loader

Principale

Motivi

Sindrome metabolica

La sindrome metabolica è un complesso di sintomi, manifestato da una violazione del metabolismo di grassi e carboidrati, aumento della pressione sanguigna. I pazienti sviluppano ipertensione, obesità, insulino-resistenza e ischemia del muscolo cardiaco. La diagnosi comprende un esame endocrinologo, determinazione dell'indice di massa corporea e circonferenza della vita, valutazione del profilo lipidico, glicemia. Se necessario, eseguire l'esame ecografico del cuore e la misurazione giornaliera della pressione sanguigna. Il trattamento consiste in un cambiamento nello stile di vita: la ricerca di sport attivi, una dieta speciale, la normalizzazione del peso e lo stato ormonale.

Sindrome metabolica

La sindrome metabolica (sindrome X) è una patologia concomitante che comprende diverse patologie contemporaneamente: diabete mellito, ipertensione arteriosa, obesità, cardiopatia ischemica. Il termine "Sindrome X" fu introdotto per la prima volta alla fine del ventesimo secolo dallo scienziato americano Gerald Riven. La prevalenza della malattia varia dal 20 al 40%. La malattia colpisce spesso persone di età compresa tra 35 e 65 anni, per lo più maschi. Nelle donne, il rischio di sindrome dopo la menopausa aumenta di 5 volte. Negli ultimi 25 anni, il numero di bambini con questo disturbo è aumentato al 7% e continua ad aumentare.

Cause della sindrome metabolica

Sindrome X - una condizione patologica che si sviluppa con l'influenza simultanea di diversi fattori. Il motivo principale è una violazione della sensibilità delle cellule all'insulina. La base della resistenza all'insulina è la predisposizione genetica, le malattie del pancreas. Altri fattori che contribuiscono all'insorgenza di un complesso di sintomi includono:

  • Disturbo alimentare L'aumento dell'assunzione di carboidrati e grassi e l'eccesso di cibo porta ad un aumento di peso. Se la quantità di calorie consumate supera i costi energetici, il grasso corporeo si accumula.
  • Debolezza. Lo stile di vita a bassa attività, il lavoro "sedentario", la mancanza di carico sportivo contribuiscono al rallentamento del metabolismo, dell'obesità e dell'emergere dell'insulino-resistenza.
  • Cardiopatia ipertensiva. Episodi prolungati di ipertensione incontrollata causano alterazioni della circolazione sanguigna nelle arteriole e nei capillari, vi è uno spasmo dei vasi sanguigni, un metabolismo disturbato nei tessuti.
  • Stress nervoso Lo stress, esperienze intense portano a disturbi endocrini e eccesso di cibo.
  • Interruzione dell'equilibrio ormonale nelle donne. Durante la menopausa, i livelli di testosterone aumentano, la produzione di estrogeni diminuisce. Ciò provoca un rallentamento del metabolismo del corpo e un aumento del grasso corporeo sul tipo di androide.
  • Squilibrio ormonale negli uomini. Una diminuzione dei livelli di testosterone dopo i 45 anni contribuisce all'aumento di peso, al metabolismo insulinico alterato e all'ipertensione.

I sintomi della sindrome metabolica

I primi segni di disturbi metabolici sono la fatica, l'apatia, l'aggressività immotivata e il cattivo umore in uno stato di fame. Tipicamente, i pazienti sono selettivi nella scelta del cibo, preferiscono i carboidrati "veloci" (torte, pane, caramelle). Il consumo di dolci provoca oscillazioni dell'umore a breve termine. Ulteriore sviluppo della malattia e alterazioni aterosclerotiche nei vasi portano a dolore cardiaco ricorrente, infarto. L'alta insulina e l'obesità provocano disturbi dell'apparato digerente, la comparsa di stitichezza. La funzione del sistema nervoso parasimpatico e simpatico è compromessa, si sviluppano tachicardia e tremore delle estremità.

La malattia è caratterizzata da un aumento del grasso corporeo, non solo nel petto, nell'addome, nelle estremità superiori, ma anche attorno agli organi interni (grasso viscerale). Un forte aumento di peso contribuisce alla comparsa di smagliature color borgogna (smagliature) sulla pelle dell'addome e delle cosce. Ci sono frequenti episodi di aumento della pressione sanguigna sopra 139/89 mm Hg. Arte, accompagnata da nausea, mal di testa, secchezza delle fauci e vertigini. C'è iperemia della metà superiore del corpo, a causa del tono alterato dei vasi periferici, aumento della sudorazione a causa di interruzioni del sistema nervoso autonomo.

complicazioni

La sindrome metabolica porta a ipertensione, aterosclerosi delle arterie coronarie e vasi cerebrali e, di conseguenza, infarto e ictus. Lo stato di insulino-resistenza causa lo sviluppo del diabete mellito di tipo 2 e delle sue complicanze - retinopatia e nefropatia diabetica. Negli uomini, il complesso dei sintomi contribuisce all'indebolimento della potenza e alla compromissione della funzione erettile. Nelle donne, la sindrome di X è la causa della malattia dell'ovaio policistico, l'endometriosi e una diminuzione della libido. Nell'età riproduttiva, sono possibili disturbi mestruali e lo sviluppo di infertilità.

diagnostica

La sindrome metabolica non presenta sintomi clinici evidenti, la patologia viene spesso diagnosticata in una fase avanzata dopo l'insorgenza di complicanze. La diagnosi include:

  • Specialista d'ispezione L'endocrinologo studia la storia della vita e delle malattie (ereditarietà, abitudini quotidiane, alimentazione, comorbidità, condizioni di vita), conduce un esame generale (parametri della pressione arteriosa, pesatura). Se necessario, il paziente viene inviato per la consultazione a un nutrizionista, cardiologo, ginecologo o andrologo.
  • Determinazione di indicatori antropometrici. Il tipo di obesità di tipo Android viene diagnosticato misurando la circonferenza della vita. Nella sindrome X, questo indicatore negli uomini è più di 102 cm, nelle donne - 88 cm. L'eccesso di peso viene rilevato calcolando l'indice di massa corporea (BMI) usando la formula BMI = peso (kg) / altezza (m) ². La diagnosi di obesità è fatta con un IMC superiore a 30.
  • Test di laboratorio Il metabolismo lipidico è disturbato: il livello di colesterolo, LDL, trigliceridi aumenta, il livello di colesterolo HDL diminuisce. Il disturbo del metabolismo dei carboidrati porta ad un aumento del glucosio e dell'insulina nel sangue.
  • Ulteriori ricerche Secondo le indicazioni, sono prescritti monitoraggio giornaliero della pressione arteriosa, ECG, ecocardiogramma, ecografia epatica e renale, profilo glicemico e test di tolleranza al glucosio.

I disordini metabolici seguono la malattia differenziata e la sindrome di Itsenko-Cushing. Quando sorgono difficoltà, vengono eseguite la determinazione dell'escrezione giornaliera di cortisolo nelle urine, la sonda del desametasone, la tomografia delle ghiandole surrenali o la ghiandola pituitaria. La diagnosi differenziale dei disordini metabolici viene effettuata anche con tiroidite autoimmune, ipotiroidismo, feocromocitoma e sindrome dell'iperplasia ovarica stromale. In questo caso vengono determinati anche i livelli di ACTH, prolattina, FSH, LH e ormone stimolante la tiroide.

Trattamento della sindrome metabolica

Il trattamento della sindrome X comporta una terapia complessa finalizzata alla normalizzazione del peso, parametri della pressione arteriosa, parametri di laboratorio e livelli ormonali.

  • Modalità di alimentazione. I pazienti devono eliminare carboidrati facilmente digeribili (pasticcini, caramelle, bevande dolci), fast food, cibi in scatola, limitare la quantità di sale e pasta consumata. La dieta quotidiana dovrebbe includere verdure fresche, frutta di stagione, cereali, pesce magro e carne. Il cibo dovrebbe essere consumato 5-6 volte al giorno in piccole porzioni, masticando accuratamente e non bevendo acqua. Dalle bevande è meglio scegliere tè verde o bianco non zuccherato, bevande alla frutta e bevande alla frutta senza zucchero aggiunto.
  • Attività fisica In assenza di controindicazioni dal sistema muscolo-scheletrico, si raccomandano jogging, nuoto, nordic walking, pilates e aerobica. L'esercizio dovrebbe essere regolare, almeno 2-3 volte a settimana. Utili esercizi mattutini, passeggiate giornaliere nel parco o nella foresta.
  • Terapia farmacologica I farmaci sono prescritti per trattare l'obesità, ridurre la pressione, normalizzare il metabolismo di grassi e carboidrati. In caso di violazione della tolleranza al glucosio, vengono utilizzati i preparati a base di metformina. La correzione della dislipidemia con l'inefficacia della nutrizione alimentare viene effettuata con statine. Nell'ipertensione, vengono utilizzati ACE inibitori, calcio antagonisti, diuretici, beta-bloccanti. Per normalizzare il peso dei farmaci prescritti che riducono l'assorbimento dei grassi nell'intestino.

Prognosi e prevenzione

Con la diagnosi tempestiva e il trattamento della sindrome metabolica, la prognosi è favorevole. Il rilevamento tardivo della patologia e l'assenza di una terapia complessa causano gravi complicanze dei reni e del sistema cardiovascolare. La prevenzione della sindrome include una dieta equilibrata, il rifiuto delle cattive abitudini, un regolare esercizio fisico. È necessario controllare non solo il peso, ma anche i parametri della figura (circonferenza della vita). In presenza di concomitanti patologie endocrine (ipotiroidismo, diabete mellito), si raccomanda l'osservazione dispensativa di un endocrinologo e lo studio dei livelli ormonali.

Sindrome metabolica: diagnosi, trattamento, obesità con SM nelle donne e negli uomini

Il problema della sindrome metabolica (SM) oggi prende le dimensioni di questa epidemia in quasi tutti i paesi civili. Pertanto, molte organizzazioni mediche internazionali sono state seriamente impegnate nel suo studio per molti anni. Nel 2009, gli scienziati medici hanno stilato un elenco di criteri specifici che consentono al paziente di diagnosticare lo sviluppo della sindrome metabolica. Questo elenco è stato incluso nel documento intitolato "Armonizzazione della definizione di sindrome metabolica", che è stato firmato da un certo numero di organizzazioni seri, in particolare: l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e l'Associazione internazionale per lo studio dell'obesità.

Pericolo di sindrome metabolica

Vale la pena notare che un disturbo dell'organismo come la sindrome metabolica o la sindrome da insulino-resistenza non è una malattia separata, ma un complesso di cambiamenti patologici che si verificano in tutti i sistemi del corpo umano sullo sfondo dell'obesità.

A causa di disordini metabolici, il paziente soffre contemporaneamente di tali quattro malattie come:

Questo "gruppo" di malattie è molto pericoloso per una persona perché minaccia lo sviluppo di conseguenze così gravi come: aterosclerosi vascolare, disfunzione erettile, ovaio policistico, degenerazione grassa del fegato, gotta, trombosi, ictus cerebrale e infarto del miocardio.

Con la SM, le cellule non percepiscono più l'insulina ormonale, con il risultato che non raggiunge lo scopo previsto. Inizia lo sviluppo dell'insulino resistenza e insensibilità all'insulina, dopo di che le cellule assorbono male il glucosio e si verificano cambiamenti patologici in tutti i sistemi e tessuti.

Secondo le statistiche, la SM soffre prevalentemente di uomini, nelle donne il rischio di essere affetti da questa malattia aumenta di cinque volte nel periodo e dopo la menopausa.

Va notato che fino ad oggi la sindrome da insulino-resistenza non viene trattata. Tuttavia, con un adeguato approccio medico, una dieta equilibrata e uno stile di vita sano, è possibile stabilizzare la condizione per un periodo piuttosto lungo. Inoltre, alcuni dei cambiamenti che si sviluppano con questa sindrome sono reversibili.

Cause dell'insorgenza e sviluppo della sindrome metabolica

In primo luogo, diamo un'occhiata a quale è il ruolo dell'insulina ormonale nel corpo umano? Tra le molte funzioni dell'insulina, il suo compito più importante è stabilire una comunicazione con i recettori insulino-sensibili situati nella membrana di ciascuna cellula. Attraverso tali connessioni, le cellule hanno la capacità di ricevere glucosio proveniente dallo spazio extracellulare. La perdita di sensibilità del recettore all'insulina contribuisce al fatto che sia il glucosio che l'ormone stesso si accumulano nel sangue, da cui la SM inizia a svilupparsi.

