loader

Principale

Motivi

Test di tolleranza al glucosio: cos'è e quali sono i tipi

La glicemia è un importante indicatore del funzionamento dell'ambiente interno del corpo. La deviazione del valore dalla norma in una direzione o in un'altra non può essere accompagnata da alcun sintomo clinico, ma si manifesta sullo sfondo di danni significativi a vari organi. Pertanto, il test di tolleranza al glucosio è stato sviluppato e introdotto con successo nella pratica clinica, che consente una diagnosi tempestiva del periodo preclinico del diabete e delle sue forme latenti.

Che cos'è un test di tolleranza al glucosio

Il test di tolleranza al glucosio (GTT) è un metodo di laboratorio per diagnosticare vari disturbi del metabolismo del glucosio nel corpo umano. Con l'aiuto di questo studio, è possibile stabilire la diagnosi di diabete mellito di tipo 2, ridotta tolleranza al glucosio. È usato in tutti i casi dubbi, con valori al contorno della glicemia, nonché in presenza di segni di diabete sullo sfondo del normale contenuto di zucchero nel plasma sanguigno.

GGT valuta la capacità del corpo umano di scomporre e assimilare i componenti del glucosio dalle cellule di organi e tessuti.

Il metodo consiste nel determinare la concentrazione di glucosio a stomaco vuoto, quindi 1 e 2 ore dopo il carico glicemico. Cioè, il paziente è invitato a bere 75 grammi di glucosio secco sciolto in 200-300 millilitri di acqua calda per 3-5 minuti. Per le persone con una massa corporea maggiore, è richiesto un volume aggiuntivo di glucosio, calcolato dalla formula 1 grammo per chilogrammo, ma non superiore a 100.

Per meglio tollerare lo sciroppo risultante, è possibile aggiungere succo di limone ad esso. Nei pazienti gravemente ammalati che hanno subito un infarto miocardico acuto, ictus, stato asmatico, è consigliabile non introdurre glucosio, è invece consentita una piccola colazione contenente 20 grammi di carboidrati facilmente digeribili.

Per completezza, le misurazioni di zucchero nel sangue possono essere effettuate ogni mezz'ora (per un totale di 5-6 volte). Questo è necessario per compilare un profilo glicemico (grafico della curva dello zucchero).

Il materiale dello studio è 1 ml di siero prelevato dal letto venoso. Si ritiene che il sangue venoso sia il più informativo e fornisce prestazioni accurate e affidabili secondo gli standard internazionali. Il tempo richiesto per completare il test è di 1 giorno. Lo studio è condotto in condizioni appropriate, in conformità con le regole di asepsi, ed è disponibile in quasi tutti i laboratori biochimici.

GTT è un test altamente sensibile con praticamente nessuna complicazione o effetti collaterali. Se ce ne sono, sono correlati alla reazione del sistema nervoso instabile del paziente alla puntura della vena e al prelievo di un campione di sangue.

Re-test è permesso di effettuare non prima di 1 mese.

Tipi di test di tolleranza al glucosio

A seconda del metodo di introduzione del glucosio nel corpo, il test di tolleranza al glucosio è diviso in due tipi:

  • orale (per bocca, per bocca);
  • parenterale (endovenoso, iniezione).

Il più comune è il primo metodo, a causa della sua minore invasività e semplicità di esecuzione. Il secondo viene involontariamente fatto ricorso a varie violazioni dei processi di assorbimento, motilità ed evacuazione nel tratto gastrointestinale, nonché in condizioni post-chirurgiche (ad esempio, gastrectomia).

Inoltre, il metodo parenterale è efficace per valutare la propensione all'iperglicemia nei parenti della prima linea di parentela in pazienti con diabete mellito di tipo 1. In questo caso, la concentrazione di insulina può essere determinata ulteriormente nei primi minuti dopo l'iniezione di glucosio.

La tecnica di iniezione di GTT è la seguente: per 2-3 minuti, la soluzione di glucosio al 25-50% viene somministrata per via endovenosa al paziente in 2-3 minuti (0,5 grammi per 1 chilo di peso corporeo). I campioni di sangue per misurare i livelli vengono prelevati da un'altra vena a 0, 10, 15, 20, 30 minuti dopo l'inizio dello studio.

Quindi viene redatto un grafico che mostra la concentrazione di glucosio secondo l'intervallo di tempo dopo il carico di carboidrati. Il valore clinico e diagnostico è il tasso di diminuzione dei livelli di zucchero, espresso in percentuale. In media, è 1,72% al minuto. Nelle persone anziane e anziane, questo valore è un po 'meno.

Qualsiasi tipo di test del glucosio tollerante viene eseguito solo con la direzione del medico curante.

Curva dello zucchero: indicazioni per GTT

Il test consente di rivelare il decorso latente dell'iperglicemia o del prediabete.

È possibile sospettare tale stato e assegnare GTT dopo che la curva dello zucchero è stata determinata nei seguenti casi:

  • la presenza di diabete mellito nei parenti più prossimi;
  • obesità (indice di massa corporea superiore a 25 kg / m2);
  • nelle donne con patologia della funzione riproduttiva (aborto, insorgenza prematura del travaglio);
  • nascita di un bambino con una storia di anomalie dello sviluppo;
  • ipertensione arteriosa;
  • violazione del metabolismo lipidico (ipercolesterolemia, dislipidemia, ipertrigliceridemia);
  • gotta;
  • episodi di aumento dei livelli di glucosio in risposta a stress, malattia;
  • malattie cardiovascolari;
  • nefropatia di eziologia sconosciuta;
  • danno al fegato;
  • sindrome metabolica stabilita;
  • neuropatia periferica di gravità variabile;
  • frequenti lesioni cutanee pustolose (foruncolosi);
  • patologia della tiroide, ghiandole surrenali, ipofisi, ovaie nelle donne;
  • emocromatosi;
  • stati ipoglicemici;
  • uso di agenti che aumentano la glicemia nel sangue;
  • età oltre 45 anni (con una frequenza di ricerca 1 volta in 3 anni);
  • 3 ° trimestre di gravidanza ai fini dell'ispezione di routine.

GTT è indispensabile per ottenere il risultato dubbio di un test glicemico di routine.

Regole per la preparazione per il test

Il test di tolleranza al glucosio deve essere eseguito al mattino, a stomaco vuoto (il paziente deve smettere di mangiare almeno 8 ore, ma non più di 16).

Consentito usare l'acqua Allo stesso tempo, durante i tre giorni precedenti, dovresti osservare la solita modalità di attività fisica, assumere abbastanza carboidrati (almeno 150-200 grammi al giorno), smettere completamente di fumare e bere bevande alcoliche, non raffreddare eccessivamente, evitare disordini psico-emotivi.

Nella dieta la sera prima dello studio devono essere necessariamente presenti 30-60 grammi di carboidrati. È severamente vietato bere caffè il giorno dello studio.

Durante il prelievo di un campione di sangue, la posizione del paziente deve essere sdraiata o seduta, in uno stato calmo, dopo un breve riposo (5-10 minuti). Nella stanza in cui viene condotto lo studio, devono essere rispettati adeguati requisiti di temperatura, umidità, luce e altri requisiti igienici, che possono essere assicurati solo in un laboratorio o in una sala di manipolazione presso il reparto ospedaliero di un ospedale.

