loader

Principale

Trattamento

Gravidanza nel diabete mellito: possibili difficoltà e modi per prevenirle

Se c'è una carenza di insulina nel corpo, c'è il diabete.

In precedenza, quando questo ormone non era usato come medicina, nelle donne con questa patologia, non c'era praticamente alcuna possibilità di dare alla luce. Solo il 5% di loro poteva rimanere incinta e la mortalità fetale era quasi del 60%!

Ai nostri giorni, il diabete nelle donne in gravidanza ha cessato di essere una minaccia fatale, dal momento che il trattamento con insulina consente alla maggior parte delle donne di sopportare e partorire senza complicazioni.

statistica

Il problema della gravidanza complicata dal diabete mellito (DM) è costantemente al centro dell'attenzione degli endocrinologi e degli ostetrici, poiché è associato a frequenti complicanze nel periodo perinatale e minaccia la salute della futura madre e bambino.

Secondo le statistiche, nel nostro paese il diabete di tipo 1 e il tipo 2 sono diagnosticati nell'1-2% delle donne in travaglio. Inoltre, si distinguono pregestational (1% dei casi) e diabete gestazionale (o GDM).

La particolarità di quest'ultima malattia è che si sviluppa solo nel periodo perinatale. La GDM complica fino al 14% delle gravidanze (pratica mondiale). In Russia, questa patologia è rilevata nell'1-5% dei pazienti.

Il diabete delle donne incinte, spesso indicato come GSD, viene diagnosticato in donne obese con scarsa genetica (parenti con diabete normale). Per quanto riguarda il diabete mellito nelle donne partorienti, questa patologia è abbastanza rara e rappresenta meno dell'1% dei casi.

Cause di

Il motivo principale è l'aumento di peso e l'inizio della regolazione ormonale del corpo.

Le cellule dei tessuti perdono gradualmente la capacità di assorbire l'insulina (diventare rigide).

Di conseguenza, l'ormone esistente non è sufficiente per mantenere la quantità di zucchero necessaria nel sangue: l'insulina, sebbene continui a essere prodotta, non può adempiere alle sue funzioni.

Gravidanza con diabete esistente

Le donne dovrebbero essere consapevoli di essere controindicate nell'assumere farmaci che riducono lo zucchero durante la gravidanza. A tutti i pazienti viene prescritta una terapia insulinica.

Di norma, nel primo trimestre, il bisogno di farlo è in qualche modo ridotto. Nel secondo - aumenta di 2 volte, e nel terzo - diminuisce di nuovo. In questo momento è necessario seguire rigorosamente la dieta. Non è desiderabile usare tutti i tipi di dolcificanti.

Quando il diabete gestazionale raccomandava dieta proteica e grassa. È importante non mangiare cibi molto grassi: salsicce e strutto, latte ad alto contenuto calorico. Ridurre gli alimenti a base di carboidrati nella dieta di una donna incinta ridurrà il rischio di sviluppare un feto troppo grande.

Per ridurre i valori della glicemia nel periodo perinatale al mattino si consiglia di consumare un minimo di carboidrati. È necessario monitorare costantemente i valori ematici. Anche se una piccola iperglicemia durante la gravidanza e non è considerata un fenomeno pericoloso, è meglio non permetterlo.

Nelle donne in gravidanza con diabete di tipo 1, può verificarsi anche ipoglicemia. In questo caso, devi essere regolarmente monitorato da un endocrinologo e da un ginecologo.

In che modo la malattia influisce sulla gestazione?

La malattia da zucchero peggiora la gravidanza. Il suo pericolo è che la glicemia possa provocare: in una fase precoce - malformazioni nello sviluppo del feto e aborti spontanei, e in uno stadio avanzato - polidramnios, che è pericoloso per la ricaduta del parto prematuro.

Una donna è soggetta al diabete se si verificano i seguenti rischi:

  • dinamica delle complicanze vascolari dei reni e della retina;
  • ischemia cardiaca;
  • lo sviluppo della preeclampsia (tossicosi) e altre complicanze della gravidanza.

I bambini nati da queste madri hanno spesso un peso elevato: 4,5 kg. Ciò è dovuto ad un aumento della placenta e quindi nel sangue del glucosio materno del bambino.

Allo stesso tempo, il pancreas fetale sintetizza l'insulina e stimola la crescita del bambino.

Durante la gravidanza, il diabete si manifesta in diversi modi:

  • l'attenuazione della patologia è caratteristica per il primo trimestre: diminuiscono gli indici glicemici. Per prevenire l'ipoglicemia in questa fase, la dose di insulina è ridotta di un terzo;
  • Dalla 13a settimana di gravidanza, il diabete sta progredendo di nuovo. L'ipoglicemia è possibile, quindi la dose di insulina aumenta;
  • alla settimana 32 e fino alla nascita, si verifica un miglioramento nel corso del diabete, la comparsa di glicemia è possibile e la dose di insulina è nuovamente aumentata di un terzo;
  • Immediatamente dopo la nascita, la glicemia diminuisce prima e poi aumenta, raggiungendo i suoi tassi prenatali entro il decimo giorno.

A causa di tali complesse dinamiche del diabete, una donna è ricoverata in ospedale.

diagnostica

Il diabete mellito è considerato stabilito se, in base ai risultati degli studi di laboratorio, i valori di glucosio ematico (a stomaco vuoto) sono 7 mmol / l (da una vena) o più di 6,1 mmol / l (da un dito).

Se si sospetta il diabete, è prescritto un test di tolleranza al glucosio.

Un altro importante sintomo del diabete è lo zucchero nelle urine, ma solo in combinazione con l'ipoglicemia. La malattia da zucchero sconvolge il metabolismo dei grassi e dei carboidrati nel corpo, causando chetonemia. Se il livello di glucosio è stabile e normale, si considera che il diabete sia compensato.

Possibili complicazioni

Il periodo perinatale sullo sfondo del diabete è associato a molteplici complicanze.

Il più comune è l'aborto spontaneo (15-30% dei casi) a 20-27 settimane.

Esistono anche tossicosi tardive associate alle patologie renali (6%) dei pazienti, infezione delle vie urinarie (16%), alti livelli di acqua (22-30%) e altri fattori. La gestosi spesso si sviluppa (35-70% delle donne).

Se a questa patologia si aggiunge un'insufficienza renale, la probabilità di un parto morto aumenta drasticamente (20-45% dei casi). La metà delle donne in travaglio può avere l'acqua alta.

La gravidanza è controindicata se:

  • c'è microangiopatia;
  • il trattamento con insulina non funziona;
  • entrambi i coniugi hanno il diabete;
  • una combinazione di diabete e tubercolosi;
  • in passato, le donne hanno avuto ripetuti nati morti;
  • il diabete è combinato con Rh-conflitto in madre e figlio.

