loader

Principale

Complicazioni

Dolcificanti nocivi: gli edulcoranti sono dannosi per l'uomo

I dolcificanti furono inventati da un nativo della Russia, un falco emigrante nel 1879. Una volta notò che il pane ha un sapore insolito - è dolce. Poi lo scienziato ha capito che il dolce non è il pane, ma le sue dita, perché prima aveva condotto esperimenti con acido sulfaminobenzoico. Lo scienziato ha deciso di testare la sua ipotesi in laboratorio.

Il suo suggerimento fu confermato: i composti di questo acido erano in realtà dolci. Quindi, la saccarina è stata sintetizzata.

Molti sostituti dello zucchero sono molto economici (una bottiglia di plastica può sostituire da 6 a 12 chilogrammi di zucchero) e contengono una quantità minima di calorie, o non li contengono affatto. Ma, nonostante questi vantaggi, non possono essere considerati ciecamente fidati e utilizzati in modo incontrollato. I benefici di questi non sempre superano gli aspetti negativi, ma il danno degli edulcoranti e dei sostituti dello zucchero è spesso molto più pronunciato.

I sostituti dello zucchero sono benefici o dannosi.

Tutti i sostituti possono essere divisi in due gruppi:

Il primo gruppo comprende fruttosio, xilitolo, stevia, sorbitolo. Sono completamente assorbiti nel corpo e sono una fonte di energia, come lo zucchero normale. Tali sostanze sono sicure, ma hanno un alto contenuto di calorie, quindi non si può dire che siano al 100% benefiche.

Tra i sostituti sintetici si possono notare ciclamato, acesulfame potassio, aspartame, saccarina, sucracite. Non sono assorbiti nel corpo e non hanno alcun valore energetico. Di seguito è riportata una panoramica dei sostituti e degli edulcoranti dello zucchero potenzialmente dannosi:

fruttosio

È uno zucchero naturale contenuto in bacche e frutta, così come nel miele, nettare di fiori e semi di ortaggi. Questo sostituto è 1,7 volte più dolce del saccarosio.

Benefici e benefici del fruttosio:

  1. È il 30% in meno di calorie rispetto al saccarosio.
  2. Non ha un grande effetto sul livello di glucosio nel sangue, quindi può essere usato dai diabetici.
  3. Può fungere da conservante, quindi puoi preparare marmellate per i diabetici.
  4. Se il solito zucchero in torte viene sostituito dal fruttosio, si rivelerà molto morbido e soffice.
  5. Il fruttosio può migliorare la degradazione dell'alcool nel sangue.

Possibile danno al fruttosio: se supera il 20% della dieta giornaliera, aumenta il rischio di malattie cardiache e vascolari. La quantità massima possibile non deve superare i 40 grammi al giorno.

Sorbitolo (E420)

Questo dolcificante si trova nelle mele e nelle albicocche, ma soprattutto nelle ceneri di montagna. La sua dolcezza è tre volte meno zucchero.

Questo dolcificante è un alcool polivalente, ha un piacevole sapore dolciastro. Il sorbitolo non ha restrizioni per l'uso nella nutrizione diabetica. Come conservante, può essere aggiunto a bevande analcoliche o succhi di frutta.

Oggi l'uso del sorbitolo è benvenuto, ha lo status di prodotto alimentare assegnato dal comitato scientifico di esperti della Comunità europea sugli additivi alimentari, cioè, si può dire che il beneficio di questo sostituto è giustificato.

Il vantaggio del sorbitolo - riduce il dispendio di vitamine nel corpo, contribuisce alla normalizzazione della microflora nel tratto digestivo. Inoltre, è un buon agente coleretico. Il cibo preparato sulla base mantiene la freschezza a lungo.

La mancanza di sorbitolo - ha un alto contenuto calorico (53% in più rispetto allo zucchero), quindi per coloro che vogliono perdere peso, non è adatto. Se usato in dosi elevate, possono verificarsi effetti collaterali quali gonfiore, nausea e indigestione.

Senza paura, puoi usare fino a 40 g di sorbitolo al giorno, in questo caso ne beneficia. Più in dettaglio, sorbitolo, che cos'è, puoi imparare dal nostro articolo sul sito.

Xilitolo (E967)

Questo dolcificante è isolato da gambi di mais e bucce di semi di cotone. In termini di contenuto calorico e dolcezza, corrisponde allo zucchero normale, ma, a differenza di questo, lo xilitolo ha un effetto positivo sullo smalto dei denti, quindi è incorporato nella composizione di chewing gum e dentifrici.

  • passa lentamente nel tessuto e non influenza la concentrazione di zucchero nel sangue;
  • impedisce lo sviluppo di carie;
  • aumenta la secrezione di succo gastrico;
  • effetto coleretico.

Contro xilitolo: in grandi dosi ha un effetto lassativo.

È sicuro consumare xilitolo in una quantità non superiore a 50 grammi al giorno, in questo caso c'è solo beneficio.

Saccarina (E954)

I nomi commerciali di questo sostituto dello zucchero sono Sweet io, Twin, Sweet'n'Low, Sprinkle Sweet. È molto più dolce del saccarosio (350 volte) e non è assorbito dal corpo. La saccarina è inclusa nella composizione di edulcoranti compressi per lo zucchero Milford Zus, zucchero dolce, Sladis, Sucrezit.

  • 100 compresse di un sostituto sono uguali 6-12 chili di zucchero semplice e, allo stesso tempo, non hanno calorie;
  • È resistente al calore e agli acidi.
  1. ha un insolito sapore metallico;
  2. Alcuni esperti ritengono che contenga sostanze cancerogene, quindi non è consigliato assumere bevande con esso a stomaco vuoto e senza mangiare cibo con carboidrati
  3. Si ritiene che la saccarina causi esacerbazione della malattia del calcoli biliari.

In Canada, la saccarina è vietata. La dose sicura non è superiore a 0,2 g al giorno.

Ciclamato (E952)

È più dolce dello zucchero 30 - 50 volte. Di solito è incluso nella composizione di sostituti dello zucchero complessi in compresse. Esistono due tipi di ciclammato: sodio e calcio.

  1. Non ha sapore di metallo, a differenza della saccarina.
  2. Non contiene calorie, ma allo stesso tempo una bottiglia sostituisce fino a 8 kg di zucchero.
  3. E 'ben solubile in acqua e resistente alle alte temperature, in modo che possano addolcire il cibo durante la cottura.

Possibile danno al ciclammato

È vietato per l'uso nell'Unione europea e in America, ma in Russia, al contrario, è molto diffuso, probabilmente a causa del suo basso costo. Il ciclamato di sodio è controindicato in caso di insufficienza renale, così come durante la gravidanza e l'allattamento.

La dose sicura non è superiore a 0,8 g al giorno.

Aspartame (E951)

Questo sostituto è 200 volte più dolce del saccarosio, non ha alcun sapore sgradevole. Ha diversi altri nomi, ad esempio, Sweeten, Slastilin, Sucrezit, Nutrisvit. L'aspartame è costituito da due amminoacidi naturali che sono coinvolti nella formazione delle proteine ​​nel corpo.

L'aspartame è prodotto sotto forma di polvere o compresse, usato per addolcire bevande e cottura. È anche incluso nei complessi sostituti dello zucchero, come Dulko e Surel. Nella sua forma pura, i suoi farmaci si chiamano Sladex e NutraSweet.

  • sostituisce fino a 8 kg di zucchero normale e non contiene calorie;
  • non ha stabilità termica;
  • vietato ai pazienti con fenilchetonuria.

Dose giornaliera sicura - 3,5 g

Acesulfame Potassio (E950 o Sweet One)

La sua dolcezza è 200 volte più del saccarosio. Come altri sostituti sintetici, non viene assorbito dal corpo e viene rapidamente eliminato. Per la preparazione di bevande analcoliche, specialmente nei paesi occidentali, usa il suo complesso con l'aspartame.

Benefici del potassio dell'acesulfame:

  • ha una lunga durata;
  • non causa allergie;
  • non contiene calorie.