Affinché la curva dello zucchero sia visualizzata in modo oggettivo, GTT dovrebbe essere posticipata ad una data successiva se:

  • la persona esaminata è nel periodo prodromico o acuto di qualsiasi malattia infiammatoria infettiva;
  • negli ultimi giorni è stato effettuato un intervento chirurgico;
  • c'era una grave situazione stressante;
  • il paziente è ferito;
  • Alcuni farmaci sono stati presi (caffeina, calcitonina, adrenalina, dopamina, antidepressivi).

Risultati errati possono essere ottenuti con carenza di potassio nel corpo (ipopotassiemia), anormale funzionalità epatica e organi del sistema endocrino (iperplasia surrenale, morbo di Cushing, ipertiroidismo, adenoma ipofisario).

Le regole di preparazione per il metodo parenterale di GTT sono simili a quelle che assumono il glucosio attraverso la bocca.

Tolleranza al glucosio negli uomini e nelle donne

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda che i seguenti valori di zucchero nel sangue siano considerati normali:

  • digiuno - inferiore a 6,1 mmol / l ( <109,8 мг/дл);
  • 1 ora dopo GTT orale - inferiore a 7,8 mmol / l ( <140,4 мг/дл);
  • 2 ore dopo GTT orale - inferiore a 7,8 mmol / l ( <140,4 мг/дл).

Secondo l'American Diabetes Association (ADA), questi valori sono leggermente diversi:

  • digiuno - inferiore a 5,6 mmol / l ( <100,8 мг/дл);
  • 2 ore dopo GTT orale - inferiore a 7,0 mmol / l ( <126 мг/дл).

La tolleranza al glucosio è considerata compromessa se la glicemia a digiuno è di 6,1 - 6,9 mmol / l, 2 ore dopo il carico - 7,8-11,0 mmol / l secondo l'OMS. I valori proposti da ADA sono rappresentati dai seguenti valori: a stomaco vuoto - 5,6-6,9 mmol / l, dopo 2 ore - 7,0-11,0 mmol / l.

donne

Nelle donne, i livelli di glucosio sono coerenti con gli standard generalmente accettati. Tuttavia, questi valori sono più soggetti a fluttuazioni durante il giorno, a causa dell'influenza dello sfondo ormonale, una percezione emotiva più pronunciata. Lo zucchero può aumentare leggermente durante i giorni critici della gravidanza, che è considerato un processo assolutamente fisiologico.

maschi

Gli uomini sono anche caratterizzati da concentrazioni che non differiscono da standard classici e categorie di età. Se il soggetto è a rischio di diabete e tutti gli indicatori sono normali, è consigliabile condurre un sondaggio con una frequenza di almeno 1 volta all'anno.

I valori normali nei bambini di età inferiore ai 14 corrispondono a 3,3-5,6 mmol / l, e nei neonati, 2,8-4,4 mmol / l.

Per i bambini, il calcolo del volume richiesto di glucosio anidro secco per GTT viene effettuato come segue: 1,75 g per 1 chilogrammo di peso corporeo, ma nel volume totale non più di 75 grammi. Se il bambino pesa 43 chilogrammi e più, usa il solito dosaggio, come per gli adulti.

Il rischio di sviluppare iperglicemia è aumentato nei bambini con sovrappeso e un fattore di rischio aggiuntivo per il diabete mellito (ereditarietà gravata, bassa attività fisica, dieta malsana, ecc.). Tuttavia, tali violazioni sono spesso transitorie e richiedono una definizione dinamica.

Indicatori di glucosio nel diabete

Secondo i dati forniti dall'Organizzazione mondiale della sanità, la diagnosi di diabete mellito è confermata dai seguenti valori di glucosio nel siero:

  • a digiuno - 7 o più mmol / l (≥126 mg / dL);
  • 2 ore dopo GTT - 11,1 o più mmol / l (≥200 mg / dl).

I criteri per l'American Diabetic Association sono pienamente coerenti con quanto sopra.

Il processo diagnostico prevede la determinazione ripetuta della glicemia negli altri giorni. Nel debutto dello stato patologico e del suo scompenso, le misurazioni per la tolleranza al glucosio vengono effettuate con particolare frequenza.

Immediatamente, la diagnosi viene effettuata in caso di sintomi classici della malattia (polidipsia, secchezza delle fauci, aumento della minzione, perdita di peso, acuità visiva) e misurazioni casuali del glucosio (indipendentemente dall'assunzione di cibo, ora del giorno) superiori a 11,1 mmol / l dall'assunzione di cibo.

Misurare la glicemia per confermare o escludere il diabete non è pratico da eseguire:

  • in caso di esordio o esacerbazione di qualsiasi malattia, infortunio o intervento chirurgico;
  • con uso a breve termine di farmaci che aumentano la glicemia (glucocorticosteroidi, ormoni tiroidei, statine, diuretici tiazidici, beta-bloccanti, contraccettivi orali, trattamento dell'HIV, acido nicotinico, alfa e beta-adrenomimetici);
  • in pazienti con danno epatico cirrotico.

In assenza di iperglicemia non ambigua, il risultato è confermato da un altro test.

Test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza

Nelle donne in gravidanza con diabete mellito non precedentemente stabilito, lo studio per identificare la variante gestazionale della malattia viene effettuato alla settimana 24-28 utilizzando il test di tolleranza al glucosio (misurazione dei livelli di glucosio plasmatico di 2 ore con un carico di 75-100 grammi di glucosio) e valutando il significato diagnostico.

I valori della glicemia durante la gravidanza sono normalmente:

  • a stomaco vuoto - inferiore a 5,1 mmol / l ( <91,8 мг/дл);
  • 1 ora dopo GTT - inferiore a 10 mmol / l ( <180 мг/дл);
  • 2 ore dopo GTT - inferiore a 8,5 mmol / l ( <153 мг/дл).

Il diabete mellito gestazionale è stabilito al ricevimento di tali risultati:

  • a stomaco vuoto - 5,1 mmol / l ed oltre (≥91,8 mg / dl), ma inferiore a 7,0 mmol / l (126 mg / dl);
  • 1 ora dopo GTT - 10 mmol / L e oltre (≥180 mg / dL);
  • 2 ore dopo GTT - 8,5 mmol / L e più (≥153 mg / dL), ma meno di 11,1 mmol / L (200 mg / dL).

Una vigilanza speciale e una frequenza più alta di esame dovrebbero essere nelle donne in gravidanza alle seguenti condizioni:

  • superare il valore consentito dell'indice di massa corporea (superiore a 30 kg / m2);
  • la presenza di diabete gestazionale in gravidanze precedenti;
  • predisposizione genetica (la famiglia immediata ha il diabete);
  • la nascita di un feto grande più di 4 chilogrammi nell'anamnesi;
  • ipertensione arteriosa (pressione arteriosa sistolica superiore a 140 mm Hg, diastolica - superiore a 90 mm Hg);
  • sindrome dell'ovaio policistico;
  • dermatosi (escrescenze cutanee scure nelle pieghe ascellari, cervicali, inguinali).

