentrazione di glucosio nel sangue a cui supera la soglia renale è compresa tra 10 e 11 mmol / l. Il corpo, insieme al glucosio, perde energia derivata dal cibo.

Il consumo di pasti e di energia durante il movimento porta a un cambiamento nel livello di glucosio, ma poiché il normale metabolismo dei carboidrati è regolato dagli ormoni, queste fluttuazioni sono comprese tra 3,5 e 8 mmol / l. Dopo aver mangiato, lo zucchero sale, poiché i carboidrati (sotto forma di glucosio) provengono dall'intestino nel sangue. È parzialmente consumato e conservato nelle cellule del fegato e dei muscoli.

L'effetto massimo sul contenuto di glucosio nel sangue ha ormoni - insulina e glucagone. L'insulina porta ad una diminuzione della glicemia da parte di tali azioni:

  1. Aiuta le cellule a catturare il glucosio dal sangue (eccetto gli epatociti e le cellule del sistema nervoso centrale).
  2. Attiva la glicolisi all'interno della cellula (usando molecole di glucosio).
  3. Promuove la formazione di glicogeno.
  4. Rallenta la sintesi del nuovo glucosio (Gyukoneogenesis).

La produzione di insulina aumenta con l'aumentare della concentrazione di glucosio, la sua azione è possibile solo se collegata ai recettori sulla membrana cellulare. Il metabolismo di carboidrato normale è possibile solo nella sintesi d'insulina in una quantità adeguata e un'attività di recettori d'insulina. Queste condizioni sono violate nel diabete, quindi la glicemia aumenta.

Il glucagone appartiene anche agli ormoni pancreatici, entra nei vasi sanguigni con una diminuzione del glucosio nel sangue. Il meccanismo della sua azione è opposto all'insulina. Con la partecipazione del glucagone nel fegato, il glicogeno si rompe e il glucosio si forma dai composti non carboidrati.

Bassi livelli di zucchero per il corpo sono considerati come uno stato stressante, quindi quando l'ipoglicemia (o quando viene esposta ad altri fattori di stress), l'ipofisi e le ghiandole surrenali rilasciano tre ormoni: la somatostatina, il cortisolo e l'adrenalina.

Inoltre, come il glucagone, aumentano la glicemia.

Il glucosio sierico è normale

Direttore dell'Istituto per il Diabete: "Butta via il misuratore e le strisce reattive. Non più Metformina, Diabeton, Siofor, Glucophage e Januvia! Tratta con questo. "

I metaboliti del metabolismo del glucosio e dei carboidrati svolgono un ruolo cruciale nel fornire energia ai tessuti del corpo e alla respirazione cellulare. Un prolungato aumento o diminuzione del suo contenuto porta a gravi conseguenze che minacciano la salute e la vita di una persona. Pertanto, i medici attribuiscono grande importanza al controllo dei livelli di glucosio nel sangue.

La sua concentrazione nel sangue è influenzata da diversi ormoni: insulina, glucagone, somatotropina, tireotropina, T3 e T4, cortisolo e adrenalina e nella produzione di glucosio sono coinvolti 4 processi biochimici: glicogenesi, glicogenolisi, gluconeogenesi e glicolisi. Ai fini diagnostici, è importante conoscere i valori di riferimento, nonché le deviazioni all'interno e all'esterno della norma, in base ai tempi di pasto e alla presenza di sintomi diabetici. Oltre al glucosio, ci sono altri indicatori di zucchero nel sangue: fruttosamina, emoglobina glicata, lattato e altri. Ma prima le cose vanno prima.

Glucosio umano

Come qualsiasi altro carboidrato, lo zucchero non può essere direttamente assimilato dall'organismo e richiede la scissione in glucosio con l'aiuto di speciali enzimi con la desinenza "-аа" e con il nome unitario glicosilidrolasi (glicosidasi) o saccarosio. "Hydro" nel nome di un gruppo di enzimi indica che la decomposizione del saccarosio in glucosio si verifica solo nell'ambiente acquatico. Varie sucrasi sono prodotte nel pancreas e nell'intestino tenue, dove vengono assorbite nel sangue sotto forma di glucosio.

Quindi, il glucosio (destrosio) si forma durante la scomposizione dei composti di carboidrati in semplici o monosaccaridi. È assorbito dall'intestino tenue. La principale (ma non la sola) fonte di cibo è costituita da cibi ricchi di carboidrati. Per il corpo umano, è estremamente importante che la quantità di "zucchero" sia mantenuta a un livello normale costante, poiché fornisce energia alle cellule. È particolarmente importante fornire questa sostanza ai muscoli scheletrici, al cuore e al cervello, che hanno soprattutto bisogno di energia.

Se il contenuto di zucchero va oltre l'intervallo normale, allora:

  • la fame di energia delle cellule si verifica, a seguito della quale la loro funzionalità è significativamente ridotta; se una persona ha ipoglicemia cronica (glucosio ridotto), allora potrebbero esserci lesioni del cervello e delle cellule nervose;
  • Le sostanze in eccesso si depositano nelle proteine ​​dei tessuti, causando il loro danno (con iperglicemia, i tessuti dei reni, gli occhi, il cuore, i vasi sanguigni e il sistema nervoso vengono distrutti).

L'unità di variazione del glucosio è millimole per litro (mmol / l). Il suo livello dipende dalla dieta di una persona, dalla sua attività motoria e intellettuale, dalla capacità del pancreas di produrre insulina, che ha un effetto di riduzione dello zucchero, nonché dall'intensità della produzione di ormoni che neutralizzano l'insulina.

C'è un'altra fonte interna di glucosio - si attiva quando le riserve di glicogeno sono esaurite, cosa che di solito accade dopo un giorno di digiuno o prima - a causa di un intenso sforzo fisico e nervoso. Questo processo è chiamato gluconeogenesi, che è progettato per sintetizzare il glucosio da:

  • acido lattico (lattato), formato nei muscoli caricati ed eritrociti;
  • glicerolo prodotto dal corpo dopo la fermentazione del tessuto adiposo;
  • amminoacidi - sono formati come risultato della rottura del tessuto muscolare (proteine).

Lo scenario di ottenere glucosio dagli amminoacidi è considerato pericoloso per la salute e la vita umana, poiché "mangiare" la massa muscolare del corpo può influenzare un organo come il cuore, così come i muscoli lisci dell'intestino, i vasi sanguigni.

Esame del sangue per glucosio (zucchero): valori normali

Lo studio del livello di zucchero viene effettuato in diversi modi, per ognuno dei quali ci sono indicazioni appropriate. Determinare la concentrazione di questa sostanza consente di diagnosticare un numero di malattie gravi.

"Digiuno" di zucchero nel sangue

Questa analisi viene fornita dopo un digiuno di 8-14 ore. Il sangue è preso da una vena. Il tasso generale di glicemia negli adulti è di 4,1-5,9 mmol / l, nei bambini da un mese a 14 anni - 3,3-5,6 mmol / l, nei bambini di meno di un mese - 2,8-4,4 mmol. / l. Nelle persone anziane (dai 60 anni in su) e nelle donne durante la gravidanza, i tassi possono aumentare leggermente e raggiungere 4.6-6.7 mmol / l.

Uno studio simile è condotto:

  • durante le ispezioni di routine;
  • in caso di obesità o presenza di patologie del fegato, ghiandole surrenali, tiroide, pituitaria;
  • in presenza di sintomi di iperglicemia: minzione frequente, sete costante, visione offuscata, affaticamento e suscettibilità alle infezioni;
  • in presenza di segni di ipoglicemia: aumento dell'appetito, sudorazione, debolezza, debolezza;
  • per monitorare le condizioni del paziente: in caso di condizioni pre-diabetiche e diabete;
  • escludere il diabete gestazionale: donne alle 24-28 settimane di gravidanza.

