loader

Principale

Diagnostica

Descrizione del diabete mellito di tipo 2: segni e prevenzione

Il diabete mellito di tipo 2 è una malattia cronica, che riduce la suscettibilità dei tessuti corporei all'insulina. Il sintomo principale che caratterizza questa malattia è una violazione del metabolismo dei carboidrati e un aumento dei livelli di glucosio nel sangue.

Oggi il diabete di tipo 2 è considerato una delle malattie più comuni del sistema endocrino. Nei paesi sviluppati, la percentuale di persone con diabete di tipo 2 è superiore al 5% della popolazione totale del paese. Questo è un numero sufficientemente ampio e quindi, per diversi decenni, gli esperti hanno studiato questa malattia e le sue cause.

Cause del diabete di tipo 2

Con questo tipo di malattia, le cellule del corpo non assorbono il glucosio, che è necessario per la loro attività vitale e il normale funzionamento. A differenza del diabete di tipo 1, il pancreas produce insulina, ma non reagisce con il corpo a livello cellulare.

Attualmente, i medici e gli scienziati non possono nominare esattamente il motivo che ha causato una tale reazione all'insulina. Durante la ricerca, hanno identificato una serie di fattori che aumentano il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Tra loro ci sono:

  • cambiamento dei livelli ormonali durante la pubertà. I forti cambiamenti nei livelli ormonali nel 30% delle persone sono accompagnati da un aumento dei livelli di zucchero nel sangue. Gli esperti ritengono che questo aumento sia dovuto all'ormone della crescita;
  • obesità o peso corporeo superiore a diverse volte la norma. A volte è sufficiente perdere peso per ridurre lo zucchero nel sangue ad un valore standard;
  • mezza persona Le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di diabete di tipo 2;
  • la gara. È stato osservato che i membri della razza afroamericana hanno il 30% in più di probabilità di soffrire di diabete;
  • predisposizione genetica;
  • disfunzione epatica;
  • la gravidanza;
  • bassa attività fisica.

sintomi

Il rilevamento della malattia nelle sue fasi iniziali contribuirà ad evitare un lungo trattamento e l'assunzione di grandi quantità di medicinali. Tuttavia, è abbastanza problematico riconoscere il diabete di tipo 2 nella fase iniziale. Per diversi anni, il diabete non può manifestarsi, è il diabete nascosto. Nella maggior parte dei casi, i pazienti ne avvertono i sintomi dopo diversi anni di malattia, quando inizia a progredire. I principali sintomi della malattia sono:

  1. sete intensa;
  2. aumento del volume delle urine e minzione frequente;
  3. aumento dell'appetito;
  4. un forte aumento o diminuzione del peso corporeo;
  5. debolezza del corpo.
  6. I segni più rari del diabete di tipo 2 includono:
  7. esposizione a malattie infettive;
  8. intorpidimento degli arti e formicolio in loro;
  9. la comparsa di ulcere sulla pelle;
  10. ridotta acuità visiva.

Diagnosi ed estensione del diabete

Molto spesso, una persona può non essere consapevole della presenza di una tale malattia. Nella maggior parte dei casi, vengono rilevati livelli elevati di zucchero nel sangue quando si trattano altre malattie o quando si eseguono esami del sangue e delle urine. Se si sospetta un aumento del livello di glucosio nel sangue, è necessario consultare un endocrinologo e controllare il livello di insulina. È lui che secondo i risultati della diagnosi determinerà la presenza della malattia e la sua gravità.

La presenza di livelli elevati di zucchero nel corpo è determinata dai test seguenti:

  1. Esame del sangue Il sangue viene preso dal dito. L'analisi viene effettuata al mattino, a stomaco vuoto. Il livello di zucchero superiore a 5,5 mmol / l è considerato un eccesso di norma per un adulto. A questo livello, l'endocrinologo prescrive il trattamento appropriato. Quando il livello di zucchero è superiore a 6,1 mmol / l, è prescritto il test di tolleranza al glucosio.
  2. Test di tolleranza al glucosio. L'essenza di questo metodo di analisi è che una persona a stomaco vuoto beve una soluzione di glucosio di una certa concentrazione. Dopo 2 ore, il livello di zucchero nel sangue viene misurato di nuovo. La norma è 7,8 mmol / l, con diabete - più di 11 mmol / l.
  3. Esame del sangue per la glicoemoglobina. Questa analisi consente di determinare la gravità del diabete. Con questo tipo di malattia c'è una diminuzione del livello di ferro nel corpo. Il rapporto tra glucosio e ferro nel sangue determina la gravità della malattia.
  4. Analisi delle urine per il contenuto di zucchero e acetone.

Ci sono tre gradi di sviluppo del diabete di tipo 2:

  • prediabete. Una persona non sente alcun disturbo nel lavoro del corpo e le deviazioni nel suo lavoro. I risultati del test non mostrano livelli di glucosio anormali;
  • diabete latente. Una persona non ha sintomi evidenti di questa malattia. I livelli di zucchero nel sangue sono entro i limiti normali. Questa malattia può essere determinata solo da un'analisi della tolleranza al glucosio;
  • diabete puro. C'è uno o più sintomi della malattia. Il livello di zucchero è determinato dai risultati dei test del sangue e delle urine.

Per gravità, il diabete mellito è diviso in tre fasi: lieve, moderata, grave, trattamento di ciascun individuo.

Nella fase lieve della malattia, il tasso di glucosio nel sangue non supera i 10 mmol / l. Lo zucchero nelle urine è completamente assente. Non ci sono sintomi evidenti di diabete, l'uso di insulina non è indicato.

La fase intermedia della malattia è caratterizzata dall'insorgenza dei sintomi del diabete mellito: secchezza delle fauci, sete, costante sensazione di fame, perdita di peso o un insieme di esso. Il livello di glucosio è superiore a 10 mmol / l. Quando si analizza lo zucchero delle urine viene rilevato.

Nella fase grave della malattia, tutti i processi nel corpo umano sono interrotti. Lo zucchero è definito sia nel sangue che nelle urine e l'insulina è un trattamento indispensabile a lungo termine. I principali segni di diabete si aggiungono alla violazione dei sistemi vascolari e neurologici. Il paziente può cadere in un coma diabetico dalla dibeta del secondo tuffo.

Trattamento del diabete

Dopo aver consultato e diagnosticato il livello di zucchero, l'endocrinologo prescriverà il trattamento appropriato. Se si tratta di un trattamento per malattia lieve e moderata, un esercizio moderato, una dieta e una maggiore attività saranno un metodo efficace per combattere il diabete.

Il trattamento del diabete di secondo tipo come effetto delle attività sportive consiste nell'aumentare il livello di sensibilità al glucosio, riducendo il peso corporeo e riducendo il rischio di possibili complicanze. Basta fare sport ogni giorno per 30 minuti per notare le dinamiche positive nella lotta contro i segni del diabete, e puoi senza insulina. Questo può essere il nuoto, l'esercizio aerobico o il ciclismo.

La dieta è parte integrante del trattamento del diabete di tipo 2. Il paziente non deve rifiutare tutti i prodotti e perdere peso urgentemente. La perdita di peso dovrebbe verificarsi gradualmente. La perdita di peso dovrebbe essere di circa 500 grammi a settimana. Il menu per ogni persona è sviluppato individualmente, in base alla gravità del diabete mellito, al peso corporeo e alle patologie associate. Tuttavia, ci sono diverse regole a cui tutti i pazienti devono attenersi.

Eliminare completamente dalla dieta dolci, pane bianco e frutta ad alto contenuto di zucchero, con diabete di tipo 2.

I pasti dovrebbero essere assunti in piccole porzioni 4-6 volte al giorno.

Durante il giorno, consuma una grande quantità di verdure ed erbe. L'eccezione è la patata. La sua tariffa giornaliera non supera i 200 grammi.

È consentito consumare non più di 300 grammi di frutta non dolce al giorno, al fine di non aggiungere insulina, tra questi prodotti ci possono essere esotici, ma è possibile scoprire che tipo di frutta è.

Le bevande sono consentite tè verde e nero, succhi naturali con basso contenuto di zucchero, non caffè forte.