Con il diabete compensato, la gravidanza e il parto procedono in modo sicuro. Se la patologia non scompare, viene sollevata la questione della parto prematuro o del taglio cesareo.

Con il diabete in uno dei genitori, il rischio di questa patologia nella prole è del 2-6%, in entrambi i casi - fino al 20%. Tutte queste complicazioni peggiorano la prognosi del parto normale. Il periodo postpartum è spesso associato a malattie infettive.

Conseguenze del diabete in gravidanza

Il diabete mellito è chiamato patologia endocrina, che ha diverse cause di sviluppo ed è caratterizzato da insufficiente produzione di insulina, una violazione della sua azione su cellule e tessuti periferici, o una combinazione simultanea di entrambi i fattori. Ci sono diverse forme di malattia, ma tutte hanno lo stesso segno clinico - iperglicemia (alto livello di zucchero nel sangue).

Se la malattia si verifica nel periodo di gestazione, è accompagnata da insulino-resistenza e si è formata nella seconda metà della gravidanza, stiamo parlando di diabete mellito gestazionale (GDM). Tuttavia, ci sono opzioni per la rilevazione della patologia all'inizio della gravidanza, quindi gli esperti pensano alla forma pregestativa della malattia, che è molto più difficile e ha gravi conseguenze negative per la madre e il feto.

Le conseguenze del diabete in gravidanza, la gestione delle donne con patologia endocrina e l'effetto dell'iperglicemia sul feto sono discusse nell'articolo.

Tipi di patologia nelle donne in gravidanza

Il diabete pre-gastrointestinale, cioè quello che si presentò prima di concepire un bambino, ha la seguente classificazione:

  • una forma lieve della malattia è di tipo insulino-indipendente (tipo 2), che è supportato da una dieta a basso contenuto di carboidrati e non è accompagnato da anomalie vascolari;
  • gravità moderata - un tipo di malattia insulino-dipendente o insulino-indipendente (tipo 1, 2), che sono corretti dal trattamento medico, con o senza le fasi iniziali di complicanze;
  • una forma grave della malattia è una patologia, accompagnata da frequenti salti di zucchero nel sangue su e giù, frequenti attacchi di chetoacidosi;
  • patologia di qualsiasi tipo, accompagnata da gravi complicazioni dell'apparato renale, dall'analizzatore visivo, dal cervello, dal sistema nervoso periferico, dal cuore e dai vasi sanguigni di varie dimensioni.

Il diabete condivide anche:

  • su compensato (meglio gestito);
  • subcompensato (quadro clinico luminoso);
  • scompensato (patologia grave, attacchi frequenti di ipo e iperglicemia).

Il diabete gestazionale di solito si sviluppa dalla 20a settimana di gravidanza, spesso diagnosticata con la diagnostica di laboratorio. Le donne associano l'insorgere dei sintomi della malattia (sete, minzione eccessiva) con la loro posizione "interessante", senza dare loro un significato serio.

Quanto lo zucchero alto influisce sul corpo della madre

Per ogni persona, che sia una donna, un uomo o un bambino, l'iperglicemia cronica è considerata una condizione patologica. A causa del fatto che una grande quantità di glucosio rimane nel flusso sanguigno, le cellule e i tessuti del corpo soffrono di mancanza di energia. Vengono avviati meccanismi compensatori, ma nel tempo peggiorano ulteriormente la condizione.

L'eccesso di zucchero influisce negativamente su alcune parti del corpo della donna (se parliamo del periodo della gravidanza). I processi di circolazione del sangue cambiano quando i globuli rossi diventano più rigidi, la coagulazione è disturbata. I vasi periferici e coronarici diventano meno elastici, il loro lume si restringe a causa dell'ostruzione con placche aterosclerotiche.

La patologia colpisce l'apparato renale, provocando lo sviluppo del fallimento, così come la visione, riducendo drasticamente il livello della sua acutezza. L'iperglicemia provoca la comparsa di un velo davanti agli occhi, emorragie e la formazione di microaneurismi nella retina degli occhi. La progressione della patologia può persino portare alla cecità. Sullo sfondo del diabete gestazionale, tali importanti cambiamenti non avvengono, ma se una donna soffre della forma pregestativa, è necessaria una correzione urgente della condizione.

Le cifre di zucchero alto influenzano anche il cuore di una donna. Il rischio di sviluppare malattia coronarica è in aumento, poiché i vasi coronarici sono anche aterosclerotici. Il sistema nervoso centrale e periferico è coinvolto nel processo patologico. La sensibilità della pelle degli arti inferiori cambia:

  • dolore a riposo;
  • mancanza di sensibilità al dolore;
  • sensazione di gattonamento;
  • violazione della percezione della temperatura;
  • mancanza di sensazione di percezione vibrazionale o, al contrario, sua eccessiva.

Inoltre, a un certo punto può verificarsi uno stato chetoacido nelle donne in gravidanza. Questa è una complicanza acuta della "malattia dolce", caratterizzata da un numero di glucosio nel sangue estremamente elevato e dall'accumulo di corpi chetonici (acetone) nel sangue e nelle urine.

Possibili complicanze della gravidanza con diabete gestazionale

Le donne con una forma gestazionale della malattia soffrono di varie complicanze durante la gravidanza di un bambino dieci volte più spesso rispetto ai pazienti sani. Il più delle volte si sviluppa preeclampsia, eclampsia, edema, danno renale. Aumenta significativamente il rischio di infezione del sistema urinario, parto prematuro.

Il gonfiore del corpo è uno dei segni luminosi della gestosi tardiva. La patologia inizia con il fatto che le gambe si gonfiano e quindi appare l'edema della parete addominale, delle estremità superiori, del viso e di altre parti del corpo. Una donna può non avere lamentele, ma uno specialista esperto noterà un aumento di peso patologico in un paziente.

  • c'è un segno significativo sulle dita degli anelli;
  • c'è la sensazione che le scarpe siano diventate piccole;
  • di notte, una donna si sveglia più spesso per andare in bagno;
  • premendo il dito nella parte inferiore della gamba si lascia un profondo incavo.

Il danno renale si manifesta come segue:

  • i numeri di pressione sanguigna stanno aumentando;
  • si verifica gonfiore;
  • proteine ​​e albumina compaiono nell'analisi delle urine.

Il quadro clinico può essere brillante o scarso, così come il livello di proteine ​​escrete nelle urine. La progressione della condizione patologica si manifesta con l'aumento della gravità dei sintomi. Se si verifica una situazione simile, gli specialisti decidono su una consegna di emergenza. Questo ti permette di salvare la vita del bambino e sua madre.