Il rilevamento del glucosio a digiuno nella quantità di 7,0 mmol / l e oltre rappresenta una seria ragione per effettuare ulteriori test di laboratorio, inclusi ormoni ed enzimi.

Glicemia "con un carico" di glucosio

Se i risultati di un test standard di zucchero causano dubbi tra gli specialisti, viene eseguito un test di tolleranza al glucosio. Può anche essere eseguito al fine di rilevare il diabete e vari disturbi del metabolismo dei carboidrati.

La conduzione di tale studio è indicata in presenza di segni clinici di diabete, combinati con normali livelli di glucosio nel sangue, con rilevazione periodica di zucchero nelle urine, aumento della quantità giornaliera di urina, tendenza ereditaria al diabete o presenza di retinopatia di origine inspiegabile. Questa analisi viene effettuata per le donne che hanno dato alla luce bambini di peso superiore a quattro chilogrammi, così come i loro figli.

Durante l'esame, il paziente porta il sangue a stomaco vuoto, e poi prende 75 grammi di glucosio sciolto nel tè. Per i bambini, il dosaggio è calcolato utilizzando la formula 1,75 grammi / kg. L'analisi ripetuta viene effettuata dopo 1-2 ore dopo l'uso del farmaco, mentre il contenuto di zucchero nel sangue non deve superare il limite di 7,8 mmol / l. Se il livello di glucosio plasmatico 2 ore dopo la somministrazione nel test di tolleranza al glucosio orale è di 11,1 mmol / L e oltre, questa è un'indicazione diretta del diabete mellito. Se la concentrazione di glucosio è inferiore a 11,1 mmol / l, ma superiore a 7,8 mmol / l, si tratta di una ridotta tolleranza al glucosio.

Emoglobina glicosilata

Composto di emoglobina di erythrocytes con glucosio. Misurare la concentrazione di emoglobina glicata consente di determinare il contenuto di zucchero nel sangue negli ultimi 2-3 mesi. Per l'analisi, un paziente riceve un biomateriale dopo un digiuno di due o tre ore. I vantaggi di questa analisi includono il fatto che i suoi risultati non sono influenzati dalla presenza di stress o infezioni in un paziente, così come i farmaci.

Condurre ricerche è mostrato:

  • per la diagnosi della condizione pre-diabetica e del diabete;
  • studiare le dinamiche dello stato dei pazienti diabetici;
  • valutare l'efficacia del trattamento prescritto;

L'indice di emoglobina glicata viene misurato come percentuale dell'emoglobina totale. La norma è considerata il livello inferiore al 6%. Un valore del 6,5% e oltre è un criterio per la diagnosi del diabete.

fruttosamina

È un composto di glucosio con proteine ​​plasmatiche, che consente di determinare il contenuto medio di zucchero nelle ultime 2-3 settimane. Per l'analisi, il sangue venoso viene prelevato dal paziente dopo un digiuno di 8 ore. La normale concentrazione di fruttosamina è inferiore a 319 μmol / L.

Per una valutazione retrospettiva delle condizioni del paziente, il contenuto di emoglobina glicata viene determinato più spesso (l'analisi mostra la concentrazione di glucosio per 3 mesi) e la misurazione della concentrazione di fruttosamina viene assegnata quando è necessario valutare le condizioni del paziente nelle ultime settimane, in particolare:

  • con un drastico cambiamento nel piano di trattamento del diabete;
  • durante la gravidanza in donne con diabete;
  • nei pazienti con anemia (nel loro caso, lo studio sull'emoglobina glicata non fornisce risultati accurati).

Se il valore è fissato sopra 370 μmol / l, ciò indica scompenso del metabolismo dei carboidrati, insufficienza renale, ipotiroidismo o un aumento dell'immunoglobulina di classe A (IgA). Se la fruttosamina è inferiore a 286 μmol / L, è un motivo per sospettare l'ipoproteinemia (ipoalbuminemia) nella sindrome nefrosica, nella nefropatia diabetica, nell'ipertiroidismo o nell'assunzione abbondante di acido ascorbico.

C-peptide

Questa è una parte integrante della secrezione pancreatica, che consente di valutare la produzione di insulina. Misurare la quantità di questa sostanza rende possibile diagnosticare il diabete e valutare l'efficacia del suo trattamento. Il peptide C e l'insulina sono prodotti in proporzioni uguali, ma la concentrazione di C-peptide è costante e non dipende dal livello di glucosio nel sangue umano. Di conseguenza, la determinazione della sua quantità consente di stimare la produzione di insulina con elevata precisione. Gli indici del peptide C a digiuno normale variano ampiamente - 260-1730 pmol / l.

L'aumento si osserva dopo un pasto, ormoni, glucocorticosteroidi, contraccettivi e alcuni altri. Se questo fattore viene escluso, potrebbe esserci ipertrofia delle cellule beta, insulinoma, presenza di anticorpi contro insulina, diabete mellito insulino-dipendente, somatotropinoma (tumore pituitario), apudoma (tumore che produce insulina incontrollabile nel sangue), insufficienza renale. Un basso livello di peptide C parla di diabete mellito insulino-dipendente, terapia insulinica, ipoglicemia alcolica, stress, presenza di anticorpi contro i recettori dell'insulina (in caso di diabete mellito insulino-resistente di tipo II).

Perché i livelli di glicemia possono essere aumentati o abbassati?

Quindi, si osserva un aumento del glucosio nel sangue in presenza di malattie del sistema endocrino, del pancreas, dei reni e del fegato, con infarto e ictus, diabete. Quasi le stesse ragioni, solo con il segno opposto, portano ad una diminuzione della glicemia. Lo zucchero è ridotto in caso di patologie pancreatiche, alcune malattie endocrine, sovradosaggio di insulina, gravi malattie del fegato, tumori maligni, fermentopatia, disordini autonomici, alcool e avvelenamento chimico, steroidi e anfetamine, febbre e forte sforzo fisico. L'ipoglicemia può verificarsi con il digiuno prolungato, così come nei bambini prematuri e nei bambini nati da madri con diabete.

Come restituire il livello di zucchero nei limiti regolamentari?

Con piccole deviazioni dal livello di glucosio nel sangue, si raccomanda di correggere la dieta. I pazienti con iperglicemia devono limitare l'assunzione di carboidrati dal cibo. Il gruppo "proibito" comprende prodotti contenenti zucchero, pane bianco, pasta, patate, vino e bevande a gas. Allo stesso tempo, è necessario aumentare il consumo di alimenti che abbassano il livello di zucchero (cavoli, pomodori, cipolle, cetrioli, melanzane, zucca, spinaci, sedano, fagioli, ecc.)

Si consiglia ai pazienti diabetici di aderire alla dieta n. 9. È consentito l'uso di sostituti dello zucchero, in particolare sucracite, aspartame e saccarina. Tuttavia, questi farmaci possono causare sentimenti di fame e, in alcuni casi, disturbi digestivi e intestinali. Il dosaggio consentito di questi fondi deve essere determinato dal medico.

Quando l'ipoglicemia dovrebbe aumentare il consumo di proteine, che si trovano in grandi quantità in noci, fagioli, latticini e varietà di carne magra. La prevenzione di ipo e iperglicemia è conforme alla dieta e ad uno sforzo fisico adeguato.

