loader

Principale

Complicazioni

Cos'è l'insulina: quale corpo produce un ormone, il meccanismo d'azione nel corpo e le indicazioni per l'iniezione

Il livello ormonale ideale è la base per il pieno sviluppo del corpo umano. Uno degli ormoni chiave del corpo umano è l'insulina. La sua mancanza o eccedenza porta a conseguenze negative. Il diabete mellito e l'ipoglicemia sono i due estremi che diventano compagni spiacevoli permanenti del corpo umano, ignorando le informazioni su cosa sia l'insulina e quale dovrebbe essere il suo livello.

Insulina ormonale

L'onore di creare i primi lavori che hanno posto la strada alla scoperta dell'ormone appartiene allo scienziato russo Leonid Sobolev, che nel 1900 propose di usare il pancreas per ottenere un farmaco antidiabetico e diede il concetto di cosa fosse l'insulina. Più di 20 anni sono stati spesi per ulteriori ricerche e, dopo il 1923, è iniziata la produzione industriale di insulina. Oggi l'ormone è ben studiato dalla scienza. Prende parte ai processi di scissione dei carboidrati, responsabili del metabolismo e della sintesi dei grassi.

Quale corpo produce insulina

L'organo che produce insulina è il pancreas, dove i conglomerati di cellule B sono noti al mondo scientifico sotto il nome di Lawrence Islands o Isole Pancreatiche. La massa specifica delle cellule è piccola e costituisce solo il 3% della massa totale del pancreas. L'insulina è prodotta dalle cellule beta e il sottotipo proinsulina è rilasciato dall'ormone.

Qual è il sottotipo di insulina non è completamente noto. Lo stesso ormone, prima di assumere la forma finale, entra nel complesso cellulare del Golgi, dove viene raffinato allo stato di un ormone a tutti gli efetti. Il processo è completato quando l'ormone viene posto in speciali granuli del pancreas, dove viene conservato fino a quando la persona mangia. La risorsa B-cell è limitata e rapidamente esaurita quando una persona abusa di cibi semplici di carboidrati, che è la causa del diabete.

effetto

Qual è l'insulina ormonale - è il più importante regolatore metabolico. Senza di esso, il glucosio che viene dal cibo nel corpo non può entrare nella cellula. L'ormone aumenta la permeabilità delle membrane cellulari, in conseguenza del quale il glucosio viene assorbito nel corpo cellulare. Allo stesso tempo, l'ormone contribuisce alla conversione del glucosio in glicogeno - un polisaccaride, che contiene una riserva di energia che viene utilizzata dal corpo umano secondo necessità.

funzioni

Le funzioni dell'insulina sono diverse. Fornisce le cellule muscolari, influenzando i processi di metabolismo delle proteine ​​e dei grassi. L'ormone svolge il ruolo di un informatore del cervello, che secondo i recettori determina la necessità di carboidrati veloci: se c'è molto di questo, il cervello conclude che le cellule stanno morendo di fame e hai bisogno di creare riserve. Effetto dell'insulina sul corpo:

  1. Non consente di scomporre importanti aminoacidi in zuccheri semplici.
  2. Migliora la sintesi proteica - la base della vita.
  3. Non consente alle proteine ​​nei muscoli di disgregarsi, previene l'atrofia muscolare - un effetto anabolico.
  4. Limita l'accumulo di corpi chetonici, una quantità eccessiva dei quali è mortalmente pericolosa per l'uomo.
  5. Promuove il trasporto di ioni di potassio e magnesio.

Il ruolo dell'insulina negli esseri umani

Una carenza di un ormone è associata a una malattia chiamata diabete. Chi soffre di questa malattia è costretto a iniettare regolarmente dosi di insulina aggiuntive nel sangue. L'altro estremo è un surplus dell'ormone, l'ipoglicemia. Questa malattia porta ad un aumento della pressione sanguigna e una diminuzione dell'elasticità dei vasi sanguigni. Migliora l'aumento della secrezione di insulina dell'ormone glucagone, prodotto dalle cellule alfa delle isole di Langerhans del pancreas.

Tessuti insulino-dipendenti

L'insulina stimola la produzione di proteine ​​nei muscoli, senza la quale il tessuto muscolare non è in grado di svilupparsi. La formazione di tessuto adiposo, che normalmente svolge funzioni vitali, è impossibile senza un ormone. I pazienti che hanno iniziato il diabete, sono affetti da chetoacidosi - una forma di disordine metabolico, in cui vi è uno shock di fame intracellulare.

Livello di insulina nel sangue

Le funzioni dell'insulina includono il sostegno della giusta quantità di glucosio nel sangue, la regolazione del metabolismo di grassi e proteine ​​e la trasformazione dei nutrienti in massa muscolare. Al livello normale della sostanza, si verifica quanto segue:

  • sintesi proteica per costruire muscoli;
  • l'equilibrio di metabolismo e catabolismo è mantenuto;
  • stimola la sintesi del glicogeno, aumentando la resistenza e la rigenerazione delle cellule muscolari;
  • Aminoacidi, glucosio, potassio entrano nelle cellule.

norma

La concentrazione di insulina viene misurata in μU / ml (0,04082 mg di una sostanza cristallina viene prelevata per unità). Le persone sane hanno un punteggio di 3-25 unità del genere. Per i bambini è consentita una riduzione fino a 3-20 ICU / ml. Nelle donne in gravidanza, il tasso è diverso - 6-27 ICU / ml, negli anziani oltre i 60 anni, questa cifra è 6-35. Cambiare la norma indica la presenza di gravi malattie.

accresciuta

L'eccesso prolungato di livelli normali di insulina minaccia di cambiamenti irreversibili patologici. Questa condizione si verifica a causa di un calo dei livelli di zucchero. Capire l'eccesso di concentrazione di insulina può essere motivato da: tremore, sudorazione, battito cardiaco accelerato, attacchi improvvisi di fame, nausea, svenimento, coma. I seguenti fattori influenzano l'aumento dei livelli ormonali:

  • esercizio intenso;
  • stress cronico;
  • malattie del fegato e del pancreas;
  • l'obesità;
  • violazione della resistenza delle cellule ai carboidrati;
  • ovaie policistiche;
  • fallimento della ghiandola pituitaria;
  • cancro e tumori surrenali benigni.

basso

La diminuzione della concentrazione di insulina è dovuta a stress, intenso sforzo fisico, esaurimento nervoso, consumo giornaliero di grandi quantità di carboidrati raffinati. La carenza di insulina blocca l'assorbimento di glucosio, aumentandone la concentrazione. Di conseguenza, c'è una forte sete, ansia, attacchi improvvisi di fame, irritabilità e minzione frequente. A causa di sintomi simili di insulina bassa e alta, la diagnosi viene effettuata da studi speciali.

Cosa rende l'insulina per i diabetici

La questione delle materie prime per la produzione dell'ormone preoccupa molti pazienti. L'insulina nel corpo umano è prodotta dal pancreas e i seguenti tipi di prodotti ottenuti artificialmente:

  1. Maiale o bovino - origine animale. Per la produzione di animali pancreas usati. Nella preparazione delle materie prime del maiale c'è proinsulina, che non può essere separata, diventa una fonte di reazioni allergiche.
  2. Biosintetico o modificato con carne di maiale - la preparazione semisintetica è ottenuta sostituendo gli amminoacidi. I vantaggi includono la compatibilità con il corpo umano e l'assenza di allergie. Svantaggi: mancanza di materie prime, complessità del lavoro, costo elevato.
  3. Ingegneria genetica ricombinante - diversamente chiamata "insulina umana", perché è completamente identica all'ormone naturale. La sostanza è prodotta da enzimi di ceppi di lievito e Escherichia coli geneticamente modificati.

