loader

Principale

Trattamento

Posso partorire nel diabete

La possibilità di partorire in caso di diabete mellito può essere determinata solo da uno specialista, basato sullo studio dei dati di laboratorio e sulla base dello stato generale di salute del paziente.

La medicina moderna nella maggior parte dei casi ha un sufficiente arsenale di dispositivi medici per garantire il normale corso della gravidanza con il diabete in una donna e la nascita di un bambino sano.

L'importanza della pianificazione della gravidanza

La concezione del bambino è un momento cruciale per ogni coppia. Test tempestivi, rilevamento di patologie indesiderate e loro eliminazione prima della comparsa della gravidanza sono una garanzia della nascita di un bambino sano.

Un ulteriore stress sul corpo di una donna incinta con disturbi endocrini porta a interruzioni nello sviluppo del nascituro.

Inoltre, un embrione fino a tre mesi non produce la propria insulina e utilizza le riserve materne, che non sono sufficienti con una produzione insufficiente dell'ormone o un cattivo assorbimento da parte dell'organismo della donna.

Con l'iperglicemia di una donna incinta, il livello di zucchero aumenta nel sangue del nascituro, che porta alla glicosilazione delle proteine ​​(il materiale da costruzione più importante per ciascun organo) ed è pieno di patologie dello sviluppo.

Il problema della concezione non pianificata è il suo rilevamento tardivo. Il ciclo mestruale incoerente e irregolare nel diabete permette di rilevare la gravidanza, di regola, solo nel secondo o terzo mese, che può portare a conseguenze fatali per il nascituro, perché è durante questo periodo che i suoi organi vitali iniziano a formarsi. Possibile patologia nello sviluppo del sistema cardiovascolare, colonna vertebrale, torace, stomaco, ecc.

Test richiesti

Prima di concepire un bambino, una donna diabetica deve determinare personalmente il livello di glucosio nel corpo con un glucometro almeno 5 volte al giorno, oltre a superare i test necessari e visitare gli specialisti che aiuteranno a identificare:

  • la presenza di emoglobina glicata nel sangue e la sua concentrazione;
  • ipotensione posturale o altre anomalie negli indicatori della pressione arteriosa mediante sistematica, auto-misurazione a casa;
  • cambiamenti patologici nei reni. Per questo è determinato nella clearance giornaliera della creatinina nelle urine e nelle possibili proteine. Utilizzando l'analisi biochimica standard del sangue, vengono rilevati i cambiamenti della concentrazione di creatinina e dei livelli di azoto ureico nel sangue;
  • lesioni infettive del tratto urinario nel rilevamento di proteine ​​nelle urine;
  • patologia nei vasi dell'occhio quando esaminata da un oculista;
  • malfunzionamento del cuore mediante elettrocardiografia. Questo esame è di particolare rilevanza se una donna ha più di 35 anni e il diabete è accompagnato da pressione alta, obesità, nefropatia, problemi vascolari, colesterolo elevato, ecc.;
  • neuropatia periferica. Per questo, vengono studiati i cambiamenti della sensibilità tattile, del dolore, della temperatura e della vibrazione negli arti inferiori;
  • neuropatia autonoma nelle sue varie forme (cardiovascolare, gastrointestinale, urogenitale, ecc.). Lo specialista, a sua discrezione, prescrive possibili studi, a seconda dello stato di salute del paziente;
  • le dinamiche di manifestazione di ipoglicemia: quanto spesso è osservato, la sua gravità e sintomi caratteristici;
  • la manifestazione dell'effetto negativo del diabete sui vasi periferici;
  • cambiamenti nella concentrazione dell'ormone stimolante la tiroide (TSH) e tiroxina libera (T4) nella ghiandola tiroide passando un esame del sangue.

Dopo aver superato tutti gli studi necessari, lo specialista valuta:

  • la possibilità di un corso favorevole di gravidanza;
  • il rischio di avere un figlio con patologie;
  • la probabilità di sviluppare complicanze avverse del diabete a causa della gravidanza.

Dopo aver analizzato la situazione, il medico dice alla donna se può rimanere incinta in questo caso.

Il rischio di sviluppare patologie in un bambino non nato con diabete in una donna incinta viene valutato utilizzando la classificazione del ginecologo americano R. White, che si basa su:

  • la presenza di complicanze diabetiche in una donna;
  • la durata della malattia endocrina;
  • età della donna da cui è stato osservato il debutto della malattia.

Possibili rischi per una donna incinta

Durante la gravidanza, le donne con diabete possono manifestare le seguenti manifestazioni indesiderate:

  • aborto spontaneo (aborto spontaneo), soprattutto nelle prime fasi;
  • chetoacidosi;
  • una diminuzione patologica dei livelli di zucchero nel sangue;
  • complicazioni vascolari (retinopatia, nefropatia, neuropatia);
  • ischemia cardiaca.

Nei periodi successivi, possono verificarsi complicanze ostetriche sotto forma di:

  • tossicosi tardiva;
  • acqua alta;
  • avere un bambino prima della 38a settimana di gravidanza;
  • infezioni del tratto urinario.

L'attività generica può essere accompagnata da:

  • insufficiente forza, durata e frequenza dell'attività contrattile dell'utero nella donna partoriente;
  • rottura delle membrane fetali e rottura del liquido amniotico prima dell'inizio del travaglio;
  • fame di ossigeno del feto;
  • nascita ostacolata del mantello di un bambino;
  • trauma alla nascita, donne e bambini.

Non è escluso l'uso del taglio cesareo. L'operazione di consegna artificiale è mostrata in:

  • complicazioni diabetiche pronunciate o progressive;
  • dilatazione pelvica del feto;
  • taglie grandi per bambini;
  • ipossia fetale progressiva.

Possibili rischi per il bambino

Nei bambini nati da donne con diabete, con un costante eccesso di glucosio nel suo corpo, la fetopatia diabetica è possibile.
Per il normale sviluppo del feto, il glucosio è richiesto solo in una certa quantità. La sua ricezione nell'eccesso dal corpo materno con diabete non compensato porta non solo alla produzione eccessiva di insulina da parte del pancreas del bambino, ma anche alla conversione del glucosio nel grasso corporeo. Di conseguenza, il bambino nasce con un peso in eccesso di oltre 4.000 g (macrosomia).

Il loro aspetto può differire significativamente dai loro pari. Sono nati con:

  • dimensioni corporee sproporzionate (arti corti, spalle larghe e un significativo volume in eccesso dell'addome rispetto alla taglia della testa);
  • faccia gonfia;
  • emorragie su viso, gambe e braccia;
  • colorazione bluastra della pelle e delle mucose.
  • aumento del rischio di mortalità perinatale;
  • ritardo della crescita intrauterina o disabilità dello sviluppo;
  • cardiomegalia (ingrossamento del fegato, dei reni e delle ghiandole surrenali con il loro sviluppo insufficiente).

Nelle prime settimane del periodo extrauterino della vita di un bambino, la possibilità di complicanze non è esclusa.

L'adattamento del bambino dopo la nascita è difficile. Soffre di letargia; ipotensione; iporeflessia; infezioni respiratorie frequenti.

Quando la futura madre sviluppa la chetonuria, il bambino corre il rischio di una diminuzione del coefficiente intellettuale.

Il diabete di tipo 1 può manifestarsi in un bambino per tutta la vita se la malattia è suscettibile di:

  • madre - il rischio è fino all'1,5%;
  • padre - circa il 6%;
  • entrambi i genitori - oltre il 30%.