Se l'aumento di zucchero è dovuto a malattie degli organi coinvolti nel turnover del glucosio, allora tale diabete è considerato secondario. In questo caso, deve essere trattato contemporaneamente alla malattia di base (cirrosi epatica, epatite, tumore del fegato, ipofisi, pancreas).

Con un basso livello di iperglicemia, i farmaci possono essere prescritti da un medico: sulfoniluree ("Glibenclamide", "Gliclazide") e biguanidi ("Gliformin", "Metfohamma", "Glucophage", "Siofor"), che riducono gradualmente il livello di zucchero, ma non migliorare la produzione di insulina. Quando i pazienti con deficienza di insulina confermata ricevono le insuline, che vengono somministrate per via sottocutanea. Il loro dosaggio è calcolato dall'endocrinologo personalmente per ciascun paziente.

Tasso di zucchero nel sangue

La concentrazione di glucosio nel sangue umano è un indicatore molto importante. È lui che dà ai medici un'ipotesi sul background ormonale del paziente e sulla presenza di malattie in via di sviluppo nel corpo. Il livello normale di glucosio nel siero del sangue è considerato l'indicatore da 3,3 a 5,5 mmol / l. Se parliamo specificamente del tasso di zucchero contenuto nel sangue, allora questo valore sarà lo stesso sia per i bambini che per gli adulti.

Ci sono un certo numero di casi in cui un tasso elevato è considerato normale. Questo è osservato durante la gravidanza, anche dopo gravi malattie nella fase di recupero. A volte, il glucosio aumenta a causa di stress, fumo, esercizio o eccitazione. In tali casi, la concentrazione di sostanze ritorna in modo indipendente alla normalità dopo alcune ore e pertanto non richiede un intervento supplementare.

La medicina moderna ha un numero di metodi per determinare la quantità di glucosio nel plasma sanguigno. Se il livello è alto, è necessario regolare la dieta e seguire una dieta dietetica. Assicurati di smettere di mangiare carboidrati e di controllare immediatamente le condizioni del pancreas, per eliminare il diabete. Al fine di diagnosticare l'eccesso del livello di glucosio in uno stato sano e durante la gravidanza, viene raccolto sangue venoso.

Le cause dell'aumento dei livelli di glucosio sono di solito malattie del sistema endocrino, fegato, reni, pancreas e diabete mellito. I farmaci, o meglio, le dosi sbagliate o l'uso incontrollato di diuretici, i contraccettivi orali, nonché gli steroidi e i farmaci antinfiammatori possono provocare un aumento dell'indicatore.

Torna al sommario

Sintomi e cause del problema

I sintomi di glicemia elevata sono i seguenti:

  • bocca secca persistente;
  • l'aspetto dei foruncoli;
  • prurito sulle mucose;
  • minzione frequente;
  • aumento della quantità di urina;
  • guarigione debole e prolungata di piccole ferite e graffi;
  • riduzione del peso;
  • appetito costantemente aumentato;
  • immunità ridotta;
  • affaticamento e debolezza in tutto il corpo.

I suddetti sintomi possono manifestarsi tutti insieme o separatamente. Se stai osservando almeno 2 voci da quella lista, allora questo è già un buon motivo per andare da un medico e farti provare.

La medicina moderna rileva diverse malattie, il cui sintomo principale è l'aumento del glucosio:

  • diabete mellito;
  • feocromocitoma;
  • ipertiroidismo;
  • La sindrome di Cushing;
  • pancreatite acuta e cronica;
  • tumori nel pancreas;
  • cirrosi;
  • cancro al fegato;
  • epatite.

Ognuna di queste malattie è molto pericolosa e può portare a conseguenze irreversibili, che non possono essere eliminate fuori dalle mura dell'ospedale.

Torna al sommario

Cibo dietetico

Se il livello di glucosio è superiore al normale, è necessario seguire una dieta. Le seguenti linee guida dovrebbero essere seguite:

  • ridurre il contenuto calorico di tutti i piatti che hai usato per mangiare durante il giorno;
  • escludere alimenti che contengano grandi quantità di carboidrati;
  • utilizzare più verdure fresche e frutta che sono ricchi di vitamine;
  • osservare una dieta chiara, mangiare in piccole porzioni 5-6 volte al giorno;
  • Non mangiare troppo e non andare a letto a stomaco pieno.

Dopo un esame approfondito, tenendo conto della tua età, peso e condizione del corpo, il medico prescriverà una dieta individuale. In nessun caso non è possibile utilizzare le diete che hanno nominato il tuo vicino con la stessa diagnosi. La dieta che l'ha aiutata può farti del male e peggiorare la situazione.

Come sapete, il glucosio entra nel corpo con il cibo, rispettivamente, e per il trattamento di una persona con un alto tasso di questa sostanza nel sangue deve essere corretto menu giornaliero. Per ridurre il livello di zucchero, è necessario eliminare completamente tali prodotti:

  • la pasta;
  • pane bianco;
  • vino e acqua frizzante;
  • patate.

La dieta dovrebbe includere alimenti che aiutano a normalizzare le prestazioni:

Torna al sommario

Farmaci che abbassano la concentrazione di glucosio

Ricorda che un'analisi non dice ancora nulla. Se la diagnosi è confermata al momento della consegna ripetuta, è necessario iniziare il trattamento. Nel peggiore dei casi, il medico prescriverà farmaci per te, che contribuiranno a ridurre la concentrazione di glucosio nel sangue. Dei più efficaci farmaci per ridurre lo zucchero, puoi usare quanto segue:

Il metodo di somministrazione e dosaggio sarà chiaramente indicato dal medico. Usare le droghe di cui sopra da solo è severamente proibito. In alcuni casi, un dosaggio inadeguato può portare a visione offuscata e coma.

Esistono modi diffusi di trattare il glucosio elevato nel corpo, ma daranno un risultato positivo solo in combinazione con la terapia tradizionale.

Categoria: biochimica.
Inglese: glucosio.

Materiale di prova: siero o plasma sanguigno (anticoagulante eparina, EDTA, citrato, fluoruro). Il siero o il plasma devono essere separati dai globuli rossi per prevenire la glicolisi. È preferibile usare tubi con fluoruro. Il sale di fluoro inibisce la glicolisi, la concentrazione di glucosio rimane costante per 24 ore.

Metodo di determinazione: glucosio ossidasi.

Lo scopo del test: identificare il diabete mellito (DM) e altre alterazioni della tolleranza al glucosio. Si raccomanda di condurre studi di controllo per la presenza del diabete di tipo II di tutte le persone (senza sintomi del diabete) di età superiore ai 45 anni. Ad un'età più precoce, la ricerca di screening è condotta in persone con un aumentato rischio di diabete (compresi i bambini sopra i 10 anni). I cambiamenti biochimici possono essere rilevati diversi anni prima della diagnosi clinica del diabete.

Scambio di glucosio. La maggior parte dei carboidrati che mangiamo sono suddivisi in glucosio. Il glucosio è la principale fonte di energia universale nel corpo. Immediatamente dopo un pasto, il livello di glucosio nel sangue aumenta. Il glucosio stesso non può passare nella cellula. L'insulina aumenta la permeabilità delle membrane cellulari e del glucosio con l'aiuto di una speciale molecola portatrice di proteine ​​che entra nella cellula. Qui si divide per produrre energia. Questa energia dura per 30-40 minuti. Nel frattempo, il processo di sintesi del glucosio da molecole di altri composti organici sta avvenendo nel fegato, e la deposizione sotto forma di riserve - glicogeno (un polimero gigante costituito da un gran numero, circa 30.000, di residui di glucosio). Non appena la cellula ha bisogno di energia, il glicogeno si rompe di nuovo. Il glucosio risultante entra nel flusso sanguigno e viene consegnato alle cellule in diverse parti del corpo.