Istruzioni per l'uso di insulina

Le funzioni dell'insulina sono molto importanti per il corpo umano. Se sei diabetico, hai un referto da un medico e una prescrizione per cui la medicina è fornita gratuitamente nelle farmacie o negli ospedali. In caso di necessità urgente può essere acquistato senza prescrizione medica, ma il dosaggio deve essere osservato. Per evitare il sovradosaggio, leggere le istruzioni per l'insulina.

Indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni allegate in ogni confezione di una preparazione di insulina, le indicazioni per il suo uso sono il diabete mellito di tipo 1 (chiamato anche insulino-dipendente) e in alcuni casi il diabete mellito di tipo 2 (non insulino-dipendente). Questi fattori includono l'intolleranza agli agenti ipoglicemici orali, lo sviluppo della chetosi.

Somministrazione di insulina

Prescrivere i farmaci dopo la diagnosi e le analisi del sangue. Per il trattamento del diabete utilizzare farmaci con diverse durate di azione: brevi e lunghi. La scelta dipende dalla gravità della malattia, dalle condizioni del paziente, dalla velocità di insorgenza dell'azione dell'agente:

  1. Il farmaco è a breve durata d'azione per somministrazione sottocutanea, endovenosa o intramuscolare. Differisce rapidamente effetto di riduzione dello zucchero a breve durata d'azione, viene introdotto 15-20 minuti prima dei pasti più volte al giorno. L'effetto si verifica in mezz'ora, un massimo - in due ore, per un totale di circa sei ore.
  2. Azione lunga o prolungata - ha una durata di 10-36 ore, consente di ridurre il numero giornaliero di iniezioni. Le sospensioni vengono somministrate per via intramuscolare o sottocutanea, ma non per via endovenosa.

Per facilitare l'ingresso e il rispetto del dosaggio utilizzato siringhe. Una divisione corrisponde a un certo numero di unità. Regole per la terapia insulinica:

  • Tenere i preparativi in ​​frigorifero, e quelli avviati - a temperatura ambiente, riscaldarli prima di entrare, perché il raffreddore agisce più debole;
  • è meglio iniettare un ormone a breve durata d'azione sotto la pelle dell'addome - iniettato nella coscia o sopra il gluteo agisce più lentamente, anche peggio - nella spalla;
  • i farmaci ad azione prolungata vengono iniettati nella coscia sinistra o destra;
  • fare ogni colpo in una zona diversa;
  • con iniezioni di insulina, cattura l'intera area di una parte del corpo - in questo modo è possibile evitare dolore e foche;
  • dal luogo dell'ultima ritirata di iniezione a un minimo di 2 cm;
  • non trattare la pelle con alcool, distrugge l'insulina;
  • se il liquido fuoriesce, l'ago è stato inserito in modo errato - è necessario tenerlo inclinato di 45-60 gradi.

Effetti collaterali

Con la somministrazione sottocutanea di farmaci si può sviluppare una lipodistrofia nel sito di iniezione. Rarissima, ma si verificano reazioni allergiche. Se si verificano, è necessaria la terapia sintomatica e la sostituzione del rimedio. Le controindicazioni da ricevere sono:

  • epatite acuta, cirrosi epatica, ittero, pancreatite;
  • nefrite, urolitiasi;
  • malattie cardiache scompensate.

Prezzo dell'insulina

Il costo dell'insulina dipende dal tipo di produttore, dal tipo di farmaco (breve / lungo periodo di azione, materie prime) e dal volume dell'imballaggio. Il prezzo di 50 ml dell'insulina della droga è di circa 150 rubli a Mosca e San Pietroburgo. Insuman con una siringa da 1200 penna, la sospensione Protafan ha un prezzo di circa 930 rubli. La quantità di costi insulinici è influenzata anche dal livello della farmacia.

video

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

insulina

L'insulina (dal latino Insula - isola) è un ormone peptidico che si forma nelle cellule beta delle isole pancreatiche di Langerhans. Ha un effetto multiforme sul metabolismo in quasi tutti i tessuti. L'effetto principale dell'insulina è ridurre la concentrazione di glucosio nel sangue. Fu inizialmente isolato dagli scienziati canadesi F. Banting e Charles Best (1921-22).

La molecola di insulina è formata da due catene polipeptidiche contenenti 51 residui di amminoacidi: la catena A è costituita da 21 residui di aminoacidi, la catena B è costituita da 30 residui di amminoacidi. Le catene polipeptidiche sono collegate da due ponti disolfuro attraverso i residui di cisteina, il terzo legame disolfuro si trova nella catena A.

La struttura primaria dell'insulina nelle diverse specie varia leggermente, così come la sua importanza nella regolazione del metabolismo dei carboidrati. L'insulina di maiale è la più vicina all'uomo, che differisce da essa con un solo residuo amminoacidico: l'alanina si trova nella posizione 30 della catena B dell'insulina suina e la treonina si trova nell'insulina umana; l'insulina bovina è caratterizzata da tre residui di amminoacidi.

La biosintesi di insulina comporta la formazione di due precursori inattivi, preproinsulina e proinsulina, che vengono convertiti in ormone attivo a seguito di proteolisi sequenziale. La biosintesi della preproinsulina inizia con la formazione di un peptide segnale su polibrosomi associati a ER. Il peptide segnale penetra nel lume dell'ER e dirige l'ingresso di una catena polipeptidica in crescita nel lume dell'ER. Dopo la fine della sintesi di preproinsulina, il peptide segnale, che comprende 24 residui di amminoacidi, viene scisso (Figura 11-24).

La Proinsulina (86 residui di amminoacidi) entra nell'apparato di Golgi, dove, sotto l'azione di specifiche proteasi, viene scisso in diversi siti per formare insulina (51 residui di aminoacidi) e un peptide C costituito da 31 residui di amminoacidi.

Insulina e C-peptide in quantità equimolari sono inclusi nei granuli secretori. Nei granuli, l'insulina si combina con lo zinco per formare dimeri ed esameri. I granuli maturi si fondono con la membrana plasmatica e l'insulina e il C-peptide vengono secreti nel liquido extracellulare a seguito di esocitosi. Dopo la secrezione nel sangue, gli oligomeri dell'insulina si disintegrano. T1 / 2 di insulina nel plasma sanguigno è 3-10 minuti, C-peptide - circa 30 minuti.

Il ruolo biologico - L'insulina aumenta drasticamente la permeabilità delle pareti delle cellule muscolari e adipose al glucosio. Poiché tutti i processi di assimilazione del glucosio si verificano all'interno delle cellule e l'insulina promuove il trasporto del glucosio al loro interno, assicura l'utilizzo del glucosio da parte dell'organismo, la sintesi del glicogeno (riserva di carboidrati) e il suo accumulo nelle fibre muscolari. Aumentando il flusso di glucosio nelle cellule del tessuto adiposo, l'insulina stimola la formazione di grasso nel corpo. Inoltre, l'insulina stimola la sintesi proteica nella cellula, aumentando la permeabilità delle pareti cellulari degli amminoacidi.

Iperglicemia: aumento dei livelli di zucchero nel sangue.

In uno stato di iperglicemia, l'assorbimento di glucosio aumenta sia nel fegato che nei tessuti periferici. Non appena il livello di glucosio sale, il pancreas inizia a produrre insulina.