Controindicazioni

La gravidanza non è raccomandata per le donne diabetiche con:

  • età oltre 38 anni;
  • forme gravi di nefropatia;
  • ipertensione incontrollata quando la pressione sanguigna supera i 130/80 mm Hg. Art. non ridotto con farmaci;
  • ischemia cardiaca;
  • tubercolosi polmonare attiva, pielonefrite;
  • retinopatia proliferativa e maculopatia;
  • salti di glucosio acuti incontrollati;
  • Rhesus: il conflitto tra il sangue di una donna e un bambino;
  • la presenza del diabete in entrambi i partner;
  • avere un'esperienza di gravidanza negativa;
  • una situazione sociale negativa associata a stress costante;
  • incapacità di fornire assistenza medica di emergenza nelle situazioni necessarie.

L'aborto di gravidanza, che è pericoloso per la madre e il bambino, è possibile fino a 12 settimane. Questa decisione è presa congiuntamente da un ginecologo, un medico generico e un endocrinologo.

Attività preparatorie

Con un forte desiderio di avere un figlio, una donna dovrebbe prepararsi con cura. Questa è una fase necessaria, che può richiedere molto tempo (3-4 mesi).

  • I valori di glicoemoglobina non devono superare il 6,0%.
  • La misurazione del glucosio nel corpo deve essere eseguita ogni giorno a stomaco vuoto e dopo 60 minuti. dopo aver mangiato È possibile misurare i livelli di zucchero durante la notte.
  • Monitorare il livello di pressione sanguigna, che non deve superare 130/80 mm Hg. Art. senza l'uso di droghe.
  • Devi abbandonare le pillole che abbassano il livello di zucchero nel corpo e andare alla terapia insulinica.
  • Seguire le linee guida dietetiche per il diabete.
  • Abbandona le cattive abitudini.
  • Aumentare l'attività fisica.
  • Per ridurre al minimo le manifestazioni di tutte le complicanze del diabete.

È possibile dare alla luce un bambino sano con diabete, seguendo tutte le raccomandazioni degli esperti, sia durante il periodo preparatorio per la gravidanza, sia in attesa che il bambino venga nel mondo.

Posso rimanere incinta e partorire con il diabete

Una donna che soffre di una malattia da zucchero, prima di pianificare una gravidanza, dovrebbe consultare un medico e scoprire se è possibile dare alla luce il diabete? Questa malattia è divisa in 2 tipi, e in due casi, la donna dovrà mantenere il controllo del peso corporeo per un parto di successo. La minaccia del diabete di tipo 1 è molto maggiore e si può dare alla luce se non ci sono complicazioni durante la gravidanza.

Cosa devi sapere in gravidanza con il diabete

Quando sorge una domanda sulla nascita di un bambino, una donna diabetica dovrebbe sapere cosa la attende durante la gravidanza. Le situazioni possono essere come segue:

  • c'è una minaccia di non portare il bambino;
  • il bambino nascerà con un gran numero di patologie;
  • il parto e la gravidanza possono nuocere alla salute della donna.

Se una donna decidesse di diventare madre, dovresti pianificare la gravidanza in anticipo, in media per 3 mesi. La gravidanza è spontanea, nel caso del diabete, indesiderabile. Dal momento che il corpo della donna si sta preparando per il concepimento e lo zucchero indicatore è normale. La preparazione è necessaria a livello psicologico.

Se segui tutte le raccomandazioni dei medici, esiste la possibilità di un normale ciclo di gravidanza e la nascita di un bambino sano. Quando il diabete non è sufficientemente compensato, si verificano complicazioni che danno alla luce 37 settimane. Spesso ricorso al metodo del taglio cesareo.

Molte donne hanno paura della dipendenza da insulina, che non è facile da abbandonare. Questo è un equivoco. Non c'è dipendenza nel periodo postpartum. Quando non si verifica la necessità di compensare la malattia, l'iniezione non viene più somministrata.

Mantenere e consentire il parto

Entro la fine della gravidanza, la donna sta vivendo un grave decorso della tossiemia e vi è il rischio di morte del feto, pertanto è richiesta una rapida risoluzione della nascita di una donna diabetica. Va tenuto presente che una simile risoluzione del parto comporta l'immaturità del neonato, l'aumento dei disturbi respiratori, l'aumento del tasso di mortalità e la distonia delle spalle.

È molto importante non perdere questo momento e effettuare una consegna anticipata se le condizioni della madre o del bambino peggiorano. In questa situazione, è necessario sapere che il frutto è abbastanza maturo.

Durante il travaglio, c'è mobilità e cambiamenti nel glucosio, quindi lo zucchero è controllato dall'infusione continua a basse dosi di insulina. Lo stress durante il parto - paura e dolore, porta ad un aumento di zucchero e probabilmente alla comparsa di acidosi. Alla nascita di un grande feto, la perdita di sangue può portare a un rapido declino dello zucchero e del coma.

Se viene applicato il metodo di iniziare il travaglio, la donna deve assumere il cibo come al solito e ricevere la solita dose di farmaci. Il giorno di inizio di lavoro non può mangiare, l'insulina non si rivolge. Quando il livello di zucchero viene misurato a stomaco vuoto, il glucosio viene iniettato al 5%.

La procedura per il lavoro spontaneo ha lo stesso processo. Se la norma intermedia del farmaco è stata introdotta prima della consegna, la dose è ridotta. Con l'infezione, la febbre e altri problemi, anche l'obesità, le donne in gravidanza che hanno ricevuto> 100 unità di insulina, aumentano la dose.

Possibili problemi e misure preventive

Qual è il pericolo di una malattia in gravidanza:

  • possibile interruzione della gravidanza per meno di 28 settimane;
  • consegna anticipata dopo 28 settimane;
  • toxicosis nel primo e nel secondo trimestre di gravidanza;
  • infezione del sistema urogenitale;
  • problemi nello sviluppo del feto;
  • la morte del feto nel grembo materno, la morte del bambino - se i polmoni del neonato sono sottosviluppati.

Le complicazioni influenzano lo stato di gravidanza. La tossicosi nei primi mesi si manifesta con aumento della salivazione, nausea e vomito. La seconda metà della gravidanza è caratterizzata da gonfiore, aumento della pressione, predominanza delle proteine ​​nelle urine.

Quando una donna si sente un dolore doloroso e crampo nell'addome, porta al pericolo di aborto spontaneo e parto prematuro. È anche possibile rilasciare il sangue.

Un punto molto grave della malattia sono le complicazioni delle misure preventive identificate durante la gravidanza. Sono in grado di mantenere un normale indicatore glicemico con l'uso di una dieta speciale, schemi alimentari e non consentendo salti rapidi.

  1. Mangia più spesso, non meno di 6 approcci al giorno. È necessario che il corpo arrivi costantemente energia e sostanze nutritive. È necessario escludere l'assunzione di carboidrati veloci (dolci, marmellata, zucchero).
  2. Il cibo deve contenere grandi quantità di vitamine, minerali e proteine.
  3. Effettuare il monitoraggio giornaliero del peso corporeo, misurare la pressione, la circonferenza addominale. Questo è necessario per non perdere i sintomi della preeclampsia, si trova nelle donne in gravidanza con diabete.

Il medico dovrebbe coordinare il menu, quante calorie sono necessarie per l'uso e i possibili carichi. Fondamentalmente, l'esercizio sta camminando e la ginnastica leggera. La prevenzione aiuta a migliorare il metabolismo, ridurre il glucosio, il colesterolo, inibisce l'accumulo di peso corporeo in eccesso. Consigliamo una visita alla piscina, acquagym.