Sintomi tipici del diabete:
1) Violazione della funzione urinaria, che può manifestarsi:

  • poliuria (abbondante urina);
  • incontinenza urinaria;
  • nicturia (aumento del numero di minzione notturna);
  • minzione involontaria nei bambini.

2) Polidipsia: aumento della sete, soddisfazione per l'assunzione di acqua in grandi quantità.
3) Perdita di peso.

A volte i primi segni di diabete possono manifestare sintomi atipici:
1) malattie della pelle pustolosa, ferite di guarigione povere, mughetto ricorrente, balanopostite.
2) visione ridotta.
3) ulcere trofiche del piede, affezione delle arterie periferiche.
4) Perturbazione della circolazione cerebrale, malattia coronarica.
5) Disfunzione erettile (impotenza).

La diagnosi di diabete è determinata solo dai risultati della glicemia.
1) Il glucosio nel sangue a stomaco vuoto o in qualsiasi momento scelto a caso (2 ore dopo un pasto) è aumentato + avete un tipico sintomo clinico = diabete.
2) Se il glucosio nel sangue a stomaco vuoto o in qualsiasi momento scelto a caso (2 ore dopo un pasto) è aumentato, ma non ci sono sintomi clinici tipici, è necessario un test del glucosio ripetuto. Se il livello di glucosio è elevato in 2 test, la diagnosi è diabete.
3) Si dovrebbe prestare attenzione al metodo di studio dello zucchero nel sangue. Lo zucchero nel sangue deve essere determinato con metodi di laboratorio e non usando strisce reattive per analisi rapide.

Va ricordato che a livello di glucosio nel sangue intero è inferiore a quello nel siero, perché i globuli rossi non contengono glucosio. Pertanto, il tasso di glucosio per sangue intero è 3,3-5,5 mmol / l. Inoltre, nel sangue venoso intero, il livello di zucchero è inferiore del 10-15% rispetto all'intero capillare, che è associato all'utilizzo del glucosio nei tessuti.

I criteri per la diagnosi del diabete mellito dell'American Diabetic Association sono dati per la concentrazione di zucchero nel plasma del sangue venoso.

Glicemia normale:

  • Neonati - 2,8.. 4,4 mmol / l (50,115 g / l);
  • Bambini - 3.9..5.8 mmol / l (70..105 g / l);
  • Adulti: 3.9..6.4 mmol / l (70-105 g / l).

La concentrazione di glucosio nel sangue riflette lo stato del metabolismo dei carboidrati dell'intero organismo. Il glucosio è distribuito quasi uniformemente tra il plasma sanguigno (un po 'di più) e i suoi elementi formati. Il sangue arterioso contiene più glucosio del sangue venoso, poiché il glucosio viene attivamente consumato dalle cellule del corpo.

Il livello di glucosio nel sangue regola il sistema nervoso centrale, i fattori ormonali e il fegato. Il contenuto di glucosio nel corpo anche di una persona sana cambia costantemente, a seconda della dieta, dell'attività fisica, dei farmaci. La diminuzione della concentrazione di glucosio al di sotto della norma stabilita è chiamata ipoglicemia, sopra - iperglicemia.

L'iperglicemia è più spesso osservata in pazienti con diabete mellito. La diagnosi di diabete mellito si effettua se il livello di glicemia a digiuno è di 7 mmol / lo più, e le fluttuazioni giornaliere sullo sfondo del normale regime alimentare raggiungono 11 mmol / lo più. Se il contenuto di glucosio oscilla tra 5.7..6.9 mmol / le nelle persone i fattori di rischio per lo sviluppo del diabete mellito sono identificati, si raccomanda di condurre un test di tolleranza al glucosio.

Oltre al diabete, l'iperglicemia si osserva nella sifilide del sistema nervoso centrale, nell'encefalite epidemica, nell'aumentata attività ormonale della ghiandola tiroidea, nella corteccia e nella midollare surrenale, nell'ipofisi, nelle lesioni e nei tumori cerebrali, nell'epilessia, nell'avvelenamento da monossido di carbonio, da stress severo.

Cause dell'ipoglicemia:

  • malattie dello stomaco e dell'intestino con assorbimento di carboidrati;
  • digiuno prolungato;
  • malattie associate a ridotta secrezione di ormoni contro-insulari;
  • malattia epatica cronica con alterata sintesi di glicogeno;
  • sovradosaggio di insulina o altri farmaci antidiabetici;
  • i pazienti con diabete che ricevono insulina possono sviluppare coma ipoglicemico se la dieta è disturbata, così come il vomito dopo aver mangiato;
  • lieve ipoglicemia può verificarsi con diabete di tipo 2, che è lieve, 3-4 ore dopo un pasto, quando si sviluppa l'effetto massimo dell'insulina prodotta in risposta al carico alimentare;
  • in alcuni casi, l'ipoglicemia si osserva nelle malattie del sistema nervoso centrale, disturbi cardiovascolari, la meningite pyogenic acuta, meningite tubercolare, encefalite in parotite, tumori piale, meningoencefalite non batterica, meningite criptococcica, meningoencefalite amebica primaria sarcoidosi ipoglicemia spontanea;
  • i casi più gravi di ipoglicemia, se non si tiene conto del sovradosaggio di insulina, sono osservati con iperinsulismo organico. In alcuni casi, la concentrazione di glucosio nei pazienti con iperinsulismo può essere inferiore a 1 mmol / l.

ATTENZIONE! Le informazioni su questo sito sono solo di riferimento. Diagnosticare e prescrivere il trattamento può solo un medico specialista in una particolare area.

Sahara: semplice e complesso

In generale, gli zuccheri complessi sono più utili per il corpo - polisaccaridi contenuti in prodotti naturali e forniti con alimenti sotto forma di proteine, fibre, cellulosa, pectina, inulina e amido. Esse, oltre ai carboidrati, portano con sé altre sostanze utili (minerali e vitamine), si degradano a lungo e non richiedono la consegna immediata di questa quantità di insulina. Tuttavia, quando viene consumato, il corpo non sente un rapido aumento di forza e umore, come nel caso dell'uso di monosaccaridi.

Il glucosio (esoso) è il principale monosaccaride e, allo stesso tempo, un substrato energetico che conferisce ai muscoli forza e capacità di lavoro per il cervello. È uno zucchero semplice contenuto in molti prodotti dolci e amati, come i dolciumi. Il glucosio, una volta entrato nel corpo, inizia a disgregarsi nella cavità orale, carica rapidamente il pancreas, che deve immediatamente produrre insulina in modo che il glucosio penetri nelle cellule. È chiaro perché sia ​​così facile soddisfare la fame con le caramelle, che, tuttavia, tornerà rapidamente - i processi di scissione e assimilazione avvengono in breve tempo, e il corpo vuole cibo più consistente.

Le persone spesso si domandano perché la sabbia bianca e dolce in una zuccheriera sia considerata come il nostro nemico, e il miele, le bacche e i frutti sono amici. La risposta è semplice: molte verdure, frutta e miele contengono zucchero semplice - fruttosio. È anche un monosaccaride, ma, a differenza del glucosio, per entrare nelle cellule e fornire loro energia, il fruttosio non ha bisogno di un conduttore sotto forma di insulina. Entra facilmente nelle cellule del fegato, quindi può essere utilizzato da un diabetico. Va notato che anche con il fruttosio tutto non è così semplice, ma poi dobbiamo scrivere lunghe formule per le trasformazioni biochimiche, mentre lo scopo del nostro articolo è un po 'diverso - analizziamo il test del sangue per lo zucchero.