Possibile danno di acesulfame potassio:

  1. scarsamente solubile;
  2. i prodotti che lo contengono non possono essere utilizzati per bambini, donne in gravidanza e in allattamento;
  3. contiene metanolo, che porta alla rottura del cuore e dei vasi sanguigni;
  4. contiene acido aspartico, che eccita il sistema nervoso e causa dipendenza.

Dosaggio sicuro non più di 1 g al giorno.

Sukrazit

È un derivato del saccarosio, non ha alcun effetto sulla concentrazione di zucchero nel sangue e non partecipa al metabolismo dei carboidrati. Di solito nella composizione delle compresse sono inclusi anche il regolatore di acidità e il bicarbonato di sodio.

  • una confezione contenente 1200 compresse può sostituire 6 kg di zucchero e non contiene calorie.
  • l'acido fumarico ha una certa tossicità, ma è permesso nei paesi europei.

La dose sicura è di 0,7 g al giorno.

Stevia - dolcificante naturale

La stevia è comune in alcune zone del Brasile e del Paraguay. Le sue foglie contengono il 10% di stevioside (glicoside), che fornisce un sapore dolce. La stevia ha un effetto positivo sulla salute umana e allo stesso tempo è 25 volte più dolce dello zucchero. L'estratto di Stevia viene usato in Giappone e in Brasile come sostituto dello zucchero naturale senza calorie e innocuo.

La stevia viene utilizzata sotto forma di infuso, polvere in polvere, tè. La polvere di foglie di questa pianta può essere aggiunta a qualsiasi alimento in cui lo zucchero è comunemente usato (minestre, yogurt, cereali, bevande, latte, tè, kefir, pasticcini).

  1. A differenza dei dolcificanti sintetici, è non tossico, ben tollerato, economico e ha un buon gusto. Tutto ciò è importante per i diabetici e i pazienti con obesità.
  2. Stevia è interessante per coloro che vogliono ricordare la dieta degli antichi cacciatori-raccoglitori, ma allo stesso tempo non possono rifiutare i dolci.
  3. Questa pianta ha un alto coefficiente di dolcezza e basso contenuto calorico, si dissolve facilmente, tollera bene il calore e viene assorbita senza la partecipazione di insulina.
  4. L'uso regolare di stevia riduce il livello di glucosio nel sangue, rafforza le pareti dei vasi sanguigni, previene la crescita dei tumori.
  5. Ha un effetto positivo sul lavoro del fegato, sul pancreas, previene le ulcere del tratto digestivo, migliora il sonno, elimina le allergie infantili, aumenta l'efficienza (mentale e fisica).
  6. Contiene una grande quantità di vitamine, vari micro e macroelementi e altre sostanze biologicamente attive, quindi è raccomandato quando c'è una mancanza di verdure fresche e frutta, mangiare cibi che hanno subito un trattamento termico, e anche con una dieta uniforme e povera (ad esempio nell'estremo nord).

Gli effetti negativi sul corpo della stevia non hanno.

Dolcificanti e dolcificanti

Impara come perdere peso velocemente
senza molto sforzo!

Il picco della popolarità degli analoghi dello zucchero nel nostro paese è diminuito negli anni '90. Chi non ricorda le piccole scatole, da cui quando si preme il pulsante, una piccola pillola dolce volò nel tè? O "funghi" gialli con un "cappello" verde - confezioni di sukrasite? Quindi questi fondi sono stati utilizzati principalmente dai diabetici. Un po 'più tardi, hanno iniziato a utilizzare attivamente e perdere peso. Ora gli edulcoranti e gli edulcoranti sono utilizzati attivamente nell'industria alimentare. e in farmaceutica e nutrizionista.

Dolcificanti e dolcificanti: qual è la differenza?

I dolcificanti sono carboidrati o sostanze simili nella struttura con basso indice glicemico. Queste sostanze hanno un sapore dolce e calorico, vicino al contenuto calorico dello zucchero. Ma il loro vantaggio è che sono assorbiti più lentamente, non provocano improvvisi picchi di insulina perché alcuni di essi possono essere utilizzati nei cibi diabetici.

I dolcificanti, al contrario, differiscono nella struttura dallo zucchero. Hanno un contenuto calorico molto basso o nullo, ma più dolce dello zucchero è spesso centinaia di volte.

Storia di

Anni '70 del 19 ° secolo. Il chimico Konstantin Falberg (a proposito, un emigrato russo) torna dal suo laboratorio e si siede a cena. La sua attenzione è attratta dal gusto insolito del pane - è molto dolce. Falberg capisce che non si tratta di pane - c'è una sorta di sostanza dolce sulle sue dita. Il chimico ricorda che si è dimenticato di lavarsi le mani, e prima ha fatto esperimenti in laboratorio, cercando di trovare un nuovo uso per il catrame di carbone. È così che è stato inventato il primo dolcificante sintetico, la saccarina. La sostanza è stata immediatamente brevettata negli Stati Uniti e in Germania e dopo 5 anni ha iniziato a essere prodotta su scala industriale.

Devo dire che la saccarina stava diventando costantemente oggetto di persecuzione. Fu bandito in Europa e in Russia. Ma la totale carenza di prodotti sorti durante la prima guerra mondiale costrinse i governi europei a legalizzare lo "zucchero chimico". Nel 20 ° secolo, l'industria chimica ha fatto un passo avanti e sono stati inventati costantemente dolcificanti come ciclomate, aspartame, sucralosio...

Tipi e proprietà di edulcoranti e dolcificanti

Entrambi i dolcificanti e gli edulcoranti sono usati per dare al cibo un sapore dolce, mentre riducono la quantità di calorie che entrano nel corpo.

Come accennato in precedenza, gli edulcoranti sono diventati uno "sbocco" per quelle persone che devono limitarsi ai dolci o non consumare zucchero per ragioni mediche. Queste sostanze non hanno praticamente alcun effetto sui livelli di glucosio nel sangue, che è importante per i diabetici. Inoltre, alcuni dolcificanti e dolcificanti hanno proprietà benefiche aggiuntive. Ad esempio, lo xilitolo aiuta a ridurre il rischio di distruzione dello smalto dei denti e protegge i denti dalla carie.

Gli analoghi dello zucchero possono essere divisi in 2 grandi gruppi: naturale e sintetico. I primi sono fruttosio, stevia, sorbitolo, xilitolo. Per la seconda - saccarina, ciclamato, aspartame, sucracite, ecc.

Sostituti naturali di zucchero

fruttosio

  • Monosaccaride. Come suggerisce il nome, è ottenuto da frutta, bacche, miele, verdure.
  • Per il gusto, il fruttosio è 1,2-1,8 volte più dolce dello zucchero normale, ma il loro contenuto calorico è approssimativamente uguale (1 grammo di fruttosio - 3,7 kcal, 1 g di zucchero - 4 kcal
  • Il vantaggio innegabile del fruttosio è che aumenta il livello di zucchero nel sangue tre volte più lentamente.
  • Un altro innegabile vantaggio del fruttosio è che ha proprietà conservanti, perché viene spesso aggiunto a marmellate, marmellate e cibo per diabetici e persone che controllano il peso corporeo.
  • L'assunzione giornaliera di fruttosio è di circa 30 g.

Stevia

  • È ottenuto dalla pianta con lo stesso nome che cresce in Sud e Centro America.
  • È molto popolare per le sue proprietà: nella sua forma naturale è più dolce dello zucchero di 10-15 volte (il suo valore calorico è zero), e lo stevioside rilasciato dalle foglie della pianta è 300 volte più dolce dello zucchero.
  • Stevia regola anche il livello di glucosio nel sangue, quando viene consumato, non ci sono improvvisi salti di zucchero.
  • Ci sono prove che questo dolcificante naturale ha un effetto positivo sull'attività del tratto gastrointestinale.
  • L'assunzione giornaliera ammissibile per la stevia è di 4 mg / kg di peso corporeo.

sorbitolo

  • Per la prima volta fu isolato dalle bacche di cenere di montagna (dal latino sorbus è tradotto come "cenere di montagna").
  • Il sorbitolo è meno dolce dello zucchero, ma il suo contenuto calorico è inferiore (il sorbitolo è 354 kcal per 100 g e lo zucchero ha 400 kcal per 100 g)
  • Come il fruttosio, non influisce sui livelli di zucchero nel sangue, poiché non provoca il rilascio di insulina. Allo stesso tempo, il sorbitolo (e lo xilitolo) non appartengono ai carboidrati e sono ampiamente usati nella nutrizione diabetica.
  • Ha un effetto coleretico e lassativo. Ma in dosi troppo elevate può causare indigestione.
  • La sua dose giornaliera raccomandata è di circa 30 g.

xilitolo

  • Contiene in gambi di mais, gusci di semi di cotone e alcune altre varietà di colture orticole e frutticole
  • Ha un sapore quasi dolce come lo zucchero e il valore energetico dello xilitolo è di 367 kcal.
  • Il vantaggio di xilitolo è che ripristina l'equilibrio naturale acido-base nella cavità orale, prevenendo il verificarsi di carie.
  • Come il sorbitolo, in grandi quantità può causare diarrea.
  • L'assunzione giornaliera di xilitolo è la stessa di quella del sorbitolo.