Non è consigliabile eseguire GTT se:

  • la gravidanza soffre di tossicosi, accompagnata da vomito e nausea;
  • una donna è costretta a mantenere il riposo a letto costante;
  • è presente una fase attiva della malattia pancreatica infiammatoria;
  • ci sono segni di un periodo acuto di una malattia infettiva.

Va tenuto presente che le donne incinte sono inclini a condizioni in cui i livelli di glucosio possono essere abbassati. Ad esempio, lo sforzo fisico può portare a questo stato, poiché il corpo sta intensivamente spendendo riserve di energia.

Quale medico contattare con i risultati del test

Dopo aver ricevuto i risultati di GTT, il paziente può rivolgersi a un medico generico, un medico generico per interpretare i test e determinare ulteriori tattiche o direttamente a un endocrinologo.

Lo specialista trarrà una conclusione sulla base della quale potrebbe essere necessario un ulteriore esame (per esempio, determinare il livello di emoglobina glicosilata, peptide C), chiarire o smentire la diagnosi, formulare raccomandazioni riguardanti modifiche dello stile di vita, farmaci e ulteriore controllo della concentrazione di zucchero nel sangue.

In altri casi, nefrologi, cardiologi, ginecologi, neuropatologi e altri medici possono prescrivere un test di tolleranza al glucosio, poiché l'iperglicemia è caratterizzata da danni a un'ampia gamma di organi e sistemi.

Test di tolleranza al glucosio (carico di glucosio): metodi e risultati

Il test di tolleranza al glucosio (carico di glucosio) (GTT, GNT, "carico di zucchero") è un sondaggio con l'introduzione di una certa dose di glucosio per testare la funzione del pancreas per ridurre la glicemia (glicemia) per 2 ore dopo la somministrazione.

Nelle cellule beta del pancreas viene prodotta l'insulina ormone, che abbassa i livelli di zucchero nel sangue. I sintomi clinici del diabete mellito compaiono quando più dell'80-90% di tutte le cellule beta è interessato.

Il test di tolleranza al glucosio è:

  • orale (orale) - il glucosio è assunto per via orale (per os - attraverso la bocca),
  • endovenosa - viene eseguita molto raramente.

Questa pagina descrive solo il test orale (orale) di tolleranza al glucosio.

testimonianza

Il test di tolleranza al glucosio viene effettuato a livello glicemico normale e borderline (al limite superiore della norma) per distinguere il diabete mellito e la ridotta tolleranza al glucosio * (prediabete). * Tolleranza - maggiore tolleranza, indifferenza.

Il test è raccomandato se l'iperglicemia è stata precedentemente registrata almeno una volta durante una situazione stressante (infarto miocardico, ictus, polmonite, ecc.). Il test viene eseguito dopo la stabilizzazione dello stato.

  • Normalmente, il livello di zucchero a stomaco vuoto è 3,3-5,5 mmol / l incluso (nel sangue intero venoso e capillare),
  • a livello di 5,6-6,0 mmol / l implica glucosio a digiuno alterato,
  • da 6.1 e sopra - diabete.

1) i glucometri non sono adatti per la diagnosi! Forniscono risultati molto imprecisi (la differenza nello stesso caso raggiunge spesso 1 mmol / l e oltre) e può essere utilizzata solo per controllare il decorso e il trattamento del diabete.

2) NABIATCHAK Il livello di zucchero nel sangue venoso intero [dalla vena cubitale] e nel sangue intero capillare [dal dito] è lo stesso. DOPO IL CIBO, il glucosio viene assorbito attivamente dai tessuti, quindi il glucosio è 1-2 mmol / l in meno nel sangue venoso rispetto al sangue capillare. Nel plasma sanguigno, il glucosio è sempre maggiore di circa lo stesso sangue intero di circa 1 mmol / l.

Si noti che il test di tolleranza al glucosio è un test di stress in cui le cellule beta del pancreas sono sottoposte a stress significativo, che contribuisce al loro esaurimento. Senza necessità, questo test è preferibilmente non eseguito.

Controindicazioni

  • Condizione seria generale
  • malattie infiammatorie (il glucosio elevato contribuisce alla suppurazione),
  • in caso di violazione del passaggio del cibo dopo operazioni sullo stomaco (poiché l'assorbimento è disturbato),
  • ulcere peptiche (acide) e morbo di Crohn (malattia infiammatoria cronica del tratto gastrointestinale),
  • addome acuto (dolore addominale che richiede osservazione e trattamento chirurgico),
  • stadio acuto di infarto miocardico, ictus emorragico ed edema cerebrale,
  • mancanza di potassio e magnesio (l'aumento dell'ingresso di questi ioni nella cellula è uno degli effetti dell'insulina),
  • rottura del fegato,
  • malattie endocrine accompagnate da un aumento dei livelli di glucosio nel sangue:
    1. acromegalia (aumento della produzione di somatotropina dopo la crescita del corpo),
    2. feocromocitoma (tumore benigno del midollo surrenale o dei nodi del sistema nervoso autonomo simpatico che secerne le catecolamine),
    3. Malattia di Cushing (aumento della secrezione di ormone adrenocorticotropo),
    4. ipertiroidismo (aumento della funzionalità tiroidea),
  • durante l'assunzione di farmaci che cambiano i livelli di glucosio nel sangue:
    1. acetazolamide (un farmaco per il trattamento del glaucoma, l'epilessia, l'edema),
    2. fenitoina (anticonvulsivante),
    3. beta-bloccanti,
    4. diuretici tiazidici (gruppo idroclorotiazide),
    5. contraccettivi orali,
    6. ormoni steroidei (glucocorticosteroidi).

formazione

Alcuni giorni prima dell'impasto tollerante al glucosio, è necessario assumere alimenti con un contenuto di carboidrati normale o elevato (da 150 go più). È un errore prima del test dello zucchero seguire una dieta a basso contenuto di carboidrati - questo darà un risultato sottovalutato del livello di glicemia!

Entro 3 giorni prima dello studio non prendere:

  • diuretico tiazidico,
  • contraccettivi orali,
  • glucocorticosteroidi.

Per 10-15 ore prima del test, non mangiare o bere alcolici.

Metodo di prova della tolleranza al glucosio

Si svolge al mattino. Di notte, prima del test di tolleranza al glucosio e fino alla fine, non fumare.

Il digiuno determina il livello di glucosio nel sangue.

Quindi il soggetto beve 75 g di glucosio in 300 ml di liquido per 5 minuti. La dose per i bambini: il glucosio disciolto in acqua in ragione di 1,75 g / kg (ma non più di 75 g, vale a dire quando il bambino 43 kg di peso di cui sopra e della dose "adulto").

glucosio misurata livello (glucosio nel sangue) ogni 30 minuti per evitare i picchi di glucosio nascoste (in un dato momento del livello di zucchero nel sangue non superi il 10 mmol / l) mancante.