Qualcosa succede al corpo

Nell'analisi del sangue per lo zucchero, è possibile rilevare un cambiamento negli indicatori in uno (aumento) e nell'altro (diminuzione) lato.

I sintomi di glicemia alta sono difficili da non notare se esistono, ma ci sono forme asintomatiche e il paziente che non è regolarmente interessato allo stato della composizione biochimica del suo sangue non è a conoscenza della malattia. Tuttavia, alcuni segni, le persone soggette a malattie metaboliche (sovrappeso, predisposizione ereditaria, età), devono ancora prestare attenzione:

  • L'apparenza di sete inestinguibile;
  • Aumentare la quantità di urina rilasciata (devi alzarti anche di notte);
  • Debolezza, affaticamento, bassa capacità lavorativa;
  • Intorpidimento delle punte delle dita, prurito della pelle;
  • Forse la perdita di peso senza dieta;
  • Aumento della glicemia se il paziente si è rivolto al laboratorio.

Avendo trovato segni di diabete, non dovresti provare a ridurre rapidamente la glicemia. Entro pochi minuti, un tale compito può essere soddisfatto dall'insulina introdotta, che è calcolata e prescritta dal medico, il paziente deve prima fare il proprio cibo e fornire un'adeguata attività fisica (l'attività fisica prolungata può anche abbassare lo zucchero, mentre a breve termine lo aumenta).

La dieta con zuccheri elevati implica l'esclusione di carboidrati facilmente digeribili (glucosio) e la loro sostituzione con quelli che non richiedono insulina (fruttosio) e / o scissione per un lungo periodo e non contribuiscono ad un aumento della glicemia (polisaccaridi). Tuttavia, in quanto tali, i prodotti che abbassano lo zucchero non esistono, ci sono alimenti che non lo aumentano, ad esempio:

  1. Formaggio di soia (tofu);
  2. frutti di mare;
  3. funghi;
  4. Verdure (lattuga, zucca, zucchine, cavoli), verdure, frutta.

Quindi, è possibile abbassare il livello di glucosio nel sangue mangiando cibi che sono chiamati ridurre lo zucchero. Questo a volte consente a lungo tempo di sopravvivere senza l'uso di droghe, in particolare l'insulina, che modifica in modo significativo la qualità della vita nella direzione del deterioramento (i diabetici sanno cosa significa essere dipendenti da questo farmaco).

Zuccheri sopraelevati: il diabete?

La comparsa di iperglicemia, le persone più spesso associate allo sviluppo del diabete. Nel frattempo, ci sono altri motivi che contribuiscono al miglioramento di questo indicatore biochimico:

  • TBI (trauma cranico - contusioni e commozione cerebrale), processi tumorali nel cervello.
  • Grave patologia epatica
  • Funzione potenziata della ghiandola tiroidea e delle ghiandole surrenali, che sintetizzano gli ormoni che bloccano le capacità insuliniche.
  • Malattie infiammatorie e neoplastiche (tumorali) del pancreas.
  • Burns.
  • Eccessivo amore per i dolci.
  • Lo stress.
  • Accettazione di alcuni farmaci psicotropi, narcotici e ipnotici.
  • Condizioni dopo l'emodialisi.

Per quanto riguarda l'attività fisica, solo una breve attività ("fuori dall'abitudine") sviluppa un'iperglicemia a breve termine. Lavoro costante e fattibile, esercizi ginnici aiutano solo a ridurre lo zucchero alle persone che non vogliono "sedersi" sui risultati della farmacologia moderna.

A volte può andare giù - ipoglicemia

Dopo aver superato un esame del sangue per lo zucchero, una persona è più preoccupata per il suo aumento, tuttavia, ci sono altre opzioni non la norma - l'ipoglicemia.

La causa del basso livello di zucchero nel sangue può essere una condizione patologica o un fattore umano:

  1. Calcolo errato di insulina e sua sovradosaggio.
  2. La fame. Lo stato di ipoglicemia è ben noto a tutti, perché la sensazione di fame non è altro che una diminuzione della glicemia (i carboidrati non vengono ricevuti - i segnali dello stomaco).
  3. Prendendo farmaci destinati al trattamento del diabete, ma non adatti a questo paziente.
  4. Eccessiva produzione di insulina, che non ha nessun posto dove applicare le sue attività (nessun substrato di carboidrati).
  5. Un tumore, chiamato insulinoma, colpisce l'apparato isolotto del pancreas e sta producendo attivamente insulina.
  6. Disturbi metabolici congeniti, ad esempio intolleranza al fruttosio o altri carboidrati.
  7. Danni alle cellule del fegato da sostanze tossiche.
  8. Alcune malattie dei reni, intestino tenue, resezione dello stomaco.
  9. Ipoglicemia nelle donne in gravidanza, a causa dell'influenza degli ormoni della placenta e del pancreas del feto in crescita, che ha iniziato a funzionare in modo indipendente.

Quindi, senza i carboidrati, una persona non durerà troppo a lungo, è un elemento necessario della nostra dieta e dobbiamo fare i conti con essa, tuttavia, solo l'insulina può ridurre lo zucchero, ma molti ormoni la aumentano, quindi è così importante che il corpo mantiene l'equilibrio.

Molti ormoni regolano lo zucchero

Per far fronte al glucosio in entrata, il corpo ha bisogno di ormoni, il principale dei quali è l'insulina prodotta dal pancreas. Oltre all'insulina, il livello di zucchero nel sangue è regolato dagli ormoni contro-insulari, che bloccano l'azione dell'insulina e riducono così la sua produzione. Gli ormoni coinvolti nel mantenimento dell'equilibrio includono:

  • Il glucagone, sintetizzato dalle cellule α delle isole di Langerhans, aiuta ad aumentare la concentrazione di glucosio nel sangue e a consegnarlo ai muscoli.
  • L'ormone dello stress cortisolo, che aumenta la produzione di glucosio da parte delle cellule del fegato, che lo accumulano sotto forma di glucogeno e inibisce la sua rottura nel tessuto muscolare.
  • Adrenalina (ormone della paura) - catecolamina, accelera i processi metabolici nei tessuti, aumenta la glicemia.
  • Somatotropina della crescita di Homon, aumentando significativamente la concentrazione di glucosio nel siero.
  • Tirossina e sua forma convertibile, triiodotironina - ormoni tiroidei.

Ovviamente, l'insulina è l'unico ormone responsabile dell'utilizzo del glucosio nel corpo, al contrario gli ormoni contraindulari ne aumentano la concentrazione.

Risposta immediata - standard di zucchero nel sangue

Quando il cibo carboidrato entra nel corpo, il livello di zucchero nel sangue aumenta già in 10-15 minuti e un'ora dopo aver mangiato, la sua concentrazione può aumentare fino a 10 mmol / l. Questo fenomeno è chiamato "iperglicemia alimentare", che non reca alcun danno al corpo. Con un funzionamento sano del pancreas, dopo un paio d'ore dopo un pasto, è possibile aspettarsi di nuovo un livello di zucchero nel sangue di circa 4,2 - 5, 5 mmol / lo anche una riduzione della concentrazione a breve termine al limite inferiore del normale (3,3 mmol / l). In generale, per quanto riguarda il livello normale di zucchero nel sangue di persone sane, può variare e dipende dal metodo con cui viene eseguita l'analisi:

  1. 3,3 mmol / l - 5,5 mmol / l - nel sangue intero, nel siero (plasma) da 3,5 mmol / l a 6,1 mmol / l - analisi dell'ortotoluidina;
  2. 3.1 - 5.2 mmol / l - studio enzimatico della glucosio ossidasi.