Nella fase iniziale della malattia, il medico non può prescrivere farmaci. La dieta e l'esercizio fisico possono ridurre il contenuto di zuccheri nel corpo, normalizzare lo scambio di carbonio e migliorare il funzionamento del fegato, oltre all'uso di insulina.

Se la malattia si trova in una fase più grave, il trattamento presuppone che vengano prescritti farmaci appropriati. Per ottenere l'effetto, è sufficiente assumere 1 compressa durante il giorno. Spesso, per ottenere il miglior risultato, un medico può combinare diversi farmaci antidiabetici e l'uso di insulina.

In alcuni pazienti, i farmaci regolari e l'insulina creano dipendenza e la loro efficacia diminuisce. Solo in questi casi è possibile trasferire pazienti con diabete di tipo 2 all'uso di insulina. Questa può essere una misura temporanea, nel periodo di esacerbazione della malattia, oppure può essere usata come medicina principale per regolare il livello di glucosio nel corpo.

Come tutte le malattie, il diabete di tipo 2 è più facile da prevenire che da curare. Anche quando si usa il trattamento con insulina è lungo. Per fare questo, è sufficiente mantenere il peso nella norma, evitare il consumo eccessivo di dolci, alcool, più tempo da dedicare allo sport, così come la consultazione obbligatoria con un medico se si sospetta questa malattia.

Diabete mellito di tipo 2: cause, sintomi e trattamento

Circa il 90% di tutti i casi di diabete si verificano nel diabete di tipo 2. A differenza del diabete di tipo 1, che è caratterizzato da una completa cessazione della produzione di insulina, nel diabete di tipo 2, l'ormone pancreatico viene prodotto, ma viene usato in modo scorretto dal corpo. La malattia colpisce la capacità di processare il glucosio, porta a iperglicemia e provoca una serie di complicanze. Vi diciamo cos'altro avete bisogno di sapere sul diabete, le sue cause, il trattamento e la prevenzione.

Cosa succede nel diabete di tipo 2

Il pancreas di una persona sana produce l'insulina ormonale. Converte il glucosio derivato dal cibo in energia che alimenta cellule e tessuti. Tuttavia, nel diabete mellito di tipo 2, le cellule usano l'insulina in modo diverso da come dovrebbero. Questa condizione è chiamata resistenza all'insulina.

Innanzitutto, il pancreas produce più insulina per rilasciare glucosio alle cellule. Ma l'aumentata secrezione dell'ormone impoverisce le cellule del pancreas, lo zucchero si accumula nel sangue e si sviluppa l'iperglicemia - il principale sintomo clinico del diabete, in cui il contenuto di glucosio nel siero del sangue supera la norma di 3,3 - 5,5 mmol / l.

Complicanze a lungo termine dell'iperglicemia: malattie cardiache, ictus, retinopatia diabetica, cecità, insufficienza renale, disturbi circolatori e sensibilità agli arti.

Cause del diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 ha diversi fattori di rischio. Tra loro ci sono:

1. Fattore genetico

Gli scienziati hanno descritto più di 100 geni associati al rischio di sviluppare resistenza all'insulina, obesità, disturbi del metabolismo lipidico e glucosio. Studi su gemelli e famiglie numerose hanno dimostrato che se uno dei genitori ha il diabete di tipo 2, il rischio di sviluppare la malattia in un bambino è del 35-39%; se entrambi i genitori sono malati, il rischio sale al 60-70%. Nei gemelli monozigoti, il diabete mellito di tipo 2 si sviluppa simultaneamente nel 58-65% dei casi e in eterozigote nel 16-30%.

2. Sovrappeso

L'eccesso di peso può causare resistenza all'insulina. Ciò è particolarmente vero per l'obesità addominale, quando il grasso si deposita intorno alla vita. Il numero schiacciante (60-80%) dei pazienti con diabete di tipo 2 è sovrappeso (BMI superiore a 25 kg / m2).

Il meccanismo del diabete nei pazienti obesi è stato ben studiato. Un eccesso di tessuto adiposo aumenta la quantità di acidi grassi liberi (FFA) nel corpo. L'FFA è una delle principali fonti di energia nel corpo, ma il loro accumulo nel sangue porta allo sviluppo di iperinsluinemia e insulino-resistenza. Gli FFA sono anche tossici per le cellule beta del pancreas e riducono la sua attività secretoria. Ecco perché per la diagnosi precoce del diabete mellito di tipo 2 che utilizza l'analisi del plasma per il contenuto di FFA: un eccesso di questi acidi indica tolleranza al glucosio anche prima dello sviluppo dell'iperglicemia a digiuno.

3. Troppo glucosio nel fegato.

Alcuni tessuti del corpo hanno bisogno di un flusso costante di glucosio. Ma se una persona non mangia per un lungo periodo (6-10 ore), la fornitura di zucchero nel sangue si esaurisce. Quindi il fegato è coinvolto nel lavoro, sintetizzando il glucosio da sostanze non contenenti carboidrati. Dopo che una persona mangia, il livello di zucchero nel sangue aumenta, l'attività epatica rallenta e salva il glucosio per un uso successivo. Ma il fegato di alcune persone non lo fa, continuando a produrre zucchero. Tali processi si sviluppano spesso con cirrosi, emocromatosi e così via.

4. Sindrome metabolica

Uno dei sinonimi del termine "sindrome metabolica" è la sindrome da insulino-resistenza. È caratterizzato da un aumento della massa di grasso viscerale, deficit di carboidrati, metabolismo lipidico e purinico, sviluppo di ipertensione arteriosa. Questa patologia si sviluppa sullo sfondo di ipertensione, cardiopatia ischemica, sindrome dell'ovaio policistico, disturbi metabolici dell'acido urico e disturbi ormonali, menopausa.

5. Danni alle cellule beta del pancreas

Le cellule beta producono l'insulina ormonale nel pancreas. Il loro danno organico e funzionale è una causa significativa del diabete.

6. Assunzione di farmaci

Esistono numerosi farmaci associati allo sviluppo del diabete di tipo 2: glucocorticoidi (ormoni della corteccia surrenale), tiazidi (diuretici), beta-bloccanti (usati per il trattamento di aritmie, ipertensione, prevenzione dell'infarto miocardico), antipsicotici atipici (antipsicotici), statine (farmaci anti-colesterolo).

Malattie correlate:

Sintomi del diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 si sviluppa lentamente, perché è facile perdere i suoi primi sintomi. Includono:

Con il progredire della malattia, i sintomi diventano più gravi e potenzialmente pericolosi. Se i livelli di zucchero nel sangue sono alti da molto tempo, possono includere:

  • lo sviluppo di un'infezione da lievito;
  • guarigione lenta di tagli e graffi;
  • dolore alle gambe;
  • intorpidimento agli arti.

Il diabete ha un potente effetto sul cuore. Nelle donne con diabete di tipo 2, il rischio di infarto è raddoppiato e il rischio di insufficienza cardiaca aumenta di quattro volte. Il diabete può anche portare a complicazioni durante la gravidanza: malattie infiammatorie delle vie urinarie, tossicosi tardive, polidramnios, aborto.

Complicazioni del diabete di tipo 2

Il fumo, l'obesità, l'ipertensione, l'abuso di alcool e la mancanza di esercizio fisico regolare possono aggravare il diabete di tipo 2. Se un paziente ha scarso controllo dello zucchero e rifiuta di cambiare il suo stile di vita, può sviluppare le seguenti complicazioni:

  • Ipoglicemia: un'estrema diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue. Può accadere sullo sfondo di farmaci inappropriati, il digiuno, il superlavoro.
  • Il coma diabetico è una complicazione acuta del diabete mellito che richiede cure mediche di emergenza. Si sviluppa sullo sfondo della disidratazione e dei livelli elevati di sodio e glucosio nel sangue.
  • La retinopatia è una lesione della retina che può portare al suo distacco.
  • Polineuropatia - perdita della sensazione dell'arto. Si sviluppa a causa di lesioni multiple dei nervi periferici e dei vasi sanguigni.
  • La disfunzione erettile negli uomini con diabete si sviluppa 10-15 anni prima rispetto ai loro pari sani. Secondo varie stime, il suo rischio varia dal 20 all'85% dei casi.
  • Infezioni respiratorie in pazienti con diabete mellito si verificano sullo sfondo di ridotta immunità. Gli studi hanno dimostrato che l'iperglicemia riduce la funzione delle cellule immunitarie, rendendo il corpo debole e non protetto.
  • La malattia parodontale è una malattia gengivale che si sviluppa nei pazienti con diabete sullo sfondo dei disturbi del metabolismo dei carboidrati e dell'integrità vascolare.
  • Ulcere trofiche - una complicazione pericolosa che si verifica sullo sfondo di lesioni vascolari, terminazioni nervose e sindrome del piede diabetico. Anche ferite e graffi di lieve entità si infettano facilmente, non si curano a lungo, si trasformano in ferite profonde e ulcere.