Si prega di notare che durante il test si raccomanda un'attività fisica normale, cioè il soggetto non dovrebbe mentire e non dovrebbe lavorare attivamente fisicamente.

Cause di risultati errati

Un risultato falso negativo di GNT (livello zuccherino normale in un paziente con diabete) è possibile:

  • con assorbimento alterato (il glucosio non può entrare nel sangue in quantità sufficiente),
  • con una dieta ipocalorica (quando il soggetto si era limitato ai carboidrati o stava facendo la dieta per diversi giorni prima del test),
  • con un aumento dello sforzo fisico (un aumento del lavoro muscolare abbassa sempre i livelli di zucchero nel sangue).

Un risultato falso positivo (livello zuccherino elevato in una persona sana) è possibile:

  • soggetto a riposo a letto,
  • dopo un lungo digiuno.

Valutazione dei risultati

Ecco una valutazione dei risultati di GTT orale su sangue intero capillare (da un dito) secondo l'OMS, 1999.

Indicatori di traduzione del glucosio:

  • 18 mg / dl = 1 mmol / l,
  • 100 mg / dl = 1 g / l = 5,6 mmol / l,
  • per = decilitatore = 100 ml = 0,1 l.
  • norma: inferiore a 5,6 mmol / l (inferiore a 100 mg / dL),
  • glucosio a digiuno alterato: da 5,6 a 6,0 mmol / l (da 100 a

Alla fine ho completato l'articolo, ma in generale non ci sono abbastanza informazioni su questo test per descriverle più dettagliatamente.

30 novembre 2014 alle 15:09

"75 g di glucosio" - quando si esegue un test con zucchero normale, si ottengono 150 g di questo? Infatti, nella molecola solo 1 monomero di glucosio. O cosa ho sbagliato?

Risposta dell'autore del sito:

Hai ragione sul fatto che la molecola di saccarosio contiene 1 monomero di glucosio + 1 monomero di fruttosio. La massa molare di glucosio (e anche il fruttosio) è di 180 g / mol, ma la massa molare del saccarosio è di 342 g / mol. Pertanto, 75 g di glucosio sono 75/180 ≅ 0,42 moli di glucosio. Una quantità simile di glucosio sarà contenuta in 0,42 x 342 = 144 g di saccarosio (e non in 150 g, come suggerito).

Tuttavia, quando si esegue un test, NON usare zucchero invece di fruttosio. Ciò è dovuto al fatto che il saccarosio viene prima scisso dall'alfa-glucosidasi dell'intestino tenue e solo successivamente assorbito. L'attività dell'enzima può differire in persone diverse, il che porterà a risultati diversi del test di tolleranza al glucosio.

Non è necessario sostituire il glucosio con lo zucchero. Le farmacie vendono compresse di glucosio da 15 g ciascuna (5 unità ciascuna) e una soluzione di glucosio al 40% per le infusioni (250 ml ciascuna). Non c'è alcun problema a trovare il glucosio per il test del carico di glucosio (sono necessari 75 g di glucosio per 300 ml di liquido, che è una soluzione di circa il 25%).

14 marzo 2015 alle 8:24

E 'normale che lo stato successivo dopo il test: vertigini, tremori gambe - in aggiunta è diventato un cotone - una grave debolezza, sudorazione - corsi d'acqua e del collo e del viso? Tutto questo è apparso da qualche parte in un'ora e un po 'dopo aver superato l'analisi. Ma questo era un avvertimento che ci saranno alcuni molto forte calo della pressione atmosferica e la gente reagire ad essa bisogna stare attenti. Mi sento così. Inoltre, ho sperimentato un leggero capogiro già al mattino, anche prima di questo test. Dopo il test, mi sono sentito incredibilmente meraviglioso, quindi non sono andato a casa immediatamente, ma sono andato a fare shopping. E sulla via del ritorno tutto questo è successo a me. Sono stato costretto a chiamare casa per mandarmi ad incontrare. Il risultato del test si trova solo in due giorni, come ora, il fine settimana, ma uno stato di mi spaventò.

Risposta dell'autore del sito:

Descritto la sua condizione (debolezza grave, sudorazione, fame) causata da ipoglicemia. Durante il carico di glucosio di glucosio nel sangue aumenta drammaticamente il livello, il pancreas in risposta a generare grandi quantità di insulina, che è il motivo per cui, dopo la cessazione del ricevimento di glucosio nel suo livello nel sangue scende rapidamente, e non ci sono sintomi che hai descritto. Il trattamento è semplice - mangiare (bere) qualcosa di dolce (0,5-1 cucchiaino di zucchero) o semplicemente per stare in silenzio fino a quando il sistema endocrino tramite ormoni contrainsular leggermente aumentare i livelli di zucchero nel sangue. A giudicare dal forte calo dei livelli di glucosio, il pancreas funziona normalmente, ei risultati dei test dovrebbe essere buona (senza diabete).

24 giugno 2015 alle 22:19

Ieri, il centro medico ha condotto questo test sospettando un errore (penso il più difficile) nella sua tecnologia. Questo test è stato fatto circa cinque anni fa in un altro centro, ricordo come è stato eseguito. Ieri l'infermiera ha detto che tutto il fluido con glucosio dovrebbe essere bevuto in porzioni per 2 ore (questo è quello che mi ha sorpreso). L'ultima porzione ha bevuto 30 minuti prima della ri-analisi del sangue. Mi ha detto che ne aveva bisogno. Il risultato ha mostrato 10 (il sangue è stato prelevato dal dito). Dal tuo articolo ora capisco che la procedura è stata eseguita in modo errato. Voglio andare al centro e accusare lo staff di incompetenza. Quando riesco a rieseguire questo test, è molto importante.

Risposta dell'autore del sito:

Il glucosio sciolto in acqua deve essere bevuto in non più di 5 minuti. Puoi ripetere il test tra qualche giorno. Questo è un carico considerevole sul pancreas, quindi è indesiderabile abusarne. E hai bisogno di contattare la direzione del centro medico in modo che venga corretta la metodologia di esecuzione.

1 luglio 2015 alle 22:29

Questo test di maternità è obbligatorio? Cosa può succedere se non lo passi in 24-28 settimane?

No, questo test non è obbligatorio per le donne in gravidanza e viene somministrato solo in caso di sospetti problemi con il pancreas. Ma per tutte le donne in gravidanza, il monitoraggio periodico dei livelli di zucchero nel sangue è obbligatorio.

19 dicembre 2015 alle 19:49

Adulti 75 g di glucosio diluita in 300 ml di acqua, e per neonati 1,75 g per 1 kg di peso corporeo, e sciogliere anche in 300 ml di acqua o di acqua in due volte meno se designato 35 g di glucosio bambino di 20 kg?

Risposta dell'autore del sito:

È proporzionalmente meno - nel tuo caso 140 ml.

14 gennaio 2016 alle 11:39

È possibile eseguire uno stress test di tolleranza al glucosio a casa con un glucometro?

Risposta dell'autore del sito:

Teoricamente possibile. Tuttavia, lo strumento misura in modo meno preciso rispetto al metodo enzimatico utilizzato nei laboratori, pertanto il risultato finale potrebbe non essere accurato. Inoltre, il test di tolleranza al glucosio crea un carico elevato sul pancreas, quindi è meglio non farlo senza un serio bisogno.