Gli indicatori dei valori normali cambiano con l'età, tuttavia, solo fino a 15 anni, e quindi diventano identici ai parametri "adulti":

  • In un bambino che ha appena informato il mondo del suo aspetto con il primo grido, il livello di glucosio nel sangue coincide completamente con la madre;
  • Nelle prime ore dopo la nascita, lo zucchero nel plasma del bambino diminuisce e il secondo giorno è di circa 2,5 mmol / l;
  • Entro la fine della prima settimana di vita, la concentrazione di zucchero aumenta, ma a livello di una persona adulta si stabilisce solo di 15 anni.

Un aumento della glicemia dopo 50 o 70 anni non può essere considerato come la norma di età, la comparsa di un tale segno a qualsiasi età indica lo sviluppo del diabete mellito insulino-dipendente (tipo 2).

E poi la gravidanza è intervenuta...

Le norme di zucchero nel sangue e sesso non differiscono, anche se alcuni autori ritengono che le donne abbiano una maggiore probabilità di diabete rispetto agli uomini. Forse, per la maggior parte, ciò è dovuto alla nascita di bambini che hanno un peso corporeo elevato, o al diabete gestazionale, che per molti anni può risultare in uno reale.

La ragione fisiologica per lo zucchero basso nelle donne in gravidanza è l'effetto degli ormoni del pancreas del feto, che ha iniziato a sintetizzare la propria insulina e quindi a sopprimere la ghiandola della madre. Inoltre, quando si decifrano i test in donne in gravidanza, si dovrebbe tenere presente che questo stato fisiologico rivela spesso una forma nascosta di diabete, la cui presenza non è stata nemmeno ipotizzata dalla donna. Per chiarire la diagnosi in questi casi, viene assegnato un test di tolleranza al glucosio (TSH) o un test di carico, in cui la dinamica dei cambiamenti di glucosio nel sangue si riflette nella curva dello zucchero (glicemico), che viene decifrata calcolando vari coefficienti.

Domani per l'analisi

Per non dover visitare più volte il laboratorio, preoccuparsi e preoccuparsi invano, avendo ricevuto dati falsi, è necessario prepararsi bene per la prima volta alla ricerca soddisfacendo requisiti abbastanza semplici:

  1. Il paziente dovrebbe andare a fare un esame del sangue per lo zucchero a stomaco vuoto, quindi è meglio portare il materiale per la ricerca al mattino dopo una lunga pausa notturna (10-12 ore).
  2. I farmaci somministrati alla vigilia del glucosio interferiranno anche con la risposta giusta.
  3. Non sarà utile usare ascorbinka, così come i prodotti che lo contengono in grandi quantità, proprio come una passione per i vari prodotti dolciari.
  4. Durante l'assunzione di un antibiotico della tetraciclina, il test dello zucchero probabilmente non ha senso, quindi è meglio aspettare fino alla fine del corso e, dopo tre giorni, fare un'analisi.

Domanda di pazienti ansiosi: è meglio donare il sangue da un dito o da una vena? Alcune persone hanno terribilmente paura di pugnalare un dito, anche se i colpi per via endovenosa sono eccellenti. Naturalmente, è improbabile che un rigoroso tecnico di laboratorio terrà conto di tali "capricci", sostenendo che si tratta di analisi diverse, ma a volte riesci comunque a ottenere ciò che desideri. In questo caso, si dovrebbe tenere presente la differenza tra questi test, che consiste nel fatto che il sangue viene sottoposto a centrifugazione dalla vena e il siero viene analizzato, il tasso di zucchero in esso è leggermente superiore (3,5-6,1 mmol / l). Per il sangue capillare, sono (3,3 - 5,5 mmol / l), ma in generale, per ogni metodo c'è un intervallo di valori normali, che di solito sono indicati nel foglio delle risposte in modo che il paziente non si confonda.

Cosa significa la curva dello zucchero?

Viene effettuato un esame del sangue per lo zucchero con un carico al fine di identificare le violazioni nascoste dei processi metabolici nel corpo. L'essenza del test è determinare il livello di zucchero nel sangue dopo aver preso 75 grammi di glucosio sciolto in un bicchiere di acqua tiepida. Così, al mattino a stomaco vuoto, il paziente dona sangue da una vena, dove il livello di glucosio viene preso come base, quindi una "bevanda" estremamente dolce viene bevuta e inizia a donare sangue.

Si ritiene che due ore dopo il carico, il livello di zucchero nel sangue non deve superare 6,7 mmol / l. In alcuni casi, il sangue viene prelevato ogni ora o anche mezz'ora, in modo da non perdere il picco della risalita della curva. Se la concentrazione dopo 2-2,5 ore supera 7,0 mmol / l, indicano una violazione della tolleranza al glucosio, un aumento del livello superiore a 11,0 mmol / l dà motivo di sospettare il diabete mellito. L'interpretazione della curva glicemica viene eseguita calcolando vari coefficienti. Nei pazienti sani, il coefficiente postglicemico di Rafalsky è compreso nell'intervallo tra 0,9 e 1,04.

Quando si esegue un test di carico del glucosio, si osserva un brusco innalzamento della curva dello zucchero e poi la sua lenta discesa alla concentrazione iniziale in varie condizioni:

  • Diabete mellito nascosto, che scorre senza sintomi, che, a parte la gravidanza, si manifesta benissimo sotto l'influenza di un forte stress psico-emotivo, lesioni fisiche, intossicazione di vario genere;
  • Iperfunzione della ghiandola pituitaria (lobo anteriore);
  • Lavoro intensivo della ghiandola tiroidea;
  • Danno al tessuto nervoso del cervello;
  • Disturbi del sistema nervoso autonomo;
  • Processi infettivi-infiammatori nel corpo di qualsiasi localizzazione;
  • Tossicosi di donne in gravidanza;
  • Infiammazione (natura acuta e cronica) del pancreas (pancreatite).

Il test di tolleranza al glucosio ha più avvertenze che un semplice test della glicemia. In breve, cosa non si può fare prima dello studio:

  1. Per 12-14 ore non bere caffè, bevande alcoliche, sigarette da parte.
  2. Alla vigilia di comportarsi con calma, evitare conflitti e situazioni stressanti, sforzi fisici e procedure terapeutiche.
  3. Escludere l'assunzione di alcuni farmaci che possono influenzare il risultato - ormoni, diuretici, psicofarmaci.
  4. Non donare sangue durante le mestruazioni.

In generale, è meglio chiarire i limiti con il medico, poiché potrebbe esserci molto di più.

Altri materiali biologici per la ricerca

Oltre al sangue intero che il paziente vede, plasma e siero ottenuti in laboratorio mediante centrifugazione, il materiale per lo studio può essere il liquido cerebrospinale (CSF) o l'urina. La preparazione per l'analisi è la stessa di un normale esame del sangue per lo zucchero, tuttavia, il paziente viene informato sulle singole sfumature prima dell'esame.

Il liquido spinale non può essere preso dal paziente da solo, viene rimosso dalla puntura lombare e questa procedura non è facile. Il paziente è in grado di raccogliere lui stesso l'urina, per questo è necessario un giorno per ricordare il test imminente, poiché l'urina viene raccolta in 24 ore (il suo numero totale è importante). Un valore normale di glucosio nell'urina giornaliera è considerato inferiore a 0,2 g / die (inferiore a 150 mg / l).