Al fine di prevenire possibili complicazioni, l'ospedalizzazione è necessaria nelle date problematiche. Fondamentalmente, si propone di andare in ospedale 3 volte.

  1. Lo stadio della diagnosi.
  2. Alle 22-24 settimane.
  3. A 32-34 settimane.

Durante questi periodi, la minaccia è possibile, quindi richiede un controllo potenziato per raccogliere la dose necessaria di insulina.

Non dovresti evitare il ricovero in ospedale, poiché la salute e la vita del bambino dipendono dal controllo degli specialisti. È necessario affidarsi ai medici per il bambino è nato sano, aderire a tutte le prescrizioni nel trattamento, la nutrizione.

Come partorire con il diabete?

Recentemente, le malattie stanno diventando più giovani e se prima le persone soffrivano di diabete dopo quaranta anni, oggi questa malattia può colpire le giovani generazioni. A questo proposito, sorge la domanda se sia possibile partorire in caso di diabete mellito, qual è l'impatto sul bambino e come va la consegna.

Tipi di malattia

Ci sono tre tipi di diabete nella definizione medica:

  • Diabete insulino-dipendente del primo tipo, che è più suscettibile agli adolescenti;
  • Diabete non insulino-dipendente del secondo tipo, che colpisce le persone dopo quaranta anni, in particolare quelli che sono in sovrappeso;
  • Diabete gestazionale che accompagna la gravidanza.

Tra le donne incinte, il primo tipo è più comune, in quanto colpisce spesso i giovani. Il secondo tipo di malattia si verifica nelle donne in gravidanza molto meno frequentemente, poiché si sviluppa più spesso prima della menopausa e quando si verifica. Il diabete gestazionale praticamente non si verifica.

Diabete gestazionale

Questo tipo di malattia si sviluppa solo durante la gravidanza e scompare improvvisamente come appariva quando una donna partoriva un bambino. Quando il livello degli ormoni nel sangue aumenta, il carico sul pancreas diventa troppo alto. Il ferro di solito fa il lavoro, ma a volte la concentrazione di zucchero nel sangue aumenta in modo significativo.

I fattori che contribuiscono allo sviluppo di tale diabete quando trasportano un bambino sono:

  • Tipo clinico di obesità;
  • policistico;
  • Parenti con diabete e quindi predisposizione genetica;
  • Diabete gestazionale, riscontrato in precedenti gravidanze.

I sintomi della malattia si manifestano nel modo seguente:

  • Sete che non possono essere alleviate dall'acqua;
  • Sensazione di fame costante;
  • vertigini;
  • Difficoltà a focalizzare la vista;
  • Frequente voglia di svuotare la vescica.

Questi sintomi sono comuni nella gravidanza normale. È per questo motivo che le future madri vengono assegnate ai test di laboratorio e, in particolare, per lo zucchero nel sangue.

Come pianificare una gravidanza

È possibile rimanere incinta e avere un bambino sano solo se la gravidanza è stata pianificata in anticipo. Il fatto è che in caso di una gravidanza accidentale, una donna la troverà solo al primo ritardo - una settimana o due dopo il concepimento.

Durante questo periodo, saranno già deposte le basi degli organi e dei sistemi di un piccolo organismo, che non può essere normale con l'aumento di zucchero nel sangue della madre. Un bambino nato, anche se la madre lo fa e partorisce senza complicazioni, avrà inevitabilmente patologia.

I pazienti con una forma lieve di diabete non sempre misurano da soli gli zuccheri nel sangue, ma è sufficiente che eseguano un'analisi a intervalli regolari.

Durante la gravidanza nel diabete, sarà necessario un monitoraggio obbligatorio dei livelli di zucchero nel sangue, poiché le improvvise insorgenze possono seriamente compromettere sia la salute della madre che la salute del bambino.

Prestazione normale

Per monitorare costantemente il livello di zucchero e adottare misure tempestive per eliminare le condizioni pericolose, è necessario conoscere le norme di concentrazione dello zucchero. Per fare questo, hai bisogno di un misuratore di glucosio nel sangue a casa. Di solito, il livello di zucchero viene controllato una o due volte al giorno, soprattutto al mattino e prima di andare a dormire.

La concentrazione normale è nell'intervallo 3,5-5,5 mmol / l. Una concentrazione di 5,5-7,1 mmol / L è chiamata sindrome di prediabete o condizione di prediabete. Se lo schermo del misuratore mostra una concentrazione superiore a 7,1 mmol / l, esiste una forma definita della malattia.

Esami preliminari

È necessario pianificare una tale gravidanza diversi mesi prima del concepimento. Ciò eviterà i rischi comuni e concepirà un bambino sano, normalmente e senza sopportarne la tolleranza.

Prima di tutto, fai riferimento all'endocrinologo, che ha fatto una diagnosi del genere e osserva il decorso della malattia. Egli può condurre un riesame, inviare analisi e fornire raccomandazioni individuali.

Quindi segue una visita dal ginecologo. Dovrebbe esaminare le condizioni dell'utero e delle appendici. Possono essere prescritti studi quali ecografia, striscio su microflora, ecografia transvaginale ed esame per la completezza dell'ovulazione.

Un altro elemento obbligatorio per l'esame è una visita a un oftalmologo. Se le navi del fondo non sono affidabili, dovrebbero essere cauterizzate per evitare rotture. Inoltre, prima della nascita, è obbligatorio consultare nuovamente un oftalmologo, poiché i problemi con le navi del fondo sono un'indicazione per il taglio cesareo e tali problemi si riscontrano spesso tra le donne con diabete.

Controindicazioni alla gravidanza

Sfortunatamente, ci sono anche situazioni in cui la sindrome diabetica dà complicazioni. E anche se ti permette di pianificare una gravidanza, le complicazioni possono diventare un serio ostacolo:

  • Cardiopatia ischemica;
  • Mancanza di funzionalità renale;
  • gastroenteropathy;
  • Incompatibilità dei fattori Rh.

Corso di gravidanza

All'inizio della gravidanza, si osserva l'attivazione della sintesi di insulina, che consente di ridurre la dose del farmaco per la futura madre. Ciò è causato da un aumento della tolleranza al carbonio.

Dalla sedicesima settimana, quando la placenta completa la sua formazione, inizia a produrre prolattina e glicogeno, che sono opposti nell'azione dell'insulina. Pertanto, da questo periodo aumenta la concentrazione di dosi.

Inoltre, durante questo periodo il pancreas del bambino inizierà a funzionare, e se trova un'alta concentrazione di zucchero nel sangue, inizierà la produzione di insulina. Di conseguenza, lo zucchero si è trasformato in grasso, il che porta alla comparsa dell'obesità del feto già nell'utero.

Entro la fine della gravidanza, la dose di insulina viene nuovamente ridotta, poiché la placenta diminuisce la sua attività. Le dosi di farmaci in ogni fase sono selezionate solo da uno specialista qualificato. Come una donna dopo il parto si sente dopo è difficile da prevedere, perché il livello di zucchero nel giorno della nascita monitora ogni due ore.

Caratteristiche del parto

  • Prima di tutto, preparazione preliminare del canale del parto. Se viene eseguito con successo, forare la bolla amniotica. L'anestesia del travaglio è sicuramente effettuata, così come il monitoraggio del battito cardiaco e del livello di zucchero, sia nella madre che nel futuro bambino.
  • Con una diminuzione dell'attività generica, le madri iniettano per via endovenosa l'ossitocina. Con un forte aumento di zucchero, l'insulina viene iniettata. L'aumento ormonale dell'attività lavorativa è una pratica normale del parto nei diabetici.