Un'altra complicazione che spesso si presenta sullo sfondo del diabete mellito è la preeclampsia. I medici pensano al suo sviluppo quando compaiono i seguenti sintomi:

  • cefalea severa;
  • forte diminuzione dell'acuità visiva;
  • vola davanti agli occhi;
  • dolore nella proiezione dello stomaco;
  • periodi di vomito;
  • disturbo della coscienza.

Le donne possono soffrire:

  • dall'acqua alta;
  • distacco prematuro della placenta;
  • atonia uterina;
  • aborti spontanei;
  • nati morti.

L'effetto dell'iperglicemia sul feto

Non solo il corpo della donna, ma anche il bambino soffre di iperglicemia cronica. I bambini che nascono da madri malate sono molte volte più inclini alle condizioni patologiche di tutti gli altri. Se la donna incinta ha la forma pregestativa della malattia, il bambino può nascere con un'anomalia o una malformazione congenita. Sullo sfondo del tipo gestazionale della malattia, i bambini nascono con un'alta massa corporea, che è uno dei sintomi della fetopatia fetale.

L'iperglicemia cronica della madre è anche pericolosa per il bambino dal fatto che durante lo sviluppo prenatale il suo pancreas viene utilizzato per produrre un'enorme quantità di insulina. Dopo la nascita del suo corpo continua a funzionare allo stesso modo, il che porta a frequenti stati ipoglicemici. I bambini hanno un alto numero di bilirubina nel corpo, che si manifesta con ittero dei neonati e una diminuzione del numero di tutte le cellule del sangue.

Un'altra possibile complicazione da parte del corpo del bambino è la sindrome da distress respiratorio. I polmoni del bambino non hanno abbastanza tensioattivo - una sostanza che interferisce con il processo di adesione degli alveoli durante l'esecuzione delle funzioni respiratorie.

Mantenimento di una donna incinta con diabete

Se il paziente ha il diabete pregestazionale durante il periodo di gravidanza, il protocollo medico per il monitoraggio di tali pazienti sottolinea la necessità di un triplo ricovero ospedaliero.

  1. La prima volta che una donna viene ricoverata in ospedale subito dopo essersi riferita a un ginecologo per la registrazione in gravidanza. Il paziente viene esaminato, lo stato dei processi metabolici viene regolato e viene selezionato il regime di trattamento con insulina.
  2. La seconda volta è a 20 settimane. Lo scopo del ricovero è considerato come la correzione della condizione, l'osservazione della madre e del bambino nelle dinamiche, l'implementazione di misure che impediranno lo sviluppo di ogni sorta di complicanze.
  3. La terza volta è di 35-36 settimane. Una donna incinta viene preparata per la nascita di un bambino.

Ci sono anche indicazioni di emergenza per le quali una donna può andare all'ospedale. Questi includono l'emergere di un quadro clinico luminoso della malattia, la chetoacidosi, i numeri critici della glicemia (su e giù), lo sviluppo di complicanze croniche.

Come sono il parto in presenza della malattia

Il periodo di consegna è determinato individualmente. I medici valutano la gravità della patologia, il livello di zucchero nel sangue, la presenza di complicazioni dal corpo della madre e del bambino. Gli indicatori vitali sono sicuramente controllati, viene valutata la maturità delle strutture corporee del bambino. Se c'è una progressione del danno all'apparato renale o alla vista, i medici ostetrici-ginecologi decidono di consegnare a 37 settimane.

Con il normale corso della gravidanza, il peso di un bambino di 3,9 kg è un'indicazione per il suo parto prematuro con taglio cesareo. Se una donna e un bambino non sono ancora pronti per il parto e il peso del feto non supera i 3,8 kg, la gravidanza può essere leggermente estesa.

Reparto maternità

L'opzione migliore è l'apparizione del bambino nella luce attraverso il canale del parto, anche se la madre ha una "malattia dolce". Nascite con diabete mellito gestazionale si verificano con monitoraggio costante della glicemia e iniezioni di insulina periodiche.

Se il canale del parto di una donna incinta è pronto, il travaglio inizia con una puntura della vescica amniotica. Un'attività lavorativa efficace è considerata un'indicazione in modo che il processo di comparsa di un bambino avvenga in modo naturale. Se necessario, inserire l'ormone ossitocina. Ti permette di stimolare la riduzione dell'utero.

È importante! Di per sé, il diabete non è un'indicazione per il taglio cesareo.

Quando è necessaria la consegna operativa:

  • presentazione impropria del feto;
  • macrosomia;
  • violazione della respirazione e battito del cuore del bambino;
  • scompenso della malattia di base.

Cesareo programmato per il diabete

A partire dalle 12 di sera, una donna non dovrebbe mangiare acqua e cibo. 24 ore prima dell'intervento, le donne in gravidanza annullano le iniezioni di insulina prolungata. La glicemia viene misurata al mattino presto utilizzando strisce espresse. La stessa procedura viene ripetuta ogni 60 minuti.

Se i livelli di glucosio nel sangue superano la soglia di 6,1 mmol / l, la donna incinta viene trasferita a una flebo endovenosa permanente di soluzione di insulina. Il monitoraggio della glicemia viene effettuato nel tempo. Si consiglia di eseguire la procedura di consegna operativa nelle prime ore del mattino.

Periodo postpartum

Dopo che il bambino è nato, il medico annulla le iniezioni di insulina per la donna. Durante i primi giorni, i livelli di zucchero nel sangue vengono monitorati, al fine di correggere i disturbi metabolici, se necessario. Se il paziente ha il diabete gestazionale, diventa automaticamente un anello nel gruppo a rischio per lo sviluppo di un tipo di malattia insulino-indipendente, e quindi deve essere tenuto nel conto dispensario di un endocrinologo qualificato.

Dopo 1,5 e 3 mesi dopo il parto, la donna deve restituire il sangue per valutare i numeri glicemici. Se il risultato mette in dubbio il medico, è prescritto un test con carico di zucchero. Si consiglia al paziente di seguire una dieta, mantenere uno stile di vita attivo, e se si desidera rimanere di nuovo incinta, si dovrebbe condurre un esame completo del corpo e prepararsi con cura per concepire e trasportare un bambino.

Possibili effetti del diabete gestazionale durante la gravidanza e gli effetti sul feto

Il diabete gestazionale si verifica sullo sfondo della gravidanza (gestazione). Come altri tipi di diabete, la gestational influenza la capacità della cellula di utilizzare il glucosio.

Questa malattia causa un aumento della quantità di zucchero nel siero del sangue, che può influire negativamente sul quadro generale della gravidanza e sulla salute del feto.

Leggi su gruppi di rischio, rischi, conseguenze di questo tipo di diabete qui sotto.

Qual è il diabete gestazionale pericoloso?

I livelli di glucosio ematico tornano normalmente alla normalità subito dopo il parto. Ma c'è sempre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

Quando sei incinta, i cambiamenti ormonali possono aumentare i livelli di glucosio nel siero. Il diabete gestazionale aumenta la probabilità di complicanze prima / dopo / durante la gravidanza.

