loader

Processo infermieristico nel diabete

Processo infermieristico nel diabete. Il diabete mellito è una malattia cronica caratterizzata da una ridotta produzione o azione dell'insulina e porta all'interruzione di tutti i tipi di metabolismo e, soprattutto, del metabolismo dei carboidrati. La classificazione del diabete mellito, adottata dall'OMS nel 1980:
1. Tipo insulino-dipendente - 1 tipo.
2. Tipo insulino-indipendente - tipo 2.
Il diabete mellito di tipo 1 è più comune nei giovani, il diabete mellito di tipo 2 è nelle persone di mezza età e negli anziani.
Nel diabete, le cause e i fattori di rischio sono così strettamente intrecciati che a volte è difficile distinguerli. Uno dei principali fattori di rischio è la predisposizione ereditaria (il diabete mellito di tipo 2 è ereditariamente sfavorevole), anche l'obesità, l'alimentazione squilibrata, lo stress, le patologie pancreatiche e le sostanze tossiche svolgono un ruolo importante. in particolare, l'alcol, le malattie di altri organi endocrini.
Fasi del diabete:
Fase 1: prediabete: uno stato di predisposizione al diabete.
Gruppo di rischio:
- Le persone con l'ereditarietà oppressa.
- Donne che hanno dato alla luce un bambino vivo o morto di oltre 4,5 kg.
- Persone che soffrono di obesità e aterosclerosi.
Stadio 2 - diabete latente - è asintomatico, il livello di glucosio a digiuno è normale - 3,3-5,5 mmol / l (secondo alcuni autori - fino a 6,6 mmol / l). Il diabete latente può essere identificato da un test di tolleranza al glucosio quando il paziente dopo aver assunto 50 g di glucosio sciolto in 200 ml di acqua, ha un aumento dei livelli di zucchero nel sangue: dopo 1 ora sopra 9,99 mmol / l. e dopo 2 ore - più di 7,15 mmol / l.
Fase 3 - diabete chiaro - è caratterizzata dai seguenti sintomi: sete, poliuria, aumento dell'appetito, perdita di peso, prurito (specialmente nell'area del cavallo), debolezza, affaticamento. Nell'analisi del sangue, il glucosio alto, il glucosio è anche possibile con l'urina.
Con lo sviluppo di complicanze associate alla lesione vascolare del sistema nervoso centrale. il fondo dell'occhio rene, cuore, arti inferiori, unire i sintomi del danno agli organi e ai sistemi corrispondenti.

Processo infermieristico nel diabete:
Problemi del paziente:
A. Esistente (reale):
- la sete;
- poliuria:
- prurito della pelle. pelle secca:
- aumento dell'appetito;
- perdita di peso;
- debolezza, stanchezza; ridotta acuità visiva;
- dolore al cuore;
- dolore agli arti inferiori;
- la necessità di seguire costantemente una dieta;
- la necessità di somministrazione continua di insulina o assunzione di farmaci antidiabetici (manin, diabeton, amaril, ecc.);
Mancanza di conoscenza su:
- la natura della malattia e le sue cause;
- terapia dietetica;
- auto aiuto con l'ipoglicemia;
- cura dei piedi;
- calcolare unità di pane e compilare un menu;
- usando il metro;
- complicanze del diabete mellito (coma e angiopatia diabetica) e auto-aiuto per il coma.
B. Potenziale:
Rischio di sviluppo:
- stati precomatosi e comatosi:
- cancrena degli arti inferiori;
- infarto miocardico acuto;
- insufficienza renale cronica;
- cataratta e retinopatia diabetica con visione alterata;
- infezioni secondarie, malattie della pelle pustolosa;
- complicanze dovute alla terapia insulinica;
- guarigione lenta della ferita, compreso il postoperatorio.
Raccolta di informazioni durante l'esame iniziale:
Interrogazione del paziente su:
- aderenza a una dieta (fisiologica o dietetica numero 9), sulla dieta;
- sforzo fisico durante il giorno;
- condotto dal trattamento di:
- terapia insulinica (nome di insulina, dose, durata della sua azione, regime di trattamento);
- preparazioni di targa antidiabetiche (nome, dose, caratteristiche del loro ricevimento, tolleranza);
- vecchia ricerca di esami del glucosio nel sangue e nelle urine e esami endocrinologici;
- il paziente ha un glucometro, la capacità di usarlo;
- la possibilità di utilizzare la tabella delle unità di pane e creare un menu per unità di pane;
- possibilità di usare una siringa per insulina e una penna a siringa;
- conoscenza dei luoghi e delle tecniche di somministrazione di insulina, prevenzione delle complicanze (ipoglicemia e lipodistrofia nei siti di iniezione);
- tenere un diario di osservazioni di un paziente con diabete mellito:
- una visita al passato e ora "Diabetic School";
- lo sviluppo del passato ipoglicemico e iperglicemico com, le loro cause e sintomi;
- capacità di fornire auto-aiuto;
- il paziente ha un "Diabetic Passport" o "Diabetic Business Card";
- predisposizione genetica al diabete mellito);
- malattie correlate (malattie del pancreas, altri organi endocrini, obesità);
- reclami del paziente al momento dell'ispezione.
Esame del paziente:
- colore, umidità della pelle, presenza di graffi:
- determinazione del peso corporeo:
- misurazione della pressione sanguigna;
- determinazione dell'impulso sull'arteria radiale e sulle arterie del piede posteriore.
Interventi infermieristici, incluso il lavoro con la famiglia del paziente:
1. Condurre una conversazione con il paziente e la sua famiglia sulle abitudini alimentari, a seconda del tipo di diabete, dieta. Per un paziente con diabete di tipo 2, dare alcuni esempi del menu per un giorno.
2. Convinca il paziente della necessità di seguire la dieta prescritta dal medico.
3. Convincere il paziente della necessità di uno sforzo fisico raccomandato dal medico.
4. Parlare delle cause, della natura della malattia e delle sue complicanze.
5. Informare il paziente sulla terapia insulinica (tipi di insulina, l'inizio e la durata della sua azione, la connessione con l'assunzione di cibo, le caratteristiche di conservazione, gli effetti collaterali, i tipi di siringhe da insulina e le siringhe a penna).
6. Garantire la somministrazione tempestiva di insulina e farmaci antidiabetici.
7. Per controllare:
- condizione della pelle;
- peso corporeo:
- impulso e pressione sanguigna;
- polso sulle arterie del piede posteriore;
- dieta e nutrizione; trasmissione al paziente dai suoi parenti;
- raccomandare il monitoraggio continuo della glicemia e delle urine.
8. Convinca il paziente della necessità di osservazione costante da parte dell'endocrinologo, tenendo un diario di sorveglianza, che indica gli indicatori del livello di glucosio nel sangue, urina, pressione sanguigna, cibo mangiato al giorno, terapia ricevuta, cambiamenti nel benessere.
9. Raccomanda esami periodici di un oculista, chirurgo, cardiologo, nefrologo.
10. Raccomanda classi nella "Scuola di diabetici".
11. Informare il paziente delle cause e dei sintomi dell'ipoglicemia, condizioni di coma.
12. Convinca il paziente della necessità di un leggero peggioramento della salute e conta ematica immediatamente contattare un endocrinologo.
13. Educa il paziente e i suoi parenti:
- calcolo delle unità di pane;
- elaborare un menu per il numero di unità di pane al giorno; assunzione e somministrazione sottocutanea di insulina con una siringa da insulina;
- regole per la cura del piede;
- fornire auto-aiuto con l'ipoglicemia;
- misurazione della pressione sanguigna.
Condizioni di emergenza nel diabete mellito:
A. Stato ipoglicemico. Coma ipoglicemico.
motivi:
- Un sovradosaggio di compresse insuliniche o antidiabetiche.
- Mancanza di carboidrati nella dieta.
- Assunzione inadeguata di cibo o saltare l'assunzione di cibo dopo la somministrazione di insulina.
- Attività fisica significativa
Gli stati ipoglicemici si manifestano con una forte sensazione di fame, sudorazione, tremori degli arti, grave debolezza. Se questa condizione non viene interrotta, i sintomi dell'ipoglicemia aumenteranno: il tremore si intensificherà, ci sarà confusione nei pensieri, mal di testa, vertigini, visione doppia, ansia generale, paura, comportamento aggressivo e il paziente cade in coma con perdita di coscienza e convulsioni.
Sintomi di coma ipoglicemico: il paziente è incosciente, pallido, non c'è odore di acetone dalla bocca. la pelle è umida, abbondante sudore freddo, il tono muscolare è aumentato, la respirazione è libera. la pressione sanguigna e le pulsazioni non vengono cambiate, il tono dei bulbi oculari non viene modificato. Nell'analisi del sangue, il livello di zucchero è inferiore a 3,3 mmol / l. non c'è zucchero nelle urine.
Autoaiuto in condizioni ipoglicemiche:
Si raccomanda di mangiare 4-5 pezzi di zucchero ai primi sintomi di ipoglicemia, o bere tè caldo dolce, o prendere 10 compresse di glucosio 0,1 g ciascuno, o bere il 40% di glucosio da 2-3 fiale, o mangiare diversi dolci (meglio caramello ).
Pronto soccorso in condizioni ipoglicemiche:
- Chiama un dottore.
- Chiama il tecnico di laboratorio.
- Dare al paziente una posizione laterale stabile.
- Metti 2 pezzi di zucchero sulla guancia, su cui giace il paziente.
- Fornire accesso endovenoso.
Preparare i farmaci:
Soluzione di glucosio 40 e 5%. Soluzione allo 0,9% di cloruro di sodio, prednisone (amplificatore), idrocortisone (amplificatore), glucagone (amplificatore).
B. Coma iperglicemico (diabetico, chetoacidotico).
motivi:
- Insufficiente dose di insulina.
- Violazione della dieta (alto contenuto di carboidrati negli alimenti).
- Malattie infettive
- Lo stress.
- Gravidanza.
- Lesioni.
- Intervento chirurgico
Prurito: aumento della sete, poliuria. vomito, perdita di appetito, visione offuscata, sonnolenza insolitamente forte, irritabilità.
Sintomi di coma: la coscienza è assente, l'odore di acetone dalla bocca, iperemia e pelle secca, respiro profondo rumoroso, ridotto tono muscolare - bulbi oculari "morbidi". Pulse-filiform, la pressione sanguigna è ridotta. Nell'analisi del sangue - iperglicemia, nell'analisi delle urine - glicosuria, corpi chetonici e acetone.
Quando compaiono i precursori del coma, contatta immediatamente un endocrinologo o chiamalo a casa. Con segni di coma iperglicemico, chiamata d'emergenza.
Primo soccorso:
- Chiama un dottore.
- Dare al paziente una posizione laterale stabile (prevenzione della retrazione della lingua, aspirazione, asfissia).
- Prendere un catetere delle urine per una rapida diagnosi di zucchero e acetone.
- Fornire accesso endovenoso.
Preparare i farmaci:
- insulina a breve durata d'azione - actropide (fl.);
- Soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% (fl.); Soluzione di glucosio al 5% (fl.);
- glicosidi cardiaci, agenti vascolari.

