loader

Principale

Diagnostica

metformina

Descrizione del 18 settembre 2015

  • Nome latino: metformina
  • Codice ATC: A10BA02
  • Ingrediente attivo: metformina (metformina)
  • Produttore: Atoll LLC (Russia)

struttura

Nella composizione del farmaco è la componente attiva Metformina, nonché sostanze aggiuntive: amido, stearato di magnesio, talco.

Modulo di rilascio

Il farmaco viene prodotto sotto forma di compresse ricoperte da una pellicola. Compresse prodotte da 500 mg e 850 mg. Nel blister può essere di 30 o 120 pezzi.

Azione farmacologica

La metformina è una sostanza della classe dei biguanidi, il suo meccanismo d'azione si manifesta a causa dell'inibizione del processo di gluconeogenesi nel fegato, riduce l'assorbimento del glucosio dall'intestino, migliora il processo di utilizzazione del glucosio periferico, aumenta la sensibilità dei tessuti all'insulina. Non influisce sul processo di secrezione di insulina da parte delle cellule beta pancreatiche, non provoca manifestazioni di reazioni ipoglicemiche. Di conseguenza, sopprime l'iperinsulinemia, che è un fattore importante che contribuisce all'aumento di peso e al progresso delle complicanze dei vasi sanguigni nel diabete mellito. Sotto la sua influenza stabilizza o diminuisce il peso corporeo.

Lo strumento riduce i livelli ematici di trigliceridi e linoproteine ​​a bassa densità. Riduce l'intensità dell'ossidazione dei grassi, inibisce la produzione di acidi grassi liberi. Il suo effetto fibrinolitico è noto, inibendo PAI-1 e t-PA.

Il farmaco sospende il processo di proliferazione degli elementi muscolari lisci della parete vascolare. Ha un effetto positivo sullo stato del sistema cardiovascolare, previene lo sviluppo di angiopatia diabetica.

Farmacocinetica e farmacodinamica

Dopo che la metformina è stata assunta per via orale, la concentrazione maggiore si nota nel plasma dopo 2,5 ore. Nelle persone che ricevono il farmaco a dosi massime, il contenuto più elevato del componente attivo nel plasma non è stato superiore a 4 μg / ml.

L'assorbimento dell'ingrediente attivo cessa 6 ore dopo la somministrazione. Di conseguenza, la concentrazione plasmatica diminuisce. Se il paziente assume la dose raccomandata del farmaco, dopo 1-2 giorni si osserva una concentrazione costante stabile della sostanza attiva nel plasma al limite di 1 μg / ml o meno.

Se il farmaco viene assunto durante il processo di assunzione, l'assorbimento del principio attivo è ridotto. Cumulato principalmente nelle pareti del tubo digerente.

La sua emivita è di circa 6,5 ​​ore. Il livello di biodisponibilità nelle persone sane è del 50-60%. Con le proteine ​​del plasma la sua connessione è insignificante. Circa il 20-30% della dose passa attraverso i reni.

Indicazioni per l'uso di metformina

Le seguenti indicazioni per l'uso di metformina sono determinate:

  • diabete mellito del primo e secondo tipo.

Il farmaco è prescritto come mezzo aggiuntivo per il trattamento principale dell'insulina, così come altri mezzi contro il diabete. Assegnato anche come monoterapia.

L'uso del farmaco è raccomandato se il paziente soffre di obesità concomitante, se il paziente deve monitorare la glicemia e questo non può essere raggiunto con l'aiuto di dieta o esercizio fisico.

Lo strumento è utilizzato anche per le ovaie policistiche, ma questo può essere fatto solo sotto la stretta supervisione di un medico.

Controindicazioni

Le seguenti controindicazioni per l'uso del farmaco Metformin sono determinati:

  • età paziente fino a 15 anni;
  • alto grado di sensibilità al componente attivo o ad altri componenti del farmaco;
  • malattia renale grave (disfunzione, insufficienza);
  • precoma diabetico;
  • cancrena;
  • chetoacidosi diabetica;
  • disidratazione (in caso di vomito costante e diarrea);
  • sindrome del piede diabetico;
  • infarto miocardico acuto;
  • disidratazione, gravi malattie infettive, shock e altre condizioni che possono portare a un deterioramento della funzione renale;
  • insufficienza surrenalica;
  • insufficienza epatica;
  • una dieta in cui una persona non consuma più di 1000 kcal al giorno;
  • acidosi lattica;
  • alcolismo cronico;
  • malattie in cui il paziente ha ipossia tessutale;
  • febbre;
  • somministrazione endovenosa o intraarteriosa di farmaci radiopachi che contengono iodio;
  • intossicazione da alcol;
  • gravidanza e periodo di allattamento.

Effetti collaterali

Molto spesso, quando si assume il farmaco, si verificano effetti collaterali nelle funzioni dell'apparato digerente: nausea, diarrea, vomito, dolore addominale, perdita di appetito, l'aspetto di un gusto metallico in bocca. Di regola, tali reazioni si sviluppano durante il primo periodo di assunzione del farmaco. Nella maggior parte dei casi, essi stessi scompaiono con l'ulteriore uso del farmaco.

Se una persona ha un'alta sensibilità al farmaco, può sviluppare un eritema, ma ciò accade solo in rari casi. Con lo sviluppo di un effetto collaterale raro - eritema moderato - è necessario cancellare la ricezione.

Con il trattamento a lungo termine, alcuni pazienti sperimentano un deterioramento dell'assorbimento di vitamina B12. Di conseguenza, il suo livello sierico diminuisce, il che può portare ad una compromissione della emopoiesi e allo sviluppo dell'anemia megaloblastica.

Compresse metformina, istruzioni per l'uso (metodo e dosaggio)

È necessario ingerire le compresse intere e berle con abbondante acqua. Bere medicine dopo aver mangiato. Se è difficile per una persona ingerire una pillola di 850 mg, può essere divisa in due parti, che vengono prese immediatamente, una per una. Inizialmente, una dose di 1000 mg al giorno è presa, questa dose, al fine di evitare effetti collaterali, dovrebbe essere divisa in due o tre dosi. Dopo 10-15 giorni, la dose viene gradualmente aumentata. L'assunzione massima consentita di 3000 mg di farmaco al giorno.

Se la metformina è assunta da persone anziane, è necessario monitorare costantemente le condizioni dei loro reni. L'attività terapeutica completa può essere ottenuta dopo due settimane dall'inizio del trattamento.

Se ha bisogno di iniziare a prendere Metformin dopo aver preso un altro farmaco ipoglicemico per somministrazione orale, deve prima interrompere il trattamento con questo farmaco e quindi iniziare a prendere Metformina alla dose indicata.