Ci si può aspettare un'aumentata concentrazione di zucchero nelle urine nel caso di:

  • Diabete, ovviamente;
  • Glucosuria renale;
  • Danno renale da sostanze tossiche;
  • Glicosuria in donne in gravidanza

L'analisi del liquore o dell'urina per la determinazione dei carboidrati non si riferisce a quelli comuni come, per esempio, il sangue da un dito, quindi, tali studi sono più spesso utilizzati secondo necessità.

In conclusione, vorrei ricordare ai pazienti che il metabolismo dei carboidrati è direttamente correlato alla deposizione delle riserve di grasso e influisce notevolmente sull'aumento del peso corporeo, che, a sua volta, può contribuire allo sviluppo del diabete, se risulta eccessivo. Nel corpo, tutto è complesso e interconnesso, mentre ogni indicatore ha la sua specifica importanza e importanza, compreso lo zucchero nel sangue, quindi non si deve ignorare tale analisi. Può dire molto.

Informazioni generali

Nel corpo, tutti i processi metabolici avvengono in stretta connessione. Quando vengono violati, si sviluppano una varietà di malattie e condizioni patologiche, tra cui un aumento della glicemia.

Ora le persone consumano una grande quantità di zucchero e carboidrati facilmente digeribili. Ci sono persino prove che nel secolo scorso il loro consumo è aumentato di 20 volte. Inoltre, la salute delle persone è stata recentemente influenzata negativamente dall'ecologia, la presenza di una grande quantità di cibo non naturale nella dieta. Di conseguenza, i processi metabolici sono disturbati sia nei bambini che negli adulti. Il metabolismo lipidico è disturbato, il carico sul pancreas, che produce l'insulina ormonale, aumenta.

Già nell'infanzia si producono abitudini alimentari negative: i bambini consumano soda zuccherata, fast food, patatine, caramelle, ecc. Di conseguenza, troppi cibi grassi contribuiscono all'accumulo di grasso corporeo. Il risultato - i sintomi del diabete possono manifestarsi anche in un adolescente, mentre prima il diabete era considerato una malattia degli anziani. Attualmente, i segni di un aumento dei livelli di zucchero nel sangue si osservano molto spesso nelle persone e il numero di casi di diabete nei paesi sviluppati aumenta di anno in anno.

La glicemia è il contenuto di glucosio nel sangue di una persona. Per capire l'essenza di questo concetto, è importante sapere che cos'è il glucosio e quali dovrebbero essere gli indicatori del contenuto di glucosio.

Glucosio - ciò che è per il corpo, dipende da quanto consuma una persona. Il glucosio è un monosaccaride, una sostanza che è una sorta di combustibile per il corpo umano, un nutriente molto importante per il sistema nervoso centrale. Tuttavia, il suo eccesso porta danni al corpo.

Tasso di zucchero nel sangue

Per capire se si sviluppano malattie gravi, è necessario sapere chiaramente qual è il livello normale di zucchero nel sangue negli adulti e nei bambini. Il livello di zucchero nel sangue, la cui velocità è importante per il normale funzionamento del corpo, regola l'insulina. Ma se una quantità sufficiente di questo ormone non viene prodotta, o se il tessuto reagisce all'insulina in modo inadeguato, i livelli di zucchero nel sangue aumentano. L'aumento di questo indicatore è influenzato dal fumo, da una dieta scorretta, da situazioni stressanti.

La risposta alla domanda, qual è il tasso di zucchero nel sangue di un adulto, dà l'organizzazione sanitaria mondiale. Esistono standard approvati per il glucosio. Quanto zucchero deve essere nel sangue prelevato a stomaco vuoto da una vena (il sangue può essere sia da una vena sia da un dito) è indicato nella tabella sottostante. Gli indicatori sono in mmol / l.

Quindi, se le cifre sono al di sotto del normale, allora una persona ha l'ipoglicemia, se superiore - iperglicemia. Deve essere chiaro che qualsiasi opzione è pericolosa per l'organismo, poiché ciò significa che le violazioni si verificano nel corpo e talvolta irreversibili.

Più una persona diventa anziana, minore è la sensibilità all'insulina dei tessuti dovuta al fatto che alcuni dei recettori muoiono e il peso corporeo aumenta.

Si ritiene che, se si esaminano il sangue capillare e venoso, il risultato potrebbe fluttuare leggermente. Pertanto, determinando quale sia il normale contenuto di glucosio, il risultato è leggermente sovrastimato. La media venosa media del sangue è 3,5-6,1, sangue capillare 3,5-5,5. Il tasso di zucchero dopo un pasto, se una persona è sana, differisce leggermente da questi indicatori, salendo a 6,6. Sopra questo indicatore in persone sane lo zucchero non aumenta. Ma non fatevi prendere dal panico, che glicemia 6,6, cosa fare - è necessario chiedere al medico. È possibile che con il prossimo studio, il risultato sarà più basso. Inoltre, se in un'analisi una tantum di zucchero nel sangue, ad esempio, 2.2, è necessario riesaminare.

Pertanto, non è sufficiente fare un test della glicemia una volta per diagnosticare il diabete. È necessario più volte determinare il livello di glucosio nel sangue, la cui velocità può essere superata ogni volta in limiti diversi. Una curva delle prestazioni dovrebbe essere valutata. È anche importante confrontare i risultati ottenuti con i sintomi e i dati dell'esame. Pertanto, quando si ricevono i risultati dei test per lo zucchero, se 12, cosa fare, dire a uno specialista. È probabile che il diabete possa essere sospettato con glucosio 9, 13, 14, 16.

Ma se il tasso di glicemia è leggermente superato e gli indicatori dall'analisi delle dita sono 5,6-6,1, e da una vena è da 6,1 a 7, questa condizione è definita come prediabete (ridotta tolleranza al glucosio).

Quando il risultato di una vena superiore a 7 mmol / l (7.4, ecc.), E di un dito - sopra 6.1, stiamo già parlando di diabete. Per una valutazione affidabile del diabete, applicare il test - emoglobina glicata.

Tuttavia, quando si eseguono i test, a volte il risultato è inferiore al normale livello di zucchero nel sangue nei bambini e negli adulti. Qual è la norma dello zucchero nei bambini, puoi imparare dalla tabella qui sopra. Quindi, se lo zucchero è inferiore, cosa significa? Se il livello è inferiore a 3,5, significa che il paziente ha sviluppato ipoglicemia. Le ragioni del fatto che lo zucchero è abbassato possono essere fisiologiche o possono essere associate a patologie. Gli indicatori di zucchero nel sangue sono usati sia per diagnosticare la malattia sia per valutare l'efficacia del trattamento del diabete e della compensazione del diabete. Se il glucosio prima di un pasto o dopo 1 ora o 2 ore dopo un pasto non è superiore a 10 mmol / l, il diabete di tipo 1 viene compensato.

Per il diabete di tipo 2 vengono utilizzati criteri più rigorosi per la valutazione. A digiuno non dovrebbe essere superiore a 6 mmol / l, nel pomeriggio il tasso consentito non è superiore a 8.25.

I diabetici dovrebbero costantemente misurare i livelli di zucchero nel sangue utilizzando un glucometro. Valutare correttamente i risultati aiuterà il misuratore di misurazione.

Qual è il tasso di zucchero al giorno per una persona? Le persone sane dovrebbero fare la loro dieta in modo adeguato, senza abusare di dolci, i pazienti con diabete - seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico.