Dopo che è stata fatta una diagnosi, il medico / ostetrica controllerà da vicino la tua salute e la salute del tuo bambino fino alla fine della gravidanza.

La maggior parte delle donne con questo tipo di diabete dà alla luce bambini sani.

Fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia

Le cause esatte di questo tipo di malattia non sono state ancora identificate. Per comprendere il meccanismo della malattia, è necessario comprendere chiaramente in che modo la gravidanza influisce sul trattamento dello zucchero nel corpo.

Il corpo della madre digerisce il cibo per produrre zucchero (glucosio), che poi entra nel sangue. In risposta, il pancreas riproduce l'insulina, un ormone che aiuta il glucosio a spostarsi dal sangue alle cellule del corpo, dove viene usato come energia.

Sullo sfondo della gravidanza, la placenta, che collega il bambino con il sangue, produce un gran numero di diversi ormoni. Quasi tutti violano gli effetti dell'insulina nelle cellule, aumentando il livello di glucosio nel sangue.

Un moderato aumento del livello di zucchero dopo un pasto è una normale reazione del corpo in pazienti gravide. Quando il feto cresce, la placenta produce un numero crescente di ormoni che bloccano l'insulina.

Il diabete gestazionale di solito si sviluppa durante l'ultimo trimestre di gravidanza, ma a volte si manifesta già alla ventesima settimana.

Fattori di rischio

  • Età oltre 25 anni;
  • Casi di diabete in famiglia;
  • Il rischio di sviluppare il diabete aumenta se il paziente ha già una condizione pre-diabetica - un livello di zucchero moderatamente elevato, che può essere un precursore del diabete di tipo 2;
  • Aborto spontaneo / aborto;
  • sovrappeso;
  • La presenza della sindrome dell'ovaio policistico.

Ci sono molte altre malattie che aumentano il rischio, tra cui:

  • Colesterolo elevato;
  • Alta pressione sanguigna;
  • il fumo;
  • Mancanza di attività fisica;
  • Cibo malsano

Fare una diagnosi

Per confermare la presenza di diabete, il diagnostico ti dà una bevanda dolce. Ciò aumenterà il livello di glucosio. Dopo un po 'di tempo (di solito mezz'ora - un'ora) verrà effettuato un esame del sangue per capire come il tuo corpo affronta lo zucchero prodotto.

Se il risultato indica che il glucosio nel sangue è di 140 milligrammi per decilitro (mg / dl) o più, si consiglia di digiunare per diverse ore e quindi di ri-prendere il sangue.

Se i tuoi risultati sono nel range normale / target, ma hai un'alta probabilità di sviluppare il diabete gestazionale, i test di follow-up possono essere raccomandati durante / durante la gravidanza per assicurarti di non averlo ancora.

Se hai già il diabete e stai pensando di avere un bambino, consulta il tuo medico prima di rimanere incinta. Il diabete scarsamente controllato può causare complicazioni nel nascituro.

Possibili effetti del diabete gestazionale

Pericolo di madre

  • Maggiore probabilità di taglio cesareo durante il travaglio (più spesso a causa della crescita eccessiva del bambino);
  • aborto spontaneo;
  • Alta pressione sanguigna;
  • Preeclampsia - si verifica nel secondo trimestre di gravidanza. Se non trattata, la preeclampsia può causare problemi sia al paziente che al feto, che possono portare alla morte.

L'unica cura per la preeclampsia è il parto. Se la preeclampsia si sviluppa in tarda gravidanza, il paziente può aver bisogno di un taglio cesareo per avere un bambino in anticipo;

  • Nascita prematura (di conseguenza, il bambino non sarà in grado di respirare per un po 'di tempo).
  • I livelli di zucchero nel sangue torneranno alla normalità dopo il parto. Ma il paziente avrà un rischio più elevato di sviluppare il diabete di tipo 2 in futuro o la ricorrenza del diabete gestazionale di nuovo con un'altra gravidanza.

    Pericolo per il feto

    L'alto livello di zucchero nel sangue colpisce il feto, in quanto riceve nutrienti dal sangue della madre. Il bambino inizierà a risparmiare zucchero in eccesso sotto forma di grasso, che potrebbe ulteriormente influenzare la sua crescita.

    Il bambino può anche avere le seguenti complicazioni:

    • Danni durante il parto a causa delle dimensioni del feto - macrosomia;
    • Bassi livelli di zucchero alla nascita - ipoglicemia;
    • ittero;
    • Lavoro precoce;
    • Bassi livelli di calcio e magnesio nel sangue del bambino. Sullo sfondo del diabete gestazionale, una condizione che causa crampi alle braccia / gambe, si possono sviluppare spasmi muscolari / crampi;
    • Problemi temporanei nel sistema respiratorio - i bambini nati presto possono sperimentare la sindrome da distress respiratorio - una condizione che rende difficile la respirazione. Questi bambini hanno bisogno di aiuto con la respirazione, l'ospedalizzazione è necessaria fino a quando i loro polmoni diventano più forti.

    Conseguenze dopo il parto

    Il diabete gestazionale di solito non causa difetti alla nascita o deformità. La maggior parte dei difetti di sviluppo fisico si verificano durante il primo trimestre di gravidanza, tra la prima e l'ottava settimana. La malattia di solito si sviluppa dopo circa 24 settimane di gravidanza.

    Se il tuo bambino era macrosoma o con grandi frutti alla nascita, sarebbe a rischio maggiore di sviluppare obesità. Anche i bambini più grandi corrono un rischio maggiore di contrarre il diabete di tipo 2 e spesso lo trovano in età precoce (con meno di 30 anni).

    Cosa puoi fare?

    Ecco alcune regole da seguire:

    • Nutrizione equilibrata. Lavora con un nutrizionista per pianificare un pasto che mantenga i livelli di zucchero nel sangue in un intervallo sano.

    Di solito è necessario limitare la quantità di carboidrati, in quanto possono causare un aumento dei livelli di glucosio nel siero. Evitare cibi ricchi di zuccheri;

  • Esercizio. 30 minuti di attività moderata ogni giorno contribuiranno a mantenere sotto controllo i livelli di glucosio;
  • Visita il tuo medico regolarmente;
  • Controlla i livelli di zucchero nel sangue. Le pazienti in gravidanza controllano i loro livelli di glucosio più volte al giorno;
  • Prendi il farmaco prescritto Alcune donne hanno bisogno di insulina o altri farmaci per far fronte all'elevato livello di zucchero nel sangue. Segui i consigli del tuo medico.
  • Quando cercare assistenza medica

    Chiedere aiuto immediatamente se:

    • Hai sintomi di glicemia alta: problemi di concentrazione, mal di testa, sete aumentata, visione offuscata o perdita di peso;
    • Hai sintomi di ipoglicemia: ansia, confusione, vertigini, mal di testa, fame, battito cardiaco accelerato o battito cardiaco, brividi o tremori, pelle pallida, sudorazione o debolezza;
    • Hai controllato il livello di zucchero nel sangue a casa ed è sopra / sotto il tuo range di riferimento.