Se il paziente combina insulina e metformina, allora nei primi giorni non deve cambiare la dose abituale di insulina. Inoltre, la dose di insulina può essere gradualmente ridotta sotto la supervisione di un medico.

Istruzioni per l'uso Metformin Richter

La dose di farmaco è determinata dal medico, dipende dal livello di glucosio nel sangue del paziente. Durante l'assunzione di compresse 0,5 g dose iniziale è 0,5-1 g al giorno. L'ulteriore dose, se necessario, può essere aumentata. La dose massima giornaliera è di 3 g.

Quando si assumono pillole 0,85 g la dose iniziale è di 0,85 g al giorno. Inoltre, se necessario, è aumentato. La dose massima è 2,55 g al giorno.

Istruzioni per l'uso Metformin Canon

Le istruzioni per l'uso di questo farmaco forniscono istruzioni simili. Singolarmente, la dose è stabilita dal medico generico essente presente.

overdose

In caso di sovradosaggio, possono verificarsi alcuni effetti collaterali, motivo per cui si consiglia l'assunzione di compresse solo nella dose indicata. Durante l'assunzione di metformina alla dose di 85 g, è stato riportato un sovradosaggio, a seguito del quale si è sviluppata l'acidosi lattica, alla quale sono stati notati vomito, nausea, dolore muscolare, diarrea e dolore addominale. Se l'aiuto non viene fornito in modo tempestivo, può verificarsi lo sviluppo di capogiri, disturbi della coscienza e coma. Il metodo più efficace per rimuovere la metformina dal corpo è l'emodialisi. Quindi, prescrivere la terapia sintomatica.

interazione

Metformina e derivati ​​sulfonilurea devono essere attentamente combinati a causa del rischio di ipoglicemia.

L'effetto ipoglicemizzante si riduce assumendo glucocorticosteroidi, glucagone, simpaticomimetici, progestinici, adrenalina, ormoni tiroidei, estrogeni, derivati ​​dell'acido nicotinico, diuretici tiazidici, fenotiazine.

Allo stesso tempo, Zimetidina rallenta l'eliminazione di metformina dal corpo, di conseguenza aumenta il rischio di acidosi lattica.

Antagonisti di β2-adrenorecettori, inibitori del fattore di conversione dell'angiotensina, derivati ​​del clofibrato, inibitori delle monoaminossidasi, farmaci antiinfiammatori non steroidei e ossitetraciclina, ciclofosfamide, derivati ​​del ciclofosfamide potenziano l'effetto ipoglicemico.

Quando si utilizzano farmaci di contrasto intra-arteriosi o per via endovenosa con contenuto di iodio, utilizzati per condurre i raggi X, il paziente può sviluppare insufficienza renale insieme a metformina e aumenta la probabilità di acidosi lattica. È importante sospendere l'ammissione prima di eseguire tale procedura, durante questo e per due giorni dopo. Inoltre, il farmaco può essere ripristinato quando la funzione renale viene rivalutata normalmente.

Quando assume una clorpromazina neurolettica a dosi elevate, l'indice di glucosio sierico aumenta e il rilascio di insulina è inibito. Di conseguenza, può essere necessario un aumento del dosaggio di insulina. Ma prima è importante controllare il contenuto di glucosio nel sangue.

Per evitare l'iperglicemia, non deve essere combinato con Danazolo.

Con l'assunzione a lungo termine simultanea di metformina, vancomicina, amilida, chinina, morfina, chinidina, ranitidina, cimetidina, procainamide, nifedipina, triamterene aumenta la concentrazione di metformina nel plasma del 60%.

L'assorbimento di metformina è rallentato da guar e colestiramina, pertanto, mentre assumono questi farmaci contemporaneamente, l'efficacia di metformina diminuisce.

Rafforza l'influenza degli anticoagulanti interni, che appartengono alla classe dei cumarini.

Condizioni di vendita

È possibile acquistare una prescrizione.

Condizioni di conservazione

Lo strumento appartiene alla lista B. Deve essere protetto dai bambini e conservato a t 25 gradi.

Periodo di validità

La durata a magazzino di Metformin è di 3 anni.

Istruzioni speciali

Se viene eseguita una monoterapia con Metformina, l'ipoglicemia non viene osservata. Di conseguenza, il paziente può lavorare con meccanismi precisi o controllare il trasporto. Tuttavia, quando combinato con l'assunzione del farmaco con insulina o con altri farmaci usati per il trattamento del diabete, può verificarsi ipoglicemia che, a sua volta, porta ad alterazioni delle reazioni mentali e alla coordinazione dei movimenti.

Non prescrivere pillole a persone dopo i 60 anni, nel caso in cui siano fisicamente difficili da lavorare. In questo caso, l'acidosi lattica può svilupparsi.

I pazienti che assumono il farmaco, è necessario determinare il contenuto di creatinina nel sangue prima del trattamento e poi, durante il trattamento, regolarmente. Con un indicatore normale, questo dovrebbe essere fatto una volta all'anno, con un livello iniziale elevato di creatinina, tali studi dovrebbero essere effettuati 2-4 volte l'anno. Studi simili sono condotti con la stessa frequenza negli anziani.

Se un paziente è in sovrappeso, è importante seguire una dieta equilibrata durante il processo di trattamento.

Dopo l'intervento, il trattamento può essere ripreso dopo 2 giorni.

Analoghi di metformina

Gli analoghi di metformina sono farmaci di metformina cloridrato, metformina richter, metformina teva, bagomet, formetina, metfohamma, gliformina, metospanina, siofor, glicomet, glykon, vero-metformina, orabet, gliminfor, glyukofage, novoformina. C'è anche un certo numero di farmaci con un effetto simile (Glibenclamide, ecc.), Ma con altri principi attivi.

Quale è meglio - Metformina o Glyukofazh?

Glucophage è il farmaco originale prodotto in Francia, Metformin è la sua controparte nazionale. Quale farmaco dovrebbe essere preferito dovrebbe essere determinato solo dallo specialista in cura.

Per i bambini

Non c'è abbastanza esperienza con questo farmaco per i bambini.

Con l'alcol

Alcool e metformina non dovrebbero essere combinati, poiché tale combinazione aumenta significativamente la probabilità di acidosi lattica. Pertanto, nel processo di trattamento è importante evitare l'assunzione di alcol, così come i farmaci che contengono etanolo.