Processo infermieristico nel diabete

Processo infermieristico nel diabete. Il diabete mellito è una malattia cronica caratterizzata da una ridotta produzione o azione dell'insulina e porta all'interruzione di tutti i tipi di metabolismo e, soprattutto, del metabolismo dei carboidrati.

1. Tipo insulino-dipendente - 1 tipo.

2. Tipo insulino-indipendente - tipo 2.
Il diabete mellito di tipo 1 è più comune nei giovani, il diabete mellito di tipo 2 è nella mezza età e negli anziani Uno dei principali fattori di rischio è la predisposizione ereditaria (il diabete di tipo 2 ereditario è più sfavorevole), un ruolo importante è giocato anche dall'obesità, dalla nutrizione squilibrata, stress, malattie del pancreas, sostanze tossiche. in particolare, l'alcol, le malattie di altri organi endocrini.
Fasi del diabete:
Fase 1: prediabete: uno stato di predisposizione al diabete.
Gruppo di rischio:
- Le persone con l'ereditarietà oppressa.
- Donne che hanno dato alla luce un bambino vivo o morto di oltre 4,5 kg.
- Persone che soffrono di obesità e aterosclerosi.
Stadio 2 - diabete latente - è asintomatico, il livello di glucosio a digiuno è normale - 3,3-5,5 mmol / l (secondo alcuni autori - fino a 6,6 mmol / l). Il diabete latente può essere identificato da un test di tolleranza al glucosio quando il paziente dopo aver assunto 50 g di glucosio sciolto in 200 ml di acqua, ha un aumento dei livelli di zucchero nel sangue: dopo 1 ora sopra 9,99 mmol / l. e dopo 2 ore - più di 7,15 mmol / l.
Fase 3 - diabete chiaro - è caratterizzata dai seguenti sintomi: sete, poliuria, aumento dell'appetito, perdita di peso, prurito (specialmente nell'area del cavallo), debolezza, affaticamento. Nell'analisi del sangue, il glucosio alto, il glucosio è anche possibile con l'urina.
Processo infermieristico nel diabete:
Problemi del paziente:
A. Esistente (reale):
- sete; - poliuria: - prurito della pelle: - aumento dell'appetito;
- perdita di peso; - debolezza, affaticamento; ridotta acuità visiva;
- dolore al cuore; - dolore agli arti inferiori; - necessità di seguire costantemente una dieta;
- la necessità di somministrazione continua di insulina o assunzione di farmaci antidiabetici (manin, diabeton, amaril, ecc.);
Mancanza di conoscenza su:
- la natura della malattia e le sue cause; - dieta;
- auto-aiuto con l'ipoglicemia; - cura dei piedi;
- calcolo delle unità di pane e compilazione di un menu; - utilizzo di un glucometro;
- complicanze del diabete mellito (coma e angiopatia diabetica) e auto-aiuto per il coma.
B. Potenziale:
Rischio di sviluppo:
- stati precomatosi e comatosi: - cancrena degli arti inferiori;
- infarto miocardico acuto; - insufficienza renale cronica;
- cataratta e retinopatia diabetica con visione alterata;
- infezioni secondarie, malattie della pelle pustolosa;
- complicanze dovute alla terapia insulinica;
- guarigione lenta della ferita, compreso il postoperatorio.
Raccolta di informazioni durante l'esame iniziale:
Interrogazione del paziente su:
- aderenza a una dieta (fisiologica o dietetica numero 9), sulla dieta;
- sforzo fisico durante il giorno;
- condotto dal trattamento di:
- terapia insulinica (nome di insulina, dose, durata della sua azione, regime di trattamento);
- preparazioni di targa antidiabetiche (nome, dose, caratteristiche del loro ricevimento, tolleranza);
- vecchia ricerca di esami del glucosio nel sangue e nelle urine e esami endocrinologici;
- il paziente ha un glucometro, la capacità di usarlo;
- la possibilità di utilizzare la tabella delle unità di pane e creare un menu per unità di pane;
- possibilità di usare una siringa per insulina e una penna a siringa;
- conoscenza dei luoghi e delle tecniche di somministrazione di insulina, prevenzione delle complicanze (ipoglicemia e lipodistrofia nei siti di iniezione);
- tenere un diario di osservazioni di un paziente con diabete mellito:
- una visita al passato e ora "Diabetic School";
- lo sviluppo del passato ipoglicemico e iperglicemico com, le loro cause e sintomi;
- capacità di fornire auto-aiuto;
- il paziente ha un "Diabetic Passport" o "Diabetic Business Card";
- predisposizione genetica al diabete mellito);
- malattie associate (pancreas zab-i, altri organi endocrini, obesità);
- reclami del paziente al momento dell'ispezione.
Esame del paziente:
- colore, umidità della pelle, presenza di graffi:
- determinazione del peso corporeo: - misurazione della pressione sanguigna;
- determinazione dell'impulso sull'arteria radiale e sulle arterie del piede posteriore.
Interventi infermieristici, incluso il lavoro con la famiglia del paziente:
1. Condurre una conversazione con il paziente e la sua famiglia sulle abitudini alimentari, a seconda del tipo di diabete, dieta. Per un paziente con diabete di tipo 2, dare alcuni esempi del menu per un giorno.
2. Convinca il paziente della necessità di seguire la dieta prescritta dal medico.
3. Convincere il paziente della necessità di uno sforzo fisico raccomandato dal medico.
4. Parlare delle cause, della natura della malattia e delle sue complicanze.
5. Informare il paziente sulla terapia insulinica (tipi di insulina, l'inizio e la durata della sua azione, la connessione con l'assunzione di cibo, le caratteristiche di conservazione, gli effetti collaterali, i tipi di siringhe da insulina e le siringhe a penna).
6. Garantire la somministrazione tempestiva di insulina e farmaci antidiabetici.
7. Per controllare:
- la condizione della pelle; - peso corporeo: - polso e pressione sanguigna;
- polso sulle arterie del piede posteriore;
- dieta e nutrizione; trasmissione al paziente dai suoi parenti;
- raccomandare il monitoraggio continuo della glicemia e delle urine.
8. Convinca il paziente della necessità di osservazione costante da parte dell'endocrinologo, tenendo un diario di sorveglianza, che indica gli indicatori del livello di glucosio nel sangue, urina, pressione sanguigna, cibo mangiato al giorno, terapia ricevuta, cambiamenti nel benessere.
9. Raccomanda esami periodici di un oculista, chirurgo, cardiologo, nefrologo.
10. Raccomanda classi nella "Scuola di diabetici".
11. Informare il paziente delle cause e dei sintomi dell'ipoglicemia, condizioni di coma.
12. Convinca il paziente della necessità di un leggero peggioramento della salute e conta ematica immediatamente contattare un endocrinologo.
13. Educa il paziente e i suoi parenti:
- calcolo delle unità di pane;
- elaborare un menu per il numero di unità di pane al giorno; assunzione e somministrazione sottocutanea di insulina con una siringa da insulina;
- regole per la cura del piede; - fornire autoaiuto con l'ipoglicemia;
- misurazione della pressione sanguigna.
Condizioni di emergenza nel diabete mellito:
A. Stato ipoglicemico. Coma ipoglicemico.
motivi:
- Un sovradosaggio di compresse insuliniche o antidiabetiche.
- Mancanza di carboidrati nella dieta.
- Assunzione inadeguata di cibo o saltare l'assunzione di cibo dopo la somministrazione di insulina.
- Attività fisica significativa
Gli stati ipoglicemici si manifestano con una forte sensazione di fame, sudorazione, tremori degli arti, grave debolezza. Se questa condizione non viene interrotta, i sintomi dell'ipoglicemia aumenteranno: il tremore si intensificherà, ci sarà confusione nei pensieri, mal di testa, vertigini, visione doppia, ansia generale, paura, comportamento aggressivo e il paziente perderà coscienza e convulsioni.
Sintomi di coma ipoglicemico: il paziente è incosciente, pallido, non c'è odore di acetone dalla bocca, i suoi componenti sono umidi, abbondante sudore freddo, il tono muscolare aumenta, la respirazione è libera. la pressione sanguigna e le pulsazioni non vengono cambiate, il tono dei bulbi oculari non viene modificato. Nell'analisi del sangue, il livello di zucchero è inferiore a 3,3 mmol / l. non c'è zucchero nelle urine.
Autoaiuto in condizioni ipoglicemiche:
Si raccomanda di mangiare 4-5 pezzi di zucchero ai primi sintomi di ipoglicemia, o bere tè caldo dolce, o prendere 10 compresse di glucosio 0,1 g ciascuno, o bere il 40% di glucosio da 2-3 fiale, o mangiare diversi dolci (meglio caramello ).
Pronto soccorso in condizioni ipoglicemizzanti:
- Chiama un dottore.
- Chiama il tecnico di laboratorio.
- Dare al paziente una posizione laterale stabile.
- Metti 2 pezzi di zucchero sulla guancia, su cui giace il paziente.
- Fornire accesso endovenoso.
Preparare i farmaci:
Soluzione di glucosio 40 e 5%. Soluzione allo 0,9% di cloruro di sodio, prednisone (amplificatore), idrocortisone (amplificatore), glucagone (amplificatore).
B. Coma iperglicemico (diabetico, chetoacidotico).
Cause: - Insufficiente dose di insulina - Disturbo alimentare (aumento del contenuto di carboidrati nel cibo) - Malattie infettive - Stress - Gravidanza - Infortuni - Operatività chirurgica.
Prurito: aumento della sete, poliuria, vomito, perdita di appetito, visione offuscata, sonnolenza insolitamente forte, irritabilità.
Sintomi di coma: la coscienza è assente, l'odore di acetone dalla bocca, iperemia e pelle secca, respiro profondo rumoroso, ridotto tono muscolare - bulbi oculari "morbidi". Pulse-filiform, la pressione sanguigna è ridotta. Nell'analisi del sangue - iperglicemia, nell'analisi delle urine - glicosuria, corpi chetonici e acetone.
Con segni di coma iperglicemico, chiamata d'emergenza.
Primo soccorso:
- Chiama un dottore.
- Dare al paziente una posizione laterale stabile (prevenzione della retrazione della lingua, aspirazione, asfissia).
- Prendere un catetere delle urine per una rapida diagnosi di zucchero e acetone.
- Fornire accesso endovenoso.
Preparare i farmaci:
- insulina a breve durata d'azione - actropide (fl.);
- Soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% (fl.); Soluzione di glucosio al 5% (fl.);
- glicosidi cardiaci, agenti vascolari.