Se l'ipossia fetale inizia anche dopo la dilatazione cervicale, o prima, il feto può essere estratto dal taglio cesareo. In generale, con una gestione competente della gravidanza nei medici che hanno familiarità con il problema e hanno esperienza nella gestione della gravidanza nei diabetici, il bambino nasce sano e pieno.

È possibile che i diabetici rimangano incinte e che il parto sia permesso

Una delle fasi più importanti nella vita di una donna è la gravidanza. In questo momento, il futuro bambino si forma nel grembo di sua madre, quindi il suo corpo dovrebbe essere pronto per carichi pesanti. A questo proposito, sorge la domanda: è possibile dare alla luce il diabete?

Rischi e possibili complicazioni

In precedenza, il diabete era un serio ostacolo alla ricerca di bambini. I medici non consigliavano di iniziare un bambino, perché si credeva che il bambino non solo ereditasse la malattia dai suoi genitori, ma anche con un alto grado di probabilità sarebbe nato con patologie.

La medicina moderna affronta questo problema in modo diverso. Oggi la gravidanza nel diabete è considerata normale, senza interferire con il parto. Esiste un'interdipendenza tra diabete e parto? Sulla base di ricerche e osservazioni mediche, è stata stabilita la probabilità di trasmettere il diabete a un feto.

Quindi, se sua madre è malata, la possibilità di trasmettere la malattia al feto è solo del 2%. I diabetici possono avere bambini con diabete e uomini. Ma se il padre è malato, la probabilità di trasmissione ereditaria della malattia aumenta ed è del cinque per cento. Molto peggio se il diabete viene diagnosticato in entrambi i genitori. In questo caso, la probabilità di trasmissione della malattia è del venticinque per cento, e questa è la base per la fine della gravidanza.

Autodisciplina, stretta aderenza alla prescrizione del medico, monitoraggio costante del glucosio nel sangue e controllo di uno specialista - tutto ciò ha un effetto positivo sul normale andamento e sull'esito della gravidanza.

Di particolare importanza è il controllo dello zucchero nel corpo di una donna incinta. Cambiamenti in questo indicatore possono influenzare negativamente non solo la madre, ma anche il suo feto.

Gli organismi della madre e del bambino durante la gravidanza sono inestricabilmente legati. Con un aumento del livello di glucosio nel corpo di una donna, una quantità eccessiva di zucchero entra nel feto. Di conseguenza, con la sua carenza, il feto sente ipoglicemia. Data l'importanza dello zucchero nello sviluppo e nel normale funzionamento del corpo umano, tale condizione può portare alla comparsa di patologie associate al ritardo dello sviluppo fetale.

Salti di zucchero taglienti sono ancora più pericolosi, in quanto possono innescare un aborto spontaneo. Vale anche la pena considerare che il glucosio in eccesso tende ad accumularsi nel corpo del bambino, portando alla formazione di depositi di grasso. Ciò aumenta il peso del bambino, che può influire negativamente sul processo del parto (il parto sarà complicato e il feto potrebbe essere gravemente ferito quando lascerà l'utero).

In alcuni casi, i neonati possono sperimentare livelli più bassi di glucosio nel sangue. Ciò è dovuto alle caratteristiche dello sviluppo intrauterino. Il pancreas del bambino, che produce insulina, è costretto a rilasciarlo in grandi quantità a causa dell'assunzione di zucchero dal corpo della madre. Dopo la nascita, l'indicatore è normalizzato, ma l'insulina viene prodotta nelle stesse quantità.

Pertanto, sebbene il diabete mellito oggi non rappresenti un ostacolo alla nascita di un bambino, le donne in gravidanza, per evitare problemi, dovrebbero controllare rigorosamente il livello di glucosio nel sangue. I suoi drastici cambiamenti possono portare a un aborto spontaneo.

Controindicazioni alla maternità

Nonostante i successi della medicina moderna, in alcuni casi i medici raccomandano l'aborto.

Il fatto è che il diabete è una minaccia per il corpo umano. Esercita un carico significativo su molti dei suoi organi e sistemi, che aumenta significativamente con l'inizio della gravidanza. Questa situazione può minacciare non solo il feto, ma anche la salute della madre.

Oggi, non è consigliabile diventare donne in gravidanza, se hanno:

  • diabete insulino-resistente con tendenza alla chetoacidosi;
  • tubercolosi attiva;
  • conflitto armato;
  • cardiopatia ischemica;
  • malattia renale (insufficienza renale grave);
  • gastroenteropatia (in forma grave).

Anche la rilevazione del diabete in entrambi i genitori, come già menzionato sopra, è una controindicazione. Ma la decisione di interrompere una gravidanza può essere presa solo dopo aver consultato specialisti qualificati (endocrinologo, ginecologo, ecc.). I diabetici possono avere bambini con complicazioni simili? Nella pratica medica, ci sono sufficienti esempi di come i genitori malati hanno dato alla luce bambini assolutamente sani. Ma a volte il rischio per la madre e il feto è troppo grande per salvare il bambino.

In ogni caso, la gravidanza con diabete dovrebbe essere pianificata, ma non spontanea. Inoltre, è necessario iniziare i preparativi per esso da tre a sei mesi prima della concezione prevista. Durante questo periodo, una donna deve controllare il glucosio nel sangue, interrompere l'assunzione di ulteriori farmaci e complessi multivitaminici. Durante questo periodo di tempo, vale la pena di trovare specialisti qualificati che monitoreranno i progressi della gravidanza.

Inoltre, le donne hanno bisogno di prepararsi psicologicamente alla futura gravidanza e al processo del parto. È molto probabile che siano pesanti. Spesso gli esperti ricorrono al taglio cesareo. Devi essere preparato a trascorrere molto tempo in ospedale.

Diabete gestazionale

Le donne incinte sono inclini al diabete gestazionale. Questo fenomeno non è considerato una malattia. Secondo le statistiche, questo problema si verifica in circa il cinque per cento delle donne sane che portano un bambino. Cioè, il diabete gestazionale può verificarsi anche in una persona che non ha mai sofferto di diabete. Di solito, questo fenomeno si verifica nella ventesima settimana.

Questo è un effetto temporaneo che dura solo per il periodo della gravidanza. Al suo completamento, le deviazioni scompaiono. Tuttavia, se una donna decide di avere più figli, il problema potrebbe tornare.

Questo fenomeno richiede ulteriori studi, poiché il meccanismo della sua comparsa non è ancora del tutto chiaro. È noto che tale diabete è causato da cambiamenti ormonali. Il corpo di una donna incinta produce ormoni in quantità maggiori, poiché sono necessari per lo sviluppo armonioso del bambino nel grembo materno. In alcuni casi, gli ormoni influenzano il processo di produzione di insulina, bloccandone il rilascio. Di conseguenza, aumenta il livello di glucosio nel sangue di una donna incinta.

Per dare alla luce il diabete gestazionale erano normali, è necessario consultare un medico in tempo. Per fare questo, dovresti sapere quali sintomi indicano il suo sviluppo. Ci sono i seguenti segni di GSD:

  • minzione frequente;
  • prurito, pelle secca;
  • abrasioni;
  • aumento dell'appetito, accompagnato da una diminuzione del peso corporeo.

Se si identificano questi sintomi, è necessario contattare immediatamente uno specialista che monitora la gravidanza.