Metformina per la perdita di peso

Nonostante il fatto che Metformin Richter e altre risorse sul forum Metformin spesso sembrano essere utilizzate per la perdita di peso, questo strumento non è destinato a essere utilizzato da persone che vogliono perdere peso. Questo farmaco viene utilizzato per la perdita di peso grazie alla sua azione associata a una diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue e una concomitante diminuzione del peso corporeo. Tuttavia, come prendere Metformin per la perdita di peso, si può imparare solo da fonti inaffidabili nella rete, in quanto gli esperti non consigliano di praticarlo. Tuttavia, a volte è possibile che le persone che assumono Metformin per curare il diabete perdano peso con questo medicinale.

Durante la gravidanza e l'allattamento

L'assunzione del farmaco Metformin durante la gravidanza è controindicata. Se la gravidanza arriva sullo sfondo del trattamento con questo medicinale, è necessario fermarlo e prescrivere l'insulina. L'allattamento al seno viene sospeso se è necessario il trattamento con questo farmaco.

Recensioni metformina

Recensioni di compresse di metformina da quei pazienti che soffrono di diabete, indicano che il farmaco è efficace e consente di controllare i livelli di glucosio. I forum hanno anche recensioni delle dinamiche positive dopo il trattamento di questi farmaci con PCOS. Ma il più delle volte ci sono recensioni e opinioni su come i farmaci Metformin Richter, Metformin Teva e altri ti permettono di controllare il peso corporeo.

Molti utenti segnalano che i farmaci contenenti metformina hanno davvero aiutato a far fronte a chili in più. Ma allo stesso tempo, gli effetti collaterali associati alle funzioni del tratto gastrointestinale erano molto spesso manifestati. Nel processo di discussione su come la metformina viene utilizzata per la perdita di peso, le recensioni dei medici sono per lo più negative. In genere non consigliano di usarlo per questo scopo, così come di bere alcolici durante il trattamento.

Metformin prezzo dove acquistare

Il prezzo di Metformin nelle farmacie dipende dal farmaco e dal suo imballaggio.

Il prezzo di Metformin Teva 850 mg è in media di 100 rubli per confezione da 30 pezzi.

È possibile acquistare Metformin Canon 1000 mg (60 pz.) Per 270 rubli.

Quanto costa la metformina dipende dal numero di compresse per confezione: 50 pz. È possibile acquistare ad un prezzo di 210 rubli. Dovrebbe essere considerato quando si acquista un farmaco per la perdita di peso, che è venduto su prescrizione medica.

Metformina (metformina)

contenuto

Formula strutturale

Nome russo

Nome di sostanza latina Metformin

Nome chimico

N, N-dimetilimmide dicarboimmide diamide (come cloridrato)

Formula lorda

Gruppo farmacologico di sostanze metformina

Classificazione Nosologica (ICD-10)

Codice CAS

Caratteristiche della sostanza Metformina

La metformina cloridrato è una polvere cristallina bianca o incolore. È solubile in acqua e praticamente insolubile in acetone, etere e cloroformio. Peso molecolare 165,63.

farmacologia

Abbassa la concentrazione di glucosio (a digiuno e dopo i pasti) nel sangue e il livello di emoglobina glicata, aumenta la tolleranza al glucosio. Riduce l'assorbimento intestinale del glucosio, la sua produzione nel fegato, potenzia la sensibilità all'insulina dei tessuti periferici (l'assorbimento del glucosio e il suo metabolismo aumenta). Non modifica la secrezione di insulina dalle cellule beta delle isole pancreatiche (livello di insulina, misurato a stomaco vuoto, e la risposta insulinica giornaliera può anche diminuire). Normalizza il profilo lipidico del plasma sanguigno in pazienti con diabete mellito non insulino-dipendente: riduce il contenuto di trigliceridi, colesterolo e LDL (determinato a stomaco vuoto) e non altera i livelli di lipoproteine ​​di altre densità. Stabilizza o riduce il peso corporeo.

Studi sperimentali su animali in dosi che sono 3 volte più alti rispetto al MRDC in termini di superficie corporea, non hanno rivelato proprietà mutagene, cancerogene, teratogene e un effetto sulla fertilità.

Rapidamente assorbito dal tubo digerente. La biodisponibilità assoluta (il digiuno) è del 50-60%. Cmax nel plasma raggiunto dopo 2 ore. Mangiare diminuisce Cmax 40% e rallenta il suo successo per 35 minuti. La concentrazione di equilibrio di metformina nel sangue è raggiunta entro 24-48 ore e non supera 1 μg / ml. Il volume di distribuzione (per una singola dose di 850 mg) è (654 ± 358) litri. Lega leggermente alle proteine ​​del plasma, può accumularsi nelle ghiandole salivari, nel fegato e nei reni. Escritta dai reni (principalmente dalla secrezione canalicolare) invariata (90% al giorno). Cl renale - 350-550 ml / min. T1/2 è 6,2 h (plasma) e 17,6 h (sangue) (la differenza è spiegata dalla capacità di accumularsi nei globuli rossi). T più vecchio prolungato1/2 e aumenta Cmax. In caso di funzionalità renale compromessa, T è esteso.1/2 e ridotta clearance renale.

Uso della sostanza metformina

Diabete mellito di tipo 2 (specialmente nei casi che coinvolgono l'obesità) con l'inefficacia della correzione dell'iperglicemia mediante terapia dietetica, compresi in combinazione con sulfoniluree.

Controindicazioni

Ipersensibilità, malattia renale o insufficienza renale (il livello di creatinina è superiore a 0,132 mmol / l negli uomini e 0,123 mmol / l nelle donne), marcata compromissione della funzionalità epatica; condizioni accompagnate da ipossia (incluso insufficienza cardiaca e respiratoria, fase acuta di infarto miocardico, insufficienza cerebrovascolare acuta, anemia); disidratazione, malattie infettive, estesi interventi chirurgici e lesioni, alcolismo cronico, acidosi metabolica acuta o cronica, compresa chetoacidosi diabetica con o senza coma, storia di acidosi lattica, aderenza a una dieta ipocalorica (meno di 1000 kcal / giorno), conduzione di studi con isotopi radioattivi di iodio, gravidanza, allattamento al seno.

Restrizioni all'uso di

Età dei bambini (efficacia e sicurezza d'uso nei bambini non sono definiti), età avanzata (oltre i 65 anni) (a causa del metabolismo lento, è necessario valutare il rapporto rischio / beneficio). Non deve essere assegnato a persone che svolgono lavori fisici pesanti (aumento del rischio di sviluppare acidosi lattica).

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

In gravidanza, è possibile che l'effetto atteso della terapia superi il potenziale rischio per il feto (non sono stati condotti studi adeguati e rigorosamente controllati sull'uso durante la gravidanza).