    Indicatori target

    I livelli target di glicemia (mg / dL) per le donne con diabete gestazionale sono elencati di seguito:

    • Prima e immediatamente dopo il sonno: 95 o meno;
    • 1 ora dopo il pasto: 140 o inferiore;
    • 2 ore dopo i pasti: 120 o inferiore.

    Prendi nota

    • Il diabete gestazionale è più probabile che si verifichi tra la 24a e la 28a settimana di gravidanza;
    • Se si dispone di un livello elevato di glucosio nel sangue, il bambino (con una certa probabilità, dal 5 al 35%) avrà anche un indice di zucchero aumentato;
    • Il trattamento del diabete significa agire per mantenere il livello di glucosio nell'intervallo di riferimento;
    • Anche se i livelli di glucosio tornano normali dopo la gravidanza, le probabilità di contrarre il diabete, di norma, di tipo 2, rimangono considerevoli in futuro.

    conclusione

    I rischi di sviluppare il diabete gestazionale possono essere inizialmente ridotti con una dieta sana e un regolare esercizio fisico. Tuttavia, le iniezioni di insulina saranno strettamente indicate per alcuni pazienti.

    È molto importante cercare immediatamente un aiuto medico per qualsiasi sintomo e segno della malattia, al fine di evitare conseguenze e complicazioni negative per la madre e il suo bambino non ancora nato.

    Diabete durante la gravidanza: complicanze e conseguenze

    Il diabete mellito durante la gravidanza non significa che il bambino nascerà con la stessa patologia.

    Naturalmente, esiste una buona dose di rischio ed è superiore a quella delle persone in buona salute.

    Tuttavia, questa non è una frase: le complicazioni della gravidanza nel diabete possono essere evitate.

    Per ridurre il rischio al minimo durante la pianificazione della gravidanza è necessario ottenere raccomandazioni dettagliate da un ginecologo.

    In che modo il diabete influisce sulla gravidanza?

    La gravidanza, per non parlare dell'allevamento di un bambino, è un ottimo lavoro sia per la madre che per il padre. Avendo una diagnosi di diabete mellito durante la gravidanza, gli sforzi devono raddoppiare, o addirittura triplicare. Ma, di regola, ne vale la pena.

    Per uomini e donne sani, la probabilità di avere un bambino con diabete è dello 0,3-0,4%. Il discorso in questo caso riguarda solo il diabete insulino-dipendente. Altre 30-40 persone di questa millenaria età si ammaleranno di diabete insulino-indipendente.

    In che modo il diabete influenza la gravidanza e qual è il rischio di trasmettere la malattia al bambino? Per una madre con diabete insulino-dipendente, la probabilità di trasmettere il diabete a un bambino è del 3% (3 bambini su 100), per un padre - 10%, se entrambi i genitori sono malati - 30%.

    Ma il problema è che non sempre sappiamo cosa fossero malati i nostri nonni, bisnonne e bisnonni, nonché parenti lontani. Inoltre, non possiamo dire se il diabete non si svilupperà in persone che erano sane al momento della gravidanza e del parto (il diabete di tipo II può iniziare all'età di 90 anni). Quindi non è possibile determinare con precisione il rischio. Molti diabetici sono nati in famiglie di genitori sani, molti genitori diabetici hanno dato alla luce bambini sani. E anche se un bambino diabetico nasce con il diabete, ottiene un vantaggio innegabile: i genitori possono insegnargli a far fronte alla malattia con l'esempio.

    In che modo il diabete influisce sul corso della gravidanza e qual è la possibilità di evitare complicazioni? Secondo le statistiche, il 90% delle gravidanze nelle donne con diabete si conclude favorevolmente. Se una donna ha il diabete senza complicazioni, le sue probabilità aumentano al 97%. Tuttavia, se il diabete è stato scarsamente compensato prima e durante la gravidanza, il rischio di complicanze sarà del 20%.

    Ciò che minaccia il diabete durante la gravidanza per il bambino e la madre

    Qual è il pericoloso diabete in gravidanza per il bambino e la futura mamma?

    Durante la gravidanza, il corpo produce una grande quantità di ormoni che hanno l'effetto opposto di insulina, perché il diabete può spesso essere disallineato e richiedere la correzione della dose di insulina.

    Poiché le pillole antidiabetiche durante la gravidanza sono assolutamente controindicate e la donna non è stata in grado di compensare il diabete con una sola dieta, ha bisogno di passare temporaneamente all'insulina.

    Di solito, nel primo trimestre di gravidanza, il bisogno di insulina diminuisce leggermente, di conseguenza aumenta il rischio di ipoglicemia, nel secondo quasi raddoppia e nel terzo diminuisce di nuovo, poiché il pancreas del feto ha iniziato a funzionare. Inoltre, le donne incinte sono più suscettibili a qualsiasi infezione, lo scompenso del diabete in esse è più facile da trasformare in chetoacidosi.

    Se una donna non riesce a mangiare completamente a causa della nausea mattutina, dovrebbe abbassare un po 'la dose di insulina, ma in nessun caso dovrebbe annullarla del tutto e consultare un medico. Per prevenire l'ipoglicemia, puoi bere succhi di frutta o tè.

    E cosa minaccia il diabete durante la gravidanza, se la malattia si presentasse dopo la fecondazione?

    Poiché la gravidanza è un test per il corpo, il diabete latente può apparire per la prima volta in questo momento. Quando il diabete mellito insulino-dipendente, è necessario seguire la dieta numero 9A, con l'aggiunta di 300 kcal e un ulteriore 10-15 grammi di proteine.

    I carboidrati dovrebbero essere almeno il 45% delle calorie giornaliere. È anche necessario seguire il contenuto sufficiente di vitamine e minerali nel cibo. Se è impossibile compensare il diabete con la dieta - la glicemia dopo aver mangiato supera gli 8 mmol / l, - la terapia insulinica è prescritta per il periodo della gravidanza.

    Dopo il parto, il livello di glucosio nel sangue di una donna può essere normalizzato.

    Consigli per future mamme con diabete

    Meno tempo è passato dall'esordio del diabete, meno è probabile lo sviluppo di complicanze del diabete e della gravidanza. Pertanto, con la pianificazione della gravidanza non ne vale la pena.

    La gravidanza è controindicata in:

    • costante escrezione di proteine ​​urinarie;
    • aumento costante della pressione sanguigna;
    • aumento dei livelli di creatinina nel sangue;
    • retinopatia proliferativa;
    • combinazione di diabete e angina.