L'ipoglicemia è una condizione patologica caratterizzata da una diminuzione della glicemia periferica al di sotto della norma (<3,3 ммоль/л при оценке по цельной капиллярной крови, <3,9 ммоль/л — по венозной плазме). Развивается вследствие передозировки сахароснижающих препаратов или избыточной секреции инсулина в организме. Тяжёлая гипогликемия может привести к развитию гипогликемической комы и вызвать гибель человека. Инсулинома — доброкачественная опухоль из бета-клеток поджелудочной железы, вырабатывающая избыточное количество инсулина. Клиническая картина характеризуется эпизодически возникающими гипогликемическими состояниями.

Schema di biosintesi di insulina nelle cellule beta delle isole di Langerhans. ER - reticolo endoplasmatico. 1 - formazione del peptide segnale; 2 - sintesi di preproinsulina; 3 - scissione del peptide segnale; 4 - trasporto di proinsulina sull'apparato di Golgi; 5 - la conversione di proinsulina in insulina e peptide C e l'inclusione di insulina e C-peptide in granuli secretori; 6 - secrezione di insulina e C-peptide.

La struttura dell'insulina umana. A. Struttura dell'insulina primaria. B. Modello della struttura terziaria dell'insulina (monomero): 1 - Catena A; 2 - Catena B; 3 - sito di legame del recettore

Il glucagone è un ormone delle cellule alfa delle isole pancreatiche di Langerhans. Per struttura chimica, il glucagone è un ormone peptidico.

La molecola di glucagone è composta da 29 amminoacidi e ha un peso molecolare di 3485 dalton. Il glucagone fu scoperto nel 1923 da Kimbell e Merlin.

Il luogo principale della sintesi del glucagone sono le cellule α dell'apparato insulare del pancreas. Tuttavia, quantità abbastanza elevate di questo ormone possono anche essere prodotte altrove nel tratto gastrointestinale.

Il glucagone viene sintetizzato sotto forma di un grande precursore, proglucagone (il peso molecolare è circa 9.000). Sono state trovate anche molecole più grandi, ma non è chiaro se siano precursori del glucagone o dei peptidi strettamente correlati. Solo il 30-40% del "glucagone" immunoreattivo nel plasma rappresenta il glucagone pancreatico. Il resto sono molecole più grandi, prive di attività biologica.

Nel plasma, il glucagone è in forma libera. Poiché non si lega alle proteine ​​di trasporto, l'emivita del glucagone è breve (circa 5 minuti).

L'inattivazione di questo ormone avviene nel fegato sotto l'azione di un enzima che, scindendo il legame tra Ser-2 e Gln-3, rimuove due aminoacidi dall'N-terminale. Il fegato è la prima barriera nel percorso del glucagone secreto e, dato che inattiva rapidamente questo ormone, il suo contenuto nel sangue della vena porta è molto più alto che nel sangue periferico.

Il glucagone non ha quasi alcun effetto sul glicogeno dei muscoli scheletrici, apparentemente a causa della quasi completa assenza di recettori glucagonici in essi. Il glucagone provoca un aumento della secrezione di insulina da cellule beta pancreatiche sane e l'inibizione dell'attività insulinica. Questo è apparentemente uno dei meccanismi fisiologici di contrazione causati dall'iperglicemia glucagone.

Il glucagone ha un forte effetto inotropico e cronotropico sul miocardio dovuto all'aumentata formazione di cAMP (cioè ha un effetto simile a quello degli agonisti dei beta-adrenorecettori, ma senza coinvolgere i sistemi β-adrenergici nella realizzazione di questo effetto). Il risultato è un aumento della pressione sanguigna, un aumento della frequenza cardiaca e forza.

In alte concentrazioni, il glucagone provoca una forte azione antispasmodica, rilassamento della muscolatura liscia degli organi interni, in particolare dell'intestino, non mediata dall'adenilato ciclasi.

Glucagon è coinvolto nell'attuazione di reazioni "colpite o gestite", aumentando la disponibilità di substrati energetici (in particolare glucosio, acidi grassi liberi, chetoacidi) per i muscoli scheletrici e aumentando l'apporto di sangue ai muscoli scheletrici, migliorando il lavoro del cuore. Inoltre, il glucagone aumenta la secrezione di catecolamine dal midollo surrenale e aumenta la sensibilità del tessuto alle catecolamine.

Il glucagone è un ormone pancreatico. La sua azione è l'opposto dell'insulina. Nel diabete mellito, l'azione reciproca dell'insulina e del glucagone si manifesta nel fatto che un'insufficiente produzione di insulina è accompagnata da una maggiore produzione di glucagone. È un livello elevato dell'ormone glucagone nel sangue che provoca un aumento del livello di glucosio (iperglicemia). Il meccanismo d'azione del glucagone è chiaramente visto nel trattamento del diabete mellito insulino-dipendente (cioè carenza di insulina). In caso di insufficiente produzione di insulina, il pancreas sviluppa iperglicemia (aumento dei livelli di zucchero nel sangue) e acidosi metabolica (un aumento dell'acidità del corpo), che può essere prevenuta riducendo il livello di glucagone nel sangue. Per fare questo, prescrivere la somatostatina (ormone del pancreas), che sopprime la produzione e il rilascio di glucagone nel sangue. Dopodiché, anche in assenza completa di insulina, il livello di zucchero nel sangue non è molto più alto del normale.

Un aumento significativo del contenuto dell'ormone glucagone nel sangue è un segno di glucagonoma (tumori surrenali). Con il glucagone, l'eccesso di glucagone contribuisce ad aumentare i livelli di zucchero nel sangue e lo sviluppo del diabete mellito.

La struttura primaria della molecola di glucagone è la seguente: NH2-His-Ser-Gln-Gly-Thr-Phe-Thr-Ser-Asp-Tyr-Ser-Lys-Tyr-Leu-Asp-Ser-Arg-Arg-Ala-Gln-Asp- PHE-Val-Gln-Trp-Leu- Met-Asn-Thr-COOH

Cos'è l'insulina e qual è il suo ruolo nel corpo?

Tutti hanno sentito parlare del diabete. Fortunatamente, molte persone non hanno questa malattia. Anche se spesso accade che la malattia si sviluppi in modo molto silenzioso, impercettibilmente, è solo durante un esame di routine o in un'emergenza che mostra il suo volto. Il diabete dipende dal livello di un determinato ormone prodotto e assorbito dal corpo umano. Di che cosa l'insulina è, come funziona e quali problemi possono causare l'eccesso o la carenza saranno discussi di seguito.

Ormoni e salute

Il sistema endocrino è uno dei componenti del corpo umano. Molti organi producono sostanze complesse nella loro composizione: gli ormoni. Sono importanti per la qualità di tutti i processi da cui dipende l'attività umana. Una di queste sostanze è l'insulina ormonale. Il suo eccesso influisce solo sul lavoro di molti organi, ma anche sulla vita stessa, perché una forte diminuzione o aumento del livello di questa sostanza può causare il coma o persino la morte di una persona. Pertanto, un certo gruppo di persone che soffrono di una violazione del livello di questo ormone, portano costantemente una siringa con insulina al fine di essere in grado di darsi un'iniezione vitale.

Insulina ormonale

Cos'è l'insulina? Questa domanda è interessante per coloro che hanno familiarità con il suo eccesso o carenza di prima mano e coloro che non sono interessati dal problema dello squilibrio insulinico. L'ormone prodotto dal pancreas e ha ricevuto il suo nome dalla parola latina "insula", che significa "isola". Il nome di questa sostanza era dovuto all'area dell'educazione - le isole di Langerhans, situate nei tessuti del pancreas. Attualmente, gli scienziati sono gli ormoni più studiati, perché influenzano tutti i processi in tutti i tessuti e organi, anche se il suo compito principale è abbassare i livelli di zucchero nel sangue.