Diagnosi del diabete di tipo 2

L'analisi del plasma a digiuno e il test di tolleranza al glucosio aiuteranno a diagnosticare il diabete di tipo 2.

  • Il test del glucosio nel plasma aiuterà a determinare iper- e ipoglicemia. Fatelo a stomaco vuoto, dopo 8-10 ore di digiuno. I livelli normali di zucchero nel sangue vanno da 3,9 a 5,5 mmol / l; livello elevato (prediabete) - da 5,6 a 6,9 mmol / l; diabete - 7 mmol / l e superiore con ripetizione ripetuta dell'analisi.
  • Il test di tolleranza al glucosio misura la quantità di glucosio nel sangue 2 ore dopo aver bevuto acqua dolce (75 grammi di zucchero, sciolto in 300 ml di acqua). Il diabete è indicato da un livello di zucchero di 11,1 mmol / L e altro.

Importante: non è possibile diagnosticare il diabete sulla base di una singola analisi e dell'assenza di sintomi clinici. A volte l'iperglicemia può svilupparsi di fronte a infezioni, traumi o stress. Per confermare la diagnosi, vengono effettuati sempre diversi test in diversi momenti della giornata, a stomaco vuoto e dopo i pasti.

Trattamento del diabete di tipo 2

I pazienti con diabete mellito di tipo 2 possono mantenere una buona salute e prestazioni fino ad un'età molto avanzata. La condizione principale non è violare i 4 principi del trattamento del diabete:

  1. Mangia bene;
  2. Mantenere l'attività fisica;
  3. Assumere agenti antidiabetici;
  4. Controllare i livelli di zucchero nel sangue.

Nutrizione sana nel diabete di tipo 2

Contrariamente alla credenza popolare, non esiste una dieta speciale per il diabete. Ma è importante per i pazienti introdurre cibi ricchi di fibre e poveri di grassi nella loro dieta. Si consiglia di concentrarsi su frutta, verdura e cereali integrali, mangiare meno carne rossa, rinunciare a carboidrati e dolci raffinati. Gli alimenti a basso indice glicemico saranno utili: proteggeranno il paziente dai salti di glucosio.

Un medico ti aiuterà a preparare un piano nutrizionale, ti insegnerà come controllare l'assunzione di carboidrati e stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue.

Esercizio nel diabete di tipo 2

L'esercizio moderato è benefico per tutti e i diabetici non fanno eccezione. Camminare, nuotare, andare in bicicletta o yoga contribuirà a ridurre il peso e i livelli di zucchero nel sangue.

È importante! Prima di iniziare un allenamento, si raccomanda di controllare i livelli di zucchero nel sangue. Se è troppo basso, dovresti mangiare.

Monitoraggio dello zucchero nel sangue

Si consiglia ai pazienti diabetici di controllare i loro livelli di zucchero nel sangue più volte al giorno. Un controllo attento è l'unico modo per evitare attacchi di iper- e ipoglicemia.

Farmaci e terapia insulinica

Alcune persone con diabete di tipo 2 possono normalizzare i loro livelli di zucchero nel sangue con la dieta e l'esercizio fisico, mentre altri hanno bisogno di farmaci o di terapia insulinica. Un medico è sempre impegnato nella selezione dei farmaci: può combinare farmaci di classi diverse in modo da poter controllare i livelli di zucchero in molti modi diversi.

Diabete di tipo 2: sintomi, trattamento e dieta

A partire da un aumento della concentrazione di glucosio nel sangue, il diabete acquisisce un quadro dettagliato della malattia, in cui i cambiamenti patologici interessano quasi tutti gli organi. Nel diabete mellito, il metabolismo del più importante substrato energetico per le cellule del corpo, il glucosio (o lo zucchero), soffre.

Questa sostanza una persona riceve dal cibo. Il sangue quindi lo consegna alle cellule. I principali consumatori di glucosio sono il cervello, il fegato, il tessuto adiposo, i muscoli. Per entrare nelle cellule, il glucosio ha bisogno di insulina - un ormone.

L'eccezione a questa regola sono i neuroni nel cervello. Lo zucchero li entra senza la partecipazione di questo ormone attraverso canali di trasporto speciali.

Secondo l'ICD-10, il diabete mellito di tipo 2 appartiene alla quarta classe - malattie del sistema endocrino e disturbi metabolici. La malattia è codificata con E11.

Diabete di tipo 2 - Che cos'è?

L'insulina è prodotta da speciali cellule pancreatiche (cellule beta endocrine). Nel diabete di tipo 1 si osserva una diminuzione assoluta dell'insulina, cioè non è affatto sintetizzato.

Per il secondo tipo è caratterizzato da una relativa mancanza di questo ormone. Ciò significa che all'inizio della malattia, le cellule beta possono produrre una quantità normale (anche elevata) di insulina, ma poi la loro riserva compensativa diminuisce.

Pertanto, il lavoro di "pompare" zucchero nella cella non viene eseguito completamente. Lo zucchero in eccesso rimane nel sangue. E poiché il corpo non fornisce nulla di "extra" nel metabolismo, un eccesso di glucosio inizia a "zuccherare" le strutture proteiche, come il rivestimento interno dei vasi sanguigni e del tessuto nervoso, che influisce negativamente sul loro funzionamento.

Questo "zucchero" (o scientificamente - glicazione) è il principale fattore nello sviluppo delle complicanze.

Al centro del diabete di tipo 2 è compromessa la sensibilità all'insulina. Anche con il suo alto livello osservato all'inizio della malattia, si osserva un'iperglicemia. Di regola, è associato a difetti nei recettori cellulari. Di solito, questa condizione si osserva nell'obesità o nei difetti genetici.

Nel corso del tempo, c'è un esaurimento funzionale del pancreas, che non può produrre ormoni per molto tempo. In questa fase, il diabete di tipo 2 si trasforma in un sottotipo insulino-dipendente, vale a dire i farmaci compressi per ridurre il livello di glucosio non sono più possibili. In questi casi è necessaria una somministrazione regolare di insulina.

cause di

Il diabete è una malattia con una patogenesi complessa (il meccanismo della formazione del processo patologico). La ragione per il "lavoro di scarsa qualità" dell'insulina, come menzionato sopra, non è nell'ormone stesso, ma nella scarsa suscettibilità all'insulina delle cellule. Questa condizione è chiamata resistenza all'insulina.

È caratterizzato dalla presenza di insulina, ma le cellule che consumano glucosio non reagiscono o reagiscono in modo imprevedibile e insufficiente.

L'obesità nel diabete di tipo 2 crea condizioni in cui la normale quantità di insulina non è semplicemente sufficiente per "mantenere" tutte le cellule di grasso. Inoltre, gli adipociti (cellule adipose) sintetizzano in modo indipendente i fattori controinsulari che aumentano ulteriormente il livello di glucosio nel sangue.

Un altro fattore patogenetico di aumento dello zucchero nel secondo tipo di malattia è la mancanza di produzione di insulina subito dopo aver mangiato. Ciò porta ad un aumento critico del glucosio, che danneggia i vasi sanguigni.

In futuro, l'iperglicemia si osserva anche senza riguardo al cibo. Tutto ciò crea i presupposti per la graduale estinzione dell'attività funzionale delle cellule beta. Di conseguenza, i livelli di insulina diminuiscono drasticamente, fino alla completa assenza, quando appare la domanda di insulina.