Categoria di azione sul feto da parte della FDA - B.

Al momento del trattamento dovrebbe smettere di allattare.

Effetti collaterali di metformina

Da parte del tratto gastrointestinale: all'inizio del ciclo di trattamento - anoressia, diarrea, nausea, vomito, flatulenza, dolore addominale (ridotto se assunto durante i pasti); sapore metallico in bocca (3%).

Dal momento che il sistema cardiovascolare e il sangue (emopoiesi, emostasi): in rari casi - anemia megaloblastica (il risultato di una violazione dell'assorbimento di vitamina B12 e acido folico).

Metabolismo: ipoglicemia; in rari casi - acidosi lattica (debolezza, sonnolenza, ipotensione, bradiaritmia resistente, disturbi respiratori, dolore addominale, mialgia, ipotermia).

Per la pelle: eruzione cutanea, dermatite.

interazione

L'effetto della metformina è indebolito da tiazid e altri diuretici, corticosteroidi, fenotiazine, glucagone, ormoni tiroidei, estrogeni, incl. come parte dei contraccettivi orali, fenitoina, acido nicotinico, simpaticomimetici, calcio antagonisti, isoniazide. In una singola dose in volontari sani, la nifedipina ha aumentato l'assorbimento, Cmax (del 20%), AUC (del 9%) di metformina, Tmax e t1/2 non è cambiato. L'effetto ipoglicemizzante è potenziato da insulina, derivati ​​sulfonilurea, acarbose, FANS, inibitori MAO, ossitetraciclina, ACE-inibitori, derivati ​​del clofibrato, ciclofosfamide, beta-bloccanti.

Uno studio di interazione a dose singola in volontari sani ha mostrato che la furosemide aumenta Cmax (del 22%) e AUC (del 15%) di metformina (senza cambiamenti significativi nella clearance renale di metformina); metformina riduce Cmax (del 31%), AUC (del 12%) e T1/2 (del 32%) furosemide (senza cambiamenti significativi nella clearance renale della furosemide). I dati sull'interazione di metformina e furosemide con uso prolungato non sono disponibili. I farmaci (amiloride, digossina, morfina, procainamide, chinidina, chinina, ranitidina, triamterene e vancomicina) secreti nei tubuli competono per i sistemi di trasporto tubulare e con una terapia prolungata possono aumentare la Cmax metformina del 60%. La cimetidina rallenta l'eliminazione di metformina, con conseguente aumento del rischio di acidosi lattica. Incompatibile con alcol (aumento del rischio di acidosi lattica).

overdose

Trattamento: emodialisi, terapia sintomatica.

Via di somministrazione

Precauzioni sostanze metformina

La funzione renale, la filtrazione glomerulare, i livelli di glucosio nel sangue dovrebbero essere costantemente monitorati. Quando si utilizza metformina in combinazione con sulfonilurea o insulina (rischio di ipoglicemia) è necessario un controllo particolarmente attento della glicemia. Il trattamento combinato con metformina e insulina deve essere effettuato in ospedale per stabilire una dose adeguata di ciascun farmaco. Nei pazienti in terapia con metformina in atto, è necessario determinare il contenuto di vitamina B una volta all'anno.12 a causa di una possibile diminuzione del suo assorbimento. È necessario determinare il livello di lattato nel plasma almeno 2 volte l'anno, così come l'aspetto della mialgia. Con un aumento del contenuto di lattato del farmaco viene annullato. Non applicare prima di operazioni chirurgiche e per 2 giorni dopo la loro attuazione, così come per 2 giorni prima e dopo aver eseguito studi diagnostici (in / in urografia, angiografia, ecc.).

Metformina - istruzioni ufficiali per l'uso

ISTRUZIONI
sull'uso medico del farmaco

Numero di registrazione:

Nome commerciale: Myotformin

Nome internazionale non proprietario:

Forma di dosaggio:

struttura
1 compressa contiene:
principio attivo: metformina cloridrato 500,00 mg;
eccipienti: povidone K 90, amido di mais, crospovidone, magnesio stearato, talco;
composizione del guscio: acido metacrilico e copolimero di metilmetacrilato (Eudragit L 100-55), macrogol 6000, biossido di titanio, talco.

Descrizione: Compresse rotonde biconvesse, con rivestimento enterico, di colore bianco.

Gruppo farmacoterapeutico:

Codice ATX: [А10ВА02]

Proprietà farmacologiche
Farmacodinamica.
La metetformina inibisce la gluconeogenesi nel fegato, riduce l'assorbimento di glucosio dall'intestino, migliora l'utilizzo del glucosio periferico e aumenta anche la sensibilità all'insulina dei tessuti. Non influisce sulla secrezione di insulina da parte delle cellule beta pancreatiche, non causa reazioni ipoglicemiche. Abbassa i trigliceridi e le lipoproteine ​​a bassa densità nel sangue. Stabilizza o riduce il peso corporeo. Ha un effetto fibrinolitico dovuto alla soppressione di un inibitore dell'attivatore del plasminogeno di tipo tissutale.
Farmacocinetica.
Dopo somministrazione orale, la mittformina viene assorbita dal tratto gastrointestinale. La biodisponibilità dopo l'assunzione della dose standard è del 50-60%. La massima concentrazione plasmatica viene raggiunta 2,5 ore dopo l'ingestione. Praticamente non si lega alle proteine ​​del plasma. Si accumula nelle ghiandole salivari, nei muscoli, nel fegato e nei reni. Excreted invariato dai reni. L'emivita è di 9-12 ore. Con insufficienza renale, il farmaco può accumularsi.

Indicazioni per l'uso
Diabete di tipo 2 senza tendenza alla chetoacidosi (specialmente nei pazienti con obesità) con l'inefficacia della terapia dietetica.

  • in combinazione con insulina, in caso di diabete mellito di tipo 2, in particolare con un grado pronunciato di obesità, accompagnato da insulino-resistenza secondaria.

Controindicazioni

  • chetoacidosi diabetica, precoma diabetico, coma;
  • compromissione della funzionalità renale;
  • malattie acute che sono a rischio di sviluppare disfunzione renale: disidratazione (con diarrea, vomito), febbre, gravi malattie infettive, ipossia (shock, sepsi, infezioni renali, malattie broncopolmonari);
  • manifestazioni clinicamente significative di malattie acute e croniche che possono portare allo sviluppo di ipossia tissutale (insufficienza cardiaca o respiratoria, infarto miocardico acuto, ecc.);
  • seri interventi chirurgici e traumi (quando è indicata la terapia insulinica);
  • disfunzione epatica:
  • alcolismo cronico, intossicazione acuta da alcol;
  • gravidanza, periodo di allattamento al seno;
  • ipersensibilità al farmaco;
  • acidosi lattica (compresa la storia);
  • utilizzare per almeno 2 giorni prima e entro 2 giorni dopo radioisotopi o studi radiografici con l'introduzione di mezzo di contrasto contenente iodio;
  • aderenza a una dieta ipocalorica (meno di 1000 calorie / giorno);
Non è raccomandato l'uso del farmaco in persone di età superiore a 60 anni che svolgono un lavoro fisico pesante, che è associato ad un aumentato rischio di sviluppare acidosi lattica in essi.