Le principali cause di insulino-resistenza sono insensibilità all'insulina:

  1. Predisposizione genetica. Con le mutazioni del gene responsabile dello sviluppo della sindrome da insulino-resistenza:
    • le cellule possono avere un numero insufficiente di recettori con cui l'insulina deve legarsi;
    • i recettori potrebbero non avere sensibilità all'insulina;
    • il sistema immunitario può produrre anticorpi che bloccano il lavoro dei recettori insulino-sensibili;
    • il pancreas può produrre insulina di natura anormale.
  2. Pasti ipercalorici, che è considerato uno dei fattori più importanti che provocano lo sviluppo della SM. I grassi animali che provengono dal cibo e, più specificamente, contengono acidi grassi saturi in essi, in grandi quantità sono la causa principale dell'obesità. Provocando cambiamenti nelle membrane cellulari, gli acidi grassi riducono la loro sensibilità all'azione dell'insulina.
  3. Debole attività fisica, che riduce la velocità di tutti i processi metabolici nel corpo. Lo stesso vale per il processo di scissione e digestione dei grassi. Gli acidi grassi riducono la sensibilità dei recettori della parete cellulare all'insulina, impedendo così il trasporto del glucosio all'interno della cellula.
  4. Ipertensione arteriosa cronica, che influisce negativamente sul processo di circolazione del sangue periferico, che a sua volta riduce la sensibilità dei tessuti all'insulina.
  5. Diete a basso contenuto calorico. Se il volume giornaliero di chilocalorie in entrata nel corpo è inferiore a 300 kcal, il corpo deve accumulare riserve attraverso una maggiore deposizione di grasso. Il corpo inizia il processo di disturbi metabolici irreversibili.
  6. Stress cronico. Lo stress psicologico di una natura a lungo termine influisce negativamente sul processo di regolazione nervosa di organi e tessuti, a seguito del quale si verifica un'insufficienza ormonale. La produzione di ormoni, compresa l'insulina, è disturbata, così come la sensibilità delle cellule a loro.
  7. Assunzione di ormoni come corticosteroidi, glucagone, ormoni tiroidei e contraccettivi orali. Riducono la capacità della cellula di assorbire il glucosio e in parallelo riducono la sensibilità dei recettori all'insulina.
  8. Interruzioni ormonali. Nell'uomo il tessuto adiposo è un organo endocrino che produce ormoni che riducono la sensibilità delle cellule all'insulina. In questo caso, più depositi di grasso in eccesso, minore è la sensibilità dei tessuti.
  9. Cambiamenti legati all'età nel maschio. Più vecchio è l'uomo, più basso è il livello di ormone maschile testosterone e più alto è il rischio di obesità, ipertensione e insulino-resistenza.
  10. La respirazione si ferma nel sonno (apnea). Quando la respirazione si ferma in un sogno, c'è una carenza di ossigeno nel cervello e un intenso rilascio di ormone somatotropo, che produce lo sviluppo dell'insensibilità all'insulina cellulare.
  11. Approccio errato al trattamento del diabete - La nomina di insulina più che il tasso richiesto. Con un'alta concentrazione di insulina nel sangue, si verificano recettori che provocano dipendenza. Il corpo inizia a produrre una sorta di reazione difensiva contro una grande quantità di insulina - resistenza all'insulina.

I sintomi della sindrome metabolica

La SM si sviluppa come segue. Un'attività fisica debole e un'alimentazione ipercalorica provocano cambiamenti nel lavoro dei recettori cellulari: diventano meno suscettibili all'insulina. A questo proposito, il pancreas, cercando di fornire alle cellule il glucosio necessario per le loro funzioni vitali, inizia a produrre più insulina. Di conseguenza, si forma un eccesso di ormone nel sangue - si sviluppa iperinsulinemia, che influisce negativamente sul metabolismo dei lipidi e sulla funzione vascolare: una persona inizia a soffrire di obesità e pressione alta. Poiché una grande quantità di glucosio non digerito rimane nel sangue, questo porta allo sviluppo dell'iperglicemia. Un eccesso di glucosio al di fuori della cellula e una deficienza interna portano alla distruzione delle proteine ​​e alla comparsa di radicali liberi che danneggiano la membrana cellulare, causando così il loro invecchiamento precoce.

Il processo di cambiamenti che distruggono il corpo, passa inosservato e indolore, ma questo non lo rende meno pericoloso.

Sintomi esterni della SM:

  1. Obesità viscerale (addominale o superiore), in cui la massa grassa in eccesso si deposita nella metà superiore del corpo e nell'addome. Nell'obesità viscerale, il grasso sottocutaneo si accumula. Inoltre, il tessuto adiposo avvolge tutti gli organi interni, comprimendoli e complicando il loro lavoro. La fibra grassa, che agisce come un organo endocrino, secerne ormoni che producono processi infiammatori e aumentano il livello di fibrina nel sangue, il che aumenta il rischio di formazione di trombi. Di regola, con l'obesità superiore, la circonferenza della vita negli uomini è di oltre 102 cm, e nelle donne - oltre 88 cm.
  2. Costanti macchie rosse nel petto e nel collo. Ciò è dovuto alla maggiore pressione. Quindi, con l'obesità, la pressione sanguigna sistolica supera i 130 mm Hg. Art., E diastolica - 85 mm Hg. Art.

Sentimenti del paziente nello sviluppo della SM:

  • esplosioni di cattivo umore, soprattutto se affamate. Il cattivo umore, l'aggressività e l'irritabilità del paziente sono dovute all'assunzione di glucosio insufficiente nelle cellule cerebrali;
  • frequenti mal di testa. Nella SM, il mal di testa è il risultato di un aumento della pressione o della vasocostrizione attraverso placche aterosclerotiche;
  • dolori al cuore che sono causati dalla malnutrizione del cuore a causa di depositi di colesterolo nei vasi coronarici;
  • palpitazioni intermittenti. Un'alta concentrazione di insulina accelera il battito cardiaco, mentre aumenta il volume di sangue espulso con ogni contrazione del cuore. Successivamente, all'inizio, le pareti della metà sinistra del cuore si addensano e, a lungo termine, inizia l'usura del muro muscolare;
  • grave affaticamento associato al glucosio "fame" delle cellule. Nonostante i livelli elevati di zucchero nel sangue nel sangue, a causa della bassa sensibilità dei recettori cellulari all'insulina, le cellule non ricevono il glucosio di cui hanno bisogno e rimangono senza una fonte di energia;
  • voglio davvero dolce. A causa della "fame di glucosio" delle cellule cerebrali, il cibo è preferito ai dolci e ai carboidrati, contribuendo a migliorare a breve termine l'umore. Nella sindrome metabolica, una persona è indifferente alle verdure e ai cibi proteici (carne, uova, latticini), dopo aver consumato la sonnolenza;
  • http://bystrajadieta.ru/wp-content/uploads/2016/06/sladkaja-dieta-6.jpg
  • nausea e scarsa coordinazione dei movimenti associati a un aumento della pressione intracranica, che si verifica a causa di un flusso di sangue alterato dal cervello;
  • costipazione ricorrente. Alte concentrazioni di insulina nel sangue e nell'obesità rallentano il lavoro del tratto gastrointestinale;
  • sudorazione eccessiva, sensazione di sete inestinguibile e secchezza delle fauci. Il sistema nervoso simpatico sotto l'influenza dell'insulina agisce sulle ghiandole salivari e sudoripare, inibendole.

Metodi di diagnosi della sindrome metabolica

Il problema della sindrome da insulino-resistenza dovrebbe essere riferito agli endocrinologi. Ma poiché in questa malattia il corpo umano soffre simultaneamente di una varietà di cambiamenti patologici, può essere richiesto l'aiuto di molti altri specialisti: un cardiologo, un nutrizionista o un terapeuta.

Endocrinologo per la diagnosi fa un sondaggio e l'esame del paziente. Per analizzare esattamente quali ragioni hanno contribuito all'aumento di peso e allo sviluppo della SM, uno specialista dovrebbe raccogliere informazioni sui seguenti punti:

  • condizioni e stile di vita;
  • Quanti anni ha avuto l'aumento di peso?
  • Qualcuno dei parenti soffre di obesità?
  • caratteristiche della dieta, preferenze alimentari (cibi dolci e grassi);
  • pressione sanguigna;
  • se il paziente soffre di malattie cardiovascolari.

Durante l'esame di un paziente:

  1. Il tipo di obesità è determinato.. L'obesità è o maschio (addominale, viscerale, superiore) o femminile (ginoide). Nel primo caso, il grasso corporeo in eccesso si accumula nell'addome e nella parte superiore del corpo e nel secondo - nelle cosce e nei glutei.
  2. Circonferenza della vita misurata (OT). Con lo sviluppo dell'obesità, l'OT negli uomini è più di 102 cm, e nelle donne - oltre 88 cm Se c'è una predisposizione genetica, allora l'obesità è diagnosticata con OT: negli uomini - 94 cm o più, nelle donne - da 80 cm.
  3. Calcola il rapporto tra circonferenza vita e circonferenza fianchi (OT / OB). In una persona sana, questo coefficiente, di regola, non supera l'1,0 per gli uomini e 0,8 per le donne, rispettivamente.
  4. Peso corporeo determinato e altezza misurata.
  5. Calcola l'indice di massa corporea (BMI), che rappresenta il rapporto tra peso e tasso di crescita.
  6. Il corpo viene controllato per la presenza di smagliature (smagliature) sulla pelle.. Con un forte aumento di peso, lo strato reticolare della pelle viene danneggiato e i piccoli capillari sanguigni si rompono e l'epidermide non perde la sua integrità. Esternamente, questi cambiamenti si manifestano con strisce rosse larghe 2-5 mm, che diventano più leggere nel tempo.

Diagnosi della sindrome metabolica mediante test di laboratorio

Esame del sangue biochimico consente di determinare la presenza di MS dai seguenti indicatori:

  1. Trigliceridi (grassi, privi di colesterolo) - più di 1,7 mmol / l.
  2. HDL (lipoproteine ​​ad alta densità) - colesterolo "buono". Nell'obesità, questa cifra scende sotto la norma: meno di 1,0 mmol / l - negli uomini e meno di 1,3 mmol / l - nelle donne.
  3. LDL (lipoproteine ​​a bassa densità, colesterolo) - colesterolo "cattivo". Di regola, con la malattia, questo indicatore supera la norma - 3,0 mmol / l. Gli acidi che entrano nel sangue dal tessuto adiposo stimolano il fegato a produrre colesterolo, che è scarsamente solubile, e depositato sulle pareti dei vasi sanguigni, provoca lo sviluppo di aterosclerosi vascolare.
  4. La concentrazione di glucosio nel sangue a digiuno del mattino supera i 6,1 mmol / l. Poiché il meccanismo di assimilazione del glucosio non funziona bene, il suo livello non cade nemmeno dopo un sonno notturno.
  5. Il livello di acido urico aumenta e può essere superiore a 415 μmol / L. A causa del disturbo del metabolismo delle purine, le cellule muoiono, provocando la formazione di acido urico, la cui produzione ha un cattivo funzionamento dei reni. L'aumento di questo indicatore indica lo sviluppo dell'obesità e un'alta probabilità di sviluppare la gotta.
  6. La microalbuminuria determina la presenza di molecole proteiche nelle urine. Funzionalità renale compromessa nello sviluppo del diabete mellito o ipertensione provoca la comparsa di proteine ​​nelle urine scarsamente filtrate.
  7. Controllare il corpo per la suscettibilità al glucosio. Per questo, una persona prende per via orale 75 grammi di glucosio e dopo due ore viene determinata la sua concentrazione nel sangue. In uno stato di salute, il corpo umano durante questo periodo assorbe il glucosio e il suo livello non deve superare la norma - 6,6 mmol / l.

Dati statistici sulla sindrome metabolica

Come mostrano le statistiche mondiali, le malattie cardiovascolari causano la morte di 16 milioni di persone all'anno. Inoltre, la maggior parte di queste malattie è sorta sullo sfondo dello sviluppo della SM.

In Russia, più della metà della popolazione è sovrappeso e quasi un quarto dei russi soffre di obesità. Sebbene non si tratti degli indicatori peggiori, rispetto ad altri paesi, tuttavia, vale la pena notare che il problema del colesterolo alto nel sangue, che provoca ictus e infarti, è molto comune tra la popolazione russa.