    Prima di annullare i contraccettivi, consultare il medico.

    Le madri in grande aspettativa diagnosticate con diabete hanno bisogno di ascoltare i seguenti suggerimenti.

    Circa sei mesi prima della gravidanza programmata:

    • contattare un centro di pianificazione della gravidanza per il diabete;
    • fare il test per le infezioni nascoste;
    • iniziare a pianificare la spesa con l'acquisizione del contatore, imparare l'autocontrollo, se non lo si è fatto prima;
    • normalizzare la performance ai numeri ideali (il livello di glycano-emoglobina non dovrebbe essere superiore al 6-7%);
    • trattare tutte le malattie croniche associate;
    • smetti di fumare e prendi alcolici

    Per ridurre al minimo le conseguenze negative per un bambino, avere il diabete durante la gravidanza, potrebbe essere necessario lasciare il lavoro prima del congedo di maternità, trascorrere molto tempo in cliniche e ospedali e apportare modifiche ad altri piani. Hai bisogno di prepararti per questa famiglia. Non permettere a te stesso di indebitarti eccessivamente. Non vergognarti di riposare. Scegli un ginecologo che guiderà la gravidanza.

    Non sintonizzarti sul fatto che tutto deve essere perfetto. Non succede Non eseguire te stesso per errori, semplicemente non ripeterli.

    Diabete durante la gravidanza

    Il diabete mellito è una malattia basata su una deficienza nel corpo dell'insulina ormonale. Quando questo accade, un disturbo metabolico e cambiamenti patologici in tutto il corpo. Con la mancanza di insulina, l'uso e l'utilizzo del glucosio viene violato, a seguito del quale aumenta il livello di sangue e di urina. Questo è il principale segno diagnostico del diabete.

    La diagnosi di "diabete mellito" viene effettuata sulla base di test di laboratorio, a livello di glucosio nel sangue prelevato a stomaco vuoto da una vena, superiore a 7,0 mmol / lo nel sangue prelevato da un dito superiore a 6,1 mmol / l. Questo livello è chiamato iperglicemia.

    Recentemente, il numero di donne che si aspettano un bambino con questa patologia è in aumento. La gravidanza stessa è un fattore diabetogenico, cioè aumenta il rischio di sviluppare il diabete. Molto spesso, il fatto che una donna sia malata è noto anche prima della gravidanza, ma a volte la malattia può manifestarsi per la prima volta durante il trasporto di un bambino.

    È necessario sospettare il diabete mellito in una donna incinta, se c'è minzione frequente, anche nel terzo trimestre, aumento dell'appetito, secchezza delle fauci, sete, perdita di peso, pressione alta, debolezza, prurito della pelle. Questi pazienti hanno una tendenza a malattie della pelle pustolosa, foruncolosi.

    Le più suscettibili alla malattia sono le donne in sovrappeso, la predisposizione ereditaria, dopo i 30 anni di età, e coloro che hanno avuto precedenti gravidanze sbagliate. Si raccomanda di fare un test per i livelli di zucchero nel sangue tra la 24a e la 28a settimana di gravidanza.

    Nel diabete, la probabilità di aborto spontaneo aumenta spesso. Una complicazione pericolosa è il coma, le cui cause possono essere una violazione della dieta, un uso improprio dell'insulina, insufficiente o eccessivo. Tuttavia, con un'attenta osservazione, monitorare i livelli di zucchero nel sangue con

    aiutare la dieta, la gravidanza può procedere correttamente, e il bambino è nato sano.

    Una caratteristica è la nascita di un bambino grande in una donna con diabete mellito, con una massa di oltre 4500 ge un'altezza di 55-60 cm.

    Tuttavia, un aumento del livello di zucchero non indica sempre la presenza di una malattia gravida. Forse l'aspetto temporaneo di una piccola quantità di zucchero nelle urine, che passa dopo un po 'e non viene rilevato con studi ripetuti. C'è anche una forma speciale di diabete nelle donne in gravidanza, che passa subito dopo la sua interruzione, di regola, 2-12 settimane dopo il parto.

    Una futura madre con diabete dovrebbe essere monitorata da un endocrinologo durante tutta la gravidanza. All'inizio del suo livello di zucchero nel sangue determinato ogni giorno, alla fine - 2-3 volte a settimana.

    Durante la gravidanza, una donna dovrebbe essere ricoverata in ospedale tre volte in ospedale:

    1) la prima volta non appena viene diagnosticata la gravidanza, al fine di esaminare e compensare il diabete;

    2) la seconda volta per un periodo di 20-24 settimane;

    3) la terza volta in 32 settimane, per prepararsi al parto.

    La base del trattamento è una dieta razionale in combinazione con un'adeguata terapia insulinica. La dieta deve contenere una quantità ridotta di carboidrati (200-250 g), grassi (60-70 g) e una quantità sufficiente di proteine ​​(1-2 g) per 1 kg di peso corporeo. È molto importante consumare la stessa quantità di carboidrati ogni giorno. Zucchero, dolci, miele, gelato, cioccolato, dolci, bevande dolci, semolino e porridge di riso sono completamente esclusi dalla dieta. È meglio mangiare spesso, in piccole porzioni, preferibilmente 8 volte al giorno. La dieta dovrebbe essere nutriente, fornire al corpo tutte le vitamine e i microelementi necessari.

    La dose di insulina, il numero di iniezioni e il tempo di somministrazione del farmaco sono prescritti e monitorati da un medico. A differenza delle compresse di farmaci ipoglicemici, l'uso di insulina durante la gravidanza è sicuro, non ha un effetto dannoso sul feto.

    Camminare è raccomandato come attività fisica.

    La scelta della modalità di consegna è decisa individualmente da un ostetrico-ginecologo e dipende dal decorso della gravidanza e dalla presenza di concomitante patologia ostetrica. Se il periodo del parto procede senza complicazioni, il diabete è sotto controllo, nella fase del risarcimento, il parto deve essere tempestivo e condotto attraverso il canale del parto. quando:

    1) insufficientemente compensato per il diabete;

    2) corso complicato della gravidanza;

    3) la presenza di eventuali malattie concomitanti, - effettuare parto prematuro a 37 settimane, se necessario con taglio cesareo.

    È noto che nel diabete mellito il metabolismo dello zucchero è disturbato. Il suo primo segno - la presenza di zucchero nelle urine. Il diabete è pericoloso in gravidanza sia per la madre che per il bambino. Con lo sviluppo della medicina, questo pericolo è diminuito in modo significativo e la mortalità infantile si è quasi dimezzata. Tuttavia, il diabete complica il corso della gravidanza con tossicosi della seconda metà (il più delle volte gravi), molti giorni, malattie fetali e persino la possibilità della sua morte nelle ultime settimane di gravidanza.