Corso di gravidanza

Durante questo periodo, la donna dovrebbe sempre essere sotto la supervisione di un medico. Questo non significa che debba rimanere in ospedale. Hai solo bisogno di visitare costantemente uno specialista e monitorare attentamente il livello di glucosio. La gravidanza e il parto nel diabete mellito di tipo I e II hanno le loro caratteristiche.

Le azioni e il comportamento della madre del bambino dipendono direttamente dal periodo:

  1. Primo trimestre Il primo passo è ridurre il consumo di insulina. Questo viene fatto esclusivamente sotto la supervisione del medico curante. Poiché la formazione degli organi più importanti del feto inizia in questo momento, la donna deve monitorare costantemente lo zucchero. Devi attenersi alla dieta numero nove. Mangiare dolci è severamente proibito. Il contenuto calorico totale del cibo consumato durante il giorno non deve superare le 2500 kcal. Per evitare lo sviluppo di complicazioni e patologie, una donna incinta dovrebbe essere sottoposta a un ricovero programmato.
  2. Secondo trimestre Periodo relativamente calmo Ma dalla tredicesima settimana, il livello di zucchero nel sangue di una donna può aumentare. In questo caso, sono necessarie iniezioni supplementari di insulina. A volte durante la diciottesima settimana viene effettuato il ricovero, ma la domanda del suo bisogno viene decisa da uno specialista.
  3. Terzo trimestre In questo momento inizia la preparazione per la consegna imminente. Come partorire nel diabete dipende direttamente dal corso della gravidanza nei due trimestri precedenti. Se non ci fossero complicazioni, il parto si verificherà normalmente. Altrimenti, viene utilizzato un taglio cesareo. La supervisione costante di un neonatologo, ginecologo ed endocrinologo è obbligatoria.

Prima dell'inizio del travaglio, viene misurato il livello di zucchero nel sangue della donna e viene somministrata un'iniezione di insulina alla madre e al suo feto.

Pertanto, il diabete non è sempre un ostacolo al parto. Grazie allo sviluppo della medicina moderna, una donna diabetica può dare alla luce un bambino completamente sano. Tuttavia, ci sono alcune controindicazioni per le quali non è consigliabile avere figli.

Il corso del parto dipende direttamente dal comportamento della futura madre, dalla sua disciplina e dall'auto-controllo. La costante supervisione di specialisti, esami periodici e controllo del glucosio è la chiave per la nascita di un bambino sano.

E 'possibile partorire con diabete mellito: gestione del parto in un diabetico

Sopportare e dare alla luce un bambino con diabete mellito (DM) non è facile, ma è possibile. Solo pochi decenni fa, i medici pensavano che fosse impossibile per i diabetici rimanere incinta e avere un bambino sano.

Nel frattempo, oggi molti modi sono stati sviluppati come diventare madre per i pazienti con diabete. Tuttavia, è importante capire che con tale diagnosi, le donne dovranno essere pazienti e decise, dal momento che le future mamme dovranno trascorrere la maggior parte del loro tempo in ospedale per evitare possibili complicazioni.

Varietà di diabete durante la gravidanza

A causa del fatto che durante il diabete mellito durante la gravidanza, è possibile ottenere tutti i tipi di gravi complicazioni che possono danneggiare la madre e il nascituro, i medici prendono sul serio questo problema e controllano attentamente la donna incinta.

Esistono diversi tipi di diabete che possono essere osservati durante la gravidanza:

  • Nella forma latente della malattia, i sintomi della malattia non compaiono esternamente, ma i medici apprenderanno la presenza della malattia dai risultati degli esami del sangue relativi agli indicatori dello zucchero.
  • Una forma minacciosa della malattia appare nelle donne durante la gravidanza che hanno una predisposizione genetica e di altro tipo a questo tipo di malattia. In particolare, un gruppo di questo tipo può includere donne in gravidanza con ereditarietà negativa, glucosuria, che sono in sovrappeso, così come le donne che in precedenza hanno dovuto dare alla luce bambini di peso superiore a 4,5 chilogrammi.
  • Il diabete mellito evidente può essere diagnosticato dai risultati delle analisi del sangue e delle urine a livello del contenuto di zucchero. Nel diabete mellito leggero, i valori glicemici non superano 6,66 mmol / litro e l'urina non contiene sostanze chetoniche. Nel caso del diabete mellito di moderata gravità, il livello di zucchero nel sangue è fino a 12,21 mmol / litro, le sostanze chetoniche nelle urine non vengono rilevate, o sono contenute in una piccola quantità e possono essere eliminate seguendo una dieta terapeutica specifica.

Il diabete mellito severo viene diagnosticato con valori di glucosio nel sangue superiori a 12,21 mmol / litro, mentre il numero di sostanze chetoniche aumenta drammaticamente.

Compreso con diabete mellito evidente, è possibile trovare tali complicazioni come danni renali, occhi retinici (retinopatia diabetica), ulcere trofiche, ipertensione, malattia coronarica del miocardio.

Un aumento della quantità di zucchero nelle urine nelle donne in gravidanza è più spesso associato a una diminuzione della soglia glicemica. Durante la gravidanza, le donne iniziano a produrre attivamente progesterone, che a sua volta aumenta la permeabilità dei reni al glucosio. Per questo motivo, quasi tutte le donne che scelgono di partorire con il diabete possono rilevare la glucosuria.

Affinché le future mamme non affrontino serie complicazioni, è necessario monitorare i livelli di zucchero ogni giorno mediante esami del sangue a digiuno. Con gli indicatori glicemici superiori a 6,66 mmol / litro, deve essere eseguita un'ulteriore analisi per la tolleranza al glucosio. Inoltre, con il diabete minacciato, è indispensabile sottoporsi a uno studio ripetuto del profilo glicosurico e glicemico.

Diabete gestazionale durante la gravidanza

Questo è un altro tipo di malattia che può svilupparsi durante la gravidanza di un bambino in donne in gravidanza. Questo fenomeno non è considerato una malattia e si sviluppa nel 5% delle donne sane nella 20a settimana di gravidanza.

A differenza del diabete normale, il diabete gestazionale scompare dopo la nascita del bambino. Tuttavia, se una donna ha bisogno di partorire, può svilupparsi una ricaduta.

Al momento, le cause del diabete gestazionale non sono completamente comprese. È noto solo che il diabete gestazionale nelle donne in gravidanza si sviluppa a causa di cambiamenti ormonali.

Come sapete, la placenta nelle donne in gravidanza produce attivamente ormoni responsabili dello sviluppo armonioso del feto. A volte questi ormoni possono bloccare la produzione di insulina nella madre, a seguito della quale il corpo diventa meno sensibile all'insulina e il livello di glucosio nel sangue aumenta.

Come fa l'aumento di glucosio nel feto?

Quando il livello di zucchero nel sangue sale o scende, anche il bambino che si sviluppa nell'utero soffre. Se lo zucchero aumenta drammaticamente, anche una quantità eccessiva di glucosio nel corpo entra nel feto. Se c'è una carenza di glucosio, la patologia può anche svilupparsi a causa del fatto che lo sviluppo intrauterino è con un forte ritardo.

Particolarmente pericoloso per le donne incinte, quando il livello di zucchero aumenta o diminuisce drasticamente, può causare aborto spontaneo. Inoltre, con il diabete, il glucosio in eccesso si accumula nel corpo del futuro bambino, trasformandosi in grasso corporeo.

Di conseguenza, a causa delle dimensioni troppo grandi del bambino, la madre dovrà partorire molto più a lungo. Aumenta anche il rischio di danni all'omero in un neonato durante la nascita.