La medicina moderna identifica i fattori del rischio diabetico:

  • età oltre 40 anni;
  • l'obesità;
  • eccesso di carboidrati e grassi, in particolare di origine animale;
  • diabete nei parenti, in presenza del quale il rischio di ammalarsi è del 40%. Tuttavia, il diabete non si applica alle malattie genetiche. Ha solo una predisposizione genetica, che si realizza solo in presenza di alcuni fattori esterni, ad esempio un eccesso di carboidrati nella dieta;
  • bassa attività fisica, perché le contrazioni muscolari normalmente stimolano l'ingresso di glucosio nella cellula e la sua rottura non insulino-dipendente;
  • la gravidanza. Nelle donne, il diabete gestazionale può svilupparsi, che dopo il parto può scomparire da solo o trasformarsi in una malattia cronica;
  • stress psicoemozionale. Questa condizione è accompagnata da una maggiore formazione di ormoni contrinsulari (adrenalina, norepinefrina, corticosteroidi) che aumentano il livello di glucosio nel sangue.

Al livello attuale di sviluppo della medicina, il diabete di tipo 2 non è considerato una malattia ereditaria, ma una "malattia dello stile di vita". Anche in presenza di ereditarietà gravata, questo disturbo di carboidrati non si sviluppa se una persona:

  • limitato il consumo di dolci e altri carboidrati facilmente digeribili;
  • controlla il suo peso, non permettendo il suo eccesso;
  • fare esercizi fisici regolarmente;
  • elimina l'eccesso di cibo.

Sintomi del diabete di tipo 2

I sintomi del diabete di tipo 2 non sono specifici. Di solito il loro aspetto non viene notato, perché la persona non sperimenta un disagio significativo nell'essere.

Tuttavia, conoscendoli, è possibile consultare immediatamente un medico e determinare la concentrazione di glucosio nel sangue. Questa sarà la chiave per il successo del risarcimento per il diabete e la riduzione del rischio di complicanze.

Le principali manifestazioni di questa patologia sono:

  1. Aumentando la quantità di urina che fa sì che una persona visiti la toilette anche di notte.
  2. Il desiderio di bere costantemente molta acqua.
  3. Bocca secca
  4. Sensazione pruriginosa delle mucose (vagina, uretra).
  5. Aumento dell'appetito associato alla compromissione della sintesi della leptina.

Scarsa capacità di guarigione delle ferite, foruncolosi (pustole sulla pelle), infezioni fungine, impotenza - questi sono indicatori frequenti e importanti della presenza di diabete. La malattia è anche la prima volta che può essere rilevata solo in ospedale per un infarto o ictus. Questo indica lo sviluppo di gravi complicanze.

I sintomi classici compaiono solo con un aumento del livello di glucosio al di sopra della soglia renale (10 mmol / l), vale a dire a questo livello, lo zucchero appare nelle urine. Valori regolatori di glucosio in eccesso, ma meno di 10 mmol / l di sangue, in effetti, una persona non si sente.

Pertanto, la diagnosi casuale del diabete di tipo 2 è un fenomeno molto comune.

Va notato che la glicazione delle proteine ​​inizia immediatamente a un livello di glucosio che supera la norma. Pertanto, la diagnosi precoce del diabete eviterà le gravi complicanze associate alla deposizione di proteine ​​glicate nella parete vascolare.

Zucchero normale prima e dopo i pasti

Misurazione della glicemia, foto

Nel diabete di tipo 2, il tasso di zucchero nel sangue prima e dopo i pasti è diverso. Questi indicatori dovrebbero essere determinati al mattino a stomaco vuoto e dopo un intervallo di 2 ore dopo i pasti, rispettivamente.

L'interpretazione del risultato dipende dal tipo di materiale studiato e dal momento del pasto:

  1. A stomaco vuoto - 5,5 mmol / l e meno sangue da un dito (sangue intero).
  2. A stomaco vuoto - 6,1 mmol / l e meno in plasma capillare o venoso (il materiale è ottenuto in laboratorio perforando una vena o cicatrizzando un dito).
  3. Dopo un intervallo di 2 ore dopo un pasto (in qualsiasi misurazione) - 7,8 mmol / lo inferiore, non superiore.

Trattamento del diabete di tipo 2

Il trattamento moderno del diabete di tipo 2 interessa diverse parti del processo patologico. Viene utilizzato come assunzione indipendente di un farmaco ipoglicemizzante, oltre a una combinazione. La scelta più ottimale è determinata individualmente dall'endocrinologo.

Trattamento farmacologico del diabete mellito di tipo 2:

1. Biguanidi (principio attivo metformina, farmaci: Siophore, Glucophage). Riducono la resistenza all'insulina, la produzione di glucosio da parte del fegato, aumentano il suo utilizzo, riducono l'assorbimento di zucchero in eccesso nel tratto gastrointestinale e riducono anche il peso corporeo, combattendo l'obesità.

Recentemente, è stata identificata una proprietà più positiva di questi farmaci - sono in grado di rallentare i processi di invecchiamento che si verificano nei pazienti con diabete in anticipo. Questo effetto si manifesta non solo nei diabetici, ma anche nelle persone sane.

2. I tiozolidinedioni (glitazoni - pioglitazone, rosiglitazone) - riducono efficacemente la resistenza all'insulina, riducono la produzione di glucosio da parte del fegato, ne aumentano l'assorbimento da parte delle cellule, migliorano il profilo lipidico (riducono la quantità di trigliceridi e acidi grassi).

I farmaci in questo gruppo sono preferiti con elevati livelli di colesterolo nel sangue.

3. Produzione di sulfonil urea (glibenclamide (Maninyl), glimepiride (Amaril), gliclazide (Dibeton), glykvidon (Glyurenorm): mezzi che aumentano la sintesi di insulina da parte del pancreas.

Razionalmente combinato con farmaci del gruppo biguanide, che riducono la resistenza all'insulina.

4. Clays (nateglinide, repaglinide) o regolatori prandiali - preparazioni di azione rapida e ultracorta, volte a ripristinare la secrezione di insulina immediatamente dopo aver mangiato, eliminare la violazione della prima fase della secrezione di questo ormone.

Utilizzato quando c'è una forma postprandiale di iperglicemia.

5. Incretomimetria (exenatide: Byetta). Questa è una nuova classe di farmaci per i diabetici. Migliorano l'azione delle incretine - gli ormoni gastrointestinali, che influenzano la normale secrezione di insulina, sopprimono l'effetto di potenziamento dello zucchero del glucagone (l'ormone è prodotto nel fegato).

Ulteriori effetti positivi rallentano il passaggio del cibo attraverso l'intestino, riducendo l'assorbimento del glucosio e la perdita di peso.

6. Inibitore di DPP-IV (sitagliptin). L'effetto di questo farmaco è simile a quello precedente. È associato a incretine, che aumenta. Questo ha un effetto positivo sull'iperglicemia.

7. Inibitori di alfa-glucosidasi (l'unico rappresentante è l'acarbosio), che agiscono esclusivamente nel lume del tubo digerente. Rallentano l'assorbimento del glucosio senza alterare la secrezione di insulina.

L'uso di acarbose a scopo preventivo riduce il rischio di malattia del 37% (dati da Stopp NIDDM).

8. I preparati combinati contengono nella stessa compressa o capsule ingredienti attivi di diversi gruppi, ad esempio la metformina glibenclamide (Glibomet, Glucovans), che rende il trattamento più conveniente e accettabile per il paziente.

9. Insulina. Con un'assoluta mancanza di un ormone che si sviluppa nel tempo, vengono utilizzate iniezioni sottocutanee di insulina (opzione insulino-dipendente). Il trattamento con questo ormone inizia con una combinazione di preparazioni per compresse e insulina con un'azione (media) prolungata. In futuro è possibile una completa transizione alla terapia ormonale.

Dieta per il diabete di tipo 2

Il principio di nutrizione nel diabete di tipo 2, foto

Come malattia dello stile di vita, il diabete di tipo 2 viene efficacemente trattato con una dieta, specialmente nella fase iniziale. La riduzione del peso aiuta a ridurre la resistenza all'insulina ed elimina la relativa carenza di insulina causata dall'obesità.