Assistenza infermieristica per il diabete

Processo infermieristico nel diabete: perché è necessario

C'è un numero enorme di varie malattie, per il cui trattamento è importante non solo il lavoro del medico, ma anche il processo infermieristico. Con il diabete mellito, le moderne istituzioni mediche svolgono il lavoro principale, oltre al controllo dell'attuazione dei vari compiti assegnati dal medico alle spalle del personale medico junior. Pertanto, non si dovrebbe sottovalutare tale lavoro, perché questa categoria di dipendenti in determinate situazioni svolge un ruolo tutt'altro che secondario.

Diabete: ho bisogno di un controllo?

Il processo infermieristico nel diabete viene eseguito in conformità con le normative vigenti. Secondo la classificazione accettata, si distinguono due tipi principali di questa malattia:

Entrambi abbastanza spesso possono essere trovati nelle persone moderne, e il processo infermieristico nel diabete può essere richiesto a quasi tutte le età. Le ragioni dello sviluppo della malattia possono essere molto diverse, ma tutte, in un modo o nell'altro, sono direttamente correlate al processo di produzione dell'insulina ormonale. Non è sempre il caso che ci sia una carenza o assenza di questa sostanza, dal momento che il suo volume può essere normale o addirittura superarlo, ma allo stesso tempo, le cellule dei tessuti interni umani non percepiscono l'ormone, il che porta ad un aumento del livello totale di zucchero nel sangue.

Il processo infermieristico nel diabete è ulteriormente complicato dal fatto che la malattia non ha sintomi pronunciati, quindi per lungo tempo può passare inosservata, causando danni significativi all'organismo. È proprio questo che è pericoloso, perché quando una persona scopre la sua diagnosi, alcune cose potrebbero già essere irreversibili e non è raro che un paziente possa sentire questa frase per la prima volta dopo aver subito un coma iperglicemico. Tuttavia, tutto questo si riferisce alla forma insulino-indipendente della malattia, dal momento che il processo infermieristico nel diabete mellito (DM-1) è un po 'più facile a causa del rapido sviluppo e della rapida determinazione della diagnosi.

palcoscenico

Ci sono tre fasi principali nello sviluppo di questa malattia:

  1. Prediabete. In questo caso, i principali gruppi di rischio sono indicati, cioè, le persone che hanno parenti con una diagnosi simile, i pazienti che soffrono di sovrappeso, le persone sopra i 45 anni o le donne che hanno dato alla luce bambini morti o bambini di peso superiore a 4,5 kg.
  2. Forma latente In questa fase, la malattia procede completamente inosservata e, molto spesso al mattino, lo zucchero rimane nel range di normalità. Può essere determinato conducendo un test specializzato della sensibilità del corpo al glucosio.
  3. Diabete. La malattia non è in alcun modo "nascosta" e, con la dovuta attenzione, può facilmente essere diagnosticata da vari segni esterni. Il processo infermieristico nel diabete mellito viene spesso prescritto dopo che il paziente ha sete costante, minzione frequente, serie acuta o perdita di peso, presenza di zucchero nelle urine o prurito.

Dopo e nel processo di determinazione della diagnosi, oltre a chiarire ulteriormente la causa specifica di questa malattia, una persona può aver bisogno non solo dell'aiuto di un medico qualificato, ma anche del supporto delle infermiere. Allo stesso tempo, non tutti capiscono cosa include la mappa del processo di cura per il diabete e che cos'è.

Compiti principali

Prima di tutto, vale la pena notare che il processo infermieristico è una tecnologia specifica per la cura del paziente che ha un fondamento logico dal punto di vista medico e scientifico. Il suo obiettivo principale è quello di massimizzare la qualità della vita del paziente, oltre a fornire assistenza nella ricerca di soluzioni non solo ai problemi esistenti, ma anche a quelli che potrebbero apparire in futuro. Sulla base di questo, viene compilata una mappa del processo infermieristico nel diabete.

Come viene svolto il lavoro?

Di per sé, una serie di misure include quanto segue:

  • Il primo stadio, dal quale il processo infermieristico inizia con il diabete mellito, è un sondaggio, quando viene fornita assistenza nell'elaborazione di un quadro completo dello sviluppo di questa malattia. È necessario comprendere correttamente che ogni persona dovrebbe avere la propria storia medica, in cui sono fatte tutte le analisi e sono registrate osservazioni e conclusioni sullo stato di salute del paziente. In questo caso, un altro punto importante per il quale viene condotto il processo infermieristico per il diabete è la raccolta di informazioni sul paziente, in quanto ciò contribuisce anche a fare un quadro accurato del problema.
  • Al secondo stadio viene fatta una diagnosi, che tiene conto non solo degli ovvi problemi del paziente, che sono presenti al momento, ma anche di quelli che possono apparire nel corso del trattamento. È del tutto naturale che, prima di tutto, la reazione degli specialisti dovrebbe essere proprio dei sintomi più pericolosi che minacciano la vita e la salute del paziente, e il processo infermieristico è usato per prevenire il diabete. I problemi del paziente sono determinati dall'infermiera e fa una lista di disturbi che possono introdurre alcune difficoltà nella vita del paziente. Allo stesso tempo, la verifica della carta e un semplice sondaggio sono lontani da tutto ciò che il processo infermieristico nel diabete è limitato in questo caso. Fasi di questo tipo richiedono già misure preventive e psicologiche, incluso il lavoro con parenti stretti.
  • Nella terza fase, viene eseguita la sistematizzazione di tutte le informazioni ottenute, dopo di che vengono stabiliti determinati obiettivi per l'infermiere, che non sono solo a breve termine, ma possono anche essere calcolati per un periodo di tempo più lungo. Tutto questo è indicato nel piano d'azione, e quindi registrato nella storia individuale del paziente, a cui è stato diagnosticato il diabete. Il processo infermieristico per questa malattia dipenderà già direttamente da quali problemi specifici sono stati identificati.

Inoltre, l'infermiera inizia ad agire in conformità con il piano sviluppato e adotta una serie di misure globali volte a garantire il miglioramento delle condizioni del paziente.

In definitiva, in base alle dinamiche dello sviluppo della malattia, nonché a vari cambiamenti positivi nella salute generale del paziente, il medico determina l'efficacia dell'assistenza dell'infermiere.

Vale la pena notare che per ogni singolo paziente può essere assegnato un singolo processo infermieristico per il diabete. La fase organizzativa qui dipende completamente da quanto sia difficile la malattia e quali misure il medico dovrebbe adottare per salvare il paziente da questo disturbo. Nel caso standard, l'infermiere lavorerà sotto la supervisione continua di un medico, seguendo tutte le sue istruzioni. Abbastanza spesso accade che il processo infermieristico nel diabete mellito di tipo 1 o anche il secondo coinvolga l'interazione tra il medico e l'infermiera, cioè quando lavorano, e allo stesso tempo concordino reciprocamente ogni attività.

Inoltre, può essere prescritto un intervento infermieristico assolutamente indipendente. In questo caso, le caratteristiche del processo infermieristico nel diabete mellito prevedono azioni indipendenti da parte del medico di fornire l'assistenza attualmente richiesta per il paziente, senza la necessità di una consultazione preventiva con il medico curante.

Caratteristiche principali

Indipendentemente dal tipo di attività cui si riferisce un'infermiera, lei dovrebbe controllare e prevedere i possibili scenari per la maggior parte, che include l'organizzazione del processo infermieristico (diabete di qualsiasi tipo). Non importa se c'è un'osservazione diretta da parte del medico o lei fa tutto il lavoro da sola - l'infermiere sarà responsabile della salute e della vita del paziente, quindi, questo problema dovrebbe essere preso molto sul serio.

Come accennato in precedenza, gli infermieri devono risolvere un numero piuttosto elevato di problemi per i pazienti e devono aiutarli ad adattarsi alle nuove realtà della vita. In particolare, anche il processo infermieristico per il diabete di tipo 2 richiede l'introduzione e la compilazione di un nuovo menu, la fornitura di informazioni di base sulla gestione del calcolo HE, calorie e carboidrati, così come la consulenza per i parenti che hanno bisogno di imparare come aiutare il paziente. Se stiamo parlando di un diabetico insulino-dipendente, allora in quel caso viene data una lezione supplementare riguardante le iniezioni, i farmaci usati e la corretta somministrazione di ciascuno di essi. La tariffa giornaliera in questo caso è scelta esclusivamente da un medico e non è inclusa nel processo infermieristico per il diabete. La raccolta di informazioni durante l'esame iniziale e i consigli su dove inserire le iniezioni e su come assumere il medicinale - questi sono i compiti principali di questo specialista in questo caso.