Quasi il 75% dei russi muore a causa dello sviluppo di malattie non infettive, la maggior parte delle quali sono dovute a disordini metabolici. Ciò è dovuto a un cambiamento nello stile di vita dell'intera popolazione terrestre nel suo complesso - bassa attività fisica durante il giorno e abuso di cibi grassi e contenenti carboidrati. Secondo le previsioni mediche, nel prossimo quarto di secolo il numero di persone affette da SM aumenterà di circa il 50%.

Metodi di trattamento della sindrome metabolica

Trattamento della SM con farmaci

Le medicine vengono assegnate a un individuo per ciascun paziente, tenendo conto dello stadio e della causa della sua obesità, nonché degli indicatori della composizione biochimica del sangue. Di norma, l'effetto dei farmaci prescritti è volto ad aumentare la sensibilità dei tessuti all'insulina, stabilendo processi metabolici e riducendo i livelli di zucchero nel sangue.

Sindrome metabolica: diagnosi e trattamento. Dieta per la sindrome metabolica

La sindrome metabolica è un disturbo metabolico complesso che indica che una persona ha un aumentato rischio di malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2. Il motivo è la scarsa suscettibilità dei tessuti all'azione dell'insulina. Il trattamento della sindrome metabolica è una dieta a basso contenuto di carboidrati e terapia fisica. E c'è un altro farmaco utile che imparerai di seguito.

L'insulina è la "chiave" che apre le "porte" sulla membrana cellulare e attraverso di esse il glucosio penetra dal sangue. Con la sindrome metabolica nel sangue del paziente, il livello di zucchero (glucosio) e insulina aumenta nel sangue. Tuttavia, il glucosio non è sufficiente per entrare nelle cellule, perché il "blocco ruggine" e l'insulina perde la sua capacità di aprirlo.

Tale disordine metabolico è chiamato insulino-resistenza, cioè un'eccessiva resistenza dei tessuti corporei all'azione dell'insulina. Di solito si sviluppa gradualmente e porta a sintomi che diagnosticano la sindrome metabolica. È buono se la diagnosi può essere fatta in tempo per il trattamento per prevenire il diabete e le malattie cardiovascolari.

Diagnosi della sindrome metabolica

Molte organizzazioni mediche internazionali stanno sviluppando criteri in base ai quali i pazienti possono essere diagnosticati con la sindrome metabolica. Nel 2009 è stato pubblicato il documento "Armonizzazione della definizione di sindrome metabolica", sotto il quale è stato firmato:

  • US National Heart, Lung, and Blood Institute;
  • Organizzazione mondiale della sanità;
  • Società internazionale di aterosclerosi;
  • Associazione internazionale per lo studio dell'obesità.

Secondo questo documento, la sindrome metabolica viene diagnosticata se il paziente ha almeno tre dei criteri elencati di seguito:

  • Circonferenza della vita aumentata (per gli uomini> = 94 cm, per le donne> = 80 cm);
  • Il livello dei trigliceridi nel sangue supera 1,7 mmol / l, oppure il paziente sta già assumendo farmaci per il trattamento della dislipidemia;
  • Lipoproteine ​​ad alta densità (HDL, colesterolo "buono") nel sangue - meno di 1,0 mmol / l negli uomini e inferiore a 1,3 mmol / l nelle donne;
  • La pressione sistolica (superiore) supera i 130 mm Hg. Art. o diastolica (inferiore) la pressione sanguigna supera 85 mm Hg. Art., O il paziente sta già assumendo farmaci per l'ipertensione;
  • Livello di glicemia a digiuno> = 5,6 mmol / l, o terapia per ridurre la glicemia.

Prima dell'arrivo di nuovi criteri per la diagnosi della sindrome metabolica, l'obesità era un prerequisito per la diagnosi. Ora è diventato solo uno dei cinque criteri. Il diabete mellito e la cardiopatia coronarica non sono componenti della sindrome metabolica, ma malattie gravi distinte.

Trattamento: la responsabilità del medico e del paziente

Obiettivi del trattamento della sindrome metabolica:

  • perdita di peso ad un livello normale, o almeno arrestando la progressione dell'obesità;
  • normalizzazione della pressione arteriosa, profilo del colesterolo, livello dei trigliceridi nel sangue, cioè la correzione dei fattori di rischio cardiovascolare.

Curare davvero la sindrome metabolica - oggi è impossibile. Ma può essere ben controllato per vivere una lunga vita sana senza diabete, infarto, ictus, ecc. Se una persona ha questo problema, allora la sua terapia dovrebbe essere effettuata per tutta la vita. Una componente importante del trattamento è l'educazione del paziente e la sua motivazione a passare a uno stile di vita sano.

Il principale trattamento per la sindrome metabolica è la dieta. La pratica ha dimostrato che è inutile persino cercare di attenersi a una delle diete "affamate". Prima o poi inevitabilmente cadrai e il peso extra tornerà immediatamente. Ti consigliamo di utilizzare una dieta a basso contenuto di carboidrati per controllare la tua sindrome metabolica.

Ulteriori misure per il trattamento della sindrome metabolica:

  • aumento dell'esercizio fisico: migliora la sensibilità dei tessuti all'insulina;
  • smettere di fumare e consumo eccessivo di alcol;
  • misurazione regolare della pressione sanguigna e trattamento dell'ipertensione, se si verifica;
  • monitoraggio degli indicatori di colesterolo "buono" e "cattivo", trigliceridi e glucosio nel sangue.

Ti consigliamo inoltre di informarti su un medicinale chiamato metformina (siofor, glucofage). È stato utilizzato dalla fine degli anni '90 per aumentare la sensibilità all'insulina delle cellule. Questo farmaco è di grande beneficio per i pazienti con obesità e diabete. E oggi non ha rivelato effetti collaterali più gravi rispetto ai casi episodici di indigestione.

La maggior parte delle persone a cui è stata diagnosticata la sindrome metabolica sono ben aiutate limitando i carboidrati nella loro dieta. Quando una persona assume una dieta a basso contenuto di carboidrati, possiamo aspettarci che abbia:

  • i livelli di trigliceridi e di colesterolo nel sangue sono normalizzati;
  • la pressione del sangue diminuirà;
  • perderà peso.

Le ricette per diete low-carb sono disponibili qui.


Ma se una dieta a basso contenuto di carboidrati e una maggiore attività fisica non funzionano abbastanza bene, allora insieme al tuo medico puoi aggiungere metformina (siofor, glucofage) a loro. Nei casi più gravi, quando il paziente ha un indice di massa corporea> 40 kg / m2, viene utilizzato anche il trattamento chirurgico dell'obesità. Si chiama chirurgia bariatrica.

Come normalizzare il colesterolo e i trigliceridi nel sangue

Nei pazienti con sindrome metabolica, i risultati degli esami del sangue per il colesterolo e i trigliceridi sono generalmente scarsi. C'è poco "buono" colesterolo nel sangue e "cattivo", al contrario, elevato. Anche i livelli di trigliceridi sono elevati. Tutto ciò significa che i vasi sono affetti da aterosclerosi, un attacco di cuore o ictus non è lontano. Gli esami del sangue per il colesterolo e i trigliceridi sono chiamati collettivamente "spettro lipidico". I medici amano parlare e scrivere, dicono, ti mando a fare dei test sullo spettro dei lipidi. O peggio: lo spettro lipidico è sfavorevole. Ora saprai di cosa si tratta.

Per migliorare i risultati degli esami del sangue per il colesterolo e i trigliceridi, i medici prescrivono di solito una dieta a basso contenuto calorico e / o statine. Allo stesso tempo fanno un look elegante, provano a sembrare impressionanti e convincenti. Tuttavia, una dieta affamata non aiuta affatto e le pillole aiutano, ma causano effetti collaterali significativi. Sì, le statine migliorano le analisi del sangue nel colesterolo. Ma se ridurre la mortalità non è un dato di fatto... ci sono opinioni diverse... Tuttavia, è possibile risolvere il problema del colesterolo e dei trigliceridi senza pillole dannose e costose. Inoltre, potrebbe essere più facile di quanto pensi.

Una dieta ipocalorica normalmente non normalizza il colesterolo e i trigliceridi nel sangue. Inoltre, in alcuni pazienti, i risultati del test peggiorano addirittura. Questo perché la dieta povera di grassi "affamati" è sovraccarica di carboidrati. Sotto l'azione dell'insulina, i carboidrati che mangi si trasformano in trigliceridi. Ma mi piacerebbe avere meno di questi trigliceridi nel sangue. Il tuo corpo non tollera carboidrati, motivo per cui la sindrome metabolica si è sviluppata. Se non agisci, allora si trasformerà facilmente in diabete di tipo 2 o finirà improvvisamente in una catastrofe cardiovascolare.

Non saranno in giro a lungo. Il problema dei trigliceridi e del colesterolo è risolto al meglio da una dieta a basso contenuto di carboidrati. Il livello dei trigliceridi nel sangue viene normalizzato dopo 3-4 giorni dalla sua conformità! Fai i test e vedi di persona. Il colesterolo migliora dopo, dopo 4-6 settimane. Prendi gli esami del sangue per il colesterolo e i trigliceridi prima di iniziare una "nuova vita", e poi di nuovo. Assicurati che la dieta a basso contenuto di carboidrati aiuti davvero! Allo stesso tempo, normalizza la pressione sanguigna. Questa è la vera prevenzione di infarto e ictus e senza la sensazione dolorosa della fame. I supplementi dalla pressione e dal cuore completano bene la dieta. Costano soldi, ma i costi pagano perché ti senti molto più allegro.

Qual è la sindrome metabolica nelle donne? Com'è collegato all'obesità?

La sindrome metabolica nelle donne non è considerata una malattia indipendente. Questo è un complesso di disturbi metabolici e il sistema cardiovascolare. La malattia è chiamata "pandemia" del 21 ° secolo, poiché si verifica in quasi ogni secondo donna dopo 50 anni e nel 40% degli uomini.

Cos'è la sindrome metabolica?

Cos'è la sindrome metabolica? Questa è una combinazione di disturbi metabolici. Questo termine è stato usato non molto tempo fa. Per la prima volta, lo scienziato americano Gerald Riven ha definito la disfunzione metabolica alla fine del 20 ° secolo. In un linguaggio semplice, con questa sindrome, quattro patologie "coesistono" nel corpo:

  • diabete di tipo 2;
  • ischemia;
  • ipertensione;
  • obesità metabolica.

Questa combinazione fu chiamata il "quartetto della morte". È il colpevole di aterosclerosi, malattia dell'ovaio policistico, ictus, infarto. La malattia colpisce le donne in età menopausale. Negli ultimi anni, la malattia è molto "giovane". Tra le donne sotto i 30 anni, la sindrome metabolica si verifica nel 25% dei casi. Le statistiche tristi sono integrate da bambini e adolescenti, il 7% dei quali è suscettibile alla malattia.

Cause della sindrome metabolica

Nella sindrome metabolica, insensibilità all'insulina dei tessuti (insulino-resistenza) si sviluppa nelle donne. Si ritiene che l'insulino-resistenza sia il fattore scatenante per lo sviluppo dell'ipertensione, l'accumulo di grasso viscerale, i disturbi del metabolismo lipidico.

Le ragioni principali per lo sviluppo di MC sono:

  • Dieta scorretta con una predominanza di carboidrati semplici e grassi animali. Livelli di glucosio costantemente alti cambiano le pareti cellulari, i recettori diventano insulino-resistenti (incapaci di percepire l'insulina).
  • Stile di vita sedentario Senza movimento, il metabolismo dei grassi e l'assorbimento del glucosio rallenta.
  • Ipertensione arteriosa, che rallenta il flusso sanguigno nei tessuti. La carenza di ossigeno porta ad una diminuzione della sensibilità delle cellule all'insulina.
  • Squilibrio ormonale nella direzione di aumentare il testosterone (con policistiche e altre malattie endocrine).
  • Eredità. La presenza di SM nei parenti prossimi aumenta il rischio di sviluppare la malattia.
  • Stress prolungato L'ormone cortisolo, prodotto dallo stress, è un antagonista dell'insulina, cioè impedisce il suo assorbimento.
  • Uso a lungo termine di corticosteroidi prescritti per il trattamento delle malattie autoimmuni.
  • Ricezione errata di contraccettivi ormonali. I mezzi riducono la capacità dei tessuti di assorbire il glucosio, pertanto la sensibilità all'insulina diminuisce.
  • Assunzione impropria di grandi dosi di insulina. In questo caso, l'insulino-resistenza si sviluppa come reazione protettiva al livello costantemente elevato di questo ormone.