In questi bambini, il pancreas può produrre livelli elevati di insulina per far fronte a un eccesso di glucosio nella madre. Dopo la nascita, il bambino ha spesso un basso livello di zucchero.

Controindicazioni per la gravidanza

Sfortunatamente, a volte ci sono casi in cui a una donna non è permesso avere un bambino, in quanto ciò può essere pericoloso per la sua vita e può portare a uno sviluppo anormale del feto. I medici, di regola, raccomandano di interrompere una gravidanza con diabete nei casi in cui:

  1. A entrambi i genitori viene diagnosticato il diabete;
  2. Diabete insulino-resistente identificato con tendenza alla chetoacidosi;
  3. È stato identificato il diabete giovanile complicato dall'angiopatia;
  4. Alle donne incinte viene inoltre diagnosticata una tubercolosi attiva;
  5. Il medico determina inoltre il conflitto di fattori Rh nei futuri genitori.

Come mangiare le donne in gravidanza con diabete

Se i medici hanno stabilito che una donna può partorire, una donna incinta dovrebbe fare tutto il necessario per compensare il diabete. Prima di tutto, il medico prescrive la dieta terapeutica numero 9.

Come parte del consumo alimentare, sono consentiti fino a 120 grammi di proteine ​​al giorno limitando la quantità di carboidrati a 300-500 grammi e grassi a 50-60 grammi. Inoltre, questa dovrebbe essere una dieta con zuccheri elevati.

Dalla dieta è necessario eliminare completamente il miele, la confetteria, lo zucchero. L'apporto calorico al giorno non dovrebbe superare le 3000 Kcal. Allo stesso tempo, la dieta dovrebbe includere alimenti contenenti vitamine e minerali che sono necessari per il pieno sviluppo del feto.

È anche importante osservare la frequenza di ingestione di insulina nel corpo. Poiché le medicine per le donne incinte sono proibite, le donne diabetiche devono iniettare l'insulina ormonale per iniezione.

Ricovero in gravidanza

Poiché la necessità di cambiamenti dell'ormone insulinico durante la gravidanza, le donne incinte diagnosticate con diabete sono ricoverate in ospedale almeno tre volte.

  • La prima volta che una donna deve sottoporsi a un ricovero in ospedale dopo la prima visita a un ginecologo.
  • Le donne incinte con diabete sono ricoverate per la seconda volta a 20-24 settimane di gestazione, quando il bisogno di insulina cambia spesso.
  • A 32-36 settimane c'è una minaccia di tossicosi tardiva, che richiede un attento monitoraggio delle condizioni del nascituro. In questo momento, i medici decidono il tempo e il metodo di consegna.

Se il paziente non si sottopone all'ospedalizzazione, è necessario sottoporsi periodicamente all'esame di un ostetrico e di un endocrinologo.

Posso partorire con il diabete e dare alla luce bambini sani?

Posso partorire con il diabete? Se 20 anni fa, i medici hanno affermato con sicurezza che nel diabete non è possibile rimanere incinta e avere un figlio, ma ora la loro opinione è cambiata. Con una tale malattia, purché vengano seguite tutte le raccomandazioni del medico, c'è la possibilità di avere un bambino perfettamente sano e non causare danni alla salute.

Tuttavia, la ragazza dovrebbe capire che con il diabete, è necessario essere pazienti, perché la maggior parte della gravidanza dovrà essere tenuta in ospedale. Questo è l'unico modo per evitare le probabili complicazioni del diabete.

Ci sono casi in cui a una donna è severamente vietato partorire, in quanto vi è un possibile rischio non solo per la sua vita, ma anche per il normale sviluppo del feto.

I ginecologi e gli endocrinologi consigliano alle donne di interrompere una gravidanza in questi casi:

  1. entrambi i genitori hanno il diabete di tipo 1 e 2;
  2. esiste un diabete insulino-resistente con tendenza a sviluppare chetoacidosi;
  3. diagnosticato con diabete giovanile, che è complicato da angiopatia;
  4. una donna ha una fase attiva di tubercolosi;
  5. determinato il fattore Rhes nei futuri genitori.

Questa raccomandazione è rilevante per tutte le donne, indipendentemente da quanti anni hanno.

Tipi di diabete nelle donne in gravidanza

Dal momento che la violazione della produzione di insulina, è possibile ottenere un sacco di complicazioni gravi che possono danneggiare la madre e il feto, i medici sono particolarmente attenti al corso della gravidanza nei diabetici.

Quando una donna porta una donna, è possibile identificare un tipo di diabete. La forma latente della patologia non appare esteriormente, ma è possibile conoscere la malattia attraverso i risultati di un esame del sangue per il glucosio.

Un'altra situazione è quando una gravidanza sviluppa una forma minacciosa di diabete nelle donne con predisposizione ereditaria o di altra natura alla malattia. Di solito in questo gruppo è consuetudine includere pazienti con tali fattori aggravanti:

  1. scarsa ereditarietà;
  2. glicosuria;
  3. sovrappeso.

Inoltre, una forma minacciosa di diabete può svilupparsi se una donna ha in precedenza dato alla luce un bambino con un peso maggiore (oltre 4,5 kg).

Alcune madri soffrono di diabete mellito chiaro, è confermata dai risultati di esami del sangue e delle urine. Se il decorso della malattia è polmonare, gli indicatori di glucosio nel sangue non superano 6,66 mmol / litro e i corpi chetonici non vengono rilevati nelle urine.

Con una moderata gravità del diabete, la concentrazione di zucchero nel sangue raggiungerà 12,21 mmol / litro, e i corpi chetonici nelle urine sono presenti in una piccola quantità, ma potrebbero non essere affatto presenti. Questa condizione può essere completamente eliminata se si segue la dieta terapeutica raccomandata.

Molto più pericoloso è la forma grave di diabete, è diagnosticato con glucosio da 12,21 mmol / litro. Allo stesso tempo, il livello dei corpi chetonici nell'urina del paziente aumenta rapidamente. Con diabete evidente, ci sono tali complicazioni della condizione:

  • lesione retinica;
  • ipertensione;
  • malattia renale;
  • cardiopatia coronarica con diabete mellito;
  • ulcera trofica nel diabete mellito.

Quando i livelli di zucchero nel sangue aumentano, si tratta di abbassare la soglia di glucosio nel rene. Quando la gravidanza è attivamente prodotta dall'ormone progesterone, aumenta solo la permeabilità dei reni per lo zucchero. Pertanto, quasi tutte le donne con diabete rivelano glicosuria.

Al fine di non incontrare complicazioni pericolose, è necessario tenere sotto controllo gli indicatori dello zucchero quotidianamente, questo viene fatto tramite esami del sangue a digiuno. Il risultato dovrebbe essere ripetuto se si ottiene una cifra superiore a 6,66 mmol / litro. Inoltre, condurre uno studio sulla tolleranza al glucosio.

Con il diabete minacciato, è assolutamente necessario riesaminare il profilo glicemico e glicosurico.

Posso partorire nel diabete

Il desiderio di avere un figlio è il sogno di ogni donna. Tuttavia, quando si diagnostica il "diabete", questi sogni sembrano irrealizzabili e i piani per il piccolo sembrano essere relegati in secondo piano. Le donne hanno paura di dare alla luce un bambino malsano, dandogli una grave malattia. Dopotutto, è ancora opinione che le donne con diabete non possano nascere dai bambini. È davvero così?

Posso partorire con il diabete?