Analoghi dello zucchero artificiale

saccarina

  • Un pioniere tra i dolcificanti sintetici. La sua dolcezza è 450 volte superiore a quella dello zucchero e il suo contenuto calorico è quasi pari a zero.
  • È universalmente utilizzato per la preparazione di tutti i piatti culinari, compresa la cottura. Ha una lunga durata.
  • La mancanza di saccarina è un sapore metallico sgradevole, quindi viene spesso prodotto con additivi aromatizzanti.
  • Secondo le raccomandazioni ufficiali dell'OMS, il tasso di saccarina al giorno è di 5 mg di saccarina per 1 kg di peso.
  • La saccarina è stata più volte accusata di vari "effetti collaterali", ma finora non è stato confermato alcun esperimento che mostri almeno un certo pericolo dall'uso di dosi adeguate di questo dolcificante.

sucralosio

  • Al centro della scoperta di questo dolcificante è di nuovo una coincidenza. L'assistente professoressa Leslie Hugh di nome Shashikant Phadnis ha mescolato le parole test (check, test) e assaggia (prova), assaggiato i composti chimici ottenuti, rivelando la loro incredibile dolcezza.
  • 600 volte più dolce del saccarosio.
  • Ha un gradevole sapore dolce, mantiene la stabilità chimica sotto l'influenza delle alte temperature.
  • La dose massima di sucralosio al giorno era di 5 mg per chilogrammo puro di peso corporeo.

ciclamato

  • Noto dolcificante artificiale, che, tuttavia, rispetto agli altri non è così dolce. È più dolce dello zucchero "solo" 30-50 volte. Questo è il motivo per cui viene utilizzato nel "duetto".
  • Probabilmente non sarebbe un'eccezione alla regola se dicessimo che anche il ciclamato di sodio è stato scoperto per caso. Nel 1937, lo studente di chimica Michael Sveda lavorò alla creazione di un febrifuge. Decise di rompere la procedura di sicurezza e si accese in laboratorio. Mettendo una sigaretta sul tavolo, e poi decidendo di fare di nuovo un tiro, lo studente scoprì il suo dolce sapore. Quindi apparve un nuovo sostituto dello zucchero.
  • Ha una lunga durata, è termostabile, non aumenta i livelli di glucosio nel sangue, e quindi è riconosciuto come un'alternativa allo zucchero per le persone con diabete.
  • Il ciclamato di sodio è stato ripetutamente testato su animali da laboratorio. Si è constatato che in dosi molto elevate, può causare lo sviluppo di tumori. Tuttavia, alla fine del XX secolo, sono state condotte molte ricerche che hanno "riabilitato" la reputazione del ciclammato.
  • Dose giornaliera per una persona - non più di 0,8 g.

aspartame

  • Oggi è il dolcificante artificiale più popolare. Fu scoperto per tradizione per caso, quando il chimico James Schlatter cercò di inventare un nuovo farmaco per l'ulcera peptica.
  • Circa 160-200 volte più dolce dello zucchero, ha la capacità di migliorare il gusto e l'aroma del cibo, in particolare succhi e bevande agli agrumi.
  • Esistente nel 1965, l'aspartame è stato anche costantemente accusato di provocare varie malattie. Ma proprio come nel caso della saccarina, nessuna teoria sui pericoli di questo dolcificante è stata clinicamente dimostrata.
  • Tuttavia, va ricordato che sotto l'influenza delle alte temperature, l'aspartame viene distrutto, perde il suo sapore dolce. Come risultato della sua scissione, la sostanza fenilalanina appare - questo è solo pericoloso per le persone con una rara malattia da fenilchetonuria.
  • La dose giornaliera è di 40 mg per kg di peso corporeo.

In diversi momenti, gli edulcoranti e gli edulcoranti hanno cercato di vietarne la produzione e l'uso. Tuttavia, fino ad oggi non ci sono prove scientifiche del danno inequivocabile dei sostituti dello zucchero. Con fiducia possiamo dire. Quali dolcificanti e dolcificanti sono ormai parte integrante di una dieta sana. Ma solo se li usi, come tutto, con moderazione.

Dolcificanti: i benefici e i danni dei sostituti dello zucchero

I tempi in cui si credeva che "lo zucchero rafforza e nutre", stanno passando. Tuttavia, molte persone, nonostante la comprensione dei suoi effetti dannosi, non possono immaginare la vita senza questo additivo. Tuttavia, sempre più consumatori cercano un'alternativa ai cristalli bianchi, che renderebbero le loro vite ugualmente dolci, ma allo stesso tempo non avrebbero effetti negativi sulla salute. Ma tutti i dolcificanti sono un sostituto perfetto e perfetto per il saccarosio? Quali sono i pro e i contro dell'uso di sostituti dello zucchero?

Oggi l'industria offre una vasta gamma di sostituti del saccarosio. I produttori competono in garanzia della loro superiorità sullo zucchero bianco, dal quale differiscono in quasi tutto tranne il gusto dolce.

Esistono due gruppi principali di dolcificanti. Il primo è il poliolo, che sta diventando sempre più popolare xilitolo ed eritritolo.

Il secondo è i cosiddetti edulcoranti intensi, tra cui dubbia aspartame, acesulfame K (potassio) e sucralosio.

Questa separazione è associata alle diverse proprietà che i dolcificanti sono caratterizzati.

Oltre ai dolcificanti industriali, esistono dolcificanti naturali.

Proprietà dei dolcificanti

Sapore dolce o meno dolce rispetto allo zucchero.

In termini di dolcezza rispetto al saccarosio, i polioli sono inferiori alla posizione dei sostituti artificiali, che in questo parametro superano sia lo xilitolo che lo zucchero bianco.

Contenuto calorico

Rispetto al contenuto calorico del saccarosio (4 kcal per grammo), sia i polioli che i dolcificanti artificiali sono caratterizzati da un minor valore energetico. Tuttavia, i polioli con un potere calorifico di circa 2,4 kcal per grammo perdono sostanze sintetiche prive di calorie.

Consumo giornaliero consentito (ADI)

La quantità di sostanza (in milligrammi per chilogrammo di peso corporeo al giorno), che, entrando nel corpo ogni giorno per tutta la vita, non causa alcun effetto collaterale negli animali da laboratorio sperimentali: questa è la dose di ADI. È definito solo per i dolcificanti artificiali. I polioli sono considerati composti naturali, il cui uso non richiede restrizioni; Inoltre, la maggior parte dei supplementi ai prodotti alimentari sono "controllati" dal principio della quantum satis - "puoi raggiungere la dolcezza desiderata con basse dosi".

Forma di polvere

La maggior parte dei dolcificanti artificiali e dei polioli prodotti industrialmente sono usati sotto forma di polvere, proprio come lo zucchero bianco. Ciò consente di misurare, archiviare e vendere comodamente le merci.

Dolcificanti: svantaggi

I dolcificanti artificiali, come l'aspartame, l'acesulfame K, il sucralosio o la saccarina, sono il risultato di una serie di reazioni chimiche che non avvengono nell'ambiente naturale. Nonostante siano riconosciuti come sicuri, non dobbiamo dimenticare che sono un prodotto dell'industria chimica, e non della natura madre. Il nostro corpo non può metabolizzare i prodotti sintetici e le sostanze di origine naturale. Inoltre, non sappiamo mai in quali condizioni è stata effettuata la produzione di queste sostanze e se contengono impurità nocive, sottoprodotti di reazioni o composti formati a seguito di stoccaggio.