Insulina come struttura

La struttura dell'insulina non è più un segreto per gli scienziati. Lo studio di questo importante per tutti gli organi e sistemi dell'ormone iniziò alla fine del XIX secolo. È interessante notare che le cellule pancreatiche che producono insulina, le isole di Langerhans, hanno preso il nome dallo studente di medicina che per primo prestava attenzione all'accumulo di cellule nel tessuto di un organo dell'apparato digerente studiato al microscopio. È passato quasi un secolo dal 1869, prima che l'industria farmaceutica iniziasse la produzione di massa di preparati di insulina in modo che le persone con diabete potessero migliorare significativamente la loro qualità di vita.

La struttura dell'insulina è una combinazione di due catene polipeptidiche costituite da residui di amminoacidi collegati dai cosiddetti ponti disolfuro. La molecola di insulina contiene 51 residui di amminoacidi, suddivisi condizionatamente in due gruppi - 20 sotto il simbolo "A" e 30 sotto il simbolo "B". Le differenze tra l'insulina umana e quella di maiale, per esempio, sono presenti solo in un residuo sotto l'indice "B", l'insulina umana e l'ormone del toro pancreatico si distinguono per tre residui dell'indice "B". Pertanto, l'insulina naturale dal pancreas di questi animali è uno dei componenti più comuni per i farmaci antidiabetici.

Ricerca scientifica

L'interdipendenza di un lavoro di scarsa qualità del pancreas e lo sviluppo del diabete, una malattia accompagnata da un aumento del livello di glucosio nel sangue e di urina, è stata notata dai medici per molto tempo. Ma fu solo nel 1869 che il 22enne Paul Langergans, uno studente di medicina di Berlino, scoprì gruppi di cellule pancreatiche che prima erano sconosciute agli scienziati. Ed è stato dal nome del giovane ricercatore che hanno preso il loro nome - gli isolotti di Langerhans. Dopo qualche tempo, durante gli esperimenti, gli scienziati hanno dimostrato che il segreto di queste cellule influisce sulla digestione e la sua assenza aumenta drasticamente i livelli di zucchero nel sangue e di urina, il che ha un effetto negativo sulle condizioni del paziente.

L'inizio del ventesimo secolo è stato caratterizzato dalla scoperta dello scienziato russo Ivan Petrovich Sobolev della dipendenza del metabolismo dei carboidrati dall'attività di produzione del segreto delle isole di Langerhans. Per molto tempo, i biologi hanno decifrato la formula di questo ormone per essere in grado di sintetizzarlo artificialmente, perché i pazienti diabetici sono moltissimi, e il numero di persone con questa malattia è in costante aumento.

Solo nel 1958 è stata determinata la sequenza di amminoacidi da cui è formata la molecola di insulina. Per questa scoperta, il biologo molecolare del Regno Unito, Frederick Sanger, ha ricevuto il premio Nobel. Ma il modello spaziale della molecola di questo ormone nel 1964, utilizzando il metodo della diffrazione dei raggi X, identificava Dorothy Crowfoot-Hodgkin, per la quale ricevette anche il più alto riconoscimento scientifico. L'insulina nel sangue è uno dei principali indicatori della salute umana e la sua fluttuazione oltre i limiti di alcuni indicatori normativi è la ragione di un esame approfondito e di una diagnosi definitiva.

Dove viene prodotta l'insulina?

Per capire cos'è l'insulina, è necessario capire - perché una persona ha bisogno del pancreas, perché è l'organo collegato al sistema endocrino e digerente che produce questo ormone.

La struttura di ogni organo è complessa, perché oltre alle divisioni organiche, vi lavorano vari tessuti composti da diverse cellule. Una caratteristica del pancreas sono le isole di Langerhans. Si tratta di cluster speciali di cellule produttrici di ormoni situate in tutto il corpo dell'organo, sebbene la loro posizione principale sia la coda del pancreas. Secondo i biologi, un adulto ha circa un milione di tali cellule e la loro massa totale rappresenta solo il 2% circa della massa dell'organo stesso.

Come viene prodotto l'ormone "dolce"?

L'insulina nel sangue, contenuta in una certa quantità, è uno degli indicatori di salute. Per arrivare a un concetto così ovvio per l'uomo moderno, gli scienziati avevano bisogno di più di una dozzina di anni di scrupolosa ricerca.

Inizialmente, sono stati identificati due tipi di cellule che costituiscono le isole di Langerhans, di tipo A e di tipo B. La loro differenza consiste nel produrre un segreto diverso nel suo orientamento funzionale. Le cellule di tipo A producono glucagone, un ormone peptidico che promuove la scomposizione del glicogeno nel fegato e mantiene un livello costante di glucosio nel sangue. Le cellule beta secernono insulina - un ormone peptidico pancreatico che abbassa i livelli di glucosio, influenzando quindi tutti i tessuti e, di conseguenza, gli organi del corpo umano o animale. C'è una chiara correlazione qui: le cellule A del pancreas potenziano l'aspetto del glucosio, che a sua volta fa lavorare le cellule B, secernendo l'insulina, che riduce il livello di zucchero. Dalle isole di Langerhans, l'ormone "dolce" viene prodotto ed entra nel sangue in diverse fasi. La preproinsulina, che è un peptide precursore dell'insulina, viene sintetizzata sui ribosomi del braccio corto del cromosoma 11. Questo elemento iniziale consiste di 4 tipi di residui amminoacidici: peptide-A, peptide-B, peptide-C e peptide-L. Entra nel reticolo endoplasmatico della rete eucariotica, dove il L-peptide viene scisso da esso.

Pertanto, la preproinsulina viene convertita in proinsulina, penetrando nel cosiddetto apparato di Golgi. È lì che ha luogo la maturazione dell'insulina: la proinsulina perde il peptide C, essendo separata in insulina e un residuo peptidico biologicamente inattivo. L'insulina viene secreta dalle isole di Langerhans sotto l'influenza del glucosio nel sangue che entra nelle cellule B. Lì, come conseguenza del ciclo di reazioni chimiche, l'insulina precedentemente secreta viene secreta dai granuli secretori.

Qual è il ruolo dell'insulina?

L'azione dell'insulina è stata studiata da scienziati fisiologi, patofisiologi da molto tempo. Al momento è l'ormone più studiato del corpo umano. L'insulina è importante per quasi tutti gli organi e i tessuti, partecipando alla maggioranza assoluta dei processi metabolici. Un ruolo speciale è assegnato all'interazione dell'ormone pancreatico e dei carboidrati.

Il glucosio è un derivato del metabolismo dei carboidrati e dei grassi. Entra nelle cellule B delle isole di Langerhans e le costringe a secernere attivamente l'insulina. Questo ormone svolge il massimo lavoro quando il glucosio viene trasportato ad adiposo e ai tessuti muscolari. Qual è l'insulina per il metabolismo e l'energia nel corpo umano? Potenzia o blocca molti processi, influenzando in tal modo il lavoro di praticamente tutti gli organi e sistemi.

Ormone della via nel corpo

Uno degli ormoni più importanti che interessano tutti i sistemi del corpo è l'insulina. Il suo livello nei tessuti e nei fluidi corporei è un indicatore dello stato di salute. Il percorso che questo ormone passa dalla produzione all'eliminazione è molto complesso. Viene principalmente escreto dai reni e dal fegato. Ma gli scienziati medici stanno studiando la clearance dell'insulina nel fegato, nei reni e nei tessuti. Quindi, nel fegato, passando attraverso la vena porta, il cosiddetto sistema portale, circa il 60% dell'insulina prodotta dal pancreas si disintegra. Il resto, e questo è il restante 35-40%, viene escreto dai reni. Se l'insulina viene iniettata per via parenterale, allora non passa attraverso la vena porta, il che significa che l'eliminazione principale viene effettuata dai reni, che influisce sulle loro prestazioni e, se posso dirlo, usura.