Utilizzare durante la gravidanza e durante l'allattamento
Quando si pianifica una gravidanza, così come nel caso del verificarsi della gravidanza durante l'assunzione di Metformina, dovrebbe essere annullata e prescritta la terapia insulinica. Poiché non ci sono dati sulla penetrazione nel latte materno, questo farmaco è controindicato durante l'allattamento. Se necessario, usare Metformina durante l'allattamento, l'allattamento al seno deve essere interrotto.

Dosaggio e somministrazione
La dose del farmaco viene impostata dal medico individualmente, a seconda del livello di glucosio nel sangue.
La dose iniziale è di 500-1000 mg / die. (1-2 compresse). Dopo 10-15 giorni, è possibile un ulteriore aumento graduale della dose a seconda del livello di glucosio nel sangue.
La dose di mantenimento del farmaco è in genere 1500-2000 mg / die (3-4 compresse). La dose massima è di 3000 mg / die. (6 compresse).
Nei pazienti anziani, la dose giornaliera raccomandata non deve superare 1 g (2 compresse)
Le compresse di metformina devono essere assunte intere durante o immediatamente dopo un pasto, lavate con una piccola quantità di liquido (un bicchiere d'acqua). Per ridurre gli effetti collaterali del tratto gastrointestinale, la dose giornaliera deve essere divisa in 2-3 dosi.
A causa dell'aumentato rischio di acidosi lattica, la dose del farmaco deve essere ridotta in caso di gravi disturbi metabolici.

Effetti collaterali
Da parte dell'apparato digerente: nausea, vomito, sapore "metallico" in bocca, mancanza di appetito, diarrea, flatulenza, dolore addominale.
Questi sintomi sono particolarmente comuni all'inizio del trattamento e, di norma, vanno via da soli. Questi sintomi possono essere ridotti prescrivendo antociani, derivati ​​di atropina o antispastici.
Da parte del metabolismo: in rari casi - acidosi lattica (richiede l'interruzione del trattamento); con trattamento a lungo termine - ipovitaminosi B12 (disturbo da assorbimento).
Dal lato degli organi che formano il sangue: in alcuni casi - dell'anemia megaloblastica.
Da parte del sistema endocrino: ipoglicemia.
Reazioni allergiche: eruzione cutanea.

overdose
Con un sovradosaggio del farmaco, la metformina può sviluppare acidosi lattica con esito fatale. La causa dello sviluppo dell'acidosi lattica può anche essere il cumulo del farmaco a causa della compromissione della funzionalità renale. I primi sintomi di acidosi lattica sono nausea, vomito, diarrea, diminuzione della temperatura corporea, dolore addominale, dolore muscolare e può verificarsi un aumento della respirazione, vertigini, disturbi della coscienza e lo sviluppo del coma.
Trattamento: nel caso. comparsa di segni di acidosi lattica, il trattamento con Metformina deve essere immediatamente interrotto, il paziente deve essere urgentemente ospedalizzato e, dopo aver determinato la concentrazione di lattato, confermare la diagnosi. La misura più efficace per l'eliminazione del lattato e della metformina dal corpo è l'emodialisi. Viene anche eseguito un trattamento sintomatico.
In terapia combinata con farmaci metformin sulfonilurea, l'ipoglicemia può svilupparsi.

Interazione con altri farmaci
Combinazioni non raccomandate: la somministrazione contemporanea di danazolo non è raccomandata per evitare l'azione iperglicemizzante di quest'ultimo. Se necessario, il trattamento con danazolo e dopo l'interruzione di quest'ultimo richiede un aggiustamento della dose di metformina sotto il controllo dei livelli di glucosio nel sangue.
Combinazioni che richiedono particolare attenzione: la clorpromazina - se assunta in dosi elevate (100 mg al giorno) aumenta la glicemia, riducendo il rilascio di insulina. Nel trattamento dei neurolettici e dopo l'interruzione di quest'ultimo, è necessario un aggiustamento della dose di metformina sotto il controllo del livello di glicemia.
Mentre l'uso di sulfoniluree, acarbose, insulina, antiinfiammatori steroidei, inibitori della monoamino ossidasi, ossitetraciclina, inibitori dell'enzima di conversione, derivati ​​clofibrato, ciclofosfamide, beta-bloccanti può aumentare l'azione ipoglicemizzante di metformina. Mentre l'uso di corticosteroidi, contraccettivi orali, epinefrina, simpaticomimetici, glucagone, ormoni tiroidei, tiazidici e diuretici "loop", derivati ​​fenotiazinici, derivati ​​dell'acido nicotinico può ridurre l'azione ipoglicemizzante di metformina. La cimetidina rallenta l'eliminazione di metformina, con conseguente aumento del rischio di sviluppare acidosi lattica.
La metotoplastica può indebolire l'effetto degli anticoagulanti (derivati ​​cumarinici). L'assunzione di alcol aumenta il rischio di sviluppare acidosi lattica durante l'intossicazione acuta da alcol, specialmente nei casi di inedia o diete ipocaloriche, nonché nell'insufficienza epatica.

Istruzioni speciali
Durante il periodo di trattamento, è necessario monitorare la funzionalità renale. Almeno 2 volte l'anno, così come l'aspetto della mialgia dovrebbero determinare il contenuto di lattato nel plasma.
Inoltre, 1 ogni 6 mesi è necessaria per monitorare il livello di creatinina nel siero (in particolare nei pazienti, anziani) dovrebbe essere nominato Motformin se i livelli di creatinina sierica superiore a 135 mmol / l negli uomini e 110 mmol / l nelle donne.
Forse l'uso del farmaco Methformin in combinazione con derivati ​​sulfonilurea. In questo caso è necessario un controllo estremamente accurato del livello di glucosio nel sangue.
48 ore prima e entro 48 ore dopo un radiopaco (urografia, angiografia endovenosa), interrompere l'assunzione di metformina.
Quando un paziente ha un'infezione broncopolmonare o un'infezione degli organi urinari, deve informare immediatamente il medico.
Durante il trattamento, si dovrebbe astenersi dal prendere alcol e droghe contenenti etanolo.