In effetti, queste due condizioni - gravidanza e diabete - per ogni donna sono molto serie e importanti. Se prima ci sono state accuse che in caso di diabete non si dovrebbe pensare di dare alla luce un bambino, dal momento che il bambino può prendere una malattia pericolosa dalla madre, ora la pratica ha dimostrato che questo è un equivoco. Ci sono prove che in presenza di diabete nella madre, la probabilità che venga ereditata dal bambino è solo del 2%. Un po 'più - cinque per cento - se il padre è malato. Nel caso in cui sia la madre che il padre soffrono di diabete, questa percentuale è del 25%.

Tuttavia, nonostante tante figure confortanti, la questione della concezione di un bambino dovrebbe essere trattata in modo responsabile. In primo luogo, è difficile per una donna portare un bambino in questa posizione e lei semplicemente non può farcela, in secondo luogo, c'è un certo rischio che il bambino nascerà con molte menomazioni funzionali e, in terzo luogo, la donna stessa può subire un grave deterioramento salute.

Cosa deve sapere la futura madre

Il desiderio di un paziente con diabete di avere un bambino non dovrebbe essere fermato dai medici. Tuttavia, è necessario prepararlo per questo evento responsabile il prima possibile, preferibilmente dall'infanzia. I genitori di ragazze che hanno la malattia o hanno i prerequisiti per questo dovrebbero prendere parte direttamente a questo.

Questo permetterà in anticipo all'entrata della ragazza nel periodo di parto per fare scorta su conoscenza solida sulla costruzione futura del loro stile di vita con questa malattia. Infatti, in una situazione in cui una donna per molti anni che ha preceduto la concezione di un bambino non ha seguito il livello di zucchero, è difficile sperare che lei abbia un bambino sano. Pertanto, è necessario assumere un atteggiamento molto responsabile nei confronti di questo e pensare che anche il bambino avrà un figlio, e vorrà anche dare alla luce il suo bambino. I genitori dovrebbero monitorare costantemente i livelli di glucosio nel sangue nelle ragazze che soffrono di diabete, questo la aiuterà a ottenere un certo margine per il futuro portamento e la nascita di un bambino sano.

Cosa fare

Gli esperti raccomandano alle donne che stanno pianificando una gravidanza di attenersi alle seguenti regole:

  • A differenza dei pazienti normali, è necessario misurare il livello di zucchero otto volte al giorno, non quattro volte.
  • Pianificare rigorosamente una gravidanza. A questo proposito, almeno trenta giorni prima del concepimento, una donna deve raggiungere valori glicemici ideali, cioè quelli che corrispondono a un paziente completamente sano.
  • Durante tutto questo periodo, la futura mamma deve essere sotto la supervisione di un ginecologo e un endocrinologo.
  • La terapia insulinica deve essere eseguita solo se necessario. A seconda degli indicatori, il dosaggio del farmaco deve essere strettamente individuale, - aumentato o, al contrario, ridotto.

Se il paziente non si conforma a questo regime, allora tutto può finire in aborto o il bambino nascerà con gravi patologie degli organi visivi, del sistema nervoso centrale, delle ossa e dei tessuti muscolari. Dal momento che l'alto livello di glucosio nella madre colpisce necessariamente questi organi del bambino, che lei porta.

Pertanto, ancora una volta vorrei ricordare che le donne e le ragazze che hanno il diabete dovrebbero essere molto serie sulle questioni relative ai piani futuri per il bambino. Se non è ancora nei piani, vale la pena proteggersi, inoltre, gli anticoncezionali dovrebbero essere selezionati da uno specialista, poiché alle donne con diabete non sono consentite tutte le droghe e i metodi. Se una donna decide di diventare madre, allora ha bisogno di sapere non solo se è possibile dare alla luce il diabete, ma anche
sul corso della gravidanza. A proposito di questa storia qui sotto.

Diabete: gravidanza, parto

La soluzione al problema della gravidanza nei pazienti con diabete non è rilevante solo nel nostro paese. Di regola, la gravidanza e il parto procedono con questa malattia molto difficile. Tutto ciò come risultato può influenzare sia lo sviluppo del feto, l'elevata morbilità perinatale e la morte.

Attualmente, il diabete mellito è clinicamente suddiviso in tre tipi principali:

  • Il tipo I è insulino-dipendente;
  • Tipo II - non insulino dipendente;
  • Tipo III - diabete gestazionale. Nella maggior parte dei casi, si manifesta nel processo della gravidanza, dopo ventotto settimane. È caratterizzato da una violazione transitoria dell'utilizzo del glucosio.

La malattia più comune del primo tipo. La malattia si manifesta nelle ragazze durante la pubertà. Le donne anziane soffrono di diabete di tipo II, il suo decorso è meno grave. Il diabete gestazionale è raramente diagnosticato.

Il decorso del diabete insulino-dipendente è caratterizzato da elevata labilità e va in onde. Allo stesso tempo, c'è un aumento dei sintomi del diabete, quasi il 50 per cento ha angiopatia.

Le prime settimane sono caratterizzate dal decorso della malattia senza alcun cambiamento, si osserva anche la stabilizzazione della tolleranza dei carboidrati, attiva il lavoro del pancreas sul rilascio di insulina. La digeribilità del glucosio a livello periferico sta diventando evidente. Tutto ciò contribuisce a una diminuzione del livello di glicemia, compare l'ipoglicemia, che richiede una diminuzione della dose di insulina nelle donne in gravidanza.

Nella seconda metà della gravidanza, c'è un deterioramento della tolleranza dei carboidrati, che aumenta i disturbi di natura diabetica, e il livello di glicemia aumenta. Durante questo periodo, è necessaria più insulina.

Le ultime settimane di gravidanza sono caratterizzate da una maggiore tolleranza ai carboidrati e da dosi di insulina più basse.

Nel periodo postpartum iniziale, si osserva una diminuzione del livello di glicemia, quindi entro la fine della settimana è in aumento.

Nella prima metà della gravidanza, molte donne con diabete non hanno complicazioni serie. È possibile, tuttavia, aborto spontaneo.

Nella seconda metà - la gravidanza può essere complicata da infezione del tratto urinario, polidramnios, ipossia fetale e altri.

Le nascite possono essere complicate a causa di un grande feto, e questo comporta molte altre complicazioni, tra cui tali lesioni della donna e del feto.

La malattia che è presente nella madre ha un forte effetto su come si svilupperà il feto e sulla salute del neonato. Ci sono un certo numero di caratteristiche distintive che sono caratteristiche dei bambini nati da donne con diabete:

  • emorragie cutanee multiple nella faccia e nelle estremità;
  • la presenza di grave gonfiore;
  • ci sono spesso malformazioni;
  • lo sviluppo del grasso sottocutaneo;
  • grande massa;
  • sottosviluppo delle funzioni di organi e sistemi.

La conseguenza più grave della fetopatia diabetica è la presenza di un gran numero di mortalità perinatale infantile. Può raggiungere fino all'ottanta per cento nelle donne che non sono state coinvolte nel trattamento durante la gravidanza. Se le donne con diabete ricevessero un'adeguata supervisione medica, il numero di decessi fu significativamente ridotto. L'attuale cifra è inferiore al 10 percento.

I neonati nelle donne diabetiche si stanno lentamente adattando alle condizioni al di fuori dell'utero. Sono pigri, hanno ipotensione e iporeflessia, e i bambini riprendono lentamente il loro peso. Tali bambini hanno una maggiore suscettibilità a disturbi respiratori complessi. Una condizione importante per la gestione delle donne in gravidanza dovrebbe essere la compensazione per il diabete. Anche la forma più piccola della malattia deve avere la terapia insulinica.