L'essenza della dieta nel diabete è di rallentare al massimo il flusso di zucchero dall'intestino nel sangue. Ciò eviterà un forte aumento dei livelli di glucosio nel sangue immediatamente dopo aver mangiato. Pertanto, tutti i carboidrati a rapido assorbimento sono esclusi dalla dieta (hanno sempre un sapore dolce).

Il reintegro del corpo con energia dovrebbe avvenire come risultato del metabolismo dei carboidrati complessi, lunghe molecole che non possono essere immediatamente assorbite nel flusso sanguigno e richiedono una digestione più lunga.

Anche nella dieta è importante limitare il consumo di grassi e oli. Pertanto, i grassi animali sono esclusi e viene data preferenza agli oli non raffinati in quantità limitata.

Diabete di tipo 2: cosa mangiare e cosa no (tabella)?

Tutti i tipi di verdure (specialmente verdure a foglia verde) fresche e cotte

Carne magra (pollo, manzo, tacchino, coniglio)

Latticini 0-1% di grassi

Pane integrale di grano duro (con moderazione)

Frutti interi, bacche (eccetto banane e uva) con moderazione

Tutti i tipi di cereali, cereali, pasta (usare moderatamente)

Cottura: fresca, bollita, al vapore e in umido

Latticini con un contenuto medio di grassi dell'1-3%

Oli (preferisci non raffinati)

Dolcificanti (xilitolo, sorbitolo)

Tutto ciò che ha un sapore dolce a causa dello zucchero

Prodotti di farina raffinati

Carne grassa (maiale, agnello)

Latticini oltre il 3,5% di grassi

Ricotta con contenuto di grasso superiore al 5%

Bevande dolci con zucchero

Uve, banane (a basso contenuto di fibre)

Descritto nella tabella "Il principio del semaforo", sostituito dal più difficile da eseguire dal paziente nella vita di tutti i giorni, la famosa dieta numero 9. Tuttavia, nel trattamento ospedaliero del diabete mellito di tipo 2, la dieta "tavola n. 9" viene utilizzata abbastanza attivamente. I principi di questa dieta sono simili ai "semafori".

Una componente importante del trattamento è l'attività fisica. Esercizio fisico e deambulazione possono ridurre lo zucchero nel sangue, fornendo un effetto terapeutico. Ciò consente di ridurre la dose di farmaco ipoglicemizzante.

complicazioni

Le complicanze tardive sono dovute alla glicazione delle strutture proteiche. Quest'ultimo danneggia vasi di diversi diametri, incl. e microvasculatura. Le complicazioni tardive sono:

  • polineuropatia diabetica (danno alle terminazioni nervose);
  • angiopatia diabetica (malattia vascolare aterosclerotica);
  • retinopatia diabetica (una malattia della retina);
  • nefropatia diabetica (danno renale);
  • sindrome del piede diabetico.

Le complicazioni acute sono diversi tipi di grumi. Sono basati su una forte fluttuazione dei metaboliti (glucosio, corpi chetonici). La complicazione acuta più frequente è una forte diminuzione della glicemia (ipoglicemia e il corrispondente tipo di coma).

I pazienti anziani possono sviluppare coma iperosmolare, la cui causa diventa un disturbo elettrolitico durante la disidratazione.

La chetoacidosi diabetica si verifica raramente con il diabete mellito.

Diabete di tipo 2 - trattamento e dieta

Il diabete mellito di tipo 2 è una malattia endocrina in cui vi è un costante aumento del glucosio nel sangue.

La malattia è caratterizzata da una ridotta sensibilità delle cellule e dei tessuti all'insulina, prodotta dalle cellule pancreatiche. Questo è il tipo più comune di diabete.

Cause di

Perché si verifica il diabete di tipo 2 e che cos'è? La malattia si manifesta con l'insulino-resistenza (l'assenza della risposta del corpo all'insulina). Negli ammalati, la produzione di insulina continua, ma non interagisce con le cellule del corpo e non accelera l'assorbimento di glucosio dal sangue.

I medici non hanno identificato le cause dettagliate della malattia, ma secondo la ricerca attuale, il diabete di tipo 2 può manifestarsi con una variazione del volume cellulare o della sensibilità del recettore all'insulina.

I fattori di rischio per il diabete di tipo 2 sono:

  1. Cibo irrazionale: presenza di carboidrati raffinati nel cibo (dolci, cioccolato, caramelle, waffle, pasticcini, ecc.) E un contenuto molto basso di cibo vegetale fresco (verdure, frutta, cereali).
  2. Eccesso di peso corporeo, specialmente nel tipo viscerale.
  3. La presenza di diabete in uno o due parenti stretti.
  4. Stile di vita sedentario
  5. Alta pressione
  6. Razza.

I principali fattori che influenzano la resistenza del tessuto ad insulina includono gli effetti degli ormoni della crescita a pubertà, razza, genere (una maggiore tendenza a sviluppare la malattia è osservata nelle donne), l'obesità.

Cosa succede nel diabete?

Dopo un pasto, il livello di zucchero nel sangue aumenta e il pancreas non può produrre insulina, che si svolge sullo sfondo di un livello elevato di glucosio.

Di conseguenza, la sensibilità della parete cellulare, che è responsabile del riconoscimento dell'ormone, diminuisce. Allo stesso tempo, anche se l'ormone penetra nella cellula, non si verifica un effetto naturale. È questa condizione che viene chiamata insulino-resistenza quando la cellula è resistente all'insulina.

Sintomi del diabete di tipo 2

Nella maggior parte dei casi, il diabete mellito di tipo 2 non presenta sintomi pronunciati e la diagnosi può essere stabilita solo con uno studio di laboratorio pianificato a stomaco vuoto.

In genere, lo sviluppo del diabete di tipo 2 inizia nelle persone oltre i 40 anni, in quelli che sono obesi, hanno la pressione alta e altre manifestazioni nel corpo delle sindromi metaboliche.

I sintomi specifici sono espressi in quanto segue:

  • sete e bocca secca;
  • poliuria - minzione abbondante;
  • prurito della pelle;
  • debolezza generale e muscolare;
  • l'obesità;
  • scarsa guarigione delle ferite;

Un paziente può non essere a conoscenza della sua malattia per molto tempo. Sente una leggera bocca secca, sete, prurito, a volte la malattia può manifestarsi come infiammazione pustolare della pelle e delle mucose, mughetto, malattie gengivali, perdita dei denti, diminuzione della vista. Ciò è spiegato dal fatto che lo zucchero, non catturato nelle cellule, entra nelle pareti dei vasi sanguigni o attraverso i pori della pelle. E su batteri e funghi zuccherini si riproducono bene.

Qual è il pericolo?

Il principale pericolo del diabete di tipo 2 è una violazione del metabolismo lipidico, che causa inevitabilmente una violazione del metabolismo del glucosio. Nell'80% dei casi, il diabete mellito di tipo 2 sviluppa cardiopatia coronarica e altre malattie associate al blocco del lume dei vasi con placche aterosclerotiche.

Inoltre, il diabete di tipo 2 in forme gravi contribuisce allo sviluppo di malattie renali, diminuisce l'acuità visiva, peggiora la capacità riparativa della pelle, che riduce significativamente la qualità della vita.

palcoscenico

Il diabete di tipo 2 può presentarsi con diverse opzioni di gravità:

  1. Il primo consiste nel migliorare le condizioni del paziente modificando i principi nutrizionali o utilizzando al massimo una capsula di agente riducente lo zucchero al giorno;
  2. Il secondo - il miglioramento si verifica quando si usano due o tre capsule di agente riducente lo zucchero al giorno;
  3. Il terzo - oltre agli agenti riducenti lo zucchero, è necessario fare ricorso all'introduzione d'insulina.

Se il livello di zucchero nel sangue del paziente è leggermente più alto del normale, ma non c'è tendenza alle complicanze, allora questa condizione è considerata come compensata, cioè il corpo può ancora far fronte al disturbo del metabolismo dei carboidrati.

diagnostica

In una persona sana, il livello normale di zucchero è di circa 3,5-5,5 mmol / l. Dopo 2 ore dopo aver mangiato, è in grado di salire a 7-7,8 mmol / l.