Influenza sulla capacità di guidare il trasporto motorio e lavorare con meccanismi
L'uso del farmaco in monoterapia non influisce sulla capacità di guidare e lavorare con i meccanismi.
Con la combinazione di metformina con altri farmaci ipoglicemizzanti (sulfaniluree, insulina, ecc) possono sviluppare le condizioni di ipoglicemia in cui ridotta capacità di gestione della strada e l'occupazione di altre attività potenzialmente pericolose che richiedono reazioni di attenzione e psicomotorie veloce.

Modulo di rilascio
Compresse con rivestimento enterico 500 mg. Su 10 targhe nella bolla da AL / PVC. Su 3 bolle insieme con l'istruzione per applicazione in un cartone di pacco.

Periodo di validità
2 anni.
Non usare dopo la data di scadenza.

Condizioni di conservazione
Conservare in luogo asciutto e buio a una temperatura compresa tra 15 e 25 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini!

Condizioni di vendita della farmacia:

fabbricante
Hemofarm A.D. Serbia 26300 Vrsac, Beogradsky Way bb, Serbia
Ufficio di rappresentanza nella Federazione Russa / organizzazione che riceve richieste dai consumatori: 129272, Mosca, st. Trifonovskaya, 45B

metformina

Forme di rilascio

Istruzioni Metformina

Il diabete mellito è uno dei problemi più seri della medicina moderna. Questo rango è sollevato dall'alto costo del trattamento, dalle complicazioni frequenti e gravi (anche disabilità), dall'alta mortalità. Pertanto, tra i pazienti affetti da diabete di tipo 2, il tasso di mortalità è 2-3 volte superiore a quello della popolazione generale. La metformina del farmaco ipoglicemico orale è progettata per combattere lo stesso con questo disturbo, "dolce" nel suono, ma per niente di fatto. Questo farmaco non può essere definito oggi come una sorta di innovazione innovativa: è stato introdotto nella pratica endocrinologica dalla fine degli anni '50. del secolo scorso. Al momento attuale, senza esagerare, la metformina è l'agente ipoglicemico compresse più frequentemente prescritto. Il meccanismo della sua azione è quasi completamente decomposto sugli scaffali, e anche questo gioca un ruolo positivo. La metformina inibisce il processo della gluconeogenesi (sintesi del glucosio) nel fegato, riduce l'assorbimento del glucosio nell'intestino tenue, aumenta la capacità dei tessuti periferici di utilizzare il glucosio, aumenta la sensibilità del recettore dei tessuti all'insulina. Ancora più importante, il farmaco non influenza la produzione di insulina da parte del pancreas e non causa reazioni ipoglicemizzanti caratteristiche di alcuni agenti riducenti lo zucchero (che possono essere di coma ipoglicemico estremo).

Tra gli altri effetti farmacologici del farmaco, si dovrebbe menzionare la riduzione della concentrazione di trigliceridi e di lipoproteine ​​"cattive" (LDL) nel sangue, stabilizzando (e in alcuni casi anche riducendo) il peso proprio del paziente, l'azione fibrinolitica (antitrombotica).

La dose di metformina è determinata dal medico in ciascun caso e dipende dal livello iniziale di glucosio nel sangue. Secondo le raccomandazioni generali, il farmaco viene avviato da 500-1000 mg (che equivale a 1-2 compresse). Dopo 10-14 giorni è permesso aumentare la dose, sulla base di indicatori attuali della sua concentrazione nel sangue. La dose di mantenimento di metformina varia da 1500-2000 mg, il massimo è 3000 mg. Pazienti anziani: un caso speciale. Prima di tutto, va notato che nella settima dozzina, che, nonostante i loro anni, continua ad impegnarsi in un pesante lavoro fisico, la metformina può causare acidosi lattica. A questo proposito, il farmaco in questi pazienti è controindicato. In altri casi, gli anziani non devono assumere più di 1000 mg di metformina al giorno. Si consiglia l'assunzione di compresse durante il pasto o immediatamente dopo con un bicchiere d'acqua. La dose quotidiana, di regola, è divisa in 2-3 dosi.

Metformina: istruzioni per l'uso

struttura

descrizione

Indicazioni per l'uso

Diabete mellito di tipo II (insulino-indipendente) con l'inefficacia della terapia dietetica, specialmente nei pazienti con obesità:

- Come monoterapia o terapia di associazione con altri agenti ipoglicemici orali o con insulina per il trattamento degli adulti.

- Come monoterapia o terapia combinata con insulina per il trattamento di bambini di età superiore ai 10 anni.

Controindicazioni

- ipersensibilità a metformina e altre biguanidi;

- chetoacidosi diabetica, precoma diabetico e coma;

- insufficienza renale cronica (con livelli di creatinina sierica superiori a 1,5 mg / dl negli uomini e 1,4 mg / dl nelle donne o clearance della creatinina inferiore a 60 ml / min);

- disfunzione epatica (insufficienza epatica superiore a II grado in Child-Pugh);

- condizioni che possono contribuire allo sviluppo dell'acidosi lattica, incl. insufficienza cardiaca cronica, infarto miocardico acuto, insufficienza respiratoria, accidente cerebrovascolare acuto, disidratazione, consumo di alcol;

- acidosi lattica (inclusa nella storia);

- dieta ipocalorica (inferiore a 1000 kcal / giorno);

- gravidanza e allattamento;

- bambini fino a 10 anni;

- il farmaco non viene prescritto 2 giorni prima dell'intervento chirurgico, radioisotopo, studi radiografici con l'introduzione di farmaci a contrasto e entro 2 giorni dalla loro attuazione.

Dosaggio e somministrazione

Monoterapia o terapia di associazione con altri agenti ipoglicemizzanti orali.

Adulti. Di solito la dose iniziale è di 500 mg o 850 mg di metformina 2-3 volte al giorno durante o dopo un pasto. Dopo 10-15 giorni di trattamento, la dose deve essere aggiustata in base ai risultati delle misurazioni dei livelli di glucosio nel siero. Un aumento graduale della dose contribuisce alla riduzione degli effetti collaterali del tratto digestivo.

La dose massima raccomandata è di 3000 mg al giorno, suddivisa in 3 dosi.

Nel trattamento ad alte dosi, Metformina viene utilizzata a un dosaggio di 1000 mg.

In caso di passaggio al trattamento con metformina, è necessario interrompere l'assunzione di un altro agente antidiabetico.

Terapia di associazione in combinazione con insulina.