È necessario comprendere correttamente che, in caso di diabete mellito, l'influenza di un infermiere è estremamente importante, perché questa è la persona con cui è possibile comunicare, trovare supporto o ottenere preziosi consigli. Ciascuno di questi esperti è un po 'uno psicologo che aiuta ad accettare il disturbo sorto e aiuta ad insegnare al paziente come vivere pienamente con lui e quali esercizi fisici dovrai fare.

sondaggio

Come menzionato sopra, questo processo inizia dopo la nomina del trattamento e il trasferimento della fiducia del paziente all'infermiere. È impegnata in un esame approfondito del paziente, nello studio della storia della sua malattia e in un'indagine dettagliata per scoprire i seguenti fatti:

  • La persona ha qualche endocrina o altre malattie?
  • se l'insulina è stata assunta dal paziente prima di questo esame e, in tal caso, che cosa è stato preso esattamente e in quale dosaggio, quali altri farmaci antidiabetici e di altro tipo sono stati utilizzati;
  • c'è qualche dieta particolare che stanno seguendo, sta usando correttamente la tabella delle unità di pane?
  • se lo strumento è presente, l'infermiera controlla se il paziente è in grado di usarlo;
  • la persona viene ispezionata, l'insulina viene somministrata con una siringa standard o una speciale impugnatura a siringa, con quale procedura correttamente eseguita e se la persona è a conoscenza della possibile insorgenza di complicanze;
  • per quanto tempo è presente la malattia, se si sono verificati i coma ipo- o iperglicemici e altre complicanze, e se ciò è accaduto, quale è esattamente la causa e se la persona è in grado di agire in tali situazioni.

L'infermiera fa un gran numero di domande sulla routine quotidiana, sulle abitudini di base e sulle attività fisiche del suo paziente. Se parliamo di un bambino o di una persona anziana, allora in questo caso una conversazione preliminare con parenti o genitori è necessariamente condotta. Tale tecnologia di indagine è definita soggettiva, poiché la completezza delle informazioni in questo caso dipende direttamente dall'esperienza dell'infermiere, nonché dalla sua capacità di porre le domande giuste e di trovare un linguaggio comune con le persone.

Seconda parte

La seconda parte è un esame fisico, che include le seguenti attività:

  • Ispezione visiva generale. In questo caso, ad esempio, "borse sotto gli occhi" o edema simile possono indicare che una persona ha determinati problemi ai reni o al cuore.
  • Esame estremamente accurato della pelle Vale anche la pena notare che viene prestata particolare attenzione allo stato delle membrane mucose e, se sono pallide, indica la presenza di disidratazione nell'uomo.
  • Misurazione della temperatura, dei movimenti respiratori e della frequenza cardiaca, oltre a condurre un esame pre-medico standard.

Dopo questa procedura, il processo infermieristico continua, in particolare, viene compilata una storia medica infermieristica, che, rispettivamente, differisce da quella medica. È necessario capire che il medico, sulla base dei risultati ottenuti da test ed esami, registra ciò che sta accadendo esattamente nel corpo del paziente al momento, mentre l'infermiera, conducendo le proprie osservazioni, registra quali problemi ha il paziente in relazione alle violazioni. Un numero di informazioni aggiuntive è anche scritto nella sua storia clinica, come l'insorgenza di nevrosi, la possibilità di cura di sé e così via.

Cure ospedaliere

Durante la compilazione della propria anamnesi, l'infermiere può notare eventuali problemi specifici nel paziente, cioè indica quelli che sono presenti al momento e tiene conto di quelli che potrebbero apparire in futuro. Alcuni di questi sono abbastanza pericolosi, mentre altri possono essere prevenuti abbastanza facilmente, ma è necessario essere pronti per eventuali cambiamenti. Rivela anche fattori che possono ulteriormente provocare varie complicazioni, nevrosi, una tendenza a rompere la dieta stabilita e altre deviazioni, tenendo conto di tutto ciò nel processo di cura del paziente.

Mantenere un processo infermieristico competente è semplicemente impossibile se non è stato elaborato un piano sufficientemente chiaro. È per questo motivo che l'infermiera inserisce linee guida specialistiche nella sua versione della storia medica, in cui elenca in dettaglio tutti i possibili problemi e prevede anche di rispondere.

esempio

Tutto questo può sembrare qualcosa del genere:

  • Alcune prescrizioni del medico vengono eseguite, che vengono eseguite sotto la sua diretta supervisione o controllo. In particolare, stiamo parlando di terapia insulinica e rilascio di farmaci, preparazione per procedure terapeutiche e diagnostiche o loro implementazione e molto altro ancora. Nel processo di trattamento ambulatoriale, vengono effettuati test e controlli regolari.

Opzioni di intervento

Vale la pena notare che ci sono tre tipi principali di interventi infermieristici: l'implementazione di specifiche prescrizioni mediche, la cura diretta del paziente e varie azioni che vengono eseguite con il medico o previa consultazione.

L'assistenza infermieristica include le manipolazioni che l'infermiera esegue esclusivamente a sua discrezione, in base all'esperienza e alla storia di un caso infermieristico. In particolare, stiamo parlando dell'addestramento alle abilità di autocontrollo, dei principi di base dell'alimentazione e del controllo sulla misura in cui il paziente aderisce al regime giornaliero prescritto, alla dieta e alle istruzioni speciali del medico. Se il processo infermieristico è assicurato nei bambini con diabete mellito, avrà necessariamente una conversazione non solo con il bambino, ma anche con i suoi genitori. Il bambino non avrà paura di nulla in ospedale, mentre i genitori saranno in grado di conoscere le caratteristiche di questa malattia, la corretta preparazione del menu e le abilità di base che saranno utili nella vita con una tale malattia.

Il processo infermieristico interdipendente nel diabete nei bambini e negli adulti è un insieme di misure in cui l'infermiera condivide costantemente con il medico curante varie osservazioni, e quindi il medico prende autonomamente le decisioni su come modificare o integrare le tattiche mediche utilizzate. In questo caso, l'infermiera in nessun caso non prescriverà sonniferi per diabetici, ma dirà al medico l'insorgenza di problemi con il sonno, dopo di che deciderà sull'uso di un farmaco.

Una delle caratteristiche più importanti del diabete è che la qualità della vita del paziente dipende in modo assolutamente uguale dal trattamento, dalle cure mediche e dall'autodisciplina. Un'infermiera non tornerà a casa ogni giorno al paziente per monitorare la corretta esecuzione delle prescrizioni mediche. È per questo motivo che il processo infermieristico in caso di diabete mellito è semplicemente impossibile se il paziente non si abitua all'autocontrollo in anticipo.

Diabete infermieristico standard.

Possibili violazioni dei bisogni.

Mangiare (stomatite, restrizioni dietetiche).

Bere (sete, mancanza di liquidi).

Respira (coma chetoacidotico).

Excrete (danno renale).

Attrazione sessuale (impotenza).

Per essere pulito (malattie pustolose, disturbi trofici della pelle).

Mantenere la condizione (complicanze, scompenso).

Vestire, spogliare (coma).

Mantenere la temperatura (complicanze infettive).

Sonno, riposo (scompenso).

Spostamento (piede diabetico, altre complicanze).

Comunicare (ospedalizzazione, visione offuscata, ecc.).

Raggiungimento del successo, armonia.

Hanno valori di vita (depressione, paura, mancanza di adattamento alla malattia a causa della gravità della malattia e lo sviluppo di complicanze).

Gioca, impara, lavora (disabilità, cambiamenti nello stile di vita).

Possibili problemi ai pazienti.

Violazione del trofismo cutaneo.

Eccesso di peso corporeo.

Squilibrio idrico.

La sconfitta dell'attività motoria.

Mancanza di adattamento alla malattia.

Paura della perdita della vista.

Paura di perdere un figlio.

Mancanza di conoscenza della malattia.

Atteggiamento inadeguato alla malattia.

Cambiare la natura della nutrizione.

La necessità di iniezioni costanti.

Cambiando il processo familiare.

La perdita di relazioni sociali e industriali.

Isolamento durante il ricovero

Difficoltà nell'autosufficienza (mezzi di autocontrollo, medicine, prodotti).

Mancanza di valori di vita.

Mancanza di partecipazione spirituale (armonia, successo).

5) Potenziali problemi:

Rischio di perdita di coscienza a causa di iperglicemia.

Rischio di perdita della vista.

Il rischio di sviluppare la lipodistrofia.

Il rischio di violazione della pelle trofica.

Il rischio di sviluppare complicanze infettive.

Problema del paziente: sete

Obiettivi: a breve termine: il paziente non avrà sete in una settimana.

A lungo termine: il paziente mostrerà la conoscenza delle cause della sete e come combatterla

Piano di intervento infermieristico:

L'infermiera spiegherà al paziente la natura e le cause di questo fenomeno.

L'infermiera spiegherà al paziente la necessità di controllare il liquido ubriaco ed escreto.

L'infermiera avvertirà il paziente e gli spiegherà come prepararsi adeguatamente al test della glicemia.

L'infermiera verrà prescritta dal medico per monitorare lo zucchero delle urine.

Se necessario, l'infermiera eseguirà una prescrizione medica - l'introduzione di insulina o la somministrazione di farmaci sulfurei di azione ipoglicemizzante.

Problema del paziente: poliuria.

Obiettivi: a breve termine: l'urina del paziente diminuirà dopo una settimana dall'inizio del trattamento.

A lungo termine: al momento della dimissione, la diuresi è normale.

Piano di intervento infermieristico:

L'infermiera spiegherà la causa e la natura di questo fenomeno al paziente.

L'infermiera controllerà la diuresi giornaliera con la registrazione nel foglio di temperatura.