Queste dichiarazioni riguardano principalmente i dolcificanti sintetici. Tuttavia, i polioli naturali prodotti commercialmente, come lo xilitolo, possono anche essere contaminati durante la produzione.

Inoltre, nonostante siano composti naturali, il loro numero di frutta e verdura è molto ridotto. E, usando i polioli prodotti industrialmente, ne mangiamo più volte di quanti ne mangiammo nei prodotti: fonti naturali. La dose può importare? Nonostante il fatto che per i polioli, come già accennato, il valore di ADI non sia stato determinato, l'uso di un gran numero di questi composti non è fisiologico per il nostro corpo. Pertanto, il loro effetto lassativo è possibile. Questo effetto è dovuto principalmente alle alte dosi di polioli. La quantità esatta è una questione individuale, sebbene si presuma che il volume che fornisce l'effetto lassativo sia di circa 50 grammi di sorbitolo o 20 g di mannitolo.

I dolcificanti artificiali hanno meno probabilità di farlo. Ma sono anche insidiosi - possono causare reazioni collaterali insolite nelle persone, anche dal sistema digestivo. Tali sostanze non sono adatte a tutti, nonostante siano tutti prodotti legalmente esistenti che sono approvati per l'uso e sono considerati sicuri. Ci sono controindicazioni al loro uso da parte di alcune persone.

Controindicazioni all'uso

- Ad esempio, si tratta di pazienti che utilizzano una dieta con sindrome dell'intestino irritabile. Dovrebbero smettere di usare xilitolo e altri dolcificanti dal gruppo di polioli. Ciò è dovuto al fatto che essi appartengono al gruppo delle cosiddette fodmap alte - composti ad alto potenziale enzimatico, che le persone con questo problema dovrebbero evitare.

- Controindicazioni all'uso di aspartame è la fenilchetonuria, o malattia metabolica, che consiste nel trattamento improprio dell'aminoacido da parte dell'organismo con il nome di "fenanilina". L'alimentazione medica per questa malattia si basa sull'uso di una dieta povera di questo componente, in particolare con l'eliminazione dell'aspartame, che ha anche fenilanilina.

- Con gli edulcoranti sintetici, le donne incinte dovrebbero fare attenzione, perché sostanze come la saccarina, per esempio, attraversano la placenta e possono avere un effetto dannoso sul feto.

Limite di consumo

Il limite massimo di consumo standard di una sostanza deve essere una garanzia che la sua aggiunta a determinati prodotti non crei effetti dannosi per la salute. Tuttavia, la situazione cambia se consumiamo molti prodotti ogni giorno - fonti di dolcificanti artificiali. Nonostante il fatto che l'eccesso di DGA sia piuttosto improbabile, dobbiamo ancora sapere che la quantità di dolcificanti artificiali che usiamo nella realtà potrebbe essere molto più di quanto ci sembra.

I polioli sono meno dolci

Nonostante il fatto che lo xilitolo "imiti" lo zucchero bianco bene, la sua dolcezza (così come altri dolcificanti dal gruppo di polioli) è ancora leggermente inferiore a quella del saccarosio. Per questo motivo, le persone che sono abituate a un gusto molto dolce usano più dolcificante per raggiungere il livello desiderato di dolcezza. A questo proposito, sostituendo lo zucchero con lo xilitolo in qualsiasi ricetta, dovrai aggiungerne di più. Tali sfumature possono essere fuorvianti per molti cuochi alle prime armi.

Stimola il desiderio di mangiare dolci

I dolcificanti non sono zuccheri che dovrebbero scatenare una risposta insulinica e il loro indice glicemico è piccolo. Nonostante ciò, nel caso di processi metabolici altamente squilibrati e la presenza di dipendenza dai dolci, anche la stessa stimolazione dei recettori del gusto dal gusto dolce e al pensiero di alimenti che sono la fonte di dolci, possono causare il rilascio di insulina (anche se si prevede che sia inferiore rispetto al consumo effettivo di glucosio ). Nel mondo moderno pieno di zucchero, la frequenza di stimolazione dei recettori del gusto dolce dovrebbe essere ridotta e il metabolismo dell'insulina dovrebbe essere regolato, il che può essere difficile per le persone che sono più sensibili allo zucchero, anche quando si usano gli edulcoranti.

Più costoso e meno accessibile

Il prezzo dei polioli è parecchie volte superiore al costo dello zucchero bianco e non sono così ampiamente rappresentati nei negozi come saccarosio popolare. I dolcificanti sintetici sono ancora peggiori sotto questo aspetto: l'aspartame è più costoso dello zucchero bianco e dei polioli e incontrarlo nel negozio come additivo separato è una rarità.

Dolcificanti - Pros

naturalezza

In contrasto con l'artificiale (come il sucralosio o l'acesulfame K) i polioli sono sostanze prodotte naturalmente. Questi includono il sorbitolo, che è presente in piccole concentrazioni in alcuni tipi di frutta e verdura e in una scala industriale ottenuta dall'idrogenazione del glucosio. Lo xilitolo è prodotto anche nello stesso modo dallo zucchero trovato nella corteccia di betulla. Tuttavia, come è stato detto prima, non si deve trascurare la natura industriale della produzione di questi composti e dei rischi associati.

A basso contenuto calorico

L'indubbio vantaggio dei sostituti dello zucchero è il loro basso valore energetico. Grazie a lei, sono popolari tra le persone che cercano di ridurre e / o mantenere il peso corporeo normale. Tali sostanze sono anche raccomandate come elemento per la prevenzione dell'obesità (anche se in questo caso non può essere l'unica raccomandazione dietetica).

Più dolce dello zucchero

I polioli hanno una dolcezza dell'ordine di 0,85-1 rispetto al saccarosio, cioè sono molto meno o ugualmente dolci. Ma i dolcificanti intensivi, come suggerisce il loro nome, sono 50-100 volte più dolci del saccarosio, quindi possono essere aggiunti in quantità molto minori.

Anti-carie e effetto antimicrobico

A differenza dello zucchero bianco, i polioli possono essere parte della prevenzione della carie, il che spiega la loro aggiunta ai dentifrici o alle gomme da masticare. Inoltre, l'uso di xilitolo è permesso durante il trattamento della candidosi, finalizzato a combattere la riproduzione della Candida albicans, ma questa è una domanda molto individuale.

Indice glicemico inferiore o pari a zero

È dimostrato che i sostituti dello zucchero aumentano solo leggermente il livello di glucosio nel sangue dopo la somministrazione, il che indica che non dipendono dal metabolismo dell'insulina. Per questo motivo, tali sostanze possono essere una buona alternativa al fruttosio, ampiamente utilizzato dai diabetici e dalle persone con insulino-resistenza. Dopotutto, il suo eccesso può contribuire alla degenerazione grassa del fegato e all'insufficienza renale.

Sostituti dello zucchero - non privi di vantaggi o svantaggi dei prodotti. Basso indice glicemico, gusto, simile allo zucchero bianco, basso contenuto calorico, indubbiamente, favoriscono il loro uso. Tuttavia, il prezzo, la scarsa disponibilità e i possibili effetti collaterali trasformano tali "alternative dolci" in un prodotto che non è destinato a tutti. Come sempre e in ogni cosa, il principio di moderazione funziona meglio. E in questo caso riguarda non solo lo zucchero bianco, ma anche i suoi sostituti.

Come sostituire lo zucchero: tipi di dolcificanti e sostituti dello zucchero, i loro benefici e i loro rischi

Ci sono molte discussioni sui benefici e sui danni degli edulcoranti e degli edulcoranti.

Prima di procedere alla considerazione di specifici edulcoranti e sostituti dello zucchero, sarà necessario fare una digressione spiegando ai non specialisti il ​​metodo per determinare la dolcezza relativa delle sostanze.

Come viene misurata la dolcezza?

Il senso del gusto è molto soggettivo e può differire anche in una persona, sia a causa di una specifica condizione fisica che a seconda dello stato dei recettori del gusto.