    Una donna diabetica può dare alla luce un bambino senza complicazioni se viene osservata da un medico e segue rigorosamente il regime e il trattamento prescritti. È possibile che in alcuni periodi di gravidanza sia necessario ricovero ospedaliero (e anche ripetuto) al fine di ridurre l'impatto negativo della malattia nel corso della gravidanza con l'aiuto di una dieta e di un trattamento medico. Alla fine della gravidanza, la futura madre con diabete mellito è generalmente ricoverata in ospedale. Molto spesso, viene eseguito un taglio cesareo, dal momento che il bambino è grande (più di 4 kg). Di regola, questi bambini sono fragili e possono soffrire alla nascita attraverso il canale del parto. A volte una donna non sa nemmeno di avere il diabete e la malattia viene rilevata durante l'esame durante la gravidanza. Ma nella maggior parte dei casi, il diabete è noto in anticipo. Prima di decidere su una gravidanza, la futura mamma dovrebbe consultare un endocrinologo e un ginecologo per risolvere il problema della possibilità di portare e avere un bambino sano con la sua malattia. La gravidanza è controindicata nelle donne con diabete mellito in forma grave, in presenza di diabete in entrambi i coniugi (esiste il rischio di diabete ereditario, malformazioni congenite in un bambino). Il diabete mellito può essere sospettato se ci fossero pazienti diabetici in famiglia o una donna avesse bambini molto grandi o morti.

    Le donne con diabete hanno spesso irregolarità nel ciclo mestruale: irregolarità, amenorrea, menopausa precoce.

    I moderni metodi di trattamento dell'insulina in combinazione con una dieta fisiologicamente completa possono normalizzare la funzione delle ghiandole sessuali.

    A volte la gravidanza è l'impulso per identificare il diabete di una donna. La prevalenza di questa malattia tra le donne incinte è dello 0,5% e questo numero aumenta di anno in anno.

    In diversi periodi di gravidanza, il diabete nelle donne è irregolare. Nella prima metà e nelle ultime 6-7 settimane prima della nascita, così come subito dopo la nascita, la condizione dei pazienti di solito migliora. Il livello di glucosio nel sangue diminuisce, aumenta la sensibilità dei tessuti all'insulina, che può portare allo sviluppo dell'ipoglicemia. Il deterioramento della malattia è di solito osservato dalla 13a settimana di gravidanza. A questo punto, la quantità di zucchero nel sangue inizia ad aumentare, il che può portare al coma. A partire da 32 settimane di gestazione e prima del parto, i diabetici possono migliorare e si verifica un'ipoglicemia, che è associata all'effetto dell'insulina fetale sul corpo materno, così come all'aumento dell'assunzione di glucosio fetale attraverso la placenta dal sangue materno. Durante il parto, si verificano significative fluttuazioni dei livelli di glucosio nel sangue, ma si verificano spesso iperglicemia e acidosi. Questo accade sotto l'influenza del lavoro fisico e delle esperienze emotive della donna. Dopo la nascita, i livelli di glucosio nel sangue diminuiscono rapidamente e poi aumentano gradualmente.

    Il corso della gravidanza nel diabete mellito è accompagnato da una serie di caratteristiche: la gravidanza è spesso interrotta, che si conclude con aborto tardivo o nascita prematura; la seconda metà è spesso complicata dalla tossiemia, che è difficile da trattare. La complicanza più grave è la morte fetale fetale, che si verifica di solito nelle ultime settimane.

    Una caratteristica è stata a lungo notata - nelle donne in gravidanza con diabete mellito, spesso nascono bambini grandi. Le dimensioni e il peso del feto di grandi dimensioni influiscono sulla durata del parto, causano debolezza del travaglio e quindi spesso si traducono in un intervento chirurgico. Anche 70-100 anni fa, ogni seconda donna moriva durante il parto o nel periodo postpartum. Solo l'uso di insulina in combinazione con una dieta completa ha ridotto drasticamente la mortalità.

    I bambini nati da madri con diabete spesso soffrono di anomalie congenite. Il più delle volte il feto colpisce il sistema nervoso centrale, il fegato, il sistema cardiovascolare, il gonfiore della parete addominale anteriore e degli arti. Questi neonati hanno bisogno di cure speciali. Nelle prime ore di vita occorre prestare attenzione all'identificazione e al controllo dei disturbi respiratori, dell'ipoglicemia, dell'acidosi e dei danni al sistema nervoso centrale.

    Pianificazione della gravidanza

    Se una donna ha il diabete, allora c'è sempre un dilemma prima di lei - è possibile pianificare la gravidanza e il parto futuro? Ha bisogno di ricordare le seguenti regole:

    • Vale la pena astenersi dalla gravidanza se non si ottiene la remissione nel trattamento del diabete mellito;

    • Cinque o sei mesi prima del concepimento una donna dovrebbe essere esaminata da un endocrinologo.

    Ogni donna dovrebbe sapere che la gravidanza è controindicata nei seguenti casi:

    • in presenza di diabete in entrambi i coniugi;

    • la presenza di dipendenza da insulina nella madre;

    • una combinazione di diabete e tubercolosi attiva;

    • una combinazione di diabete e vari fattori Rh negli sposi;

    • morte o nascita di bambini con anomalie dello sviluppo nell'anamnesi;

    • complicanze vascolari progressive del diabete mellito (emorragie retiniche fresche, nefropatia diabetica con manifestazioni di insufficienza renale e ipertensione arteriosa).

    In caso di gravidanza non pianificata, si raccomanda di interromperla se il paziente ha più di 38 anni e se il livello di zucchero nel sangue e nelle urine è costantemente elevato e diminuisce con difficoltà.

    La nutrizione per le donne in gravidanza con diabete dovrebbe essere completa. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla quantità di vitamine nella dieta e, se sono carenti, i preparati vitaminici dovrebbero essere aggiunti al trattamento. 2-3 mesi prima della nascita, è necessario registrarsi presso l'ospedale di maternità in cui si intende partorire.

    Mettere la donna in travaglio nell'ospedale di maternità dovrebbe essere in anticipo, 7-10 giorni prima della data prevista di nascita. La somministrazione di insulina non deve essere interrotta il giorno di nascita. L'insulina deve essere somministrata in dosi frazionate, ogni 6-8 ore e dare carboidrati sotto forma di tè dolce, composta, gelatina, ecc.

    Una diminuzione significativa del livello di zucchero nel sangue e una diminuzione dell'eliminazione di zucchero dalle urine, di solito osservate nei primi giorni dopo la nascita, di solito non richiedono una diminuzione della quantità di insulina somministrata. Nella dieta, è necessario immettere una quantità aggiuntiva di carboidrati per normalizzare il processo di formazione del latte.