Un'infermiera parlerà di nutrizione nel diabete.

Un'infermiera prescritta da un medico monitorerà lo zucchero delle urine da una quantità giornaliera.

Un'infermiera prescritta da un medico inietterà insulina.

Problema: alto rischio di perdita di coscienza a causa di iperglicemia.

Scopo dell'intervento: il paziente conoscerà le cause dell'iperglicemia.

Piano di intervento infermieristico:

L'infermiera controllerà la tua respirazione, la pelle, i bulbi oculari.

Un'infermiera insegnerà le tecniche di autocontrollo del paziente.

L'infermiera dirà al paziente la necessità di una dieta.

Un'infermiera insegnerà al paziente e ai parenti le iniezioni di insulina.

L'infermiera somministrerà l'insulina come prescritto dal medico.

L'infermiera parlerà con i parenti dell'importanza delle regolari iniezioni di insulina.

Problema: ansia per la visione offuscata.

Obiettivo dell'intervento: il paziente dimostrerà la conoscenza delle cause della perdita della vista.

Piano di intervento infermieristico:

L'infermiera cercherà di calmare il paziente.

L'infermiera parlerà con il paziente delle cause di questa complicanza.

L'infermiera fornirà al paziente informazioni sufficienti e le includerà nel processo di collaborazione.

Un'infermiera su appuntamento con un dottore invierà un paziente a un optometrista.

5. L'infermiera introdurrà il paziente a una persona diabetica, adattata alla sua malattia.

L'infermiera parlerà con i familiari del paziente sulla necessità di supporto psicologico e assistenza nella riduzione della vista.

Assistenza infermieristica per il diabete

Assistenza infermieristica per il diabete

A questo proposito, il paziente ha spesso bisogno di cure qualificate e assistenza di un professionista, che può diventare infermiera. Passa attraverso tutte le fasi con il paziente: dall'esame e dalla diagnosi all'attuazione del piano di cura elaborato dal diabetico.

L'infermiera e il paziente delineano i doveri e le azioni mediche che ciascuno di loro deve intraprendere. Propongo di leggere di più sul processo di cura del diabete negli articoli che ho raccolto su questo argomento.

Caratteristiche del processo infermieristico nel diabete

Processo infermieristico nel diabete. Il diabete mellito è una malattia cronica caratterizzata da una ridotta produzione o azione dell'insulina e porta all'interruzione di tutti i tipi di metabolismo e, soprattutto, del metabolismo dei carboidrati. La classificazione del diabete mellito, adottata dall'OMS nel 1980:

  • Tipo insulino-dipendente - 1 tipo.
  • Tipo insulino-indipendente - tipo 2.

Il diabete mellito di tipo 1 è più comune nei giovani, il diabete mellito di tipo 2 è nelle persone di mezza età e negli anziani.

Nel diabete, le cause e i fattori di rischio sono così strettamente intrecciati che a volte è difficile distinguerli. Uno dei principali fattori di rischio è la predisposizione ereditaria (il diabete mellito di tipo 2 è ereditariamente sfavorevole), anche l'obesità, l'alimentazione squilibrata, lo stress, le patologie pancreatiche e le sostanze tossiche svolgono un ruolo importante. in particolare, l'alcol, le malattie di altri organi endocrini.

Fasi del diabete:

Fase 1: prediabete: uno stato di predisposizione al diabete.

  • Le persone con l'ereditarietà oppressa.
  • Donne che hanno dato alla luce un bambino vivo o morto di oltre 4,5 kg.
  • Persone che soffrono di obesità e aterosclerosi.

Stadio 2 - diabete latente - è asintomatico, il livello di glucosio a digiuno è normale - 3,3-5,5 mmol / l (secondo alcuni autori - fino a 6,6 mmol / l). Il diabete latente può essere identificato da un test di tolleranza al glucosio quando il paziente dopo aver assunto 50 g di glucosio sciolto in 200 ml di acqua, ha un aumento dei livelli di zucchero nel sangue: dopo 1 ora sopra 9,99 mmol / l. e dopo 2 ore - più di 7,15 mmol / l.

Fase 3 - diabete chiaro - è caratterizzata dai seguenti sintomi: sete, poliuria, aumento dell'appetito, perdita di peso, prurito (specialmente nell'area del cavallo), debolezza, affaticamento. Nell'analisi del sangue, il glucosio alto, il glucosio è anche possibile con l'urina.

Con lo sviluppo di complicanze associate alla lesione vascolare del sistema nervoso centrale. il fondo dell'occhio rene, cuore, arti inferiori, unire i sintomi del danno agli organi e ai sistemi corrispondenti.

Processo infermieristico nel diabete

Problemi del paziente:

A. Esistente (reale):

  • la sete;
  • poliuria:
  • prurito della pelle, pelle secca:
  • aumento dell'appetito;
  • perdita di peso;
  • debolezza, stanchezza; ridotta acuità visiva;
  • dolore al cuore;
  • dolore agli arti inferiori;
  • la necessità di seguire costantemente una dieta;
  • la necessità di somministrazione continua di insulina o assunzione di farmaci antidiabetici (manin, diabeton, amaril, ecc.);

Mancanza di conoscenza su:

  • la natura della malattia e le sue cause;
  • terapia dietetica;
  • auto aiuto con l'ipoglicemia;
  • cura dei piedi;
  • calcolare unità di pane e compilare un menu;
  • usando il metro;
  • complicanze del diabete mellito (coma e angiopatia diabetica) e auto-aiuto per il coma.

B. Potenziale:

  • stati precomatosi e comatosi:
  • cancrena degli arti inferiori;
  • infarto miocardico acuto;
  • insufficienza renale cronica;
  • cataratta e retinopatia diabetica con visione alterata;
  • infezioni secondarie, malattie della pelle pustolosa;
  • complicanze dovute alla terapia insulinica;
  • guarigione lenta della ferita, compreso il postoperatorio.

Raccolta di informazioni durante l'esame iniziale:

Interrogazione del paziente su:

  • aderenza a una dieta (fisiologica o dietetica numero 9), sulla dieta;
  • sforzo fisico durante il giorno;
  • trattamento in corso;
  • terapia insulinica (nome di insulina, dose, durata della sua azione, regime di trattamento);
  • preparazioni di targa antidiabetiche (nome, dose, caratteristiche del loro ricevimento, tolleranza);
  • vecchia ricerca di esami del glucosio nel sangue e nelle urine e esami endocrinologici;
  • il paziente ha un glucometro, la capacità di usarlo;
  • la possibilità di utilizzare la tabella delle unità di pane e creare un menu per unità di pane;
  • possibilità di usare una siringa per insulina e una penna a siringa;
  • conoscenza dei luoghi e delle tecniche di somministrazione di insulina, prevenzione delle complicanze (ipoglicemia e lipodistrofia nei siti di iniezione);
  • tenere un diario di osservazioni di un paziente con diabete mellito:
  • visite passate e presenti alla "Scuola diabetica";
  • lo sviluppo del passato ipoglicemico e iperglicemico com, le loro cause e sintomi;
  • capacità di fornire auto-aiuto;
  • il paziente ha un "Diabetic Passport" o "Diabetic Business Card";
  • predisposizione genetica al diabete mellito;
  • malattie correlate (malattie del pancreas, altri organi endocrini, obesità);
  • reclami del paziente al momento dell'ispezione.
  • colore, umidità della pelle, presenza di graffi;
  • determinazione del peso corporeo;
  • misurazione della pressione sanguigna;
  • determinazione dell'impulso sull'arteria radiale e sulle arterie del piede posteriore.

Interventi infermieristici, compreso il lavoro di famiglia con il paziente

  • Condurre una conversazione con il paziente e la sua famiglia sulla dieta, a seconda del tipo di diabete, dieta. Per un paziente con diabete di tipo 2, dare alcuni esempi del menu per un giorno.
  • Convinci il paziente della necessità di seguire la dieta prescritta dal medico.
  • Convincere il paziente della necessità di uno sforzo fisico consigliato dal medico.
  • Parlare delle cause, della natura della malattia e delle sue complicanze.
  • Informare il paziente sulla terapia insulinica (tipi di insulina, l'inizio e la durata della sua azione, la connessione con l'assunzione di cibo, le caratteristiche di conservazione, gli effetti collaterali, i tipi di siringhe da insulina e le siringhe a penna).
  • Garantire la somministrazione tempestiva di insulina e farmaci antidiabetici.
  • Monitorare le condizioni della pelle, il peso corporeo, il polso e la pressione sanguigna, il polso sulle arterie del piede posteriore, la dieta e la dieta, trasferire al paziente dai suoi parenti.
  • Consiglia il monitoraggio continuo della glicemia e delle urine.
  • Convincere il paziente della necessità di un monitoraggio costante da parte di un endocrinologo, tenendo un diario di osservazione, che indica gli indicatori del livello di glucosio nel sangue, urine, pressione sanguigna, cibo mangiato al giorno, terapia ricevuta, cambiamenti nel benessere.
  • Raccomandare esami periodici di un oculista, chirurgo, cardiologo, nefrologo.
  • Raccomanda le classi nella "Scuola dei diabetici".
  • Informare il paziente delle cause e dei sintomi dell'ipoglicemia, stati comatosi.
  • Convincere il paziente della necessità di un leggero peggioramento della salute e conta ematica immediatamente contattare un endocrinologo.
  • Per insegnare al paziente e ai suoi parenti il ​​calcolo delle unità di pane, compilando un menu per il numero di unità di pane al giorno, reclutamento e somministrazione sottocutanea di insulina con una siringa di insulina, regole per la cura del piede, autoaiuto durante l'ipoglicemia, misurazione della pressione arteriosa.