In alcuni casi, le differenze possono essere radicali in generale (il lettore interessato può, per esempio, guardare un articolo su Wikipedia sull'azione di Mirakulin), e quindi gli assaggiatori professionisti negli intervalli tra le definizioni del gusto di un prodotto solitamente risciacquano la cavità orale con qualcosa di "neutralizzante" (più spesso acqua pura). o tè leggermente preparato).

È importante capire che la sensibilità dei recettori del gusto dipende in modo estremamente disomogeneo dalla concentrazione della sostanza in esame: generalmente ha generalmente un aspetto a forma di S - con una soglia inferiore (taglio) e superiore (saturazione).

Se la dolcezza è condizionatamente "non uguale", la soluzione di test iniziale viene diluita un certo numero di volte (la scala binaria viene spesso utilizzata - 2, 4, 8, e così via) finché le sensazioni "coincidono".

Ciò dimostra che tutte le stime di dolcezza sono molto condizionali, e una frase come "questa sostanza è mille volte più dolce dello zucchero" riporta solo un livello di diluizione in cui è paragonabile in dolcezza alla soluzione di cui sopra (può anche accadere che la sostanza assunta in una forma concentrata asciutta si rivelerà, ad esempio, francamente amaro).

La differenza tra edulcorante e dolcificante

Di solito, gli edulcoranti sono sostanze che assaggiano dolcemente utilizzate per aggiungere dolcezza ad un prodotto alimentare anziché zucchero - di regola, per ridurre il contenuto calorico con lo stesso livello di dolcezza.

Dal punto di vista dell'Associazione internazionale dei produttori di dolcificanti e prodotti a basso contenuto calorico (Consiglio di controllo calorico), solo il fruttosio monosaccaride fruttosio e tali alcoli polivalenti come sorbitolo e xilitolo dovrebbero essere riferiti a sostituti dello zucchero e le sostanze dolci che non partecipano al metabolismo umano (con valore energetico nullo) dovrebbero essere definite in un gruppo di dolcificanti intensi.

I benefici e i danni degli analoghi del glucosio

Dal punto di vista di un paziente diabetico, tutte le sostanze, in un modo o nell'altro nel processo di elaborazione metabolica da parte dell'organismo che produce glucosio, sono potenzialmente dannose (o almeno - da prendere in considerazione nell'equilibrio glicemico totale).

Pertanto, il fruttosio (un isomero di glucosio che si converte facilmente in esso nel corpo) e il saccarosio (un disaccaride che unisce fruttosio e residui di glucosio) sono potenzialmente dannosi per loro, sebbene siano perfettamente normali intermedi alimentari e metaboliti regolari per il corpo umano.

L'aspartame deve essere considerato separatamente, poiché è scomposto in due amminoacidi facilmente digeribili e una molecola di metanolo nel corpo umano - e per questo motivo non è consigliato abusarne (ad esempio, assumendo più di 50 mg per chilogrammo di peso corporeo).

È anche controindicato per le persone che soffrono di fenilchetonuria, motivo per cui i prodotti contenenti aspartame devono avere un avvertimento "contiene una fonte di fenilalanina".

Sostanze condizionalmente innocue come il ciclamato e, in particolare, la saccarina sono utilizzate nella maggior parte dei casi a causa della loro economicità: per questo la saccarina si trova spesso nella maionese e in altri prodotti alimentari prodotti industrialmente "con tecnologia semplificata".

Classificazione dei sostituti dello zucchero

Convenzionalmente, possono essere suddivisi in naturali (con una vasta distribuzione naturale come componenti naturali "almeno" in alcuni prodotti) e artificiali (sintetizzati nelle condizioni di una particolare produzione chimica).

Di seguito una breve descrizione delle sostanze più frequentemente utilizzate, con il loro numero di identificazione dell'additivo alimentare registrato (se presente) e il loro approssimativo "livello di dolcezza" relativo al saccarosio.

naturale

Per naturale includono:

  • il fruttosio è un monosaccaride naturale molto diffuso, un metabolita naturale e un isomero di glucosio (dolcezza 1,75);
  • sorbitolo (E420) - un alcol esatomico diffuso con un valore di energia 1,5 volte inferiore rispetto al saccarosio (dolcezza 0,6);
  • il xilitolo (E967) è un alcool pentaidrico naturale, in base al bilancio energetico è vicino al saccarosio (dolcezza 1,2);
  • stevioside (E960) è un glicoside policiclico innocuo e facilmente escreto prodotto da un estratto di piante del genere Stevia (dolcezza 300).

artificiale

Il gruppo di sostituti dello zucchero artificiale è determinato da:

  • saccarina (sodio saccarinato, E954) è un composto eterociclico della classe immide, è usato nella forma del suo sale di sodio, è parte del dolcificante con il nome commerciale "sucracite" (dolcezza 350, può dare un sapore metallico sgradevole in bocca);
  • il ciclammato (ciclamato di sodio, E952) è una sostanza della classe sulfomat, un potenziale cancerogeno e teratogeno, è vietato alle donne in gravidanza (dolcezza 30);
  • aspartame (L-α-aspartil-L-fenilalanina metilestere, E951) - può essere formalmente attribuito alle proteine, assorbite dal corpo, a basso contenuto calorico (dolcezza 150);
  • sucralosio (trichloro galactosucrose, E955) è un derivato del cloro di galattosucrosi, sintetizzato dallo zucchero (dolcezza 500).

Quali dolcificanti possono essere usati dai diabetici?

Il diabete ha paura di questo rimedio, come il fuoco!

Hai solo bisogno di applicare.

I diabetici dovrebbero escludere solo fruttosio e ciclammato dai sostituti dello zucchero.

Sebbene il sucralosio sia costituito da saccarosio, è considerato innocuo per i diabetici, poiché l'85% della dose singola che è entrata nel corpo umano viene immediatamente rimosso e il restante 15% di solito esce entro 24 ore.

Video correlati

Circa i benefici e i pericoli degli edulcoranti nel video:

  • Stabilizza a lungo i livelli di zucchero
  • Ripristina la produzione di insulina da parte del pancreas

Sostituto dello zucchero: cos'è

È impossibile immaginare il trattamento del diabete senza correzione nutrizionale. Prima di tutto, l'endocrinologo ti dirà come scegliere un dolcificante e / o un sostituto dello zucchero (dolcificante) - una sostanza speciale che ha un sapore dolce. Le persone hanno da tempo provato a dolcificare i prodotti senza usare zucchero naturale (saccarosio). Pertanto, i sostituti del saccarosio e gli edulcoranti hanno una ricca storia secolare.

Ad esempio, nell'antica Roma, l'acetato di piombo (II) ha addolcito acqua e altre soluzioni per bere. E questo nonostante il fatto che lo "zucchero di piombo" sia uno dei veleni più tossici che causano danni irreparabili al corpo umano. Questo pericoloso composto fu trovato fino alla metà del XIX secolo, molto spesso per la falsificazione del cibo. Nell'antica Grecia, per aggiungere dolcezza e migliorare il gusto, i prodotti della vinificazione venivano conservati in vasi di piombo. Nel 1879, Saccharin fu inventato e nel 1965 - aspartame.

Ad oggi, molto è cambiato, perché gli scienziati distinguono chiaramente tra i due concetti di "sostituto dello zucchero" e "edulcoranti". I dolcificanti partecipano ai processi metabolici nel corpo, hanno un contenuto calorico quasi uguale con lo zucchero. I dolcificanti non sono coinvolti nel metabolismo, il loro contenuto calorico è quasi sempre pari a zero.

Tutti i sostituti dello zucchero e gli edulcoranti sono divisi in due grandi gruppi:

Gli edulcoranti naturali comprendono: stevia, fruttosio, miele, alcuni sciroppi (acero, carciofo, topinambur, agave), zucchero di cocco, polvere di lucuma, sorbitolo, xilitolo, ecc.

Fruttosio. 1,5-1,7 volte più dolce dello zucchero normale, ma ha un basso indice glicemico (GI), solo 19 Ed. Il fruttosio viene assorbito più lentamente nel corpo, ma può causare un aumento significativo del livello di glucosio nel sangue, perché è usato con il diabete con cautela. Anche il consumo insostenibile di fruttosio, glucosio e / o grassi saturi ridurrà la sensibilità delle cellule epatiche all'azione dell'insulina.