Le donne in età climaterica sono a rischio di sviluppare una disfunzione metabolica. Durante questo periodo, la secrezione di estrogeni diminuisce. Lo squilibrio ormonale è una causa del metabolismo dei lipidi. E il testosterone continua a essere prodotto nella stessa quantità. Questo provoca un accumulo di grasso intorno agli organi interni (grasso viscerale).

Se allo stesso tempo una donna conduce uno stile di vita sedentario e viene alimentata male, si verifica l'obesità maschile. Il grasso è immagazzinato nell'addome. Ciò spiega un'ampia percentuale di SM nelle donne dopo 50 anni.

sintomi

Le manifestazioni della sindrome metabolica sono esterne e interne. Il principale segno esterno della SM è un aumento della circonferenza della vita di oltre 88 cm, un pronunciato "ventre di birra".

I sintomi interni sono:

  • Affaticamento, perdita di forza con lunghe pause nel cibo. Il glucosio non viene assorbito dalle cellule, il corpo non riceve abbastanza energia.
  • Sete di dolci Le cellule cerebrali hanno bisogno di glucosio, nonostante il livello costantemente elevato di zucchero nel sangue. Mangiare carboidrati porta a un miglioramento a breve termine.
  • Tachicardia, dolore al cuore. Ciò è dovuto all'accumulo di colesterolo nelle navi. Il cuore è costretto a lavorare in una modalità avanzata.
  • Mal di testa. A causa delle placche di colesterolo, il lume dei vasi si restringe, il sangue non raggiunge bene il cervello.
  • Attacchi di sete e bocca secca. Con un alto livello di glucosio, la diuresi aumenta, il corpo perde acqua.
  • Aumento della sudorazione durante la notte. L'insulina agisce sul sistema nervoso simpatico, che reagisce con una maggiore sudorazione.
  • Stitichezza frequente A causa dell'obesità, la motilità intestinale è ridotta.
  • Nervosismo a lunghe pause nel cibo Il glucosio non raggiunge le cellule cerebrali, provoca un peggioramento dell'umore, un aumento dell'aggressività.
  • Aumento della pressione sanguigna più di 140: 90.

Oltre ai suddetti sintomi, i conteggi ematici di laboratorio indicano la presenza di SM in una donna:

  • Livelli di trigliceridi - più di 1,8 mmol / l.
  • Il livello di colesterolo "buono" è inferiore a 1,2 mmol / l.
  • Il livello di colesterolo "cattivo" è più di 3 mmol / l.
  • Il livello di glucosio a digiuno è superiore a 6,2 mmol / l.
  • Test di tolleranza al glucosio - oltre 11,2 mmol / l.

Se ci sono diversi sintomi allo stesso tempo, possiamo parlare dello sviluppo della sindrome metabolica.

diagnostica

A dichiarazione della diagnosi è necessario differenziare MS da malattie con un quadro clinico simile. Ad esempio, nella sindrome di Itsenko-Cushing, si osserva lo stesso tipo di obesità. Ma questa malattia è caratterizzata dalla presenza di un tumore nelle ghiandole surrenali.

Sindrome metabolica

Il più sensibile a questi fattori è il gruppo di neonati, bambini e adolescenti. Da parte sua, il pericolo è anche causato da un gruppo di malattie chiamate malattie della civiltà. Questi includono malattie del sistema respiratorio, circolazione del sangue, allergie, cancro, AIDS, morbo di Alzheimer e molti altri. Recentemente, sono stati attribuiti, e la sindrome metabolica, appare sempre più in t.ch. nei bambini.

La sindrome metabolica è una malattia molto grave, che fino a poco tempo fa era descritta nella parte adulta della popolazione. Questo è un insieme di fattori che aumentano il rischio di malattie cardiovascolari.

Sindrome metabolica: tutto sul problema

La sindrome metabolica è una combinazione di vari disordini metabolici e / o malattie che causano lo sviluppo precoce dell'aterosclerosi e le sue complicanze cardiovascolari. La sindrome metabolica nelle donne in età riproduttiva che praticava in precedenza i medici è nota come sindrome neuro-endocrina, procedendo come una forma lieve di malattia di Cushing, sindrome ipotalamica o diencefalica.

In questa sezione, il materiale verrà presentato dal punto di vista del ginecologo e dell'endocrinologo. Nelle donne in età riproduttiva, la sindrome metabolica è una delle cause più comuni di compromissione della funzione riproduttiva sullo sfondo di obesità progressiva e sintomi diencefalici.

Codice software ICD-10 E28.8 Altri tipi di disfunzione ovarica.

epidemiologia

L'incidenza di questa patologia nella popolazione è fino al 15-20%, circa il 30-35% nella struttura dei disturbi riproduttivi e fino al 70% nei pazienti con processi iperplastici endometriali ricorrenti; la frequenza delle perdite iniziali della gravidanza aumenta al 35%.

eziologia

Le cause della sindrome metabolica sono gli effetti di vari fattori (stress mentale, neuroinfection, varie operazioni, lesioni, parto, aborti, ecc.) In donne con un certo background premorboso (labilità funzionale congenita o acquisita delle strutture ipotalamiche ed extra-ipotalamiche).

patogenesi

In primo luogo, c'è una violazione della regolazione neuroendocrina dell'ipotalamo, quindi ci sono molti sintomi diencefalici (disturbi del sonno, appetito, sete, vertigini, cefalea, ipertensione, ecc.) Che indicano la genesi centrale (ipotalamica) di questa patologia.

Di conseguenza, la secrezione di ACTH, l'aumento della prolattina, il ritmo ciclico del rilascio di GnRH e, di conseguenza, le gonadotropine nella ghiandola pituitaria sono disturbati. L'estrone, sintetizzato extragonadicamente dagli androgeni, aumenta la sensibilità della ghiandola pituitaria alla gonadoliberina, che inoltre distrugge la funzione del sistema ipotalamico-ipofisario-ovarico con la formazione di ovaie policistiche secondarie.

Violazioni del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene. In risposta all'eccessiva stimolazione dell'ACTH nelle ghiandole surrenali, aumenta la formazione di tutti gli ormoni steroidei della corteccia: glucocorticoidi (cortisolo), mineralcorticoidi (aldosterone) e ormoni sessuali, principalmente androgeni.

L'ipercortisolismo contribuisce alla specifica obesità viscerale (obesità centrale, cushingoide, maschile, androide) con la deposizione predominante di tessuto adiposo nel cingolo scapolare, nell'addome e nel mesentere degli organi interni.

Il tessuto adiposo viscerale porta alla formazione di resistenza all'insulina dovuta all'iperinsulinemia. Vi è poi una violazione dello spettro lipidico del sangue (dislipidemia), caratterizzato da un aumento dei livelli di fattori aterogenici (trigliceridi, lipoproteine ​​a bassa densità, lipoproteine ​​a densità molto bassa) e una diminuzione delle lipoproteine ​​ad alta densità, che porta all'aterosclerosi e all'ipertensione arteriosa.

La sequenza di sviluppo dei disordini metabolici corrisponde alla durata della malattia. Pertanto, l'ipertensione arteriosa, una componente essenziale della sindrome metabolica, di solito compare dopo 35 anni.

L'obesità viscerale è anche promossa dalla bulimia (aumento dell'appetito e assunzione eccessiva di cibo) a causa del controllo alterato del neurotrasmettitore sulla funzione dei centri alimentari situati nell'ipotalamo.

Pertanto, a seguito dell'attivazione dell'asse "ipotalamo ipofisitenus", si formano 4 componenti principali ("quartetto della morte") della sindrome metabolica: obesità viscerale, insulino-resistenza, dislipidemia e ipertensione arteriosa.

Il ruolo dell'insulina nella funzione ovarica è ridotto all'aumento della sintesi del testosterone LH-dipendente. Inoltre, l'insulina inibisce la produzione di SHBG nel fegato, aumentando così il livello ematico di frazioni libere biologicamente attive di testosterone ed estradiolo.

Il sistema ipotalamico-pituitario-ovarico. Nelle donne con sindrome metabolica, le ovaie policistiche si formano non solo a causa di disordini metabolici, ma anche come disturbo primario del controllo del neurotrasmettitore della funzione GnRH. I meccanismi di formazione delle ovaie policistiche secondarie possono essere semplificati come segue.

Come risultato dei cambiamenti nella secrezione di gonadoliberina, la produzione di gonadotropine è disturbata nella direzione di aumentare i livelli di LH e una diminuzione relativa nella sintesi di FSH. Nelle ovaie, il processo di ovulazione è disturbato, prima si verifica la persistenza dei follicoli, quindi la loro atresia.

Un eccesso di androgeni, principalmente dalle ghiandole surrenali, e poi dalle ovaie policistiche nel tessuto adiposo aumenta la sintesi dell'estrone. Grandi concentrazioni di estrone extragonadico aumentano la sensibilità dell'ipofisi alla gonadoliberina, che porta all'ipersecrezione cronica di LH e chiude il "circolo vizioso" nella formazione delle ovaie policistiche secondarie.

Quadro clinico

Il segno cardinale della sindrome metabolica è una violazione della funzione mestruale e generativa sullo sfondo di un aumento di peso di 10-30 kg. La maggior parte dei pazienti lamenta irregolarità mestruali, aborto, sterilità, crescita eccessiva dei peli, obesità e una varietà di "disturbi diencefalici".

Inoltre, il sovrappeso del paziente è associato a disturbi endocrini, ma non a fattori alimentari. Solo con una storia accuratamente raccolta è possibile rilevare la presenza di un aumento dell'appetito, il principale fattore dell'obesità.

diagnostica

La diagnosi della sindrome metabolica si basa su dati clinici e caratteristiche fenotipiche (disturbi mestruali, aumento di peso, obesità androide e disturbi diencefalici).

storia

Dalle malattie trasferite c'è un'alta frequenza di infezioni virali respiratorie acute in varie patologie extragenitali. L'ereditarietà nella maggior parte dei pazienti è aggravata da una ridotta funzione riproduttiva, obesità, diabete mellito non insulino-dipendente, malattie cardiovascolari.

È necessario identificare i fattori che contribuiscono all'aumento di peso, determinare la durata della malattia e la probabilità della formazione di ovaie policistiche secondarie. Funzione mestruale e generativa: l'età del menarca non differisce da quella della popolazione - 12-13 anni.

Il segno distintivo è una violazione secondaria del ciclo mestruale dopo l'esposizione a vari fattori sullo sfondo di aumento di peso. La disgregazione del ciclo mestruale inizia con un aumento della durata del ciclo, NLF, e successivamente si sviluppano oligomenorrea e anovulazione cronica; la frequenza di sanguinamento uterino disfunzionale - fino al 20%.

Poiché la maggior parte dei pazienti nella storia ha avuto gravidanze che si sono concluse con il parto, l'aborto, la funzione generativa compromessa è più spesso caratterizzata da infertilità o aborto spontaneo (all'insorgenza della malattia).

Esame fisico

Esame fisico - l'indice di massa corporea corrisponde all'obesità ed è superiore a 30, e il rapporto tra circonferenza della vita e circonferenza dell'anca è caratteristico del tipo viscerale di obesità (più di 0,85). Un segno clinico importante è la fascia elastica sulla pelle dell'addome, delle cosce, dal rosa pallido al viola.

La gravità dell'irsutismo, l'acne è superiore a quella della PCOS, a causa dell'influenza non solo degli ormoni androgeni surrenali, ma anche del testosterone extragonadico sintetizzato in una grande quantità di tessuto adiposo.

Durante la formazione delle ovaie policistiche secondarie, la crescita dei peli aumenta non solo lungo la linea bianca dell'addome, dei campi areali e della superficie interna delle cosce, ma spesso nel mento, basette, sullo sterno, sulla schiena, sui glutei.

Allo stesso tempo, alcuni pazienti hanno segni di sindrome viril - alopecia androgeno-dipendente e una diminuzione del timbro della voce. Lo stato delle ghiandole mammarie è caratterizzato dalla loro ipertrofia dovuta al tessuto adiposo e un'alta frequenza di mastopatia fibrocistica.

Durante un esame ginecologico, occorre prestare attenzione al grado di saturazione degli estrogeni sul numero cervicale, che è di 10-12 cm nella prima fase della malattia, e 5-6 cm nella formazione delle ovaie policistiche secondarie.Inoltre, questi pazienti hanno "acantosi nigroidale" più spesso nelle pieghe inguinali.