La cosa principale è l'equilibrio!

L'insulina può essere definita un regolatore dinamico dei processi di formazione e utilizzo del glucosio. Diversi ormoni aumentano i livelli di zucchero nel sangue, ad esempio glucagone, ormone della crescita (ormone della crescita), adrenalina. Ma solo l'insulina riduce il glucosio e in questo è unico ed estremamente importante. Questo è il motivo per cui è anche chiamato ormone ipoglicemico. Un indicatore caratteristico di alcuni problemi di salute è lo zucchero nel sangue, che dipende direttamente dalla produzione del segreto delle isole di Langerhans, perché l'insulina riduce il glucosio nel sangue.

Il tasso di zucchero nel sangue, determinato a stomaco vuoto in un adulto sano, è da 3,3 a 5,5 mmol / litro. A seconda di quanto tempo una persona ha consumato cibo, questa cifra varia tra 2,7 e 8,3 mmol / litro. Gli scienziati hanno scoperto che l'assunzione di cibo provoca un salto nei livelli di glucosio diverse volte. Un prolungato aumento costante della quantità di zucchero nel sangue (iperglicemia) indica lo sviluppo del diabete.

Ipoglicemia - una diminuzione di questo indicatore può causare non solo il coma, ma anche la morte. Se il livello di zucchero (glucosio) scende al di sotto di un valore fisiologicamente accettabile, nel lavoro sono inclusi gli ormoni iperglicemici (contrinsulina) che rilasciano il glucosio. Ma l'adrenalina e altri ormoni dello stress inibiscono fortemente il rilascio di insulina, anche in presenza di alti livelli di zucchero.

L'ipoglicemia può svilupparsi con una diminuzione della quantità di glucosio nel sangue dovuta ad un eccesso di farmaci contenenti insulina oa causa di un'eccessiva produzione di insulina. L'iperglicemia, al contrario, innesca la produzione di insulina.

Malattie correlate all'insulina

L'aumento dell'insulina provoca un calo dei livelli di zucchero nel sangue, che in assenza di misure di emergenza può portare a coma ipoglicemico e morte. Un tale stato è possibile con una neoplasia benigna non identificata dalle cellule beta delle isole di Langerhans nel pancreas - insulina. Una singola dose in eccesso di insulina, deliberatamente somministrata, è stata utilizzata per un certo periodo nel trattamento della schizofrenia per potenziare lo shock insulinico. Ma la somministrazione a lungo termine di grandi dosi di farmaci insulinici causa un complesso di sintomi chiamato sindrome di Somoji.

Un aumento costante della glicemia si chiama diabete. Questa malattia è suddivisa in diversi tipi da specialisti:

  • Il diabete di tipo 1 si basa sull'insufficienza della produzione di insulina da parte delle cellule pancreatiche, l'insulina nel diabete di tipo 1 è un farmaco vitale;
  • Il diabete di tipo 2 è caratterizzato dall'abbassamento della soglia di sensibilità del tessuto insulino-dipendente a questo ormone;
  • Il diabete MODY è un complesso di difetti genetici che insieme riducono il numero di secrezioni delle cellule B delle isole di Langerhans;
  • Il diabete mellito gestazionale si sviluppa solo nelle donne in gravidanza, dopo la nascita scompare o viene significativamente ridotto.

Una caratteristica di qualsiasi tipo di questa malattia non è solo un aumento del livello di glucosio nel sangue, ma anche un'interruzione di tutti i processi metabolici, che porta a gravi conseguenze.

Devi vivere con il diabete!

Non molto tempo fa, il diabete mellito in forma insulino-dipendente è stato considerato come qualcosa che compromette gravemente la qualità della vita del paziente. Ma oggi, per queste persone, sono stati sviluppati molti dispositivi che semplificano significativamente le attività quotidiane di routine per il mantenimento della salute. Ad esempio, una penna a siringa per l'insulina è diventata un attributo indispensabile e conveniente per l'assunzione regolare della dose necessaria di insulina e il glucometro consente di monitorare in modo indipendente i livelli di zucchero nel sangue senza uscire di casa.

Tipi di moderni preparati di insulina

Le persone che sono costrette a prendere medicinali con insulina sanno che l'industria farmaceutica li produce in tre diverse posizioni, caratterizzate dalla durata e dal tipo di lavoro. Questi sono i cosiddetti tipi di insulina.

  1. L'insulina ultracorta è una novità in farmacologia. Agiscono per soli 10-15 minuti, ma durante questo periodo hanno il tempo di svolgere il ruolo di insulina naturale e di iniziare tutte le reazioni di scambio di cui il corpo ha bisogno.
  2. Insuline ad azione breve o rapida vengono assunte immediatamente prima di un pasto. tale farmaco inizia a funzionare 10 minuti dopo la somministrazione orale e la durata della sua azione è di massimo 8 ore dal momento della somministrazione. Questo tipo è caratterizzato da una dipendenza diretta dalla quantità di sostanza attiva e dalla durata del suo lavoro: più alta è la dose, più a lungo funziona. Le iniezioni brevi di insulina vengono somministrate per via sottocutanea o endovenosa.
  3. Le insuline medie rappresentano il più grande gruppo di ormoni. Iniziano a lavorare dopo 2-3 ore dall'introduzione nel corpo e agiscono per 10-24 ore. Diversi farmaci per l'insulina media possono avere diversi picchi di attività. Spesso i medici prescrivono farmaci complessi, inclusa l'insulina breve e media.
  4. Le insuline ad azione prolungata sono considerate farmaci di base, che vengono assunti 1 volta al giorno, e pertanto sono chiamate baseline. L'insulina a lunga durata d'azione inizia a funzionare dopo solo 4 ore, quindi nelle forme gravi della malattia non è consigliabile saltare l'assunzione.

Per decidere la domanda su quale insulina scegliere per un particolare caso di diabete, il medico curante può, tenendo conto di molte circostanze e del decorso della malattia.

Cos'è l'insulina? Vital, l'ormone più studiato del pancreas, è responsabile della riduzione dei livelli di zucchero nel sangue ed è coinvolto in quasi tutti i processi metabolici che si verificano nella stragrande maggioranza dei tessuti corporei.

Cos'è l'insulina, i suoi effetti sul corpo e gli ultimi sviluppi

Tutto su insulina. Quale funzione è l'insulina destinata a svolgere nel corpo umano e come questo farmaco può ora aiutare a far fronte a una malattia così terribile come il diabete mellito.

Cos'è l'insulina e perché è così necessaria per l'uomo? La risposta a questa domanda si trova letteralmente in superficie nell'articolo qui sotto.

L'insulina - derivata dalla parola latina Insula (isola), è una certa sostanza proteica sintetizzata da certe cellule del pancreas, o meglio dalle sue formazioni. Nella terminologia medica, sono designati come isole di Langerhans - Sobolev.

Questo ormone del pancreas ha un enorme impatto su tutti i processi metabolici nei tessuti che sono inerenti al corpo umano. Appartenente alla serie di peptidi, satura qualitativamente le cellule umane con tutte le sostanze necessarie per questo, trasferendo il potassio, vari amminoacidi e, naturalmente, il glucosio nel sangue. Dal momento che è grazie al glucosio nel corpo umano che viene mantenuto un certo equilibrio di carboidrati.