Un dolcificante naturale può anche essere sotto forma di sciroppo: una sostanza liquida, semi-liquida, viscosa. Ognuno di questi ha molte proprietà utili.

Ad esempio, sciroppo:

  • da agave (GI fino a 30). Non consente significativi salti di zucchero nel sangue, due volte più dolce del saccarosio. L'inulina è presente. Il 91 - 95% è costituito da fruttosio, quindi, quando si prende il diabete, osservando la dose minima;
  • dal carciofo (GI 20). Molto più dolce dello zucchero, oltre all'inulina, c'è una piccola quantità di insulina. Ideale per fornire nutrimento e mantenere la salute generale nei diabetici;
  • dal topinambur (GI 15). Contiene una quantità record di inulina, il gusto del miele è ben visibile nella tavolozza dei gusti;
  • acero. Come parte non c'è praticamente glucosio, e lo zucchero è molto meno che nel miele. Lo sciroppo d'acero è ricco di zinco, antiossidanti (polifenoli), sodio, fitormoni, calcio, potassio, fosforo, ferro.

Zucchero di cocco Produci, lavorazione il succo di una palma da cocco. Nella palette del gusto si possono rintracciare leggere note di caramello, il sapore ricorda in qualche modo lo zucchero di canna. La presenza di potassio, magnesio, zinco, ferro, vitamine B3, B6 rende questo prodotto particolarmente utile per l'uomo. Lo zucchero di cocco contiene una grande quantità di inulina e aumenta la sensibilità dei tessuti all'insulina. L'indice glicemico del prodotto vegetale è 35.

Polvere di lucuma. Prende il nome da un piccolo albero proveniente dalle foreste umide e dalla costa del mare del Perù, del Cile e dell'Ecuador sud-orientale. La polvere di Lukum ha un IG basso ed è utile in dessert, torte, gelati, yogurt, macedonia di frutta. La composizione naturale del prodotto contiene una grande quantità di vitamine B1, B2, B3, beta-carotene, micro e macro elementi. GI è uguale a 15!

Xilitolo e sorbitolo. Gli alcoli zuccherini naturali, che si sciolgono bene in acqua, resistono anche a trattamenti termici ripetuti, hanno un lieve effetto coleretico e lassativo. Per prevenire le violazioni del tratto gastrointestinale, la dose giornaliera di queste sostanze non deve superare i 50 grammi.

Cosa c'è di meglio: zucchero ordinario o analoghi? Lo zucchero per i diabetici è veleno, perché il suo uso è inaccettabile. Pertanto, il compito del medico curante è nella corretta selezione di sostituti dello zucchero.

Dolcificanti: danni e benefici per adulti e bambini

E quali sono i dolcificanti che danneggiano e beneficiano del loro uso? Quasi tutti gli edulcoranti hanno una natura artificiale e molti medici non raccomandano ai diabetici di usare questi composti, come possibile manifestazione di un effetto cancerogeno.

I dolcificanti chimici includono:

  • Saccarina (E954). È stato inventato con mezzi artificiali, manca di calorie, quindi è particolarmente indicato per le persone che hanno il diabete associato al sovrappeso.
  • Aspartame (E951). Nel tratto digestivo umano, si scompone in due aminoacidi e metanolo, il veleno più forte. Inoltre, il metanolo attraversa uno stadio di ossidazione e "si trasforma" in formaldeide. L'aspartame non è combinato con il trattamento termico dei prodotti. I nutrizionisti non raccomandano l'aspartame per sostituire lo zucchero normale.
  • Ciclamato (E952). In considerazione delle proprietà teratogene, è severamente vietato alle donne in gravidanza. Questo dolcificante chimico è ideale per bevande gassate.
  • Sucralosio (E955). E 'stato sintetizzato nei primi anni '80 del secolo scorso, quasi 600 volte più dolce dello zucchero, ma il GI è equiparato a zero. Solo il 15% viene assorbito da un corpo sano e dopo un giorno viene completamente eliminato dal corpo. Non sono stati rilevati effetti dannosi. Il sucralosio è consentito alle donne in stato di gravidanza, può essere tranquillamente trattato termicamente.

Ma in vendita puoi trovare tipi naturali di dolcificanti. Ad esempio, Stevioside (E960). Stevioside è un estratto di erba di stevia riciclata. Il prodotto ha un basso contenuto calorico, un sapore di erbe discreto, ci vogliono diversi minuti per dissolversi in acqua. Il contenuto di calorie è pari a zero, il prodotto è assolutamente innocuo per la salute.

Gli effetti dannosi dell'assunzione di edulcoranti sono:

  • il rischio di sviluppo di molte moderne malattie della civiltà (diabete mellito di tipo 2, malattie cardiovascolari, eccesso di peso);
  • squilibrio della microflora intestinale, che provoca una diminuzione delle funzioni protettive del sistema immunitario, assorbimento insufficiente di sostanze nutritive;
  • l'aspetto della dipendenza dai dolci;
  • capacità di causare patologia oncologica di cui sopra.

Parlando dei benefici degli edulcoranti, notiamo che questi prodotti sono privi degli effetti metabolici nocivi dello zucchero e delle calorie, stimolano le papille gustative responsabili dei dolci sulla superficie della lingua. L'uso di molti dolcificanti può ridurre significativamente il costo delle bevande gassate, della pasticceria e di altri alimenti.

Quale dolcificante scegliere, date le malattie associate

Conoscendo l'astuzia del decorso del diabete, è importante sapere quale sostituto dello zucchero scegliere o scegliere i dolcificanti. Diamo una breve panoramica.

Se il CD è coniugato:

  • con l'obesità, la stevia, il sucralosio farà;
  • con la malattia cardiaca, il massimo beneficio porterà zucchero di cocco sano e sciroppo di topinambur;
  • con impotenza, quindi scegliere lo sciroppo d'acero;
  • con il colesterolo alto, quindi usiamo lo sciroppo di topinambur, la steviosi;
  • con la pressione alta, quindi prendi lo sciroppo di topinambur, il lukum in polvere e / o la stevia;
  • in violazione del tessuto trofico, arricchire la dieta con zucchero di cocco, polvere di lukuma.

Il dolcificante migliore e sicuro per le donne in gravidanza è la stevia, il sucralosio e il ciclamato, che è particolarmente dannoso per il feto in via di sviluppo, è proibito. Ridurre il rischio di cancro dello zucchero di cocco. Lo xilitolo, il sorbitolo ha un effetto lassativo.

Quale sostituto dello zucchero scegliere, verrà richiesto dalle istruzioni allegate a ciascuna confezione del prodotto. Oggi ci sono dolcificanti e dolcificanti in compresse e polveri sul mercato. Ad esempio "NutraSweet", "Equal", "Spoonful", "Surel", "Dulko", "Sladex". Ma, a prescindere da quale sceglierai, assicurati di seguire il dosaggio consentito, prendere in considerazione i possibili effetti collaterali e le controindicazioni. Prenditi cura di te stesso e scegli il cibo correttamente!

Sostituti dello zucchero

Sostituti dello zucchero

Tutti gli zuccheri, gli zuccheri e gli edulcoranti utilizzati nella tecnologia alimentare possono essere suddivisi in due grandi gruppi: zuccheri e zuccheri; dolcificanti.

Zucchero e zuccheri sono classificati come prodotti alimentari. Applicali senza limiti, guidati solo dal gusto e dalla ricetta approvata e dall'introduzione di dolcificanti nel limite dei prodotti. Il gruppo di sostanze zuccherine comprende monosaccaridi (glucosio, fruttosio, xilosio, sorbosio, galattosio e mannosio), disaccaridi (lattosio, maltosio, lattulosio - un disaccaride costituito da molecole di fruttosio e galattosio), sciroppi e sciroppi di amido.

Gli edulcoranti intensi sono sostanze non zuccherine utilizzate per dare un gusto al gusto di un prodotto e possono essere centinaia di volte più dolci dello zucchero. I dolcificanti non trasportano il carico di energia, non richiedono l'assorbimento di insulina, non causano la carie.

sciroppo

Gli sciroppi sono prodotti da piante di zucchero: acero da zucchero, sorgo; da radici di cicoria e tuberi di topinambur. Gli sciroppi contengono fino al 65-67% di zuccheri, minerali e altre sostanze che passano dalle materie prime. Sono un liquido denso da marrone chiaro a marrone scuro, sapore dolce e gradevole, con un odore caratteristico.