Studi strumentali

L'ecografia transvaginale aiuterà a identificare le ovaie policistiche secondarie. All'inizio della malattia sono definite ovaie multifollicolari, che differiscono in un normale volume stromale con più follicoli fino a 10-12 mm di diametro.

Il picco di insulinemia si osserva dopo 60 minuti e, dopo 120 minuti, gli indicatori di insulina (ma non di glucosio) arrivano ai valori basali o leggermente superiori ai valori di riferimento. Inoltre, i criteri di laboratorio per la resistenza all'insulina sono una concentrazione basale di insulina di 12,2 mIU / L o superiore.

L'informazione può anche essere considerata la definizione dell'indice HOMA, il cui valore è superiore a 2,5 indica la resistenza all'insulina. Per calcolare questo indice, sono necessarie solo le concentrazioni basali di glucosio e insulina, che sono moltiplicate e divise per 22,5.

Test di laboratorio

Gli studi ormonali sono caratterizzati da un aumento delle concentrazioni ematiche di ACTH, cortisolo, prolattina. I livelli di LH e FSH possono essere normali e quando si formano le ovaie policistiche secondarie, la concentrazione di LH aumenta con un aumento del rapporto LH / FSH a 2,5-3.

Durante la biopsia endometriale, si nota una maggiore frequenza di processi iperplastici e adenomatosi nell'endometrio (fino al 60%), che è indubbiamente associata a disturbi metabolici pronunciati. Pertanto, i professionisti dovrebbero trattare questi pazienti con vigilanza oncologica e raccomandare il curettage separato per i disturbi mestruali, nonché i segni ecografici di iperplasia dell'endometrio.

Diagnostica differenziale

La diagnosi differenziale viene effettuata principalmente con la malattia di Cushing. La diagnosi richiede la partecipazione di endocrinologi comuni, per i quali la malattia di Cushing non è rara. Allo stesso tempo, ci sono alti livelli di ACTH, cortisolo e prolattina e segni ecografici di iperplasia surrenale. La diagnosi differenziale è anche effettuata con una patologia speciale delle ovaie - teomamatoz stromale.

Il quadro clinico di questa patologia è caratterizzato da obesità, sindrome virile grave con "acantosi nigroidale" e resistenza all'insulina. Nel sangue, il livello di androgeni è significativamente elevato con un normale contenuto di LH e FSH, la dimensione delle ovaie può essere normale. Una caratteristica caratteristica sono i processi iperplastici ricorrenti dell'endometrio che non sono suscettibili alla terapia ormonale.

Il più spesso è necessario effettuare la diagnosi differenziale con PCOS e obesità. In questo caso, il ruolo principale è dato all'anamnesi (la natura secondaria dei disturbi della funzione mestruale e generativa con lo sfondo della sindrome metabolica), poiché durante la formazione delle ovaie policistiche secondarie, le caratteristiche ecografiche, endocrinologiche e metaboliche non differiscono da quelle nella PCOS obesa.

trattamento

Il trattamento presenta alcune difficoltà, poiché il recupero della funzione mestruale e generativa può essere raggiunto solo sullo sfondo della normalizzazione del peso corporeo. L'errore più comune dei professionisti è la stimolazione dell'ovulazione sullo sfondo dell'obesità.

È importante rilevare precocemente la malattia nella fase dei disturbi funzionali, prima della formazione delle ovaie policistiche. In questo caso, la terapia metabolica porta al ripristino dei cicli ovulatori del ciclo mestruale e della fertilità.

Obiettivi del trattamento

L'obiettivo principale del trattamento è la normalizzazione del peso corporeo, il ripristino dell'omeostasi metabolica e ormonale, che contribuisce non solo alla realizzazione della funzione generativa, ma riduce anche il rischio per la salute e sviluppa le abilità a lungo termine di uno stile di vita sano. La nutrizione razionale implica una diminuzione del valore energetico a causa di grassi e carboidrati e costituisce la base della terapia metabolica.

Trattamento farmacologico

Tra i neurotrasmettitori, la sibutramina, un inibitore selettivo del reuptake della serotonina e della noradrenalina nelle sinapsi del SNC, ha dato buoni risultati. Rafforza e prolunga la sensazione di pienezza, sopprimendo l'appetito, stimolando il sistema nervoso simpatico, aumentando il dispendio energetico. Nominato da 10-15 mg al giorno.

Effetti collaterali associati al meccanismo d'azione del farmaco: sgabelli grassi, aumento dei movimenti intestinali, desiderio di defecare, flatulenza. Quando il contenuto di grassi nella dieta è pari al 30% del valore energetico giornaliero, questi fenomeni sono minimi. Il meccanismo d'azione della bodymarin si basa sulla scissione e l'eliminazione del grasso, quindi non si osservano diarrea e feci grasse. Per la perdita di peso, assumere 2 compresse 2 volte al giorno per 30-45 minuti prima del pasto principale (pranzo, cena), lavando giù ogni compressa con 1 bicchiere d'acqua.

Inoltre, si raccomanda di moderare l'esercizio fisico, che contribuisce non solo alla perdita di peso, ma anche ad aumentare la sensibilità dei tessuti periferici (muscolo) all'insulina. Poiché l'obesità viscerale, che è sempre caratterizzata da insulino-resistenza, è nota in tutti i pazienti, la metformina è raccomandata per la maggior parte dei pazienti a 1500 mg al giorno.

Dopo aver perso peso in alcune donne, il ciclo mestruale ovulatorio e la fertilità vengono ripristinati, poiché le ovaie policistiche secondarie non si sono ancora formate. Per il periodo di normalizzazione del peso corporeo, si raccomanda la protezione dalla gravidanza, che può essere complicata da una grave preeclampsia o essere interrotta nelle prime fasi.

L'anovulazione dopo normalizzazione del peso corporeo e disturbi metabolici indica la formazione di ovaie policistiche secondarie. In questo caso, si raccomanda di stimolare l'ovulazione con mezzi conservativi o chirurgici. Poiché l'infertilità è spesso secondaria, prima di eseguire la stimolazione dell'ovulazione, è necessario escludere il fattore tubulare.

Per il trattamento dell'irsutismo vengono prescritti COC che non hanno effetti metabolici, in particolare janina © o yarin ©, che include un nuovo progestinico, il drospirenone, che è il più vicino possibile al progesterone endogeno. Essendo un analogo dello spirolattone, il drospirenone ha effetti anti-mineralcorticoidi e antiandrogenici. Sullo sfondo di una dieta equilibrata con una diminuzione della massa del tessuto adiposo, la sintesi degli androgeni diminuisce, il che già dà risultati positivi.

La patogenesi multifattoriale della sindrome metabolica che coinvolge molti sistemi nel corpo determina la complessità e la bassa efficacia della terapia, la base della quale dovrebbe essere la regolazione del metabolismo del SNC del neurotrasmettitore sullo sfondo della normalizzazione del peso corporeo, specialmente quando si formano le ovaie policistiche secondarie.

Correzione tempestiva dei disturbi metabolici al primo stadio (funzionale) della malattia è più efficace nel ripristinare la salute riproduttiva e prevenire lo sviluppo di malattie cardiovascolari, diabete mellito non insulino dipendente - gli effetti della sindrome metabolica peggiorando la qualità della vita delle donne in premenopausa.

I sintomi della sindrome metabolica

Allo stato attuale, le malattie cardiovascolari (infarto del miocardio, ictus, ecc.) E il diabete mellito di tipo 2 sono tra le principali cause di morte, quindi la prevenzione di queste malattie è un problema importante del nostro tempo. Al centro della prevenzione di qualsiasi malattia è la lotta contro i fattori di rischio. Il termine sindrome metabolica è usato in medicina specificamente per la diagnosi precoce e l'eliminazione dei fattori di rischio per malattie cardiovascolari e diabete.

La sindrome metabolica è un gruppo di fattori di rischio per malattie cardiovascolari e diabete. Le violazioni nell'ambito della sindrome metabolica, passate inosservate per lungo tempo, iniziano spesso a formarsi nell'infanzia e nell'adolescenza, portando inevitabilmente a malattie aterosclerotiche, diabete e ipertensione.

Spesso, i pazienti con obesità, glicemia "leggermente" elevata, pressione arteriosa al limite superiore della norma non ricevono la dovuta attenzione. Solo quando questi fattori di rischio si trasformano in una malattia grave, il paziente riceve l'attenzione della salute pubblica.

Per comodità di pazienti e professionisti, sono stati stabiliti criteri chiari che consentono una diagnosi di sindrome metabolica con esame minimo. Attualmente, la maggior parte dei medici usa la stessa definizione di sindrome metabolica proposta dalla International Diabetes Federation: una combinazione di obesità addominale e due ulteriori criteri (dislipidemia, disturbi del metabolismo dei carboidrati, ipertensione arteriosa).

Considerare tutti i criteri per la sindrome metabolica:

Il criterio principale e obbligatorio è l'obesità addominale, cioè obesità, in cui il tessuto adiposo si deposita principalmente nell'addome. A volte tale obesità è chiamata obesità "a mela" o "androide". La deposizione di grasso principalmente nelle cosce e nei glutei ("tipo di pera", "ginoide") non ha tali effetti avversi e non è considerato un criterio per la sindrome metabolica.

Va ricordato che l'obesità può essere non solo il risultato di un eccesso di cibo e di uno stile di vita povero, ma anche un sintomo di una grave malattia genetica o endocrina. Pertanto, con una combinazione di obesità e sintomi come gonfiore, pelle secca, stitichezza, dolore osseo, smagliature ("smagliature") sulla pelle, alterazioni del colore della pelle e deficit visivi, è necessario contattare un endocrinologo il più presto possibile per escludere forme secondarie di obesità.

Criteri aggiuntivi:

  1. L'ipertensione viene diagnosticata se la pressione arteriosa sistolica è maggiore o uguale a 130 mm Hg. Art., Diastolica maggiore o uguale a 85 mm. Hg o nel caso di pazienti che assumono farmaci antipertensivi.
  2. Disturbi dello spettro lipidico La diagnosi richiederà un esame del sangue biochimico: determinazione del livello di triacilgliceride e colesterolo lipoproteico ad alta densità. I criteri della sindrome includono il livello di triacilgliceridi superiori a 1,7 mmol / l, il livello di lipoproteine ​​ad alta densità inferiore a 1,03 mmol / l negli uomini e inferiore a 1,2 mmol / l nelle donne, o il fatto accertato di trattamento della dislipidemia.
  3. Una violazione del metabolismo dei carboidrati è il livello di glucosio nel sangue a digiuno di oltre 5,6 mmol / l, o il trattamento con agenti ipoglicemici.

diagnostica

Se necessario, il medico prescriverà un esame aggiuntivo:

  • monitoraggio giornaliero della pressione arteriosa,
  • Studio ECG
  • ecografia del cuore e dei vasi sanguigni
  • determinazione dei parametri biochimici dei lipidi nel sangue,
  • test di funzionalità epatica e renale,
  • determinazione della glicemia 2 ore dopo un pasto o dopo aver effettuato un test di tolleranza al glucosio orale.

trattamento

Il trattamento della sindrome metabolica è quello di mantenere uno stile di vita sano e una terapia farmacologica. Cambiare stile di vita significa cambiare dieta, esercizio fisico e abbandonare cattive abitudini. La farmacoterapia (prescrizione di farmaci) non avrà alcun effetto se il paziente non segue le regole nutrizionali e l'attività fisica.