Condizioni di emergenza per il diabete

A. Stato ipoglicemico. Coma ipoglicemico.

  • Un sovradosaggio di compresse insuliniche o antidiabetiche.
  • Mancanza di carboidrati nella dieta.
  • Assunzione inadeguata di cibo o saltare l'assunzione di cibo dopo la somministrazione di insulina.
  • Attività fisica significativa

Gli stati ipoglicemici si manifestano con una forte sensazione di fame, sudorazione, tremori degli arti, grave debolezza. Se questa condizione non viene interrotta, i sintomi dell'ipoglicemia aumenteranno: il tremore si intensificherà, ci sarà confusione nei pensieri, mal di testa, vertigini, visione doppia, ansia generale, paura, comportamento aggressivo e il paziente cade in coma con perdita di coscienza e convulsioni.

Autoaiuto in condizioni ipoglicemiche:

Si raccomanda di mangiare 4-5 pezzi di zucchero ai primi sintomi di ipoglicemia, o bere tè caldo dolce, o prendere 10 compresse di glucosio 0,1 g ciascuno, o bere il 40% di glucosio da 2-3 fiale, o mangiare diversi dolci (meglio caramello ).

Pronto soccorso in condizioni ipoglicemiche:

  • Chiama un dottore.
  • Chiama il tecnico di laboratorio.
  • Dare al paziente una posizione laterale stabile.
  • Metti 2 pezzi di zucchero sulla guancia, su cui giace il paziente.
  • Fornire accesso endovenoso.

Preparare i farmaci:

Soluzione di glucosio 40 e 5%. Soluzione allo 0,9% di cloruro di sodio, prednisone (amplificatore), idrocortisone (amplificatore), glucagone (amplificatore).

B. Coma iperglicemico (diabetico, chetoacidotico).

  • Insufficiente dose di insulina.
  • Violazione della dieta (alto contenuto di carboidrati negli alimenti).
  • Malattie infettive
  • Lo stress.
  • Gravidanza.
  • Lesioni.
  • Intervento chirurgico

Prurito: aumento della sete, poliuria. vomito, perdita di appetito, visione offuscata, sonnolenza insolitamente forte, irritabilità.

Sintomi di coma: nessuna consapevolezza, odore di acetone dalla bocca, iperemia e pelle secca, respiro profondo e rumoroso, riduzione del tono muscolare - bulbi oculari "morbidi". Pulse-filiform, la pressione sanguigna è ridotta. Nell'analisi del sangue - iperglicemia, nell'analisi delle urine - glicosuria, corpi chetonici e acetone.

Quando compaiono i precursori del coma, contatta immediatamente un endocrinologo o chiamalo a casa. Con segni di coma iperglicemico, chiamata d'emergenza.

Primo soccorso:

  • Chiama un dottore.
  • Dare al paziente una posizione laterale stabile (prevenzione della retrazione della lingua, aspirazione, asfissia).
  • Prendere un catetere delle urine per una rapida diagnosi di zucchero e acetone.
  • Fornire accesso endovenoso.

Preparare i farmaci:

  • insulina a breve durata d'azione - actropide (fl.);
  • Soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% (fl.); Soluzione di glucosio al 5% (fl.);
  • glicosidi cardiaci, agenti vascolari.

Fornire assistenza infermieristica ai pazienti con diabete: "Scuola di diabete"

Sfortunatamente, il diabete mellito è una diagnosi non solo degli adulti o degli anziani, ma anche nei bambini che stanno rilevando sempre più questa malattia. Il ruolo degli infermieri nel creare condizioni confortevoli per una vita normale è grande. Cosa può aiutare un operatore medico con un'istruzione secondaria? Ad esempio, puoi organizzare scuole in cui tutti possono ottenere le informazioni più utili su questa malattia.

Qual è la "Scuola del diabete?"

Nella "Scuola del diabete" vengono addestrate persone di diverse fasce d'età. I gruppi si formano anche tra i bambini, e l'età con un grado di pubertà è presa in considerazione. L'obiettivo della scuola è insegnare alle persone con autocontrollo del diabete. Inoltre, il compito della scuola include l'adattamento dei pazienti a nuove condizioni di vita e la prevenzione delle complicanze della malattia. L'assistenza infermieristica per i pazienti include il seguente piano di lavoro:

  • Spiegazione al paziente e ai suoi parenti che il diabete non è una malattia che può essere curata, ma un modo di vita, a cui è necessario abituarsi.
  • Sviluppo e organizzazione di un menu per bambini che limita i carboidrati digeribili (confetteria, miele, uva, banane, marmellata, zucchero, ecc.).
  • Organizzazione di un pasto di sei pasti, dove ci saranno tre ricevimenti principali e tre spuntini.
  • Insegnare tecniche di iniezione di insulina, sfumature e regole per il suo utilizzo.
  • Controllo sull'uso di farmaci antidiabetici.
  • Sviluppo del dosaggio del carico fisico e mentale per un bambino diabetico.
  • Controllo rigoroso dell'igiene del paziente.
  • Proteggere il bambino dall'acquisizione di raffreddori e infezioni associate.

Gruppi nella "Scuola del diabete"

I gruppi della School of Diabetes sono divisi in tre categorie principali.

Primo gruppo

Neonati e bambini nei primi anni di vita. Questi pazienti non sono in grado di fornire auto-cura e monitoraggio, quindi sono completamente dipendenti da genitori e personale medico. In questo gruppo è di grande importanza stabilire un contatto psicologico con la madre del bambino. Dopotutto, a causa dello stress, le madri cadono spesso in depressione e il contatto con il bambino si indebolisce. Ci sono problemi specifici che devono essere affrontati dai professionisti medici. Vale a dire:

  • sbalzi d'umore del paziente;
  • dolore da iniezioni e controllo del glucosio;
  • sopprimere la paura del bambino alla vista di camici bianchi da parte di professionisti del settore medico che possono essere associati a sensazioni dolorose.

Tutti questi fattori richiedono l'instaurazione di un rapporto di fiducia tra un medico e i genitori di un piccolo paziente, poiché è estremamente necessario imparare come monitorare continuamente la malattia, sebbene sia difficile.

Secondo gruppo

Il secondo gruppo comprende i bambini in età prescolare. Va detto che prima c'erano dibattiti sulla fattibilità di addestrare questi giovani pazienti all'autocontrollo. Tuttavia, la maggior parte dei genitori ha ritenuto necessario questo addestramento.

Terzo gruppo

Studenti. Per i pazienti in questo gruppo ci sono anche i loro programmi di allenamento obbligatori:

  • ai bambini viene insegnato il rispetto di sé e l'adattamento a un nuovo modo di vivere;
  • a tutti viene insegnato a fare le proprie iniezioni ea monitorare la glicemia;
  • imparare a riconoscere i sintomi della glicemia;
  • viene anche insegnato a comprendere in dettaglio le sfumature di questa malattia;
  • i bambini stanno cercando di aiutare ad imparare come adattarsi al monitoraggio della malattia, combinato con la scuola.

Il terzo gruppo comprende i bambini adolescenti. A questa età, una persona sperimenta i più forti cambiamenti ormonali, manifestati sia nei cambiamenti psicologici che in quelli fisici. Può esserci spesso un peggioramento del controllo del monitoraggio del diabete. E al fine di fornire un'adeguata assistenza ai pazienti durante il periodo della pubertà, la Diabetes School ha sviluppato programmi aggiuntivi. Includono:

  • la formazione della relazione di fiducia di un adolescente e del gruppo in cui è coinvolto;
  • costruire la fiducia tra il personale medico e l'adolescente;
  • aiuto psicologico e sostegno all'adolescente per i suoi piccoli obiettivi;
  • la possibile riduzione della barriera tra gli obiettivi di un adolescente e le esigenze di un nuovo stile di vita;
  • lo sviluppo di diete, la regolazione del peso corporeo, il monitoraggio costante della velocità di iniezione necessaria;
  • conversazioni confidenziali sul tema della pubertà, aiutandolo a rafforzare la fiducia in se stesso, aiutando a trovare un linguaggio comune tra l'adolescente ei suoi genitori (tenendo conto delle sfumature del trattamento).

Il lavoro degli specialisti della "Scuola di diabete mellito" è necessario per tutti e tre i gruppi di pazienti e i loro genitori. Dopotutto, quando ci si confronta per la prima volta con una diagnosi del genere, chiunque può facilmente confondersi, cadere nella disperazione, persino decidere che la vita non ha più un significato! È importante per i pazienti e i loro familiari capire che il diabete non è una frase. E se rispetti tutte le condizioni per un corretto monitoraggio e sai che c'è sempre l'aiuto degli specialisti della scuola, puoi vivere completamente libero da problemi e sentimenti spiacevoli.

Processo infermieristico nel diabete: perché è necessario

C'è un numero enorme di varie malattie, per il cui trattamento è importante non solo il lavoro del medico, ma anche il processo infermieristico. Con il diabete mellito, le moderne istituzioni mediche svolgono il lavoro principale, oltre al controllo dell'attuazione dei vari compiti assegnati dal medico alle spalle del personale medico junior. Pertanto, non si dovrebbe sottovalutare tale lavoro, perché questa categoria di dipendenti in determinate situazioni svolge un ruolo tutt'altro che secondario.

Diabete: ho bisogno di un controllo?

Il processo infermieristico nel diabete viene eseguito in conformità con le normative vigenti. Secondo la classificazione accettata, si distinguono due tipi principali di questa malattia:

  • insulina;
  • insulino dipendente.

Entrambi abbastanza spesso possono essere trovati nelle persone moderne, e il processo infermieristico nel diabete può essere richiesto a quasi tutte le età. Le ragioni dello sviluppo della malattia possono essere molto diverse, ma tutte, in un modo o nell'altro, sono direttamente correlate al processo di produzione dell'insulina ormonale.

Non è sempre il caso che ci sia una carenza o assenza di questa sostanza, dal momento che il suo volume può essere normale o addirittura superarlo, ma allo stesso tempo, le cellule dei tessuti interni umani non percepiscono l'ormone, il che porta ad un aumento del livello totale di zucchero nel sangue.