Ecco come accade: quando il cibo viene assorbito nel corpo umano, aumenta la quantità di glucosio, che influenza il livello della sostanza nel sangue e il suo aumento.

Formula chimica e strutturale

L'effetto costruttivo di questa sostanza è associato alla sua struttura molecolare. Questo è ciò che ha suscitato interesse tra gli scienziati fin dall'inizio della scoperta di questo ormone. Poiché l'esatta formula chimica di questa sostanza sintetizzata permetterebbe di isolarla con mezzi chimici.

Naturalmente, solo una formula chimica non è sufficiente per descrivere la sua struttura. Ma è anche vero che la scienza non si ferma e oggi la sua natura chimica è già nota. E ti permette di migliorare tutti i nuovi e nuovi farmaci per la cura del diabete negli esseri umani.

La struttura, il suo inizio chimico comprende aminoacidi ed è una specie di ormone peptidico. La sua struttura molecolare ha due catene polipeptidiche, nella cui formazione sono coinvolti i residui di amminoacidi, il cui numero totale è 51. Queste catene sono collegate, attraverso ponti disolfuro convenzionalmente definiti come "A" e "B". Il gruppo "A" ha 21 residui di amminoacidi, "B" 30.

La stessa struttura ed efficacia degli esempi di varie specie differiscono l'una dall'altra. Negli umani, questa struttura è più simile a quella che si forma nel corpo della scimmia e quella che è equipaggiata in un maiale. Le differenze tra le strutture del maiale e dell'uomo sono solo in un singolo residuo amminoacidico, che si trova nella catena B. La successiva specie biologica a struttura simile è un toro, con una differenza di struttura in tre residui di amminoacidi. Nei mammiferi, le molecole di questa sostanza si differenziano ancora di più nei residui di amminoacidi.

Funzioni e quali effetti ormonali

Quando si mangia una proteina, l'insulina, essendo un ormone peptidico, non viene digerita come nessun altro nell'intestino, ma svolge molte funzioni. Quindi, ciò che rende questa sostanza, principalmente l'insulina, gioca sull'abbassare la concentrazione di glucosio nel sangue. E anche sull'aumento della permeabilità delle membrane cellulari per il glucosio.

Sebbene esegua l'insulina e altre funzioni ugualmente importanti nel corpo:

  • Stimola l'aspetto nel fegato e la struttura muscolare del glicogeno - una forma di conservazione del glucosio nelle cellule animali;
  • Aumenta la sintesi del glicogeno;
  • Riduce una certa attività enzimatica di scissione, grassi e glicogeni;
  • Permette all'insulina di aumentare la sintesi di proteine ​​e grassi;
  • Mantiene il controllo di altri sistemi umani e influenza il corretto assorbimento di aminoacidi da parte delle cellule;
  • Sopprime l'aspetto dei corpi chetonici;
  • Elimina la degradazione dei lipidi.

L'insulina è un ormone che regola il metabolismo dei carboidrati nel corpo umano. Il suo ruolo come sostanza proteica quando entra nel sangue è una diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue.

Il fallimento della secrezione di insulina nel corpo umano, causato dalla scomposizione delle cellule beta, spesso porta a una completa carenza di insulina e alla diagnosi del diabete di tipo 1. La violazione dell'interazione di questa sostanza sul tessuto porta allo sviluppo del diabete di tipo 2.

L'odore

Che odore ha questa sostanza? Il sintomo del diabete, che, prima di tutto, attira l'attenzione è l'odore di acetone dalla bocca. A causa dell'insufficienza dell'ormone descritto, il glucosio non penetra nelle cellule. In connessione con ciò che le cellule iniziano una vera fame. E il glucosio accumulato inizia la formazione di corpi chetonici, in relazione ai quali aumenta l'odore di acetone dalla pelle e dalle urine. Pertanto, quando appare un tale odore, è necessario consultare immediatamente un medico.

L'identificazione e la produzione di questa sostanza nel 20 ° secolo sotto forma di medicina per i diabetici ha dato a molte persone la possibilità non solo di prolungare la propria vita con una tale malattia, ma anche di goderne appieno.

Formazione di ormoni nel corpo

Solo le cellule "B" sono responsabili della produzione di questa sostanza nel corpo umano. L'insulina ormone è impegnata nella regolazione dello zucchero e dell'azione sui processi adiposi. Quando questi processi sono disturbati, il diabete inizia a svilupparsi. A questo proposito, gli scienziati hanno un problema in settori quali la medicina, la biochimica, la biologia e l'ingegneria genetica per comprendere tutte le sfumature della biosintesi e l'azione dell'insulina sul corpo per un ulteriore controllo su questi processi.

Quindi, per quello che sono le cellule "B" responsabili - per la produzione di insulina di due categorie, una delle quali è vecchia e l'altra avanzata, nuova. Nel primo caso, la proinsulina si forma - non è attiva e non svolge la funzione ormonale. La quantità di questa sostanza è definita nel 5% e il ruolo che svolge nel corpo non è ancora completamente compreso.

L'ormone dell'insulina viene rilasciato prima dalle cellule "B", come l'ormone sopra descritto, con l'unica differenza che viene successivamente inviato al complesso di Golgi, dove viene ulteriormente elaborato. Dall'interno di questo componente cellulare, che è destinato alla sintesi e all'accumulo di varie sostanze con l'aiuto di enzimi, il peptide C viene separato.

E poi, come risultato, si forma l'insulina e il suo accumulo, l'imballaggio per una maggiore sicurezza in contenitori secretori. Quindi, se c'è bisogno di insulina nel corpo, che è associata all'aumento del glucosio, le cellule "B" rilasciano rapidamente questo ormone nel sangue.

Quindi il corpo umano forma l'ormone descritto.

Necessità e ruolo dell'ormone descritto

Qual è l'insulina nel corpo umano per, perché e quale ruolo è assegnato a questa sostanza in esso? Il corpo umano per un lavoro corretto e normale suggerisce sempre che per ciascuna delle sue cellule è necessario in un dato momento:

  • Saturare con l'ossigeno;
  • Nutrienti di cui ha bisogno;
  • Glucosio.

È così che vengono mantenuti i suoi mezzi di sussistenza.

E il glucosio sotto forma di una certa fonte di energia prodotta dal fegato e, entrando nel corpo con il cibo, ha bisogno di aiuto per entrare in ogni cellula del sangue. In questo processo, l'insulina per il glucosio entra nelle cellule e svolge un ruolo nel corpo umano di un determinato conduttore, fornendo così una funzione di trasporto.

E, naturalmente, la mancanza di questa sostanza è letteralmente fatale per il corpo e le sue cellule, ma un eccesso può causare malattie come il diabete di tipo 2, l'obesità, interrompere il funzionamento del cuore, i vasi sanguigni e persino portare allo sviluppo di malattie tumorali.

In considerazione di quanto sopra, il livello di insulina in una persona con diabete dovrebbe essere controllato il più spesso possibile, superando i test e cercando aiuto medico.

Produzione e costituenti della sostanza

L'insulina naturale si forma nel pancreas. La medicina descritta in questo articolo, essendo una droga vitale, ha fatto una vera rivoluzione tra quelle persone che soffrono e soffrono di diabete.

Allora, cos'è e come viene prodotta l'insulina nei prodotti farmaceutici?

Le preparazioni di insulina per i diabetici differiscono l'una dall'altra:

  • Pulizia in un modo o nell'altro;
  • Origine (a volte insulina - bovino, maiale, umano);
  • Componenti secondari;
  • concentrazione;
  • pH - soluzione;
  • La possibilità di mescolare farmaci (azione breve ed estesa).