Per diagnosticare il diabete eseguire i seguenti studi:

  1. Esame del sangue per il glucosio: il digiuno determina il contenuto di glucosio nel sangue capillare (sangue di un dito).
  2. Determinazione dell'emoglobina glicata: il suo numero è significativamente aumentato nei pazienti con diabete mellito.
  3. Test per la tolleranza al glucosio: assumere a stomaco vuoto circa 75 g di glucosio sciolto in 1-1,5 tazze d'acqua, quindi determinare la concentrazione di glucosio nel sangue dopo 0,5, 2 ore.
  4. Analisi delle urine di corpi glucidici e chetonici: la rilevazione di corpi chetonici e glucosio conferma la diagnosi di diabete.

Trattamento del diabete di tipo 2

Quando è stato diagnosticato il diabete di tipo 2, il trattamento inizia con una dieta e un esercizio moderato. Nelle fasi iniziali del diabete, anche una leggera perdita di peso aiuta a normalizzare il metabolismo dei carboidrati del corpo e a ridurre la sintesi del glucosio nel fegato. Per il trattamento delle fasi successive vengono utilizzati vari farmaci.

Poiché la maggior parte dei pazienti con diabete di tipo 2 sono obesi, una corretta alimentazione dovrebbe essere mirata a ridurre il peso corporeo e prevenire le complicazioni tardive, in particolare l'aterosclerosi.

Una dieta ipocalorica è necessaria per tutti i pazienti con eccesso di massa corporea (BMI 25-29 kg / m2) o obesità (BMI> 30 kg / m2).

preparativi

I farmaci che riducono lo zucchero sono utilizzati per stimolare le cellule a produrre insulina aggiuntiva, oltre a raggiungere la concentrazione richiesta nel plasma sanguigno. La selezione di farmaci è effettuata rigorosamente dal dottore.

I farmaci antidiabetici più comuni:

  1. La metformina è il farmaco della prima scelta della terapia ipoglicemizzante in pazienti con diabete di tipo 2, obesità e iperglicemia a digiuno. Questo strumento contribuisce al movimento e all'assorbimento dello zucchero nel tessuto muscolare e non rilascia zucchero dal fegato.
  2. Miglitol, Glucobay. Questi farmaci inibiscono l'assorbimento di polisaccaridi e oligos. Di conseguenza, l'aumento dei livelli di glucosio nel sangue rallenta.
  3. I preparati del gruppo sulfonilurea (SM) della 2a generazione (clorpropamid, tolbutamide, glimepiride, glibenclamide, ecc.) Stimolano la secrezione di insulina nel pancreas e riducono la resistenza dei tessuti periferici (fegato, tessuto muscolare, tessuto adiposo) all'ormone.
  4. I derivati ​​del tiazolidinone (rosiglitazone, troglitazone) aumentano l'attività dei recettori dell'insulina e quindi riducono il livello di glucosio, normalizzando il profilo lipidico.
  5. Novonorm, Starlix. Colpisce il pancreas, al fine di stimolare la produzione di insulina.

Il trattamento farmacologico inizia con la monoterapia (prendendo 1 farmaco), e quindi diventa una combinazione, cioè, l'assunzione simultanea di 2 o più farmaci ipoglicemici. Se i farmaci di cui sopra perdono la loro efficacia, allora devi passare all'uso di insulina.

Dieta per il diabete di tipo 2

Il trattamento per il diabete di tipo 2 inizia con una dieta basata sui seguenti principi:

  • pasti proporzionali 6 volte al giorno. Prendere il cibo dovrebbe essere costantemente nel solito tempo;
  • non superare il contenuto calorico superiore a 1800 kcal;
  • il sovrappeso richiede la normalizzazione;
  • restrizione dell'uso di grassi saturi;
  • assunzione di sale ridotta;
  • ridurre la quantità di alcol;
  • cibo con un sacco di vitamine e microelementi.

Prodotti che dovrebbero essere esclusi o, se possibile, limitati:

  • contenenti grandi quantità di carboidrati facilmente digeribili: dolci, panini, ecc.
  • piatti speziati, salati, fritti, affumicati e speziati.
  • burro, margarina, maionese, cucina e grassi di carne.
  • panna acida grassa, crema, formaggio, formaggio, cagliata dolce.
  • semola, cereali di riso, pasta.
  • brodi grassi e forti
  • salsicce, salsicce, salsicce, pesce salato o affumicato, varietà grasse di pollame, pesce, carne.

Una dose di fibra per i diabetici lascia 35-40 grammi al giorno, ed è auspicabile che il 51% delle fibre alimentari sia costituito da verdure, 40% di cereali e 9% di bacche, frutta, funghi.

Menu diabetico campione al giorno:

  1. Colazione - porridge di farina d'avena, uovo. Il pane. Caffè.
  2. Snack: yogurt naturale con frutti di bosco.
  3. Pranzo - zuppa di verdure, petto di pollo con insalata (dalla barbabietola, cipolla e olio d'oliva) e cavolo stufato. Il pane. Composta.
  4. Snack - ricotta a basso contenuto di grassi. Tea.
  5. Cena - nasello cotto in panna acida, insalata di verdure (cetrioli, pomodori, verdure o qualsiasi altra verdura stagionale) con olio vegetale. Il pane. Cacao.
  6. La seconda cena (poche ore prima di coricarsi) - yogurt naturale, mela cotta.

Queste raccomandazioni sono generali, poiché ogni paziente dovrebbe avere il proprio approccio.

Segui le semplici regole

Le regole di base che un paziente diabetico dovrebbe adottare:

  • mangiare sano
  • esercitare regolarmente
  • prendere farmaci
  • controllare il sangue per lo zucchero

Inoltre, sbarazzarsi di chili in più normalizza la salute nelle persone con diabete di tipo 2:

  • il livello di zucchero nel sangue raggiunge il livello normale
  • pressione sanguigna normale
  • il livello di colesterolo migliora
  • carico ridotto sulle gambe
  • la persona si sente leggera nel corpo.

Dovresti misurare te stesso regolarmente i livelli di zucchero nel sangue. Quando il livello di zucchero è noto, l'approccio al trattamento del diabete può essere regolato se lo zucchero nel sangue non è normale.

Diabete mellito di tipo 2 - trattamento e corretta alimentazione per la malattia

Il diabete di tipo 2 o il diabete non insulino dipendente è una malattia cronica endocrina ed è caratterizzato da elevati livelli di zucchero nel sangue (iperglicemia). La causa principale di questa condizione è una violazione dell'interazione delle cellule dei tessuti con l'insulina ormonale prodotta dal pancreas. La malattia viene diagnosticata molto più spesso rispetto al diabete di tipo 1, ma è molto più facile. Nella classificazione internazionale delle malattie, la patologia passa sotto il codice á 10 diabete mellito di tipo 2.

Perché si sviluppa il diabete di tipo 2?

L'essenza della malattia sta nel fatto che nel diabete di tipo 2 il pancreas rimane intatto ed è in grado di svolgere le sue funzioni, ma il corpo non può assorbire l'insulina prodotta, perché i recettori dell'insulina nelle cellule dei tessuti sono danneggiati. Quali fattori possono causare una tale condizione?

  • Invecchiamento del corpo Con l'età, la capacità di assorbire il glucosio diminuisce. Ma in alcuni casi avviene lentamente e gradualmente, quindi il livello di zucchero nel sangue rimane nel range normale. E in altri casi, una diminuzione della digeribilità avviene bruscamente, il che porta all'iperglicemia e allo sviluppo del diabete di tipo 2.
  • Predisposizione genetica. Gli scienziati hanno da tempo stabilito che l'ereditarietà gioca un ruolo speciale nello sviluppo della malattia. Il rischio di diabete aumenta significativamente se i familiari più stretti soffrono delle manifestazioni di questa malattia. Vengono ereditati due principali difetti che provocano la malattia: l'insensibilità dei tessuti all'azione dell'insulina e l'immunità del glucosio da parte delle cellule del pancreas.
  • Disordini metabolici, obesità. In sovrappeso, la composizione del sangue cambia in peggio, il livello di colesterolo sale, che inizia a depositarsi sulle pareti dei vasi sanguigni. La formazione di placche di colesterolo provoca lo sviluppo di aterosclerosi, i tessuti e gli organi iniziano a soffrire di carenza di ossigeno dei nutrienti. E se le cellule sono affamate di ossigeno, assorbono l'insulina e il glucosio peggio, che alla fine si traduce in un persistente aumento dei livelli di zucchero nel sangue.
  • Eccesso di carboidrati nella dieta. Il consumo regolare di prodotti contenenti carboidrati raffinati (dolce, farina) influisce negativamente sulla funzione del pancreas, porta al suo esaurimento e al danno ai recettori dell'insulina nelle cellule dei tessuti e degli organi interni.