Il processo infermieristico nel diabete è ulteriormente complicato dal fatto che la malattia non ha sintomi pronunciati, quindi per lungo tempo può passare inosservata, causando danni significativi all'organismo. È proprio questo che è pericoloso, perché quando una persona scopre la sua diagnosi, alcune cose potrebbero già essere irreversibili e non è raro che un paziente possa sentire questa frase per la prima volta dopo aver subito un coma iperglicemico.

palcoscenico

Ci sono tre fasi principali nello sviluppo di questa malattia:

  1. Prediabete. In questo caso, i principali gruppi di rischio sono indicati, cioè, le persone che hanno parenti con una diagnosi simile, i pazienti che soffrono di sovrappeso, le persone sopra i 45 anni o le donne che hanno dato alla luce bambini morti o bambini di peso superiore a 4,5 kg.
  2. Forma latente In questa fase, la malattia procede completamente inosservata e, molto spesso al mattino, lo zucchero rimane nel range di normalità. Può essere determinato conducendo un test specializzato della sensibilità del corpo al glucosio.
  3. Diabete. La malattia non è in alcun modo "nascosta" e, con la dovuta attenzione, può facilmente essere diagnosticata da vari segni esterni. Il processo infermieristico nel diabete mellito viene spesso prescritto dopo che il paziente ha sete costante, minzione frequente, serie acuta o perdita di peso, presenza di zucchero nelle urine o prurito.

Dopo e nel processo di determinazione della diagnosi, oltre a chiarire ulteriormente la causa specifica di questa malattia, una persona può aver bisogno non solo dell'aiuto di un medico qualificato, ma anche del supporto delle infermiere. Allo stesso tempo, non tutti capiscono cosa include la mappa del processo di cura per il diabete e che cos'è.

Compiti principali

Prima di tutto, vale la pena notare che il processo infermieristico è una tecnologia specifica per la cura del paziente che ha un fondamento logico dal punto di vista medico e scientifico. Il suo obiettivo principale è quello di massimizzare la qualità della vita del paziente, oltre a fornire assistenza nella ricerca di soluzioni non solo ai problemi esistenti, ma anche a quelli che potrebbero apparire in futuro. Sulla base di questo, viene compilata una mappa del processo infermieristico nel diabete.

Come viene svolto il lavoro?

Di per sé, una serie di misure include quanto segue:

Il primo stadio, dal quale il processo infermieristico inizia con il diabete mellito, è un sondaggio, quando viene fornita assistenza nell'elaborazione di un quadro completo dello sviluppo di questa malattia. È necessario comprendere correttamente che ogni persona dovrebbe avere la propria storia medica, in cui sono fatte tutte le analisi e sono registrate osservazioni e conclusioni sullo stato di salute del paziente.

In questo caso, un altro punto importante per il quale viene condotto il processo infermieristico per il diabete è la raccolta di informazioni sul paziente, in quanto ciò contribuisce anche a fare un quadro accurato del problema.

I problemi del paziente sono determinati dall'infermiera e fa una lista di disturbi che possono introdurre alcune difficoltà nella vita del paziente. Allo stesso tempo, la verifica della carta e un semplice sondaggio sono lontani da tutto ciò che il processo infermieristico nel diabete è limitato in questo caso. Fasi di questo tipo richiedono già misure preventive e psicologiche, incluso il lavoro con parenti stretti.

Nella terza fase, viene eseguita la sistematizzazione di tutte le informazioni ottenute, dopo di che vengono stabiliti determinati obiettivi per l'infermiere, che non sono solo a breve termine, ma possono anche essere calcolati per un periodo di tempo più lungo. Tutto questo è indicato nel piano d'azione, e quindi registrato nella storia individuale del paziente, a cui è stato diagnosticato il diabete. Il processo infermieristico per questa malattia dipenderà già direttamente da quali problemi specifici sono stati identificati.

Vale la pena notare che per ogni singolo paziente può essere assegnato un singolo processo infermieristico per il diabete. La fase organizzativa qui dipende completamente da quanto sia difficile la malattia e quali misure il medico dovrebbe adottare per salvare il paziente da questo disturbo. Nel caso standard, l'infermiere lavorerà sotto la supervisione continua di un medico, seguendo tutte le sue istruzioni.

Abbastanza spesso accade che il processo infermieristico nel diabete mellito di tipo 1 o anche il secondo coinvolga l'interazione tra il medico e l'infermiera, cioè quando lavorano, e allo stesso tempo concordino reciprocamente ogni attività. Inoltre, può essere prescritto un intervento infermieristico assolutamente indipendente.

In questo caso, le caratteristiche del processo infermieristico nel diabete mellito prevedono azioni indipendenti da parte del medico di fornire l'assistenza attualmente richiesta per il paziente, senza la necessità di una consultazione preventiva con il medico curante.

Caratteristiche principali

Indipendentemente dal tipo di attività cui si riferisce un'infermiera, lei dovrebbe controllare e prevedere i possibili scenari per la maggior parte, che include l'organizzazione del processo infermieristico (diabete di qualsiasi tipo).

In particolare, anche il processo infermieristico per il diabete di tipo 2 richiede l'introduzione e la compilazione di un nuovo menu, la fornitura di informazioni di base sulla gestione del calcolo HE, calorie e carboidrati, così come la consulenza per i parenti che hanno bisogno di imparare come aiutare il paziente.

Se stiamo parlando di un diabetico insulino-dipendente, allora in quel caso viene data una lezione supplementare riguardante le iniezioni, i farmaci usati e la corretta somministrazione di ciascuno di essi. La tariffa giornaliera in questo caso è scelta esclusivamente da un medico e non è inclusa nel processo infermieristico per il diabete.

Ciascuno di questi esperti è un po 'uno psicologo che aiuta ad accettare il disturbo sorto e aiuta ad insegnare al paziente come vivere pienamente con lui e quali esercizi fisici dovrai fare.

sondaggio

Come menzionato sopra, questo processo inizia dopo la nomina del trattamento e il trasferimento della fiducia del paziente all'infermiere. È impegnata in un esame approfondito del paziente, nello studio della storia della sua malattia e in un'indagine dettagliata per scoprire i seguenti fatti:

  • La persona ha qualche endocrina o altre malattie?
  • se l'insulina è stata assunta dal paziente prima di questo esame e, in tal caso, che cosa è stato preso esattamente e in quale dosaggio, quali altri farmaci antidiabetici e di altro tipo sono stati utilizzati;
  • c'è qualche dieta particolare che stanno seguendo, sta usando correttamente la tabella delle unità di pane?
  • se lo strumento è presente, l'infermiera controlla se il paziente è in grado di usarlo;
  • la persona viene ispezionata, l'insulina viene somministrata con una siringa standard o una speciale impugnatura a siringa, con quale procedura correttamente eseguita e se la persona è a conoscenza della possibile insorgenza di complicanze;
  • per quanto tempo è presente la malattia, se si sono verificati i coma ipo- o iperglicemici e altre complicanze, e se ciò è accaduto, quale è esattamente la causa e se la persona è in grado di agire in tali situazioni.

L'infermiera fa un gran numero di domande sulla routine quotidiana, sulle abitudini di base e sulle attività fisiche del suo paziente. Se parliamo di un bambino o di una persona anziana, allora in questo caso una conversazione preliminare con parenti o genitori è necessariamente condotta.

Tale tecnologia di indagine è definita soggettiva, poiché la completezza delle informazioni in questo caso dipende direttamente dall'esperienza dell'infermiere, nonché dalla sua capacità di porre le domande giuste e di trovare un linguaggio comune con le persone.

Seconda parte

La seconda parte è un esame fisico, che include le seguenti attività:

  • Ispezione visiva generale. In questo caso, ad esempio, "borse sotto gli occhi" o edema simile possono indicare che una persona ha determinati problemi ai reni o al cuore.
  • Esame estremamente accurato della pelle Vale anche la pena notare che viene prestata particolare attenzione allo stato delle membrane mucose e, se sono pallide, indica la presenza di disidratazione nell'uomo.
  • Misurazione della temperatura, dei movimenti respiratori e della frequenza cardiaca, oltre a condurre un esame pre-medico standard.

Dopo questa procedura, il processo infermieristico continua, in particolare, viene compilata una storia medica infermieristica, che, rispettivamente, differisce da quella medica. È necessario capire che il medico, sulla base dei risultati ottenuti da test ed esami, registra ciò che sta accadendo esattamente nel corpo del paziente al momento, mentre l'infermiera, conducendo le proprie osservazioni, registra quali problemi ha il paziente in relazione alle violazioni. Un numero di informazioni aggiuntive è anche scritto nella sua storia clinica, come l'insorgenza di nevrosi, la possibilità di cura di sé e così via.

Cure ospedaliere

Durante la compilazione della propria anamnesi, l'infermiere può notare eventuali problemi specifici nel paziente, cioè indica quelli che sono presenti al momento e tiene conto di quelli che potrebbero apparire in futuro. Alcuni di questi sono abbastanza pericolosi, mentre altri possono essere prevenuti abbastanza facilmente, ma è necessario essere pronti per eventuali cambiamenti.

È per questo motivo che l'infermiera inserisce linee guida specialistiche nella sua versione della storia medica, in cui elenca in dettaglio tutti i possibili problemi e prevede anche di rispondere.

esempio

Tutto questo può assomigliare a questo. Alcune prescrizioni del medico vengono eseguite, che vengono eseguite sotto la sua diretta supervisione o controllo.

In particolare, stiamo parlando di terapia insulinica e rilascio di farmaci, preparazione per procedure terapeutiche e diagnostiche o loro implementazione e molto altro ancora. Nel processo di trattamento ambulatoriale, vengono effettuati test e controlli regolari.

Opzioni di intervento

Vale la pena notare che ci sono tre tipi principali di interventi infermieristici: l'implementazione di specifiche prescrizioni mediche, la cura diretta del paziente e varie azioni che vengono eseguite con il medico o previa consultazione. L'assistenza infermieristica include le manipolazioni che l'infermiera esegue esclusivamente a sua discrezione, in base all'esperienza e alla storia di un caso infermieristico.