L'introduzione di insulina è fatta da speciali siringhe, la cui calibrazione è rappresentata dal seguente processo: quando il paziente assume 0,5 ml del farmaco, il paziente ne assume 20, 0,35 ml è uguale a 10 unità e così via.

Di cosa è fatto questo farmaco? Tutto dipende da come viene ricevuto. È dei seguenti tipi:

  • Droga di origine animale;
  • biosintetico;
  • Geneticamente progettato;
  • Geneticamente modificato;
  • Sintetico.

L'ormone di maiale usato più a lungo. Ma una tale composizione di insulina che non era completamente simile agli ormoni naturali non ha avuto un risultato assolutamente efficace. A questo proposito, con ciò che un vero successo ed effetto nel trattamento del diabete è diventato il meccanismo d'azione dell'insulina ricombinante, le proprietà di cui quasi il 100% soddisfano le persone con diabete, con diverse categorie di età.

Pertanto, l'effetto dell'insulina ricombinante ha dato una buona possibilità per i diabetici in una vita normale e soddisfacente.

Di cosa è fatta l'insulina (produzione, produzione, produzione, sintesi)

L'insulina è una droga vitale, ha fatto una vera rivoluzione nella vita di molte persone con diabete.

In tutta la storia della medicina e della farmacia del 20 ° secolo, è possibile individuare, forse, solo un gruppo di farmaci della stessa importanza - questi sono gli antibiotici. Loro, come l'insulina, entrarono molto rapidamente in medicina e aiutarono a salvare molte vite umane.

Il giorno della lotta contro il diabete mellito è celebrato su iniziativa dell'Organizzazione mondiale della sanità ogni anno, a partire dal 1991, in occasione del compleanno del fisiologo canadese F. Banting, che ha scoperto l'insulina ormonale insieme a JJ McLeod. Diamo un'occhiata a come è fatto questo ormone.

Qual è la differenza tra i preparati a base di insulina?

  1. Il grado di purificazione.
  2. La fonte di ottenere è maiale, bovino, insulina umana.
  3. Componenti aggiuntivi inclusi nella soluzione del farmaco - conservanti, prolungati di azione e altri.
  4. Concentrazione.
  5. pH della soluzione.
  6. La possibilità di mescolare farmaci di azione corta e prolungata.

L'insulina è un ormone prodotto da cellule speciali del pancreas. È una proteina a doppio filamento contenente 51 aminoacidi.

Circa 6 miliardi di unità di insulina vengono consumate annualmente nel mondo (1 unità è di 42 microgrammi di sostanza). La produzione di insulina è ad alta tecnologia e viene effettuata solo con mezzi industriali.

Fonti di insulina

Attualmente, a seconda della fonte di produzione, l'insulina suina e i preparati di insulina umana sono isolati.

L'insulina di maiale ora ha un grado molto alto di purificazione, ha un buon effetto ipolipemizzante, non ci sono quasi reazioni allergiche ad esso.

I preparati di insulina umana sono pienamente coerenti con la struttura chimica dell'ormone umano. Di solito sono prodotti dalla biosintesi utilizzando tecnologie di ingegneria genetica.

Le grandi aziende manifatturiere utilizzano tali metodi di produzione, che garantiscono la conformità dei loro prodotti a tutti gli standard di qualità. Non ci sono state grandi differenze nell'azione dell'insulina umana e suina monocomponente (cioè altamente purificata), rispetto al sistema immunitario, secondo molti studi, la differenza è minima.

Componenti ausiliari utilizzati nella produzione di insulina

La fiala del prodotto contiene una soluzione contenente non solo l'insulina ormonale stessa, ma anche altri composti. Ognuno di loro svolge il proprio ruolo specifico:

  • prolungamento del farmaco;
  • soluzione di disinfezione;
  • disponibilità delle proprietà tampone della soluzione e mantenimento di un pH neutro (bilancio acido-base).

Prolungamento dell'azione dell'insulina

Per creare un'insulina prolungata, uno dei due composti, zinco o protamina, viene aggiunto a una soluzione di insulina ordinaria. A seconda di ciò, tutte le insuline possono essere divise in due gruppi:

  • Protamine Insuline - Protaphan, Insuman Bazal, NPH, Humulin N;
  • insuline di zinco - sospensioni mono-tara di zinco insulina, nastro, zinco-humulina.

La protamina è una proteina, ma le reazioni avverse sotto forma di un'allergia ad esso sono molto rare.

Per creare un ambiente di soluzione neutro, viene aggiunto un tampone fosfato. Va ricordato che l'insulina contenente fosfati è severamente vietata combinare con la sospensione di zinco insulina (ICS), poiché il fosfato di zinco precipita e l'effetto dell'insulina di zinco si riduce nel modo più imprevedibile.

Componenti disinfettanti

Alcuni dei composti hanno un effetto disinfettante che, secondo i criteri farmacologico-tecnologici, dovrebbe essere incluso nella preparazione. Questi includono il cresolo e il fenolo (entrambi hanno un odore specifico) e anche il metil parabenzoato (metilparaben), che non ha odore.

L'introduzione di uno qualsiasi di questi conservanti e causa l'odore specifico di alcuni preparati di insulina. Tutti i conservanti nella quantità in cui si trovano nei preparati insulinici non hanno alcun effetto negativo.

Le insuline protamine includono tipicamente cresolo o fenolo. Il fenolo non può essere aggiunto alle soluzioni ICS perché cambia le proprietà fisiche delle particelle di ormone. Questi farmaci comprendono il metilparaben. Anche l'azione antimicrobica ha ioni di zinco in soluzione.

A causa di tale protezione antibatterica multistadio con l'aiuto di conservanti, viene prevenuto lo sviluppo di possibili complicazioni, la cui causa potrebbe essere la contaminazione batterica con ripetuta introduzione di un ago in una bottiglia con una soluzione.

A causa della presenza di tale meccanismo di protezione, il paziente può utilizzare la stessa siringa per iniezioni sottocutanee del farmaco per 5-7 giorni (a condizione che la siringa ne faccia uso solo una). Inoltre, i conservanti rendono possibile non utilizzare l'alcol per il trattamento della pelle prima dell'iniezione, ma di nuovo solo se il paziente si inietta con una siringa con un ago sottile (insulina).

Calibrazione delle siringhe da insulina

Nei primi preparati insulinici in un ml di soluzione contenevano solo unità don di ormone. Più tardi, la concentrazione aumentò. La maggior parte delle preparazioni di insulina in fiale utilizzate in Russia contengono 40 unità di soluzione in 1 ml. Le fiale sono solitamente etichettate con il simbolo U-40 o 40 unità / ml.

Le siringhe per insulina sono destinate ad un ampio uso, proprio per tale insulina e la loro calibrazione è fatta secondo il seguente principio: quando si compone una soluzione da 0,5 ml con una siringa, una persona compone 20 unità, 0,35 ml corrisponde a 10 unità e così via.

Ogni segno sulla siringa è uguale a un certo volume e il paziente sa già quante unità contiene questo volume. Pertanto, la calibrazione delle siringhe è una graduazione in volume del farmaco, calcolata sull'uso dell'insulina U-40. 4 unità di insulina sono contenute in 0,1 ml, 6 unità in 0,15 ml del preparato e così via fino a 40 unità, che corrispondono a 1 ml di soluzione.

Alcuni mulini usano insulina, 1 ml di cui contiene 100 unità (U-100). Per tali farmaci sono disponibili speciali siringhe per insulina, che sono simili a quelle sopra discusse, ma hanno una calibrazione diversa.