Ulteriori fattori che contribuiscono allo sviluppo del diabete di tipo 2 sono cattive abitudini (abuso di alcool, fumo), eccesso di cibo, mancanza di attività fisica, alcune malattie (ipertensione arteriosa). La malattia, di regola, avanza lentamente, comunque, è necessario sapere le sue manifestazioni principali per cercare immediatamente l'aiuto medico.

sintomi

Dal momento che l'insulino-insufficienza di diabete mellito di tipo 2 non è assoluta, ma relativa, una persona malata può non essere a conoscenza della sua malattia per un lungo periodo e cancellare alcuni dei sintomi per problemi di salute. Nella fase iniziale, i disturbi metabolici non sono molto pronunciati e spesso la persona in sovrappeso non si accorge nemmeno della perdita di peso, poiché aumenta il suo appetito. Ma nel tempo peggiora lo stato di salute, la debolezza e altri segni caratteristici:

  • sete costante e bocca secca;
  • eliminazione del volume di urina in eccesso (sia durante il giorno che durante la notte);
  • appetito potenziato, "lupo";
  • perdita rapida o aumento di peso;
  • debolezza inspiegabile, letargia;
  • intorpidimento degli arti;
  • prurito;
  • scarsa guarigione delle lesioni cutanee.

Mentre la malattia progredisce, i sintomi diventano più pronunciati. Il paziente nota una diminuzione delle prestazioni, si riferisce all'urologo con denunce di poliuria, o ad un dermatologo e ginecologo sulla pelle o sul prurito vaginale. Questi sintomi sono associati ad un aumento della secchezza della pelle, perdita di capelli, sviluppo di anemia.

A volte, occorrono diversi anni per fare una diagnosi corretta, durante la quale il paziente può sviluppare gravi complicanze associate a una lesione ulcerosa delle gambe o una progressiva diminuzione della vista. Inoltre, il diabete asintomatico a lungo termine può portare a complicazioni così gravi come:

  1. attacco di cuore
  2. un colpo
  3. sconfiggere vasi delle gambe,
  4. malattia renale
  5. aterosclerosi progressiva

Pertanto, la diagnosi precoce della malattia e la necessità di screening sono così importanti. Cioè, conducendo esami preventivi e esami del sangue per lo zucchero tra le persone senza sintomi visibili della malattia.

Metodi diagnostici

Per confermare la diagnosi di sospetto diabete mellito di tipo 2, è necessario condurre esami del sangue di laboratorio. Il paziente dona sangue due volte: la prima al mattino (a stomaco vuoto) e 2 ore dopo i pasti. Se il livello di zucchero nel sangue supera 7,8 mmol / litro, gli esperti ritengono confermata la diagnosi.

Un'analisi delle urine per lo zucchero viene usata molto meno frequentemente, poiché il suo livello nelle urine non sempre corrisponde alla quantità di glucosio nel sangue. Inoltre, lo zucchero nelle urine può apparire per un motivo completamente diverso e indicare malattie del sistema urinario.

Dopo aver confermato la diagnosi, il medico seleziona individualmente un regime di trattamento e consiglia su cosa si può mangiare con il diabete di tipo 2 e quali cambiamenti devono essere apportati alla dieta.

Trattamento del diabete di tipo 2

Il trattamento completo della malattia comprende tre aree principali:

  • Aderenza a una dieta a basso contenuto di carboidrati;
  • Aumento dell'attività fisica;
  • Assunzione di farmaci che riducono la concentrazione di glucosio nel sangue.

Di grande importanza è l'adeguamento della dieta. Dieta nella fase iniziale del diabete aiuta a normalizzare il metabolismo dei carboidrati, perdere peso e ridurre la produzione di glucosio a livello del fegato. Se aggiungiamo a questo uno stile di vita attivo e il rifiuto delle cattive abitudini, possiamo evitare la rapida progressione della malattia e vivere una vita piena per lungo tempo.

Per aumentare l'attività fisica dovrebbe essere affrontato in modo strettamente individuale. Molti pazienti con una diagnosi simile sono sovrappeso e comorbidità, quindi vengono prima raccomandati con esercizi aerobici di moderata intensità: nuoto, camminata, durata 30-40 minuti al giorno. Inoltre, lo sforzo fisico aumenta gradualmente, il che contribuisce alla perdita di peso e all'abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue.

Trattamento farmacologico

Negli stadi successivi del diabete vengono usati i farmaci. Di solito, il medico prescrive farmaci per via orale, cioè prescrive pillole per il diabete di tipo 2. Il ricevimento di tali medicine è effettuato una volta al giorno. A seconda della gravità dei sintomi e delle condizioni del paziente, lo specialista può prescrivere non un farmaco, ma utilizzare una combinazione di agenti antidiabetici. L'elenco delle medicine più popolari include:

  • Farmaci che aumentano la secrezione di insulina. Questi includono farmaci come Diabeton, Glipizid, Tolbutamide, Maninil, Amaryl, Novonorm. L'uso di questi fondi viene effettuato sotto la supervisione di un medico, poiché le reazioni allergiche e le disfunzioni delle ghiandole surrenali sono possibili in pazienti anziani e debilitati.
  • Farmaci che lavorano per ridurre l'assorbimento del glucosio nell'intestino. La loro azione consente di normalizzare la sintesi dello zucchero da parte del fegato e aumentare la sensibilità dei tessuti all'insulina. Questo compito è gestito da farmaci basati su metformina (Gliformin, Insufor, Diaformin, Metfohama, Formin Pliva).
  • I preparati sono inibitori della glicosidasi. Questi includono Acarbose. La sua azione è mirata a bloccare gli enzimi che distruggono i carboidrati complessi in glucosio. Ciò consente di rallentare il processo di assorbimento e digestione dei carboidrati nell'intestino tenue e prevenire un aumento della concentrazione di zucchero nel sangue.
  • Il fenofibrato attiva i recettori alfa, normalizza il metabolismo dei lipidi e rallenta la progressione dell'aterosclerosi. Il farmaco agisce per rafforzare la parete vascolare, migliora la microcircolazione sanguigna, riduce il contenuto di acido urico e previene lo sviluppo di gravi complicanze (retinopatia, nefropatia).

Gli specialisti spesso usano combinazioni di farmaci, per esempio, prescrivono un paziente glipizid con metformina o insulina con metformina.

Nella maggior parte dei pazienti, nel tempo, tutti i fondi sopra menzionati perdono la loro efficacia e il paziente deve essere trasferito al trattamento con insulina. Il medico seleziona individualmente il dosaggio e il regime di trattamento richiesti.

L'insulina è prescritta per fornire il miglior compenso per i livelli di zucchero nel sangue e prevenire lo sviluppo di pericolose complicanze nel diabete di tipo 2. La terapia insulinica è usata:

  • Con una perdita di peso acuta e immotivata;
  • Con la mancanza di efficacia di altri farmaci che abbassano lo zucchero;
  • Quando i sintomi di complicanze del diabete.

Una preparazione di insulina adatta sarà selezionata da uno specialista. Può essere insulina veloce, intermedia o prolungata. Dovrà essere iniettato per via sottocutanea in uno schema specifico.

Incontra anche un nuovo farmaco efficace per il diabete della produzione tedesca - Diabenot.

Dieta - cosa può e non può essere mangiato con la malattia

Una dieta corretta e un menu ben composto sono di grande importanza. Dieta per il diabete di tipo 2 consente di controllare le forme lievi della malattia ed evitare l'assunzione di farmaci. Al paziente viene prescritta una dieta terapeutica n. 9, mirata a ripristinare i processi metabolici nel corpo. I principi di base della dieta sono i seguenti:

  • I carboidrati facilmente digeribili (dolci, farina e confetteria, frutta dolce e bacche) sono esclusi dalla dieta.
  • Fino al 50% dei grassi animali sono sostituiti da oli vegetali.
  • Si consiglia il consumo giornaliero di verdure fresche contenenti fibre salutari.
  • Il cibo è preso in piccole porzioni 4-6 volte al giorno.
  • Assicurati che la dieta sia equilibrata e soddisfi i bisogni del corpo per i nutrienti essenziali, le vitamine e gli oligoelementi.