Gli sciroppi sono anche preparati sulla base di sciroppo di amido in una vasta gamma. Melassa diluita con sciroppo di zucchero o succhi di frutta e bacche, aggiungere acido citrico, essenze, coloranti.

Lo sciroppo di glucosio-fruttosio è ottenuto dallo sciroppo di amido. Questo sciroppo contiene il 71% di sostanza secca. Frazione di massa (in termini di sostanza secca): glucosio - 52%; fruttosio - 42; oligosaccaridi - circa il 6%.

Gli sciroppi sono utilizzati in pasticceria, panetteria e altre industrie.

Non solo i carboidrati, ma anche i glucosidi, le proteine, i polialcoli, ecc. Hanno un sapore dolce, alcuni sono sostanze dolci naturali, altri sono sintetici.

poliolo

Il polialcohol include xilitolo (E967) e sorbitolo (E420). Non hanno gruppi riducenti, non partecipano a reazioni di melanoidina, non causano oscuramento dei prodotti quando riscaldati. Questi sostituti dello zucchero sono ben assorbiti dal corpo.

Gli alcoli di zucchero sono utilizzati nella fabbricazione di dolciumi, cosmetici, tensioattivi. Possono essere utilizzati nella produzione di prodotti alimentari sottoposti a trattamento termico, ma si tenga presente che la loro dissoluzione in acqua avviene con l'assorbimento del calore.

Gli alcoli zuccherini rispetto agli zuccheri sono assimilati da un numero significativamente minore di microrganismi, pertanto i prodotti preparati utilizzando alcoli di zucchero, in particolare lo xilitolo, sono meno suscettibili alla degradazione microbiologica.

Il sorbitolo si trova in natura nei frutti di cenere di montagna, rosa selvatica e altri, ed è ottenuto dal glucosio per idrogenazione.

Lo xilitolo cristallino è prodotto da gusci di cotone, pannocchie di mais. È un cristallo bianco, è consentita un'ombra leggermente giallastra. Lo xilitolo è inodore, il contenuto di umidità più elevato è dell'1,5%, l'1% del 2%.

Lo xilitolo è un dolcificante energetico che svolge un ruolo importante per un corpo indebolito di un paziente con diabete. Il suo contenuto calorico è 4,06 kcal / g, le sue proprietà medicinali sono migliori di tutti i sostituti dello zucchero - saccarosio, glucosio e persino sorbitolo, che, come lo xilitolo, influenza la secrezione di insulina, ma causa irritazione all'intestino.

L'attività battericida di xilitolo è superiore a quella di sorbitolo e saccarosio. Grazie alle sue proprietà battericide, può essere ampiamente utilizzato nell'industria alimentare per stabilizzare i grassi alimentari, aumentare la durata di conservazione dei concentrati caseari, proteggere i cibi dal deterioramento dell'umidità media (15-40%), migliorare il colore e il sapore dei prodotti.

Mannum (F421) si trova nelle alghe, funghi. È utilizzato come materia prima nella produzione di sostanze attive in superficie, nonché come componente nella produzione di cosmetici.

Il maltitolo (E965) è non igroscopico, resistente al calore, non interagisce con gli amminoacidi, è ottenuto dallo sciroppo di glucosio con un alto contenuto di maltosio. Viene utilizzato, in particolare, nella preparazione del confetto, in quanto fornisce la durezza e la resistenza del rivestimento del guscio, simile al saccarosio, con un contenuto calorico inferiore e grado di dolcezza.

Il palatite (isomalgite, o isomalg F.953), a seconda dell'applicazione, può essere ottenuto in grani di varie dimensioni - dal granulato alla polvere. Prodotto da saccarosio mediante trattamento enzimatico a isomaltulosio (palatinose), seguito da idrogenazione catalitica.

Per suo gusto, l'isomalgite è vicino al saccarosio, ma è scarsamente assorbito dalle pareti del tratto intestinale e può essere utilizzato nella preparazione di prodotti diabetici. Dà volume ai prodotti, fornisce la struttura richiesta, dolcezza media, quindi viene utilizzato nella preparazione di cioccolato, arrosto, caramello morbido e duro, confetto, gelato, confiture e altri alimenti, gomma da masticare, non causa carie. Il punto di fusione dell'isomaltite è di circa 145 "C, quindi può essere utilizzato durante il trattamento termico e nei processi di estrusione, anche nell'industria farmaceutica.

Lactit (E966) è fisicamente e chimicamente il più vicino al saccarosio. Lactit non igroscopico, ha un gusto dolce e puro, non lascia alcun sapore estraneo in bocca. Ottenuto dal lattosio mediante idrogenazione ad alta temperatura.

I prodotti dolciari con lattitolo (biscotti, biscotti, waffle, muffin, ecc.) Mantengono a lungo una buona sensazione di croccantezza, mentre i prodotti a base di xilitolo o sorbitolo si ammorbidiscono rapidamente e perdono questo effetto. Per lungo tempo persiste e caramelle caramellate, cotte sul lattitolo. Lactit può essere utilizzato sotto forma di polvere per l'aspersione dei dolciumi. L'uso del lattitolo consente di preparare cioccolato a basso contenuto calorico e a basso contenuto di grassi.

glicosidi

Gli edulcoranti naturali di origine glicosidica sono ottenuti da varie piante (stevia, agrumi, ecc.). I glicosidi sono sostanze organiche le cui molecole consistono in un carboidrato e un componente non-carboidrato.

Stevioside è ottenuto dalla pianta di stevia (miele erba Stevia rebaudiana Bertoni), appartiene agli edulcoranti intensivi, la dolcezza totale dello stevioside purificato varia da 250 a 300. Stevioside è facilmente solubile, stabile durante la lavorazione e il russare, praticamente non scomposto nel corpo, non tossico.

Il dolcificante con stevioside in combinazione con dolcificanti artificiali è prodotto con il marchio naturesvit con un grado di dolcezza di 200 e 250.

Nella radice di liquirizia (liquirizia) contiene la glicirrizina (E958) - nella sua forma pura è una sostanza cristallina incolore, praticamente insolubile in acqua fredda, ma solubile in acqua bollente e alcol etilico. La glicirrizina è 50-100 volte più dolce del saccarosio, ma non ha un gusto dolce pronunciato, ha un sapore e un odore specifici, che ne limitano l'uso. In presenza di saccarosio ha un effetto sinergico. Poiché l'isolamento della glicirrizina dalla liquirizia in forma pura è associato a determinate difficoltà e il grado di escrezione non supera il 30-40%, gli estratti utilizzati nella produzione di sigarette, tabacco e industria dolciaria sono ottenuti dalla radice di liquirizia.

L'osladina è isolata dalle radici delle felci, la sua struttura è simile a quella dello stevioside. L'osladina è circa 300 volte più dolce del saccarosio, ma la sua concentrazione estremamente bassa nelle materie prime (0,03%) rende il suo uso poco pratico.

Da naringin (contenuto nella buccia degli agrumi), il dolcificante neoesperidin dihydrochalcon (citrosis) (E959) si ottiene con un rapporto di dolcezza di 1800-2000. La dose giornaliera raccomandata di nitrosi è determinata al livello di soli 5 mg per 1 kg di peso corporeo umano, cioè solo circa 50 mg di citrosi sono necessari per una sostituzione completa del saccarosio. La sensazione di dolcezza causata dalla citrosi è più lunga rispetto al saccarosio - quasi 10 minuti dopo l'ingestione.

Il citrato è stabile e non perde la dolcezza durante la pastorizzazione di bevande, ad alte pressioni e in ebollizione in ambiente acido, durante la fermentazione degli yogurt. E 'ben combinato con altri dolcificanti, tra cui xilitolo e sostituti dello zucchero artificiale, nella maggior parte dei casi, migliora le proprietà aromatizzanti dei prodotti.