Suggerimenti per la nutrizione

  • Le diete estremamente rigide e la fame non sono raccomandate. La perdita di peso dovrebbe essere graduale (del 5-10% per il primo anno). Con il rapido ritmo della perdita di peso, è difficile per il paziente mantenere il risultato, quasi sempre anche i chilogrammi persi tornano rapidamente.
  • Più vantaggioso ed efficace sarà un cambiamento nella composizione del cibo: riduzione del consumo di grassi animali, sostituzione di grassi animali con grassi vegetali, aumento del consumo di fibre vegetali, fibre e riduzione del consumo di sale.
  • Dovrebbe essere quasi completamente eliminato bevande gassate zuccherate, dolciumi, fast food.
  • L'uso del pane è meglio limitare a 150-200 grammi al giorno,
  • Le zuppe dovrebbero essere prevalentemente vegetali.
  • Dai prodotti a base di carne è preferibile scegliere carni bovine a basso contenuto di grassi, pollame o pesce in forma bollita o in gelatina.
  • Dei cereali è meglio usare grano saraceno e farina d'avena, è anche possibile riso, miglio, orzo perlato, cereali, semolino è meglio limitare.
  • Patate, carote, barbabietole, si consiglia di non utilizzare più di 200 grammi al giorno. Verdure ricche di fibre (pomodori, cetrioli, peperoni, cavoli, lattuga, ravanelli, zucchine) e verdure possono essere utilizzate praticamente senza restrizioni in crudo, cotto o cotto.
  • Le uova sono raccomandate per non usare più di 1 pezzo al giorno.
  • Frutta e bacche possono essere consumate fino a 200-300 grammi al giorno.
  • Latte con minimo contenuto di grassi, latticini a basso contenuto di grassi e ricotta - 1-2 tazze al giorno. Crema, formaggi grassi, panna acida si consiglia di utilizzare occasionalmente.
  • Delle bevande consentivano il tè, il caffè debole con moderazione, il succo di pomodoro, le bevande alla frutta e il succo di frutti di bosco e frutta, varietà aspre, meglio fatte in casa senza zucchero.

La lotta contro le cattive abitudini: la restrizione dell'alcol, la cessazione del fumo.

Raccomandazioni sul regime dell'attività fisica

Si raccomanda un aumento graduale dell'attività fisica. Dovresti preferire sport come camminare, fare jogging, ginnastica, nuoto. L'importante è allenarsi regolarmente e abbinare le tue abilità.

Trattamento farmacologico

La farmacoterapia della sindrome metabolica ha lo scopo di trattare l'obesità, i disturbi del metabolismo dei carboidrati, l'ipertensione arteriosa e la dislipidemia.

Oggi la metformina (Siofor, Glucophage) è usata per trattare i disordini del metabolismo dei carboidrati nella sindrome metabolica. La dose di metformina è selezionata sotto il controllo dei livelli di glucosio nel sangue. La dose iniziale è in genere di 500-850 mg, il massimo giornaliero - 2,5-3 g.

In caso di sovradosaggio del farmaco o in violazione della dieta può causare ipoglicemia - una diminuzione della glicemia. L'ipoglicemia si manifesta con debolezza, tremori nel corpo, fame, ansia. A questo proposito, è importante monitorare attentamente i livelli di glucosio nel sangue durante l'assunzione di metformina. Meglio di tutto, se il paziente ha un misuratore di glucosio nel sangue - un dispositivo per l'auto-misurazione dello zucchero nel sangue a casa.

Per il trattamento dell'obesità, il farmaco Orlistat (Xenical) è ampiamente usato. La dose è di 120 mg durante o entro un'ora dopo il pasto principale (ma non più di tre volte al giorno). Nel caso di una piccola quantità di grasso nel cibo, prendere orlistat è permesso di saltare.

Questo farmaco riduce l'assorbimento di grasso nell'intestino, quindi se il paziente aumenta la quantità di grasso nella dieta, allora ci sono spiacevoli effetti collaterali: scarico oleoso dall'ano, flatulenza, frequente bisogno di defecare.

I pazienti con dislipidemia, con l'inefficacia della dieta per almeno 3-6 mesi, sono prescritti farmaci ipolipemizzanti, che includono statine o fibrati. Questi farmaci hanno limitazioni significative nell'uso e gravi effetti collaterali, dovrebbero essere prescritti solo dal medico curante.

I farmaci antiipertensivi raccomandati per la sindrome metabolica comprendono gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (enalapril, lisinopril), i bloccanti dei canali del calcio (amlodipina) e gli agonisti del recettore dell'imidosalina (rilmenidina, moxonidina). La selezione dei farmaci viene effettuata dal terapeuta o dal cardiologo individualmente, in base alla situazione clinica specifica.

complicazioni

Come accennato in precedenza, la sindrome metabolica è un fattore di rischio per lo sviluppo di gravi malattie cardiovascolari e diabete, quindi è necessario prestare molta attenzione alla sua prevenzione e trattamento.

Sindrome metabolica o perché si guadagna peso

Sindrome metabolica - il concetto di una serie di "sentito il suono, ma non so dove sia". Diciamo che tipo di guai è, come ci impedisce di perdere peso e stiamo cercando modi efficaci di protezione.

Spiega cos'è. A causa dello stile di vita improprio e dell'alimentazione ricca di carboidrati (hamburger, panini, dolci, barrette di cioccolato), le cellule perdono la capacità di assumere insulina e, di conseguenza, non ricevono glucosio (è responsabile del suo assorbimento).

Entrambe le sostanze ─ e l'insulina e il glucosio ─ si accumulano in eccesso nel sangue, non essendo in grado di "andare" nelle cellule. Con il passare del tempo, lo squilibrio aumenta e dà origine a un sacco di disturbi: metabolici e ormonali. Questo porta ad un peggioramento del benessere generale: c'è eccesso di peso, mancanza di respiro si dichiara, salti di pressione e spesso mal di testa.

Al fine di prevenire tale oltraggio nel lavoro del tuo corpo e non diventare una vittima della sindrome metabolica (o eliminarla al più presto, se è successo un tale disturbo), è sufficiente seguire semplici regole.

Vai per cereali e piselli

Il pegno di stabilizzazione del peso e normalizzazione del benessere è una dieta equilibrata. Quindi, prima di tutto, rivedi la dieta. Non affrettarti agli estremi: le diete "affamate" ti aiuteranno solo a dire addio per un breve periodo ai chilogrammi odiati, causando al contempo un grande danno al corpo.

Dal "più semplice", a proposito, dovremo arrenderci: contiene dolci e i prodotti a base di farina diventano uno dei motivi principali per ottenere un eccesso di peso.

Dimentica l'ascensore

Tutti comprendono quanto sia importante l'attività fisica per una buona salute. Tuttavia, solo la motivazione per le visite regolari in un centro fitness spesso non è sufficiente. La giustificazione è facile da trovare: il ritmo moderno della vita non lascia altra scelta - il tempo libero è gravemente carente.

Ma per accelerare il metabolismo, è necessario sudare. Sentiti libero di scegliere ciò che ti piace di più: yoga, passeggiate (incluso il nordic walking con bastoni), nuoto. Attraverso "I can not", provate almeno un paio di volte a settimana per allenarvi completamente per 1-1,5 ore. In casi estremi, rinunciare alla macchina per camminare e preferire l'ascensore al pavimento per i due.

Non bere, non fumare

Quante volte è stato detto al mondo che il fumo e il consumo di alcol sono estremamente dannosi per la salute. Le bevande contenenti alcol sono, inoltre, alimenti ad alto contenuto calorico. Abbandonare tali abitudini può essere estremamente difficile. Ma tieni presente che provocano fallimenti nel lavoro di quasi tutti i sistemi interni, impoverendo il corpo.

Calmati

Lo stress è un'altra ragione per lo sviluppo della sindrome metabolica. Depressione emotiva, irritabilità e costante affaticamento hanno un effetto negativo sulla pressione sanguigna e aumentano il rischio di malattie cardiovascolari. Quasi ogni giorno sentiamo un sovraccarico nervoso - tempo perso nel traffico, inopportuno lasciato senza ombrello, litigato con un collega al tavolo accanto a causa del caffè versato...

Queste sciocchezze valgono la pena di sprecare preziose cellule nervose? Certo, pensi anche che la risposta corretta sia no. Non antidepressivi, ma tisane rilassanti, passeggiate prima di andare a dormire all'aria aperta, massaggi rilassanti e tecniche di respirazione aiuteranno a combattere lo stress.

Vai dal dottore

Se non sospetti solo la sindrome metabolica, ma hai sentito questo verdetto dal medico, è meglio farcela sotto la supervisione di professionisti. È importante trattare il disturbo di persona, e non solo per colpire il peso con un ciclo di disintossicazione e drastica perdita di peso corporeo e una drastica perdita di peso (è ovviamente utile, ma non garantisce una separazione completa e duratura con la taglia XL).

Il medico deve scegliere una dieta che prevede una riduzione graduale del peso (la norma non supera i 2-3 kg a settimana) e, se necessario, prescrivere farmaci.

Trattamento non farmacologico della sindrome metabolica

La sindrome metabolica X (MS) non è una diagnosi, ma un complesso di sintomi di condizioni patologiche intercorrelate. Il problema della sindrome metabolica X (MS) è causato da uno stile di vita insalubre: assunzione eccessiva di cibo, in cui ci sono molti carboidrati facilmente digeribili, stress costante e sovratensione neuro-psichica. Questa non è una malattia, non una diagnosi, ma un complesso di sintomi di condizioni patologiche interconnesse.

Nel 1988, l'endocrinologo americano Professor G. Reaven, basandosi sulle proprie osservazioni e ricerche di altri specialisti, avanzò l'ipotesi: insulino-resistenza, obesità addominale (AO), ipertensione, dislipidemia aterogenica e malattia coronarica (CHD) sono manifestazioni di una condizione patologica che egli propose di chiamare Sindrome di X.

È stato riscontrato che i disordini metabolici nei pazienti con SM sono dovuti all'insulino-resistenza (IR) dei tessuti (in particolare, muscolo e grasso) e all'iperinsulinemia. Oggi, la SM è diffusa tra la popolazione dei paesi sviluppati, così come la disbatteriosi o il raffreddore stagionale. Secondo gli scienziati, nel prossimo futuro diventerà la causa principale delle malattie cardiovascolari, superando il fumo di tabacco.

Secondo l'OMS, ci sono 40-60 milioni di pazienti con sindrome da insulino-resistente in Europa che sono ad alto rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Nei paesi industrializzati, la SM si trova nel 10-20% delle persone di età superiore a 30 anni, negli Stati Uniti - nel 25%.

Si credeva che questa fosse una malattia delle persone di mezza età. Tuttavia, uno studio condotto sotto l'egida dell'American Diabetes Association mostra: dal 1994 al 2000, la frequenza della SM tra gli adolescenti è aumentata dal 4,2 al 6,4%.

A rischio:

  • persone con segni ereditari di ipertensione;
  • diabete di tipo 2;
  • obesità sovrappeso e generalizzata con aumento della secrezione di acidi grassi liberi (FFA) nella vena porta;
  • malattia coronarica;
  • malattie cerebrovascolari associate all'aterosclerosi;
  • parenti diretti di pazienti con iperlipidemia e / o obesità, diabete, IHD;
  • condurre uno stile di vita sedentario;
  • soffre di ovaie policistiche;
  • avere disturbi metabolici dell'acido urico;
  • donne in postmenopausa.

Segni clinici di SM: aumento dell'indice di massa corporea (indice di Quetelet), in particolare di tipo androide (noto anche come addominale), quando la circonferenza della vita nelle donne supera gli 80 cm, negli uomini - oltre 94 cm Nelle persone con eccesso di peso corporeo ideale del 40% di utilizzo del glucosio ridotto del 30-40%.

L'obesità di Android è il principale fattore di rischio per lo sviluppo di ipertensione, aterosclerosi e diabete di tipo 2. Un eccesso di FFA entra nel flusso sanguigno attraverso il sistema delle vene portale. Il fegato è sottoposto ai loro effetti costanti e potenti, che portano a disturbi metabolici: iperglicemia, un aumento del numero di lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) arricchite con trigliceridi, IL, iperinsulinemia.

Criteri aggiuntivi per lo sviluppo della SM:

  • AG (pressione sanguigna> 140/90 mm Hg. Art.);
  • aumento dei trigliceridi (TG)> 1,7 mmol / l;
  • abbassamento del colesterolo HDL 3,0 mmol / l;
  • iperglicemia a digiuno (glicemia plasmatica> 6,1 mmol / l);
  • ridotta tolleranza al glucosio (glucosio nel plasma sanguigno 2 ore dopo il test entro 7,8-11,1 mmol / l).

Un criterio principale e due ulteriori confermano la presenza di SM.

Nella dieta

Per la prevenzione e il trattamento della SM, insieme al rifiuto del fumo e dell'alcool, l'aumento dell'attività fisica, una dieta razionale ed equilibrata è di grande importanza. La dieta durante la correzione della SM è significativamente diversa dalla norma - per la perdita di peso. Prima di tutto, è necessario rivedere l'approccio alla nutrizione, compresa la corretta selezione degli alimenti preferiti, i metodi di cottura, le modalità e le regole del mangiare.