Per ottenere un migliore controllo dei livelli di glucosio nel sangue, la metformina e l'insulina possono essere utilizzate come terapia di combinazione. Di solito la dose iniziale è di 500 mg o 850 mg di metformina 2-3 volte al giorno, mentre la dose di insulina viene selezionata in base ai risultati della misurazione del livello di glucosio nel sangue.

Monoterapia o terapia di associazione con insulina.

Bambini. La metformina è prescritta ai bambini di età superiore a 10 anni. Di solito, la dose iniziale è di 500 mg o 850 mg di metformina 1 volta al giorno durante o dopo un pasto. Dopo 10-15 giorni di trattamento, la dose deve essere aggiustata in base ai risultati delle misurazioni dei livelli di glucosio nel siero.

Un aumento graduale della dose contribuisce alla riduzione degli effetti collaterali del tratto digestivo.

La dose massima raccomandata è di 2000 mg al giorno, suddivisa in 2-3 dosi.

Nei pazienti anziani, è possibile il deterioramento della funzione renale, pertanto la dose di metformina deve essere selezionata sulla base di una valutazione della funzionalità renale, che deve essere eseguita regolarmente.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali sono classificati per frequenza nelle seguenti categorie: molto spesso (> 1/10), spesso (> 1/100, 1/1000 e 1/10000 e

metformina

METFORMIN - il nome latino del farmaco METFORMIN

Titolare del certificato di registrazione:
HEMOFARM A.D.

Codice ATX per METFORMIN

Analoghi della preparazione METFORMIN da codici ATH:

Prima di usare METFORMIN è necessario consultare un medico. Questo manuale di istruzioni è destinato esclusivamente a informazioni. Per ulteriori informazioni, fare riferimento alle annotazioni del produttore.

METFORMINA: gruppo clinico-farmacologico

15.014 (farmaco ipoglicemico orale)

METFORMIN: rilascia forma, composizione e confezione

Compresse rivestite enteriche bianche, rotonde, biconvesse.

Eccipienti: povidone K90, amido di mais, crospovidone, magnesio stearato, talco.

La composizione del guscio: acido metacrilico e copolimero di metilmetacrilato (Eudragit L 100-55), macrogol 6000, biossido di titanio, talco.

10 pezzi - blister (3) - imballa il cartone.

METFORMINA: azione farmacologica

La metformina inibisce la gluconeogenesi nel fegato, riduce l'assorbimento del glucosio dall'intestino, aumenta l'utilizzazione periferica del glucosio e aumenta anche la sensibilità dei tessuti all'insulina. Non influisce sulla secrezione di insulina da parte delle cellule beta pancreatiche, non causa reazioni ipoglicemiche. Abbassa i trigliceridi e le linoproteine ​​a bassa densità nel sangue. Stabilizza o riduce il peso corporeo. Ha un effetto fibrinolitico dovuto alla soppressione di un inibitore dell'attivatore del plasminogeno di tipo tissutale.

METFORMINA: farmacocinetica

Dopo somministrazione orale, la metformina viene assorbita dal tratto gastrointestinale. La biodisponibilità dopo l'assunzione della dose standard è del 50-60%. La Cmax nel plasma si raggiunge 2,5 ore dopo l'ingestione. Praticamente non si lega alle proteine ​​del plasma. Si accumula nelle ghiandole salivari, nei muscoli, nel fegato e nei reni. Excreted invariato dai reni. T1 / 2 è di 9-12 ore In caso di funzionalità renale compromessa, è possibile il cumulo del farmaco.

METFORMIN: dosaggio

La dose del farmaco viene impostata dal medico individualmente, a seconda del livello di glucosio nel sangue.

La dose iniziale è di 500-1000 mg / die (1-2 fogli). Dopo 10-15 giorni, è possibile un ulteriore aumento graduale della dose a seconda del livello di glucosio nel sangue.

La dose di mantenimento del farmaco è in genere 1500-2000 mg / die. (3-4 tab.) La dose massima - 3000 mg / die (6 compresse).

Nei pazienti anziani, la dose giornaliera raccomandata non deve superare 1 g (2 tab.).

Le compresse di metformina devono essere assunte intere durante o immediatamente dopo un pasto, lavate con una piccola quantità di liquido (un bicchiere d'acqua). Per ridurre gli effetti collaterali del tratto gastrointestinale, la dose giornaliera deve essere divisa in 2-3 dosi.

A causa dell'aumentato rischio di acidosi lattica, la dose del farmaco deve essere ridotta in caso di gravi disturbi metabolici.

METFORMIN: overdose

Con un sovradosaggio del farmaco, la metformina può sviluppare acidosi lattica con esito fatale. La causa dello sviluppo dell'acidosi lattica può anche essere il cumulo del farmaco a causa della compromissione della funzionalità renale.

Sintomi dell'acidosi lattica: nausea, vomito, diarrea, diminuzione della temperatura corporea, dolore all'addome, dolore muscolare, in futuro possono essere un aumento della respirazione, vertigini, disturbi della coscienza e lo sviluppo del coma.

Trattamento: se vi sono segni di acidosi lattica, il trattamento con Metformina deve essere immediatamente interrotto, il paziente deve essere urgentemente ospedalizzato e, dopo aver determinato la concentrazione di lattato, la diagnosi deve essere confermata. L'emodialisi è la misura più efficace per la rimozione di lattato e metformina dal corpo. Viene anche eseguito un trattamento sintomatico.

In terapia combinata con farmaci metformin sulfonilurea, l'ipoglicemia può svilupparsi.

METFORMIN: Interazioni farmacologiche

Non è raccomandato assumere danazolo allo stesso tempo per evitare l'azione iperglicemizzante di quest'ultimo. Se necessario, il trattamento con danazolo e dopo l'interruzione di quest'ultimo richiede un aggiustamento della dose del controllo glicemico dello iodio in metformina.

Combinazioni che richiedono particolare attenzione: la clorpromazina - se assunta in dosi elevate (100 mg / die) aumenta i livelli di glucosio nel sangue, riducendo il rilascio di insulina.

Nel trattamento dei neurolettici e dopo l'interruzione di quest'ultimo, è necessario un aggiustamento della dose di metformina sotto il controllo del livello di glicemia.

Con l'uso simultaneo di derivati ​​sulfonilurea, acarbose, insulina, FANS, inibitori MAO, ossitetraciclina, ACE inibitori, derivati ​​del clofibrato, ciclofosfamide, bloccanti β-adrenergici, l'effetto ipoglicemico della metformina può essere migliorato.