Gestione corretta delle donne in gravidanza

È necessario rilevare forme latenti e manifeste di diabete nelle fasi iniziali.

  • tempo per determinare il grado di rischio al fine di decidere ulteriormente sulla conservazione della gravidanza;
  • la gravidanza dovrebbe essere pianificata;
  • aderire a un rigido risarcimento per il diabete in tutti i periodi - dal momento prima dell'inizio della gravidanza e termina con il periodo postpartum;
  • misure preventive e trattamento delle complicanze;
  • tempi e metodo di risoluzione del parto;
  • rianimazione e cura dei bambini nati nel mondo;
  • controllo attento del bambino nel periodo postpartum.

Le donne in gravidanza con diabete sono sotto osservazione, sia in regime ambulatoriale che ospedaliero. Si consiglia di tre ricoveri ospedalieri in ospedale:

Il primo - per sondare una donna incinta, di regola, è effettuato nelle fasi iniziali di gravidanza. Sulla base dei risultati, il problema dell'ulteriore conservazione della gravidanza, le procedure profilattiche e anche il risarcimento per il diabete mellito sono stati risolti.

Controindicazioni

Le ragioni dell'abbandono della gravidanza possono servire a tali fattori:

  • Le complicanze vascolari che si stanno sviluppando e si verificano, di regola, nella malattia grave, possono complicare la gravidanza e avere una prognosi sfavorevole sia per la donna incinta che per il feto.
  • Tipi di malattia resistenti all'insulina e resistenti all'insulina.
  • Questa malattia colpisce sia la madre che il padre del nascituro e quindi la possibilità di manifestazione della malattia nel bambino aumenta in modo significativo.
  • La presenza di una combinazione sfavorevole di fattori come il diabete mellito - tubercolosi attiva o sensibilizzazione Rhesus della donna incinta, che porta ad un deterioramento della prognosi e ad una pericolosa esacerbazione del processo.

In questa situazione, in caso di diabete, è possibile dare alla luce o interrompere una gravidanza, il problema viene deciso da un gruppo di medici, che comprende ostetrico-ginecologo, un terapeuta, un endocrinologo prima della scadenza di dodici settimane.

Il secondo rinvio all'ospedale è fatto se c'è un peggioramento del diabete e complicazioni nel corso della gravidanza tra ventuno settimane e venticinque settimane. Viene effettuata una terapia appropriata e un aggiustamento della dose di insulina.

Il terzo ricovero viene eseguito dieci dodici settimane dopo il secondo per monitorare a fondo il controllo del feto, la terapia riparativa, determinare il tempo e i mezzi per risolvere il parto.

Durante il controllo della gravidanza, devono essere osservati i seguenti principi:

  • Compensazione completa per il diabete, suggerendo la prima cosa per normalizzare il metabolismo dei carboidrati delle donne in gravidanza. A stomaco vuoto, il livello di glicemia (mmol / l) è fornito nella regione di 3,3-4,4, e due ore dopo aver mangiato un pasto - 6.7.
  • Adeguato controllo metabolico;
  • L'attuazione del regime alimentare - il contenuto calorico del cibo non dovrebbe superare il tasso medio giornaliero. Allo stesso tempo, più della metà della quantità totale è costituita da carboidrati, un terzo da grassi e il 15% da proteine. Anche nella dieta nella quantità necessaria deve contenere vitamine e minerali;
  • Misure preventive attente e trattamento tempestivo delle complicanze ostetriche.

Non dobbiamo dimenticare che l'elevata predisposizione delle donne incinte alla formazione di forme complesse di gestismo tardivo e alcune altre gravi conseguenze della gravidanza, suggerisce la necessità del controllo più attento sulla crescita del peso, sulla pressione sanguigna, sui test di base. Inoltre, la paziente stessa deve rispettare rigorosamente il regime di una donna incinta.

Pianificazione delle nascite

Di norma, i tempi di nascita sono determinati in modo strettamente individuale, tenendo conto della gravità della malattia e di altri fattori. Nel diabete, la maturazione tardiva dei sistemi funzionali del feto non è esclusa e, pertanto, un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata alla consegna tempestiva. Ma a causa della manifestazione di molte complicazioni alla fine della gestazione, la necessità di risolvere il parto richiede un massimo di trentotto settimane.

Quando si pianifica la nascita di un feto da una donna incinta che ha il diabete, è necessario valutare il grado di maturità. L'opzione migliore per donne e feti è la risoluzione del parto in modo naturale. Devono essere eseguiti sotto il controllo costante della glicemia, usando un'appropriata anestesia e terapia insulinica.

Date le caratteristiche dell'atto del parto tipico del diabete, sono consigliabili le seguenti misure:

  • Preparare accuratamente il canale del parto.
  • Quando sei pronto a procedere con l'iniziazione del travaglio, partendo con l'amniotomia. Se l'attività generica funziona normalmente, utilizzare il canale del parto naturale, utilizzando gli antispastici.
  • Al fine di prevenire la debolezza secondaria delle forze tribali, quando l'utero si espande a sette-otto centimetri, portare ossitocina e non smettere di introdurlo, secondo la testimonianza, fino a quando il bambino è nato.
  • Devono essere prese misure per prevenire l'ipossia fetale, il monitoraggio di altri indicatori di una donna incinta.
  • Prevenzione obbligatoria del decompensa- mento del diabete. È necessario misurare il livello di glicemia del partoriente in un'ora o due.
  • Al fine di evitare la debolezza, quando l'enorme cingolo scapolare appare nel feto, è necessario attivare il processo con l'aiuto dell'ossitocina.
  • Se viene rilevata una debolezza secondaria delle forze di lavoro o di ipossia del feto, allora è necessario un intervento chirurgico nel processo del lavoro usando un forcipe ostetrico dopo l'episiotomia.
  • In caso di indisponibilità del canale del parto, non vi è alcun risultato dall'iniziazione del travaglio o vengono rilevati segni di aumento dell'ipossia del feto, viene eseguito un taglio cesareo.

Oggi, con il diabete, non ci sono indicazioni incondizionate per un taglio cesareo pianificato. Tuttavia, gli esperti indicano durante la gravidanza le seguenti indicazioni:

  • La presenza degli effetti crescenti del diabete e della gravidanza.
  • Con presentazione pelvica del feto.
  • Una donna incinta ha un grande feto.
  • C'è un'aumentata ipossia fetale.

Rianimazione dei neonati

L'obiettivo principale di questo evento, che viene effettuato con i neonati da donne con diabete, è una scelta adeguata di misure di rianimazione, tenendo conto delle condizioni del bambino. Gli viene somministrato un dieci percento di glucosio nella regione ombelicale subito dopo la nascita. Quindi tutte le procedure necessarie vengono eseguite in base alle indicazioni disponibili.

Altri Articoli Sul Diabete

Ognuno di noi, almeno una volta nella vita, ha donato il sangue "per lo zucchero". Ogni anno, le persone con diabete stanno diventando sempre di più. Se sei vittima di questa malattia, non disperare.

Nel lontano 1943, Roads era uno scienziato che inventò un farmaco che può essere usato dai pazienti con metabolismo dei carboidrati compromesso.

Il livello massimo di zucchero nel sangue non è superiore a 5,5 mmol / l. Un adulto e un bambino hanno lo stesso indicatore dato, tale norma corrisponde a qualsiasi età.