    Al fine di prevenire possibili ipoglicemie o difficoltà a respirare in un neonato, durante le prime ore dopo la nascita, ogni mezz'ora per 2-3 ore, versare qualche goccia di soluzione di glucosio al 40% in bocca. Durante i primi giorni dopo la nascita, al latte materno deve essere aggiunto il 40% di glucosio nel rapporto tra la metà della soluzione di glucosio e una parte di latte, che viene somministrata ogni 2 ore.

    Il latte materno di una madre diabetica non è una controindicazione per l'alimentazione di un bambino. Madri infermieristiche e neonati devono essere controllati da un endocrinologo e un pediatra.

    Gli alimenti per le madri che allattano dovrebbero contenere una quantità adeguata di carboidrati, proteine, grassi, vitamine e sali minerali.

    Il normale corso del diabete a seguito di un trattamento razionale permette alla madre che allatta di sentirsi bene, di mantenere il peso, di avere abbastanza latte, e di conseguenza il bambino si sviluppa normalmente. Alla fine del periodo di alimentazione, la madre viene trasferita alle solite dosi di insulina e alla dieta appropriata.

    Diabete e gravidanza

    Anche se la gravidanza è un periodo gioioso nella vita di una donna, per il suo corpo è un enorme stress. Ciò porta al fatto che, in presenza di predisposizione e fattori favorevoli, la futura madre può sviluppare o manifestare qualsiasi malattia. Questo include il diabete.

    Cos'è il diabete?

    Per mantenere l'attività vitale, le cellule del corpo umano hanno bisogno di glucosio (zucchero). È un tipo di combustibile che entra nella cellula a causa dell'insulina (ormone pancreatico). La glicemia (glucosio) si forma in due casi: dal cibo contenente carboidrati, e come risultato della scissione del glucosio (glicogeno), che è nel fegato.

    Il diabete mellito è una malattia in cui vi è una mancanza assoluta o relativa di insulina nel corpo, ma allo stesso tempo, c'è un aumento del livello di zucchero (glucosio) nel sangue. In questo caso, il metabolismo è disturbato e si verificano cambiamenti patologici in vari organi e tessuti. Ad esempio, nel diabete mellito, ci sono lesioni dei piccoli vasi degli occhi (la cecità è possibile), dei reni, della pelle, dei muscoli, del sistema nervoso e del tratto gastrointestinale. Inoltre, nel diabete mellito si osserva un indebolimento del sistema immunitario, che è probabilmente una delle cause delle frequenti complicanze batteriche. Tutto ciò porta al fatto che i pazienti con diabete mellito lamentano secchezza delle fauci, sete, consumo di una maggiore quantità di liquidi, abbondanza di minzione, aumento o diminuzione dell'appetito, debolezza, perdita di peso, prurito della pelle, specialmente nel perineo, disturbi del sonno. Hanno una tendenza a malattie della pelle pustolosa, foruncolosi.

    Perché si sviluppa il diabete gestazionale?

    Il diabete mellito gestazionale (GSD) o il diabete in stato di gravidanza è una patologia del metabolismo dei carboidrati che si manifesta per la prima volta o viene diagnosticata per la prima volta durante la gravidanza. In generale, i cambiamenti nel metabolismo dei carboidrati durante la gravidanza sono ragionevoli. Ciò è dovuto al fatto che il feto in crescita ha bisogno di materiale energetico, principalmente glucosio. Inoltre, l'azione dell'insulina è parzialmente bloccata a causa di un aumento del livello degli ormoni della gravidanza (principalmente il progesterone), che si manifesta fortemente dopo 20 settimane di gravidanza. Per mantenere lo zucchero nel sangue entro i limiti normali, il pancreas di una donna incinta sana produce una maggiore quantità di insulina. Se le cellule del pancreas non sopportano un carico maggiore per loro, allora si verifica una deficienza insulinica relativa o assoluta e si sviluppa il diabete gestazionale.

    Ma vale la pena notare che non tutti sviluppano il diabete gestazionale. C'è una predisposizione verso il suo sviluppo, che si realizza sotto l'influenza di alcuni fattori di rischio. Questi includono sovrappeso o obesità, diabete nella famiglia diretta, età della madre oltre 25 anni, appartenente a un certo gruppo etnico (asiatici, africani, spagnoli), gravita di storia ostetrica. Inoltre, il rischio di sviluppare il diabete nelle donne in gravidanza si verifica se il bambino precedente ha pesato più di 4-4,5 kg alla nascita, o se la donna ha abortito abituale (più di 3 aborti spontanei nel primo o secondo trimestre di gravidanza).

    Caratteristiche del diabete nelle donne in gravidanza

    La gravidanza influisce in modo significativo sul decorso del diabete. Innanzitutto, nel primo trimestre di gravidanza si osserva un miglioramento nel corso della malattia (il livello di glucosio nel sangue diminuisce). A questo punto, la dose di insulina è ridotta di 1/3. Ma già all'inizio del secondo trimestre (dalla 13a settimana), al contrario, c'è un peggioramento del decorso della malattia e la dose di insulina deve essere aumentata. Già nel terzo trimestre (a partire dalla 32a settimana e prima della nascita), il miglioramento del decorso del diabete e la comparsa dell'ipoglicemia sono nuovamente possibili. Pertanto, la dose di insulina è ridotta del 20-30%.

    Durante il parto, gli indicatori di zucchero nel sangue possono variare in un modo o nell'altro. Ad esempio, sotto l'influenza di influenze emotive (dolore, paura), la sua quantità può aumentare. Allo stesso tempo, il parto è un processo fisico complesso che porta alla fatica. A causa del consumo energetico, il livello di zucchero può diminuire in modo significativo. Tutto ciò porta al fatto che durante il parto i medici controllano il livello di glucosio nel sangue di una donna ogni due ore. Dopo la nascita, la glicemia diminuisce rapidamente e poi aumenta gradualmente, dal 7 ° al 10 ° giorno del periodo post-partum, raggiungendo il livello che era prima della gravidanza.

    Condurre la gravidanza nel diabete

    Condurre la gravidanza in pazienti con diabete mellito è effettuato in condizioni di monitoraggio ambulatoriale e stazionario. Se lo stato di salute della donna incinta è soddisfacente, viene ricoverata in ospedale tre volte.

    Altri Articoli Sul Diabete

    "Levemir" è un farmaco terapeutico che viene utilizzato secondo le istruzioni per l'uso per normalizzare il livello di insulina, indipendentemente dalla quantità di cibo assunto e dalle caratteristiche della dieta.

    La maggior parte delle persone cerca di includere nella dieta i prodotti a base di latte fermentato, incluso il formaggio. Ma puoi mangiare formaggio con diabete di tipo 2?

    La necessità di utilizzare alimenti che riducono lo zucchero, la maggior parte delle persone si trova ad affrontare quando il medico fa una diagnosi di diabete.