Si raccomanda al paziente di osservare rigorosamente la dieta, abbandonare le cattive abitudini e prevenire le violazioni della dieta. Quando si mantiene una dieta a basso contenuto di carboidrati, il paziente deve capire che i carboidrati sono diversi:

  1. Polmoni. Questi sono carboidrati che vengono immediatamente assorbiti nell'intestino e aumentano molto rapidamente la concentrazione di zucchero nel sangue a valori elevati. Questi includono glucosio e fruttosio.
  2. Pesante. Quando viene rilasciato nell'intestino viene assorbito molto più lentamente, rispettivamente, e lo zucchero è leggermente sollevato. Questo gruppo di carboidrati include fibre e amidi. Questi carboidrati possono essere consumati in quantità limitate.

Prodotti che dovrebbero essere scartati in caso di diabete mellito di tipo 2:

  • Zucchero, dolci (cioccolato, dolci, miele, marmellata, ecc.);
  • Farina e confetteria (torte, pasticcini, biscotti);
  • Prodotti da forno a base di farina bianca;
  • semolino;
  • la pasta;
  • Frutta dolce (banane, pere, uva).

Sono in grado di aumentare drasticamente il livello di zucchero nel sangue e causare un coma diabetico.

Prodotti che possono essere consumati in quantità limitate:

  • patate:
  • Pane nero;
  • Cereali (esclusa la manna);
  • Legumi (fagioli, piselli).

Contengono carboidrati pesanti (fibre e amidi) che aumentano gradualmente il livello di glucosio.

E infine, prodotti che possono essere consumati con diabete di tipo 2 senza restrizioni:

  • Carne magra e pesce;
  • Latte e prodotti caseari (kefir, ryazhenka, formaggio, ricotta);
  • uova;
  • funghi;
  • Verdure (cavoli, barbabietole, ravanelli, cetrioli, pomodori, zucchine, melanzane, zucca, ecc.);
  • Frutta (mele, prugne, pere);
  • verdi;
  • Frutti di bosco, ciliegie, ciliegie

Molti pazienti sanno che è vietato l'uso di bacche dolci. E che dire della bacca più grande e dolce ed è possibile mangiare anguria con diabete di tipo 2? I medici consentono l'uso dell'anguria nel diabete non insulino-dipendente, ma limitano la dose giornaliera di utilizzo di questo prodotto in 250-300 grammi. Se il paziente durante la stagione dell'anguria aumenta questo tasso, dovrebbe abbandonare altri alimenti contenenti carboidrati.

L'anguria non contiene quasi calorie, ma ha un indice glicemico piuttosto alto. Una dieta basata su questo prodotto aiuta a ridurre il peso, ma stimola l'appetito, aumentando il livello di glucosio nel sangue. Pertanto, si dovrebbe introdurre il cocomero nel menu gradualmente e in piccole porzioni, quindi non ci sarà alcun danno da esso.

Riguardo a prodotti apparentemente utili e naturali come miele e marmellata, l'opinione degli esperti è inequivocabile: non possono essere consumati! Contengono carboidrati "veloci", che aumentano molto rapidamente il livello di glucosio nel sangue e possono provocare pericolose complicazioni.

Menu per il diabete di tipo 2

In generale, un menu diabetico esemplare è il seguente:

  • Pane nero (fino a 200 g al giorno);
  • Carne magra o pesce (250-300 g);
  • Verdi e verdure Patate, carote e fagioli non più di 200 grammi al giorno. Il resto delle verdure può essere usato senza restrizioni.
  • Bacche e frutti acidi (fino a 300 g al giorno);
  • Da bere tè verde, caffè leggero o tè nero con latte, succhi di frutta.

Hai bisogno di mangiare in piccole porzioni, ma spesso, fino a 6 volte al giorno. Tra colazione, pranzo o cena dovrebbero essere 2-3 spuntini di frutta o prodotti caseari. Prima dei pasti, si consiglia di bere un po 'di succo o acqua minerale. Quando acquisti prodotti pronti (yogurt, succhi, frutta in scatola o verdure), assicurati di controllare le informazioni sull'etichetta sul contenuto di zucchero.

Tra le bevande alcoliche, i meno cattivi saranno vini secchi, vodka o liquori amari. Durante la festa, puoi consumare non più di 100 g di alcol, mangiando sempre spuntini contenenti carboidrati pesanti (patate, pane, insalata con riso). E non dimenticare di controllare il livello di zucchero nel sangue nei giorni successivi e trascorrere qualche giorno con una dieta rigorosa.

l'esercizio fisico

L'attività fisica nel diabete di tipo 2 ha lo scopo di ridurre il peso, aumentare la sensibilità del tessuto all'insulina e prevenire possibili complicanze. Gli esercizi migliorano il funzionamento dei sistemi cardiovascolare e respiratorio e contribuiscono a migliorare l'efficienza.

Esecuzione di un certo insieme di esercizi fisici è indicato per qualsiasi forma di diabete. Anche con il riposo a letto, si raccomandano alcuni esercizi che vengono eseguiti sdraiati. In altri casi, il paziente è seduto o in piedi.

Il riscaldamento inizia con gli arti superiori e inferiori, quindi passa agli esercizi con i pesi. Per fare questo, utilizzare l'expander o i manubri fino a 2 x kg. Esercizi di respirazione utili, carichi dinamici (camminare, andare in bicicletta, sciare, nuotare).

È molto importante che il paziente controlli le sue condizioni. Se durante l'esercizio si verifica un'improvvisa debolezza, vertigini, tremori agli arti, è necessario terminare gli esercizi ed essere sicuri di mangiare. In futuro, dovresti riprendere le lezioni, semplicemente riducendo il carico.

Prevenzione e prevenzione delle complicanze

La base della prevenzione del diabete del secondo tipo è la conformità con i principi di un'alimentazione e uno stile di vita sani. Tali "pericoli" come il fast food, i cibi pronti, i prodotti in scatola contenenti molti conservanti, zucchero, aromi, coloranti e altri prodotti chimici dovrebbero essere esclusi dalla dieta.

Uno stile di vita sano e attivo, praticare sport, abbandonare le cattive abitudini promuoverà la salute e aiuterà a prevenire lo sviluppo di una malattia complessa, che è pericolosa a causa delle sue conseguenze. È noto da tempo che una posizione di vita attiva e un atteggiamento positivo aiutano a evitare lo stress, la depressione e altre condizioni spiacevoli che possono provocare disturbi metabolici e causare lo sviluppo del diabete. Rafforzare la resistenza allo stress, proteggere il sistema nervoso, non cedere allo stato di sconforto e depressione. Ciò contribuirà a mantenere la salute ed evitare molte malattie.

Nel corso degli anni, si dovrebbe prestare particolare attenzione alla propria salute. È necessario controllare la pressione sanguigna, il colesterolo nel sangue, esaminato annualmente da un endocrinologo. Un esame del fondo dell'oculista e delle analisi del sangue di laboratorio per lo zucchero aiuterà a rilevare lo sviluppo della patologia in una fase precoce.

Se ha il diabete di tipo 2, deve seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico curante, seguire la dieta prescritta e monitorare regolarmente la glicemia con un glucometro. Un aiuto tempestivo e professionale nelle fasi iniziali contribuirà a fermare la progressione della malattia, a prevenire lo sviluppo di gravi complicanze e consentire di vivere una vita piena.

Altri Articoli Sul Diabete

I salti glicemici influenzano negativamente il benessere del paziente, causano complicazioni e possono causare il coma. Nei casi più gravi, questo porta alla morte o alla disabilità dei pazienti.

Nonostante le prime tecnologie per la produzione di sostituti del saccarosio siano apparse all'inizio del secolo scorso, i benefici e gli svantaggi dello zucchero sostituiscono le persone sono ancora oggetto di discussioni e controversie attive.