Con l'uso simultaneo di GCS, contraccettivi orali, epinefrina, simpaticomimetici, glucagone, ormoni tiroidei, tiazidici e diuretici dell'ansa, derivati ​​della fenotiazina, derivati ​​dell'acido nicotinico, è possibile ridurre l'azione ipoglicemica della metformina.

La cimetidina rallenta l'eliminazione di metformina, con conseguente aumento del rischio di acidosi lattica.

La metformina può indebolire l'effetto degli anticoagulanti (derivati ​​cumarinici).

L'assunzione di alcol aumenta il rischio di sviluppare acidosi lattica durante l'intossicazione acuta da alcol, specialmente nei casi di inedia o diete ipocaloriche, nonché nell'insufficienza epatica.

METFORMIN: gravidanza e allattamento

Quando si pianifica una gravidanza, così come nel caso del verificarsi della gravidanza durante l'assunzione di Metformina, dovrebbe essere annullata e prescritta la terapia insulinica. Poiché non ci sono dati sulla penetrazione nel latte materno, questo farmaco è controindicato durante l'allattamento. Se è necessario utilizzare Metformin durante l'allattamento, l'allattamento deve essere interrotto.

METFORMIN: effetti collaterali

Da parte dell'apparato digerente: nausea, vomito, sapore metallico in bocca, mancanza di appetito, diarrea, flatulenza, dolore addominale. Questi sintomi sono particolarmente comuni all'inizio del trattamento e, di norma, vanno via da soli. Questi sintomi possono essere ridotti prescrivendo antociani, derivati ​​di atropina o antispastici.

Metabolismo: in rari casi - lattacidosi (richiede l'interruzione del trattamento); con trattamento a lungo termine - ipovitaminosi B12 (disturbo da assorbimento).

Dal lato degli organi che formano il sangue: in alcuni casi - dell'anemia megaloblastica.

Da parte del sistema endocrino: ipoglicemia.

Reazioni allergiche: eruzione cutanea.

METFORMIN: termini e condizioni di conservazione

Conservare in luogo asciutto e buio a una temperatura compresa tra 15 ° e 25 ° C. Tenere lontano dalla portata dei bambini. Termine gdnosti - 3 anni.

METFORMIN: Indicazioni

  • diabete di tipo 2 senza tendenza alla chetoacidosi (specialmente nei pazienti
  • obesi) con l'inefficacia della terapia dietetica;
  • in combinazione con insulina - per il diabete di tipo 2,
  • specialmente con l'obesità grave,
  • accompagnato da insulino-resistenza secondaria.

METFORMIN: controindicazioni

  • chetoacidosi diabetica,
  • precoma diabetico,
  • coma;
  • compromissione della funzionalità renale;
  • malattie acute
  • si verificano con il rischio di sviluppare funzionalità renale compromessa: disidratazione (con diarrea,
  • vomito)
  • febbre,
  • gravi malattie infettive
  • ipossia (shock,
  • sepsi,
  • infezioni renali
  • malattie broncopolmonari);
  • manifestazioni cliniche di malattie acute e croniche,
  • che può portare allo sviluppo di ipossia tissutale (insufficienza cardiaca o respiratoria,
  • infarto miocardico acuto);
  • seri interventi chirurgici e traumi (quando è indicata la terapia insulinica);
  • disfunzione epatica;
  • alcolismo cronico,
  • intossicazione acuta da alcol;
  • utilizzare per almeno 2 giorni prima e entro 2 giorni dopo aver condotto studi di radioisotopi o radiografie con l'introduzione di mezzo di contrasto contenente iodio;
  • acidosi lattica (incluso
  • nella storia);
  • aderenza a una dieta ipocalorica (meno di 1000 calorie / giorno);
  • la gravidanza;
  • periodo di allattamento;
  • ipersensibilità al farmaco.

Non è raccomandato l'uso del farmaco in persone di età superiore a 60 anni che svolgono un lavoro fisico pesante, che è associato ad un aumentato rischio di sviluppare acidosi lattica in essi.

METFORMIN: istruzioni speciali

Durante il periodo di trattamento, è necessario monitorare la funzionalità renale. Almeno 2 volte l'anno, così come l'aspetto della mialgia dovrebbero determinare il contenuto di lattato nel plasma. Inoltre, 1 volta in 6 mesi è necessario il controllo del livello di creatinina sierica (specialmente nei pazienti di età avanzata). La metformina non deve essere prescritta se il livello di creatinina nel sangue è superiore a 135 μmol / L negli uomini e 110 μmol / L nelle donne.

Forse l'uso del farmaco Metformina in combinazione con derivati ​​sulfonilurea. In questo caso, è necessario un attento monitoraggio della glicemia.

48 h prima e entro 48 h dopo radiopaque (urografia, in / in angiografia) deve interrompere l'assunzione di metformina.

Quando un paziente ha un'infezione broncopolmonare o un'infezione degli organi urinari, deve informare immediatamente il medico.

Durante il trattamento, si dovrebbe astenersi dal prendere alcol e droghe contenenti etanolo..

Influenza sulla capacità di guidare il trasporto motorio e meccanismi di controllo

L'uso del farmaco in monoterapia non influisce sulla capacità di guidare veicoli e di lavorare con meccanismi.

Quando la metformina è combinata con altri agenti ipoglicemizzanti (derivati ​​sulfonilurea, insulina), si possono sviluppare stati ipoglicemizzanti che compromettono la capacità di guidare veicoli e impegnarsi in altre attività potenzialmente pericolose che richiedono maggiore attenzione e rapide reazioni psicomotorie.

METFORMIN: uso in caso di insufficienza renale

  • disfunzione epatica.

METFORMIN: uso in violazione del fegato

METFORMIN: termini di vacanza della farmacia

Il farmaco è disponibile su prescrizione medica.

METFORMIN: numeri di registrazione

tab., pokr. enterico enterico, 500 mg: 30 pz. LSR-007322/08 (2012-09-08 - 0000-00-00)

Altri Articoli Sul Diabete

Il diabete mellito è una grave patologia caratterizzata dall'incapacità del corpo di condurre e supportare i processi metabolici. Le cause sono la deficienza di insulina (ormone pancreatico) o una violazione della sua azione.

La questione dei benefici e dei danni della stevia è diventata molto importante oggi, poiché recentemente questo sostituto dello zucchero è diventato molto popolare nel nostro paese.

Secchezza delle mucose della bocca, sete intensa, aumento dell'appetito, minzione eccessiva, prurito intollerabile della pelle, lenta guarigione di ferite e graffi, aumento dell'affaticamento, problemi di funzionalità visiva, attacchi regolari di debolezza - tutti questi segni indicano livelli elevati di zucchero.