Una vasta gamma di prodotti viene prodotta all'estero con nitrosa - confetteria, cioccolato, gelati, marmellate, latticini, muesli, tè e caffè istantanei, nettari e succhi di frutta, bibite e liquori, salse, bevande secche, additivi alimentari complessi, ecc. utilizzato anche nella produzione di chewing gum, dentifrici, aerosol per rinfrescare la bocca.

Dolcificanti di origine proteica

L'interesse per gli edulcoranti di origine proteica è aumentato dagli anni '60, poiché un numero di sostanze precedentemente utilizzate è stato bandito a causa della loro sospetta cancerogenicità.

Dai frutti di Richardelci dulcifica, cresciuti in Africa, miraculia isolata con un peso molecolare di 40 LLC. Questi frutti sono chiamati frutti miracolosi, sono di colore rosso e ricordano le olive in forma. Il principio attivo è in un guscio sottile. Il nome "miracolo di frutta" è associato con la sua vasta gamma di sapori - dal gusto pszko-aspro di succo di limone al gusto di una bevanda dolce con un sapore di agrumi. La Miraculina è stabile a pH da 3 a 12, può essere usata come modificatore del gusto (diventa dolce in acida), ma non è resistente al calore. A causa della scarsità di materie prime, la possibilità del suo utilizzo è limitata.

Il Monelipe è ottenuto dal frutto molto dolce della pianta Diosco-rephellum cumminsii (Dioscorephyllum), che cresce nell'Africa occidentale. È più dolce del saccarosio 1500-3000 volte, ma non tutte le persone, provoca una sensazione di dolcezza. La monelin non è tossica, ma la sua instabilità termica e la complessità della sintesi rendono problematico l'uso pratico del monelin.

La taumatina è isolata dai frutti del frutto dell'Africa occidentale Kathamphe (Thaumatococcus donielli) (E957) - una miscela di proteine ​​che ha un sapore dolce. Da 1 kg di frutta si ottengono 6 g di proteine ​​con una dolcezza di 3000-4000 volte superiore alla dolcezza del saccarosio, un valore energetico di 4 kcal / g. Resistente al gelo, all'essiccazione e alle condizioni acide. Quando la temperatura sale a 75 ° C e pH 5, si verificano la denaturazione delle proteine ​​e la perdita di dolcezza, ma rimane l'effetto di un sapore migliore.

A base di taumatina, la talina viene prodotta con una dolcezza di 3500, che, per il suo gusto elevato, promette di essere utilizzata nella produzione di gomme da masticare, dentifrici, ecc.

Dolcificanti artificiali

I dolcificanti artificiali sono stati ampiamente usati in Russia negli ultimi dieci anni. Questi includono saccarina, ciclamato, aspartame e altri.

La saccarina (E 954) è un dolcificante non nutritivo con un grado di dolcezza di 450. In forma pura, è una polvere cristallina bianca, ben solubile in soluzioni acquose (fino a 700 g / l), stabile, anche durante la lavorazione ad alta temperatura dei prodotti. Il "gusto metallico" osservato può essere eliminato mescolando saccarina con altri sostituti del saccarosio. La saccarina è molto stabile durante il congelamento e il riscaldamento, conserva la dolcezza in presenza di acidi, adatta a quasi tutti i tipi di frittura e cottura. Pertanto, la saccarina è utilizzata principalmente nella preparazione di bevande analcoliche, in prodotti da forno, marmellate, in conserve di frutta, nella preparazione di salse e dessert, in cosmetici, prodotti farmaceutici, nella produzione di chewing gum.

Il ciclamato (E952) è un dolcificante senza calorie. In forma pura, è una polvere cristallina bianca, stabile quando riscaldata a 250 ° C, stabile durante la lavorazione, il trattamento termico e lo stoccaggio. È ben sciolto in acqua (fino a 200 g / l), il grado di dolcezza è 30, il senso del gusto della dolcezza aumenta lentamente. Nonostante il fatto che i ciclamati siano stati scoperti già nel 1937, il loro uso è stato permesso in più di 50 paesi del mondo, sono stati recentemente approvati per l'uso nei paesi dell'UE.

L'aspartame (E951) (nomi commerciali: Sweety, Slastilin, Surazid, NutraSweet) cominciò a essere utilizzato come sostituto dello zucchero nel 1981, gli Stati Uniti furono i primi, poi il Regno Unito. L'aspartame è un dolcificante digeribile, ipocalorico, ad alta intensità, quasi 200 volte più dolce dello zucchero, ha un contenuto calorico di 3,85 kcal / g, si ottiene sintetizzando due aminoacidi proteici: acido aspartico e fenilalanina e una piccola quantità di metil etere. Crolla quando riscaldato, e quindi inadatto per alcuni alimenti.

Le applicazioni più comuni di aspartam sono: la produzione di bevande analcoliche, yogurt, prodotti caseari, gelati, creme, dolciumi, cioccolata calda, birra a basso tenore alcolico, gomma da masticare, come dolcificante da tavola. L'aspartame può essere aggiunto in piccole quantità nella preparazione di alcuni tipi di zuppe, insalate di patate e cavoli, patatine.

L'aspartame è controindicato nelle persone che soffrono di fenilchetonuria (una malattia che comporta una violazione del metabolismo della fenilalanina)

L'acesulfame K (E950) è un dolcificante non nutritivo indigeribile con un livello di dolcezza di 200 (marchio Sunett), ottenuto negli anni '70, ma approvato per l'industria alimentare nel 1988. In forma pura, è una polvere cristallina bianca, termicamente e chimicamente stabile, ben solubile in acqua, a temperatura ambiente può essere conservato fino a 6-8 anni, è altamente resistente a pH da 3 a 7, non igroscopico, ad alte concentrazioni appare un retrogusto amaro.

Come dolcificante alimentare, l'acesulfame viene utilizzato, di regola, in combinazione con altri dolcificanti, e soprattutto con aspartame, nonché con carboidrati (saccarosio, fruttosio), che vengono aggiunti per una migliore correzione del gusto.

L'acesulfame viene utilizzato nella produzione di bevande analcoliche, nettari e concentrati, latticini, creme, dessert, gelati, confetture, marmellate, frutta e verdura in scatola, prodotti da forno, dolci, dolci, torte, gomme da masticare, medicine.

Sucralose (E955) - un dolcificante senza calorie ad alta intensità sviluppato e prodotto dalla società britannica Tate Lyle nel 1976 trattando il saccarosio puro con il cloro; non ha calorie e il cloruro formato è un composto sicuro presente in molti alimenti e bevande consumati quotidianamente. Nella sua forma pura - i cristalli dal bianco al color crema, inodore, hanno un persistente sapore dolce senza un sapore sgradevole, quasi 600 volte più dolce del saccarosio.

Il sucralosio è utilizzato nella produzione di bevande alcoliche e soffici, dolci a base di latte, frutta e verdura in scatola e surgelata, marmellate, confetteria e prodotti da forno, salse, maionese, marinate, cereali per la colazione, miscele secche (ad esempio muffin), gomme da masticare e altro.

Attualmente, le miscele di vari sostituti del saccarosio vengono utilizzate per controllare il gusto degli edulcoranti e ridurre il loro consumo. La maggior parte delle miscele di dolcificanti viene preparata utilizzando la saccarina, con la sua amarognola che si sovrappone e il gusto dolce viene esaltato. Sali di acidi organici o idrolizzati di amido sono usati come agenti di massa, producendo dolcificanti che sono molto simili nell'aspetto al saccarosio. Miscele di dolcificanti sono disponibili con vari nomi di marchi.

Altri Articoli Sul Diabete

Humulin è un mezzo per abbassare i livelli di zucchero nel sangue - insulina di durata media di azione.

Lavora con il diabete

Complicazioni

Il lavoro straordinario nel diabete è altamente indesiderabile. La restrizione include anche il lavoro fisico, le professioni legate a situazioni stressanti, i rischi per la vita e le condizioni di lavoro difficili.

Molti diabetici sono interessati alla domanda su quanto siano compatibili i concetti di diabete e frutta. Questa patologia del sistema endocrino richiede il monitoraggio obbligatorio della quantità di zucchero nel sangue, che si ottiene seguendo una dieta a basso contenuto di carboidrati.