27 febbraio 2016 alle 06:51

Comprato in farmacia come prescritto da un medico 190,0 glucosio al 40%, ma non una parola che dovrebbe essere diluito con acqua e bere in quel modo. Ho capito bene?

Risposta dell'autore del sito:

190 g di soluzione di glucosio al 40% contengono 190 * 0,4 = 76 g di glucosio. Secondo il metodo, durante GTT vengono bevuti 75 g di glucosio in 300 ml di liquido. Pertanto, è necessario aggiungere acqua a un volume di 300 ml e agitare.

2 giugno 2016 alle 13:48

Dimmi, se il glucosio non si scioglie in 300 ml di acqua, ma in 100-150 ml per gli adulti, questo può influenzare il risultato?

Risposta dell'autore del sito:

Sì, può influenzare il risultato a causa di una diversa velocità di assorbimento nel tratto gastrointestinale.

18 dicembre 2016 alle 22:14

È un esame del sangue di glucosio glicemico senza glutine con glucosio dopo 2 ore di violazione, ma non ogni 30 minuti, dopo aver preso acqua con glucosio e con epatite del fegato?

Risposta dell'autore del sito:

Sì, questa è una violazione della procedura. È possibile saltare il picco significativo di glucosio (vedere l'immagine con diverse curve di zucchero per diverse malattie).

20 gennaio 2017 alle 11:49

E 'possibile mangiare zucchero sopra lo zucchero dopo il carico di glucosio, o si tratta di un errore di laboratorio?

Risposta dell'autore del sito:

Sì forse. C'è un termine "glucosio a digiuno alterato", si riferisce a prediabete.

11 settembre 2017 alle 19:14

Skіlki menі potrіbno dati ditinі ml. Bere il 40% di glucosio per il test, quindi è 36 kg?

Risposta dell'autore del sito:

Il dosaggio per i bambini: il glucosio disciolto in acqua in ragione di 1,75 g / kg (ma non più di 75 g, vale a dire quando il bambino 43 kg di peso di cui sopra e della dose "adulto").

1,75 x 36 = 63 g di glucosio sono necessari per un bambino di 36 kg.
63 / 0,4 = 157,5 g (non ml) di glucosio al 40%.

Scrivi il tuo commento:

© Blog medico di emergenza, 2007 - 2017. Informativa sulla privacy.
Alimentato da WordPress. Design di Cordobo (con modifiche).

Test di tolleranza al glucosio (test di tolleranza al glucosio): norma di interpretazione Significato durante la gravidanza

Condividi nuove informazioni in:

contenuto:

Test di tolleranza al glucosio. Cos'è questo?

Il test di tolleranza al glucosio (GTT) è un metodo di ricerca di laboratorio utilizzato in endocrinologia per la diagnosi di ridotta tolleranza al glucosio (pre-diabete) e diabete. In sostanza, viene determinata la capacità del corpo di assorbire il glucosio (zucchero)

Con il metodo di somministrazione di glucosio si distinguono:

  • orale (da lat. per os) (oGTT) e
  • test di tolleranza al glucosio per via endovenosa.

Determinazione del livello di glucosio nel plasma sanguigno a stomaco vuoto e ogni 30 minuti per 2 ore dopo il carico di carboidrati, utilizzato per la diagnosi di diabete mellito, ridotta tolleranza al glucosio.

Metodi per analizzare la tolleranza al glucosio

  • Al paziente viene dato di consumare una certa quantità di zucchero (glucosio). Questa quantità è chiamata il carico di carboidrati standard, è 75 g di glucosio (50 e 100 g sono usati meno frequentemente)
  • Vale la pena notare che durante l'analisi, il livello di glucosio viene misurato a stomaco vuoto e quindi ogni 30 minuti per 2 ore dopo il carico di carboidrati (glucosio).
  • Pertanto, l'analisi viene eseguita su 5 punti: a stomaco vuoto, quindi dopo 30, 60, 90 e 120 minuti (test classico).
  • A seconda della situazione, l'analisi può essere eseguita su tre o due punti.

Qual è la ridotta tolleranza al glucosio?

  • moderato aumento della glicemia a digiuno (al di sotto della soglia diagnostica per il diabete),
  • comparsa episodica di glucosio nelle urine senza aumento di glucosio a digiuno,
  • sintomi del diabete senza iperglicemia o glicosuria registrata,
  • l'aspetto del glucosio nelle urine durante la gravidanza,
  • tireotossicosi,
  • malattia del fegato o infezioni
  • neuropatia o
  • retinopatia di origine sconosciuta.

Valori OK

I valori sono normali (nessun diabete)

Decifrare il risultato

Concentrazione di glucosio 2 ore dopo l'ingestione di glucosio:

  • 11,1 mmol / l - diabete

Motivi per l'aumento dei livelli di glucosio:

  • ridotta tolleranza al glucosio;
  • diabete mellito;
  • un risultato falso positivo è una recente malattia acuta, un intervento chirurgico o qualche altra situazione stressante.

Cause di bassi livelli di glucosio:

  • diabete compensato.

Come passare l'analisi?

Si raccomanda di donare il sangue al mattino (da 8 a 11 ore), rigorosamente a stomaco vuoto (almeno 8 e non più di 14 ore di digiuno, si può bere acqua). Alla vigilia evitare il sovraccarico di cibo.
  • Durante i 3 giorni precedenti il ​​giorno del test tollerante il glucosio, è necessario seguire la dieta abituale senza limitare i carboidrati; eliminare i fattori che possono causare la disidratazione dell'organismo (regime di consumo inadeguato, aumento dell'attività fisica, presenza di disturbi intestinali).
  • Tre giorni prima dello studio, è necessario astenersi dall'assumere farmaci, il cui uso può influenzare il risultato dello studio (salicilati, contraccettivi orali, tiazidici, corticosteroidi, fenotiazina, litio, metapirone, vitamina "C", ecc.).
  • Attenzione! L'annullamento di medicine è fatto solo dopo consultazione preliminare del paziente con un dottore!
  • Alla vigilia delle 24 ore precedenti allo studio è controindicato l'alcol.
  • Il test di tolleranza al glucosio non viene eseguito su bambini sotto i 14 anni di età.

Indicazioni per

  • Quando si esaminano pazienti con fattori di rischio per diabete mellito (stile di vita sedentario, obesità, presenza di un paziente diabetico con un parente di prima linea, ipertensione e altre malattie del sistema cardiovascolare, disturbi dello spettro lipidico, ridotta tolleranza al glucosio).
  • Sovrappeso (peso corporeo).
  • L'aterosclerosi.
  • Ipertensione.
  • Gotta.
  • Parenti stretti di pazienti con diabete.
  • Donne che hanno avuto aborti spontanei, parto prematuro, neonati molto grandi o bambini con disabilità dello sviluppo, neonati nati morti, diabete mellito durante la gravidanza.
  • Sindrome metabolica
  • Malattia epatica cronica.
  • Ovaio policistico.
  • Neuropatia di eziologia poco chiara.
  • Uso a lungo termine di diuretici, glucocorticoidi, estrogeni sintetici.
  • Paradontosi cronica e foruncolosi.