Prende in considerazione questa concentrazione (è 2,5 volte superiore allo standard). In questo caso, la dose di insulina per il paziente rimane naturalmente la stessa, poiché soddisfa il fabbisogno corporeo di una quantità specifica di insulina.

Cioè, se il paziente usasse in precedenza il farmaco U-40 e iniettasse 40 unità di ormone al giorno, allora avrebbe dovuto ricevere le stesse 40 unità quando iniettava l'insulina U-100, ma la iniettava 2,5 volte di meno. Cioè, le stesse 40 unità saranno contenute in 0,4 ml di soluzione.

Sfortunatamente, non tutti i medici e specialmente i pazienti diabetici ne sono a conoscenza. Le prime difficoltà iniziarono quando alcuni pazienti passarono all'uso di iniettori di insulina (penne a siringa), in cui venivano usati penfilli (cartucce speciali) contenenti insulina U-40.

Se tale siringa viene utilizzata per aspirare una soluzione con etichetta U-100, ad esempio, fino a un punteggio di 20 unità (ovvero 0,5 ml), questo volume conterrà fino a 50 unità del farmaco.

Ogni volta, riempiendo l'insulina U-100 con siringhe normali e osservando le unità di taglio, una persona prenderà una dose 2,5 volte maggiore di quella indicata a livello di questo segno. Se né il medico né il paziente avvertono tempestivamente questo errore, allora la probabilità di una grave ipoglicemia è elevata a causa di un sovradosaggio costante del farmaco, che spesso si verifica nella pratica.

D'altro canto, talvolta si trovano siringhe per insulina, calibrate specificamente per la preparazione dell'U-100. Se tale siringa viene erroneamente riempita con la solita soluzione U-40, la dose di insulina nella siringa sarà 2,5 volte inferiore a quella indicata vicino al segno corrispondente sulla siringa.

Di conseguenza, è possibile a prima vista un aumento inspiegabile della glicemia. In effetti, ovviamente, tutto è abbastanza logico: per ogni concentrazione del farmaco è necessario utilizzare una siringa adatta.

In alcuni paesi, ad esempio in Svizzera, è stato attentamente studiato un piano in base al quale è stata effettuata una transizione competente verso i preparati di insulina con l'etichettatura dell'U-100. Ma questo richiede uno stretto contatto con tutte le parti interessate: medici di molte specialità, pazienti, infermieri di qualsiasi dipartimento, farmacisti, produttori, autorità.

Nel nostro paese è molto difficile effettuare la transizione di tutti i pazienti solo per l'uso di insulina U-100, perché, molto probabilmente, questo porterà ad un aumento del numero di errori nel determinare la dose.

Uso combinato di insulina corta e prolungata

Nella medicina moderna, il trattamento del diabete mellito, in particolare del primo tipo, di solito si verifica utilizzando una combinazione di due tipi di insulina: un'azione breve e prolungata.

Sarebbe molto più conveniente per i pazienti se i farmaci con diversa durata d'azione potessero essere combinati in una siringa e somministrati contemporaneamente per evitare la doppia puntura della pelle.

Molti medici non sanno cosa determina la possibilità di miscelare diverse insuline. La base di ciò è la compatibilità chimica e a base di erbe (determinata dalla composizione) di insulina a lunga durata d'azione e a breve durata d'azione.

È molto importante che quando si miscelano due tipi di farmaci, l'insorgenza rapida dell'azione dell'insulina breve non si estenda o scompaia.

È dimostrato che il farmaco a breve durata d'azione può essere combinato in una singola iniezione con insulina protamina, mentre l'inizio dell'insulina breve non viene ritardata, poiché non vi è alcun legame dell'insulina solubile con la protamina.

In questo caso, il produttore del farmaco non ha importanza. Ad esempio, l'insulina actrapid può essere combinata con l'Humulin H o il protaphan. Inoltre, le miscele di questi farmaci possono essere conservate.

Per quanto riguarda i preparati di zinco-insulina, è stato a lungo stabilito che la sospensione di zinco-insulina (cristallina) non può essere combinata con l'insulina corta, poiché è associata a ioni di zinco in eccesso e viene trasformata in insulina estesa, a volte parzialmente.

Alcuni pazienti iniettano inizialmente un farmaco a breve durata d'azione, quindi, senza rimuovere l'ago da sotto la pelle, cambiano leggermente direzione e iniettano zinco-insulina attraverso di esso.

Questo metodo di somministrazione è stato effettuato un bel po 'di ricerca scientifica, quindi il fatto che in alcuni casi con questo metodo di iniezione sotto la pelle può formare un complesso di zinco-insulina e un farmaco a breve durata d'azione, che porta ad un assorbimento alterato di quest'ultimo.

Pertanto, è meglio iniettare l'insulina corta completamente separata dall'insulina zinco, non è conveniente fare due iniezioni separate nella pelle che si trovano ad una distanza di almeno 1 cm l'una dall'altra, questo non vuol dire sull'assunzione standard.

Insuline combinate

Ora l'industria farmaceutica produce preparati combinati contenenti insulina a breve durata d'azione insieme a protamina-insulina in un rapporto percentuale rigorosamente definito. Questi farmaci includono:

Le più efficaci sono combinazioni in cui il rapporto dell'insulina breve ed estesa è 30:70 o 25:75. Questo rapporto è sempre indicato nelle istruzioni per l'uso di ciascun farmaco specifico.

Tali farmaci sono più adatti per le persone che seguono una dieta regolare, con attività fisica regolare. Ad esempio, sono spesso utilizzati da pazienti più anziani con diabete di tipo 2.

Le insuline combinate non sono adatte per l'implementazione della cosiddetta terapia insulinica "flessibile", quando è necessario modificare costantemente il dosaggio dell'insulina ad azione rapida.

Ad esempio, questo dovrebbe essere fatto quando si modifica la quantità di carboidrati nel cibo, riducendo o aumentando l'attività fisica, ecc. Allo stesso tempo, la dose di insulina basale (prolungata) rimane pressoché invariata.

Il diabete è la terza prevalenza sul pianeta. È solo in ritardo rispetto alle malattie cardiovascolari e all'oncologia. Secondo varie fonti, il numero di persone con diabete nel mondo varia da 120 a 180 milioni di persone (circa il 3% di tutte le persone sulla Terra). Secondo alcune previsioni, ogni 15 anni il numero di pazienti raddoppierà.

Per effettuare un'efficace terapia insulinica, è sufficiente avere un solo farmaco, insulina ad azione rapida e un'insulina prolungata, che siano autorizzati a combinarsi tra loro. Inoltre, in alcuni casi (principalmente per pazienti anziani), è necessario un farmaco combinato.

Le attuali raccomandazioni determinano i seguenti criteri per la scelta dei preparati insulinici:

  1. Alto grado di purificazione.
  2. La possibilità di miscelazione con altri tipi di insulina.
  3. PH neutro.
  4. I preparativi dallo scarico delle insuline prolungate dovrebbero avere una durata di azione da 12 a 18 ore, in modo che sia sufficiente somministrarli 2 volte al giorno.

Altri Articoli Sul Diabete

Se a una persona viene diagnosticato il diabete, spesso sono interessate le articolazioni e i muscoli degli arti superiori e inferiori. Le convulsioni nel diabete mellito si verificano frequentemente e sono accompagnate da sensazioni dolorose prolungate.

Il diabete si verifica a causa di metabolismo compromesso. Di conseguenza, il corpo non può normalmente assorbire il glucosio.

In una persona sana, la glicemia ha quasi sempre un tasso normale. Solo occasionalmente può verificarsi una leggera fluttuazione nello zucchero dopo aver consumato determinati alimenti o in caso di digiuno.