Hai bisogno di esercizio regolare e misurato. Hanno un effetto positivo su quasi tutti i componenti del MC.

Esercizio minimo giornaliero: camminare all'aria aperta ad un ritmo veloce (30 minuti) o lento (1 ora e 20 minuti) e, in aggiunta, allenare i muscoli addominali. La modalità di allenamento ottimale può essere calcolata con la formula: (220 meno l'età) * 0,6. Questa dovrebbe essere la frequenza cardiaca (HR).

La tesi principale del mangiare sano alla fine del XX secolo - usare il meno grasso possibile - non si giustificava. Ad esempio, i francesi, rispetto agli americani, mangiano più cibi grassi e il CVD ne risente molto meno. La necessità di componenti grassi dovrebbe essere determinata dai principi di una dieta equilibrata.

La chiave per la salute - nel piatto

Quando i carboidrati sono inclusi nella dieta, specialmente nel menu per la sindrome metabolica X, è importante tener conto del loro potenziale iperglicemico, che è determinato dall'indice glicemico (GI) - la capacità di aumentare il livello di zucchero nel sangue. Maggiore è l'iperglicemia dopo la rottura dei carboidrati, più alto è il GI.

Il trattamento alimentare e industriale del cibo può portare ad un aumento della GI. Quindi, il GI di purè di patate istantaneo è 90, e quello bollito è 70. Il GI riduce significativamente la fibra alimentare (fibra). Per esempio, panini GI - 95, pani - 70, pane integrale - 50, crusca - 35.

Dato il GI, i carboidrati possono essere divisi in utili ("buoni") e malsani ("cattivi"). Questi ultimi sono contenuti in prodotti con IG over 50: zucchero raffinato, caramelle, torte, marmellata, pane bianco, riso bianco, patate, mais, ecc.

I carboidrati utili - cereali integrali, fagioli, lenticchie, la maggior parte di frutta e verdura - contengono poco glucosio e molta fibra, vengono assorbiti lentamente e non causano un aumento significativo della glicemia.

Il pane di farina raffinata è privo di componenti biologicamente attivi necessari per il normale metabolismo, preferibilmente grossolani. Il pane bianco è consentito solo a colazione.
Le patate sono ricche di oligoelementi (presenti principalmente nella buccia), contengono molti carboidrati; durante la cottura, il GI è 70, quando si cuoce in forno - 95.

Il contorno di patate non si combina con i piatti di carne, dovrebbe essere sostituito con melanzane, cavolfiori, fagioli (ricchi di magnesio), pomodori o insalata verde. Il GI di alcune verdure (carote, barbabietole) aumenta in modo significativo dopo il trattamento termico; Si consigliano insalate fresche.

La frutta dovrebbe essere inclusa nella dieta dei pazienti con SM. Contengono non solo glucosio, saccarosio, ma anche una grande quantità di fruttosio e fibre, riducendo la digeribilità di GI e zuccheri. Le pere e le mele sono ricche di pectina; inibisce la crescita della glicemia ed è un assorbente. I nutrizionisti consigliano di mangiare frutta 1,5-2 ore dopo il pasto principale, poiché possono interferire con la digestione e la funzione gastrointestinale. Le diete di scarico sono utili.

La composizione chimica e la frequenza dei pasti sono importanti. Le persone la cui dieta è ricca di proteine ​​sono meno inclini all'obesità, perché spendono un sacco di energia per l'utilizzo del cibo. L'alcol, le bevande zuccherate e l'alimentazione irregolare contribuiscono all'aumento di peso.

La dieta dei pazienti con ipersensibilità ai grassi è a basso contenuto di carboidrati, dovrebbe includere carne magra, pollame magro, pesce, fiocchi di latte. I cibi fritti dovrebbero essere evitati; È meglio cuocere sulla griglia senza grasso aggiuntivo. Piatti per cucinare senza sale, sale quando serve. Le medicazioni al succo di limone speziato conferiscono ai prodotti un sapore più deciso e aiutano a ridurre l'assunzione di sale.

Con la SM è necessario mangiare almeno 6 volte al giorno, dividendo la dieta in 4 assunzioni di base e diversi spuntini da frutta e verdura fresca; Ciò eviterà la sensazione di fame. Abituati al pasto lento.

Spesso, i pazienti nella transizione alla nutrizione dietetica avvertono flatulenza e diarrea, a causa di un aumento delle fibre nella dieta. Per prevenire il disagio, puoi inizialmente prendere gli enzimi alimentari.

Regole di nutrizione clinica e peso stabile nella SM dopo terapia di obesità

  1. Il valore energetico della razione dovrebbe essere al limite inferiore del fabbisogno fisiologico (non più di 30 kcal per 1 kg di peso corporeo normale): per gli uomini con un peso di 70 kg impegnati in lavori fisici e donne (60 kg) - rispettivamente 2.100 e 1.800 kcal al giorno.
  2. L'assunzione di proteine ​​deve essere aumentata: 1,2-1,3 g per 1 kg di peso corporeo normale, o 85-90 g al giorno per gli uomini e 70-80 g per le donne.
  3. Grasso: non più di 0,9 g per 1 kg di peso corporeo normale. Limitare bruscamente i cibi ricchi di acidi grassi saturi. Sono ammessi oli vegetali, margarine morbide, pesce moderatamente grasso (soprattutto mare), carne magra, latte e latticini.
  4. Carboidrati - 4 g per 1 kg di peso corporeo normale: per gli uomini e per le donne, rispettivamente, 280 e 240 g al giorno. Ridurre significativamente o eliminare completamente zucchero, dolciumi, bevande analcoliche dolci, vini, succhi di produzione industriale, cereali altamente raffinati - pane fatto con farina di alta qualità, semola, ecc. Le fonti di carboidrati dovrebbero essere alimenti con grani bassi e medi: cereali integrali e quelli vicino a loro - specialmente orzo, avena e segale. Il pane preferito dalla farina integrale con l'aggiunta di grano schiacciato o crusca. Verdure (alcune crude), frutta e bacche - almeno 3 volte al giorno.
  5. Consumo di sale con ipertensione - non più di 5 g al giorno (escludere salsicce, carni affumicate, pesce salato, formaggi, snack in scatola); con la pressione sanguigna normale - 7-8 anni

Alla dieta non è zoppo

La varietà di manifestazioni della SM può apportare modifiche e aggiunte alla nutrizione. Pertanto, con elevati livelli ematici di acido urico (iperuricemia) e / o gotta, riducono il consumo di carne, pesce e legumi; escludere frattaglie (fegato, reni, cervello), carne e brodi di pesce.

L'attenzione dovrebbe essere rivolta al cromo, un oligoelemento che svolge un ruolo importante nell'assorbimento del glucosio. Riduce i dolci per i dolci, contribuisce alla perdita del tessuto adiposo, pur mantenendo i muscoli; attiva la combustione dei grassi durante lo sforzo fisico. Permette di ridurre il dosaggio di agenti antidiabetici. La sua azione è potenziata dalla niacina e dall'acido nicotinico. Lotto Chrome in lievito di birra.

Il magnesio aiuta a normalizzare i livelli di glucosio nel sangue e ad aumentare la sensibilità all'insulina; partecipa alla formazione del tessuto osseo, migliora la funzione cerebrale. Entra nel corpo attraverso l'uso di farina d'avena, cereali non sbiancati, crusca, noci, sesamo, cioccolato. Per i pazienti con SM con ipertensione e diabete mellito sono necessari giornalmente 400-1.000 mg di magnesio.

Il calcio è una grande quantità di latticini (ricotta, formaggio), fagioli, noci, mandorle, sesamo, semi di papavero, ortiche giovani, cinorrodi. Contribuisce alla normalizzazione del glucosio a digiuno e aumenta la sensibilità muscolare all'insulina.

Nella prevenzione e nel trattamento della SM, l'acido lipoico svolge un ruolo importante: aumenta la sensibilità dei tessuti all'insulina, riduce i livelli di colesterolo, previene lo sviluppo di aterosclerosi, migliora il funzionamento del fegato e del cervello. Contiene carne di manzo e fegato, latte, cavolo bianco e rosso, fagioli, lievito. Dose profilattica giornaliera - 100-300 mg.

La vitamina E (tocoferolo) influenza l'LDL, riduce il livello di trigliceridi, composti acidi grassi e glicerolo; formazione di trombi. Se c'è poco tocoferolo nel corpo, il rischio di diabete di tipo 2 negli adulti aumenta di 4 volte. Contenuto in grano germogliato, crusca, cereali non raffinati, verdure fresche, spinaci, broccoli, oli vegetali.

La carnitina migliora il metabolismo energetico, favorisce la perdita di peso dovuta al consumo di grassi durante l'esercizio fisico; normalizza la pressione sanguigna, abbassa il colesterolo nel sangue. Soprattutto carnitina in carne rossa, pollame, pesce.

Specificando le parti principali dello sviluppo della SM e includendo nella dieta alcuni componenti alimentari e sostanze biologicamente attive, è possibile influenzare il decorso e la prevenzione dei processi metabolici.

Farmaci: aiuto normativo

I farmaci sono anche usati per normalizzare i disordini metabolici. Aumentare la sensibilità dei tessuti ai farmaci dell'insulina sulfonilurea. Il loro effetto ipoglicemico si ottiene anche aumentando la secrezione di insulina, ma l'efficacia nel superare l'IR è discutibile.

L'assorbimento degli zuccheri semplici è ridotto dagli inibitori dell'alfa-glucosidasi (acarbose, miglitol ed eligmicate). Essi inibiscono l'attività degli enzimi nelle cellule intestinali, che abbattono i oligo- e i disaccaridi ai monosaccaridi e quindi riducono l'iperglicemia e ipertrigliceridemia dopo il carico di cibo in pazienti con NIDDM.

Sopprime la lipolisi, riduce il livello di NEFA e migliora l'utilizzo del glucosio acipimox - un analogo dell'acido nicotinico.

La dieta nella SM non è un'esclusione temporanea dalla dieta di alcun cibo, ma una revisione dell'approccio alla nutrizione. È necessario farlo in modo che non ci sia sensazione di fame o altre sensazioni spiacevoli.

La sindrome metabolica è un problema di civiltà

Una delle caratteristiche di un certo numero di professioni moderne è un modo di vivere inattivo. È questo fattore, oltre al fascino del cibo carboidrato, che porta a cambiamenti ormonali graduali nel corpo umano: le cellule diventano insensibili all'insulina ormonale e assorbono scarsamente il glucosio.

Questo disturbo, che si manifesta sotto forma di diabete mellito, ipertensione, obesità, malattia coronarica, è stato chiamato "sindrome metabolica". Soffrono dal 10 al 25% delle persone dopo 30 anni (il più delle volte diagnosticato negli uomini).

Sindrome metabolica: che cos'è?

La medicina definisce questa malattia non come una malattia indipendente, ma come un complesso di disturbi che si verificano nel corpo sotto l'influenza di determinati fattori. Di conseguenza, le cellule interrompono il normale assorbimento di uno degli ormoni - l'insulina, che porta a un eccesso di glucosio nel corpo. È l'insulina che è responsabile della sua consegna all'interno delle cellule.

Di conseguenza, nel corpo:

  • aumenti di grasso corporeo;
  • la pressione sanguigna aumenta;
  • il lavoro del cuore è rotto;
  • il diabete di tipo 2 si sta sviluppando.

Nella prima fase di sviluppo, la maggior parte delle persone non attribuisce importanza ai sintomi allarmanti. Tuttavia, successivamente possono avere conseguenze catastrofiche: insufficienza cardiaca, infarto miocardico, aterosclerosi, disfunzione erettile, ictus, ecc.

sintomi

Uno dei cambiamenti evidenti che si riflettono nell'aspetto di una persona è l'obesità addominale - l'accumulo di grasso sull'addome e sulle spalle. Se avete notato la crescita di un "ventre di birra" in voi stessi - questo potrebbe non essere solo un segno di malnutrizione, ma l'inizio di una grave malattia cardiovascolare o endocrina.

I cambiamenti espliciti nel corpo mostrano il sondaggio. In laboratorio, fissa il numero di trigliceridi, lipoproteine, colesterolo, lontano dalla norma. Aumento del livello di glucosio, tolleranza al glucosio e altri disturbi del metabolismo dei carboidrati e dei lipidi.