Analisi per la tolleranza al glucosio durante la gravidanza

Quando si registra e si raccolgono informazioni sulla salute di una donna incinta, può essere possibile superare tale test prima, all'inizio della gravidanza. Con un risultato positivo, queste donne osservano l'intera gravidanza e scrivono le raccomandazioni e le procedure necessarie per regolare il livello di glucosio nel corpo.

Esiste un certo gruppo di rischio, che attira principalmente l'attenzione al momento della registrazione. Include le donne incinte che hanno:

  • il diabete mellito può essere rintracciato per ereditarietà (non acquisito, ma congenito);
  • la presenza di eccesso di peso in una donna incinta e il grado di obesità;
  • ci furono primi aborti e morti di nascite;
  • la presenza di un grande feto durante l'ultimo parto (preso in considerazione se il peso del feto superava i quattro chilogrammi);
  • tardiva preeclampsia, presenza di malattie infettive croniche del sistema urinario;
  • gravidanza tardiva (vengono contate le donne sopra i trentacinque anni).

Quelle donne che non rientrano in questa lista, superano il test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza solo all'inizio del terzo trimestre, all'inizio della ventottesima settimana.

Condividi nuove informazioni con amici e conoscenti in:

Test di tolleranza al glucosio (come passare, risultati e velocità)

Il test di tolleranza al glucosio (GTT) è utilizzato non solo come uno dei metodi di laboratorio per diagnosticare il diabete, ma anche come uno dei metodi di autocontrollo.

A causa del fatto che riflette il livello di glucosio nel sangue con l'uso di un minimo di mezzi, è facile e sicuro da usare non solo per i diabetici o le persone sane, ma anche per le donne in gravidanza che sono a lungo termine.

La relativa semplicità del test lo rende facilmente disponibile. Può prendere sia gli adulti che i bambini dai 14 anni di età e, in base a determinati requisiti, il risultato finale sarà il più chiaro possibile.

Quindi, qual è questo test, perché è necessario, come prenderlo e qual è la norma per i diabetici, le persone sane e le donne incinte? Capiamo

Tipi di test di tolleranza al glucosio

Seleziono diversi tipi di test:

  • orale (PGTT) o orale (OGTT)
  • endovenoso (VGTT)

Qual è la loro differenza fondamentale? Il fatto è che tutto sta nel metodo di introdurre i carboidrati. Il cosiddetto "carico di glucosio" viene prodotto dopo pochi minuti nel campo della prima raccolta di sangue, mentre vi verrà chiesto di bere acqua addolcita o riceverete una soluzione di glucosio per via endovenosa.

Il secondo tipo di HTT è usato molto raramente, perché la necessità di introdurre carboidrati nel sangue venoso è dovuta al fatto che il paziente non è in grado di bere acqua dolce da solo. Questa necessità sorge non così spesso. Ad esempio, in caso di grave tossicosi nelle donne in gravidanza, una donna può essere offerta per eseguire un "carico di glucosio" per via endovenosa. Inoltre, in quei pazienti che lamentano disturbi gastrointestinali, soggetti a una violazione rilevata dell'assorbimento di sostanze nel processo del metabolismo nutrizionale, è anche necessaria la somministrazione forzata di glucosio direttamente nel sangue.

Indicazioni GTT

I seguenti pazienti che potrebbero essere diagnosticati possono ricevere un referral per un'analisi da un terapeuta, ginecologo o endocrinologo e notare i seguenti disturbi:

  • sospetto diabete mellito di tipo 2 (nel processo di diagnosi), con l'effettiva presenza della malattia, nella selezione e regolazione del trattamento della "malattia da zucchero" (quando si analizzano risultati positivi o nessun effetto del trattamento);
  • diabete di tipo 1, nonché in autogestione;
  • sospetto diabete gestazionale o se è effettivamente presente;
  • prediabete;
  • sindrome metabolica;
  • alcuni malfunzionamenti nel lavoro dei seguenti organi: pancreas, ghiandole surrenali, ipofisi, fegato;
  • ridotta tolleranza al glucosio;
  • l'obesità;
  • altre malattie endocrine.

Il test si è mostrato bene non solo nel processo di raccolta dei dati in caso di sospette malattie endocrine, ma anche nella conduzione dell'autocontrollo.

Per tali scopi, è molto conveniente utilizzare analizzatori di sangue biochimici portatili o misuratori di glucosio nel sangue. Certo, a casa è possibile analizzare solo sangue intero. Allo stesso tempo, non bisogna dimenticare che qualsiasi analizzatore portatile consente una certa percentuale di errori e se si decide di donare il sangue venoso per analisi di laboratorio, gli indicatori saranno diversi.

Per mantenere l'autocontrollo, sarà sufficiente utilizzare analizzatori compatti, che, tra le altre cose, possono riflettere non solo il livello glicemico, ma anche il volume di emoglobina glicata (HbA1c). Ovviamente, il glucometro è un po 'più economico rispetto all'analizzatore biochimico del sangue espresso, che espande le possibilità di autocontrollo.

Controindicazioni per l'esecuzione di GTT

Non tutti sono autorizzati a fare questo test. Ad esempio, se una persona ha:

  • intolleranza al glucosio individuale;
  • malattie del tratto gastrointestinale (ad esempio, esacerbazione della pancreatite cronica si è verificata);
  • malattia infiammatoria o infettiva acuta;
  • tossicosi forte;
  • dopo il periodo operativo;
  • la necessità di riposare a letto.

Caratteristiche GTT

Abbiamo già capito in quali circostanze è possibile ottenere un rinvio per la consegna di un test tollerante al glucosio da laboratorio. Ora è il momento di capire come superare correttamente questo test.

Una delle caratteristiche più importanti è il fatto che il primo prelievo di sangue è fatto a stomaco vuoto e come una persona si è comportata prima che la donazione di sangue influenzi certamente il risultato finale. A causa di ciò, GTT può essere tranquillamente chiamato "capricci", perché è influenzato da quanto segue:

  • l'uso di bevande contenenti alcol (anche una piccola dose di alcol distorce i risultati);
  • fumo di tabacco;
  • lo sforzo fisico o la mancanza di ciò (se pratichi sport o conduca uno stile di vita inattivo);
  • quanto si mangia cibi zuccherati o si beve acqua (le abitudini alimentari influenzano direttamente questo test);
  • situazioni stressanti (frequenti esaurimenti nervosi, esperienze lavorative, a casa durante l'ammissione a un istituto di istruzione, nel processo di acquisizione di conoscenze o di esami, ecc.);
  • malattie infettive (ARI, ARVI, lieve raffreddore o rinite, influenza, mal di gola, ecc.);
  • condizione postoperatoria (quando una persona si riprende da un'operazione, è vietato per lui fare questo tipo di test);
  • farmaci (che influenzano lo stato mentale del paziente; farmaci ipoglicemizzanti, ormonali, stimolanti il ​​metabolismo e simili).