In particolare, stiamo parlando dell'addestramento alle abilità di autocontrollo, dei principi di base dell'alimentazione e del controllo sulla misura in cui il paziente aderisce al regime giornaliero prescritto, alla dieta e alle istruzioni speciali del medico. Se il processo infermieristico è assicurato nei bambini con diabete mellito, avrà necessariamente una conversazione non solo con il bambino, ma anche con i suoi genitori.

Il bambino non avrà paura di nulla in ospedale, mentre i genitori saranno in grado di conoscere le caratteristiche di questa malattia, la corretta preparazione del menu e le abilità di base che saranno utili nella vita con una tale malattia. Il processo infermieristico interdipendente nel diabete nei bambini e negli adulti è un insieme di misure in cui l'infermiera condivide costantemente con il medico curante varie osservazioni, e quindi il medico prende autonomamente le decisioni su come modificare o integrare le tattiche mediche utilizzate.

Un'infermiera non tornerà a casa ogni giorno al paziente per monitorare la corretta esecuzione delle prescrizioni mediche. È per questo motivo che il processo infermieristico in caso di diabete mellito è semplicemente impossibile se il paziente non si abitua all'autocontrollo in anticipo.

Assistenza diabetica in una pensione privata

Il processo di invecchiamento non è senza conseguenze per la salute di una persona anziana. I cambiamenti fisiologici portano all'emergere di una malattia come il diabete. Questa malattia si sviluppa individualmente per tutti: qualcuno più veloce, qualcuno più lento, a seconda del cibo consumato e dell'attività fisica.

Ecco perché ogni singolo caso richiede un approccio eccezionale nel trattamento, nella cura e nella riabilitazione. Le nostre pensioni per diabetici offrono un completo ripristino dello stato di salute dei pazienti anziani affetti da diabete e cure infermieristiche di alta qualità per il diabete.

Caratteristiche di cura per i diabetici

La cura dei pazienti con diabete è una componente importante nel processo di ripristino dello stato di salute dei pazienti anziani e include il seguente programma di riabilitazione per il diabete mellito:

  • massaggio per migliorare la microcircolazione nei tessuti e nei processi metabolici;
  • camminare all'aria aperta in quantità dosate;
  • terapia dietetica finalizzata all'osservanza di una corretta alimentazione. Sviluppato da una dieta di nutrizionisti, i medici escludono carboidrati raffinati e grassi animali;
  • trattamento con medicina alternativa, come l'ozono terapia;
  • esercizi di fisioterapia mirano a migliorare l'efficienza, rafforzare i muscoli e migliorare il metabolismo;
  • riduzione graduale della dose di insulina nell'attuazione del programma di riabilitazione;
  • Assistenza infermieristica 24 ore su 24 per i pazienti con diabete mellito, che include il monitoraggio dello stato di salute generale del paziente, fornendo l'assistenza necessaria nelle procedure quotidiane e nelle problematiche domestiche, nonché cure e attenzioni costanti per ciascun paziente.

I medici non solo si prendono cura degli ospiti, ma insegnano anche ai pazienti più anziani ad aderire in modo indipendente alla dieta corretta, al nuovo stile di vita e ai farmaci che assumono tempestivamente.

Trattamento del diabete in diverse fasi

Il diabete mellito è diviso in due tipi principali:

  • Insulino-dipendente: porta a un rapido deterioramento della salute e ha sintomi pronunciati. I pazienti hanno bisogno di iniezioni costanti di insulina e di una terapia speciale per prevenire che la malattia provochi il coma diabetico.
  • Insulino-indipendente - è tipico per i pazienti oltre 40 anni. Sovrappeso e inattività fisica risultano in questo disturbo. Il trattamento del secondo tipo di diabete è una dieta equilibrata e una maggiore attività fisica. Questo approccio eliminerà un certo numero di sintomi della malattia.

Offriamo cure mediche competenti da parte di specialisti professionisti, assistenza infermieristica per il diabete mellito, cure 24 ore su 24 e attenzione da parte di professionisti medici, nonché metodi moderni per ripristinare lo stato di salute del diabete mellito.

Le specifiche del processo infermieristico in diabete mellito di grado II

Poiché il paziente ha sempre diversi problemi, la sorella deve determinare il sistema delle priorità. Le priorità sono classificate come primarie e secondarie. La priorità principale è data ai problemi che possono avere un effetto negativo sul paziente in primo luogo.

Il secondo stadio si conclude con la definizione di una diagnosi infermieristica. C'è una differenza tra una diagnosi medica e infermieristica. La diagnosi medica si concentra sul riconoscimento delle condizioni patologiche e la diagnosi infermieristica si basa sulla descrizione delle reazioni dei pazienti ai problemi di salute.

L'American Nursing Association, ad esempio, identifica i seguenti problemi di salute principali: i limiti della cura di sé, l'interruzione del normale funzionamento del corpo, i disturbi psicologici e della comunicazione, i problemi associati ai cicli di vita.

Come diagnosi infermieristica, usano, per esempio, frasi come "mancanza di capacità igieniche e condizioni igieniche", "ridotta capacità individuale di superare situazioni stressanti", "ansia", ecc.

Definizione degli obiettivi dell'assistenza infermieristica e pianificazione dell'assistenza infermieristica

Un piano di assistenza infermieristica dovrebbe includere obiettivi operativi e tattici volti a raggiungere determinati risultati a lungo termine oa breve termine. Formando obiettivi, è necessario prendere in considerazione l'azione (performance), il criterio (data, tempo, distanza, risultato atteso) e condizioni (con cosa e chi).

Ad esempio, "l'obiettivo - il paziente entro il 5 gennaio con l'aiuto di un'infermiera deve alzarsi dal letto". Azione - alzarsi dal letto, il criterio del 5 gennaio, la condizione - l'aiuto di un'infermiera. Dopo aver definito gli obiettivi e le finalità della cura, l'infermiera compila una guida di assistenza scritta, che dovrebbe dettagliare in dettaglio le attività speciali dell'infermiere di cura registrate nella storia medica dell'infermiere.

Implementazione di azioni pianificate

Questa fase comprende le misure adottate dall'infermiere per la prevenzione della malattia, l'esame, il trattamento e la riabilitazione dei pazienti. Esistono tre categorie di interventi infermieristici. La scelta della categoria è determinata dalle esigenze dei pazienti:

  • l'adempimento delle istruzioni del medico e sotto la sua supervisione.
  • L'intervento infermieristico indipendente comporta azioni intraprese dall'infermiere di propria iniziativa, guidate dalle proprie considerazioni, senza la richiesta diretta del medico. Ad esempio, la formazione del paziente in materia di igiene, attività per il tempo libero dei pazienti, ecc.
  • L'intervento infermieristico interdipendente coinvolge le attività congiunte di una sorella con un medico, così come con altri specialisti.

Per tutti i tipi di interazione, la responsabilità della sorella è estremamente grande.

Valutazione dell'efficacia dell'assistenza infermieristica

Questo stadio si basa sullo studio delle reazioni dinamiche dei pazienti agli interventi della sorella. Fonti e criteri per la valutazione dell'assistenza infermieristica sono i seguenti fattori:

  • valutazione della risposta del paziente agli interventi infermieristici;
  • valutazione del grado di raggiungimento degli obiettivi dell'assistenza infermieristica;
  • valutazione dell'efficacia dell'influenza dell'assistenza infermieristica sulle condizioni del paziente;
  • ricerca attiva e valutazione di nuovi problemi del paziente.

Un ruolo importante nell'affidabilità della valutazione dei risultati dell'assistenza infermieristica è svolto dal confronto e dall'analisi dei risultati ottenuti.

Prevenzione:

  • Nutrizione;
  • Attività fisica;
  • Prevenzione dell'obesità o del suo trattamento;
  • Escludere alimenti che contengono carboidrati facilmente digeribili e alimenti ricchi di grassi animali.
  • Rispetto del modo razionale di lavoro e vita;
  • Applicare tempestivamente e adeguatamente farmaci.

prospettiva
Attualmente il diabete è incurabile. La durata della vita e la capacità di lavorare di un paziente dipendono in gran parte dalla tempestività del rilevamento della malattia, dalla sua gravità, dall'età del paziente e dal trattamento corretto. Il diabete precedente si verifica, più riduce la vita dei malati.

La prognosi del diabete mellito è determinata principalmente dal grado di danno al sistema cardiovascolare. I pazienti con diabete mellito sono normodotati. In caso di diabete mellito di grado moderato e grave, la capacità lavorativa viene valutata individualmente, a seconda del decorso della malattia e delle patologie associate.

conclusione

Il diabete è una malattia per la vita. Il paziente deve costantemente esercitare la perseveranza e l'autodisciplina, e questo può rompere psicologicamente chiunque. Nel trattamento e nella cura dei pazienti con diabete mellito, sono necessari anche la perseveranza, l'umanità e un cauto ottimismo; altrimenti, non sarà possibile aiutare i pazienti a superare tutti gli ostacoli nel loro modo di vivere.

Il progresso della medicina clinica nella seconda metà del 20 ° secolo ha permesso una comprensione molto migliore delle cause del diabete e delle sue complicanze, oltre a alleviare significativamente la sofferenza dei pazienti, che nemmeno un quarto di secolo fa non si poteva neppure immaginare.

Altri Articoli Sul Diabete

Il metodo più accessibile per somministrare l'insulina ai diabetici ormono-dipendenti è l'uso di speciali siringhe. Sono implementati con aghi corti e affilati.

Avena per il diabete

Complicazioni

Per ridurre la glicemia, l'avena è raccomandata per il diabete di tipo 2. I prodotti a base di esso contengono insulina naturale e una grande quantità di zinco - un elemento che fa parte della maggior parte degli enzimi, che fornisce il metabolismo lipidico e proteico.

Foglia di alloro (alloro nobile) - arbusto sempreverde o albero, che è ampiamente usato in cucina. Ha un meraviglioso aroma speziato, da gustare un po 'amaro. Il vantaggio di Lavrushka è dimostrato nel campo della medicina.