Questo indicatore dovrebbe prestare particolare attenzione alle donne. Poiché le donne hanno determinate caratteristiche fisiologiche, il livello di zucchero nel sangue nelle donne può variare. L'aumento del glucosio non è sempre una patologia. Quindi, quando i livelli di glucosio nel sangue sono determinati nelle donne per età, è importante che la quantità di zucchero presente nel sangue non sia determinata durante le mestruazioni. Durante questo periodo, l'analisi potrebbe non essere affidabile.

Nelle donne dopo 50 anni nel periodo della menopausa, ci sono gravi fluttuazioni ormonali nel corpo. In questo momento, i cambiamenti si verificano nei processi del metabolismo dei carboidrati. Pertanto, le donne dopo 60 anni dovrebbero avere una chiara comprensione del fatto che lo zucchero dovrebbe essere controllato regolarmente, pur comprendendo quale sia il tasso di zucchero nel sangue delle donne.

Anche il tasso di glucosio nel sangue nelle donne in gravidanza può variare. In gravidanza, il tasso fino a 6,3 è considerato la norma Se il tasso di zucchero nelle donne in gravidanza è superato a 7, questo è un motivo per il monitoraggio continuo e la nomina di ulteriori ricerche.

Il livello di zucchero nel sangue negli uomini è più stabile: 3,3-5,6 mmol / l. Se una persona è in buona salute, il tasso di glucosio nel sangue degli uomini non deve essere superiore o inferiore a questi indicatori. L'indicatore normale è 4,5, 4,6, ecc. Per coloro che sono interessati alla tabella delle norme per gli uomini per età, si dovrebbe notare che negli uomini dopo 60 anni è più alto.

Sintomi di zucchero alto

Glicemia elevata può essere determinata se una persona ha determinati segni. I seguenti sintomi che si verificano negli adulti e nei bambini devono avvisare la persona:

  • debolezza, grave affaticamento;
  • aumento dell'appetito e perdita di peso;
  • sete e costante sensazione di bocca secca;
  • abbondante e molto frequente escrezione di urina, caratterizzata da viaggi notturni in bagno;
  • pustole, bolle e altre lesioni sulla pelle, tali lesioni non guariscono bene;
  • manifestazione regolare di prurito all'inguine, nei genitali;
  • deterioramento dell'immunità, deterioramento delle prestazioni, raffreddori frequenti, allergie degli adulti;
  • visione offuscata, soprattutto nelle persone che hanno compiuto 50 anni.

La manifestazione di tali sintomi può indicare che c'è un aumento del glucosio nel sangue. È importante notare che i segni di glicemia alta possono essere espressi solo da alcune delle manifestazioni sopra elencate. Pertanto, anche se solo alcuni dei sintomi di alti livelli di zucchero si verificano in un adulto o in un bambino, è necessario superare test e determinare il glucosio. Che zucchero, se elevato, cosa fare, tutto questo può essere scoperto dopo aver consultato uno specialista.

Il gruppo di rischio per il diabete comprende coloro che hanno una predisposizione ereditaria al diabete, all'obesità, alle malattie del pancreas, ecc. Se una persona è in questo gruppo, un singolo valore normale non significa che la malattia sia assente. Dopotutto, il diabete si verifica molto spesso senza segni e sintomi visibili, a ondate. Di conseguenza, è necessario eseguire molti più test in momenti diversi, poiché è probabile che in presenza dei sintomi descritti, si verifichi ancora un aumento del contenuto.

Alla presenza di tali segni è possibile e glicemia alta durante gravidanza. In questo caso, è molto importante determinare le cause esatte dello zucchero alto. Se il glucosio è elevato durante la gravidanza, ciò che questo significa e cosa fare per stabilizzare gli indicatori dovrebbe essere spiegato da un medico.

È inoltre necessario considerare che è possibile anche un risultato falso positivo dell'analisi. Pertanto, se l'indicatore è, ad esempio, 6 o glicemia 7, cosa significa, può essere determinato solo dopo numerosi studi ripetuti. Cosa fare se in dubbio è determinato dal medico. Per la diagnosi, può prescrivere ulteriori test, ad esempio un test per la tolleranza al glucosio, un test con carico di zucchero.

Come condurre un test per la tolleranza al glucosio

Il test menzionato per la tolleranza al glucosio viene effettuato per determinare il processo nascosto del diabete mellito, determina anche la sindrome di assorbimento alterato, ipoglicemia.

IGT (alterata tolleranza al glucosio) - che cosa è, il medico curante spiegherà in dettaglio. Ma se il tasso di tolleranza viene violato, allora nella metà dei casi il diabete mellito in queste persone si sviluppa in 10 anni, nel 25% questo stato non cambia, in un altro 25% scompare completamente.

L'analisi della tolleranza consente la determinazione dei disturbi del metabolismo dei carboidrati, sia nascosti che ovvi. Quando si esegue il test, è necessario tenere presente che questo studio consente di chiarire la diagnosi in caso di dubbi.

Tali diagnosi sono particolarmente importanti in questi casi:

  • se non vi sono prove di un aumento della glicemia e nelle urine, il test rivela periodicamente lo zucchero
  • quando non ci sono sintomi di diabete, tuttavia, appare poliuria - la quantità di urina al giorno aumenta e il livello di glucosio a digiuno è normale;
  • zucchero elevato nelle urine della donna incinta durante il periodo di gestazione del bambino, così come nelle persone con malattie renali e tireotossicosi;
  • se ci sono segni di diabete, ma non c'è zucchero nelle urine e il suo contenuto è normale nel sangue (per esempio, se lo zucchero è 5,5, o se è riesaminato, 4,4 o meno, se è 5,5 durante la gravidanza, ma si verificano segni di diabete) ;
  • se una persona ha una predisposizione genetica per il diabete, tuttavia, non ci sono segni di zucchero alto;
  • nelle donne e nei loro figli, se il peso di quelli alla nascita era superiore a 4 kg, anche il peso di un bambino di un anno era grande;
  • nelle persone con neuropatia, retinopatia.

Il test, che determina l'IGT (alterata tolleranza al glucosio), viene effettuato come segue: inizialmente nella persona a cui viene eseguita, il sangue viene prelevato dai capillari a stomaco vuoto. Dopo di ciò, la persona deve consumare 75 g di glucosio. Per i bambini, la dose in grammi è calcolata in modo diverso: per 1 kg di peso di 1,75 g di glucosio.

Per coloro che sono interessati, 75 grammi di glucosio sono la quantità di zucchero e se è dannoso consumarne una tale quantità, ad esempio, per una donna incinta, si dovrebbe notare che circa la stessa quantità di zucchero è contenuta, per esempio, in un pezzo di torta.

La tolleranza al glucosio viene determinata dopo 1 e 2 ore dopo. Il risultato più affidabile si ottiene dopo 1 ora successiva.

Per valutare la tolleranza al glucosio può essere una tabella speciale di indicatori, unità - mmol / l.

Altri Articoli Sul Diabete

Due malattie completamente diverse, diabete mellito e diabete mellito, combinano una caratteristica: i pazienti soffrono di una produzione urinaria o poliuria eccessivamente alta.

La glicemia bassa nella lingua dei medici è chiamata ipoglicemia e le sue cause sono varie. Nel lessico quotidiano dei pazienti con diabete mellito, il termine abbreviato "ipo" viene anche usato per indicare questa condizione.

In caso di diabete, i medici possono prescrivere un'iniezione giornaliera di insulina per iniezione. A seconda dell'effetto necessario, viene utilizzato un diverso tipo di ormone.