Come possiamo vedere, l'elenco delle circostanze che influenzano i risultati del test è molto lungo. È meglio informare il medico di quanto sopra.

A questo proposito, in aggiunta ad esso o come un tipo separato di diagnosi, vengono utilizzati

Può anche essere assunto durante la gravidanza, ma può mostrare un risultato falsamente alto a causa del fatto che si verificano cambiamenti troppo rapidi e gravi nel corpo di una donna incinta.

Come prendere

Questo test non è così difficile, anche se dura per 2 ore. La convenienza di un così lungo processo di raccolta dei dati è giustificata dal fatto che il livello di glucosio nel sangue non è costante, e il modo in cui è regolato dal pancreas dipende dal verdetto con cui il medico si ritroverà.

Effettuare il test di tolleranza al glucosio in più fasi:

1. prelievo di sangue a stomaco vuoto

Questa regola è obbligatoria per la conformità! Il digiuno dovrebbe durare da 8 a 12 ore, ma non oltre le 14 ore. Altrimenti, otterremo risultati inaffidabili, perché l'indicatore primario non è soggetto a ulteriori considerazioni e con esso sarà impossibile verificare l'ulteriore crescita e il declino della glicemia. Ecco perché donano sangue la mattina presto.

2. Carico di glucosio

Entro 5 minuti, il paziente beve "sciroppo di glucosio" o gli viene somministrata una soluzione dolce per via endovenosa (vedere Tipi di DTH).

Quando la soluzione di glucosio speciale al 50% VGTT viene somministrata per via endovenosa gradualmente da 2 a 4 minuti. O preparare una soluzione acquosa, che ha aggiunto 25 g di glucosio. Se parliamo di bambini, l'acqua dolce viene preparata al ritmo di 0,5 g / kg di peso corporeo ideale.

Quando PGTT, OGTT persone entro 5 minuti devono bere acqua calda dolce (250 - 300 ml), che ha sciolto 75 g di glucosio. Per le donne incinte, il dosaggio è diverso. Si dissolvono da 75 g a 100 g di glucosio. 1,75 g / kg di peso corporeo vengono sciolti in acqua nei bambini, ma non più di 75 g.

Gli asmatici o quelli che hanno l'angina, hanno avuto un ictus o un attacco di cuore, si raccomanda di usare 20 g di carboidrati veloci.

Il glucosio per l'impasto tollerante al glucosio è venduto in farmacia sotto forma di polvere

Non puoi caricare i carboidrati da solo!

Assicurati di consultare il medico prima di trarre conclusioni affrettate e di condurre un GTT non autorizzato con un carico a casa!

Con l'autocontrollo, è meglio prendere sangue la mattina a stomaco vuoto, dopo ogni pasto (non prima di 30 minuti) e prima di andare a dormire.

3. Raccolta del sangue ripetuta

In questa fase, produrre diversi campioni di sangue. In 60 minuti più volte prenderanno del sangue per l'analisi, e sarà possibile controllare le fluttuazioni del glucosio nel sangue, sulla base del quale sarà possibile trarre conclusioni.

Se almeno sai come vengono digeriti i carboidrati (cioè sai come assumere il metabolismo dei carboidrati), allora sarà facile intuire che il glucosio più veloce è consumato - meglio è il nostro pancreas. Se la "curva dello zucchero" rimane al picco per un tempo piuttosto lungo e praticamente non diminuisce, allora possiamo già parlare almeno dei prediabetes.

Anche se il risultato è stato positivo e in precedenza diagnosticato con diabete, non è un motivo per sconvolgere prima del tempo.

In effetti, il test di tolleranza al glucosio richiede sempre un nuovo test! Chiamalo molto preciso - è impossibile.

Il medico prescriverà la riconsegna dell'analisi, che, in base alle prove ottenute, sarà in grado di consigliare il paziente in qualche modo. Tali casi non sono infrequenti, quando l'analisi doveva essere eseguita da una a tre volte se non erano stati utilizzati altri metodi di diagnosi del diabete di tipo 2 o se non erano stati segnalati fattori precedentemente descritti nell'articolo (farmaci, donazione di sangue non a stomaco vuoto o ecc).

Risultati dei test, norma nel diabete e durante la gravidanza

metodi di test del sangue e dei suoi componenti

Diciamo subito che è necessario riconciliare la testimonianza, tenendo conto del tipo di sangue analizzato durante il test.

Può essere considerato come un intero sangue capillare e venoso. Tuttavia, i risultati non differiscono così tanto. Per esempio, se guardiamo al risultato dell'analisi del sangue intero, saranno un po 'meno di quelli ottenuti durante il test dei componenti del sangue ottenuti da una vena (nel plasma).

Con il sangue intero, tutto è chiaro: hanno punzecchiato un dito con un ago, preso una goccia di sangue per l'analisi biochimica. Per questi scopi, il sangue non richiede molto.

Il sistema venoso è un po 'diverso: il primo sangue viene prelevato da una vena in un tubo freddo (è meglio, ovviamente, utilizzare un tubo a vuoto, quindi non saranno necessarie frodi extra con conservazione del sangue), che contiene conservanti speciali che consentono di salvare il campione prima di testarlo. Questa è una fase molto importante, dal momento che i componenti in eccesso non devono essere mescolati con il sangue.

I conservanti di solito usano diversi:

  • fluoruro di sodio al tasso di 6 mg / ml di sangue intero

Rallenta i processi enzimatici nel sangue, e con tale dosaggio praticamente li ferma. Perché è necessario? Innanzitutto, non è per niente che il sangue viene inserito in un tubo freddo. Se hai già letto il nostro articolo sull'emoglobina glicata, allora sai che sotto l'azione del calore, l'emoglobina è "zuccherata", a condizione che il sangue contenga molto tempo una grande quantità di zucchero.

Inoltre, sotto l'azione del calore e con l'effettivo accesso dell'ossigeno, il sangue inizia a "deteriorarsi" più velocemente. Si ossida, diventa più tossico. Per evitare che ciò si verifichi, oltre al fluoruro di sodio, viene aggiunto un altro ingrediente al tubo.

Previene la coagulazione del sangue.

Quindi il tubo viene posto nel ghiaccio e viene preparata un'attrezzatura speciale per la separazione del sangue in componenti. Il plasma è necessario per farlo usando una centrifuga e, scusami per la tautologia, ha centrifugato il sangue. Il plasma è posto in un'altra provetta e l'analisi diretta sta già iniziando.

Tutte queste frodi devono essere eseguite rapidamente e entro un intervallo di trenta minuti. Se il plasma viene separato più tardi di questo tempo, allora il test può essere considerato fallito.

Inoltre, per quanto riguarda l'ulteriore processo di analisi del sangue capillare e venoso. In laboratorio possono utilizzare diversi approcci:

  • metodo della glucosio ossidasi (norma 3.1 - 5.2 mmol / litro);

Per dirla in modo molto semplice e approssimativo, si basa sull'ossidazione enzimatica con glucosio ossidasi, quando si forma il perossido di idrogeno in uscita. L'ortotolidina precedentemente incolore, sotto l'azione della perossidasi, acquisisce una tinta bluastra. Circa la concentrazione di glucosio "dice" la quantità di particelle pigmentate (dipinte). Più di loro - più alto è il livello di glucosio.