A livello delle sensazioni, compaiono i seguenti sintomi della sindrome metabolica:

  • bocca secca;
  • nausea, vertigini;
  • cuore e mal di testa;
  • dolore osseo;
  • alto livello di affaticamento;
  • sudorazione;
  • menomazione della vista;
  • costipazione;
  • palpitazioni cardiache.

Anche i cambiamenti mentali avvengono: una persona in uno stato di fame diventa irritabile e persino aggressiva, il suo umore peggiora.

cause di

  • Lo stile di vita inattivo influenza spesso il metabolismo. I grassi vengono assorbiti peggio, si accumulano nel corpo, bloccando il movimento del glucosio.
  • L'aderenza a cibi ricchi di carboidrati e grassi provoca obesità. Una quantità eccessiva di glucosio, acidi grassi si accumula nel corpo.
  • Diete ipocaloriche - l'altro estremo, che porta ad un aumento della deposizione di grasso. Consumando non più di 300 kcal al giorno, una persona crea un test serio per il corpo.
  • Lo stress può modificare in modo significativo l'attività dei nervi in ​​vari organi, interrompere la produzione di ormoni.
  • I disturbi endocrini si manifestano con l'accumulo di tessuto adiposo, producendo sostanze a causa della quale la sensibilità delle cellule all'insulina è ridotta.
  • Anche l'ipertensione arteriosa e i cambiamenti nella circolazione sanguigna dei vasi periferici hanno un effetto simile.
  • L'accettazione di singoli farmaci dà lo stesso effetto. Questi sono alcuni tipi di ormoni, contraccettivi orali. Dosi eccessivamente elevate di insulina hanno un effetto negativo sul corpo durante il trattamento errato del diabete.
  • La predisposizione genetica alla bassa sensibilità all'insulina è osservata negli individui. Il motivo è una mutazione del gene responsabile della prevenzione dello sviluppo della sindrome metabolica.

Sindrome metabolica nelle donne

Il più delle volte, la sindrome metabolica si verifica nelle donne durante la menopausa: dopo 50 anni, la possibilità di essere tra le persone colpite da questo disturbo aumenta di 5 volte. Tra le complicazioni - le ovaie policistiche e altre violazioni del loro lavoro. Inoltre ci sono deviazioni nel lavoro del sistema cardiovascolare - in particolare ipertensione arteriosa, aterosclerosi vascolare.

Spesso il fattore di rischio per la sindrome metabolica nelle donne è rappresentato dai cambiamenti ormonali correlati all'età, in particolare dalla produzione di testosterone troppo elevata, che porta all'accumulo di grasso.

Sindrome metabolica maschile

Quasi il 30% degli uomini con più di 40 anni ha sintomi di sindrome metabolica. Le cause puramente maschili dello sviluppo di questo disturbo sono considerate come uno stile di vita inattivo, il fascino di grandi quantità di cibo e alcol. Inoltre, gli uomini raramente prestano attenzione alla propria vita, ignorando la prevenzione dell'obesità.

Con un aumento del peso e del volume del tessuto adiposo nel corpo degli uomini, si verificano cambiamenti negativi:

  • diminuisce la quantità di testosterone, che influenza la funzione sessuale;
  • aterosclerosi vascolare si sviluppa, minacciando con ictus, infarto;
  • osservate lesioni ischemiche del cervello, cuore;
  • il pancreas è esaurito - ci sono segni di diabete.

Sindrome metabolica nei bambini e negli adolescenti

Negli adolescenti, la sindrome metabolica è spesso osservata sullo sfondo di problemi con i processi metabolici che provocano l'obesità. I neonati possono essere diagnosticati con diabete gestazionale come causa.

Tra le cause tipiche dello sviluppo della malattia nei bambini:

  • basso peso alla nascita;
  • alimentazione impropria e successiva nutrizione;
  • basso livello di attività fisica;
  • predisposizione genetica.

Di conseguenza, l'ipertrofia ventricolare sinistra, la disfunzione endoteliale può svilupparsi, i problemi appaiono con la rimozione di acqua dal corpo, il lavoro dei reni.

diagnostica

Un ruolo importante nella diagnosi degli esami del sangue in laboratorio gioca. La diagnosi è spesso fatta da un endocrinologo, ma può essere necessario l'aiuto di un cardiologo, un nutrizionista, un terapeuta.

Indagine complessa integrata da:

  • monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna;
  • scansione duplex delle arterie brachiocefaliche;
  • vari tipi di elettrocardiogramma;
  • Ultrasuoni del cuore e dei vasi sanguigni;
  • ritmica cardiaca, cardioscreening, ecc.

trattamento

La terapia farmacologica influenza i meccanismi di assorbimento dell'insulina da parte del corpo, migliorando la loro azione. Sulla base dello sviluppo individuale della malattia sono assegnati:

  • farmaci ipolipemizzanti;
  • farmaci per ridurre la resistenza all'insulina;
  • farmaci per aumentare la sensibilità all'insulina;
  • mezzi per la normalizzazione dei processi metabolici, pressione sanguigna;
  • soppressori dell'appetito;
  • vitamine.

Trattamento chirurgico

Molto spesso, la chirurgia richiede complicazioni in fasi avanzate. In particolare, il trattamento dell'obesità in alcuni casi (quando è impossibile perdere peso con metodi tradizionali) viene eseguito chirurgicamente.

Il diabete mellito è trattato con chirurgia metabolica (gastrico, smistamento biliopancreatico). Potrebbe anche essere necessario l'aiuto di un cardiochirurgo (per problemi cardiaci), un chirurgo vascolare.

prevenzione

cibo

Nella sindrome metabolica, la dieta svolge uno dei ruoli decisivi, pertanto la consultazione individuale di un nutrizionista è obbligatoria. Le raccomandazioni più comuni sono di ridurre il consumo di grassi e carboidrati ad un minimo minimo, mantenendo l'apporto calorico giornaliero. Una dieta a basso contenuto di carboidrati viene integrata con una speciale modalità di assunzione di cibo: devi mangiare 4-5 volte al giorno, a poco a poco.

Stile di vita

Il trattamento e la prevenzione della sindrome metabolica è di mantenere l'attività fisica. Allenarsi in palestra, fare esercizio a casa, correre, camminare, nuotare, andare in bicicletta - questi carichi vengono dosati rigorosamente secondo la raccomandazione di uno specialista e tenendo conto delle caratteristiche individuali dello sviluppo della malattia. Il consumo di alcol, il fumo è severamente proibito.

Trattamento di sanatorio e profilassi nella sindrome metabolica

La sindrome metabolica, comunemente chiamata "disordine metabolico", è il risultato dell'azione sul corpo umano di un gruppo di fattori di rischio per il diabete e le malattie cardiovascolari, cioè le cause più frequenti di morte tra persone mature e anziane. Inoltre, di anno in anno l'età media di tali pazienti diminuisce sempre di più, la malattia "diventa più giovane".

Disturbi del corpo, che caratterizzano la sindrome metabolica, passano inosservati per un tempo molto lungo, spesso la maggior parte di essi viene posta in giovane età. Minori cambiamenti nei livelli di zucchero nel sangue, un leggero aumento di peso e una leggera pressione aumentata sono raramente immediatamente preoccupati, il che aumenta il rischio di gravi malattie nel tempo. Senza correzione, le violazioni portano al diabete, ai cambiamenti vascolari aterosclerotici e all'ipertensione.

La sindrome metabolica consente di sospettare il rischio di sviluppare diabete o malattie cardiovascolari nelle fasi iniziali e di iniziare il trattamento in modo tempestivo. Questa sindrome è facilmente riconoscibile dalle sue manifestazioni cliniche.

Il primo più importante di questi è la presenza di obesità addominale, cioè la deposizione predominante di grasso sottocutaneo nell'area della vita, sia nelle donne che negli uomini. Due altri criteri aggiuntivi (metabolismo dei carboidrati o aumento della glicemia, metabolismo dei grassi alterato o dislipidemia, aumento della pressione sanguigna) confermano la presenza di sindrome metabolica nell'uomo.

sintomi

Il sintomo principale della sindrome è l'obesità addominale, in cui il grasso si deposita principalmente nell'addome e nella vita (c'è una sagoma del corpo come una mela). Un aumento della circonferenza della vita nelle donne di oltre 80 cm, e negli uomini di oltre 94 cm, ci permette di pensare all'obesità addominale.

Un eccesso significativo di peso normale non è sempre una conseguenza di uno stile di vita sedentario e di un'eccessiva alimentazione e merita attenzione all'esclusione della malattia endocrina, inclusa quella geneticamente determinata. In una tale situazione, è consigliabile consultare un endocrinologo.

I sintomi aggiuntivi della sindrome metabolica sono i seguenti (per diagnosticare un medico, è sufficiente rilevarne due):

  • pressione arteriosa con livello sistolico superiore o uguale a 130 mm. Hg. Art. E diastolica - maggiore o uguale a 85 mm. Hg. v.;
  • disturbi del metabolismo dei grassi, per la cui rilevazione è necessario un esame del sangue biochimico per lo spettro del colesterolo e dei lipidi;
  • la violazione del metabolismo dei carboidrati è rilevata nello studio dei livelli di glicemia a digiuno;
  • aumento dei livelli di acido urico nel sangue;
  • interruzione dell'insulina.

diagnostica

Per diagnosticare con precisione, è necessario passare una serie di studi semplici:

  • monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna;
  • Ultrasuoni del cuore e dei vasi sanguigni;
  • ECG;
  • determinazione dei lipidi nel sangue;
  • determinazione della glicemia;
  • studio delle funzioni del fegato.

prevenzione

Per prevenire l'insorgere della sindrome metabolica e, di conseguenza, i rischi di sviluppare diabete o problemi al cuore e ai vasi sanguigni, è necessario monitorare la propria salute, prestando attenzione anche a piccoli cambiamenti nelle condizioni o nel benessere.

Tutti, indipendentemente dall'età, hanno bisogno di sforzi fisici, anche piccoli: si dovrebbe camminare di più, andare in bicicletta nella stagione calda, andare a sciare in inverno, è anche utile andare in piscina o, per esempio, andare a ballare.

Un'eccellente prevenzione della malattia è un trattamento termale, in cui agli ospiti viene offerto un effetto complesso sull'organismo attraverso fattori naturali, moderne procedure sanitarie sotto la supervisione di medici qualificati. È importante che sia nelle condizioni del resort che puoi migliorare il tuo cibo nel modo più comodo.

Metodi di trattamento di sanatorio-resort nella sindrome metabolica

Con la sindrome metabolica, il trattamento termale è estremamente efficace, poiché ha un effetto complesso sul corpo umano. In tali condizioni, i fattori di rischio per lo sviluppo del diabete e delle malattie cardiovascolari sono ridotti (o eliminati), il benessere migliora e la correzione del peso ha successo.

Ora, le seguenti procedure sono utilizzate nei centri di salute per le persone con sindrome metabolica:

  • terapia dietetica;
  • trattamento dell'acqua potabile con acqua minerale (uno dei metodi più importanti di trattamento di sanatorio e spa della sindrome metabolica);
  • Esercizio terapia e carichi motori dosati (percorso sanitario, ginnastica, nuoto in piscina, acquagym, meccanoterapia, ballo);
  • bagni terapeutici (ad esempio radon, conifere);
  • doccia idromassaggio subacquea;
  • fangoterapia;
  • fisioterapia (in particolare bagni di anidride carbonica secca);
  • Aromaphytotherapy;
  • hypoxytherapy;
  • hirudotherapy;
  • procedure per la perdita di peso e la pulizia del corpo (solo in assenza di controindicazioni e strettamente per lo scopo previsto, ad esempio, criosauna, mini sauna "Cedar barrel", capsule SPA, idrocolonoterapia);
  • clima, aria, talassoterapia, daso ed elioterapia e altri.

Il trattamento in centri di salute in presenza di malattie croniche è possibile nella fase di remissione o nella fase di compensazione, in caso di malattie acute - nella fase di recupero.

Altri Articoli Sul Diabete

Non è stato a lungo segreto che le vitamine e gli oligoelementi sono sostanze che fanno parte di quasi tutte le molecole strutturali e funzionali.

Calore o, al contrario, bassa temperatura nel diabete non è raro.Il paziente deve monitorare gli indicatori di temperatura e prendere misure adeguate.

Non c'è quasi una persona che non abbia sentito parlare dei pericoli dello zucchero raffinato. Medici, e dopo di loro, e giornalisti sono costantemente ricordato che questo zucchero è uno dei principali colpevoli di "malattie della civilizzazione".