  • metodo di orthotoluidine (norma 3,3 - 5,5 mmol / litro)

Se nel primo caso esiste un processo ossidativo basato su una reazione enzimatica, qui l'azione avviene in un mezzo già acido e l'intensità della colorazione avviene sotto l'azione di una sostanza aromatica derivata dall'ammoniaca (questa è ortotoluidina). Si verifica una reazione organica specifica a seguito della quale le aldeidi glucidiche vengono ossidate. La quantità di glucosio è indicata dalla saturazione del colore della "sostanza" della soluzione ottenuta.

Il metodo dell'ortotoluidina è considerato più accurato, di conseguenza, è più spesso utilizzato nel processo di analisi del sangue al GTT.

In generale, ci sono molti metodi per determinare la glicemia, che sono usati per i test, e tutti sono divisi in diverse grandi categorie: colorimetrico (il secondo metodo, da noi considerato); enzimatico (il primo metodo da noi considerato); reduktometricheskie; elettrochimica; strisce reattive (utilizzate nei misuratori di glicemia e altri analizzatori portatili); misto.

il tasso di glucosio nelle persone sane e nel diabete

Divideremo immediatamente gli indici normalizzati in due sottosezioni: la norma del sangue venoso (analisi del plasma) e la norma del sangue intero capillare prelevato da un dito.

Test di tolleranza al glucosio

Il test di tolleranza al glucosio è un metodo di ricerca multi-step e piuttosto complicato, ma piuttosto informativo. Più spesso, è prescritto a persone a rischio di diabete o prediabete (malattia diagnosticata in parenti stretti, obesità, gravidanza).

I vantaggi del test di tolleranza al glucosio sono che il livello di carboidrati nel sangue è determinato a stomaco vuoto e dopo aver assunto una soluzione di glucosio.

Pertanto, è possibile identificare non solo il livello iniziale di zucchero nel sangue, ma anche tracciare il bisogno del corpo per esso.

Tipi di test

Oltre al test standard di tolleranza al glucosio, con risultati discutibili, il medico può prescrivere un test di tolleranza al glucosio prednisone, che è un tipo di studio di tolleranza al glucosio che utilizza corticosteroidi.

Ci sono anche differenze nella concentrazione della soluzione di glucosio per il test. Ad esempio, per gli adulti utilizzare uno sciroppo di 75 g di glucosio e per i bambini - al tasso di 1,75 g per kg di peso corporeo.

Indicazioni per

Per l'implementazione delle funzioni il nostro corpo ha bisogno di energia, il cui principale substrato è il glucosio. Normalmente, la sua quantità nel sangue può variare da 3,5 mmol / l a 5,5 mmol / l.

Nel caso in cui il livello dello zucchero superi il limite superiore del normale in base ai risultati di un esame del sangue standard, si afferma una condizione pre-diabetica e dopo un aumento critico del livello (superiore a 6,1 mmol / l), il paziente è a rischio e sono previsti studi speciali.

Diversi fattori possono influenzare i livelli di glucosio nel sangue:

  • Cibo irrazionale con una predominanza di cibi ricchi di zucchero raffinato;
  • lo stress;
  • Abuso di alcool;
  • Mancanza di sforzo fisico;
  • Malattie endocrine;
  • Predisposizione genetica;
  • la gravidanza;
  • L'obesità.

In conformità con questo, il gruppo di rischio è determinato.

La metodologia del

Dodici ore prima del test di tolleranza al glucosio (standard), si dovrebbe rifiutare di mangiare, cercare di ridurre l'assunzione di liquidi.

È severamente vietato bere alcolici il giorno prima dello studio, fumare, bere caffè.

Uno studio sulla tolleranza al glucosio è indesiderabile durante le mestruazioni. È necessario limitare l'uso di farmaci alla vigilia del test, in quanto alcuni possono aumentare i livelli di glucosio (corticosteroidi, contraccettivi orali, rifampicina, albuterolo) e altri (aspirina, antistaminici, spironolattone), al contrario, diminuire.

Il test di tolleranza al glucosio non viene eseguito in presenza di malattie acute (raffreddore, infezioni virali respiratorie acute, esacerbazione di malattie croniche). I pazienti con asma, angina pectoris o con un recente ictus o infarto, al posto della soluzione di glucosio, ricevono carboidrati semplici a una dose di venti grammi.

Inizialmente, viene determinato il livello iniziale di zucchero. Per questo digiuno viene presa la prima porzione di sangue da una vena. Successivamente, al paziente viene somministrata una porzione di glucosio (calcolo basato sulla fascia di età). Per le prossime due ore è vietato mangiare, fumare, bere o fare esercizio fisico. In caso contrario, i risultati del test sono considerati non validi.

La seconda porzione di sangue da una vena mostra la capacità delle cellule del corpo di consumare molecole di glucosio. Nel diabete, i risultati del secondo aumento del campione marcatamente e praticamente non diminuiscono col tempo.

Norme e decodifica

Quando si esegue un test di tolleranza al glucosio, è considerato normale se la quantità di zucchero nella prima porzione di sangue è entro 5,5 mmol / l, e nel secondo - meno di 7,8 mmol / l.

Se nel primo campione la quantità di glucosio è 5,5 mmol / l - 6,7 mmol / l, e dopo 2 ore - fino a 11,1 mmol / l, allora si tratta di una violazione della tolleranza al glucosio (prediabete).

La diagnosi di diabete si effettua se più di 6,7 mmol / l di glucosio è determinato in una porzione di sangue a digiuno e dopo due ore in 11,1 mmol / l; o se, nel primo studio, il livello di zucchero nel sangue è superiore a 7 mmol / l.

Cosa succede se i risultati del test sono cattivi

Quando viene rilevato un disturbo del metabolismo dei carboidrati durante il test di tolleranza al glucosio, l'endocrinologo può prescrivere un test ripetuto o una versione complicata utilizzando corticosteroidi. Tuttavia, la tecnica è abbastanza accurata e i risultati cancellati possono essere solo se le prescrizioni del medico non vengono seguite.

Con scarsi risultati, il paziente viene inviato per consultazione ad un endocrinologo, che prescriverà un trattamento adeguato o una correzione della condizione pre-diabetica.

Altri Articoli Sul Diabete

Le persone con diabete devono essere estremamente attenti quando scelgono i dessert. Pancakes per diabetici - una buona opzione quando vuoi un dolce, perché puoi cucinarli, seguendo le raccomandazioni dei nutrizionisti e non preoccuparti di ciò, mangiarne uno, diventerà immediatamente cattivo.

Per i pazienti con diabete, è vitale condurre un test della glicemia ogni giorno per monitorare le condizioni del corpo.

Periodicamente, per una ragione o per l'altra, vari prodotti salgono sull'onda della popolarità del consumatore. C'è un crescente interesse per loro, ognuno sta esplorando proprietà esclusive, cercando di acquisire questo prodotto e metterlo in pratica.